Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 ASSEN Olanda

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: ASSEN Olanda   Mer 13 Apr 2011 - 8:40

Siamo arrivati alla terza tappa nel mondiale SBK, siamo in Olanda sul circuito di Assen L'università del motociclismo ma prima di snoccialare un po di storia facciamoci subito un giro su questo fantastico circuito

Tempio assoluto del motociclismo, Assen è una delle pochissime piste al mondo concepite esclusivamente per le moto.
La morfologia del tracciato, il raggio delle curve, concepite con il chiaro obiettivo di creare il "palcoscenico" per eccellenza per le "due ruote" da corsa. Per i piloti di tutto il mondo una vittoria ad Assen significa la consacrazione nel ‘gotha’ dei grandi del motociclismo.
Una pista tecnica, veloce e selettiva che esalta la sensibilità di quei piloti capaci di interpretarne il ritmo ed i punti chiave dove si costruisce una vittoria. I recenti lavori di ampliamento dell’area paddock dell’impianto hanno portato una modifica del tracciato, il rettilineo opposto a quello del traguardo è stato arretrato, non si percorre più a gas spalancato e impone al pilota un cambio di inclinazione della moto.
A pochi chilometri a sud di Groningen, una delle città più a nord dell’Olanda, Assen rappresenta uno degli appuntamenti più importanti per gli appassionati del centro Europa, un evento unico, speciale, dove si respira la storia del motociclismo mondiale.
Il circuito olandese è ricavato da un tracciato cittadino inaugurato nel 1949. Negli anni si è continuamente rinnovato lasciando intatto il suo fascino
La gara è l'unica del campionato mantenere il suffisso di TT (dove TT sta per Tourist Trophy), che designava le prime gare di velocità del secolo scorso.
Originalmente ricavato da un tracciato cittadino, e quindi particolarmente sinuoso, il TT di Assen è il solo sopravvissuto dalla prima stagione iridata inaugurata nel 1949 quando ancora c'era il dominio delle moto a quattro tempi, soppiantate poi negli anni '60 e '70 dai motori a due tempi.
Il GP d'Olanda è passato indenne attraverso tutte le rivoluzioni che hanno interessato il mondo delle gare motoristiche anche grazie a un costante lavoro di aggiornamento delle sue strutture che, solo negli ultimi tre anni, hanno richiesto l'impiego di circa 23 milioni di euro.
Con i suoi 6.027 m è la pista più lunga del circuito nonostante gli ultimi lavori lo abbiano accorciato di 22 metri.
Contrariamente ai tracciati espressamente disegnati per le corse, quello di Assen è un circuito piuttosto stretto, caratterizzato da curve veloci e rapidi cambi di direzione. La pista è stata rifatta con un asfalto che ha molto grip ed è molto drenante in caso di pioggia mentre la sua peculiare inclinazione - a dorso di mulo come quello delle strade pubbliche - la rende particolarmente impegnativa, soprattutto alle uscite di curva.
La pista: 6.027 metri ? curve a sinistra: 9 ? curve a destra: 14 ? rettilineo più lungo: 970 metri ? Larghezza massima: 10 metri


Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Mer 13 Apr 2011 - 13:50

Biaggi vuole cominciare la risalita ad Assen
"Abbiamo perso qualche punto nelle prime gare, ora dobbiamo puntare al massimo"

Per il Mondiale Superbike, Assen non è una gara qualsiasi. Lo si capisce fin dalle prime ore sul circuito olandese, lungo il quale si assiepano migliaia di appassionati, spesso arrivati in sella alla versione stradale delle stesse moto che poi vedranno sfrecciare nello storico TT Circuit.
La grande passione che anima il Gran Premio non può che fornire una spinta in più al campione del mondo in carica Max Biaggi, pronto al riscatto dopo la prestazione sfortunata di Donington, per confermare la competitività sua e della Aprilia RSV4 Alitalia.
Anche per Leon Camier si tratta di una gara "speciale": l'anno scorso, proprio ad Assen, il giovane pilota inglese ottenne il primo podio della sua avventura nel Mondiale Superbike.
Come nella precedente gara di Donington, anche ad Assen il meteo giocherà un ruolo importante. Stando alle previsioni potrebbe infatti prefigurarsi un weekend bagnato, anche se la variabilità primaverile impedisce pronostici precisi. In ogni caso le due gare di domenica saranno, come sempre, emozionanti.
"Qui l'anno scorso abbiamo avuto qualche problemino - dichiara Max Biaggi - più che altro durante la Superpole, anche se devo dire che il tracciato mi piace. Rispetto alla scorsa stagione, mi aspetto di essere più competitivo fin da subito. Sarà importante lavorare bene nei turni di prove per presentarsi al meglio nelle due gare di domenica. Specialmente in caso di pioggia, è vitale partire davanti. Abbiamo perso qualche punto nelle prime due gare, qui ad Assen dobbiamo puntare al miglior risultato possibile. Parto motivato, con tanta voglia di tornare in moto e di vivere in pieno il weekend di Assen".
Anche Leon Camier guarda con fiducia alla gara olandese: "Qui ho ottenuto il mio primo podio nella WSBK. E' un circuito molto fisico, non so come reagirò, ma sto facendo del mio meglio per puntare a due buoni risultati. Keith Code della California Superbike School mi darà una mano, il suo aiuto a Donington è stato prezioso e spero lo sia anche ad Assen. Durante lo scorso weekend ho faticato a recuperare tra una sessione e l'altra, quindi ad Assen avrò al fianco anche il mio allenatore"
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Gio 14 Apr 2011 - 16:55

Fabrizio non ama Assen, ma è pronto a lottare
Il pilota romano andrà a caccia del primo risultato importante in sella alla Suzuki

L'inizio dell'avventura in sella alla Suzuki non è stato troppo semplice per Michel Fabrizio: il pilota romano ha faticato un pò nella trasizione dal bicilindrico della Ducati al quattro cilindri della GSX-R1000 e i risultati raccolti nelle prime due uscite del Mondiale Superbike sono stati un pò al di sotto delle aspettative.
Nel weekend Michel avrà una nuova occasione per tentare di rifarsi, anche se non sarà facile, visto che il suo feeling con il tracciato di Assen non è mai stato eccelso...
"Tanti sono i piloti che parlano bene del circuito di Assen, ma per quanto mi riguarda non è mai stato un terreno di caccia favorevole - non dal 2006 in avanti. Non so il motivo per cui questo tracciato non mi sia mai andato a genio come ad altri, non c'è stato quel 'click', per qualche ragione" ha detto Fabrizio al sito ufficiale della Sbk. "C'è da tenere a mente il fatto che, dopo tre stagioni trascorse in Ducati, quest'anno corro con una quattro cilindri. Questo fatto potrà giocare un ruolo importante e spero che la moto si adatterà bene al tracciato, permettendomi di guidare al meglio".
L'obiettivo principale, dunque, è quello di riuscire a realizzare un assetto che possa rendere bene sul passo di gara: "Sarà importante ottenere un set-up che garantisca una buona stabilità, altrimenti nel momento in cui si spinge al massimo si rischia di ottenere l'effetto opposto, ovvero di risultare lenti. Per questo motivo devo restare calmo e concentrarmi su un buon passo di gara. Se dovessi riuscire ad ottenerlo ed a qualificarmi in una buona posizione, sono sicuro che potrei lottare con i primi".
Tra le difficoltà incontrate nelle prime uscite, Michel ha individuato però anche il livello di competitività della serie, che probabilmente è il più alto di sempre: "Il livello di competitività è molto elevato quest'anno e in molte occasioni una frazione di secondo è abbastanza per far la differenza tra la prima fila e la terza. Penso che questa sia la stagione più dura di tutta la storia del Mondiale Superbike, ma a me piacciono le sfide. Non mi tiro indietro quando c'è da lottare e ho intenzione di migliorare i risultati dello scorso anno".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Gio 14 Apr 2011 - 16:56

Rea sogna il bis della doppietta 2010 ad Assen
Il pilota britannico è carichissimo per la gara di casa della Honda Ten Kate

L'inizio di stagione non è andato come sperato per Jonathan Rea, vittima anche di un infortunio nei test collettivi, ma finalmente arriva una gara carica di significati positivi per lui. Quella di Assen non è solo la pista di casa della Honda Ten Kate, ma fu anche il teatro di un vero e proprio dominio del pilota britannico, che nel 2010 conquistò una bellissima doppietta, con tanto di Superpole.
"Non vedo l'ora di tornare ad Assen, un tracciato di cui ho buoni ricordi. Come l'anno scorso ho passato la settimana che precede il weekend in camper vicino al Workshop della squadra, al fine di prepararmi alle due gare e a rispondere ad una serie di eventi promozionali e di pubbliche relazioni. Sabato ho preso parte al "Pit Stop Day" Ten Kate, è stata una bella occasione per incontrare i tifosi a Nieuwleusen" ha spiegato Johnny.
"Per il prossimo fine settimana cercheremo di dare il massimo sfruttando i dati in nostro possesso, abbiamo provato molto ad Assen lo scorso anno e siamo consapevoli che la nostra Honda qui va molto bene. Dopo il weekend indimenticabile del 2010 c'è un pò di pressione su di noi, ma ci limiteremo a lavorar bene nelle prove per metterci in una posizione favorevole in vista delle due gare di domenica" ha aggiunto.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Ven 15 Apr 2011 - 15:32

Libere 1: zampata di Smrz nel finale
Due Ducati davanti a tutti con Checa secondo, seguono Rea e Haga

Con una bella zampata arrivata proprio sotto alla bandiera a scacchi, Jakub Smrz ha fatto segnare il miglior tempo nella prima sessione di prove libere del weekend di Assen del Mondiale Superbike. Il pilota della Liberty Racing ha girato in 1'37"159, dimostrando che le Ducati possono essere particolarmente a loro agio anche sul tortuoso tracciato olandese.
Un'altra riprova di questo è senza dubbio il secondo tempo, ad una manciata di millesimi, ottenuto dal leader della classifica iridata Carlos Checa in sella alla 1198 dell'Althea Racing. Terzo tempo invece per la Honda di Jonathan Rea, sempre veloce sulla pista di casa del team Ten Kate.
Segue il giapponese Noriyuki Haga, che a sorpresa è il più veloce tra i piloti Aprilia in sella alla sua RSV4 del Team Pata, mentre Max Biaggi si è dovuto accontentare del settimo tempo, staccato di quasi mezzo secondo da Smrz.
Tra le due moto della Casa di Noale si sono inserite invece le due BMW ufficiali con Troy Corser e Leon Haslam. Buone però anche le performance delle due S1000RR della BMW Motorrad Italia, saldamente in zona punti con il 12esimo crono di Ayrton Badovini ed il 14esimo dell'esordiente Barry Veneman.
Inizia in sordina, infine il weekend di Marco Melandri: il pilota della Yamaha non è riuscito a fare meglio del nono tempo, chiudendo anche alla spalle della R1 gemella affidata ad Eugene Laverty. Dietro di loro la top ten è poi completata dall'altra Honda di Ruben Xaus.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Ven 15 Apr 2011 - 15:33

Q1: Smrz conquista la pole del venerdì
Gli italiani però sono tutti in grande forma con Biaggi secondo, davanti a Melandri e Fabrizio

Jakub Smrz continua a stupire, o quantomeno a mostrarsi decisamente in forma tra le pieghe del tracciato di Assen. Il pilota ceco della Liberty Racing ha infatti portato la sua Ducati 1198 in pole position provvisoria nel terzo round del Mondiale Superbike, risultando il più veloce nella prima sessione di prove ufficiali.
Dietro di lui però si sono messi in grande evidenza i piloti italiani, capitanati dal campione in carica Max Biaggi, secondo con la sua Aprilia RSV4, davanti alla Yamaha di Marco Melandri. Per il romano è sicuramente un segnale importante dopo il weekend in ombra di Donington, mentre il ravvenate ha mostrato un passo di gara molto interessante, che lo potrebbere rendere sicuramente uno dei protagonisti del weekend.
La prima fila provvisoria termina poi con un altro pilota di casa nostra, cioè Michel Fabrizio. Il concittadino di Biaggi non ha mai nascosto di non amare particolaremente questo tracciato, ma evidentemente ha subito trovato un buon feeling con la sua Suzuki.
Risalgono le Kawasaki con il quinto tempo di Tom Sykes, che ha chiuso davanti alle due BMW ufficiali di Troy Corser e Leon Haslam. Stupiscono invece le difficoltà di Carlos Checa, solamente undicesimo e staccato di oltre un secondo dalla 1198 identica alla sua di Smrz.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Ven 15 Apr 2011 - 16:45

Biaggi: "Dobbiamo lavorare sui dettagli"

Il campione del mondo è soddisfatto della messa a punto trovata per la sua Aprilia
- Il primo giorno di prove sul TT Circuit di Assen porta ottimismo in casa Aprilia Alitalia. Il secondo tempo provvisorio del campione del mondo in carica Max Biaggi è stato infatti ottenuto dopo una sessione importante nella ricerca del giusto setup, conferma di un lavoro sviluppatosi nel migliore dei modi. In vista della Superpole e delle gare di domenica, Max intende intervenire specialmente sui dettagli, quelli che possono fare la differenza su un tracciato così tecnico.
- Leon Camier, memore del podio ottenuto qui l’anno scorso al debutto sulla Aprilia RSV4, è invece deluso dal risultato di oggi. La sua seconda sessione di prove è stata poco costante, impedendo al giovane pilota inglese la ricerca del ritmo. Leon rimane comunque positivo, motivato a mettere in pista domani il massimo impegno possibile per ritornare nelle posizioni che contano.
- Max Biaggi è soddisfatto del lavoro svolto oggi: “Sono positivo, perché abbiamo già individuato la strada da seguire, scegliendo tra le due moto che presentavano caratteristiche diverse. Il tempo finale dimostra che ci resta da lavorare principalmente sui dettagli, è comunque fondamentale migliorarsi in vista delle qualifiche. Assen è una pista particolare perché non presenta punti di riferimento, te li devi creare metro dopo metro. Ora devo raccogliere bene le idee, ripercorrere le sensazioni provate nei vari giri ed amalgamare il tutto assieme ai miei tecnici per impostare le sessioni di domani".
- Qualche grattacapo invece per Leon Camier: "La seconda sessione di oggi non è andata come speravo. Proprio quando avrei avuto bisogno di girare, qualche difficoltà con le gomme ed un banale problema tecnico mi hanno costretto a spezzare il ritmo delle uscite. Non sono così riuscito a progredire nei tempi sul giro, nonostante qualche buon passaggio. Domani dovremo lavorare sodo, sia per preparare al meglio le due gare che per affrontare la Superpole".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Sab 16 Apr 2011 - 10:35

Assen, Q2: Rea soffia la pole provvisoria a Smrz
Il pilota della Honda ha limato di 23 millesimi la prestazione di ieri del ducatista

Alla vigilia aveva detto che l'obiettivo era provare a ripetere la doppietta di un anno fa e per ora alle parole ha fatto seguire i fatti: stiamo parlando chiaramente di Jonathan Rea, che nella Q2 di Assen ha portato davanti a tutti la sua Honda Ten Kate, confermando il grande feeling con il tracciato olandese.
- Del resto non potrebbe essere diversamente, visto che la factory della sua squadra è a pochi chilometri di distanza dalla questa pista, su cui il pilota britannico ha avuto più volte modo di provare la sua CBR1000RR.
- Battere il tempo realizzato ieri da Jakub Smrz comunque non è stato facile, visto che il suo 1'36"035 ha limato di appena 23 millessimi la prestazione del pilota ceco, messosi in evidenza anche oggi con la seconda prestazione della sessione. Max Biaggi rimane in terza posizione ma, avendo girato su tempi più alti di mezzo secondo rispetto a ieri, il pilota dell'Aprilia ha dato la sensazione di aver lavorato soprattutto in funzione della gara.
- Migliorano tutti invece nel trezetto composto dalle due BMW di Troy Corser e Leon Haslam e dall'Aprilia di Noriyuki Haga: i due portacolori della Casa tedesca si sono piazzati rispettivamente in quarta e sesta piazza, lasciando inserire tra di loro il giapponese. Scivolano indietro quindi Marco Melandri e Michel Fabrizio, entrambi incapaci di abbassare i loro tempi.
- I due italiani sono rimasti comunque davanti al leader del mondiale Carlos Checa, che ha migliorato ma non abbastanza per fare meglio del nono tempo. Chiude la top ten la Honda di Ruben Xaus, ma accede in extremis alla Superpole anche Ayrton Badovini, sedicesimo con la sua BMW. Da segnalare la caduta, per fortuna senza conseguenze, del suo compagno Barry Veneman, 19esimo.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Sab 16 Apr 2011 - 13:25

Libere 2: svetta Corser, Biaggi cade
Brutta scivolata per il campione del mondo che però ne è uscito illeso

Sul passo di gara le BMW per ora non hanno brillato particolarmente ad Assen, ma nell'ultima sessione di prove libere Troy Corser ha sfoderato una prestazione interessante in ottica Superpole in 1'35"818. Dietro di lui si è confermato in uno stato di forma stratosferico Jakub Smrz, infilando una sequenza di giri su tempi pazzeschi pensando alle due gare di domani.
Bisogna segnalare poi il primo acuto del weekend di Leon Camier, autore del terzo tempo con la sua Aprilia RSV4 ufficiale. E' andata decisamente peggio al suo compagno di squadra Max Biaggi, protagonista di una brutta caduta alla curva, dalla quale fortunatamente è uscito illeso. Stessa cosa che non si può dire per la sua moto preferita, decisamente malconcia.
Il campione in carica ha quindi chiuso la sessione in settima posizione, alle spalle anche di Jonathan Rea, Carlos Checa, che comunque continua a sembrare abbastanza in difficoltà, e l'altra BMW di Leon Haslam.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Sab 16 Apr 2011 - 14:16

Terza Superpole consecutiva per Carlos Checa!
Lo spagnolo della Ducati ha preceduto Smrz e Laverty. Biaggi e Melandri chiudono sesto e ottavo

Non c'è due senza tre: dopo aver conquistato la Superpole nei primi due appuntamenti della stagione, Carlos Checa si è confermato praticamente imbattibile sul giro secco anche ad Assen, mettendo ancora una volta davanti a tutti la sua Ducati 1198.
- La sensazione, quindi, è che il portacolori dell'Althea Racing si fosse un pò nascosto nelle prove libere ed in quelle ufficiali, per poi piazzare la zampata vincente quando contava veramente. Nella Superpole 3 il leader del mondiale ha sfoderato un clamoroso 1'35"292, con cui è riuscito a rifilare quasi tre decimi al favoritissimo per la pole Jakub Smrz.
- Il pilota ceco della Liberty Racing è rimasto in linea con le prestazioni di Checa per tutto il giro, perdendo poi nell'ultimo settore, che invece nelle sessioni precedenti era stato il suo punto forte. Dunque, davanti a tutti ci sono due bicilindriche di Borgo Panigale.
- La prima fila è poi completata dalla sorprendente Yamaha di Eugene Laverty, risalito nella Superpole dopo aver faticato in precedenza, e "Nitronori" Haga, che quindi è risultato il più veloce tra i piloti Aprilia. Del resto Max Biaggi ha dovuto rinunciare alla sua moto "titolare" dopo la caduta nelle libere e si è dovuto accontentare del sesto tempo, alle spalle anche della Honda di Jonathan Rea.
- Va peggio a Marco Melandri, finito ruote all'aria proprio quando stava ottenendo la sua miglior prestazione: il ravennate della Yamaha dunque completerà la seconda fila in ottava posizione, accanto a Tom Sykes.
- Era stato un fuoco di paglia invece il tempo sparato da Troy Corser nell'ultimo turno di libere: sia l'australiano che il compagno di squadra Leon Haslam hanno faticato a trovare il feeling con le loro BMW ed hanno finito per essere eliminati al termine della Superpole 2.
- Peccato, infine, per Michel Fabrizio, eliminato per problemi di traffico al termine della Superpole 1. Il pilota della Suzuki stava realizzando un tempo che gli avrebbe permesso di entrare tranquillamente nel secondo segmento, quando ha trovato sulla sua strada Ayrton Badovini, che lo ha rallentato non accorgendosi del suo arrivo.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Dom 17 Apr 2011 - 12:11

Jonathan Rea colpisce ancora ad Assen!

Dopo la doppietta del 2010, si è imposto in gara 1 davanti a Max Biaggi e Carlos Checa
Jonathan Rea conferma ancora una volta di avere un feeling particolare con il tracciato di Assen: alla doppietta conquistata un anno fa, il britannico della Honda Ten Kate ha fatto seguire oggi la vittoria di gara 1, centrando quindi la terza vittoria consecutiva tra le pieghe del tracciato olandese.
- Johnny è subito scattato benissimo dalla seconda fila, riuscendo subito a scappare in fuga in tandem con Max Biaggi. I due sono rimasti a contatto praticamente per tutta la distanza della corsa, ma negli ultimi tre-quattro giri Rea è riuscito a costruirsi un margine di sicurezza, tenendo a distanza il campione del mondo in carica, che comunque porta a casa punti importanti per sé e l'Aprilia.
- Sul terzo gradino del podio sale il leader del mondiale Carlos Checa. Dopo aver condotto nei primi passaggi, il portacolori della Ducati Althea ha capito subito di non essere in grado di reggere il passo dei primi due e quindi ha optato per una gara accorta, che gli ha permesso di confermarsi ancora una volta sul podio.
- Dietro di lui si è assistito ad un bellissimo duello tutto tricolore tra Marco Melandri e Michel Fabrizio, nel quale ha avuto la meglio il portacolori della Yamaha con un sorpasso perentorio alla chicane finale, arrivato a quattro tornate dalla bandiera a scacchi. Entrambi forse avrebbero potuto fare anche qualcosina in più, ma hanno pagato una brutta partenza ed una posizione arretrata sulla griglia di partenza.
- Seguono poi Troy Corser ed Eugene Laverty, le cui capate nelle prime posizioni ad inizio gara si sono rivelate solo un fuoco di paglia, così come quelle di Tom Sykes, 14esimo alla fine con la Kawasaki. Sfortunata la conclusione della gara dei due portacolori della Liberty Racing, con Jakub Smrz che è caduto, finendo per portare a terra con sé anche il compagno Sylvain Guintoli. Va detto però che il ceco stava deludendo, perchè era solamente ottavo dopo aver mostrato un grande passo per tutto il weekend.
- Gara da dimenticare anche per Noriyuki Haga, Leon Camier e Leon Haslam. I due portacolori dell'Aprilia sono stati costretti al ritiro per problemi tecnici alle loro RSV4, che li hanno penalizzati fin dalle primissime fasi. Quello della BMW invece è caduto dopo poche tornate, riuscendo comunque a tagliare il traguardo in 12esima piazza.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Dom 17 Apr 2011 - 12:14

Questo l’ordine di arrivo di gara 1 del Gran Premio di Assen.
1. Jonathan Rea (Castrol Honda) Honda CBR1000RR 35’46.486
2. Max Biaggi (Aprilia Alitalia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 35’47.225
3. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 35’50.058
4. Marco Melandri (Yamaha World Superbike Team) Yamaha YZF R1 35’55.994
5. Michel Fabrizio (Team Suzuki Alstare) Suzuki GSX-R1000 35’56.378
6. Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 35’57.606
7. Eugene Laverty (Yamaha World Superbike Team) Yamaha YZF R1 36’01.721
8. Ruben Xaus (Castrol Honda) Honda CBR1000RR 36’16.567
9. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia SBK Team) BMW S1000 RR 36’18.557
10. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 36’21.486
11. Joan Lascorz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 36’29.773
12. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 36’31.775
13. Barry Veneman (BMW Motorrad Italia SBK Team) BMW S1000 RR 36’31.784
14. Tom Sykes (Kawasaki Racing Team Superbike) Kawasaki ZX-10R 36’37.250
Rit. Jakub Smrz (Team Effenbert-Liberty Racing) Ducati 1098R 29’26.185
Rit. Sylvain Guintoli (Team Effenbert-Liberty Racing) Ducati 1098R 29’26.621
Rit. Leon Camier (Aprilia Alitalia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 28’48.258
Rit. Maxime Berger (Supersonic Racing Team) Ducati 1098R 16’56.882
Rit. Chris Vermeulen (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 13’28.961
Rit. Noriyuki Haga (PATA Racing Team Aprilia) Aprilia RSV4 Factory 10’50.393
Rit. Roberto Rolfo (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 5’04.247
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Dom 17 Apr 2011 - 14:55

Checa piega Biaggi in volata in gara 2

Quarto centro stagionale per il ducatista che prende il largo in classifica (+43 su Biaggi)
Ancora lui, Carlos Checa! Dopo aver lasciato la scena a Marco Melandri e Jonathan Rea nelle ultime due manche, in gara 2 ad Assen il leader del Mondiale Superbike è tornato perentoriamente sul gradino più alto del podio, centrando il quarto successo in sei gare.
- Lo spagnolo questa volta ha azzardato, montando una gomma morbida al posteriore della sua Ducati 1198 del Team Althea e la scelta ha pagato, consentendogli di prendere subito la testa della corsa e di andare in fuga in coppia con Max Biaggi.
- I due veterani della SBK hanno sfoderato un passo veramente insostenibile per tutto il resto del gruppo e si sono giocati la vittoria fino all'ultimo metro di gara. Il campione del mondo in carica era riuscito a portare la sua Aprilia RSV4 al comando all'inizio del terz'ultimo giro, ma alla fine ha prevalso la grinta del suo avversario che al penultimo giro lo ha superato con una manovra fantastica all'ultima chicane.
- In quel frangente "Il Corsaro" è parso un pò spiazzato dall'attacco del ducatista, che quindi ne ha approfittato per costruirsi un leggero margine, che poi ha gestito magistralmente in un ultimo giro spinto veramente ad un ritmo infernale.
- Dopo la vittoria di questa mattina, Jonathan Rea questa volta si è dovuto accontentare del gradino più basso del podio. Solo nella parte centrale della corsa il portacolori della Honda Ten Kate ha dato la sensazione di poter riagganciare il tandem di testa in coppia con Marco Melandri, ma poi ha capito che oggi non c'era niente da fare.
- E' finita con sei giri di anticipo invece la corsa del ravennate, finito ruote all'aria mentre provava a tenere la scia di Rea. Il quarto posto è andato quindi a Leon Camier, protagonista di una gara solitaria, che però gli è valsa punti importanti per la classifica.
- Bellissima, infine, la volata finale per la quinta piazza, che ha visto coinvolte ben sei moto: a spuntarla alla fine è stata la BMW di Leon Haslam, che ha preceduto la Yamaha di Eugene Laverty e la Suzuki di Michel Fabrizio. Solo ottavo invece Noriyuki Haga, crollato nel finale dopo essere rimasto con i primi all'inizio. Dietro di lui le due Ducati della Liberty Racing, con uno Jakub Smrz ancora deludente rispetto alle aspettative che aveva creato in qualifica.
- Nella classifica del campionato, dunque, diventa sempre più ampio il margine di Carlos Checa, che ha 43 lunghezze di vantaggio nei confronti di Max Biaggi. Scivolata al terzo posto Marco Melandri, 4 punti più indietro rispetto al romano.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Dom 17 Apr 2011 - 15:15

REA E CHECA BEFFANO BIAGGI Ad Assen una manche a testa, Max 2°

Carlos Checa e Jonathan Rea sono stati i grandi protagonisti della terza prova del Mondiale Superbike. Ad Assen l'inglese della Honda ha vinto gara-1, chiudendo terzo la seconda frazione. Stessi piazzamenti, ma a manche invertite, per lo spagnolo della Ducati, sempre più leader della classifica iridata. Due volte secondo Max Biaggi con l'Aprilia, mentre Marco Melandri (Yamaha) ha raccolto soolo un quarto posto e un ritiro per caduta in gara-2.
- La prima manche ha visto il ritorno al successo della Honda, che sulla pista di casa del team Ten Kate ha lanciato al successo Rea. L'unico a provare a tenergli testa è stato Biaggi, scattato dalla sesta posizione in griglia, ma bravo a resistere al tentativo di fuga del britannico fin sul traguardo. Qualche problema in più per il poleman Checa, che su un tracciato meno favorevole alla sua 1198 ha raccolto un podio comunque importante per la classifica. Anche perché si è messo alle spalle un rivale pericoloso come Melandri, quarto davanti all'altro italiano Michel Fabrizio (Suzuki).
- Nella seconda corsa, invece, Checa e Biaggi sono stati protagonisti di una grande battaglia, risoltasi a favore dell'iberico soltanto all'ultimo giro, dopo che Max aveva preso il comando delle operazioni nel finale. Spettatore di questo duello è stato Rea. Da dimenticare la prova di Melandri, caduto a sei tornate dal termine mentre era nel gruppetto che si giocava il successo. Appena fuori dal podio si sono così piazzati l'altra Aprilia di Leon Camier e la Yamaha di Eugene Laverty. Settimo Fabrizio.
- Grazie a questo successo Checa guida ora la classifica con 132 punti contro gli 89 di Biaggi, gli 85 di Rea e i 79 di Melandri. In quella costruttori Ducati al comando con 136 punti, trenta in più dell'Aprilia. Yamaha a 97 e Honda quarta con 79.

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Dom 17 Apr 2011 - 15:27

Ordine Arrivo Gara 2 di Assen
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Dom 17 Apr 2011 - 15:43

In Gara-2 sul circuito di Assen, è Carlos Checa a portare a casa una vittoria più che convincente.
Lo spagnolo infatti, dopo aver conquistato la Superpole numero 3 in stagione nella giornata di sabato, ha dovuto cedere il gradino più alto del podio a Rea in Gara-1.
Checa nella successiva gara lo spagnolo impone il proprio ritmo sin da subito tenendo dietro Biaggi, che arriverà secondo alle spalle del ducatista, e Rea che occuperà il gradino pi basso del podio chiudendo terzo.
Male, malissimo Marco Melandri costretto al ritiro, dopo che in Gara-1 aveva ottenuto un buon quarto posto.
In classifica Checa vola a quota 132 punti, staccando i diretti avversari. Biaggi che è secondo grazie ai due secondi posti di oggi ha 89 punti, mentre Melandri è fermo a quota 85 a causa del ritiro in Gara-2.
Bene anche Rea che grazie al doppio podio conquistato sale a 79 punti tallonando i piloti italiani.
Prossimo appuntamento con il Mondiale Superbike 2011 l’8 maggio con il GP di Monza. Una lunga sosta, complici anche le festività pasquali che daranno l’opportunità ai piloti di riposare e rimettere in ordine le idee.
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Lun 18 Apr 2011 - 13:50

Biaggi: "Tanti punti da recuperare, ma non molliamo"
Max lancia la sfida a Checa, da cui paga 43 punti, in vista del round di Monza

Una domenica di fuoco sul circuito di Assen per l’Aprilia Alitalia Racing Team. Dopo una Superpole tiratissima, il cinque volte campione del mondo Max Biaggi ha conquistato due secondi posti, che gli valgono la seconda piazza nella classifica generale.
Il "Corsaro" ha lottato in Gara 1 con Rea, sfruttando al meglio la sua RSV4 nelle prime fasi di gara dopo essere scattato dalla sesta casella sullo schieramento. Stesso copione nella seconda gara, con Carlos Checa al posto di Rea nella lotta per il primato. Al terz’ultimo giro di Gara 2, dopo una serie di passaggi veloci, Max ha attaccato con successo il pilota spagnolo, dovendo poi subirne la risposta che ha sancito la classifica finale.
Leon Camier è invece dovuto partire dai box nella prima gara, a causa dello spegnimento della moto pochi secondi prima dello start. Un problema meccanico lo hai poi costretto ad abbandonare la pista, in una gara comunque già compromessa. Il buon ritmo messo in mostra nel warm-up è emerso in Gara 2, dove il giovane inglese ha recuperato fino alla quinta posizione. La caduta di Melandri gli ha poi spianato la strada verso il quarto posto, meritatissimo. Suo anche il giro veloce della gara.
“Abbiamo raccolto il massimo – commenta a caldo Max Biaggi – specialmente pensando a quello che abbiamo vissuto sabato. Purtroppo con la nostra RSV4 avevamo una scelta di gomme obbligata, non sarei riuscito ad utilizzare la soluzione soffice scelta da Checa. Quando l’ho superato in Gara 2 ho spinto al massimo, ma mi mancava il grip per mantenere la prima posizione. Il vantaggio delle bicilindriche nel poter usare gomme più morbide è importante su tracciati come questo, oltretutto ho avuto un problema tecnico negli ultimi 5-6 giri di Gara 2. Devo comunque ringraziare il mio Team, dopo la caduta ed a fine Gara 1 il loro lavoro mi ha permesso di utilizzare la prima moto, che mi piaceva di più. Sono contento del secondo posto, i punti da recuperare sono ancora tanti ma non molliamo, già Monza potrebbe essere una gara importante sotto questo punto di vista".
Leon Camier ha un credito con la fortuna dopo questa gara: "Il classico weekend in cui tutto quello che può andare storto lo fa! Qualche problema di gomme, due guasti, la moto spenta e, soprattutto, i miei due errori in Superpole hanno rovinato quella che poteva essere una gara importante. Sono comunque contento del quarto posto in Gara2, in cui ho fatto segnare anche il giro più veloce. Sapevo di avere un buon ritmo, l’ho dimostrato nelle prove e nel warm-up. Me ne vado da Assen con la convinzione di poter fare bene, se continuo a migliorare e la fortuna mi assiste!".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Lun 18 Apr 2011 - 13:51

Checa: "Un risultato sorprendente, ma bellissimo"
Con la quarta vittoria in sei gare, lo spagnolo lascia Assen saldamente in testa al Mondiale

Dopo aver festeggiato il terzo posto in gara 1, Carlos Checa ed il team Althea Racing hanno festeggiato ancora di più quando il pilota spagnolo è riuscito a centrare una bella ed importante vittoria nella seconda manche corsa sul circuito TT di Assen.
Con la vittoria di ieri, Checa consolida quindi il suo primato nella classifica generale, dove conduce con 132 punti e un vantaggio di 43 su Max Biaggi, che lo segue in seconda posizione. Inoltre la Ducati rimane in testa alla classifica costruttori con 136 punti contro i 106 dell’Aprilia.

[b]Carlos Checa:[/b] “All’inizio della prima manche è stato difficile; non avevo abbastanza grip e quindi alcuni dei miei concorrenti sono riusciti a passarmi. Poi ho dovuto spingere forte per recuperare. Ho provato a rimanere calmo e a mantenere il ritmo e sono riuscito a riprendere il secondo gruppetto, ma raggiungere Max e Johnny era davvero troppo difficile, c’era gia’ un gap abbastanza grande perchè avevo perso del tempo dietro a Laverty. Accetto molto volentieri questo risultato comunque, un risultato positivo che ci da punti importanti. Poi per gara 2 abbiamo deciso di cambiare gomma e quindi, con la soluzione più morbida, ho avuto più grip e ho potuto tenere un buon passo fin dall’inizio. Volevo spingere subito per far aumentare il divario fra me a Max ma lui è rimasto molto vicino, tenendomi sotto pressione. Poi quando ho fatto un piccolo errore e mi ha passato nell’ultima fase della gara, ho potuto vedere che anche lui era messo un pò male dal punto di vista delle gomme, così sono riuscito a riprenderlo e a vincere la gara. Un risultato anche un pò sorprendente ma bellissimo. A Monza proveremo a difendere la nostra posizione anche se sappiamo che sarà molto difficile su quel circuito".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Sab 23 Apr 2011 - 17:02

Fratelli-coltelli in Sbk
Domenica da dimenticare per Jakub Smrz e Sylvain Guintoli ad Assen, sede della terza prova del Mondiale Sbk. Il ceco cade alla variante prima del traguardo e il francese, suo compagno di squadra con la Ducati del Team Effenbert Liberty Racing, non può far altro che investirlo. Come si dice: il danno e la beffa

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Sab 23 Apr 2011 - 17:03

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Sab 23 Apr 2011 - 17:04

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Sab 23 Apr 2011 - 17:04

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   Sab 23 Apr 2011 - 17:05

Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: ASSEN Olanda   

Tornare in alto Andare in basso
 
ASSEN Olanda
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Barefooting Bakkeveen - Frisia - Olanda 2010
» Saluti dall' Olanda
» curiosità montecarlo verde e nera
» tempi di spedizione moto...ma quanto ci vuole???
» toalson

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: SBK-
Andare verso: