Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Dom 10 Apr 2011 - 13:00

SHANGAI. G.P. Cina


Giri 56
Lunghezza 305,066 km
CIRCUITO
Lunghezza 5451 m
Curve 16 (7 a sinistra, 9 a destra)
Prima gara disputata: 2004

Orari Televisivi

Venerdi 15-04-2011:
ore 4.00-5.30, Prove libere 1, F1
ore 8.00-9.30, Prove libere 2, F1

Sabato 16-04-2011:
ore 5.00-6.00, Prove libere 3, F1
ore 8.00, Qualifiche, F1, Rai Due (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta

Domenica 17-04-2011:
ore 9.00, Gara, F1, Rai Uno (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 19.00, Gara, F1, Rai Due (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), sintesi

L'ora indicata è riferita all'inizio dell'evento, ed è l'ora italiana



Ultima modifica di alfa il Sab 16 Apr 2011 - 6:25, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Mar 12 Apr 2011 - 15:37

La Pirelli non fa previsioni sul numero di soste in Cina

Come a Melbourne e a Sepang le squadre disporranno delle gomme hard e soft
- La Malesia ha offerto una gara ricca d'azione con moltissimi sorpassi e una lotta per il podio che si è protratta fino all'ultimo giro e in Cina Pirelli si augura che accada lo stesso. Il circuito di Shanghai è progettato per testare i limiti di una moderna monoposto di Formula 1, in particolare per quanto concerne trazione e freni, con particolare stress sugli pneumatici.
- Le temperature previste in Cina sono considerevolmente inferiori rispetto a quelle della Malesia, con molta meno umidità. Se a questo si aggiunge una superficie molto più liscia, a Shanghai in teoria dovrebbe esserci molto meno degrado. La pioggia non è un evento raro quindi, dopo l'asciutto della Malesia, potrebbero finalmente fare il loro debutto gli pneumatici PZero intermedi e wet.
- In caso contrario, al centro della scena ci saranno di nuovo le mescole hard e soft, le stesse nominate anche per Australia e Malesia. La soft, in particolare, dovrebbe essere molto adatta al circuito di 5,451 km, anche se la gara della Cina è sempre difficile da prevedere. Dalla prima edizione del GP, nel 2004, ogni anno c'è stato un vincitore diverso: un segno delle peculiarità differenti e delle variabili complesse che caratterizzano la gara.
Paul Hembery: "Finora sono molto soddisfatto del modo in cui i nostri pneumatici hanno favorito lo spettacolo, ma sono piacevolmente colpito dalla rapidità di apprendimento di Team e piloti: sono certo che troveranno diverse soluzioni per gestire e far durare più a lungo le loro gomme in qualunque condizione. Finora abbiamo previsto con esattezza due pitstop in Australia e tre in Malesia, ma dovremo aspettare di esaminare i dati dopo le prove libere del venerdì prima di avere un'idea del tutto chiara su ciò che dobbiamo aspettarci in Cina. A differenza della Malesia, dove nelle libere abbiamo fornito ai Team un pneumatico sperimentale, il venerdì consegneremo a ciascuna squadra un set supplementare della consueta mescola hard proprio come in Australia. In quell'occasione abbiamo visto che lavorava bene, permettendo ai team di massimizzare il loro tempo in pista e prepararsi al meglio per la gara, quindi vorremmo nuovamente dar loro la stessa opportunità. Le prime due gare sono state assolutamente emozionanti; spero che sarà lo stesso in Cina!"
.


omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Mer 13 Apr 2011 - 10:17

Scelto il rettilineo opposto per l'uso del DRS
Come previsto, la FIA ha optato per un punto dove si sono visti sorpassi anche in passato

La FIA ha ufficializzato l'area in cui sarà possibile attivare l'ala posteriore mobile a Shanghai, in occasione del Gp della Cina. Come era ampiamente prevedibile, è stato scelto il lunghissimo rettilineo che conduce alla penultima curva del tracciato asiatico.
Il DRS potrà essere messo in funzione dai piloti poco prima della metà del rettilineo, quando il distacco dalla vettura che li precede sarà inferiore al secondo nel tratto di rilevazione che è stato fissato a cavallo tra le curve 11 e 12.
In passato alla curva 14 (quella al fondo del rettilineo in questione) si sono visti spesso dei sorpassi, quindi è facile ipotizzare che questi potranno aumentare nella corsa di domani.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Mer 13 Apr 2011 - 13:49

Una nuova ala anteriore per la Ferrari a Shanghai
Lo ha rivelato Fernando Alonso nel suo blog sul sito della Casa di Maranello

C'è stato giusto il tempo di metabolizzare l'esito della gara di Sepang, ma da oggi Fernando Alonso è già proiettato a pensare al Gp della Cina, che andrà in scena questo fine settimana a Shanghai.
A quanto pare il viaggio a Maranello di Stefano Domenicali, Pat Fry ed Aldo Costa è fruttato la decisione di portare una nuova ala anteriore e qualche altra novità aerodinamica a Shanghai. A rivelarlo è stato il vice-campione del mondo nel blog che tiene sul sito ufficiale della Ferrari: "A Maranello i tecnici stanno lavorando tantissimo per cercare di migliorare la prestazione della 150° Italia. A Shanghai dovremmo provare un’ala anteriore e qualche altro aggiornamento aerodinamico: speriamo che diano qualche vantaggio ma dovremo valutarne bene il comportamento nelle prove di venerdì".
Anche in Cina però bisognerà fare un'altra gara in difesa: "L’obiettivo del Gran Premio sarà simile a quello che avevamo in Malesia: difenderci in qualifica e cercare di sfruttare le opportunità che ci potrà offrire la gara. Le temperature nel fine settimana saranno molto più basse rispetto a quelle di Sepang, più simili a quelle che avevamo a Melbourne. Vedremo, a cominciare da venerdì, come si comporteranno le gomme, che saranno ancora le hard come prime e le soft come option. In Malesia abbiamo visto una situazione diversa rispetto alla prima gara ma bisogna capire quanto sia dipeso dalle temperature e quanto dalla natura del circuito, dalla sua confermazione e dall’asfalto".
Fernando ha poi spiegato di aver parlato con il presidente Montezemolo, che gli ha confermato le sue perplessità per l'avvio di stagione sottotono della squadra. Tuttavia, lo spagnolo ci ha tenuto a precisare di avere 8 punti in più rispetto alla passata stagione di questi tempi...
"Ho sentito il Presidente Montezemolo dopo la gara della Malesia: non era contento e non posso dargli torto, nemmeno io lo sono. Sappiamo di dover reagire subito per recuperare rispetto al leader del campionato. E’ vero che se facciamo il confronto fra le prime due gare del 2010 e le prime due di quest’anno siamo molto indietro - allora le parti erano rovesciate, con il sottoscritto in testa alla classifica e Vettel con un distacco rilevante – ma è altrettanto vero che, se prendiamo in considerazione le due singole gare (Australia e Malesia), io ho ottenuto otto punti in più di quanto non avessi fatto lo scorso anno. E’ un po’ un gioco ma è anche un modo per far capire che le cose si possono leggere in vari modi, anche opposti fra loro. Ed è un gioco anche la battuta del nostro Presidente su un ipotetico e fantasioso governo formato dai piloti: lo ringrazio di aver pensato a me come premier, ma preferisco continuare a fare il pilota!"
8omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Ven 15 Apr 2011 - 9:39

Libere 1: Red Bull subito imprendibili
Vettel domina rifilando sei decimi a Webber, ma soprattutto 2" ad Hamilton
http://www.omnicorse.it/img/articoli/evidenza/8055_shanghai-libere-1-red-bull-subito-imprendibili.jpg
Ieri in casa McLaren sembrava esserci la netta convinzione di poter stare più vicini alle Red Bull a Shanghai. A giudicare dall'andamento della prima sessione di prove libere, si direbbe che all'interno della squadra di Woking non potevano fare una previsione più sbagliata.
Le RB7 hanno fatto decisamente il vuoto, con il leader del mondiale Sebastian Vettel che ha staccato tutti, a partire dal compagno di squadra Mark Webber, che si è visto rifilare la bellezza di sei decimi. Ad impressionare però è il vantaggio di quest'ultimo sul resto del gruppo, visto che tra l'australiano e Lewis Hamilton che lo segue c'è la bellezza di 1"4.
Le McLaren comunque, nonostante un problema al KERS accusato da Jenson Button, hanno portato a casa il terzo ed il quarto tempo, che però al momento gli consente solo di guidare il plotone del resto del gruppo, senza la minima ambizione di provare ad andare a prendere le Red Bull.
La top five è poi completata dalla Lotus Renault di Nick Heidfeld, con il tedesco che però ha messo insieme appena 5 tornate, finendo per sbattere la sua R31 contro le protezioni della curva 10 dopo aver perso il controllo della vettura nel passaggio su un cordolo.
Alle sue spalle c'è la Ferrari di Felipe Massa, che ha beccato 2"3 da Vettel, ma almeno questa volta ha cominciato il weekend pagando appena un paio di decimi nei confronti delle McLaren. Solo 12esimo invece Fernando Alonso, che però ha speso la maggior parte della sessione a completare dei test aerodinamici, realizzando il suo primo riscontro cronometrico solo a 20 minuti dalla bandiera a scacchi.
L'incidente di Heidfeld comunque non è stato il solo della sessione: anche Luiz Razia, collaudatore chiamato a sostituire Jarno Trulli dal Team Lotus in questa prima sessione, ha danneggiato l'anteriore della sua T128. Paul di Resta e Pastor Maldonado si sono invece resi protagonisti di testacoda senza conseguenze.
Problemi tecnici, infine, per Timo Glock e Vitantonio Liuzzi. Il tedesco della Virgin ha passato la maggior parte del turno fermo nel suo box, mentre l'italiano è stato tradito dalla sua HRT a pochi minuti dal termine, parcheggiando la F111 lungo il tracciato. Va detto però che questa volta è riuscito a strappare un buon 21esimo tempo.

Prima sessione di prove libere
1. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'38"739
2. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'39"354 +0"615
3. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'40"845 +2"106
4. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'40"940 +2"201
5. Nick Heidfeld - Lotus Renault - 1'40"987 +2"248
6. Felipe Massa - Ferrari - 1'41"046 +2"307
7. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - 1'41"189 +2"450
8. Pastor Maldonado - Williams-Cosworth - 1'41"222 +2"483
9. Vitaly Petrov - Lotus Renault - 1'41"231 +2"492
10. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'41"328 +2"589
11. Nico Rosberg - Mercedes - 1'41"361 +2"622
12. Fernando Alonso - Ferrari - 1'41"434 +2"695
13. Nico Hulkenberg - Force India-Mercedes - 1'41"494 +2"755
14. Heikki Kovalainen - Team Lotus-Renault - 1'41"579 +2"840
15. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'41"610 +2"871
16. Daniel Ricciardo - Toro Rosso-Ferrari - 1'41"752 +3"013
17. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'41"939 +3"200
18. Michael Schumacher - Mercedes - 1'42"301 +3"562
19. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'43"792 +5"053
20. Jerome D'Ambrosio - Virgin-Cosworth - 1'44"089 +5"350
21. Vitantonio Liuzzi - HRT-Cosworth - 1'44"359 +5"620
22. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'44"438 +5"699
23. Luiz Razia - Team Lotus-Renault - 1'44"542 +5"803
24. Narain Karthikeyan - HRT-Cosworth - 1'45"019 +6"280
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Ven 15 Apr 2011 - 9:40

Libere 2: le McLaren tallonano Vettel
Il pilota della Red Bull rimane al comando, ma ora Hamilton e Button sono vicinissimi

Sebastian Vettel si è confermato il più veloce anche nella seconda sessione di prove libere del Gp della Cina, ma ora il suo dominio sembra decisamente più traballante rispetto ad un paio di ore fa. Il pilota della Red Bull ha abbassato di oltre un secondo la sua performance di questa mattina, arrivando ad un limite di 1'37"688.
Tuttavia, le due McLaren hanno abbassato i loro tempi decisamente di più, con Lewis Hamilton e Jenson Button che hanno riportato le loro MP4-26 ad appena meno di tre decimi dal campione del mondo in carica. Dietro di loro stupiscono le due Mercedes Gp di Nico Rosberg e Michael Schumacher, parse finalmente competitive dall'inizio di questa stagione.
Si conferma in sesta posizione invece Felipe Massa. Il distacco del ferrarista però continua ad essere abbastanza importante, visto che ha chiuso ad otto decimi da Vettel e quattro da Schumi. E' andata decisamente peggio a Fernando Alonso, fermato a lungo da un problema di natura idraulica, prima di entrare in pista nel finale, ma senza poter utilizzare il DRS. Per questo lo spagnolo si è dovuto accontentare del 14esimo tempo. Decisamente attardato anche Mark Webber, decimo.
Dopo l'incidente della prima sessione, non sono terminati i problemi di Nick Heidfeld: il tedesco è finito nuovamente contro le protezioni alla curva 12, danneggiando la sua Lotus Renault, ma riuscendo comunque a raggiungere i box. In ogni caso, nonostante abbia girato poco, ha chiuso in ottava piazza.
Problemi di pressione del carburante per Paul di Resta, che non è riuscito a completare neppure una tornata. A Vitantonio Liuzzi, rallentato dai guiai accusati in mattinata dalla sua HRT, è bastato un solo giro cronometrato per mettersi dietro le due Virgin, con Timo Glock che è stato rallentato nuovamente da problemi di natura tecnica.

Seconda sessione di prove libere
1. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'37"688
2. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'37"854 +0"166
3. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'37"935 +0"247
4. Nico Rosberg - Mercedes - 1'37"943 +0"255
5. Michael Schumacher - Mercedes - 1'38"105 +0"417
6. Felipe Massa - Ferrari - 1'38"507 +0"819
7. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'38"735 +1"047
8. Nick Heidfeld - Lotus Renault - 1'38"805 +1"117
9. Vitaly Petrov - Lotus Renault - 1'38"859 +1"171
10. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'39"327 +1"639
11. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'39"538 +1"850
12. Pastor Maldonado - Williams-Cosworth - 1'39"667 +1"979
13. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'39"771 +2"083
14. Fernando Alonso - Ferrari - 1'39"779 +2"091
15. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'39"828 +2"140
16. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'39"925 +2"237
17. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - 1'39"953 +2"265
18. Heikki Kovalainen - Team Lotus-Renault - 1'40"476 +2"788
19. Jarno Trulli - Team Lotus-Renault - 1'41"482 +3"794
20. Narain Karthikeyan - HRT-Cosworth - 1'42"902 +5"214
21. Tonio Liuzzi - HRT-Cosworth - 1'43"850 +6"162
22. Jerome D'Ambrosio - Virgin-Cosworth - 1'44"008 +6"320
23. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'44"747 +7"059
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Ven 15 Apr 2011 - 15:58

La Pirelli si aspetta delle strategie a due soste

E' questo il verdetto di Paul Hembery dopo le prime sessioni di libere
Durante le due sessioni di prove libere di oggi a Shanghai, i 12 team di Formula 1 hanno potuto raccogliere informazioni utili alla gara sui pneumatici Pirelli PZero ma, con le temperature più basse e la pioggia che si prevedono per domani, sono molte le sorprese ancora in serbo. Entrambe le sessioni odierne si sono svolte con temperature dell’aria di 27 gradi centigradi e dell’asfalto di 30 gradi.
- I team hanno sfruttato la sessione di libere per testare diversi assetti; alcuni piloti hanno provato nuove elemennti della vettura e altri hanno svolto dei long run per acquisire informazioni. Il vincitore dei primi due gran premi, il pilota della Red Bull Racing Sebastian Vettel, è stato subito veloce, nonostante la pista molto sporca, stabilendo il miglior tempo tanto nella sessione del mattino quanto in quella pomeridiana.
- Il miglior tempo di Vettel in mattinata è stato di 1'38"739, sei decimi di secondo inferiore a quello del compagno di squadra Mark Webber, secondo in classifica. Tutti i piloti hanno utilizzato gli pneumatici Pirelli hard, beneficiando del set supplementare fornito loro in mattinata. Nel pomeriggio, Vettel ha migliorato il suo tempo in 1'37"688, questa volta utilizzando le soft. Lewis Hamilton, anche lui sulle soft, ha segnato il secondo tempo con la McLaren, a 0"166 da Vettel.
- Complessivamente i piloti hanno completato 1.098 giri sui 5,451 km del circuito, 458 giri nella prima sessione e 640 nel pomeriggio.
- Paul Hembery: “Il nostro primo giorno di lavoro in Cina è incoraggiante, anche perché, come quasi tutti i circuiti quest’anno, è completamente nuovo per noi. Anche se oggi le temperature erano elevate, il degrado è stato molto inferiore rispetto a quanto visto in Malesia, quindi in gara mi aspetto due pitstop per macchina, come in Australia. Abbiamo anche visto molti meno ‘marbles’ – i depositi di gomma che hanno la forma e la consistenza di toffee, lasciati dagli pneumatici sulla pista man mano che si degradano – e dovrebbe essere lo stesso anche in gara, dato che prevediamo meno pitstop nel normale corso degli eventi. In termini di degrado, tra soft e hard ci sono da cinque a sei giri di differenza, il che apre a diverse possibilità in termini di strategia. Il meteo per domani sembra incerto, fattore che aggiunge un ulteriore elemento di curiosità a quello che si preannuncia già come un weekend emozionante”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Ven 15 Apr 2011 - 16:01

Heidfeld: "Incidenti dovuti ad errori miei"

Il pilota della Lotus Renault purtroppo ha danneggiato la nuova ala anteriore della R31
- Dopo il bel terzo posto di domenica scorsa a Sepang, il weekend di Shanghai non è iniziato altrettanto bene per Nick Heidfeld, che è andato a baciare le protezioni con la sua Lotus Renault sia nelle sessione mattutina che in quella pomeridiana.
- Il pilota tedesco comunque ha ammesso che in entrambi i casi si è trattato di suoi errori e che non ci sono stati cedimenti di alcun tipo sulla sua R31.
- "Sono stati due errori di guida. Sono uscito due volte e purtroppo puà capitare quando si prova a guidare oltre il limite" ha spiegato "Nick the Quick". "Peccato perchè la macchina mi sembrava buona prima di andare a toccare le gomme. Tuttavia, non ricordo un altro weekend cominciato con due incidenti, quindi questo non può essere un inizio positivo".
- Purtroppo con questi banali errori Heidfeld rischia di aver rovinato il suo weekend, visto che è andato a danneggiare l'unico esemplare della nuova ala anteriore che aveva a sua disposizione: "Siamo dovuti tornare alla vecchia ala, che purtroppo non è buona come quella nuova, anche se penso che può bastare per garantirci una buona performance".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Ven 15 Apr 2011 - 16:04

Un problema di idraulica ha rallentato Alonso

In casa Ferrari però sembrano consci di dover inseguire Red Bull e McLaren
- E' stato un venerdì intenso e travagliato quello della Scuderia Ferrari Marlboro. Il programma della giornata prevedeva il proseguimento del lavoro di investigazione aerodinamica iniziato la settimana scorsa a Sepang e la valutazione di alcune nuove componenti, oltre al solito menù delle prime due sessioni di prove libere, imperniato sulla ricerca del miglior assetto e sulla valutazione dei due tipi di gomme messi a disposizione qui dalla Pirelli. Un problema idraulico ha impedito a Fernando Alonso di completare il programma previsto, limitando il suo chilometraggio sia nella prima sia, soprattutto, nella seconda sessione.
- Fernando Alonso: "Ho perso tempo prezioso a causa di un problema idraulico, sia nella prima sia, soprattutto, nella seconda sessione. Purtroppo non sono riuscito a fare delle prove sulla distanza per capire il degrado degli pneumatici ma, fortunatamente, Felipe ci è riuscito con entrambi i tipi così, almeno, abbiamo una base di partenza. Per quanto riguarda le nuove soluzioni aerodinamiche è troppo presto per dire se rappresentano davvero un vantaggio: i tecnici dovranno analizzare attentamente i dati prima di trarre una conclusione definitiva e se si sta andando nella direzione giusta per quanto riguarda lo sviluppo. Per quel poco che ho potuto vedere, qui non ci sono problemi – o sono molto minori – di warm up con le gomme dure, il che può essere un vantaggio per la gestione delle gomme in qualifica. Non mi aspetto dei cambiamenti rispetto a quanto si è visto in Malesia e in Australia: McLaren e, soprattutto, Red Bull sono più veloci di noi e quindi le favorite. Al momento non siamo in grado di lottare per la vittoria ma ciò non vuol dire che non ci proveremo".
- Felipe Massa: "Come già accaduto nelle prime due gare della stagione oggi abbiamo visto una Red Bull molto veloce. Sono abbastanza soddisfatto del comportamento della vettura sulla distanza, quando si sono viste delle cose interessanti. Spero in una qualifica migliore ma sappiamo che sarà molto difficile mentre, per quello che si è visto oggi, penso che in gara ci potrà essere una situazione simile a quella della Malesia. Fernando ha usato alcune nuove soluzioni ma è presto per dire se rappresentino davvero un progresso: purtroppo, lui ha avuto dei problemi e non ha potuto girare quanto era nel programma. Le gomme morbide sembrano molto meglio delle dure: non soltanto c'è più grip, il che è normale, ma anche come degrado non c'è quella differenza che si è vista altrove. Nel corso degli anni trovo sempre più piacevole venire qui a Shanghai: all'inizio c'era troppo caos ma ora la situazione è migliorata e, come accade nel mio Brasile, ci si sta sforzando molto per progredire in tante aree, il che è apprezzabile".
- Pat Fry: "Credo che oggi abbiamo avuto più problemi in tre ore di quanti non ne avessimo avuti in quindici giorni di test invernali. Peccato, perché avevamo bisogno di fare chilometri, soprattutto con Fernando, che stava sperimentando le ultime soluzioni aerodinamiche definite a Maranello. Cercheremo di fare di necessità virtù e, pertanto, di svolgere il lavoro analisi con i dati che siamo riusciti a raccogliere. I problemi idraulici sulla vettura numero 5 hanno la stessa origine – un componente difettoso – e interverremo per sistemarlo per il prosieguo del weekend. Fortunatamente Felipe non ha avuto inconvenienti e ha potuto girare con continuità, effettuando dei long run con entrambi i tipi di pneumatici. Cercheremo di prepararci nella maniera migliore per le qualifiche e per la gara ma non credo che ci potremo aspettare qualcosa di diverso rispetto a quanto si è visto nei primi due Gran Premi della stagione".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Ven 15 Apr 2011 - 16:19

Luiz Razia: "Notevoli i progressi compiuti rispetto ai test"

E' tornato al volante della Lotus T128 il brasiliano Luiz Razia, stamattina impegnato durante la prima sessione di prove libere al posto del titolare Jarno Trulli. Il sudamericano ha ottenuto il penultimo crono in graduatoria con il proprio miglior riferimento in 1:44.542, a tre secondi dal finlandese Kovalainen. A compromettere la prestazione di Razia è stato però un problema alla sospensione che ha limitato di molto il numero di chilometri percorsi.
- "È stato bello tornare al volante di questa vettura" - ha dichiarato il 22enne - "Nonostante il problema con la sospensione, che mi ha costretto a chiudere in anticipo le prove, ho potuto rendermi conto dei notevoli progressi compiuti rispetto agli ultimi test invernali di Barcellona. Avevo cercato di marcare buoni tempi e di fornire alla squadra alcune indicazioni utili: peccato non aver potuto completare il piano previsto, ma fa parte delle corse".

stopandgo
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Ven 15 Apr 2011 - 16:21

Daniel Ricciardo: "Credo di essere abbastanza competitivo"

Continua ad acquistare familiarità con i bolidi di Formula 1 il giovane talento targato Red Bull Daniel Ricciardo, questa mattina in pista a Shanghai con la seconda Toro Rosso. Nella prima sessione di prove libere il 22enne ha ottenuto il sedicesimo posto generale fermando i cronometri sull'1:41.752, a circa quattro decimi dal compagno di squadra.
- "Ho guidato qui per l'ultima volta nel 2006 in F.BMW, per giunta sotto la pioggia: mi sono accorto di aver girato un minuto più veloce rispetto ad allora!" - ha commentato l'australiano - "Al mio terzo week-end di Formula 1, tutte le procedure cominciano a diventare più familiari. I primi due run sono andati bene e credo di essere stato abbastanza competitivo. L'ultimo run, con gomme nuove, è stato invece rovinato da un piccolo problema proprio quando stavo cercando di abbassare il mio limite. La mia impressione è che la macchina sia competitiva rispetto alla concorrenza, e sembra inoltre che l'usura delle gomme possa essere inferiore a quella vista in Malesia. Penso che i miei compagni di squadra possano disputare un bel Gran Premio".

stopandgo
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 6:27

LE QUALIFICHE DI SHANGHAI
Tutti all'attacco della Red Bull

Vettel non sbaglia più nulla e va alla caccia della sua terza pole consecutiva del 2011. Problemi invece per l'altra Red Bull di Webber, che paga il dazio di un Kers non affidabile. McLaren in sia alle "lattine" con Hamilton e Button pronti a pizzarsi nelle prime file, ancora davanti ad una Ferrari che si appresta ad una qualifica in salita. Sul veloce tracciato di Shanghai occhio anche alle Renault.

Con l'asfalto meno aggressivo e una temperatura dell'asfalto più bassa, la Pirelli prevede 2 soste ai box come strategia vincente per il GP. Sulla questione dei "marbles", i detriti che si staccano dalle gomme, non sono state verificate situazioni di pericolo per i piloti. Al massimo un problema di sporco nel caso i piloti escano dalla traiettoria ideale.

Q3 - Rosberg al comando con 1:35.272 proprio davanti a Petrov, Alonso e Massa. Clamorosa beffa per Webber che viene cacciato fuori dal Q2 da Maldonado con la Williams. In Red Bull sbagliano la scelta delle gomme, e mandano in pista l'australiano con le dure. Un errore tattico incredibile.

Eliminati nel Q3: Webber (Red Bull), Kovalainen (Lotus), Trulli (Lotus), D'Ambrosio (Virgin), Glock (Virgin), Liuzzi (HRT) e Karthikeyan (HRT).

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 6:55

Q2 - Bandiera Rossa a 2:02. Petrov (4°) fermo in pista con motore fumante. Hamilton è al comando con 1:34.486 davanti a Button e Vettel. Alonso è 5° e Massa 8°. A rischio le Mercedes che vedono Rosberg e Schumacher in 12° e 14° piazza, che non potendo fare il giro lanciato per ora sono fuori dal Q1.

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 7:00

Spettacolare Mini GP alla ripartenza, con un testa a testa alla prima curva tra Massa e Perez, e il brasiliano della Ferrari che resta davanti con pista libera. Tutti in fila con Alonso braccato da Schumacher, che ha "bruciato" un treno di gomme morbide per tentare l'assalto al Q1. Si scaldano le gomme per un giro e via sotto il verde, con tutti i piloti che riescono sul filo del rasoio a non prendere la bandiera a scacchi. Un solo giro utile per tutti. Alonso non conclude l'ultimo giro e rientra ai box.

Bandiera a scacchi: Hamilton al comando in 1:34.486 davanti a Button e Vettel. Petrov quarto ammesso al Q1, ma automaticamente 10° dopo la rottura del cambio della sua Renault. Quinto Alonso davanti a Massa, Buemi, Alguersuari, Rosberg e Di Resta.

Eliminati nel Q2: Sutil (Force India), Perez (Sauber), Kobayashi (Sauber). Sbaglia anche Schumacher alla ripartenza, andando lungo in curva, e chiudendo 14°. Poi Barrichello (Williams), Heidfeld (Renault) e Maldonado (Williams).

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 10:12

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 10:20

ALONSO: "PER ORA 5° È IL MASSIMO"

"Compromesso tra strategia e velocità"
Il quinto posto sulla griglia di partenza del GP della Cina non è una sorpresa per Fernando Alonso: "Come in Australia purtroppo siamo ancora in terza fila. In una settimana non cambianno le cose, però in qualifica stiamo migliorando e credo che saremo piu vicini anche in gara. Il nostro compito è fare sempre il massimo. Quinto e sesto è un buon risultato". Il ferrarista poi aggiunge: "Ho scelto un compromesso tra prudenza, strategia e prestazione".
- Alonso non crede che la situazione della Ferrari sia "statica" o in "retrocessione", sul fronte delle prestazioni: "Non penso che ci stiamo allontanando dagli avversari. Ci sono grandi differenze tra i vari circuiti, e soprattutto gli altri team stanno portando il 50-60% di pezzi nuovi ad ogni gara. In particolare la Mercedes e infatti abbiamo visto che sono riusciti a fare un salto in avanti. Noi cercheremo di fare lo stesso quando arriveranno i pezzi nuovi".
- Nel Q3 lo spagnolo ha però accusato 4 decimi di ritardo nel T1 (il primo dei rilevamenti cronometrici) durante il giro buono. Fernando quindi ha spiegato che si tratta di scelte di compromesso: "Non sono stato prudente e non mi sono risparmiato. E' un compromesso tra rischio e strategia, che solo a fine qualifica è valutabile. Per evitare errori come quello di Heidfeld che nelle ultime qualifiche è finito fuori dal Q1 per aspettare troppo o risparmiare un treno di gomme per la gara. Noi abbiamo poco da pensare, non siamo abbastanza competitivi. Non dobbiamo inventare niente. L'unico obiettivo è passare comodi il Q1 e Q2, per dare tutto nel Q3 senza errori pesanti. Per questo la terza fila è il massimo e non si poteva fare di più. Abbiamo la macchina identica alla Malesia, e infatti siamo nella stessa posizione. Non c'erano da fare calcoli, anchce se con Webber fuori al Q1 si era aperta una speranza, ma poi la Mercedes è migliorata... però loro hanno un degrado elevanto delle gomme in gara e cercheremo di approfittarne per batterli in gara".
- Ostenta un velato ottimismo Felipe Massa, che conferma che la macchina si guida meglio rispetto alla Malesia: "La pista si è gomma ed è migliorata per tutti, si gira meglio. Inoltre le gomme ci hanno dato indicazioni più precise, anche in vista della gara. Così potremo prendere decisioni veloci in base al grado di usura che avremo in ogni momento".
- Il brasiliano è quindi sereno per il sesto posto: "E' il risultato che ci aspettavamo. Siamo stati fortunati che Webber non c'era! Una qualifica non facile con Mclaren e Red Bull sempre molto più veloci di noi. Siamo con la Mercedes e forse con la Renault, visto che Petrov ha rotto il cambio, ma poteva essere in lotta con noi. Vogliamo fare un salto di qualità tra gara e qualifica per lottare ancora di più".
- Per Massa c'è stata anche l'occasione del mini-gp dopo la bandiera rossa nel Q2: "La lotta con Perez alla ripartenza è stata un ottima cosa perché mi ha fatto migliorare il mio tempo. Siamo stati bravi e ho parlato con il mio ingegnere per fare le scelte giuste. Ho passato subito la Sauber un po' come in gara, e questo mi ha aiutato a scaldare bene le gomme".
- Infine per la gara Felipe rilancia la sua voglia di podio: "Quando la macchina va o non va si lavora sempre al massimo. Se penso al podio? E' difficile dirlo: all'ultimo GP ho fatto una buona partenza e avevo un buon passo. Questa è una gara impegnativa, non si può dire che passo avremo... Se riesco a fare come in malesia, sicuro che lotteremo. Non sarà facile, ma nemmeno impossibile".

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 10:23

Webber sei il Paperino della Red Bull Racing

Mark senza KERS è eliminato in Q1 dopo una folle scelta di gomme nel finale
Sta detronizzando Rubens Barrichello: in questi primi tre Gran Premi Mark Webber si è meritato il ruolo di "Paperino" del Circus. L'australiano della Red Bull Racing è rimasto eliminato già nella prima sessione di qualifica con la RB7 che con Sebastian Vettel, invece, ha conquistato la pole position.
- Mark nelle libere di questa mattina ha accusato un problema al KERS e i tecnici hanno fatto tutto il possibile perché potesse schierarsi per la sessione cronometrata. Va detto, quindi, che Webber è arrivato all'ora decisiva con una monoposto che non era certo a punto come quella del compagno di squadra visto che per l'ennesima volta ha dovuto rinunciare al recupero di energia.
- In virtù di queste oggettive difficoltà la squadra di Christian Horner a deciso di non montare un treno di gomme nell'ultimo tentativo che l'australiano ha fatto nella speranza di uscire dalla tagliola della Q1.
- Una scelta dissennata che ha portato dopo oltre un anno a non avere due Red Bull in Q3. La sensazione è che si sia ormai definitivamente rotto il feeling fra la squadra e il pilota e non può essere casuale che la sua monoposto sia sempre afflitta da gravi problemi tecnici, mentre quella di Vettel funziona come un orologio svizzero.
- "E' una giornata molto frustante per noi- racconta Webber -eravamo convinti che non fosse necessario usare le gomme morbide in Q1, ma qualcosa non ha funzionato e abbiamo pagato questo errore. Domani non posso sperare che fare meglio per risalire più posizioni possibili, ma oggi non è stato un sabato positivo".
- Le gomme dure non sarebbero andate in temperatura e Webber non è stato in grado di passare il turno dovendo anche fare a meno del KERS. E' una bocciatura che brucia e che potrebbe avere dei riflessi nella stagione, quasi che la squadra stia demotivando il suo pilota per portarlo ad una rinuncia ben prima della naturale conclusione del contratto prevista a fine anno?
- Nel paddock sono molti a interrogarsi in merito, lasciando intendere che si potrebbe riaprire un mercato che è già latente...

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 10:25

La Toro Rosso è la sorpresa delle qualifiche in Cina

Alguersuari settimo e Buemi nono raccolgo i frutti del lavoro dell'ingegner Ascanelli
Finalmente un bel sorriso incornia il volto rubicondo dell'ingegner Giorgio Ascanelli. Le due Toro Rosso sono state la bella sorpresa delle qualifiche del Gp di Cina. Jaime Aguersuari settimo e Sebastien Buemi nono hanno finalmente spremuto il potenziale della monoposto realizzata a Faenza.
- Oggi a Shanghai abbiamo avuto la riprova che i bei tempi ottenuti nei test invernali non erano frutto di furbizie, ma di un potenziale tecnico interessante da esprimere con una monoposto che certo non dispone dello stesso budget della Red Bull Racing, anche se ha lo stesso proprietario (Dietrich Mateschitz).
- La consapevolezza di aver raggiunto un risultato importante è stata tale che dopo la bandiera rossa causata da Petrov a due minuti dalla fine della Q3, il team diretto da Franz Tost non ha fatto andare in pista i suoi due piloti per un ultimo tentativo.
- L'equipe di Ascanelli era consapevole di aver raggiunto il miglior risultato possibile, nella convinzione che bastava avvicinarsi alle Ferrari, ma che non è possibile starle davanti. Il fatto che una squadra clienti dotata del motore del Cavallino, arrivi a ridosso delle Rosse deve far riflettere i vertici di Maranello.
- Ascanelli guarda con fiducia alla gara: "Partendo da questa posizione in griglia è auspicabile entrare nella zona punti per muovere il nostro carniere, ma attenzione non dovremo sprecare l'opportunità di una buona partenza perché in gara ci sarà un grande livellamento fra le vetture del centro gruppo".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 10:28

LA MALEDIZIONE DEL NUMERO 2

E’ possibile che la macchina più in palla del mondiale venga eliminata al primo turno di qualifiche?
Sì. Perché oggi a Shanghai Mark Webber – nonostante guidi una Red Bull – è riuscito nell’impresa di far compagnia a Lotus, Virgin e HRT nel girone infernale del sabato.
- E’ la maledizione del numero 2. La monoposto di Webber divora le gomme, ha il KERS che non funziona e non va come quella del compagno di squadra.
- E’ difficile immaginare che a 35 anni, dopo aver lottato per il titolo 2010 fino all’ultima gara, Webber sia diventato improvvisamente un brocco. Certo, le gomme Pirelli non aiutano il suo stile di guida, così com’è vero che alla Red Bull lo considerano una sorta di accessorio di lusso. Ma non basta a spiegare l’involuzione di questo pilota, al quale si può rimproverare tutto tranne che il cuore e l’impegno che mette in questo lavoro.
- Il problema è che Webber sta dando segnali di cedimento psicologico nel confronto con Vettel che oggi sta diventando impossibile per lui. Lo sottolineano le sue risposte scocciate quando gli si chiede il motivo della sensibile differenza nelle prestazioni.
- Purtroppo per Mark la Red Bull non è più quella dell’anno scorso, una squadra alla caccia di certezze. Vettel è l’uomo faro del team e sul lungo periodo ci sarà bisogno di una seconda guida più solida rispetto a ciò che sta dimostarndo Webber in questo inizio di stagione.
- In chiave mercato aspettiamoci quindi grosse sorprese, perché il contratto dell’australiano scade a fine stagione e se non cambia registro il suo futuro è altrove.
di Luca Budel
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 12:39

Vitantonio Liuzzi: "Abbiamo chiuso il gap con la Virgin"

L’HRT ce l’ha fatta e per il secondo appuntamento consecutivo evita la tagliola del 107%, potendo così prendere parte al Gran Premio della Cina che scatterà quando in Italia saranno le 9. Un buon risultato per questo team dal momento che entrambe le vetture hanno realizzato tempi inferiori di un secondo e mezzo rispetto al limite massimo consentito.
- Per il nostro Vitantonio Liuzzi, nuovamente davanti al compagno di squadra Narain Karthikeyan, un’ulteriore passo in avanti alla ricerca della competitività: ”Oggi è andato tutto bene, avremmo potuto raggiungere un risultato migliore dal secondo set di gomme ma abbiamo avuto una strana reazione con un po’ di sottosterzo”, ha commentato l’abruzzese.
- L’abruzzese comunque è fiducioso, soprattutto perché le prestazioni sono nettamente più confortanti rispetto all’Australia: “Abbiamo chiuso il gap con la Virgin che è il nostro obiettivo, e considerando che non abbiamo usato tutti i nuovi sviluppi è stata una positiva sessione di qualifiche – ha continuato Liuzzi – Abbiamo mostrato che sia con le gomme morbide sia con le dure siamo competitivi, così il 107% non dovrebbe più rappresentare un problema”.

stopandgo
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 12:42

Nico Rosberg elogia la Mercedes: "Abbiamo fatto progressi"

La Mercedes può cominciare a sorridere. Sulla scia dei positivi risultati delle prove libere, Nico Rosberg ha conquistato il quarto posto nelle qualifiche di Shanghai. Un risultato che dà una grossa carica al team di Brackley, dopo la delusione per la scarsa competitività mostrata in Australia e Malesia.
- "Sono contento delle nostre prestazioni, per noi è stata una giornata positiva. È chiaro che in questo week-end siamo riusciti a far progredire la macchina, e questo mi rende felice per tutta la squadra", ha commentato il pilota tedesco, qui a podio nel 2010.
- "Non siamo ancora dove vorremmo essere, ma intanto abbiamo fatto progressi e siamo più vicini ad alcuni dei nostri avversari".
- Rosberg è fiducioso anche per domani: "Abbiamo lavorato sodo sul passo-gara, abbiamo tutte le possibilità di far bene".

stopandgo
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 12:46

Il disappunto di Mark Webber: "È stata una giornata frustrante"

Mark Webber ha vissuto un sabato davvero da incubo a bordo della sua Red Bull. Se il suo compagno Sebastian Vettel si è involato verso la terza pole position consecutiva, l’australiano invece, dopo una mattinata nella quale non ha potuto girare, è stato clamorosamente eliminato nella Q1 e sarà costretto a partire dalla 18° posizione.
- Sulla macchina di Webber per l’ennesima volta si sono verificati problemi al KERS, che non è stato poi utilizzato nelle prove ufficiali. La scuderia ha inoltre commesso l’errore di presunzione di non far scendere in pista il suo pilota con le gomme morbide, credendo potesse entrare nella Q2 senza difficoltà con la mescola più dura.
- La conferma di quanto appena detto viene direttamente dalle parole del team principal Chris Horner: “È stata una giornata pessima per Mark – ha sentenziato alla stampa – Questa mattina ha avuto problemi elettrici, mentre nel pomeriggio il suo primo tentativo non è stato buono, così abbiamo deciso di riprovarci di nuovo con le dure, ma sfortunatamente quelle gomme non erano abbastanza adatte e così abbiamo mancato il taglio”.
- Lo stesso Webber è stato laconico nei suoi commenti: “È stata una giornata frustrante – ha detto brevemente – Pensavamo fosse sufficiente usare le dure per andare alla Q2, avevamo un passo buono però non sono riuscito a far lavorare bene gli pneumatici nel mio secondo tentativo. Vedremo cosa possiamo fare stanotte, ma non posso che andare avanti”.

stopandgo
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 12:50

Fiducia in vista di domani per Lewis Hamilton

Questa volta Lewis Hamilton si deve "accontentare" del terzo posto in qualifica, battuto dal compagno di squadra Jenson Button. Il pilota inglese sembra comunque soddisfatto di questo sabato a Shanghai, mettendo in evidenza i progressi compiuti con la sua McLaren.
- "Ieri sera abbiamo apportato alcuni cambiamenti al set-up e oggi sono stato molto più cotnento della vettura. In qualifica io e Jenson siamo stati vicinissimi, e lui è stato fantastico nel starmi davanti", ha commentato.
- Hamilton, peraltro, ha deciso di conservare un treno di gomme morbide per domani. Un fattore tutt'altro che secondario.
- "Abbiamo deciso di effettuare un solo tentativo in Q3. Si tratta chiaramente di un compromesso, ma significa che domani avrò un set aggiuntivo di pneumatici nuovi. Del resto in Malesia abbiamo visto quanto possa essere importante questo aspetto, e credo quindi che le nostre chances per la gara siano cresciute", ha spiegato Hamilton.

stopandgo
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Sab 16 Apr 2011 - 14:20

Michael Schumacher: "L'ala posteriore non funzionava correttamente"

Michael Schumacher fa tre su tre: la statistica però non è confortante poiché il sette volte Campione del Mondo per la terza volta consecutiva in questa stagione è rimasto escluso dalla Q1 e di conseguenza dalla lotta per la pole position. Per l'alfiere della Mercedes un risultato davvero negativo il 14° posto, considerata la 2° fila conquistata dal compagno di box Nico Rosberg.
- Per Schumacher una prestazione difficile da digerire e da rimediare nella gara di domani: “Che peccato per me oggi perché abbiamo chiaramente dimostrato nel corso del weekend come la nostra scuderia fosse migliorata – ha dichiarato appena terminate le prove – Nico ha evidenziato fortemente con il suo 4° posto quale fosse il nostro realistico obiettivo”.
- Tuttavia il tedesco sottolinea alcuni problemi con i quali ha dovuto convivere nella giornata odierna: “Non ho proprio potuto mettere assieme il mio miglior giro nella Q2 e da allora abbiamo scoperto che la mia ala posteriore non stava funzionando correttamente - ha voluto mettere in evidenza – Ovviamente spero di avere un’ottima partenza e di disporre di un consistente passo di gara così da poter recuperare qualche posizione”.

stop&go

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   Dom 17 Apr 2011 - 9:47

HAMILTON VINCE A SHANGHAI

Red Bull a podio. Ferrari solo 6° e 7°
Lewis Hamilton (McLaren) vince il GP della Cina, dopo una gara perfetta e ricca di sorpassi aggressivi, l'ultimo dei quali su Vettel (Red Bull), 2° e in crisi con le gomme nel finale. Terzo Webber (Red Bull) che, dopo una grande rimonta, beffa all'ultimo giro Button (McLaren, 4°). Quinto Rosberg (Mercedes) davanti alle Ferrari di Massa e Alonso, in crisi con la strategia. Ottavo Schumacher (Mercedes), poi Petrov (Renault) e Kobayashi (Sauber).
- Al via Button trova lo spunto perfetto per bruciare Vettel. Il tedesco non riesce a sfruttare il Kers della sua Red Bull e viene piegato anche da un determinatissimo Hamilton, che lo infila all'interno della prima curva. Sebastian rischia di farsi sorprendere anche da Rosberg che però è esterno e si deve accontentare di tenere la quarta piazza. Intanto si invertono le posizioni in casa Ferrari, con che Massa parte ancora una volta meglio di Alonso, portandosi subito negli scarichi della Mercedes di Nico. Alle spalle di Fernando le due Force India di Di Resta e Sutil, seguite da Shumacher autore di un'ottima partenza e Kobayashi.
- Button e Hamilton martellano subito una serie di giri veloci, provando a staccare Vettel, che però riesce a mantenere compatto il trenino di testa, con un distacco stabile di soli 2 secondi. Nelle retrovie Webber è impegnato in una difficile rimonta, risalendo le posizioni dopo aver passato le Williams e la Sauber di Perez.
- Alguersuari ai box dopo dieci giri per il primo pit-stop di giornata, ma i meccanici non serrano bene la posteriore destra e la Toro Rosso perde la gomma dopo poche curve. Si fermano anche Schumachere e Webber, mentre le Ferrari di Massa e Alonso si fanno minacciose su Rosberg, che quindi decide di fermarsi al 13° giro.
- Intanto Vettel sorpassa Hamilton, sfruttando bene la scia e la staccata al tornantino, ma Button rientra ai box imitato proprio dal tedesco. Clamoroso errore di Jenson che si ferma al box Red Bull situato proprio davanti a quello McLaren. L'inglese perde tempo e favorisce così Sebastian che esce per primo dal cambio gomme.
- E' il 16° giro quando Massa passa Hamilton, appena prima dell'ingresso ai box. E' un testa testa tra Ferrari e McLaren, vinto da Felipe che rientra in pista appena davanti a Perez che rallenta l'ingresso di Lewis, costretto ad attendere qualche curva per recuperare la posizione e trovare la scia della Rossa. Entra ai box anche Alonso, che torna in pista in nona piazza, giusto in tempo per mettersi in lotta con Schumacher. In crisi le Renault di Petrov e Heidfeld che non riescono a tenere il ritmo dei primi.
- Al 22° passaggio Rosberg è al comando, davanti a Vettel, Button, Massa, Hamilton, Shumacher e Alonso, raccolti in 14 secondi. Webber risale fino alla undicesima piazza. Secondo pit-stop anticipato per Button al 25° giro, che velocissimo monta ancora le morbide, imitato da Rosberg, Hamilton e Webber, che può montare un treno di gomme nuove, avendo saltato il Q1 della qualifica. Grande sorpasso di Alonso che supera Schumacher, passando all'esterno del tornantino ed incrociando poi la traiettoria interna, beffando così il tedesco in uscita. Rassegnato Schumi va al secondo cambio gomme.
- Vettel al comando seguito dalle Ferrari di Massa e Alonso, fino al 29° giro quando Rosberg approfittando delle gomme più fresche passa facile Alonso. Lo spagnolo accusa il decadimento delle prestazioni dei suoi pneumatici e si vede sfilare poco dopo anche da Button. Hamilton intanto firma una serie impressionante di giri veloci. 31° passaggio con Massa che eredita il comando della corsa, lasciato da Vettel che si ferma per il secondo cambio, montando gomme dure. Lo imita poco dopo Alonso, mentre in pista Schumacher e Webber lottano per l'ottava posizione, compiendo una bella serie di sorpassi. Pit-stop per Massa che al rientro tocca la riga bianca, ma è tutto regolare. Al 34° giro la classifica vede Rosberg davanti a Button, Hamilton, Vettel e Massa. Poi Schumacher, Webber, Petrov e Alonso, solo nono.
- E' lotta vera in casa McLaren con Hamilton che passa Button con grande determinazione. A Jenson non resta che rientrare per il suo terzo cambio, seguito a distanza di un giro da Lewis, che rientra davanti al compagno. Webber macina giri veloci e rompe gli indugi, passando Schumacher al tornantino e sfilandogli la sesta piazza. Mentre si ferma Rosberg che rientra in terza posizione, proprio davanti ad Hamilton che prova un attacco che non va. Vettel quindi resta al comando davanti a Massa, entrambi con due pit all'attivo.
- Tirano come matti in McLaren, con gomme fumanti in bloccaggio, ed entrambe le frecce d'argento all'attacco di Rosberg andando alla caccia del podio. Lo passa Hamilton, che mette subito anche Massa nel mirino e sul rettilineo dei box brucia la Ferrari. Webber passa Alonso, confermando che le due soste scelte dal team del Cavallino sono state un azzardo.
- Infatti Hamilton si mette negli scarichi di Vettel e dopo un paio di assalti, si beve la Red Bull del tedesco troppo sicuro di avere margine per fare solo due soste. E' un finale rovente, con Rosberg che conquista la quinta piazza spingendo Massa oltre il cordolo, mentre davanti a loro Webber ci crede e all'ultimo giro passa Button, celebrando una grande rimonta. Il podio è tutto per Hamilton che con una gara da fenomeno guarda Vettel e Webber sui gradini sottostanti. Quindi Button quarto davanti a Rosberg, mentre la Ferrari paga l'errore strategico con il sesto posto di Massa e il settimo di Alonso.

sport mediaset
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011   

Tornare in alto Andare in basso
 
Gran Premio di CINA Shanghai 17/04/2011
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Versioni, allestimenti e varianti estere di auto vendute in Italia
» sabato 6/ domenica 7 novembre
» 15 EDIZIONE DELLA RIEVOCAZIONE STORICA GRAN PREMIO DI NAPOLI 1 MAGGIO 2012
» Lanaro Gran Fondo 2011
» Calendario festività 2011

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: F1 2011-
Andare verso: