Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Solo News.......

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Sab 25 Giu 2011 - 8:36

Una spalla lussata e costole fratturate per Capirossi
Fortunatamente sono stati scongiurati infortuni gravi, ma domani Loris non sarà al via

Loris Capirossi non prenderà parte al settimo gran premio di Assen. Il pilota del Pramac Racing Team è stato vittima di una brutta scivolata nelle battute finali delle qualifiche
- Gli accertamenti a cui è stato sottoposto dopo che la brutta caduta (dove l'italiano è stato travolto dalla propria moto) prima in clinica mobile, poi all'ospedale di Assen hanno escluso gravi lesioni, ma la lussazione alla spalla destra e la frattura cartagilinea alle costole destre spingeranno il veterano della MotoGP verso il forfait.
- "Ci sono poche parole da dire. Me la sono vista brutta al momento della caduta, essere schiacciato da una moto ad ata velocità non è il massimo. Adesso sono più tranquillo, anche se dispiace perdere la gara di domani" ha detto Loris.
- "Sono caduto nel mio miglior momento, potevo abbassare il mio miglior giro, ma i problemi con la parte sinistra della moto, che già avevo trovato nella mattinata di prove libere, mi hanno fatto perdere il controllo. Domani torno a Montecarlo, tra due giorni farò ulteriori accertamenti sulla mia condizione fisica".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Sab 25 Giu 2011 - 12:43

La M1 50° anniversario

Il 2011 segna un momento molto speciale nel mondo dello sport su due ruote: il 50º anniversario della presenza Yamaha nei GP del Campionato del Mondo. Come parte di una serie di attività volte alla celebrazione di questa storica data, Yamaha Factory Racing farà scendere in pista una livrea speciale, la 'YZR-M1 WGP50th Anniversary Edition', in occasione dei Gran Premi di Assen TT e Laguna Seca.


Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Ven 1 Lug 2011 - 6:26

Stoner, stoccata a Rossi
"In Ducati perché io non ho rinnovato""Valentino in Ducati? Solo perché io non ho rinnovato". Casey Stoner affonda il colpo alla vigilia del Mugello. Sassoloni da togliersi dagli stivali: sassoloni che si chiamano - appunto - Rossi e Ducati. L'ennesima stoccata dell'australiano e, perché no, anche un po' di strategia. Perché nella gara di Valentino (9 vittorie su 14 partecipazioni), sulla pista prova della Ducati una bottarella di tensione potrebbe fare il bene... della Honda.
- Ma che il binomio Rossi-Ducati dia il mal di stomaco al leader del Mondiale non è certo un segreto. Stoner da Borgo Panigale - dopo anni intensi, un Mondiale e il Mugello del 2009 - se n'è andato stizzito. Problemi con la dirigenza: una frattura nata ai tempi dei suoi problemi di saluti e mai risanata. E Stoner con Valentino ha sempre conservato una rivalità agguerrita: da Laguna Seca 2008 fino agli episodi di Jerez questa stagione.
- E ora che è il dominatore del Mondiale - pilota migliore su moto migliore - per Casey è davvero più facile dire quello che passa per la testa.
- La risposta migliore per Valentino e per la Ducati dovrà arrivare dalla pista, da quel Mugello dove la nuova GP11.1 sembra potersi davvero comportare bene. Da quel Mugello che per Rossi non ha segreti.
- Perchè una vittoria della 46 rossa davanti a tutti i suoi tifosi - la prima vittoria - potrebbe lasciare senza parole anche un osso duro come Casey Stoner.

JACOPO RADAELLI
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Ven 1 Lug 2011 - 6:29

Rossi: "A Stoner piace infierire"
"Quasi mi mancano Biaggi e Gibernau"

Valentino Rossi si prepara alla sfida del GP d'Italia, che si fa subito calda grazie alle polemiche fatte dall'ex-ducatista, Casey Stoner. L'australiano dice: "Valentino è in Ducati perché io non ho rinnovato". Rossi replica: "Stoner sta dimostrando che gli piace infierire quando l'altro è in difficoltà. Ognuno è fatto come è fatto, ma in merito non c'è nulla da dire. Però quasi c'è da rimpiangere i tempi di Biaggi e Gibernau...".
- Il Mugello è quindi la gara di casa, molto importante, per la Ducati e Valentino Rossi. Questa è una pista sulla quale il Dottore detiene un record senza eguali, avendo vinto dal 2002 al 2008. Rossi manda dunque segnali positivi, senza però sbilanciarsi: "Il Mugello è una mia pista, qui sono sempre andato forte, ma stavolta non faccio previsioni, dobbiamo lavorare a testa bassa senza fare proclami. Stoner vinse con la Ducati, ma in condizioni di pioggia e con il flag to flag".
- Con sette vittorie nella classe regina più altre due, una in 125 e una 250, il campione di Tavullia vanta un ruolino di marcia invidiabile: "Questa moto è nuova e non sappiamo bene come andrà, quindi non voglio pensare a nulla, solo lavorare. Qui abbiamo provato solo la GP12, ovvero la GP11.1 ma con il motore con 1000cc. Ho girato forte, ma non posso fare dei paragoni o pronostici finché non vedrò anche gli altri in pista. L'asfalto del Mugello è tutto nuovo, quindi sono certo che anche gli altri miglioreranno rispetto al passato, noi dobbiamo lavorare per arrivare il prima possibile a un set-up accettabile già dalla giornata di libere del venerdì".
- Sulla pista favorita e con la suggestione del grande pubblico italiano e ducatista, Rossi avrà una motivazione extra: "Fare un buon risultato qui mi piacerebbe, ma potrebbe essere un'arma a doppio taglio, perché potremmo pensare di aver risolto i nostri problemi. Possiamo solo aspettare. Spero comunque che, con una temperatura più alta rispetto a quanto trovato in Inghilterra e in Olanda, le gomme lavorino meglio permettendoci di semplificare il lavoro di messa a punto".
- Da segnalare che in questo fine settimana, Rossi non potrà contare sull'appoggio del capo meccanico Ducati Jeremy Burgess, volato in Australia per stare vicino alla moglie. Rossi ha aggiunto: "L'intero team è addolorato per quanto sta accadendo, e vorremmo fare i nostri più cari auguri a Jeremy, a sua moglie e alla famiglia. Lo aspetteremo a braccia aperte per il prossimo round del Sachsenring".
- Da segnalare infine che Jorge Lorenzo sta cercando l'appoggio di Valentino Rossi nella 'crociata' contro la decisione dei grandi capi del Motomondiale, che vorrebbero correre il GP del Giappone, che resta però a forte rischio radiazioni. Sui timori del nucleare i due ex compagni di squadra sono sembrati d'accordo. E Valentino spiega: "Io non andrei, ma bisognerà vedere cosa faranno gli altri, se fossi solo io a oppormi non sarebbe il caso".


sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Ven 1 Lug 2011 - 6:35

Dani vs Sic
Li han messi seduti vicini. Bella mossa, congratulazioni. Un manna per i fotografi di tutto il mondo. Alla conferenza stampa del Mugello Pedrosa e Simoncelli si rivedono dopo il botto di Le Mans. Lo spagnolo è livido, Simoncelli è imbarazzato. Ha cercato un contatto con Pedrosa, via sms, e poi ha cercato di avvicinarlo qui per delle scuse, un chiarimento, qualcosa. Pedrosa si è sottratto con aria ironicamente impaurita. Se mi tocca mi spacca ancora.
- È però nelle parole della conferenza stampa che vien fuori la verità. Dani risponde brusco alle domande sulla sua silenziosa convalescenza, esplode con Simoncelli ripetendo il concetto caro al manager Puig (ovvio) secondo il quale l’italiano meriterebbe arresto e galera. Olè, manca giusto una scazzottata perchè qualcuno gridi al ritorno del motociclismo sanguigno di un’epoca che non c’è più. Che forse era meglio a patto poi di berci su insieme.
- Il fatto strano è che si tratta di un pilota buono, gioviale e simpatico contro un pilota buono ed educato. A Pedrosa però, per la prima volta nella storia, è rimasto attaccato qualcosa di grosso, qualcosa su cui ha deciso di non recedere. Un principio con il quale ottiene anche il risultato di mettere ulteriore pressione a Marco già in difficoltà di suo dopo l’ennesimo errore in pista.
- Va bene, ci sta. Eppure non è stato tutto giusto ed edificante. Non lo è stato il silenzio durante la convalescenza, non per un pilota come Pedrosa che – se non altro per il mestiere che ha scelto – la comunicazione chiara dovrebbe averla tra i suoi doveri, anche quando si tratta di incazzature. Non fosse stato per le pressioni della Honda lo avremmo rivisto qui. Buongiorno e buonasera.
- Tutto questo non lo legittima neppure a liquidare i giornalisti spagnoli (e di conseguenza gli altri) come degli” improvvisati Sherlock Holmes”. Bastava che spiegasse in modo più chiaro ciò che gli stava succedendo invece che presentarsi al Mugello stizzito ed indignato anche su questo. Così, se fosse sceso di un gradino dal piedistallo, nessuno avrebbe sguazzato, equivocato, interpretato, sbagliato. Sappiamo ora che c’è in piedi un’altra rivalità, che dopo millemila traumi anche Dani come Lorenzo non indulge, fa campagna. Sappiamo che Simoncelli deve stare davvero attento a non sbagliare. La rivalità Spagna Italia, che in fin dei conti tratta di nobile bon ton, è conclamata. Vincerà chi dimostrerà più buonsenso. Poi tornerà a parlare la pista.

di Guido Meda
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Ven 1 Lug 2011 - 6:47

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Sab 2 Lug 2011 - 14:03

"sì" al GP del Giappone
Dorna conferma: si corre il 2 ottobre

Carmelo Ezpeleta, patron della Dorna, la società organizzatrice del motomondiale, ha confermato che il GP del Giappone verrà disputato regolarmente: "La FIM (Federazione Internazionale del Motociclismo) ha emesso un comunicato la scorsa settimana ed un altro verrà emesso domenica nel quale sarà ribadito che se la situazione rimarrà come quella attuale il GP del Giappone si disputerà regolarmente il 2 ottobre".
- Nel paddock però sono molte le perplessità e i parari discordanti sulla trasferta di Motegi. Il numero 1 della Dorna però conferma: "Anche noi abbiamo abbiamo inviato in Giappone una delegazione che dovrà preparare una relazione entro la fine di luglio e se verranno confermate le condizioni attuali in GP si farà".
- I piloti però hanno mostrato molte perplessità in merito, ma Ezpeleta minimizza: "Noi come sempre ascoltiamo il parere di tutti, ma al momento non esiste paese al mondo che sconsigli di recarsi in quella nazione e quindi non vedo il motivo per cui dovremmo farlo noi. Anche il ministero degli esteri spagnolo che fino a due settimane fa consigliava di tenersi ad una distanza di sicurezza di 120 km dal disastro nucleare (l'autodromo ne dista circa 80), adesso ha revocato questo tipo di livello d'attenzione".

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Dom 3 Lug 2011 - 13:51

Motomondiale al Mugello fino al 2016
Rinnovato l'accordo per il GP d'Italia

Sarà ancora il Mugello a ospitare il GP d'Italia del Motomondiale, uno degli appuntamenti più sentiti della stagione. La Dorna, organizzatore del campionato, ha infatti reso noto di avere rinnovato per altri cinque anni il contratto con il circuito italiano, che così sarà la tappa tricolore fino al 2016. Il Mugello, entrato per la prima volta in calendario nel 1976, è stato un appuntamento fisso dal 1991.
- "Siamo felici di annunciare il rinnovo del contratto che permetterà al Mugello di ospitare la MotoGp - le parole di Paolo Poli, chief executive del Mugello Circuit - . Questo rinnovo farà sì che il Gran Premio d'Italia rimanga l'evento più importante del nostro calendario anche negli anni a venire".
- "L'Autodromo Internazionale del Mugello è diventato sempre più importante per noi - ha aggiunto Stefano Domenicali, team manager della Ferrari, proprietaria della pista - e questo nuovo contratto è un grande tributo al circuito del Mugello, al suo staff e al lavoro che è stato fatto negli ultimi anni".

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Lun 4 Lug 2011 - 12:41

Stoner "fight club" al Mugello
Casey "tocca" Abraham in pista.E' rissa
Dopo i pugni di Le Mans (a De Puniet su Ducati), nella mattinata dei test del Mugello Stoner è ancora protagonista di uno scatto nervoso in pista. Mancano le immagini, ma l'australiano della Honda sarebbe entrato duro sulla Ducati di Abraham, con tanto di contatto tra le carene delle due moto durante il sorpasso. Il pilota ceco sarebbe però colpevole di aver atteso Casey, girando lento per fare poi qualche giro sfruttando la scia.
- Al rientro ai box, è stato però Abraham a recarsi di corsa e imbelvito da Stoner, con tanto di meccanici a tenere divisi i due piloti mentre sono volate accuse e minacce. Non si è per fortuna arrivati alle mani, ma Karel accusa Casey di aver innescato apposta il contatto. L'australiano dice che è colpa del ducatista che voleva farsi "tirare". Attimi di tensione, prima che in pit-lane tornasse la calma. Resta però il dubbio che al buon Stoner si "chiuda la vena" un po' facilmente negli ultimi tempi. Stranamente ogni volta che vede una Ducati in pista, anche se non è rossa come quella ufficiale.

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Lun 4 Lug 2011 - 12:57

Giornata di test al Mugello
incredibilmente la Ducati non prova, come mai?

comunque questi i tempi alle 12
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Dom 17 Lug 2011 - 15:46

Rossi-Ducati, è crisi: 'Non riesco a guidare'. Clamoroso ritorno alla Honda?
Qualifiche disastrose e nono posto in gara.

Valentino Rossi e la Ducati sono in crisi. Il Gp di Germania ha sancito ancora una volta come la moto in dotazione non sia in grado di farlo vincere ma nemeno di avvicinarlo al podio. Qualifiche disastrose ed un nono posto in gara che non può rendere felice il nove volte campione del Mondo.
- Nei paddock si parla addirittura di un clamoroso ritorno alla Honda nel 2012 ma Vale smentisce. "Il futuro? Mi sembra che si voglia cercare il pelo nell'uovo. Ho detto 'penso di restare in Ducati' perchè mi sembra logico". Logico è pero anche pensare che il Dottore non potrà accettare di trascorrere un'altra stagione nelle retrovie del gruppo.
- Rossi ha provato poi a spiegare le sue difficoltà di questo momento: "Pensavamo di andare più forte, non riesco a fare la differenza - ha aggiunto - e non riesco a guidare la moto. Dobbiamo correre ai ripari".
- Rossi ha confermato "la voglia di correre", mentre di fronte alle critiche dice: "Non credo che in un anno mi sia rincoglionito, solo faccio fatica ma voglio correre ancora per qualche anno. Stoner e Lorenzo vanno forte e bisogna essere al 100% per esser con loro".
- Ora ci si sposta negli Usa, a Laguna Seca. "Stiamo pensando con che moto correre a Laguna Seca, avevamo anche pensato di usare la vecchia ma alla fine si equivalgono. Al momento la Gp12 ha più possibilità di andare forte e ci pensiamo", ha concluso.

adesso i giornalisti cominciano crear casini con queste voci speriamo non sia così
articolo su sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Lun 25 Lug 2011 - 10:35

Ducati, via al gioco duro

Una metà va in vacanza, per l’altra inizia il gioco duro. La prima metà è Valentino Rossi, la seconda è la Ducati. Il monte delle informazioni ora è completo. Valentino resta la migliore delle Ducati al traguardo, anche se arrivare davanti a Hayden a 30 secondi dai primi, come è successo anche a Laguna Seca, ovviamente non basta, nè a lui nè alla casa.
Soffre l’avantreno al punto che in qualsiasi pista si vada a correre, lunga o corta che sia, il distacco dai primi è di circa un secondo al giro. È tornato il capotecnico Jeremy Burgess a mettere calma, ad arginare il rischio di confusione e scoramento del suo pilota, a spingere per un lavoro sereno con ciò che si ha a disposizione. In attesa che arrivi qualcosa di nuovo, che non sarà subito.

L’obiettivo, realistico, per la seconda metà della stagione è quello di poter arrivare a combattere al livello di Dovizioso. Togliere insomma mezzo secondo agendo sui particolari, mentre per l’altro mezzo gli interventi andranno fatti sulla sostanza e riguarderanno facilmente il 2012. Non prima.

Negli ultimi due mesi in Ducati hanno finalmente capito cosa non va, hanno capito che ciò che per Stoner era un problema relativo, per tutti gli altri piloti del mondo è un problema tremendamente reale. A nessuno piace più una moto selvaggia e inguidabile, anche se un’ala estrema potrebbe considerarli dei pregi. Il fatto è che con la Ducati selvaggia e inguidabile non si vince più e non è questo lo scopo dell’ingaggio di Rossi.

La palla passa così dalle sensazioni di Valentino ai pc degli ingegneri; in Ducati sono in gamba, studiano, e gira e rigira si finisce sempre per pensare che puntino ad un telaio più tradizionale. Sbocco probabile, ma non certo. Ducati sulla realizzazione di telai classici non ha esperienza, è vero, ma non aveva neppure esperienza di Motogp quando debuttò nel 2003 andando sul podio. Quindi, credere nel miracolo rimane ancora l’opzione migliore.

di Guido Meda
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Lun 25 Lug 2011 - 10:45

Dorna e FIM insistono: avanti con il Gp del Giappone!
La relazione preliminare dell'ARPA parla di rischio radiazioni trascurabile

Continua incessantemente la disputa che vede opposti i piloti della MotoGp da una parte e l'asse Dorna-FIM dall'altra. L'argomento della contesa è sempre il solito: la disputa o meno del Gp del Giappone, previsto per il 2 ottobre a Motegi.
I piloti, che hanno i loro esponenti più agguerriti in Casey Stoner e Jorge Lorenzo, hanno ribadito più volte di non avere intenzione di andare a correre in un autodromo che si trova a meno di 150 km dalla centrale nucleare di Fukushima per la paura delle radiazioni.
D'altro canto la Federazione ed il promoter del Motomondiale (godendo anche dell'appoggio delle case) spingono invece per disputare regolarmente la corsa.
Questa mattina la telenovela si è arricchita con un nuovo capitolo, con la FIM che ha divulgato un nuovo comunicato relativo ai test svolti dall'ARPA, che avrebbero scongiurato il pericolo radiazioni. Per questo in settimana si attende l'annuncio della conferma ufficiale della gara.
Ecco il testo del comunicato divulgato stamani:
FIM e Dorna Sports SL hanno recentemente commissionato ad un organismo riconosciuto una indagine indipendente atta ad investigare l'attuale situazione in Giappone, in vista del Gran Premio di Motegi programmato per il 2 di ottobre.
Questo studio, destinato ad aumentare il bagaglio di informazioni già a disposizione dei vari governi e dell'Organizzazione mondiale della sanità, analizza la situazione generale del Giappone a seguito del terremoto e dello tsunami che hanno devastato il Paese in marzo. Questa indagine ha preso in esame Motegi e i suoi dintorni ed ha considerato la salute dei partecipanti al Campionato del Mondo di motociclismo.
Il report ufficiale completo sarà consegnato nel corso della settimana, ma una bozza preliminare è già disponibile - con la versione originale tradotta in lingua italiana ed inglese per mano degli organizzatori del Campionato.
ARPA, l'agenzia contattata per questo resoconto, ha misurato i livelli di radiazione di tutte le fonti possibili, tra cui l'aria, l'ambiente e il cibo. La conclusione finale è che "sulla base di quanto registrato, si può dire senza dubbio che il rischio di radiazioni durante l'evento sarà trascurabile".
Partendo da queste informazioni, FIM e Dorna Sports annunceranno durante la settimana che, a parte l'eventualità di ulteriori complicazioni gravi, il Gran Premio del Giappone si terrà il 2 ottobre come previsto.



omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 26 Lug 2011 - 16:01

Capirossi: "L'importante era finire la gara"
Ora Loris ha tre settimane per recuperare fisicamente in vista di Brno

Buona performance per Loris Capirossi a Laguna Seca, che stringe i denti e completa i 32 giri previsti nonostante l’infortunio alla spalla destra. L’italiano si piazza in dodicesima posizione, mettendo così a referto quattro punti mondiali.
Ora ci saranno tre settimane di pausa per far si che entrambi i piloti del team Pramac Racing possano recuperare al meglio per la gara in programma il 14 agosto a Brno, Repubblica Ceca.
Loris Capirossi: “Questa gara è stata una scommessa per me. In Germania ho fatto qualche giro ma la spalla faceva davvero troppo male. Ho preso la decisione di venire qui e per me la cosa più importante era di finire la gara. Sapevamo che sarebbe stato difficile poiché durante le prove facevo molta fatica. Il risultato è pessimo, ma sono comunque soddisfatto per aver portato a termine la gara. Ora cercherò di rimettermi in piena forma per Brno, una delle mie piste preferite, perché li voglio davvero dimostrare che possiamo lottare per posizioni migliori”.


omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 26 Lug 2011 - 16:02

Valentino impone le sue regole alla Ducati
Se a Brno non ci sarà un vero salto di qualità, Rossi costruirà un team proprio per il 2012

Valentino Rossi è un mago della comunicazione. Non appena c'è stato qualcuno che ha messo in dubbio il suo impegno con una Ducati che non è pari alle sue ambizioni mondiali, a Laguna Seca ha sfoderato il talento che non gli fa difetto e si è “inventato” un giro della morte in qualifica, migliorando la sua prestazione di quattro decimi in una sola tornata.

E in gara ha cavalcato la Gp11.1 correndo il rischio di essere disarcionato più di una volta, evidenziando quanto sia problematico domare un purosangue senza sella: la Ducati, infatti, con il motore in funzione portante rinuncia ad avere un vero e proprio telaio, mettendo i piloti nella stessa condizione degli indiani pellerossa che cavalcavano il mustang a pelo.

Il Dottore ha dato un saggio (o meglio, un... assaggio) dell'incontaminata voglia di correre e senza dover aggiungere una parola polemica ha d'un colpo spostato il problema: il messaggio neanche troppo subliminale è stato chiaro: “Caro ingegner Filippo Preziosi dammi una Rossa con la quale non si debba rischiare l'osso del collo ad ogni curva e al resto ci penso io...”.

Al Sachsenring, solo pochi giorni prima, nel paddock si discuteva se era il caso che Valentino cambiasse stile di guida per assecondarlo alle diverse caratteristiche della Ducati. Il campione di Tavullia aveva capito che il discorso si stava incamminando su un terreno “minato”. E così ha voluto spazzare via ogni dubbio...

Nell'attimo in cui temeva di perdere il controllo della situazione ha anche serrato i ranghi dei suoi uomini. Jeremy Burgess, che era stato messo dietro alla lavagna per due Gp, è stato richiamato d'urgenza dall'Australia (la moglie non sta bene da tempo ed era corso al suo capezzale), ed è tornato sulla tolda della nave.

A Laguna Seca si è giocata una partita che ci è parsa più politica che tecnica: Valentino si è reso disponibile a valutare quale moto utilizzare nella seconda parte della stagione. In ballo c'era la Gp11 giubilata troppo in fretta, ma ormai giunta al limite dello sviluppo e la Gp11.1 che è frutto delle indicazioni emerse nello sviluppo della mille per il 2012. Una moto acerba, ma con un potenziale che sulla carta potrebbe dare qualche soddisfazione in più a Rossi.

Sia Vale, sia Hayden disponevano di un modello per tipo per fare confronti, comparazioni e giungere ad una scelta. L'americano ha puntato sulla “vecchia” Gp11, “legandosi” alla filosofia costruttiva della Casa di Borgo Panigale, mentre Rossi, al di là dei dubbi di facciata, era certo di scommettere sulla Gp11.1. E la “mano” esperta di Burgess è stata utile a fare quel salto di qualità in qualifica che ha ridato i “galloni” del campionissimo a Rossi.

Insomma c'è voluto il capo meccanico australiano perché il Dottore facesse un significativo passo in avanti nello sviluppo della moto nuova, toccando non solo la taratura delle sospensioni, ma anche la distribuzione dei pesi. Rossi, insomma, detta la sua linea e ora mette pressione alla Ducati perché gli dia il materiale competitivo che si aspetta.

In realtà la Gp11.1 non è parsa quel fulmine a ciel sereno rispetto alla Gp11, visto che Hayden non è stato surclassato, ma battuto solo dopo un rude corpo a corpo. E se Nicky non è Valentino, allora la moto nuova non è detto che sia tanto meglio della vecchia...

Valentino, prima di partire per le vacanze della sosta estiva, ha detto che non si aspetta grandi rivoluzioni a Brno. Evidentemente vuole trascorrere qualche giorno in relax senza troppa pressione addosso. In realtà la Ducati porterà in Repubblica Ceca una nuova elettronica: nell'entourage del campione marchigiano c'è molta aspettativa per questo pacchetto di novità. Oltre a regalare qualche cavallo di più al motore, Rossi avrà a disposizione un traction control molto più evoluto e una nuova gestione della frizione grazie ai quali dovrebbe prendere più confidenza con una moto che dovrebbe diventare un po' meno scorbutica e imprevedibile specie sull'anteriore.

Graziano Rossi a Rombo TV ha ammesso che c'è molta attesa per queste importanti novità tecniche, che potrebbero dare una svolta alla stagione del figlio. Se così sarà, si aprirà uno spiraglio perché il matrimonio d'interessi fra Valentino e la Ducati vissuto finora, possa diventare anche un matrimonio d'amore.

Diversamente torneranno d'attualità le voci di una possibile rottura anticipata del contratto che lo stesso Rossi aveva alimentato a mezza bocca in Germania e che poi ha puntualmente smentito prima di Laguna Seca.

Valentino sta accarezzando l'idea di dare vita ad un team proprio, magari con telaio Honda. E Brno di solito è proprio la gara che segna l'apertura del mercato nella MotoGp...

di Franco Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 26 Lug 2011 - 16:04

Ducati al Mugello con una nuova elettronica
Niente ferie per Battaini: se valutate positivamente, le novità debutteranno a Brno
Con la gara di Laguna Seca, team e piloti della MotoGp sono arrivati alla meritata pausa estiva, che regala tre settimane di relax prima del ritorno in sella a Brno, nel weekend di Ferragosto. Non tutti però sono potuti andare in vacanza sereni: in casa Ducati, anzi, si lavora intensamente per provare a risollevarsi dalla crisi tecnica di questa stagione.

Oggi e domani Franco Battaini sarà infatti impegnato al Mugello con la squadra test di Borgo Panigale, con lo scopo di valutare una nuova elettronica. Se i risultati di questa due giorni di prove saranno positivi, allora le novità debutteranno sulla Desmosedici di Valentino Rossi in occasione proprio della gara di Brno.

Del resto, negli Stati Uniti la GP11.1, con cui il "Dottore" sembra ormai intenzionato a continuare a correre fino alla fine dell'anno, ha mostrato dei progressi, ma non abbastanza, visto che la GP11 di Nicky Hayden aveva lo stesso passo e che il più vicino dei rivali che precedevano Rossi era a 10".

Intanto si guarda anche al futuro, con il team manager Vittoriano Guareschi che mette ancora a tacere le voci che parlano dell'imminente arrivo di un telaio deltabox per la stagione 2011. L'approccio di "Vitto" è decisamente pragmatico: "Non vogliamo fare salti nel buio, ma puntare a quello che ci fa andare forte. Conta solo questo".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Gio 4 Ago 2011 - 8:00

Valentino: Ducati in alluminio prima di fine stagione!
La Casa di Borgo Panigale vuole arrivare ai test di Valencia con la moto scelta per il 2012

Valentino Rossi e la Ducati sono legati da un filo a doppia mandata. Il loro non è un matrimonio di interesse, ma "devono" continuare il loro cammino insieme, per evitare il fallimento di un'operazione che finora ha avuto solo costi esorbitanti.

Nella squadra di Borgo Panigale sono perfettamente consapevoli che il Dottore non è un pilota "bollito", come i critici più accaniti si ostinano a sostenere visto che non è arrivato un risultato degno di nota: i dati della telemetria parlano chiaro. Velentino Rossi ancora c'è, per dirla alla Guido Meda.

Sgombrato questo dubbio, resta da risolvere il problema della moto. Il paradosso è che la Ducati sta investendo nel programma Moto Gp una budget enorme e non sta cavando un ragno dal buco, mentre il team Althea, che rappresenta il marchio in Superbike, con mezzi infinitamente minori sta dominando il campionato delle derivate di serie con Carlos Checa.

Alla Ducati stanno facendo l'impossibile per mettere Rossi nella condizione di dare il suo meglio: dopo mille dubbi e riflessioni è stato dato l'ok alla costruzione di un telaio in alluminio. Si tratta di una lavorazione che è stata affodata all'esterno del Reparto Corse a specialisti che hanno una grande preparazione in materia.

Per la filosofia di Borgo Panigale, che aveva puntato sul motore in funzione portante, si tratta di una vera rivoluzione: questa sarebbe la conferma che la Casa bolognese non vuole lasciare nulla di intentato per uscire da una crisi ogni giorno più pesante. Filippo Preziosi, progettista della Gp11, è pronto a ingoiare il rospo di un telaio diverso.

E, stando alle indiscrezioni, la nuova Ducati dovrebbe debuttare il più presto possibile, certamente prima dell'ultimo Gp in programma a Valencia e che come sempre chiude la stagione. La ragione è semplice: la Ducati, ai test che seguono la gara spagnola al Ricardo Torno, vuole arrivare con la moto scelta per il 2012.

La Ducati in questo travagliato 2011 metterà in pista ben tre modelli, un vero record: la giubilata Gp11 (ma che continua ad usare Nicky Hayden), la Gp11.1 "ispirata" da Jeremy Burgess e l'attesa moto con il telaio in alluminio. Se non verrà fuori uno spiraglio da questa situazione, beh allora il divorzio fra Valentino e la Rossa sarà inevitabile con tutti gli effetti che potrebbe avere.

A Brno, intanto, farà il suo debutto l'attesa elettronica nuova che, in parte, dovrebbe risolvere i problemi di guidabilità in curva di Rossi: a seconda di come andranno le cose in Repubblica Ceca, capiremo quale sarà lo scenario che andremo a vivere nella seconda parte della stagione...

di Franco Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Gio 18 Ago 2011 - 9:23

E' Suzuka l'alternativa giapponese a Motegi!
Dopo il rifiuto di Valentino, crescono le possibilità di trasferire il Gp del Giapponese
Sembrava solo una sparata. E, invece, l'idea di spostare il Gp del Giappone di Moto Gp da Motegi a Suzuka sta prendendo piede nel paddock. Dopo che Valentino Rossi a Brno ha detto chiaro e tendo che non intende andare sul tracciato a soli 120 km dalla centrale nucleare di Fukushima che è ancora fuori controllo, cresce il consenso sull possibilità di trasferire le corsa nipponica a Suzuka.

Va detto che il circuito non è omologato per la Moto Gp ed è stato abbandonato dal Motomondiale nel 2004 dopo la tragedia di Kato, ma ci sarebbe la disponibilità a trasferire la corsa una tantum. Shuhei Nakamoto, vice presidente HRC, durante i test di Brno che hanno seguito la corsa di domenica si è dichiarato possibilista, anche se solo a livello personale.

Il suo parere, comunque, testimonia l'ammorbidimento della Honda, visto che era andato in Repubblica Ceca proprio con il mandato di "convincere" con le buone o le cattive i piloti Honda a non saltare l'appuntamento di Motegi che si sarebbe disputato su una pista di proprietà della Casa giapponese (come del resto è anche Suzuka).

La sensazione è che la FIM possa andare incontro alle esigeze dei piloti se saranno proprio questi a portare avanti la richiesta ufficialmente, tanto più che il curvone 180 R è stato modificato con una chicane che viene utilizzata solo dalle moto.

Vale la pena di ricordare che a Suzuka si è disputata la tradizionale 8 Ore senza che si sia registrato alcun problema serio di sicurezza, per cui la candidatura alternativa a Motegi potrebbe evitare che il Circus delle due ruote si spacchi sul serio sulla trasferta ad alto rischio.

In questo caso prevarrebbe la lagica...

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Gio 18 Ago 2011 - 9:24

Elena Myers prova la Suzuki GSV-R a Indianapolis
La 17 enne californiana farà qualche giro al giovedi che precede la gara: sarà la prima donna su una 800 da Gp

Elena Myers a Indianapolis farà un test sulla Suzuki GSV-R di Moto Gp. L'evento che ha già suscitato grande attenzione negli Stati Uniti avverrà il giovedì che aprirà il weekend di gara nel catino dell'Indiana.

La 17 enne californiana corre nel campionato AMA Pro SuperSport della costa Ovest: nel 2010 sul tracciato di Infinenon è stata la prima donna a vincere una gara nel campionato americano.

“Sono eccitata all’idea di provare la Suzuki MotoGP – ha detto Elena Myers – il test si doveva già fare l'anno scorso, ma non se n'era fatto nulla.Ora, invece, il sogno si realizza. Fare qualche giro sarà eccezionale e non vedo l’ora”.

Elena, infatti, sarà la prima donna a guidare una Moto Gp 800 cc.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Ven 19 Ago 2011 - 12:04

L'ipotesi Suzuka è impraticabile
La pista non ha i requisiti per l'omologazione
Si correrebbe solo il prossimo 2 ottobre ma il Gran Premio del Giappone del Motomondiale è già nella testa di tutti. Perché la paura nucleare è reale: Motegi dista un centinaio di chilometri dalla centrale atomica di Fukushima - danneggiata dal terremoto - e le informazioni a riguardo, finora, non si può dire essere affluite nel migliore dei modi. Ma reali sono anche gli interessi della Honda (proprietaria del circuito) e in generale delle case giapponesi.


Durante le riunioni a Brno tra piloti e Safety Commission si è parlato di un possibile spostamento della gara a Suzuka: altro circuito Honda a 500 rassicuranti chilometri da Fukushima. Prima Jorge Lorenzo, poi Valentino Rossi infine il "big boss" Honda Shuhei Nakamoto hanno rilanciato questa ipotesi. Un'ipotesi, però, non percorribile perchè dal 2003 - quando il 26 enne Daijiro Kato perse la vita dopo un incidente alla variante Casio - il circuito non ha più le omologazioni della Federazione Internazionale necessarie per ospitare la MotoGP.

E anche una deroga speciale (per la serie "sempre meglio di Motegi") probabilmente non basterebbe. Durante gli ultimi lavori effettuati sul circuito - in vista del ritorno della Formula 1 nel 2009 dopo la parentesi sulla pista Toyota di Fuji - a Suzuka sono state asfaltate alcune vie di fuga: bene per le auto, malissimo per le moto.

Modificare la pista? Impossibile perché le moto correrebbero il 2 ottobre, soli cinque giorni prima delle prove libere della Formula 1. Anche solo a livello organizzativo, due eventi di questa portata in meno di una settimana, sembrano essere improponibili nonostante la proverbiale efficienza giapponese.

IACOPO RADAELLI
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Ven 19 Ago 2011 - 12:07

Burgess: "Rischioso puntare tutto sul carbonio!"
Il capotecnico crede nel rilancio 2012 della Ducati e scommette sulla motivazione di Valentino

Jeremy Burgess ha le idee chiare. Non si lascia prendere dal momento no della Ducati e analizza la situazione difficile in prospettiva 2012. Il capo meccanico di Valentino Rossi in una bella intervista alla Gazzetta dello Sport promette una Rossa competitiva l'anno prossimo.

"L'atmosfera è fantastica, ci sono ottime persone e c'è gioia di lavorare, anche se al momento mancano i risultati. La maggior parte del 2011 ci servirà per capire cosa servirà a Valentino per andare forte, perché l'anno prossimo ci presenteremo in ottima forma".

Però Rossi ha bocciato la Gp11.1...
"Sono convinto che fra qualche mese ci guarderemo indietro e diremo che abbiamo fatto bene. Serve una moto facile, ripercorrendo la strada del 2004: trovammo una Yamaha che l'anno prima aveva fatto solo un podio e che oggi è la moto di riferimento. Ma la Ducati non deve essere una Yamaha, piuttosto una moto che ogni pilota potrà guidarla al suo limite".

Serve il telaio perimetrale?
"Non sono pro o contro questa soluzione. Sarebbe sbagliato buttare via cinque anni di esperienza, piuttosto serve un progetto parallelo che non sia incentrato solo sulla moto in carbonio".

Il Dottore ha la stessa voglia di un tempo?
"Valentino ha ancora fame, basta guardarlo sul bagnato: lì la nostra noto è competitiva e lui è sempre davanti".

Come valuta le prestazioni di Stoner sulla Rossa?
"Tranne che nel 2007, quando la Ducati vinse per una netta superiorità, Casey si è sempre imposto con un altissimo livello di rischio. Forse sarebbe stato meglio se la Ducati avesse analizzato la ragione dei fallimenti degli altri, anziché concentrarsi troppo sulle vittorie".

Parole taglienti che certo alimenteranno le polemiche nei prossimi giorni, ma non si può certo negare che Jeremy si nasconda dietro ad un dito, anallizando con freddezza la situazione, ma è fiducioso che la Casa di Borgo Panigale sia in grado di uscire dal grave momento di crisi, riportando Rossi a lottare per la vittoria. E voi cosa ne pensate?


omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   Mar 27 Set 2011 - 16:49

Simoncelli-Gresini: ufficializzato il rinnovo per il 2012
"SuperSic" avrà un contratto da pilota ufficiale ed una Honda RC213V factory

Dopo settimane, se non addirittura mesi di trattative, quest'oggi il Team Gresini e Marco Simoncelli hanno annunciato di aver raggiunto un accordo per il rinnovo del contrattuale per la stagione 2012.

Legittimo affermare che la prossima sarà una stagione determinante per certificare la crescita di "SuperSic", ma anche per consolidare il rapporto tra il Team San Carlo Honda Gresini ed HRC e per essere tra i protagonisti della classe MotoGp.

Pedina fondamentale del progetto sarà ancora una volta la HRC, che crede fortemente nel talento del pilota romagnolo, offrendogli un contratto da pilota ufficiale, la Honda RC213V factory e tutto il supporto tecnico e generale necessario ed indispensabile per essere ai massimi livelli della categoria.

"Sono davvero felice di poter annunciare che Marco sarà con il Team San Carlo Honda Gresini anche nel 2012. Nei due anni trascorsi insieme abbiamo apprezzato le qualità di Marco come pilota, come uomo e come estroverso comunicatore, e questo ci ha fatto desiderare il seguito della collaborazione" ha commentato il team principal Fausto Gresini.

"Ovviamente per far succedere tutto ciò sono stati necessari gli sforzi dei nostri sponsor che hanno creduto fortemente nel progetto, sono davvero grato a tutti loro. L’HRC ci offrirà un supporto generale molto importante e sul fronte tecnico ci metterà a disposizione una RC213V factory per Marco: questo è motivo di forte orgoglio nonché testimonianza dello stretto legame che abbiamo costruito con la casa giapponese in 15 anni di fruttuosa partnership. La grande determinazione di Marco ci darà fortissime motivazioni per una stagione che si preannuncia esaltante”.

"Vestire un altro anno i colori del Team San Carlo Honda Gresini alla guida della Honda RC213V è per me motivo di grande soddisfazione. Rientrare nel progetto voluto e supportato dalla Honda HRC in collaborazione con il Team San Carlo Honda Gresini trasmette in me sicurezza e mi dà le giuste motivazioni per poter dimostrare di rientrare tra i protagonisti della MotoGP. Il 2012 sarà per me un anno importante e voglio regalare a tutti quelli che hanno creduto in questo progetto forti emozioni" ha aggiunto Marco Simoncelli.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Solo News.......   

Tornare in alto Andare in basso
 
Solo News.......
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Andare alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Autovelox News
» "Cinque passi per godere" (per UNOdi40 e non solo...)
» Sardegna non solo mare....
» Tennis trainer ovvero io gioco da solo
» Delpo gioca con solo due racchette.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: MotoGp-
Andare verso: