Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 CIR Campionato Italiano Rally

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
AutoreMessaggio
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: CIR Campionato Italiano Rally    Sab 26 Mar 2011 - 9:23

Calendario CIR 2011
27 marzo – Rally del Ciocco
17 aprile – Rally 1000 Miglia
8 maggio – Rally Costa Smeralda
5 giugno – Rally Targa Florio
19 giugno – Rally del Salento
17 luglio – Rally di San Crispino
4 settembre – Rally del Friuli e Alpi Orientali
18 settembre – Rally San Martino di Castrozza


Ultima modifica di Alex il Sab 26 Mar 2011 - 9:25, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Sab 26 Mar 2011 - 9:24

CIR - Il 35° Rally 1000 Miglia pronto ad accendere una nuova sfida continentale

In attesa di vedere sventolare la prima bandiera di partenza del Campionato Italiano Rally il prossimo fine settimana sulle strade del Rally del Ciocco (LU), la trentacinquesima edizione del Rally 1000 Miglia, in programma dal 14 al 16 aprile, è pronta ad accogliere sulle proprie strade una nuova sfida dalla doppia valenza. Saranno quella oramai classica e prestigiosa del Campionato Europeo Rally FIA, del quale Brescia ha l'onore ed il piacere di avviare i duelli, oltre a quella tricolore, per il quale la gara bresciana è da anni tappa irrinunciabile.
Dopo la soddisfazione di aver ricevuto dalla Federazione Internazionale dell'Automobile il riconoscimento quale Best European Rally Championship Organizer 2010, quindi di migliore gara in assoluto del Campionato continentale dell'anno passato, la celebre gara della Freccia Rossa sta marciando velocemente verso il suo momento clou: quello che accenderà i motori.

PRONTI PER LA 'PRIMA' CONTINENTALE
Per sabato 2 aprile prossimo è fissato il termine ultimo per ricevere le domande di iscrizione, che da due settimane a questa parte stanno arrivando in numero considerevole all'Ufficio Sportivo dell'Automobile Club Brescia. Ancora non si è in grado di conoscere tutti i nomi di coloro che andranno a sfidarsi sulle quattordici Prove Speciali previste ma è possibile però indicare coloro che potranno giocare un ruolo di primo piano nella 'partita' continentale: alla data odierna sono infatti ben ventuno gli iscritti al Campionato Europeo Rally FIA, una cifra importante che torna a ribadire la sempre maggiore attrazione che la corsa al titolo continentale esercita sia sui i piloti che sulle squadre.
Tra gli iscritti all'ERC 2011 figurano al momento ben undici piloti italiani, tra cui il Campione in carica Luca Rossetti, i pluridecorati Giandomenico Basso e Renato Travaglia, entrambi già campioni d'Europa nel recente passato, poi Luca Betti, Alessandro Perico, Piero Longhi, Corrado e Luigi Fontana, Francesco Parli (che corre però con licenza svizzera) ed i giovani Stefano Albertini e Giovanni Vergnano.
Tra gli stranieri, è pressochè certa la presenza polacchi Michal Solowow, Maciej Oleksowicz e Maciej Rzeznik, del bulgaro Dimitar Iliev, del ceko Antonin Tlustak e del francese Mathieu Biasion. Il Rally 1000 Miglia sarà dunque una sfida totale, che riproporrà - come ogni anno - la sfida che vedrà opposti gli stranieri agli italiani, in una vera e propria battaglia che si rinnova e che, nel passato, ha sempre visto i nostri prevalere in larga misura. Una sola volta, infatti, il Rally 1000 Miglia è stato espugnato da uno straniero: nel 2003, quando vinse il portoghese Miguel Campos al volante di una Peugeot 206 WRC.

LA PRESENTAZIONE DEL CAMPIONATO EUROPEO RALLY
Il Campionato Europeo Rally inizierà a Brescia in tutti i sensi: in occasione del 35° Rally 1000 Miglia, infatti, si svolgerà la presentazione ufficiale del Campionato stesso, prevista per giovedì 14 aprile alle ore 15.30, immediatamente prima della Conferenza Stampa pre-event, presso la Sala Stampa ubicata presso il Quartier Generale della gara nella sede dell'Automobile Club Brescia. Il programma della presentazione del Campionato prevede poi la presenza di molti Organzzatori in Piazza della Vittoria, in coincidenza con la cerimonia di partenza: ad oggi, è certa la presenza a Brescia di rappresentanti dal Croatia Rally, del Barum Rally, del Rallye Antibes e del Rallye du Valais.

UNA GARA IN CONTINUA EVOLUZIONE
Tradizione e rinnovamento. In due parole il Rally 1000 Miglia 2011, che sarà proposto con una veste in parte nuova, pur conservando alcuni delle caratteristiche che nel recente passato l'hanno visto sempre più apprezzato da addetti ai lavori ed appassionati. Anche per il 2011 il Comitato Tecnico che affianca il Organizzatore ha progettato un percorso di alto livello, che rispecchia la tradizione di una delle gare più amate in assoluto al mondo. Pronto ad accendere le sfide più esaltanti e dotato di una logistica funzionale, per far lavorare al meglio tutti coloro che vi graviteranno intorno e anche per permettere al pubblico di essere vicino ai propri idoli. Partenza e arrivo della gara avranno luogo nel cuore di Brescia, in Piazza della Vittoria, rispettivamente nelle serate di Giovedì 14 e di Sabato 16 Aprile. Si tratta della conferma più importante, dovuta al notevole successo di pubblico della passata edizione ed alla sensibilità dell'Amministrazione Comunale e di Brescia Mobilità, nel rispetto della tradizione di una corsa dal nome leggendario.

LA LOGISTICA DI GARA
Come lo scorso anno, tutta l'organizzazione farà capo a Brescia: Direzione Gara, Segreteria, Sala Stampa e Centro cronometraggio saranno infatti nuovamente presso la sede dell'Automobile Club, in Via Enzo Ferrari a Brescia / San Polo. Il Parco Assistenza ed il Rally 1000 Miglia Village saranno allestiti anche nel 2011 in via Borgosatollo, nell'area solitamente destinata agli spettacoli itineranti, prospiciente la rotatoria del casello autostradale di Brescia Centro.

IL PROGRAMMA DI GARA
Giovedì 14 Aprile, dopo lo shakedown a Gavardo, previsto dalle ore 10:00 alle ore 15:00, il programma prevede la partenza tecnica dal Parco Assistenza di Via Borgosatollo alle 18:31. Poco più tardi, in Piazza della Vittoria, si terrà la cerimonia di partenza dalla pedana ufficiale, sulla quale gli equipaggi saranno presentati agli spettatori. Grazie ad un apposito tempo di neutralizzazione, ciascuna vettura sosterà per circa mezz'ora nel centro della città: si tratterà di un appuntamento che restituirà al Rally 1000 Miglia e alla Piazza l'atmosfera delle grandi corse di un tempo, quando i piloti incontravano appassionati e ammiratori per autografi, incoraggiamenti e interviste. Dal centro di Brescia, le vetture in gara si dirigeranno verso la prima novità del Rally 1000 Miglia 2011: la consueta Prova Spettacolo d'apertura tornerà infatti a Castrezzato, sulla pista dell'Autodromo di Franciacorta.
Nelle due giornate successive, Venerdì 15 e Sabato 16 Aprile, la corsa prenderà il via dal Rally 1000 Miglia Village di Via Borgosatollo: rispetto allo scorso anno il percorso di gara e le piesse lungo le strade già protagoniste di epiche edizioni del rally hanno subito alcune variazioni.
Nel disegnare il percorso dell'edizione 2011 si è cercato di ascoltare e soddisfare le esigenze del territorio, optando per una rotazione dei centri attraversati dalla gara, tenendo conto delle richieste di passaggio ricevute da molte Amministrazioni Comunali della provincia e cercando, allo stesso tempo, di non provocare disagi alla popolazione. Quest'anno, l'alto lago d'Iseo e la bassa Valle Camonica sono stati privilegiati rispetto al Lago di Garda.
Venerdì 15 Aprile le prove saranno la Acquebone, una novità assoluta per il CIR poiché mai disputata al Rally 1000 Miglia (era una Prova del Rally Valle Camonica quando questo era valido per il Campionato Italiano 2RM), la Colle San Zeno (la più lunga della gara, con oltre 30 km) e la classica Irma, tutte da ripetere due volte.
Sabato 16 aprile sarà la volta della 'Cavallino', della 'Moerna', che mancava da qualche anno (la prima parte è costituita dalla discesa della prova di 'Capovalle') e della 'Pertiche', anch'esse da percorere due volte, oltre alla 'Colle S. Eusebio', la prova più corta, da disputare una sola volta a favore delle telecamere della RAI, che la trasmetterà in diretta su RAI Sport.
Dalle 18:35 di sabato pomeriggio i concorrenti inizieranno ad arrivare ai piedi della pedana di Piazza della Vittoria, sulla quale i vincitori riceveranno i trofei, bissando l'affollata cerimonia di premiazione dello scorso anno.

MOLTE LE VALIDITA' IN CAMPO
Oltre alle titolazioni continentale ed italiana, ed alla validità per la Coppa d'Europa per vetture a due ruote motrici, il 35° Rally 1000 Miglia sarà valido anche per il Campionato Italiano per vetture di Produzione, per il tricolore Junior e per il Challenge Rally Nazionali di Zona 2, con coefficiente doppio.
Inoltre, a conferma dell'importante palcoscenico che solo la gara della Freccia Rossa sa proporre, ben tre Case automobilistiche hanno previsto i loro trofei promozionali: sono il Trofeo Mitsubishi Evolution Cup, il Trofeo Abarth 500 Rally ed il Trofeo Renault Clio R3 Top.

NOBILI INTENTI CON D.A.D.D.
Il 35° Rally 1000 Miglia sarà un evento firmato D-A.D-D., acronimo di "Drivers against drug and drunk", un'iniziativa che mira a sensibilizzare i giovani contro l'abuso di droga e alcool, utilizzando a tale scopo dei testimonial d'eccezione, piloti di auto e moto e, come nel caso del 1000 Miglia, anche eventi di particolare richiamo per il mondo giovanile: una vera e propria campagna informativa itinerante che attraversa tutta l'Italia. Obiettivo principale del progetto é quello di interagire direttamente con i giovani, unendo l'attività sportiva a quella informativa attraverso l'esperienza dei piloti, per sensibilizzare la fascia 'a rischio' sulla sicurezza stradale e sui pericoli che comporta la guida in stato di ebbrezza o sotto l'effetto di stupefacenti.
Utilizzare le competizioni agonistiche per fare informazione sulle conseguenze dell'abuso di droga e alcool alla guida significa rendere coscienti i giovani su come sia necessario seguire regole ben precise.
"Io guido, non bevo!" è lo slogan pensato per raggiungere i giovani nei luoghi del divertimento e dello sport e trasformarli in testimonial attivi dell'iniziativa, sensibilizzandoli contro la guida a rischio e invitandoli a correre solo 'in pista', seguendo le regole dei piloti autentici. Il progetto prevede la partecipazione di numerosi testimonial del mondo dello sport e dello spettacolo in un percorso per aiutare i giovani a capire quali sono i rischi per chi guida sotto l'effetto di alcool e sostanze stupefacenti.
(stopandgo.tv)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Sab 26 Mar 2011 - 9:27

CIR - Citroen sbarca nel Tricolore con Simone Campedelli e Andrea Crugnola!

Citroën torna nella massima espressione dei rallies italiani, con un impegno diretto caratterizzato dalla presenza di due vetture Citroën DS3R3 che verranno affidate a due giovani di talento, Simone Campedelli e Andrea Crugnola. Il programma sportivo, che debutterà al 35° Rally 1000 Miglia di metà aprile, sarà gestito da Procar con la supervisione di Citroën Racing.
Dopo la notizia, accolta con grande entusiasmo, del ritorno all’attività sportiva seguita direttamente mediante il Citroën Racing Trophy Italia, Citroën annuncia di raddoppiare il proprio impegno sportivo nel 2011 partecipando, in forma ufficiale, al Campionato Italiano Rally.
Dopo sei stagioni, i rallies italiani potranno fregiarsi di avere nuovamente al via il marchio Citroën, che ha deciso di schierare due vetture del neonato Citroën DS3R3 Team Italia nel Campionato Italiano Rally.
Il programma, ideale trait d‘union con l’impegno nel Citroën Racing Trophy Italy, nasce perciò legato ad un unico fattore determinante, la vettura, la Citroën DS3 preparata in Gruppo R. Con questo modello è stato inaugurato un nuovo corso agonistico che, per almeno tre anni, vuole proseguire a cogliere quelle vibranti soddisfazioni che hanno caratterizzato le ultime stagioni sia sotto il profilo sportivo che tecnico. La partecipazione alla stagione tricolore avvierà dal 35° Rally 1000 Miglia (14-16 aprile), proseguendo con altri cinque appuntamenti che si disputeranno su asfalto e su fondo sterrato.
(stopandgo.tv)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Sab 26 Mar 2011 - 9:27

CIR - Ciocco, Day 1: Andreucci comanda davanti a Rossetti e Scandola

25/03/2011 -
Paolo Andreucci e Anna Andreussi su Peugeot 207 S2000 ufficiale hanno concluso al comando al prima tappa del 34° Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, round di apertura del Campionato Italiano Rally 2011. I campioni italiani in carica hanno vinto quattro delle cinque prove speciali disputate sulle sei in programma. La prima prova è stata infatti annullata per cause di forza maggiore, dopo che per domare un incendio è stato necessario l'intervento dei Vigili del Fuoco. Seconda posizione provvisoria per i friulani ufficiali Abarth Luca Rossetti e Matteo Charcossi, che hanno cercato di attaccare i leader di classifica ed hanno vinto la PS3.
Sulla prima prova della giornata la "Orecchiella" da 14,80 ', Andreucci, nonostante un lieve sottosterzo della sua 207, ha attaccato subito portandosi al comando con 5"5 di vantaggio sul friulano pilota Abarth diretto inseguitore. Rossetti ha risposto assottigliando il gap di mezzo secondo con il successo sui 13,81 chilometri del crono successivo la "Careggine". Andreucci si è imposto successivamente sulle prove speciali 4, 5 e 6.
Animato duello per il terzo posto provvisorio tra il giovane veronese Umberto Scandola navigato da Guido D'Amore sulla Ford Fiesta S2000 e l'esperto vicentino Gianfranco Cunico affiancato da Rudi Pollet sulla Peugeot 207 S2000, concluso attualmente a favore del brillante giovane driver Ford, tallonato dall'inossidabile sei volte vincitore del Ciocco. Scandola è stato in zona podio sin dal via nonostante la sua Fiesta non disponga ancora degli ultimi aggiornamenti dell'assetto da asfalto.
Anche per il quinto posto la tensione è alta sul filo dei centesimi di secondo tra altre due Peugeot 207 S2000, dell'aostano Elwis Chentre navigato da Carlo Canova e del lucchese Rudy Michelini a cui legge le note Michele Perna, quest'ultimo migliore dell'avversario sui primi due crono, ha poi ceduto ad un deciso acuto di Chentre sulla PS4, ma sulla lunga ultima PS. della giornata il driver locale ha riguadagnato e si è portato in vantaggio di due decimi di secondo a fine giornata. In piena rimonta ha concluso la prima tappa in settima posizione il bergamasco Alessandro Perico che unitamente al copilota Fabrizio Carrara, dopo che sul crono iniziale una foratura all'anteriore destra della Peugeot 207 gli è costata oltre 36 secondi.
Ottava piazza provvisoria per il ligure Alessio Pisi, che si è attestato nella posizione sin dalle prime battute di gara evitando rischi inutili e cercando la giusta confidenza con la Peugeot 207, seguito dal campano leader della classifica "Produzione" Maurizio Angrisani che affiancato dal navigatore siciliano Marco Pollicino sulla Mitsubishi Lancer EVO X, ha duellato con il corregionale Fabio Gianfico al volante della versione EVO IX della vettura dei tre diamanti, 11° a fine tappa. A completare la classifica dei primi dieci l'esordiente Mini John Cooper 1600 turbo, con la quale il valtellinese Andrea Perego ha iniziato il lavoro di sviluppo in gara. Sfortunato il versiliese Nicola Caldani su Abarth Grande Punto, che ha lamentato noie all'assetto e perso tre posizioni sull'ultima speciale concludendo al 12° posto la tappa.
Dopo la prima frazione in vetta alla classifica junior e due ruote motrici è il francese Francois Fraymouth su Renault New Clio R3, al comando anche nella classifica del Trofeo Clio R3 Top 2011, nonostante una toccata nella prova 5, posizione conquistata con due successi, due secondi ed un quarto tempo di categoria, a contrastarlo ci hanno pensato due italiani che puntano al titolo, attualmente 2° il piemontese Alessandro Bosca, vincitore di due crono, 4° il siciliano Andrea Nucita, entrambi molto convincenti durante questa prima tappa, attualmente 3° il reggiano Ivan Ferrarotti.
Sabato 26 marzo, la seconda e conclusiva tappa della prova d'apertura del Campionato Italiano Rally, che inizierà alle 8:01 quando i concorrenti lasceranno il parco chiuso al Ciocco.

Classifica
01. Andreucci-Andreussi (Peugeot 207 S2000) in 49'08"0
02. Rossetti-Chiarcossi (Abarth Grande Punto) a 16"9
03. Scandola-D'Amore (Ford Fiesta S2000) a 48"8
04. Cunico-Pollet (Peugeot 207 S2000) a 57"2
05. Michelini-Perna (Peugeot 207 S2000) a 1'04"3
06. Chentre-Canova (Peugeot 207 S2000) a 1'04"5
07. Perico-Carrara (Peugeot 207 S2000) a 1'22"7
08. Pisi-Cadore (Peugeot 207 S2000) a 1'43"3
09. Angrisani-Pollicino (Mitsubishi Lancer EVO X) a 2'14"4
10. Perego-Pizzuti (Mini John Cooper Works 1.6) a 2'24"9
(stopandgo.tv)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Sab 26 Mar 2011 - 16:41

Andreucci in trionfo al Rally del Ciocco
Il pilota della Peugeot è imprendibile sulle strade di casa e precede Rossetti e un ottimo Chentre

26 marzo 2011
Il Campionato Italiano Rally si riapre come si era concluso: con Paolo Andreucci a festeggiare. Il campione italiano in carica è stato l'assoluto dominatore della sua gara di casa, il Rally del Ciocco, conducendo la sua Peugeot 207 S2000 al successo con ben otto vittorie di speciale, che forse sarebbero potute essere anche di più se nel finale non avesse badato solo a gestire il suo vantaggio in classifica.
Alla fine ha chiuso con un margine di 22"4 nei confronti di un Luca Rossetti che le ha provate veramente tutte per tenere la sua Abarth Grande Punto S2000 il più vicina possibile ad Andreucci. E' anche vero che però ormai la sua vettura è la più vecchia del lotto, ed infatti è stato lo stesso pilota friulano a spiegare che al momento la Peugeot sembra imprendibile, quando è stato intervistato al termine della speciale televisiva.
Sul terzo gradino del podio si è issato invece un ottimo Elwis Chentre, che quindi ha portato anche il successo nella classifica riservata ai piloti Indipendenti. Il pilota valdostano si è reso protagonista di una seconda tappa da incorniciare, risalendo dalla sesta posizione con la sua Peugeot 207 S2000, fino ad arrivare a superare la Ford Fiesta S2000 di Umberto Scandola a tre speciali dalla fine.
Il pilota veronese comunque non si può rimproverare nulla, perchè anche la sua corsa è stata decisamente positiva. Anche se forse un podio sfumato a così pochi chilometri dal traguardo brucia un pò. La top five è poi completata dall'altra Peugeot di Alessandro Perico, che si è preso anche la gioia di imporsi nell'ultima speciale.
Forse senza una foratura accusata nella prima speciale di ieri, anche lui si sarebbe potuto inserire nella lotta per il podio. Se non altro, però, ha dimostrato che le posizioni di vertice sono ampiamente alla sua portata. Seguono poi Gianfranco Cunico e Alessio Pisi, con a ruota la Mitsubishi Lancer Evo X di Angrisani, primo tra le vetture di Gruppo N.
La top ten è completata dalle due Renault New Clio R3 di Nucita e Ferrarotti, con il primo che quindi si va a prendere la vittoria sia nella classifica del Trofeo Clio R3 che in quella riservata agli "Junior", approfittando anche del ko nel finale di Bosca.

Classifica finale (primi dieci)
1. Andreucci-Andreussi - Peugeot 207 S2000 - 1.34'15"7
2. Rossetti-Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +22"4
3. Chentre-Canova - Peugeot 207 S2000 - +57"4
4. Scandola-D'Amore - Ford Fiesta S2000 - +1'10"0
5. Perico-Carrara - Peugeot 207 S2000 - +1'29"2
6. Cunico-Pollet - Peugeot 207 S2000 - +2'28"9
7. Pisi-Cadore - Peugeot 207 S2000 - +2'52"9
8. Angrisani-Pollicino - Mitsubishi Lancer Evo X - +3'46"6
9. Nucita-Princiotto - Renault New Clio R3 - +4'49"1
10. Ferrarotti-Fenoli - Renault New Clio R3 - +5'05"1
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Mar 29 Mar 2011 - 14:09

Andreucci: "Il campionato inizia nel migliore dei modi"
Il campione in carica festeggia la vittoria sulle strade di casa al Ciocco

Paolo Andreucci e la Peugeot 207 Super 2000, campioni italiani in carica, vincono la 34esima edizione del Rally de Il Ciocco, prima gara del Campionato Italiano Rally 2011, davanti alla Grande Punto Super 2000 di Luca Rossetti e alla 207 Super 2000 di Elwis Chentre.
Andreucci-Andreussi sono stati in testa fin dall'inizio del rally incrementando progressivamente il vantaggio sui diretti concorrenti. L'equipaggio del Leone conquista ben 8 delle 13 prove speciali della gara. Buono anche il risultato delle altre Peugeot 207 Super 2000 di Alessandro Perico (5°), Gianfranco Cunico (6°) ed Alessio Pisi (7°).

Paolo Andreucci: "Una bella vittoria perché permette di iniziare nel migliore di modi una stagione che sappiamo sarà difficile, con avversari insidiosi e in cui sarà importante non commettere errori. Il Rally de Il Ciocco è la mia gara di casa ed è emozionante festeggiare questo risultato davanti alla mia famiglia, agli amici di sempre ed ai miei tifosi. È un rally che temevo molto alla vigilia perché qui, per una ragione o per l'altra, nel corso della mia carriera molte volte la vittoria mi è sfuggita per un soffio. La mia gara? Conservativa nelle prime speciali di ieri perché le strade erano molto scivolose e, partendo per primo, ho voluto evitare di prendere rischi inutili. Poi, prova dopo prova, abbiamo cominciato a prendere un bel ritmo accumulando ad ogni passaggio secondi preziosi di vantaggio rispetto agli altri. Un po' di suspence questa mattina (sabato, ndr), nella PS NOI TV, dove un inconveniente, poi risolto, al freno a mano ci ha un po' rallentato. Ottimo il feeling con la vettura e con gli pneumatici Pirelli che ha fornito coperture molto performanti".

Anna Andreussi: "Siamo contenti. Era la nostra prima volta ad Il Ciocco con Peugeot e con la 207 Super 2000. Ci tenevamo moltissimo a fare bene in Garfagnana e, direi, ci siamo riusciti alla grande. Ora guardiamo avanti, alla prossima gara di Brescia. Il Tricolore è solo all'inizio. Le settimane che hanno preceduto questo appuntamento sono state dal punto di vista personale molto difficili. Io, Paolo e tutto la squadra dedichiamo questa vittoria a mio papà, con un grosso "in bocca al lupo" per una pronta guarigione..."
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Mer 13 Apr 2011 - 8:14

Andreucci in cerca del bis al 1000 Miglia
Il pilota della Peugeot teme soprattutto la variabilità del meteo tipica della gara bresciana

Con il Rally Mille Miglia di Brescia (14-16 Aprile), secondo appuntamento del Tricolore 2011, si riaccendono i motori sul Campionato Italiano Rally. Alla gara d'esordio, il Rally de Il Ciocco, sugli asfalti di casa della Garfagnana, Paolo Andreucci e la Peugeot 207 Super 2000 si sono confermati ancora gli avversari da battere. Dopo i tre titoli italiani consecutivi sia nella categoria piloti sia in quella costruttori, il marchio del Leone ha centrato subito la vittoria con l'equipaggio ufficiale Andreucci-Andreussi.

Paolo Andreucci: "Abbiamo già messo in archivio il primo appuntamento e siamo pronti a concentrarci sulla gara di Brescia. Abbiamo visto come i nostri avversari anche in questa stagione siano molto competitivi, per cui dovremo fare molta attenzione nell’adottare la tattica di gara migliore e scegliere il set-up migliore per la nostra vettura. L’anno passato noi e la 207 Super 2000 siamo stati protagonisti al Mille Miglia salendo sul gradino più alto del podio, ma si è trattato di una gara strana, condizionata dal meteo, in cui oltre ad essere veloci siamo stati bravi nell’interpretare al meglio la variabilità del tempo. Si tratta di un rally difficile, con quasi 250 km di prove speciali cronometrate. Per la prima volta percorreremo la prova “Acquebone”, sotto Montecampione: si tratta di una novità per tutti e dovremo affrontarla con molta attenzione e prudenza. Nonostante la lunghezza della gara, credo che la prima giornata sarà la più selettiva. Se dovessi indicare una prova speciale che potrebbe fare la differenza, è la Colle San Zeno di 32,5 km che percorreremo due volte. Le insidie non sono tanto nella lunghezza quanto nella variabilità del meteo – facciamo due colli e arriviamo a 1.300 metri di altitudine – dall’inizio alla fine si possono affrontare condizioni differenti. Mi ricordo che un anno in alcune curve abbiamo incontrato anche la neve. In questa speciale l’asfalto ha un buon grip ma, essendo una strada poco trafficata, ci sono improvvisamente tratti con fondo rovinato e sporco che possono creare problemi".

Anna Andreussi: "Il Mille Miglia è una gara che mi piace molto. Se fossi una spettatrice, dopo aver assistito alla prova al circuito Daniel Bonara la sera di giovedì, andrei a vedere la speciale San Zeno della prima tappa. Al chilometro 16,7, in Val Palot, c'è un bivio con una bella staccata in discesa e degli allunghi sempre belli per chi ama la velocità. Se, poi, si prosegue nel senso della prova ci sono delle curve strette piuttosto interessanti. Da non perdere, nella speciale Irma, il famoso bivio Nozza, al chilometro 10,9, che si raggiunge percorrendo in macchina la prova di Pertiche che verrà corsa il giorno successivo. Quindi si può anche guidare su una prova speciale per immedesimarsi meglio nell'atmosfera del rally, ben sapendo che si tratta di una strada non chiusa al traffico dove è necessario, qui più che altrove, rispettare i limiti e il codice della strada".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Mer 13 Apr 2011 - 8:16

Citroen pronta al debutto tricolore al 1000 Miglia
Le DS3R3 ufficiali debutteranno con Campedelli e Crugnola

Citroen è pronta al debutto nel Campionato Italiano Rally 2011, tornandovi in forma ufficiale con il Citroen DS3R3 Team Italia.
Il marchio Citroen tornerà dunque a caratterizzare le vicende della massima espressione dei rallies italiani mediante il Citroen DS3R3 Team Italia, inaugurando il proprio programma sportivo al 35° Rally 1000 Miglia, che si svolgerà nella provincia di Brescia dal 14 al 16 aprile prossimi.
Dalla gara bresciana, prima prova del Campionato Europeo e seconda del tricolore e per altri cinque appuntamenti verranno schierate due vetture Citroen DS3R3 affidate rispettivamente a Simone Campedelli, affiancato da Danilo Fappani ed Andrea Crugnola, assecondato da Roberto Mometti.
Con questi due equipaggi Citroen avrà l'obiettivo primario di portare Citroen DS3R3 ai massimi livelli del "Gruppo R". Un supporto fondamentale verrà dato dalle prestazioni che assicureranno gli pneumatici Pirelli, la cui tecnologia sarà in grado di fornire ai piloti le giuste sensazioni per avere la più precisa percezione della strada quando lotteranno contro il cronometro.
Si cercherà, allo stesso tempo, di contribuire alla crescita tecnica e sportiva dei due giovani driver, di dar loro una spinta concreta verso il professionismo. Sono diversi, i target individuati: dai titoli nazionali "Junior" e "Costruttori", alla Coppa CSAI "Due Ruote Motrici", andando a confrontarsi in un contesto certamente competitivo.

Simone Campedelli: "Il Rally 1000 Miglia l’ho corso la prima volta l’anno scorso, è una gara completa. Molto lunga e selettiva, per essa serve essere veloci ed allo stesso tempo fare tattica, diciamo, un rally "vecchia maniera", che ad un giovane insegna molto. Si correrà su tre vallate diverse, le previsioni, tra l'altro, prevedono pioggia, sarà quindi molto difficile pure la scelta giusta degli pneumatici. La sfida sarà certamente dura, la concorrenza molto qualificata e tutti più o meno conoscono le proprie vetture mentre per noi è tutto nuovo. Dovremo perciò dare il massimo, ma confidiamo sulle qualità della Citroen DS3R3 e sulla forza dell'intero Team".

Andrea Crugnola: "Una gara decisamente esaltante, il Rally 1000 Miglia, la più lunga del Campionato Italiano. Un rally in cui si trova di tutto, tratti veloci, altri guidati, con le condizioni meteorologiche che possono essere mutevoli, visto che si corre su un'area di vallate molto ampia. Le prove di "Cavallino" e "san Zeno" sono quelle che identificano al meglio questo bellissimo rally e sicuramente quelle dove si giocherà molto della classifica. Avremo da confrontarci con avversari di alto livello che hanno dalla loro parte il fatto di conoscere la vettura e questo, in caso di pioggia potrà aiutarli molto. Sia io che Simone dovremo impegnarci al massimo per trovare il feeling ottimale con la Citroen DS3R3, la gara è molto lunga, avremo modo di lavorare bene con la squadra".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Mer 13 Apr 2011 - 10:25

Il percorso del 35° Rally 1000 Miglia? Un must irrinunciabile

Duro, ostico. Spigoloso, anche ruvido. Ma anche esaltante, bellissimo; insuperabile. Sono soltanto alcuni degli aggettivi che nel tempo sono stati associati al Rally 1000 Miglia e al suo percorso. Un tracciato che negli anni non ha mai tradito le attese, che ha sempre soddisfatto la voglia di sport, di spettacolo di chiunque, dal pilota che lo deve affrontare all’appassionato che lo vuole seguire quanto più possibile da vicino, sino all’addetto ai lavori che - nei suoi ruoli più svariati - lo ha sempre definito di “categoria superiore”.
Ecco il carattere della corsa della “freccia rossa” o, meglio, i caratteri, quelli propri di una delle manifestazioni rallystiche di riferimento non solo in Italia, dopo il riconoscimento ricevuto lo scorso anno dalla FIA - Federazione Internazionale dell’Automobile - come migliore gara del Campionato Europeo. Il premio è stato assegnato anche in virtù delle peculiarità del percorso, avvincente e veramente sicuro per piloti e pubblico, definito un esempio da seguire.

NOVITA’ E CONFERME PER UNA SFIDA INDIMENTICABILE
Proseguendo nella “tradizione”, anche per il 2011, il Rally 1000 Miglia proporrà, dal 14 al 16 aprile prossimi nuove emozioni. A illustrare il percorso disegnato per l’edizione numero trentacinque è Aldo Malchiodi, ex co-pilota e oggi attivissimo membro del Comitato Tecnico che, in seno all’ACI Brescia, ha il compito di organizzare il rally.
«La prima novità dell’edizione 2011 del Rally 1000 Miglia riguarda la Prova Spettacolo che - dopo due anni al Kartdromo “South Garda” di Lonato - torna all’Autodromo di Franciacorta, sul percorso “corto” della pista (1,750 km). La prova si disputerà su poco meno di tre giri del tracciato (per complessivi 4,950 km), lungo un percorso arricchito da chicanes e “pettini”, allo scopo di offrire maggior spettacolo. La seconda novità della gara - assoluta, in questo caso - è rappresentata dalla PS “Acquebone”, lunghezza 15 km, una “classica” del Rally Valcamonica quando questo era valido per il Campionato Italiano 2RM. Alla prima parte in salita (larga e veloce: la strada è stata utilizzata per cronoscalate), segue un “toboga” spettacolare tra gli edifici di Montecampione (conosciuta località sciistica) e quindi una discesa mozzafiato - molto tecnica - fino ad Artogne. Le altre prove sono pressoché uguali a quelle degli anni passati; la “Colle San Zeno” (32,500 km) è del tutto identica a quella disputata nelle ultime edizioni del 1000 Miglia, restando la più lunga e selettiva dell’intera gara: partenza da Dossello di Pisogne, salita fino a Passabocche, discesa fino alla Val Palot, salita di nuovo fino al Colle san Zeno e discesa molto guidata fino a Pezzaze. La “Irma” (17,800 km) parte circa 1 km più avanti del solito: salita fino a Dosso di Marmentino, falsopiano veloce fino a bivio Lavino, discesa sporca e guidatissima fino a Mura. La “Cavallino” (14,500 km) è stata accorciata all’inizio di circa 2 km ma resta la più insidiosa della gara con il tratto strettissimo che da Eno conduce al Passo Fobbia. Spettacolare la discesa dalla località Perlonch fino all’arrivo a Treviso Bresciano. La “Pertiche” (26,500 km) è stata allungata in partenza di circa 1 km: tornerà a essere la Prova che “fisserà” la classifica finale (è l’ultima in programma). Salita molto guidata fino all’inversione di Livemmo, discesa veloce fino a Forno Ono, salita “di potenza” con tanti allunghi fino a Ono Degno e di nuovo discesa fino a Levrange. Un gradito ritorno è rappresentato dalla “Moerna” (14 km), che non era disputata da qualche anno: con partenza a Capovalle, la PS sfrutta la discesa finale della Prova omonima e poi sale fino a Turano, Persone e Moerna, in un susseguirsi di tratti veloci in falsopiano e di altri in salita, molto tecnici. Leggermente accorciata la “Colle S. Eusebio” (km 1,700), la prova interamente in discesa verso Vallio Terme che sarà trasmessa in diretta televisiva, su RAI Sport 2, sabato pomeriggio».

LA PRESENTAZIONE DEL CAMPIONATO EUROPEO RALLY
Il Campionato Europeo Rally inizierà a Brescia in tutti i sensi: in occasione del 35° Rally 1000 Miglia, si svolgerà la presentazione ufficiale del Campionato stesso, prevista per giovedì 14 aprile alle ore 15.30, immediatamente prima della Conferenza Stampa pre-event, presso la Sala Stampa ubicata presso il Quartier Generale della gara, nella sede dell’Automobile Club Brescia. Il programma della presentazione del Campionato prevede che molti Organizzatori delle gare europee partecipino alla cerimonia di partenza in Piazza della Vittoria: ad oggi, è certa la presenza a Brescia dei rappresentanti del Croatia Rally, del Barum Rally, del Rallye Antibes e del Rallye du Valais.

LA LOGISTICA ESTREMAMENTE FUNZIONALE
Come lo scorso anno, tutta l’organizzazione farà capo a Brescia: Direzione Gara, Segreteria, Sala Stampa e Centro cronometraggio saranno nuovamente presso la sede dell’Automobile Club di Brescia, in Via Enzo Ferrari a Brescia / San Polo. Il Parco Assistenza e il Rally 1000 Miglia Village saranno allestiti anche nel 2011 in via Borgosatollo, nell’area solitamente destinata agli spettacoli itineranti, prospiciente la rotatoria del casello autostradale di Brescia Centro dell’autostrada A4.

IL PROGRAMMA DI GARA
Giovedì 14 Aprile, dopo lo shakedown a Gavardo, fissato dalle ore 10:00 alle ore 15:00, il programma prevede la partenza “tecnica” dal Parco Assistenza di Via Borgosatollo alle 18:31. Partenza e arrivo della gara avranno luogo nel cuore di Brescia, in Piazza della Vittoria, rispettivamente nelle serate di Giovedì 14 e di Sabato 16 Aprile. Si tratta della conferma più importante, dovuta al notevole successo di pubblico della passata edizione e alla sensibilità dell’Amministrazione Comunale e di Brescia Mobilità, nel rispetto della tradizione di una corsa dal nome leggendario.
In occasione della cerimonia di partenza dalla pedana in Piazza della Vittoria (giovedì 14 aprile, dalle 18.45 circa), gli equipaggi saranno presentati agli spettatori: grazie ad un apposito tempo “di neutralizzazione”, infatti, ciascuna vettura sosterà per circa mezz’ora nel centro della città. Sarà un appuntamento che restituirà al Rally 1000 Miglia e alla Piazza l’atmosfera delle grandi corse di un tempo, quando i piloti incontravano appassionati e ammiratori per autografi, incoraggiamenti e interviste. Dal centro di Brescia, le vetture in gara si dirigeranno verso la consueta Prova Spettacolo d’apertura in programma dalle ore 20.00 a Castrezzato, sulla pista dell’Autodromo di Franciacorta.
Nelle due giornate successive, Venerdì 15 e Sabato 16 Aprile, la corsa prenderà il via dal Rally 1000 Miglia Village di Via Borgosatollo: rispetto allo scorso anno il percorso di gara e le “piesse” lungo le strade già protagoniste di epiche edizioni del rally hanno subito, come detto, alcune variazioni.
Nel disegnare il percorso dell’edizione 2011 si è cercato di ascoltare e di soddisfare le esigenze del territorio, optando per una rotazione dei centri attraversati dalla gara, tenendo conto delle richieste di passaggio ricevute da molte Amministrazioni Comunali della provincia e cercando, allo stesso tempo, di non provocare disagi alla popolazione. Quest’anno, l’alto lago d’Iseo e la bassa Valle Camonica sono stati privilegiati rispetto al Lago di Garda.
Dalle 18:35 di sabato pomeriggio, i concorrenti inizieranno ad arrivare ai piedi della pedana di Piazza della Vittoria, sulla quale i vincitori riceveranno i trofei, bissando l’affollata cerimonia di premiazione dello scorso anno.
(stopandgo.tv)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Ven 15 Apr 2011 - 9:41

1000 Miglia, PS1: a Rossetti la speciale d'apertura
Il pilota dell'Abarth ha chiuso con un margine di sette decimi su Andreucci

E' partito il 35° Rally 1000 Miglia con 91 equipaggi che hanno lasciato la pedana di Piazza Vittoria a Brescia. L'occasione è rappresentata dal secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally, prima gara anche per il Campionato Europeo Rally.
Pubblico delle grandi occasioni per la passerella a favore dei tantissimi tifosi presenti, ma incredibile entusiasmo anche sulla prima prova speciale effettuata all'interno dell'autodromo di "Franciacorta", dove sui quasi 5 km di lunghezza del tracciato, è arrivata la prima firma del vincitore e questa l'ha messa Luca Rossetti, in coppia con Matteo Chiarcossi, al volante dell'Abarth Grande Punto S2000 ufficiale.
Ad inseguire, con un distacco di 7 decimi, il campione italiano in carica e vincitore del primo appuntamento del Ciocco, Paolo Andreucci, con alle note Anna Andreussi, che con la Peugeot 207 S2000 ufficiale ha comunque dimostrato di essere pronto alla lotta che si svilupperà sulle altre 13 prove speciali previste nel rally bresciano.
Terzo tempo per Piero Longhi, in coppia con Pirollo, che al volante della Peugeot 207 S2000 targata Twister Corse, ha accusato un ritardo di 1"4. Quarto posto provvisorio per un'altra Peugeot 207 S2000 del team Vieffe Corse, pilotata dal sempre più convincente Elwis Chentre, navigato da Canova, che ha invece accusato un ritardo di 2"8.
Quinto tempo per il veronese Umberto Scandola, in coppia con D'amore, che ha portato la Ford Fiesta S2000 dell'A-Style a 2"9 dalla vetta. Al sesto posto si conferma Franco Cunico, alle note Pollet, che con la sua Peugeot 207 S2000 registra un ritardo di 4"5. Settimo tempo per Alessandro Perico, navigato da Carrara, che ha invece accusato al volante della Peugeot 207 S2000 un ritardo di 5".
Primi nel Campionato Italiano Junior, Andrea Nucita e Princiotto, con la Renault Clio R3, mentre nel Campionato Italiano Produzione migliore prestazione per Fabio Gianfico, in coppia con Tolino, al volante della Mitsubishi Lancer Evo IX. Notte di sosta e, in programma 6 prove speciali per complessivi 130 km che sicuramente daranno importanti indicazioni per la vittoria finale.

Classifica dopo la PS1 (primi dieci)
1. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - 3'55"4
2. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - +0"7
3. Longhi/Pirollo - Peugeot 207 S2000 - +1"4
4. Chentre/Canova - Peugeot 207 S2000 - +2"8
5. Scandola/D'Amore - Ford Fiesta S2000 - +2"9
6. Cunico/Pollet - Peugeot 207 S2000 - +4"5
7. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +5"0
8. Travaglia/Granai - Skoda Fabia S2000 - +5"2
9. Oleksowicz/Obrebowski - Ford Fiesta S2000 - +8"0
10. Bossalini/Mangiarotti - Peugeot 207 S2000 - +8"0
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Ven 15 Apr 2011 - 15:29

1000 Miglia, PS2: Andreucci scavalca Rossetti
Il pilota della Peugeot ora ha 3"3 di vantaggio, intanto Scandola risale al terzo posto

15 aprile 2011
La speciale "Acquebone" è nuova per il Rally 1000 Miglia e quindi anche per la maggior parte dei protagonisti del Campionato Italiano Rally. A fare la differenza lungo i quasi 15 km del primo tratto cronometrato di giornata è stato Paolo Andreucci, che quindi ha portato la sua Peugeot 207 S2000 al comando della classifica.
Ora il campione in carica si è costruito un margine di 3"3 nei confronti dell'Abarth Grande Punto S2000 di Luca Rossetti che invece aveva strappato la miglior prestazione nella speciale di ieri sera. Risale in terza piazza Umberto Scandola, bravo con la sua Ford Fiesta S2000 a scavalcare Elwis Chentre.
Il pilota veronese però ha potuto approfittare anche del ritiro di Piero Longhi, costretto ad alzare bandiera bianca per un malore accusato nel corso della notte che non gli ha fatto chiudere occhio. La top five, dunque, è completata poi dall'altra Peugeot 207 S2000 di Alessandro Perico.

Classifica dopo la PS2 (primi dieci)
1. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - +14'50"7
2. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +3"3
3. Scandola/D'Amore - Ford Fiesta S2000 - +6"5
4. Chentre/Canova - Peugeot 207 S2000 - +11"4
5. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +16"1
6. Travaglia/Granai - Skoda Fabia S2000 - +17"1
7. Cunico/Pollet - Peugeot 207 S2000 - +24"8
8. Betti/Barone - Peugeot 207 S2000 - +26"5
9. Antonelli/Botticini - Peugeot 207 S2000 - +33"4
10. Pisi/Cadore - Peugeot 207 S2000 - +34"8
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Ven 15 Apr 2011 - 15:30

1000 Miglia, PS3: Chentre si porta al secondo posto
Il pilota valdostano ha scavalcato in un solo colpo Rossetti, finito in testacoda, e Scandola

15 aprile 2011
Grande performance di Elwis Chentre nella PS3 del Rally 1000 Miglia: il pilota valdostano ha spinto la sua Peugeot 207 S2000 alla miglior prestazione in 22'14"8, risalendo addirittura al secondo posto della classifica generale, staccato di appena 8"4 dal battistrada Paolo Andreucci che ha chiuso la speciale alle sue spalle.
Scivola al terzo posto invece Luca Rossetti, vittima anche di un testacoda con la sua Abarth Grande Punto S2000, che comunque non gli è costato troppo tempo perso. Anzi, è riuscito ad aumentare il suo margine nei confronti di Umberto Scandola, portandolo a 10"2.
Del resto, anche il pilota veronese si è reso protagonista di una leggera toccata con il posteriore della sua Ford Fiesta S2000. Risale invece al quinto posto Renato Travaglia, autore di un ottimo terzo tempo nella PS3 che gli ha permesso di portarsi davanti ad Alessandro Perico.

Classifica dopo la PS3
1. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - 37'08"5
2. Chentre/Canova - Peugeot 207 S2000 - +8"4
3. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +10"8
4. Scandola/D'Amore - Ford Fiesta S2000 - +21"0
5. Travaglia/Granai - Skoda Fabia S2000 - +23"5
6. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +34"2
7. Cunico/Pollet - Peugeot 207 S2000 - +41"8
8. Betti/Barone - Peugeot 207 S2000 - +42"
9. Crugnola/Rometti - Citroen DS3 R3 - +1'19"6
10. Antonelli/Botticini - Peugeot 207 S2000 - +1'19"6
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Ven 15 Apr 2011 - 15:31

1000 Miglia, PS4: Chentre in pressing su Andreucci
Il valdostano stampa ancora il miglior tempo e si avvicina ad appena 1"1

15 aprile 2011
Continua a stupire Elwis Chentre, che con la sua Peugeot 207 S2000 si è imposto anche nella PS4 del Rally 1000 Miglia, riportandosi ad appena 1"1 dall'altra vettura della Casa francese condotta dal campione in carica Paolo Andreucci, che comanda al termine del primo giro della prima tappa.
Stando a quanto hanno detto i protagonisti una volta raggiunto il parco assistenza, potrebbero essere le scelte di gomme a decidere una corsa che vede ancora in lotta per la vittoria anche l'Abarth Grande Punto S2000 di Luca Rossetti, staccato di 13"7 da Andreucci.
Dietro di lui risale al quarto posto Renato Travaglia, autore del terzo tempo della speciale con la sua Peugeot 207 S2000. Quest'ultimo ha avuto la meglio su Umberto Scandola, rallentato da un problema con un semiasse o con il differenziale della sua Ford Fiesta S2000. Perde ancora terreno anche Alessandro Perico, decisamente poco soddisfatto dell'assetto della sua vettura.

Classifica dopo la PS4 (primi dieci)
1. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - 49'54"1
2. Chentre/Canova - Peugeot 207 S2000 - +1"1
3. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +13"7
4. Travaglia/Granai - Skoda Fabia S2000 - +24"2
5. Scandola/D'Amore - Ford Fiesta S2000 - +33"6
6. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +39"8
7. Cunico/Pollet - Peugeot 207 S2000 - +46"5
8. Betti/Barone - Peugeot 207 S2000 - +55"0
9. Antonelli/Botticini - Peugeot 207 S2000 - +1'40"4
10. Crugnola/Rometti - Citroen DS3 R3 - +1'41"8
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Ven 15 Apr 2011 - 15:39

1000 Miglia, PS5: Chentre rompe un semiasse
Via libera per Andreucci che prende il largo sul resto del gruppo

15 aprile 2011
Potrebbe essere terminato il sogno di Elwis Chentre di lottare per la vittoria nel Rally 1000 Miglia. Nel finale della P5 infatti il pilota valdostano ha rotto un semiasse sulla sua Peugeot 207 S2000 ed ora si ritrova a pagare 18"6 nei confronti del leader Paolo Andreucci.
Un Andreucci che sembra aver scelto le gomme giuste, visto che nel secondo passaggio sulla "Acquebone" è riuscito a fare il vuoto alle sue spalle, portando a quasi mezzo minuto il suo vantaggio nei confronti di Luca Rossetti.
Complice la rottura di Chentre, il portacolori dell'Abarth sembra il maggior candidato per il ruolo di antagonista del campione in carica, ma se il suo distacco dovesse continuare ad aumentare in questa maniera la tappa di domani potrebbe mettersi in discesa per il pilota della Peugeot.
Più in basso nella classifica intanto cambia veramente poco, con il solo Alessandro Perico che è stato capace di scavalcare la Ford Fiesta S2000 di Umberto Scandola, andando a guadagnare la quinta posizione.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Ven 15 Apr 2011 - 16:38

1000 Miglia, PS6: Andreucci prende il largo
Il pilota della Peugeot fa la differenza con un meteo difficile da interpretare

15 aprile 2011
Il meteo è stato il grande protagonista della PS6 del Rally 1000 Miglia. Durante il secondo passaggio sul Colle San Zeno i piloti hanno dovuto infatti fare i conti con la pioggia e addirittura con la neve.
In queste condizioni il più bravo, neanche a dirlo, è stato il campione in carica Paolo Andreucci, che ha stravinto la speciale, facendo il vuoto alle spalle della sua Peugeot 207 S2000. Ora il suo margine nei confronti della Abarth Grande Punto S2000 di Luca Rossetti è di ben 46"9.
Scivola terzo, ad 1'25", Elwis Chentre. La classifica del pilota valdostano però è destinata a peggiorare visto che è entrato in speciale con 12 minuti di ritardo nel tentativo di riparare la sua 207 S2000, quindi per lui è in arrivo una penalità di due minuti.
In quarta piazza si mantiene Renato Travaglia, mentre alle sue spalle con queste condizioni critiche spicca Gianfranco Cunico, capace di scavalcare in un colpo solo sia Alessandro Perico che Umberto Scandola, entrambi in difficoltà lungo questa speciale

Classifica dopo la PS6 (primi dieci)
1. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - 1.22'52"6
2. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +46"9
3. Chentre/Canova - Peugeot 207 S2000 - +1'25"0*
4. Travaglia/Granai - Skoda Fabia S2000 - +1'27"6
5. Cunico/Pollet - Peugeot 207 S2000 - +1'46"1
6. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +1'49"5
7. Scandola/D'Amore - Ford Fiesta S2000 - +1'58"8
8. Betti/Barone - Peugeot 207 S2000 - +2'03"6
9. Crugnola/Rometti - Citroen DS3 R3 - +3'03"8
10. Campedelli/Fappani - Citroen DS3 R3 - +3'16"2
* dovrebbe ricevere una penalità di 2'
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Ven 15 Apr 2011 - 18:29

1000 Miglia, PS7: Andreucci sempre più in fuga
Il pilota della Peugeot arriva a fine giornata con quasi un minuto di margine su Rossetti

15 aprile 2011
Paolo Andreucci sembra avere in pugno il Rally 1000 Miglia, secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally. E' vero che domani andranno in scena ancora sette prove speciali, ma il pilota della Peugeot è riuscito a costruirsi un vantaggio di quasi un minuti nel corso della prima tappa.
Con la sua 207 S2000 si è imposto su ben quattro delle sei speciali disputate oggi, arrivando a fine giornata con un margine di 58"3 nei confronti dell'Abarth Grande Punto S2000 di Luca Rossetti, staccato di 11" anche nell'ultima speciale di oggi.
Grazie ad un ottimo secondo tempo nella PS7 sale invece al terzo posto Renato Travaglia, protagonista di una bella rimonta dopo una partenza un pò in sordina. Quarto rimane Elwis Chentre, anche se alla sua Peugeot non è ancora stata contata la penalità di 2' che dovrebbe farlo scivolare al decimo posto assoluto.
Gianfranco Cunico completa poi la top ten, riuscendo a strappare ancora poco più di un secondo ad Alessandro Perico nel corso dell'ultima speciale. Merita una segnalazione, infine, il debutto delle due Citroen DS3 R3 ufficiali, entrambe nella top ten assoluta con Andrea Crugnola e Simone Campedelli.

Classifica dopo la PS7 (primi dieci)
1. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - 1.35'40"9
2. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +58"3
3. Travaglia/Granai - Skoda Fabia S2000 - +1'34"8
4. Chentre/Canova - Peugeot 207 S2000 - +1'47"1
5. Cunico/Pollet - Peugeot 207 S2000 - +1'52"2
6. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +1'57"1
7. Scandola/D'Amore - Ford Fiesta S2000 - +2'10"1
8. Betti/Barone - Peugeot 207 S2000 - +2'11"3
9. Crugnola/Rometti - Citroen DS3 R3 - +3'21"9
10. Campedelli/Fappani - Citroen DS3 R3 - +3'41"4
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Sab 16 Apr 2011 - 9:36

1000 Miglia, PS9: Andreucci saldamente al comando
Nelle prime due PS di giornata svettano Chentre e Rossetti, che però è ancora a 48"

16 aprile 2011
Ci scusiamo se non siamo riusciti ad aggiornarvi prima sull'andamento del Rally 1000 Miglia, seconda prova del Campionato Italiano Rally, ma nelle prime due speciali di giornate ci sono stati problemi di cronometraggio che hanno reso poco chiara la classifica generale, quindi per evitare di commettere errori abbiamo preferito attendere che questi venissero risolti.
Dopo la PS9 comunque la leadership è ancora saldamente nelle mani della Peugeot 207 S2000 di Paolo Andreucci, che mantiene un margine di 48"1 nei confronti dell'Abarth Grande Punto S2000 di Luca Rossetti, autore del miglior tempo proprio nella speciale appena conclusa.
Nella PS8 era stato invece Elwis Chentre a dettare il passo. Una performance che farà maledire ancora di più al pilota valdostano la rottura del semiasse della sua Peugeot avvenuta nel finale della tappa di ieri. Senza quel problema e la conseguente penalità di quasi 2', dovuta al suo ingresso in ritardo in speciale, ora infatti sarebbe saldamente in zona podio.
Zona podio che invece continua a vedere la presenza di Renato Travaglia, terzo a 1'38"3 da Andreucci. Dietro di lui è partito decisamente all'attacco Alessandro Perico, che è andato a riprendersi la quarta posizione ai danni del veterano Gianfranco Cunico.
Problemi per la Ford Fiesta S2000 di Umberto Scandola, transitato molto lentamente in prova e attualmente ancora senza tempo. Pare si tratti di noie di natura elettrica. Peccato anche per Andrea Crugnola, che è uscito di strada nella PS8, regalando la leadership di classe R3 alla Citroen DS3 gemella di Simone Campedelli.
Cambia la leadership anche nella Clio R3 Top, con il battistrada Marco Asnaghi che è stato vittima di un incidente nel trasferimento e non è entrato nella PS9, passando il testimone al campione in carica Stefano Albertini.

Classifica dopo la PS9 (primi dieci)
1. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - 1.56'49"2
2. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +48"1
3. Travaglia/Granai - Skoda Fabia S2000 - +1'38"3
4. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +2'02"0
5. Cunico/Pollet - Peugeot 207 S2000 - +2'13"0
6. Betti/Barone - Peugeot 207 S2000 - +2'44"8
7. Chentre/Canova - Peugeot 207 S2000 - +3'32"0
8. Campedelli/Fappani - Citroen DS3 R3 - +3'41"4
9. Pisi/Cadora - Peugeot 207 S2000 - +4'57"3
10. Albertini/Scattolin - Renault Clio R3 - +5'46"3
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Sab 16 Apr 2011 - 9:37

1000 Miglia, PS10: Rossetti ci prova, ma è dura
Il pilota dell'Abarth è ancora il più veloce, ma Andreucci mantiene 46"2 di margine

16 aprile 2011
Luca Rossetti prova a spingere al massimo la sua Abarth Grande Punto S2000 e, dopo il miglior tempo nella PS9, si è ripetuto anche sui 26,56 km dello stage "Pertiche". La verità però è che Paolo Andreucci si sta accontentando di gestire il grande vantaggio accumulato nella prima tappa e sembra avere decisamente in pugno il Rally 1000 Miglia.
A quattro prove speciali dal traguardo finale, infatti, i due sono separati ancora da 46"2, tantissimi se si pensa che Rossetti nei primi tre tratti cronometrati di oggi è riuscito a ridurre il suo distacco di circa 12".
Dietro di loro Renato Travaglia continua a consolidare la sua terza posizione, aumentando il margine di vantaggio che detiene nei confronti di Alessandro Perico. Nelle posizioni a seguire poi cambia ben poco, almeno nella top ten: bisogna segnalare solo il sorpasso di Alessio Pisi a Simone Campedelli che gli vale l'ottava piazza assoluta.

Classifica dopo la PS10 (primi dieci)
1. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - 2.15'43"0
2. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +46"2
3. Travaglia/Granai - Skoda Fabia S2000 - +1'40"6
4. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +2'11"8
5. Cunico/Pollet - Peugeot 207 S2000 - +2'22"9
6. Betti/Barone - Peugeot 207 S2000 - +3'16"1
7. Chentre/Canova - Peugeot 207 S2000 - +3'40"3
8. Pisi/Cadora - Peugeot 207 S2000 - +5'43"8
9. Campedelli/Fappani - Citroen DS3 R3 - +6'00"9
10. Albertini/Scattolin - Renault Clio R3 - +6'34"2
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Dom 17 Apr 2011 - 8:49

1000 Miglia, PS12: Andreucci in controllo assoluto
A due speciali dal termine il portacolori della Peugeot ha ancora 48" di vantaggio su Rossetti

16 aprile 2011
Non è cambiato praticamente nulla nelle prime due speciali pomeridiane del Rally 1000 Miglia. A due tratti cronometrati dal termine Paolo Andreucci mantiene un margine di ben 48"2 nei confronti dell'Abarth Grande Punto S2000 di Luca Rossetti. Dunque, salvo clamorosi colpi di scena si avvia verso un meritato successo.
Il portacolori della Peugeot ha portato a casa il miglior tempo nello stage "Colle S.Eusebio", cioè quello televisivo, accontentandosi poi della seconda prestazione nel secondo passaggio sulla "Cavallino", nel quale invece è stato velocissimo Alessandro Perico.
Quest'ultimo però ormai sembra troppo lontano da Renato Travaglia per poter sperare di agganciarlo nelle ultime due prove. La Skoda Fabia S2000 e la Peugeot 207 S2000 sono infatti separate da circa 26".
Piuttosto definite tutte le posizioni della top ten, con Elwis Chentre che deve rinunciare alle sue speranze di recuperare la sesta posizione ai danni di Betti: la rimonta del pilota valdostano è stata infatti fermata da una foratura arrivata nella PS12.

Classifica dopo la PS12 (primi dieci)
1. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - 2.28'41"6
2. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +48"2
3. Travaglia/Granai - Skoda Fabia S2000 - +1'44"3
4. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +2'10"5
5. Cunico/Pollet - Peugeot 207 S2000 - +2'33"7
6. Betti/Barone - Peugeot 207 S2000 - +3'34"1
7. Chentre/Canova - Peugeot 207 S2000 - +4'23"3
8. Pisi/Cadora - Peugeot 207 S2000 - +6'07"7
9. Campedelli/Fappani - Citroen DS3 R3 - +6'45"0
10. Albertini/Scattolin - Renault Clio R3 - +7'04"0
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Dom 17 Apr 2011 - 8:50

Andreucci si impone anche al 1000 Miglia
Il pilota della Peugeot ha preceduto Rossetti, che si consola con la vittoria nell'Europeo

16 aprile 2011
Le ultime due prove speciali non hanno riservato sorprese, dunque, Paolo Andreucci e la sua Peugeot 207 S2000 hanno ribadito di attraversare un momento di grande forma, andando ad aggiudicarsi la vittoria del Rally 1000 Miglia.
La stagione 2011 comincia quindi con due vittorie consecutive nel Campionato Italiano Rally per il campione in carica, che proprio come in occasione della gara in apertura, al Ciocco, ha preceduto l'Abarth Grande Punto S2000 di Luca Rossetti, che ha chiuso staccata di 33"4.
Il portacolori della Peugeot ha costruito il suo successo nella giornata di ieri, quando è riuscito ad esprimersi al meglio nelle prove speciali caratterizzate dal fondo viscido, arrivando a mettere insieme quasi un minuto di vantaggio su Rossetti. Oggi gli è bastato gestire questo grande margine, potendosi permettere di perderne la metà: non a caso, si è andato a prendere il miglior tempo solamente nella breve speciale televisiva.
Rossetti comunque si può consolare con la vittoria nella classifica del Campionato Europeo Rally, di cui è campione in carica e di cui ha preso quindi subito la leadership della classifica. Sia nella classifica assoluta che in quella della serie continentale ha preceduto la Skoda Fabia S2000 di Renato Travaglia.
Il pilota veneto era partito un pò a rilento, ma poi quando la situazione si è fatta critica ha saputo sfruttare tutta la sua esperienza per risalire, approfittando anche delle disavventure di Elwis Chentre, rallentato dalla rottura di un semiasse della sua Peugeot 207 S2000 proprio quando sembrava in grado di infastidire Andreucci.
Alla fine il pilota valdostano ha chiuso al settimo posto, perchè si è visto infliggere una penalità di 1'50" per essere entrato in una speciale con quasi 12' di ritardo. Al quarto posto si è quindi piazzato Alessandro Perico, che con la sua Peugeot 207 S2000 dovrebbe essere il primo dei piloti Indipendenti, davanti al veterano Gianfranco Cunico e a Luca Betti.
Interessante il debutto delle Citroen DS3 R3 ufficiali, con Simone Campedelli che si è piazzato al decimo posto assoluto, vincendo anche la classifica Junior del CIR, davanti alla Renault Clio R3 di Stefano Albertini, primo tra i piloti del Trofeo Clio Top.

Classifica finale (primi dieci)
1. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - 2.56'43"9
2. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +33"4
3. Travaglia/Granai - Skoda Fabia S2000 - +1'50'7
4. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +2'13"2
5. Cunico/Pollet - Peugeot 207 S2000 - +3'06"5
6. Betti/Barone - Peugeot 207 S2000 - +4'01"5
7. Chentre/Canova - Peugeot 207 S2000 - +4'38"9
8. Pisi/Cadora - Peugeot 207 S2000 - +6'55"7
9. Iliev/Yanakiev - Skoda Fabia S2000 - +7'51"5
10. Campedelli/Fappani - Citroen DS3 R3 - +7'52"6

La classifica del campionato (primi cinque):
1. Andreucci 50;
2. Rossetti 36;
3. Chentre e Perico 25;
5. Cunico 20
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Gio 5 Mag 2011 - 15:14

Andreucci racconta le insidie del Costa Smeralda
Il campione italiano va a caccia della terza vittoria consecutiva nel 2011

Due su due. Due vittorie piene nelle prime due gare del Campionato Italiano Rally 2011. Il trio Peugeot 207 Super2000-Paolo Andreucci-Anna Andreussi continua ad allungare la striscia dei successi, confermandosi come l'avversario da battere per eccellenza. Il Rally Costa Smeralda è un appuntamento importante per il Leone verso la conquista del quarto titolo Costruttori consecutivo.

Paolo Andreucci: "È un rally veramente difficile, con prove insidiose perché il fondo si deteriora molto rapidamente. Arrivare al traguardo è già un bel risultato. Se poi sei ai primi posti della classifica finale, allora vuoi dire che sei stato proprio bravo. Qui, Anna Andreussi ed io abbiamo vinto quattro volte. L'anno scorso, poi, sugli sterrati sardi abbiamo fatto un gran gioco di squadra...Peugeot ha schierato una seconda 207 Super 2000 con Kris Meeke...Per lui, vittoria finale dopo un dominio assoluto. Per noi, un bellissimo terzo posto che ci ha consentito di vincere matematicamente il Tricolore, il quinto per noi, con una gara di anticipo. Per Peugeot, i punti importanti per la vittoria finale tra i Costruttori arrivata qualche settimana dopo al Rally di Como".

"Quest'anno il Costa Smeralda sarà abbinato al campionato mondiale, il Rally d'Italia – Sardegna...partiremo subito dopo le vetture che partecipano al titolo iridato, le più potenti World Rally Car. Troveremo un fondo molto rovinato dal loro passaggio, questo condizionerà molto la nostra gara, dovremo cercare di coniugare in maniera perfetta le prestazioni della nostra 207 Super 2000 con una tattica di gara non troppo aggressiva...L'obiettivo per Peugeot e per noi è solo uno: la vittoria del campionato. Lo Smeralda 2011 è una gara anomala, non solo per l'abbinamento con il Mondiale ma, anche, per la tipologia di prove speciali: tutte nuove e tutte da percorrere una sola volta. È quasi un rally "endurance", infatti, si parte al mattino e si arriva alla sera con le stesse gomme; faremo circa 65 km cronometrati senza mai passare al Parco Assistenza per sostituire gli pneumatici...Per una gara su terra e su un fondo così sconnesso è una vera novità e, ovviamente, una grande insidia. Abbiamo lavorato intensamente con i tecnici Pirelli per essere al top, direi che abbiamo a disposizione un buon mix di scelte che coprono bene le differenti strategie di gara che potremo adottare".
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Gio 5 Mag 2011 - 15:16

Citroen Team Italia in Sardegna con il solo Campedelli
Andrea Crugnola sarà invece impegnato nella WRC Academy

La seconda gara stagionale del Citroen DS3R3 Team Italia sarà il 30° Rally Costa Smeralda, terza prova del Campionato Italiano Rally ed anche seconda del Trofeo Rally Terra. Entrambe le gare si correranno in parte concomitanti con la quinta prova del Campionato del Mondo, il Rally d'Italia-Sardegna, dove Citroen cercherà di aggiungere altri allori alla sua rinnovata sfida iridata.
Si parla dunque di Sardegna, palcoscenico sintomatico di gare su fondo sterrato, quelle che portano alla mente di tutti gli appassionati di automobilismo la vera essenza dei rallies. Per il Citroen DS3R3 Team Italia la gara avrà la doppia valenza, quella di dare continuità all'esaltante esordio del recente Rally 1000 Miglia e quella di andare alla ricerca della competitività anche sulle strade bianche. A Brescia, entrambe le Citroen DS3R3 ufficiali gestire da Procar ed affidate a Campedelli/Fappani e Crugnola/Mometti si sono prodotte in una doppia performance culminata con la vittoria dei primi in ben tre classifiche, quella Junior Under 28, nel Gruppo R e tra le due ruote motrici, mentre per l'appuntamento in Sardegna lo scenario sarà completamente nuovo.
Al via, per il Citroen DS3R3 Team Italia, sarà presente soltanto Campedelli in quanto Andrea Crugnola correrà impegnato nella prova iridata nel contesto della "WRC Academy" e l'impegno sarà osservato con molta attenzione da tutti, addetti ai lavori ed appassionati, in quanto è il debutto sulle strade bianche.
Si cercherà di lavorare quindi con estrema attenzione per portare ad un livello ottimale di affidabilità la Citroen DS3R3 anche sui terreni accidentati, capaci di mettere a dura prova la meccanica e la resistenza dei mezzi. Simone Campedelli, che vanta una significativa esperienza nelle gare su terra (è stato campione nel 2007) sarà dunque pedina importante per favorire lo sviluppo della vettura sulla terra.

Per la squadra sarà poi motivo di gioia ed orgoglio poter vivere l'esperienza sarda al fianco del Citroen World Rally Team impegnato nel Campionato del Mondo Rally. Saranno momenti carichi di emozione e di passione, quelle che contraddistinguono da molte stagioni la partecipazione della Marca alla massima espressione della disciplina delle corse su strada.

Daniele Pelliccioni (Direttore Sportivo Citroen DS3 R3 Team Italia): "Stiamo andando ad affrontare una nuova esperienza. Ci arriviamo motivati al massimo dopo avere fatto vedere il nostro livello al Rally 1000 Miglia, questo appuntamento in Sardegna servirà anzitutto ad iniziare un lavoro importante sulla vettura per quanto riguarda i fondi sterrati, sarà importante annotare ogni minimo segnale della vettura ed ogni più piccola sensazione percepita dall'equipaggio per avere affidabilità. Sarà molto importante anche lavorare in concerto con Pirelli per quanto riguarda gli pneumatici, un argomento imprescindibile per le prestazioni. Con questa presenza in Sardegna nei suoi percorsi sterrati, inoltre, si conferma la filosofia del progetto che riguarda i giovani e la loro crescita tecnica".

Simone Campedelli (Pilota ufficiale Citroen DS3 R3 Team Italia): "Dopo l'eccellenza dimostrata a Brescia, certamente avremo gli occhi di tutti puntati addosso. Siamo consapevoli di questo come lo siamo del fatto che siamo alle prime esperienze sulla terra con la Citroen DS3R3. Per questo cercheremo soprattutto di lavorare per fare esperienza e consentire alla vettura di esprimersi al meglio anche sulle strade bianche. Le prove speciali della Sardegna mi piacciono, vi ho sempre trovato stimoli importanti, cercheremo di trarre il massimo possibile anche da questa esperienza per confermarci comunque ai vertici del gruppo R".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Ven 6 Mag 2011 - 13:07

Costa Smeralda, PS1: acuto di Scandola
Il pilota della Ford precede la Skoda di Mikkelsen, leader del Trofeo Terra

6 maggio 2011
Il Rally Costa Smeralda, terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally, che si corre nel contesto dell'appuntamento italiano del Mondiale, si è aperto nel segno di Umberto Scandola. Il pilota della Ford ha realizzato il miglior tempo nella prima prova speciale, precedendo di 2"4 Andreas Mikkelsen, che quindi con la sua Skoda Fabia S2000 è il leader della classifica del Trofeo Rally Terra.
Terzo tempo, a 4"3, per il campione in carica Paolo Andreucci, che a fine prova però ha ammesso di aver evitato di correre troppi rischi, non sfruttando al massimo il potenziale della sua Peugeot 207 S2000. In ogni caso è riuscito a tenersi dietro lo storico rivale Luca Rossetti, che si è un pò lamentato della scivolosità del fondo.
L'altra Peugeot 207 di Andrea Aghini completa la top five con un distacco che rimane inferiore ai 10", seguita poi da quella di Elwis Chentre, che ormai ci ha abituati a delle partenze a rilento, seguite sempre da belle rimonte.

Classifica CIR-TRT dopo la PS1 (primi dieci)
1. Scandola/D'Amore - Ford Fiesta S2000 - 6'08"6
2. Mikkelsen/Floene - Skoda Fabia S2000 - +2"Q4
3. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - +4"3
4. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +5"9
5. Aghini/Cerrai - Peugeot 207 S2000 - +7"6
6. Chentre/Igor - Peugeot 207 S2000 - +11"0
7. Dettori/Corda - Ford Fiesta S2000 - +11"6
8. Trentin/De Marco - Peugeot 207 S2000 - +17"3
9. Batistini/Pinelli - Peugeot 207 S2000 - +18"8
10. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +22"1
(omnicorse.it)


Ultima modifica di Alex il Ven 6 Mag 2011 - 13:41, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Ven 6 Mag 2011 - 13:08

Costa Smeralda, PS2: Mikkelsen nuovo leader
Il pilota della Skoda scavalca Scandola e allunga sul resto del gruppo

6 maggio 2011
Cambia il leader della classifica del Rally Costa Smeralda ed in un certo senso si può dire che ci troviamo di fronte ad una sorpresa: davanti a tutti non c'è un protagonista del CIR, bensì uno di quelli del TRT, cioè Andreas Mikkelsen.
Il norvegese della Skoda si è imposto lungo i 21,32 km dello stage Monte Grighini ed è riuscito a scavalcare di 3"9 la Ford Fiesta S2000 di Umberto Scandola. Perde terreno invece Paolo Andreucci, scivolato a 17" dal battistrada ed un pò timoroso della vicinanza del pubblico al percorso.
Già oltre il mezzo minuto il ritardo dell'Abarth Grande Punto S2000 di Luca Rossetti. Nelle posizioni a seguire poi cambia poco, anche se Piero Longhi e Mauro Trentin sono stati rallentati da Ricci che procedeva lentamente lungo il percorso.

Classifica CIR-TRT dopo la PS2 (primi dieci)
1. Mikkelsen/Floene - Skoda Fabia S2000 - 21'22"9
2. Scandola/D'Amore - Ford Fiesta S2000 - +3"9
3. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - +17"5
4. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +31"3
5. Aghini/Cerrai - Peugeot 207 S2000 - +38"3
6. Chentre/Igor - Peugeot 207 S2000 - +43"3
7. Longhi/Pirollo - Peugeot 207 S2000 - +56"4
8. Trentin/De Marco - Peugeot 207 S2000 - +1'33"3
9. Dettori/Corda - Ford Fiesta S2000 - +1'34"8
10. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +1'38"9
(omnicorse.it)


Ultima modifica di Alex il Ven 6 Mag 2011 - 13:41, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    Ven 6 Mag 2011 - 13:09

Costa Smeralda, PS3: capottone di Chentre
Il pilota valdostano è illeso. Intanto Scandola torna a soli 0"7 da Mikkelsen

6 maggio 2011
Il capottamento di Elwis Chentre è stato il grande colpo di scena della PS3 del Rally Costa Smeralda. Il pilota valdostano ha perso il controllo della sua Peugeot 207 S2000, finendo fuori strada a velocità abbastanza elevata e capottando. La sua vettura ne è uscita piuttosto malconcia, ma sia lui che il navigatori sono fortunatamente illesi e sono riusciti a riprendere la corsa, anche se molto attardati.
Tornando alla gara, bisogna registrare la prima vittoria di speciale di Luca Rossetti, che quindi è riuscito a riportare al di sotto del mezzo minuto il ritardo della sua Abarth Grande Punto S2000 nei confronti del battistrada Andreas Mikkelsen.
Il norvegese della Skoda, che comanda sia la classifica assoluta che quella del TRT, ha visto ridursi anche il suo vantaggio nei confronti di Umberto Scandola, che con la sua Ford Fiesta S2000 ora paga appena 0"7. Aumenta invece il ritardo di Paolo Andreucci, sempre terzo ma staccato di 20"0.

Classifica CIR-TRT dopo la PS4 (primi dieci)
1. Mikkelsen/Floene - Skoda Fabia S2000 - 31'17"0
2. Scandola/D'Amore - Ford Fiesta S2000 - +0"7
3. Andreucci/Andreussi - Peugeot 207 S2000 - +20"0
4. Rossetti/Chiarcossi - Abarth Grande Punto S2000 - +27"6
5. Aghini/Cerrai - Peugeot 207 S2000 - +46"5
6. Longhi/Pirollo - Peugeot 207 S2000 - +1'15"0
7. Dettori/Corda - Ford Fiesta S2000 - +1'46"7
8. Trentin/De Marco - Peugeot 207 S2000 - +1'55"9
9. Perico/Carrara - Peugeot 207 S2000 - +2'35"6
10. Campedelli/Fappani - Citroen DS3 R3 - +2'40"8
(omnicorse.it)


Ultima modifica di Alex il Ven 6 Mag 2011 - 13:41, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: CIR Campionato Italiano Rally    

Tornare in alto Andare in basso
 
CIR Campionato Italiano Rally
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 4Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4  Seguente
 Argomenti simili
-
» La storia del Campionato Italiano SuperTurismo e del CIVT dal 1987 al 1999
» 33° Campionato Italiano Assoluto di powerlifting - 16/17/18/19 aprile 2015
» [LIVE STREAMING] 30° Campionato Italiano Assoluto di Powerlifting
» 1998 Campionato Italiano Assoluto di PL - Memorial "Paolo Bertoni"
» Tiro Dinamico Sportivo

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: Rally 2011-
Andare verso: