Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Solo News.......

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Solo News.......   Mar 31 Mag 2011 - 17:02

minacce a Simoncelli
Allarme sicurezza in vista di Montmelò

Aria pesante attorno a Marco Simoncelli a pochi giorni dalla trasferta della MotoGP a Barcellona. Dalla Spagna, infatti, rimbalza la notizia, confermata dal team manager del pilota della Honda, Fausto Gresini, che "SuperSic" è a rischio sicurezza. L'italiano sarebbe stato minacciato da alcuni tifosi dopo l'incidente che lo ha visto coinvolto a Le Mans, costato la frattura di una clavicola a Dani Pedrosa.
- Già in passato Simoncelli, accusato di troppa aggressività da Lorenzo e compagni, ha avuto un'accoglienza "poco simpatica" sempre in occasione della gara del "Montmelò".
- Contro Marco si sono scagliati anche i media iberici, dipingendo il "ricciolone" di Coriano come un elemento pericoloso per la pista. Le accuse sono proseguite su molti blog di appassionati e social forum. Su Facebook, ad esempio, è attivo un gruppo che chiede il ritiro della licenza di pilota a Simoncelli, sulla quale si possono leggere anche frasi ingiuriose nei suoi confronti.
- Di certo non ha contribuito a smorzare i toni la convocazione che "Sic" ha ricevuto dalla direzione gara del campionato per discutere dell'episodio francese. Per il momento, comunque, Marco non ha voluto commentare direttamente la situazione.




sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 31 Mag 2011 - 17:04

ROSSI-DUCATI: NON ILLUDIAMOCI PER BARCELLONA

Dai test al Mugello sono emersi pareri positivi, ma quest’aria di ottimismo, a Borgo Panigale, si respira da inizio campionato. Comunicati stampa e dichiarazioni ufficiali che non ammettono toni di preoccupazione. In realtà ai box Ducati, durante le gare, non trovi i volti distesi e la solita disponibilità degli uomini.
- Insomma, la pista per il momento dice cose diverse da quelle che escono dalle bocche ufficiali del team. Per di più il podio di Le Mans non è sincero, la moto (tempi alla mano) non ha fatto passi avanti dal venerdì alla domenica e il terzo posto è arrivato con l’”aiutino”. Cosa aspettarci dunque dal prossimo GP di Barcellona ? Stoner ci ha vinto nel 2007, poi, nelle tre stagioni a seguire, sempre terzo, con tre vincitori diversi: Pedrosa, Rossi, Lorenzo, dal ‘08 al ‘10.
- Forse farò arrabbiare i tifosi italiani e quelli di Valentino, dicendo che dubito di vedere grandi cambiamenti nel prossimo week end. Non mi pare la pista Ducati per eccellenza: se Stoner, che è un pilota molto veloce con quella moto, più di quanto non lo sia Rossi per il momento, ha faticato così tanto a recuperare quei podi in extremis, a maggior ragione lo sarà per la coppia italiana.
- In più non credo che in tre settimane scarse di pausa tra la gara francese e il GP di Barcellona, si sia potuta trovare la bussola che porta al trionfo, poiché dal Qatar a Le Mans, separati da circa due mesi, non è diminuito il distacco totale subìto in gara da Valentino nemmeno di un secondo. E voi, siete positivi o no per Barcellona ?

di Max Temporali
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mer 1 Giu 2011 - 9:47

Burgess: "Arriverà il nostro momento"
Il tecnico australiano parla dei primi mesi della sua avventura ducatista

Dopo le prime quattro gare della sua avventura ducatista, Jeremy Burgess ha fatto il punto della situazione che si sta vivendo all'interno del box di Borgo Panigale, rilasciando un'intervista interessante all'ex pilota Darryl Beattie.
"L'infortunio di Valentino non è stato sicuramente il miglior modo per cominciare. La moto è stata ultimata alla fine dello scorso anno e nella prima di Qatar credo che molto abbia fatto il non aver avuto un pilota nel pieno della forma fisica. Ma è andata come è andata, ora cominciamo a vedere i primi progressi grazie ai miglioramenti fisici di Valentino, giunti dopo la pausa di Estoril" ha detto il capo meccanico della Rossa a One HD.
"La sessione di test post Portogallo ci ha dato quello che volevamo in entrambi i reparti, il telaio ed il motore. Rimaniamo comunque sempre in cerca di ulteriori miglioramenti, perchè a ben vedere, quello è stato solo il primo test e siamo ancora un po' indietro rispetto al programma" ha aggiunto.
Ha poi proseguito: "Probabilmente passeremo l'inizio della stagione ad inseguire, ma arriverà il nostro momento. Abbiamo lavorato molto sull'elettronica e sia il telaio che il motore hanno dato riscontri positivi durante la sessione di test. Ora basterà continuare su questa strada, raccogliendo sempre più vantaggio fino ad arrivare davanti. Ci sono cose che possiamo ancora fare per crescere quest'anno, e ce ne sono molte altre che metteremo in atto per il prossimo anno".
E parlando della prossima stagione, Burgess ha detto che non si aspetta gare più aperte a tutti con il ritorno delle 1000. Secondo lui saranno sempre gli stessi 4-5 piloti a fare da padroni: "Non credo ci sarà molta differenza su chi vincerà le gare, ma sicuramente spero di vedere Valentino nelle parti alte della classifica! Sinceramente penso che si ripeterà la stessa top5 ogni settimana".
Infine, nonostante tutte le difficoltà incontrate fino ad ora, il tecnico australiano pensa che la sua avventura ducatista sia una passeggiata rispetto a quanto passato all'inizio con la Honda: "Credo che i primi tempi con Mick (Doohan), fossero probabilmente più difficili. Honda era da parecchio che non vinceva un Campionato, e nei primi anni 90 la cosa appariva parecchio fuori dal normale. Il Giappone ci metteva addosso non poca pressione. Penso di poter gestire quel tipo di sensazione meglio ora, ma ho ancora ben chiara la difficoltà di quegli anni".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Sab 4 Giu 2011 - 13:35

CASO GIAPPONE
Intanto Valentino Rossi e Jorge Lorenzo hanno fatto sapere di non voler prendere parte al Gp del Giappone in programma a Motegi a causa delle preoccupazioni legate alle radiazioni emanate dalla centrale di Fukushima. Il sette volte campione Rossi dice che non vuole competere in Giappone il 2 ottobre, ma andrà a meno che la maggioranza decida di non correre. Lorenzo invece vuole convincere i colleghi a boicottare l'appuntamento. "Voglio convincere il maggior numero di piloti a non correre in Giappone. Chiedersi per tutta la vita se si è stati o meno contagiati da radiazioni non è un pensiero che mi fa sentire bene.


virgiliosport
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Dom 5 Giu 2011 - 12:55

Pedrosa in dubbio anche per Silverstone
Le voci che arrivano da Barcellona danno per probabile una sua nuova assenza
- Questa mattina il paddock della MotoGp si è svegliato con un grande dubbio: Dani Pedrosa ci sarà a Silverstone? Quando ha annunciato il suo forfait per la tappa spagnola, il pilota della Honda aveva assicurato che avrebbe fatto tutto il possibile per rientrare in Gran Bretagna, ma ora la voce di una sua nuova assenza si sta facendo sempre più insistente.
- A alimentare questi sospetti è stata anche l'assenza di Dani a Montmelo. Essendo la sua gara di casa, infatti, nell'ambiente ci si aspettava che "Camomillo" avrebbe almeno presenziato a Barcellona, anche se la sua clavicola non era ancora al top. Ha colpito poi il fatto che, se non lo avessero fatto ragionare, Colin Edwards avrebbe voluto provare a correre anche oggi, nonostante sia stato operato solamente ieri per lo stesso infortunio.
- Insomma, intorno a Pedrosa si stanno creando parecchi dubbi. Per capire se a Silverstone ci sarà o meno comunque non bisognerà attendere troppo, visto che si torna in pista già nel prossimo weekend. E' chiaro che un nuovo forfait sarebbe pesante in ottica iridata, perchè per lui sarebbe il terzo zero consecutivo in classifica...

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Dom 5 Giu 2011 - 13:53

Per il GP del Giappone , hanno detto proprio ora: dichiarazione della società che gestisce la centrale che dista 150 Km dalla pista , che fino a gennaio non sarebbero in grado di metterla in sicurezza, quindi ... a voi le conclusioni
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Dom 5 Giu 2011 - 17:02

Rossi: "Facciamo progressi"
"Intanto abbiamo dimezzato il distacco"

Valentino Rossi guarda il bicchiere mezzo pieno, nonostante il quinto posto di Montmelò: "Prima di tutto abbiamo dimezzato il distacco, tanto che vedevo Stoner fino alla fine e anche Lorenzo non era cosi lontano. Con Dovizioso invece per questa gara non riuscivo a stargli attaccato, con il setting giusto potevamo giocarci anche il podio. Ci stiamo avvicinando e chiedo pazienza. Siamo qui per vincere, ma manca ancora un po' e il campionato è lungo".
- Rossi ha le idee chiare sui progressi fatti dalla Ducati, ma anche sulle cose che ancora non vanno. Il Dottore spiega così la sua cura per la GP11: "Ci sono elementi positivi e elementi negativi. Abbiamo modificato l'assetto per cercare di aver più stabilitù. Nel warm up sul bagnato le novità hanno funzionato: in gara, invece, ho fatto decisamente più fatica. Il risuiltato di questa gara non è fantastico, ma l'esperienza ci tornerà utile".
- Un'esperienza in pista - visti i pochi test ufficiali che possono effettuare i piloti della MotoGP - che Valentino spera di spendere anche in occasione del GP del Mugello: "E' un po' presto per fare previsioni. Ci sono prima Silverstone ed Assen da correre e dove dobbiamo fare bene. E' una buona cosa correre subito e noi siamo qui per lottare per la vittoria. Certo ci manca ancora qualcosa da mettere a punto. Per il Mugello vediamo cosa possiamo fare, ma il campionato è lungo e chiedo di avere pazienza".
- Intanto i rumors dicono che la GP12, col motore 1000cc, abbia un posteriore più efficace di quello della GP11. Ma un "trapianto" non sembra possibile, come spiega Rossi: "In effetti l'anteriore della Ducati 800cc comincia ad andare meglio, anche se non siamo a livello della M1. Dietro, invece, abbiamo ancora qualche problema. Dobbiamo riuscire a scaricare meglio i cavalli sull'asfalto e risolvere qualche problema di leveraggi o sospensioni. Il posteriore della 1000cc va meglio ma dipende anche dal motore che è ovviamente molto diverso. Abbiamo in mente tante cose, vedrete".


sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Lun 6 Giu 2011 - 15:38

I piloti non ne vogliono sapere di andare a Motegi
Le motivazioni sono differenti, ma l'idea di andare in Giappone non piace a nessuno

Nonostante le ultime rassicurazioni portate da Shinya Nakano, che la scorsa settimana si è recato a Motegi per valutare le condizioni del tracciato giapponese, a Barcellona è emerso che i top rider della MotoGp continuano a non avere alcuna intenzione di recarsi in Giappone, almeno per quest'anno.
- Il pericolo radiazioni, vista la vicinanza della centrale atomica di Fukushima, sembra fare paura un po' a tutti, ma non si può dare per scontato a priori che la Dorna decida di assecondare le esigenze dei suoi piloti. Basta pensare all'esempio della Formula 1, nella quale il Gp dell'India è stato fissato per l'11 dicembre, nonostane le squadre fossero praticamente tutte contrarie.
- Jorge Lorenzo, ad esempio, si è detto certo che la maggior parte dei piloti sia contrario a recarsi in Giappone, ma che nessuno avrà la forza di rimanere a casa se si deciderà di portare avanti la gara: "Credo che il 99% dei piloti non siani entusiasti di andare lì. Ma non credo che qualcuno deciderà di non presentarsi se la gara si farà. Non posso dirvi io se andrò o no. Cercherò di ottenere informazioni su ciò che accadrà se decidessi di non andare, poi deciderò".
- Più pacata la posizione di Valentino Rossi, che è disposto ad aspettare ancora qualche mese prima di pronunciarsi: "Ezpeleta continua a dire che la gara si disputerà al 99%. Penso però che ci siano molti piloti che sono spaventati dalla situazione che c'è là. Questi sono i messaggi che sono arrivati a me. In ogni caso, credo che la cosa migliore da fare sia aspettare due o tre mesi e vedere come si sviluppa la situazione. Credo però che la gara si farà".
- Casey Stoner invece non è tanto preoccupato dalle radiazioni, piuttosto pensa che dal punto di vista morale forse era meglio fermarsi vista la situazione che sta attraversando il Giappone.
- "La mia opinione è che che una gara di moto è la cosa più insignificante per il Giappone in questo momento, e forse gli sforzi che verranno fatti per ripristinare la pista forse dovrebbero essere destinati ad altri lavori più importanti. A mio parere, non credo che dovremmo andare e credo che il mio parere sia condiviso dal 99% del paddock" ha spiegato l'australiano.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Lun 6 Giu 2011 - 15:42

Edwards è sicuro: "A Silverstone potrò correre"
L'americano vuole bruciare le tappe del suo ritorno in moto dopo la frattura alla clavicola

Ieri i dottori hanno dovuto fare di tutto per convincerlo a non prendere il via nel Gp di Catalunya della MotoGp, ma siamo sicuri che a Silverstone non sarà facile fermarlo: Colin Edwards ieri voleva infatti tornare in sella alla sua Yamaha, nonostante fosse stato sottoposto solamente sabato ad un intevento chirurgico per rinsaldare la frattura alla clavicola rimediata nelle prove libere di venerdì.
- Texas Tornado ieri era presente ai box ed ha già fatto sapere di essere intenzionato a correre nel prossimo weekend: "So convinto di poter correre la settimana prossima. Non riesco a ricordare l'ultima volta che ho saltato una gara e sicuramente non mi piace guardarle in tv, quindi non vedo l'ora di tornare a lavorare con il mio team".
- Al pilota del team Tech 3 non sembra essere andata giù però la decisione dei medici di fermarlo: "Sono un po' deluso dalla decisione di non lasciarmi correre, perchè ci tenevo particolarmente a non fare "assenze". Posso capire però i motivi per cui è stata presa, anche se il dottor Mir ha fatto un grande lavoro sulla mia clavicola. In ogni caso non volevo fare l'intera gara, la mia intenzione era solo di fare qualche giro per vedere come si comportava la spalla".
- In ogni caso Colin non porta rancore e pensa solo alla prossima gara: "Essendo qui a Barcellona mi spiaceva interrompere la mia striscia di partecipazioni, ma ormai ho una certa età quindi sicuramente non perderò tempo ad arrabbiarmi per questo. Devo solo dedicarmi a fare tutto il possibile per essere sicuro di poter scendere in pista a Silverstone".


omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Lun 6 Giu 2011 - 16:15

PEDROSA, MISTERO SULLA SUA ASSENZA
Dopo Barcellona in dubbio Silverstone

A Barcellona i suoi tifosi lo invitavano a tenere duro, ma in questo momento Dani Pedrosa è al centro di un piccolo giallo. La frattura alla clavicola, ricordo dell'incidente con Simoncelli a Le Mans, non avrebbe dovuto impedirgli di correre la gara di casa. Invece lo spagnolo della Honda non si è visto e pare che potrebbe saltare anche il GP di Gran Bretagna di domenica. Difficile sapere se sia solo per un problema fisico o ci sia dell'altro.
- Nel paddock catalano è circolata la voce di un suo presunto peggioramento fisico dovuto a una caduta (con una moto o una bici) durante un allenamento dopo l'uscita dalla clinica per l'intervento di metà maggio. I vertici della Honda hanno smentito categoricamente l'episodio, riconoscendo però che Pedrosa non è ancora in grado di guidare una MotoGP. Con molta probabilità, se le sue condizioni non dovessero migliorare, la sua RC212V rimarrà nel box di Silverstone e non verrà affidata a sostituti.
- Sta di fatto che, se i silenzi attorno a Pedrosa sono un fatto normale, lo è molto meno la sensazione che Dani abbia deciso di non scendere in pista, se non al "top". Lui che ha sempre accelerato i tempi dopo ogni caduta, provando a correre in condizioni menomate. Dopo la caduta in Francia i medici avevano rassicurato tutti sulla sua presenza al Montmelò (si fosse fatto operare o meno) e invece così non è stato. Un'assenza "strana" visto che così l'ex iridato della 250 rischia di uscire definitivamente dalla corsa a un titolo che insegue da anni.


sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 7 Giu 2011 - 17:52

Ufficiale: Pedrosa non corre neanche a Silverstone
Lo spagnolo ha spiegato di non essere ancora pronto per tornare e lottare al vertice

La voce aveva preso piede nel corso del weekend di Barcellona, ma nella serata di ieri è arrivata anche l'ufficialità: Dani Pedrosa ha deciso di rinunciare anche alla tappa di Silverstone della MotoGp. Nel corso del fine settimane sono state date spiegazioni di vario genere per il suo forfait, ma quella ufficiale in realtà è piuttosto semplice.
- Per evitare di incappare nuovamente nel problema che gli era capitato in seguito alla clavicola sinistra, con la placca metallica che andava a premere su un'arteria, provocando l'intorpidimento del braccio, Dani ha deciso di farsi inserire una placca più piccola rispetto alla prassi sulla clavicola destra.
- Visto che entrambe le spalle poi hanno subito degli infortuni piuttosto delicati, i medici questa volta gli hanno consigliato di non avere fretta e di tornare in sella solamente quando sarà al 100% delle condizioni fisiche.
- "Dopo aver dedicato tanto tempo a recuperare, ho deciso di non prendere parte al Gran Premio d'Inghilterra di questa settimana. Ho fatto tutto il possibile per essere in forma in tempo per Silverstone, ma le condizioni non sono ottimali per tornare a competere con delle garanzie. Ho bisogno di sentirmi in forma al 100% prima di salire di nuovo sulla moto e per essere sicuro di poter lottare per la vittoria, io non voglio tornare a correre solo per fare presenza" ha esordito il pilota spagnolo della Honda.
- "Ho corso molte volte con il dolore e l'esperienza mi dice che non sono ancora pronto per essere competitivo. Ho deciso di non prendere ulteriori rischi e continuare il mio processo di recupero così che io possa tornare nel miglior modo possibile. E' il momento per me di ragionare logicamente e non solo di seguire ciò che mi dice il cuore, o il mio desiderio di tornare. Voglio tornare al più presto, ma voglio farlo quando avrò possibilità di lottare per vincere. Non è ancora il momento" ha concluso.


omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 7 Giu 2011 - 17:54

Anche De Puniet in dubbio per Silverstone
Sospetto di una lesione al tendine d'Achille per il francese: girerà venerdì e poi deciderà cosa fare

Nonostante ci siano grosse probabilità di rivedere Colin Edwards in pista, a Silverstone rischiano comunque di essere solo 15 i piloti della MotoGp che prenderanno il via nel Gp di Gran Bretagna: oltre all'assenza già certa di Dani Pedrosa, bisognerà infatti valutare le condizioni di Randy De Puniet.
- Il pilota della Ducati Pramac è uscito decisamente acciaccato dall'incidente che lo ha visto protagonista sua malgrado (è stato travolto da Hiroshi Aoyama) nelle prime fasi della gara di Barcellona. "Spero, almeno, di non essermi fatto niente alla caviglia. Sento un rumore strano quando cammino, spero che i legamenti non siano rotti" aveva detto il francese subito dopo la caduta.
- I successivi controlli effettuati in Clinica Mobile però gli hanno consigliato di fissare una visita con uno specialista, perchè c'è il timore che Randy possa aver accusato una lesione del tendine d'Achille. In ogni caso il pilota transalpino ha già fatto sapere tramite il suo sito ufficiale che sicuramente venerdì scenderà in pista per le prove libere, poi deciderà il da farsi per il resto del weekend.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 7 Giu 2011 - 17:59

Pedrosa duro: "Io i problemi li taglierei alla radice"
A Dani non va giù l'infortunio di Le Mans: "Mi hanno gettato il campionato nell'immondizia"

Dopo giorni di silenzio e dopo l'annuncio ufficiale della sua assenza a Silverstone, finalmente oggi Dani Pedrosa è tornato a parlare, rilasciando un'intervista al sito ufficiale della MotoGp, nella quale ha parlato del suo infortunio, ma anche delle prospettive future per questa stagione.
- Il pilota della Honda ha spiegato quanto sia stato difficile per lui dover rinunciare alla gara di casa per la prima volta nella sua carriera: "Questi giorni sono stati un po' tristi, non poter correre è stata una pena, perchè è la prima volta che mi perdo il Gp di casa. D'altra parte sono felice per tutti i messaggi di supporto che mi sono giunti. Apprezzo e ringrazio".
- Vista l'assenza forzata anche a Silverstone, lo spagnolo ormai si considera tagliato fuori dalla corsa al titolo 2011 della MotoGp: "Era una stagione davvero importante perché avevo grandi motivazioni per lottare per il campionato fino in fondo. Stavo bene, sia fisicamente sia con la moto, e stavo facendo buoni risultati. Quello che mi è successo purtroppo però è fuori dal mio controllo, ma rimane il fatto che ho perso molti punti e di fatto, il Campionato. Molti mi hanno aiutato, ho ricevuto chiamate da Repsol e HRC che mi hanno permesso di guardare al futuro con positività".
- Questo anche perchè il suo ritorno in pista ad Assen comunque è tutt'altro che scontato. Anzi, al momento Dani preferisce non fare tabelle di marcia: "Per adesso recupero, non si tratta della riabilitazione più rapida che ho avuto, ma ragioniamo settimana dopo settimana con l'obiettivo di tornare in moto al più presto. Non possiamo darci una data, dobbiamo vedere come risponde il corpo".
- La sorpresa è che nel finale dell'intervista "Camomillo" prende una posizione molto dura nei confronti delle decisioni della Direzione Gara, quindi di fatto anche nei confronti di Marco Simoncelli, che ha causato l'incidente che lo ha portato ad infortunarsi.
- "Avrei agito in maniera differente" ha spiegato Dani. "Io i problemi li taglierei alla radice, cosa che risparmierebbe molte discussioni. Nel mio caso mi hanno buttato il campionato nell'immondizia: è chiaro che non si è trattato di un episodio intenzionale, ma rimane il motivo per cui sono in questa situazione, ed è lo stesso per cui Julian Simon è all'ospedale. Credo che la politica dovrebbe essere diversa, ma io non posso modificare nulla”.
omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 7 Giu 2011 - 18:05

a mio modo di vedere il dani ha dei problemi al di fuori della spalla.
una dichiarazione fatta così mi sembra molto azzardata. e dagli su simoncelli.
si è irruenti.
ma se ricordi bene dani eri lungo non per nulla hai raddrizzato la moto..........
se hai problemi fai come fece stoner l'anno scorso ritirati per 2 mesi e poi ne riparliamo.............
il mio parere? non sapete combattere. punto e basta
invece di fare gare di motogp andate al parco giochi... ho sbagliato li ci son gli autoscontro non vano bene
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 7 Giu 2011 - 18:10

ah. dimenticavo.....:
chi è capace di fare una 1 lotta spalla a spalla in gara? nessuno , i campioncini: vedi stoner, lorenzo, pedrosa di prima, quando c'è da lottare cosa fanno?....
si arrabbiano: a chi gli viene la scacaiola, a chi il giramento, a chi il mal di gambe .......... scappano e si rifugiano fra le cosce della mammma.
guardate i "vecchi" e IMPARATE piccoli pavoncelli _occupato2_

oh è solo un mio pensiero eh|||||||||||
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mer 8 Giu 2011 - 15:36

Spies rinnova con la Yamaha anche per il 2012
Il pilota americano continuerà ancora la sua avventura nella squadra ufficiale

Ben Spies continuerà ad essere un pilota ufficiale della Yamaha anche nella prossima stagione. Oggi, infatti, la Casa di Iwata ha annunciato di aver raggiunto un accordo per rinnovare il contratto del pilota americano fino al termine della stagione 2012.
Lin Jarvis, Managing Director di Yamaha Motor Racing, ha dichiarato: "Siamo lieti di annunciare la continuazione della nostra collaborazione con Ben per la stagione 2012. Speriamo che possa rimanere in Yamaha ancora per molti anni. Ben ha dimostrato tutta la sua capacità e la sua bravura, diventando il primo campione Superbike Yamaha nel 2009 e venendo proclamato Best Rookie nel 2010 con il team Yamaha Tech3 ".
"La sua stagione con Yamaha Factory Racing è appena iniziata ma abbiamo piena fiducia nelle sue potenzialità. Questa decisione ci permette sia di concentrarci al massimo sul Campionato in corso, sia di continuare il nostro programma con la 1000 del 2012" ha aggiunto.
Spies ha commentato: "Sono molto felice di poter annunciare che rimarrò parte della famiglia Yamaha e che continuerò nella classe regina anche nella prossima stagione. Questo è un momento molto importante della mia carriera. Yamaha ha fatto tanto per me, sostenendomi nel Campionato Superbike e in MotoGP, e proprio per questo voglio ringraziarli per la fiducia e per l'opportunità che mi stanno offrendo. In particolar modo, desidero dire grazie a Lin Jarvis e Masahiko Nakajima per il loro supporto".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Gio 9 Giu 2011 - 15:34

Doohan: "Con la Honda è tutto più facile per Stoner"
Secondo l'ex iridato in Ducati sbagliava molto perchè era costretto a guidare sempre al limite

Il passaggio alla Honda sembra aver permesso a Casey Stoner un'importante maturazione. Le cadute banali sembrano essere solo un brutto ricordo da quando guida la RC212V (si è ritirato solo a Jerez e neppure per colpa sua) e secondo un grande del passato come Mick Doohan c'è una spiegazione molto semplice.
Secondo lui, infatti, per reggere il passo della concorrenza con la Ducati, l'australiano era spesso costretto a spingersi oltre il limite, finendo per commettere anche degli errori banali. La Honda invece è una moto più facile da guidare, che gli consente di esprimere al meglio il suo talento, senza il bisogno di guidare sempre sul filo del rasoio.
"Per Casey passare sulla Honda deve essere stato un sollievo dopo tutti gli anni passati alla Ducati. Per essere competitivo doveva sempre spingere oltre il limite ed è per questo che spesso ha commesso degli errori. Obiettivamente nell'anno che ha vinto il mondiale era la miglior moto in pista, ma poi è diventata difficilissima da controllare. Per questo guidare la Honda sembra essere così facile per lui" ha detto a MotorCycleNews.
"La Honda partiva già da una buona base, che quest'anno è riuscita a migliorare ulteriormente e con cui Casey sembra trovarsi veramente a suo agio. Passare dalla Ducati ad una moto giapponese sembra avergli dato una maggiore tranquillità. Inoltre, la sensazione è che lui la riesca a spingere oltre il limite che hanno trovato i suoi compagni, riuscendo comunque a mantere un margine di sicurezza sulla sua guida, cosa che gli era impossibile fino ad un anno fa" ha aggiunto.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Sab 11 Giu 2011 - 17:00

ROSSI CI METTE LA FACCIA
Premessa:
1) Quello che guidava la Ducati prima di lui ora vola in sella alla Honda.
2) Il suo ex compagno di squadra con la sua ex moto è in testa al mondiale.
3) C’è un altro pilota italiano che va forte e rischia di rubargli la scena.
4) La miglior Ducati sulla griglia è quella di Karel Abraham, sesto.
5) Lui è 13°, staccato di 3 secondi e 761 millesimi dalla pole position, a un secondo e sei decimi dal sopracitato Abraham.

Purtroppo si tratta di Valentino Rossi, alle prese con il peggior fine settimana della sua carriera quando tutti eravamo in attesa di un altro sensibile cambio di passo.

“Non abbiamo l’idea di cosa fare per migliorare“. Parole che sono la pietra tombale di Rossi sulle speranze di raddrizzare la situazione in gara. Significa che la squadra non sa dove mettere le mani per evitare a Valentino l’umiliazione di lottare là dietro.

Per la prima volta in Inghilterra Vale ha offerto l’impressione di essere rassegnato, come se fosse consapevole di essersi perso con gli uomini in rosso dentro un indecifrabile labirinto tecnico. Mettersi a fare processi è un esercizio stupido. Più utile è porre e porsi degli interrogativi.

Com’è possibile che Abraham, pilota al limite della mediocrità, sia là davanti a Silverstone con una squadra privata?

Com’è possibile che dopo 5 Gran premi Rossi abbia appena 9 punti di vantaggio in classifica su Nicky Hayden?

Com’è possibile che in 4 sessioni di prova Valentino abbia navigato sempre e comunque a quasi 4 secondi dal vertice?

Lavoro e non esplodo racconta Valentino. Forse oggi sarebbe il caso di incazzarsi un po’ perché la faccia e il nome alla fine ce li mette lui. Il periodo dell’indulgenza è scaduto. Ora servono risposte.

di Luca Budel
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Sab 18 Giu 2011 - 10:24

Intervento alla clavicola riuscito per Crutchlow
Cal sente ancora parecchio dolore, ma spera di recuperare in tempo per Assen

Nella giornata di martedì Cal Crutchlow è stato sottoposto ad un intervento chirurgico per curare la clavicola sinistra, fratturata in cinque punti nella caduta avvenuta durante le prove ufficiali del Gp di Gran Bretagna della MotoGp.
L'equipe medica del Royal Derby Hospital, guidata dal dottor David Clark, gli ha inserito una placca in titanio nella spalla, fissandola con diverse viti. In un primo momento si pensava che il pilota della Yamaha Tech 3 potesse essere operato addirittura nella giornata di domenica, ma i sanitari prima hanno voluto chiarire i dubbi riguardo alla possibile frattura di una vertebra cervicale, fortunatamente scongiurato dagli accertamenti.
L'intervento ha avuto esito positivo, infatti Crutchlow si è già messo al lavoro per cominciare il percorso riabilitativo, anche se al momento non è ancora possibile lasciarsi andare a previsioni per quanto riguarda la sua presenza in pista nella prossima gara, prevista per la settimana prossima ad Assen.
"L'operazione è andata per il meglio e i medici sembrano davvero soddisfatti del risultato. Io sento ancora parecchio dolore: purtroppo la frattura è molto più seria di quella capitata al mio compagno di squadra Edwards e quindi anche il modo in cui va trattata è differente" ha detto Crutchlow.
"Inoltre, avendo passato 2 giorni sdraiato sulla schiena per un sospetto problema al collo, ho la spalla gonfia. Sono stato decisamente sfortunato: è successo proprio davanti al mio pubblico, nel GP del mio Paese mentre le cose sembravano girare bene. Non so ancora se ci sarò per Assen, dovremo aspettare e vedere come evolve la situazione. Io darò tutto me stesso per esserci" ha concluso.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Sab 18 Giu 2011 - 10:25

Pedrosa torna in sala operatoria!
I dottori devono rimuovere un frammento osseo che si è spostato durante la riabilitazione

Brutte notizie per Dani Pedrosa: il pilota spagnolo sarà infatti costretto a tornare sotto ai ferri per un secondo intervento alla clavicola destra. L'obiettivo è quello di provare ad accorciare i tempi di recupero dall'infortunio rimediato in Francia, che stanno diventando estremamente dilazionati.
"Durante il processo di riabilitazione delle scorse settimane, un piccolo frammento osseo si è spostato, e quindi, per facilitare il processo di guarigione, i dottori hanno deciso di intervenire" riporta il comunicato stampa diffuso dalla Honda.
L'intervento sarà effettuato nuovamente in una struttura di Barcellona, ma per avere ulteriori dettagli bisognerà attendere la serata, quando la HRC dovrebbe emettere una nuova nota. La cosa praticamente certa, è che quindi difficilmente "Camomillo" sarà in pista ad Assen, dopo aver già saltato le gare di Barcellona e Silverstone.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Sab 18 Giu 2011 - 10:26

Intervento riuscito per Dani Pedrosa
Nei primi giorni della settimana prossima deciderà se correre ad Assen o meno

Ha avuto esito positivo il nuovo intervento alla clavicola destra cui è stato sottoposto oggi Dani Pedrosa. A prendersi cura del pilota spagnolo presso la Clinica Dexeus di Barcellona sono stati il dottor Xavier Mir ed il dottor Cesar Garcia Madrid.
L'obiettivo dell'operazione era quello di fissare nuovamente un piccolo frammento osseo che si era staccato durante la riabilitazione. La tecnica utilizzata è stata quella dell'osteosintesi a compressione, che dovrebbe garantire un recupero tutto sommato rapido.
"Crediamo che l'operazione abbia permesso di fissare in modo molto stabile il frammento di osso intermedio della clavicola. Pensiamo che tra 48 ore pensiamo il paziente potrà iniziare la riabilitazione" ha detto il dottor Mir una volta uscito dalla sala operatoria.
Ovviamente, visto che il tempo stringe, la sua presenza nel Gp d'Olanda è ancora in forte dubbio. La decisione finale verrà presa insieme ai medici nei primi giorni della settimana
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 21 Giu 2011 - 16:03

Rossi ad Assen con la Ducati "aggiornata": "Servirà tempo"
In Olanda Vale correrà con la 'nuova' Desmosedici.

"Assen è una delle mie piste, una di quelle che mi piacciono di più e dove ho fatto delle belle gare, in tutte le classi. Cercheremo di fare tesoro del buon feeling e dell'esperienza su questo tracciato visto che giovedì mattina debutteremo con degli aggiornamenti della moto molto promettenti ma piuttosto 'giovani'". Così Valentino Rossi si prepara al prossimo appuntamento del Mondiale MotoGp dove scenderà in pista con una versione aggiornata della Desmosedici, la Gp11.
- "Filippo (Preziosi), i ragazzi in Ducati, il Test Team, hanno fatto un gran lavoro - spiega il 'Dottore' - che ci ha permesso di arrivare ad un'altra tappa dello sviluppo della nostra moto. Dopo Estoril non abbiamo avuto la possibilità di provare ancora la 800 quindi lo faremo nei fine settimana di gara con la consapevolezza che dovremo fare, in pochissimo tempo, un doppio lavoro pensando sia alla ricerca delle regolazioni di base per le novità tecniche, sia alla messa a punto generale per la gara di sabato".
- "Dobbiamo essere bravi in pista a utilizzare al meglio il lavoro fatto a casa. Sarà dura, sappiamo che può volerci un po' per arrivare a sfruttare il potenziale di tutto il pacchetto ma siamo contenti e motivati dal lavoro che stiamo facendo", ha quindi concluso Vale.
- "Abbiamo avuto una settimana senza gare ma è passata davvero in fretta, tra un test al Mugello e due eventi a cui ho partecipato per Ducati. E' quindi già tempo di pensare ad Assen che è sempre un appuntamento molto bello - il commento, invece, del suo compagno di team Nicky Hayden - Ho dei bei ricordi di questa pista, dove ho vinto nel 2006, e amo andare lì per la storia e la tradizione che rappresenta. Il disegno del tracciato è cambiato negli anni ma io sono tra quelli a cui piace la nuova sezione".
- "Finora abbiamo pagato un certo ritardo sugli altri ma abbiamo continuato a lavorare e in Olanda avrò un altro aggiornamento del telaio. Il primo ha aiutato a migliorare il feeling, con questo speriamo di abbassare i tempi - ha aggiunto lo statunitense - E' evidente che in Ducati stanno lavorando molto, una cosa che da grande motivazione a me, alla squadra e a tutti quelli che ci sostengono. Non vedo l'ora inoltre di poter guidare la GP11.1".

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 21 Giu 2011 - 16:05

La Ducati sfida lo spirito del regolamento?
Il debutto della GP11.1 sembra raggirare il contingentamento dei test

In Formula 1, negli ultimi anni, si è sentito spesso parlare di violazioni allo “spirito del regolamento”. I tecnici del Circus, infatti, ormai studiano a fondo i regolamenti tecnici, andando alla ricerca di un’eventuale falla in cui inserirsi per provare a trarre un vantaggio di tipo prestazionale. L’esempio più eclatante di queste ultime stagioni è senza dubbio quello del famigerato diffusore con il buco della Brawn. In quel caso, come è stato spiegato in tante occasioni, era la norma ad essere scritta in maniera poco chiara, quindi l’idea di Ross Brawn non violava assolutamente il regolamento, quanto lo spirito con cui questo era stato scritto.
- Probabilmente ora stiamo assistendo a qualcosa di simile nella MotoGp, con l’imminente debutto della Ducati Desmosedici GP11.1. Questa è la sigla che a Borgo Panigale hanno scelto per la moto con cui correrà Valentino Rossi ad Assen, che altro non è che la neonata GP12 dotata però del motore da 800 cc. E’ vero che il “Dottore” fino ad oggi l’ha guidata solo con il propulsore 1000, ma di fatto questa ciclistica è stata deliberata da lui in prima persona, quindi si tratterebbe del primo caso in questa stagione in cui delle modifiche sono state approvate direttamente da un pilota titolare e non da un collaudatore.
- Sia chiaro, nessuna regola impedisce di adattare la propria moto in base ai dati raccolti sullo sviluppo della 1000, ma in questo caso la sensazione è che il concetto sia stato completamente ribaltato, con il prototipo pensato per il 2012 che all'improvviso viene adattato ai regolamenti della 800 cc. La Ducati, quindi, non ha infranto nessuna norma scritta, ma certamente ha gabbato lo spirito con cui le norme sono state scritte, vale a dire che non si può e non si deve aggirare il contingentamento dei test, secondo cui i piloti titolari possono provare le moto della stagione in corso solo durante le sessioni di test collettivi.
- C’è un altro aspetto che va guardato con interesse: gli uomini della Rossa puntano a trarre il massimo vantaggio da questa scelta anche in chiave 2012. L’IRTA e la FIM hanno concesso solo otto giorni di prove private per sviluppare i nuovi prototipi con i piloti titolari e la Ducati ne ha già utilizzati cinque. Dunque, sfrutteranno legittimamente tutti i weekend di gara per trarre indicazioni sul comportamento del nuovo telaio e mettere a punto l'interessante cambio seamless.
- La Ducati, comunque, ha fatto una scelta molto coraggiosa, visto che ad Assen Rossi guiderà per la prima volta la moto nel suo insieme, cioè il nuovo telaio con il motore 800 ed il cambio seamless, quindi un salto prestazionale immediato è tutt’altro che scontato per il binomio tricolore. Ma se invece dovesse esserci una rapida inversione di tendenza, sorgerà spontanea una domanda: come reagirà la concorrenza?
- È facile prevedere che qualcuno storcerà il naso e nel paddock c'è già chi alimenta qualche polemica. Da una parte c'è chi pensa che Valentino merita un mezzo più competitivo e dall'altra chi sostiene che si chiude un occhio solo per il “Dottore”. Da che parte state?

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 21 Giu 2011 - 16:07

la Ducati cambia tutto
In due mesi la D16 di Rossi è stata rifatta

Una rivoluzione in tempi così rapidi non ha precedenti. Già ad Assen il prossimo weekend Valentino Rossi guiderà una moto che non è neanche lontana parente di quella utilizzata finora. A Borgo Panigale hanno lavorato giorno e notte e in gran segreto per due mesi, da quando cioè, dopo il primo test di Jerez con la Mille del 2012, insieme a Rossi ne hanno scoperto ed apprezzato i vantaggi. "Millizzare" la 800, farla diventare insomma una "mille bis" significava rifare completamente la moto. Bisognava "ottocentizzare" la mille.
- Un’impresa comunque improba, un rischio, al quale però anche Rossi ha detto sì. Basta perdere del tempo. Così ecco che in Olanda la nuova Desmosedici avrà un nuovo telaio, nuove carene, nuovi tubi di scarico, nuovo forcellone a capriata rovesciata con nuovo leveraggio, nuovo motore, diverse misure di alesaggio e corsa e nuovo cambio iperveloce.
- Della Desmosedici come l'abbiamo vista non resta nulla. Non era facile perchè delegando al motore la funzione di telaio (si chiama motore portante) singificava rifare i carter come il mille, riprogettare il motore anche per fissare la nuova ciclistica ed inserire il nuovo cambio. Incredibile, ma l'hanno fatto. La moto ha già girato settimana scorsa con Franco Battaini al Mugello per superare un test di affidabilità di circa 500 chilometri. Missione compiuta.
Per evitare il sospetto che Rossi, presente anche lui al test, provasse illegalmente la moto (che è esteticamente uguale a tutti gli effetti alla mille che invece i piloti titolari possono provare) Ducati ha chiesto agli ispettori federali già presenti al test di verificare le cilindrate delle moto in prova. Ricordate poi il favoloso e velocissimo cambio della Honda di cui si parla da mesi?
Sulla Ducati di Assen ci sarà anche quello. O meglio, non proprio quello, nel senso che non è il cambio Honda del cui progetto si sa poco, ma un progetto personale al quale Ducati lavora dal 2010 che riduce in maniera sensazionale i tempi di passaggio da una marcia all'altra e gli scuotimenti che una cambiata lenta e brusca poteva indurre. Se la rivoluzione ha dell'incredibile, l'azzardo non è da meno.
Ora si tratta di ricominciare a lavorare sugli assetti di una moto che non è conosciuta.
Rossi e Ducati forse chiederanno ancora un minimo di pazienza, ma sperano e pensano che il momento della loro svolta sia arrivato.

GUIDO MEDA
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Gio 23 Giu 2011 - 15:31

LA BOMBA SCIOCCA

Non esistono bombe intelligenti. Difatti eccola qui, puntuale come l’estate, la polemica sulla nuova Ducati. A meno di 24 ore dall’annuncio che Rossi correrà sabato ad Assen con la nuova moto Gp11.1 il blog spagnolo Motocuatro, che di solito ci prende, lancia la sua bomba. Che la polemica sarebbe arrivata dalla Spagna (dove proverà a dilagare a meno che Ducati non reagisca con ferma chiarezza) ci si poteva scommettere un patrimonio; che sconfinassero invece nell’illazione accarezzando calunnia e diffamazione era meno prevedibile. Tant’è, per loro la Ducati ha barato e non ci girano nemmeno intorno. La Ducati ha barato facendo provare Rossi al Mugello prima del Gp, con il grave sospetto che abbia guidato la 800 invece della gp12 1000. Il fatto è che son sbagliati i fondamenti dell’illazione e sono prive di fondamento le considerazioni a supporto. Il regolamento vieta di provare le moto della stagione in corso a meno che non si tratti dei test Irta che sono uguali per tutti quanto a date e a piste. E le moto della stagione in corso erano lì, per Battaini e Guareschi, ma non esiste qualcuno nel mondo che possa dire di averci visto salire Rossi o Hayden. Ma forse non basta. Chi vietava a Rossi e alla Ducati di provare una 800 mascherata da mille? Se proprio facesse schifo pensare all’onestà si potrebbe optare per il buonsenso, oppure per la semplice consapevolezza di avere gli occhi di tutto il mondo addosso in test che non erano nemmeno a porte chiuse. Ma ciò che è più importante: non è accaduto nulla che non fosse sotto lo sguardo degli ispettori, che erano lì apposta per controllare. Franco Uncini, vi dice qualcosa? Basta sentirlo: ”Io c’ero al Mugello, c’ero apposta. A parte che le differenze si vedono ad occhio nudo, devo dire che Filippo Preziosi mi ha obbligato a controllare alesaggio e corsa. Nemmeno me lo aspettavo. I piloti ufficiali giravano senza dubbio con le mille”. Anche se gli spagnoli non lo sanno e sparano nel mucchio.
- La Ducati, facendo provare a Rossi e ad Hayden la Gp12 (e scoprendola migliore) dal test di Jerez di due mesi fa ha iniziato a progettare un motore 800 che si inserisse nella ciclistica 2012. Realizzato in tempi record, il motore ha superato i primi test di affidabilità settimana scorsa con Battaini al Mugello. Fino a lì, non era che un disegno prima e un ammasso di metallo poi, vivo solo sul banco prova. Certo, se uno ragiona solo sul sospetto fa presto a immaginare magagne ovunque, ma a questa regola allora non dovrebbe nemmeno sfuggire che la Honda 2012 provata da Stoner a Jerez non è tanto diversa da quella attuale. O no? Quanto alla pista: ogni team elegge un “test track”, ovvero la propria pista sulla quale provare come e quando meglio crede con i propri collaudatori. Il Mugello lo è per la Ducati come Motegi lo è per la Honda. Sulla stessa pista e in base ad una deroga i piloti titolari, Rossi e Hayden nel caso Ducati, dispongono di otto giornate per sviluppare la moto della prossima stagione, a patto che la prova non avvenga nei 15 giorni che precedono il Gran Premio. Il che non è accaduto, manco un po’.
- Ma il cerchio si chiude quando Motocuatro chiede dove fosse la Dorna mentre Ducati prendeva in giro il mondo. Qui scarseggiano i fondamentali, giacchè la Dorna è l’organizzatore delle corse mentre semmai il garante dello sport è la Fim. Un po’ come chiedere ad un postino di multare un’auto in sosta: ti guarda sbigottito, al massimo ti picchia un francobollo sul parabrezza e se ne va.

di Guido Meda

Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   

Tornare in alto Andare in basso
 
Solo News.......
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Autovelox News
» "Cinque passi per godere" (per UNOdi40 e non solo...)
» Sardegna non solo mare....
» Tennis trainer ovvero io gioco da solo
» Delpo gioca con solo due racchette.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: MotoGp-
Andare verso: