Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Tutto quello che si può o si vuole sapere

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Dom 20 Feb 2011 - 13:43

CELEBRATA LA CONQUISTA DEL TITOLO MONDIALE 2010 L’ATTIVITA’ SPORTIVA MASERATI CONTINUA NEL 2011 CON IL TROFEO MONOMARCA
20 February 2011

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

La Maserati Campione del mondo si è data appuntamento nella villa del Maestro Luciano Pavarotti a Modena per festeggiare il titolo mondiale conquistato da Andrea Bertolini al volante della MC12 nel 2010 e annunciare i programmi sportivi 2011.
Nel campionato FIA GT1 dal 2005 ad oggi la MC12 ha vinto per due volte la Coppa Costruttori, per cinque volte il titolo Piloti, per sei volte il titolo Squadre, una volta la Citation Cup e si è affermata tre volte nella leggendaria 24 Ore di Spa.
Con 22 vittorie in gare di campionato, la MC12 è la Maserati che ha colto il maggior numero di trionfi in gare titolate nella storia della Casa del Tridente – neppure la 250F che con Juan Manuel Fangio conquistò il titolo mondiale di F1 nel 1957 fece tanto.
Ora, dopo la conquista del titolo mondiale 2010, la MC12 passa il testimone alla GranTurismo MC Trofeo, che nel 2011 sarà protagonista del secondo anno del Trofeo Maserati, il campionato monomarca che la Casa modenese organizza per i propri gentleman driver.
Il Trofeo Maserati 2011 si articolerà su otto gare in altrettanti circuiti e, per la prima volta, uscirà dai confini europei con una gara a Marrakech.

fonte abmnews
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Dom 20 Feb 2011 - 14:15

F1, Montmelò: ancora problemi per la Ferrari di MassaIl brasiliano è finito sulla ghiaia all'altezza della curva 4, prove sospese.
Pubblicato il 20/02/11 in Home, Formula1: test barcellona massa, ferrari test barcellona, barhein decisione martedì

Dopo quanto accaduto a Valencia, nuovi problemi per la Ferrari durante i test di F1 sul circuito di Montmelò, nelle vicinanze di Barcellona. Il brasiliano Felipe Massa è finito sulla ghiaia all'altezza della curva 4 e gli addetti alla pista sono dovuti intervenire per rimuovere con la gru la monoposto F150th Italia. Le prove sono state momentaneamente interrotte.
Sul fronte Mondiale, martedì dovrebbe decidere la giornata decisiva per quanto riguarda il Gran Premio del Bahrein di Formula 1 il cui spostamento a una data successiva costituisce il tema più delicato e per il circus e per i piloti. Le proteste nel piccolo emirato del Golfo potrebbe imporre un rinvio anche se il patron della Formula 1, Bernie Ecclestone, parlando a Bbc 5 pare ancora possibilista.
La prima gara del mondiale è in programma proprio a Manama, il 15 marzo. Ecclestone ha spiegato che una decisione dovrebbe essere presa martedì e che deve essere il principe ereditario del Bahrein, Salman ibn Hamad ibn Isa Al Khalifa, a comunicare se vi siano le condizioni di sicurezza per la gara.


fonte virgilio sport
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Notizie Relative Robert Kubica   Dom 20 Feb 2011 - 16:45

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Beh lo ricorderete tutti il grave incidente del Rally di Andora accorso qualche settiamana fa al pilota di Fomula1 Robert Kubica (adesso sostituito dal regolare Nick Heindefeld nel Team Williams) dove ha rischiato oltre che all'amputazione di una mano la propria vita, cmq adesso per il pilota dopo l'incidente di due settimane fa nelle curve di San Sebastiano di Testico ormai è solo un brutto ricordo. Il driver della Formula Uno da pochi giorni è ricoverato nell'Unità spinale dell'ospedale Santa Corona di Pietra Ligure. Ha iniziato la riabilitazione della parte sinistra del corpo, mentre per la parte, quella più compromessa nell'incidente alle Ronde di Andora, inizierà solo tra qualche giorno. Kubica in seguito al tremendo impatto contro il guardrail aveva riportato gravi traumi alla spalla, alle braccia, alla mano e alla gamba destra tanto che i medici lo hanno sottoposto a tre interventi chirurgici nel giro di dieci giorni. In particolare l'équipe del professor Igor Rossello, primario del centro regionale di chirurgia della mano dell'ospedale San Paolo, ha ricostruito la mano destra che aveva riportato una semiamputazione proprio dopo l'incidente a Testico. Ora il pilota della Renault viene tenuto sotto stretta osservazione dagli specialisti dell'Unità spinale e presto inizierà anche un'alimentazione particolare, una dieta dello sportivo che in questo momento il Santa Corona non è in grado di offrirgli.
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Lun 21 Feb 2011 - 21:36

auguri robert la F1 ti sta aspettando
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Gio 24 Feb 2011 - 10:57

Le condizioni di Robert Kubica sono in miglioramento. Lo sfortunato pilota Lotus Renault, però, dovrà restare ricoverato all’ospedale di Pietra Ligure per qualche settimana in più rispetto a quanto inizialmente previsto. Il polacco, intanto, è uscito dal reparto di terapia intensiva per essere sistemato in quello di riabilitazione. Ciò non significa che sia già pronto per allenarsi ma che, dopo due o tre settimane di riposo e osservazione da parte dei medici, potrà cominciare a guardare al proprio futuro con qualche certezza in più.

ROBERT KUBICA. “Quando il suo corpo lo permetterà, Robert inizierà la riabilitazione”, ha dichiarato il manager del pilota che, stando alle parole del Dott. Igor Rossello, il chirurgo che ha operato Kubica alla mano, riesce a muovere leggermente le dita. Un’ottima notizia viste le gravissime ferite riportate e la difficoltà dell’operazione alla quale è stato sottoposto. “Non ha più dolore, e le condizioni psicologiche sono abbastanza buone. Ovviamente non vede l’ora di iniziare il lavoro di riabilitazione il prima possibile”, ha spiegato Rossello.

LOTUS RENAULT. Forse per dare ancor più serenità a Kubica, indiscrezioni narrano che la Lotus Renault ha voluto nel contratto firmato da Nick Heidfeld una clausola che consente al team di scaricarlo in qualunque momento a patto che il suo posto sia preso proprio dal rientrante Kubica. “Voglio accorciare la guarigione grazie a metodi speciali e tornare durante questa stagione. L’incidente mi renderà più forte, esattamente come in passato”, ha dichiarato il polacco. Secondo l’amico Fernando Alonso, banché il pilota di Cracovia abbia una forza interiore nettamente sopra la media, faticherà non poco per riuscire a rientrare a stagione in corso.
(derapate.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Ven 25 Feb 2011 - 12:42

Ancora notizie su Kubica
Migliorano le condizioni di Kubica. Secondo un comunicato emesso dalla Asl il pilota si sta via via riprendendo. Dopo l'incidente del 6 febbraio nel rally Ronde di Andora il polacco si trova ancora nell'ospedale Santa Corona, dove l'umore è tornato alto. E' iniziato il processo riabilitativo kinesiterapico a cui lui partecipa attivamente. Altra nota lieta è l'abbandono del supporto nutrizionale per endovena, tornando a mangiare regolarmente.

IL COMUNICATO DELL'ASL
"Assistiamo ad un progressivo miglioramento della situazione clinica generale come testimoniato anche dalla diminuzione degli indici di flogosi. Ciò ha permesso di dare il via al progetto riabilitativo per il quale è stato individuato un team di riferimento composto da professionisti dell’Unità Spinale (dott. Massone) e del reparto Riabilitazione e Rieducazione Funzionale (dott. Checchia).
Come obbligatorio in questi casi il team riabilitativo si interfaccia quotidianamente con gli specialisti ortopedici (dott. Lanza e dott. Rossello), che, come è noto, hanno operato sul paziente per la risoluzione chirurgica degli esiti di frattura, ma anche con gli specialisti infettivologi (dott Riccio) e i nutrizionisti afferenti alla rianimazione (dott Barabino). Il paziente, che presenta un buon tono dell’umore, partecipa attivamente al trattamento kinesiterapico e, abbandonato il supporto nutrizionale endovena, è in grado di seguire una dieta bilanciata coerente con le esigenze metaboliche del momento".
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Sab 26 Feb 2011 - 17:00

Anche Jean Todt in visita a kubica

Anche Jean Todt si è recato in visita a Robert Kubica, il polacco di F1 rimasto ferito nell'incidente del 6 febbraio al Rally di Andora. Il presidente della Federazione internazionale dell'automobile, ex direttore generale della Ferrari, è arrivato all'ospedale "Santa Corona" di Pietra Ligure assieme ad altri membri della Fia. Todt è apparso soddisfatto delle cure che il pilota della Renault ha ricevuto finora dallo staff medico.
Una visita quella di Todt, che fa seguito a quelle di Alonso, Briatore, Alesi e altri vip del mondo della F1, che fin dal primo momento hanno dimostrato di essere molto affezionati allo sfortunato campione, ora ricoverato nell'Unità spinale.
Ad attendere Todt c'era Daniele Morelli, il manager di Kubica, che continua a seguire la fase di riabilitazione. La sua stanza resta protetta da guardie del corpo e telecamere per evitare l'intrusione di curiosi.
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Dom 27 Feb 2011 - 11:08

nome giusto x vincere all'ultima curva Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Lun 28 Feb 2011 - 11:13

Ancora news su Robert Kubica

Provengono nuovi aggiornamenti sulle condizioni di salute di Robert Kubica, il pilota di formula 1 della Renault, coinvolto in un incidente stradale durante il rally di Andorra lo scorso 6 febbraio. Le notizie riguardano una stabile e constante ripresa delle condizioni psico–fisiche, con il recupero dei movimenti della mano operata, nella speranza di un recupero completo finalizzato ad un lieto ritorno alla normalità.
Kubica dovrà aspettare all’incirca tre mesi per capire se ha recuperato abbastanza bene per poter tornare a gareggiare dalla prossima stagione, dato che è certo che il campionato 2011/2012 non lo vedrà da protagonista alla guida dell’auto giallo nera.
“So di non essere in gran forma, ma mi considero molto fortunato – spiega Kubica alle telecamere dei media presenti in ospedale – Mi aspetta una lunga e difficile riabilitazione, ma non sono preoccupato”.
Anche i medici italiani riferiscono, con a capo il responsabile dell’Unità Spinale dell’ospedale Santa Corona, Antonino Massone, il delicato momento che sta passando il pilota:
“Ci sono dei passaggi che non possono essere saltati, e il suo cammino sarà lungo. Per un mese ci sarà il rischio infezione. Quando un osso è esposto per 45 minuti, come nel suo caso, viene attaccato dai batteri, e dobbiamo intervenire con gli antibiotici”, ha spiegato.
Intanto il manager di Kubica, Daniele Morelli ha annunciato che non presenterà denuncia nei confronti degli organizzatori del rally di Andora, anche in seguito alla valutazione della presenza di tutte le norme di sicurezza presenti ai bordi della pista.
Daniele Leuzzi
(ilquaotidianootaliano.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Mar 1 Mar 2011 - 19:02

Asia Series
Ufficiale: Imola ospiterà l'ultimo round dal 18 al 20 marzo

L'ultimo round della GP2 Asia Series si svolgerà ad Imola tra il 18 ed il 20 marzo. Dopo la cancellazione delle tappe di Al Sakhir per gli ormai noti disordini politici che si stanno susseguendo in Bahrain, il circus della GP2 si recherà in Italia per svolgere l'ultimo appuntamento del calendario nell'autodromo Enzo e Dino Ferrari.
L'impianto che ha ospitato per ben ventisette volte un week-end di Formula 1 (26 volte il GP di San Marino ed una volta il GP d'Italia) tornerà ad ospitare la categoria dopo l'esperienza del 2006, quando l'asfalto romagnolo è stato calcato dalle Dallara della GP2 con le due gare vinte per l'occasione da Gianmaria Bruni ed Ernesto Viso. Da non dimenticare che fu proprio il circuito intitolato al Drake a far segnare nel 2005 l'esordio della ex-F3000.
"So che è del tutto particolare vedere nel calendario della GP2 Asia Imola" - ha dichiarato Bruno Michel, CEO del campionato - "Ma le circostanze particolari ci hanno costretto a cercare la soluzione migliore per i nostri team, i nostri piloti ed i nostri tifosi. Con i test in programma a Silverstone abbiamo dovuto trovare una sede europea, siamo comunque felici di tornare ad Imola. Il nuovo layout e le infrastrutture ne fanno un circuito ideale".
(stopandgo.tv)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Ven 11 Mar 2011 - 21:00

Ceccarelli non fa previsioni sul recupero di Robert Kubica

Riccardo Ceccarelli, responsabile medico della Lotus Renault e GP e fisioterapista di Robert Kubica, ritiene "impossibile" prevedere oggi un ritorno del pilota polacco in pista, dopo il bruttissimo incidente che l'ha visto protagonista lo scorso 6 febbraio al Rally Ronde di Andora.
"Nessuno ha una idea chiara di quando sarà pronto, nemmeno i chirurghi. Ci vorranno alcuni mesi per vedere il recupero della mobilità muscolare e dei nervi, cosa che varia da persona a persona. Sappiamo soltanto che sarà un lungo recupero, ma non possiamo dire quanto. Vediamo i progressi giorno per giorno, senza però poter fare previsioni", ha dichiarato Ceccarelli.
La situazione di Kubica, sempre ricoverato all'ospedale di Pietra Ligure è in ogni caso di continuo miglioramento: "Ogni giorno è sempre meglio. Il suo recupero fisico e psiscologico è incoraggiante, e tutti i medici sono sorpresi dalla velocità con cui sta procedendo".
"Dopo un trauma del genere, normalmente, c'è il rischio di depressione quando scopri l'entità degli infortuni. Robert, dopo un iniziale sconforto, ha reagito bene perché mentalmente è molto forte. Adesso il suo stato psicologico è molto ottimista, vuole mettercela tutta per tornare alla normalità. Le numerose visite che ha ricevuto gli sono state di grande aiuto".
Ceccarelli, infine, aggiunge: "Se non ci saranno complicazioni non ci sarà bisogno di ulteriori operazioni. Abbiamo deciso di rimanere a Pietra Ligura, ma non siamo sicuri per quanto tempo. Qui c'è una equipe medica che lo tiene sotto osservazione, ha un trattamento di prima classe".
(stopandgo.tv)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Ven 18 Mar 2011 - 21:25

Kubica, Pilota Ha Superato Bene Ultimo Intervento Al Gomito
Le condizioni di Robert Kubica sono ancora migliorate. Il pilota ha superato bene l'ultimo intervento al gomito finalizzato ad una buona ripresa funzionale. Lo rende noto lo staff medico che segue il pilota. Kubica prosegue il programma riabilitativo alla mano, alla spalla e sull'arto inferiore nei confronti del quale hanno espresso soddisfazione il dr. Francesco Lanza ed il dr. Mario Igor Rossello. E' prevista ancora una fase di attesa nel percorso di guarigione delle multiple fratture riportate. Si puo' programmare la possibilita' di ripresa della deambulazione con carico su entrambi gli arti inferiori tra circa 3 settimane
(it.eurosport.yahoo.com)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Ven 18 Mar 2011 - 21:40

Le Pininfarina al nuovo Museo dell’Automobile di Torino
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, inaugura il 19 marzo il rinnovato Museo Nazionale dell’Automobile di Torino. Proprio il Capo dello Stato utilizza tutt’ora una Lancia Flaminia Presidenziale, disegnata da Pininfarina, per le parate di rappresentanza e una delle quattro vetture costruite è esposta al Museo dell’Automobile, che aprirà al pubblico il 20 marzo.
Tra le 200 vetture disseminate nelle 30 aree espositive, i modelli Pininfarina spaziano dalla Cisitalia del 1947 alla 2uettottanta del 2010. Il restauro della Cisitalia è terminato nell 2009 ed è stato eseguito nella sede di Cambiano (TO) del carrozziere. Un altro dei 170 numeri di telaio prodotti è conservato in un altro museo, il MoMA di New York, mentre al concept 2uettottanta appartiene una storia differente.
Fu infatti realizzato nel 2010 per festeggiare due ricorrenze importanti: gli 80 dalla fondazione di Pinifarina e il centenario dell’Alfa Romeo. Con la ristrutturazione, il museo ha ora uno spazio dedicato al design automobilistico, dove si possono conoscere le storie degli uomini, dei progetti e delle auto che hanno segnato la storia stilistica dell’automobile
(omniauto.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Sab 19 Mar 2011 - 11:05

KUBICA IN PIEDI TRA TRE SETTIMANE
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Buone notizie per Robert Kubica. Il pilota polacco della Renault, infatti, prosegue nel migliore dei modi il suo percorso di riabilitazione all'ospedale di Pietra Ligure, dove è ricoverato in seguito al terribile incidente rallystico in cui è rimasto coinvolto a inizio febbraio. Stando all'ultimo bollettino medico, Kubica potrà tornare a camminare autonomamente tra circa tre settimane, mentre mano, gomito e spalla sono sulla via del recupero.
"Le condizioni di Robert Kubica sono ancora migliorate. Il pilota ha superato bene l'ultimo intervento al gomito finalizzato ad una buona ripresa funzionale. Prosegue il programma riabilitativo alla mano, alla spalla e sull'arto inferiore nei confronti del quale hanno espresso soddisfazione il dottor Francesco Lanza e il dottor Mario Igor Rossello. E' prevista ancora una fase di attesa nel percorso di guarigione delle multiple fratture riportate. Si può programmare la possibilità di ripresa della deambulazione con carico su entrambi gli arti inferiori tra circa tre settimane", la nota dell'ospedale.
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Mar 29 Mar 2011 - 15:42

Anche Raikkonen cede al fascino della NASCAR!
Il suo programma dovrebbe cominciare in estate, con una vettura gestita dalla sua ICE1 Racing
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
In molti continuano a sperare in un suo ritorno in Formula 1, ma il futuro di Kimi Raikkonen si allontana sempre di più dal Circus: stando alle voci che arrivano dalla Finlandia, più precisamente dal quotidiano Turun Sanomat, l'ex campione del mondo è prossimo al debutto nella NASCAR!
Attualmente Kimi è impegnato nel Mondiale Rally, nel quale corre con una Citroen DS3 WRC gestita dalla ICE1 Racing, squadra allestita e gestita proprio dal finlandese per continuare con i rally, ma rimanere libero da vincoli di qualunque genere.
Stando a queste indiscrezioni, l'idea sarebbe quella di allargare i confini del team anche alla serie a stelle e strisce, unendo le forze con Foster Gillett, che recentemente si è separato dalla Richard Petty Motorsport dopo aver collaborato fino alla passata stagione.
Il programma di Kimi dovrebbe iniziare in estate, anche se ancora non sono state fissate delle date, e prevede la scalata fino alla Sprint Cup, partendo però dalla categoria più bassa, cioè la Camping World Truck Series. Per quanto riguarda le vetture, non si sa ancora nulla riguardo al costruttore che le fornirà.
"Non vedo l'ora di familiarizzare con il mondo della NASCAR, perchè ormai la seguo da parecchio tempo" ha detto Raikkonen al Turun Sanomat. "So però che si tratta di gare molto dure e combattute. Adoro lo spirito con cui vengono vissute le gare in America, quindi sono felice di poterne fare parte. Sarà una bella sfida e sono sicuro che mi divertirò".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Lun 4 Apr 2011 - 12:35

Stock car: Gustavo Sondermann muore ad Interlagos
Il suo incidente ha ricordato molto quello di tre anni fa in cui morì Rafael Sperafico
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
A distanza di tre anni dalla morte di Rafael Sperafico, il tracciato di Interlagos ha fatto una nuova vittima tra le stock car: il 29enne Gustavo Sondermann ha perso la vita nella gara della Copa Chevrolet Montana, corsa in condizioni veramente proibitive a causa della pioggia.
Il pilota brasiliano stava affrontando la salita che conduce al rettilineo di partenza, quando ha perso controllo della sua vettura, finendo piuttosto violentemente contro le protezioni. Purtroppo, a quel punto, l'auto è rimbalzata in mezzo alla pista, venendo centrata da altri concorrenti che sopraggiungevano ad alta velocità. L'impatto è stato fatale per Sondermann, che è stato stroncato da importanti lesioni al cranio.
Una vera e propria tragedia, capitata ad un ragazzo per cui le corse ormai erano solo una valvola di sfogo, dopo che il tentativo di sfondare con le monoposto in Europa non aveva ottenuto i risultati sperati...
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Lun 4 Apr 2011 - 15:39

queste cose fanno pensare che in nome dello spettacolo ( condizioni veramente proibitive a causa della pioggia) nn si tenga conto della vita dei piloti
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Lun 4 Apr 2011 - 16:59

Già undici squadre e ventidue vetture iscritte in attesa di Sepang
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Grandissimo successo per la neonata Formula Pilota China, il campionato asiatico della Formula Abarth. Creata da pochissimi mesi, la categoria farà il proprio debutto il prossimo 26 giugno nell'autodromo malese di Sepang, per poi fare visita ad altri quattro tracciati cinesi per ben sei round complessivi.
Il numero di squadre che prenderanno parte alla prima stagione è in costante e continua crescita a garanzia del successo e della riuscita della serie. "Grazie al grande sostegno dei team e dei piloti le nostre aspettative sono state superate. Siamo in attesa di almeno ventidue auto immatricolate e più di dieci squadre alla prima gara" - ha commentato il coordinatore del campionato.
Attualmente sono ben undici le compagini che hanno già confermato l'iscrizione, otto asiatiche, due europee ed una americana. L'Europa sarà rappresentata dall'italiana Eurointernational e dalla anglo-elvetica Jenzer Welch Asia Racing, nata tra la fusione delle due scuderie che prenderanno parte anche all'Euro Series. La canadese Atlantic Racing sarà l'unica rappresentate del nuovo continente.
Tra le asiatiche si faranno onore le cinesi Champ Racing e KRC, mentre da Hong Kong debutteranno la KCMG e la PS Racing. Da Macao, come già annunciato da Stop&Go, si farà strada l'Asia Racing Team. Partecipazioni anche da Malesia, Giappone e Filippine, rispettivamente con Meritus Racing, Super License ed Eurasia Racing Team.
Elenco team iscritti provvisorio
Asia Racing Team (MAC)
Atlantic Racing (CAN)
Champ (CHN/MAC)
Eurasia Racing Team (PHI)
Eurointernational (ITA)
Jenzer Welch Asia Racing (CH/UK)
KCMG (HKG)
KRC (CHN)
Meritus Racing (MAL)
PS Racing (HKG)
Super License (JAP)

Antonio Mancini
stopandgo
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Dom 17 Apr 2011 - 13:25

Fate largo agli X-Fighters
Riparte il circuito Red Bull di motocross freestyle, che anche quest'anno farà tappa a Roma il 24 giugno, ma allo stadio Olimpico. La prima prova, sul lungomare di Dubai, è stata vinta dallo spagnolo Dany Torres
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Dom 17 Apr 2011 - 14:12

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]Epopea Moto Morini il giorno del giudizio
Va all'asta lo storico marchio, gli stabilimenti e gran parte della produzione (invenduta). Remote le possibilità di rilancio
Brutta storia quella della Moto Morini: oggi va all'asta a Bologna, mentre i lavoratori attenderanno in presidio, tutta l'azienda con un prezzo base di cinque milioni e mezzo, che comprende l'immobile di Casalecchio di Reno in via Porrettana 377, o in alternativa senza la sede (ma con due anni di diritto d'uso in comodato) a 2,6 milioni.
- Saranno in vendita tutti i beni che compongono l'intero complesso aziendale, e in particolare i marchi Moto Morini e Morini Franco Motori, disegni, progetti, know how, clientela, avviamento e gli altri beni immateriali; impianti, macchinari, attrezzature, mobili e macchine d'ufficio, auto e cespiti. Ed ancora, le scorte di magazzino con esclusione delle moto finite, sia nuove che usate, tutte vendute nel corso dell'esercizio provvisorio. "C'è stato più di un interessamento per l' acquisto di marchio e stabilimento", ha commentato nelle scorse settimane il curatore fallimentare Piero Aicardi, che a gennaio aveva ordinato di far ripartire la Moto Morini per realizzare a prezzi ribassati 45 nuove moto, assemblate con i pezzi rimasti in magazzino, per pagare i debiti, permettendo così di richiamare una parte dei lavoratori in cassa integrazione, soprattutto donne.
- Insomma una brutta fine per la storica Moto Morini, la casa della T125, ma soprattutto del Corsarino, prodotto ininterrottamente dal '63 al '77, e della '3 1/2' del 1972, derivazione della Morini 350, per diversi anni la più veloce della sua categoria.
- L'asta si tiene nelle condizioni che la Fiom Cgil avrebbe voluto evitare: dal 31 marzo i lavoratori sono a casa, non è stata concessa la cig (chi rileva non è tenuto per forza a dare lavoro agli operai) e i possibili acquirenti potrebbero rivedere le ipotesi di acquisto per l'alto valore di partenza dell'asta.
- Nei giorni scorsi un sito specializzato ha riferito che la fabbrica fondata nel 1937 da Alfonso Morini, in liquidazione fallimentare dal maggio dello scorso anno, potrebbe tornare in funzione grazie alla volontà di un imprenditore italiano e di uno austriaco, con l'obiettivo di riassumere personale anche in vista dell'Eicma, il salone della moto di Milano. Tra poche ore si vedrà. Non aveva avuto invece esito positivo nel 2010 la trattativa con la Nuova Garelli di Paolo Berlusconi.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
larepubblica
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Dom 24 Apr 2011 - 6:45

Caro Michele Dieci anni fa, una morte fuori tempo
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Quando è morto, dieci anni fa, in un posto remoto, mai visto, impronunciabile – Lausitzring – Germania, fu un colpo doppio. Perché un po’ tutti l’avevamo dato per sopravvissuto, in salvo ormai, dopo il furore di una carriera già consumata. Ma Michele Alboreto aveva ancora una passione da smaltire, quella voglia che tiene in pista e a rischio un pilota, anche se ha ormai 45 anni e una bella famiglia, pronta a goderselo in una pace conquistata. Macchè.
- Era un’Audi per la 24 ore di Le Mans la macchina che lo portò via. L’ultima di una serie lunga, scattata nella sua Monza con piccole monoposto, illuminata a giorno da cinque Ferrari, cinque anni in rosso, molto neri per la verità, causa guai tecnici infiniti. Formula 1: 194 Gran Premi, 5 vittorie, 23 podi. Con la Tyrrell, per mettersi in magnifica evidenza, con la Ferrari per arrivare ad un passo dal titolo mondiale, 1985, battuto da Alain Prost. Con lui, per la prima volta dopo Alberto Ascari, abbiamo sognato in grande; per lui Enzo Ferrari aveva rotto uno dei suoi cocciuti giuramenti che prevedevano solo fantini stranieri sulla sella del Cavallino.
- Insomma, una autentica avventura, resa intensa e drammatica dalla ferocia dei motori turbo. Michele ce l’aveva fatta, oh sì. Intelligente ed esperto, capace di accompagnare con maturità il commiato dai Gran Premi per tornare a guidare macchinoni a ruote coperte così come era accaduto con le Lancia negli anni Ottanta. Porsche e Audi stavolta, con vittorie pesanti, a Le Mans, a Sebring. Ecco, Le Mans, dove voleva tornare mentre provava in quel posto impronunciabile, Germania, 25 aprile 2001. Il posto che avrebbe fermato la carriera di Zanardi pochi mesi dopo. Un volo senza testimoni, senza spiegazioni, proprio come Ascari Alberto, a Monza, 26 maggio '55. Alboreto è morto tardi, è morto fuori tempo. Il prezzo sembrò a tutti esagerato, come se correre per lui fosse ormai un viaggio garantito. Ma non è mai così e proprio Michele, che così non fosse, lo sapeva con certezza mentre tirava le marce felice di correre, come capita a chi sceglie quelle gioie terribili lì.


GIORGIO TERRUZZI
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Lun 25 Apr 2011 - 12:47

CATAVOLT racing in prima mondiale sperimenta in gara una moto elettrica con motore nella ruota
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]____________[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
L’australiana catavolt racing non è nuova alla sperimentazione di soluzioni inedite nel panorama delle moto elettriche. ricordiamo che in australia vi è molto fermento in questo campo ed infatti non è un caso che anche questa nazione sia entrata a far parte dell’orbita del campionato TTXGP.
- Catavolt detiene tuttora il record nazionale australiano di velocità per moto elettriche con una velocità massima di 110 miglia. Ora la catavolt ha deciso di entrare nella TTXGP con una inedita motocicletta in cui il motore, realizzato dalla EnerTrac è stato collocato interamente all’interno della ruota posteriore. l’intento dei progettisti è stato quello di poter collocare tutte le batterie piu in centro ed in basso possibile ed inoltre di abbattere la perdita di potenza dovuta alla trasmissione a catena che si aggira intorno al 10% netto.
- Non si tratta di per sè di un’ide anuova perchè la maggior parte degli scooter cinesi in commercio fanno uso proprio di questa soluzione tecnica , ma trasferire questa tecnologia per portare il tutto sul telaio di una moto da corsa non è un passo così rapido.
- IL motore si presenta come un trifase brushless a magneti permanenti dove i magneti ruotano e l’indotto resta fermo al centro , con grande vantaggio anche per il raffreddamento. ovviamente perchè il tutto funzioni doverosamente occorre che il motore sia progettato per dare il meglio di se in trazione diretta e quindi senza compiere un elevato numero di giri e trasmettendo una elevata coppia. negli sviluppi è comunque previsto che il motore sia raffreddato a liquido anche se le esigenze di raffreddamento dovrebbero essere ben minori rispetto ad un equivalente motore inglobato nello chassis. per contro un motore simile inglobato nella ruota sicuramente non è il massimo per quel che riguarda il contenimento dele masse sospese nel lavoro della sospensione posteriore nonchè per il contenimento delle masse volaniche , tuttavia bisogna vedere nel rapporto vantaggi benefici cosa pesa di piu e cosa meno.
- Catavolt ha inoltre posto particolare attenzione nella progettazione del BMS ovvero del sistema di bilanciamento della carica tra cella e cella. esso infatti è concepito in modo da tener conto oltre che della sovraccariche e del livello di sottocarica di ciascuna batteria , anche della temperatura di ogni singola cella per garantire il livello di carica globale ottimale.
- A completare il tutto interviene un complesso e dettagliato sistema di telemetria che permette di monitorare momento per momento il comportamento dinamico della moto.
- Catavolt intende testare la propria creatura a cavallo tra il 29 aprile ed il primo marzo , in previsione del debutto in gara vero e proprio. siamo curiosi di conoscere l’esito dei test

motorcafè.it
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Ven 29 Apr 2011 - 20:20

Brutto incidente per il fratello di Hamilton
Ha sbattuto ad alta velocità nelle libere di Thruxton della Clio Cup UK, ma è uscito illeso
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Paura per Nicolas Hamilton: il fratellino minore del pilota di Formula 1 Lewis Hamilton oggi si è reso protagonista di uno spettacolare incidente durante le prove libere dell'appuntamento di Thruxton della Clio Cup UK.
- Il 19enne ha perso il controllo della sua vettura in uno dei punti più veloci del tracciato e non è riuscito ad evitare un violento impatto contro le protezioni.
- Fortunatamente se l'è cavata solamente con un brutto spavento e senza conseguenze fisiche, anche se alla sua Clio è andata decisamente peggio: i danni sono troppi, quindi il suo weekend si può considerare già concluso.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Sab 30 Apr 2011 - 8:40

In volo sul dirigibile Goodyear
Una opportunità unica per salire sullo “Spirit of Safety II”
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
Lo sappiamo, Goodyear è un marchio che non ha molto a che fare con le moto (anche se Dunlop è il brand motociclistico che rappresenta il Gruppo), però la storia che vogliamo raccontarvi oggi è di quelle davvero uniche, che possono capitare nella vita, volare con il dirigibile della Goodyear.
- A molti tutto ciò potrà sembrare strano, ma se siete nati a metà degli anni settanta, e avete avuto la fortuna di vivere a Roma, dai vostri ricordi non potrà certo mancare l’immagine del dirigibile Goodyear che volava sui cieli della Capitale.
All’epoca infatti, l’aeromobile era ancorata a Capena, vicino Roma, e frequenti erano i voli sui cieli del centro Italia.
Io stesso, da bambino, ricordo di aver chiesto mille e più volte a mia nonna di portarmi sul dirigibile indicando con la mano il grosso siluro di gomma che volava sopra i tetti di Roma.
E ricordo fermamente, ogni volta che con mio papà facevamo un viaggio imboccando l’autostrada, che poco prima del casello di Fiano Romano, mi contorcevo fuori dal finestrino per scorgere il nasone del dirigibile che si vedeva fuoriuscire dall’hangar.
Oggi quell’hangar non esiste più, ma finalmente dopo tanti anni la Goodyear ha deciso di riportare in Italia lo “Spirito of Safety”, per un viaggio itinerante lungo lo stivale.
- Lasciarsi sfuggire l’occasione per salire sul mitico dirigibile sarebbe stato davvero imperdonabile, così quando è arrivato l’invito di Goodyear non ci ho pensato un minuto e sono partito.
- IN VOLO SU MILANO
Il nostro volo con lo “Spirit of Safety II” avviene all’aeroporto di Bresso, alle porte di Milano. Il primo impatto con l’aeronave è incredibile… 39 metri sono davvero tanti ma siamo al cospetto di un mastodonte che si muove con la leggerezza di una farfalla.
Saliamo in cabina, una persona sale e una scende, si fa ciò per non sbilanciare il dirigibile. C’è posto a sedere per sole cinque persone, compreso il pilota.
Ci sediamo, mettiamo la cintura e indossiamo la cuffia per parlare con il pilota. Il Capitano Florian dà tutto motore e il dirigibile punta dolcemente verso il cielo.
L’impressione è di essere su un tappeto volante… tutto avviene lentamente e morbidamente. Non c’è nulla in comune con un volo in aeroplano o in elicottero. Il dirigibile cabra e picchia con delicatezza e si sposta dolcemente con i motori al minimo, permettendo di godere di un panorama fantastico.
I comandi sono semplici: con la pedaliera Florian muove il timone di coda per spostarsi a destra e sinistra, mentre due ruote ai lati del seggiolino consentono all’aeromobile di cabrare o picchiare.
L’involucro del dirigibile è riempito di Elio, ma appena sopra alla cabina vi è una sezione nella quale viene inserita solo aria. Il funzionamento è semplice: quando il dirigibile sale in quota, la pressione dell’elio sale e l’aria viene evacuata, mentre viene ripompata dentro quando il dirigibile scende di quota.
La velocità di crociera è 32 miglia orarie, mentre quella massima raggiunge i 53mph, quindi un modo di spostarsi assai lento, quasi d’altri tempi.
Il nostro volo, purtroppo, dura solo mezz’ora, le condizioni meteo stanno peggiorando rapidamente ed è bene rientrare alla base, fieri di aver avuto l’opportunità di essere passeggeri di un volo così anomalo ed esclusivo.
- LO SPIRIT OF SAFETY II IN ITALIA
Il dirigibile Goodyear è storicamente un ambasciatore della sicurezza stradale e sarà partner ufficiale del Giro d’Italia nell’anno del 150° dell’Unità. Il dirigibile sarà in Italia per tutto il mese di maggio
per un vero e proprio tour promosso da Goodyear per sottolineare l'importanza della sicurezza stradale e testimoniare l’impegno dell’Azienda nel promuoverla.
Vogliamo essere riconosciuti come ambasciatori della sicurezza stradale. - dichiara Elena Versari, Direttore Marketing Goodyear Dunlop Italia - A meno di un mese dal lancio del progetto “Sicuri Insieme. Goodyear per l’educazione stradale”, riportiamo in Italia la nostra storica icona nell’ambito del Goodyear Safety Tour europeo. Per tutto il mese di maggio il dirigibile sarà il punto focale di eventi e attività che coinvolgeranno, i nostri clienti, la stampa, i cittadini e i dipendenti. Seguiremo poi le tappe del Giro d’Italia che, oltre a consentirci di percorrere da nord a sud la nostra penisola alla scoperta della storia dell’Unità, condivide ed esprime da sempre i valori della sicurezza stradale, attraverso la manifestazione BiciScuola e le attività della Polizia Stradale e del suo storico Pullman Azzurro.”
- Il dirigibile Goodyear solcherà i cieli italiani partendo dalla Liguria e dopo una tappa milanese di due giorni, raggiungerà Torino, per inaugurare la partenza del Giro d’Italia. Dal 7 al 29 maggio, seguirà le tappe di Venaria Reale - Torino, Alba - Parma, Messina - Etna, Castefidardo - Ravenna, Conegliano - Gardeccia/Val di Fassa, Belluno - Nevegal, Bergamo - Macugnaga, e naturalmente Milano, dove saluterà l’arrivo della corsa. Durante il suo tour italiano, il dirigibile sarà anche a Lucca, Roma, Reggio Calabria, Pescara e Ravenna.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   Sab 30 Apr 2011 - 8:41

In Volo sul Dirigibile
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Tutto quello che si può o si vuole sapere   

Tornare in alto Andare in basso
 
Tutto quello che si può o si vuole sapere
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Maggio 2011 weekend lungo a Barcellona
» Tutto quello che occorre per smontare i cerchi
» Lampadine alogene: tutto quello che serve sapere
» Per chi vuole sapere tutto....
» ciccio passione e cura maniacale di tutto quello che ha le ruote e un motore ruggente

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Notizie dal Mondo dei Motori-
Andare verso: