Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Misano Adriatico

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Misano Adriatico   Gio 9 Giu 2011 - 10:52

Si scalda l’attesa per il grande appuntamento con il San Marino Round del Mondiale Superbike, che si terrà al Misano World Circuit dal 10 al 12 giugno 2011.
La Superbike torna nella nostra penisola per il “San Marino Round” al Misano World Circuit, sesta prova stagionale, secondo tradizione tra le più attese del campionato. Insieme a Supersport, Superstock 1000, Supersport 600 e la Coppa dei 2 Paesi Italia-Russia, gli appassionati potranno assistere ad un week-end completamente dedicato al mondo delle Superbike.

Qualche nota sul circuito

Misano Adriatico è stata costruita all’inizio degli anni settanta ed è poi stata sottoposta ad una serie di modifiche che hanno interessato sia la lunghezza, passata dagli originali 3,488 chilometri agli attuali 4,226, sia il disegno, sia le strutture dei box e del paddock. L’attuale layout, il cui senso di marcia è stato invertito da antiorario ad orario nel 2007, quando la MotoGP vi ha fatto ritorno dopo 16 anni di assenza, è solo in apparenza semplice. In realtà è molto tecnico, generalmente lento, con curve strette e caratterizzate da un raggio molto ridotto, eccetto il famoso “Curvone” una veloce ed impegnativa curva a destra. Proprio qui Roby Rolfo ha un record che molti di noi ricorderanno nella gara del mondiale SBK 2008 con quale grinta e pelo affrontava il curvone veloce, tanto che sulla Gazzetta dello Sport il 28 giugno 2008 il giornalista scriveva:
“CLIC ROLFO A 254 KM ALL’ ORA MEGLIO DELLA MOTOGP (p.g.) La fotocellula piazzata all’uscita del curvone, il punto da cuore in gola, ha premiato il coraggio di Roberto Rolfo transitato a 254 km/h, cioè più veloce anche delle MotoGP 2007 e 10 km/h meglio degli altri…”

e adesso godiamoci un giro di pista in questo fantastico circuito
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Misano Adriatico   Ven 10 Giu 2011 - 19:45

Libere 1: subito duello Checa-Biaggi
Il ducatista l'ha spuntata per appena 11 millesimi nei confronti del rivale dell'Aprilia

Il weekend di Misano rischia di essere uno degli incroci fondamentali del Mondiale Superbike 2011: potrebbe essere quello che consente a Carlos Checa di consolidare la sua fuga nella classifica iridata, oppure al campione del mondo in carica Max Biaggi di rilanciare il suo inseguimento.
- Non a caso, infatti, sono stati loro due i grandi protagonisti della prima sessione di prove libere, unici in grado di abbattere il muro dell'1'37". A spuntarla è stato il ducatista, anche se con il suo ultimo giro lanciato è riuscito a mettere appena 11 millesimi tra la sua 1198R (che ha accusato anche un lieve problema tecnico) e l'Aprilia RSV4 del rivale.
- Buona però anche la prestazione delle BMW, con Troy Corser e Leon Haslam che hanno conquistato la prima fila virtuale in terza e quarta posizione. Del resto, un anno fa, l'australiano aveva regalato la sua prima Superpole alla Casa bavarese proprio sul tracciato romagnolo.
- Un'ulteriore conferma dell'ottimo feeling che c'è tra le S1000RR e la pista di Misano arriva dal sesto tempo realizzato da Ayrton Badovini, subito veloce nonostante una caduta avvenuta nei primi minuti della sessione. Davanti al lui la top five è completata dall'altra Aprilia di Leon Camier.
- Discreto l'inizio del weekend di Michel Fabrizio, settimo con la sua Suzuki, anche se staccato di un secondo da Checa. In salita invece quello di Marco Melandri, solamente decimo. In ogni caso sono proprio le Yamaha che sembrano patire la confermazione di Misano, visto che anche Eugene Laverty non è riuscito a fare meglio del 17esimo tempo.
- Difficoltà anche in casa Honda, con Jonathan Rea che si è dovuto accontentare della 12esima prestazione e Ruben Xaus addirittura della 18esima, precedendo di un soffio il rientrante Chris Vermeulen, che finalmente da la sensazione di poter guidare senza troppi problemi: l'australiano ha chiuso a circa mezzo secondo dalla miglior Kawasaki, che è quella di Tom Sykes in 13esima piazza.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Misano Adriatico   Ven 10 Giu 2011 - 19:46

Libere 1
1 7 C. CHECA ESP Althea Racing Ducati 1098R 1'36.458
2 1 M. BIAGGI ITA Aprilia Alitalia Racing Team Aprilia RSV4 Factory 1'36.469
3 11 T. CORSER AUS BMW Motorrad Motorsport BMW S1000 RR 1'37.090
4 91 L. HASLAM GBR BMW Motorrad Motorsport BMW S1000 RR 1'37.191
5 2 L. CAMIER GBR Aprilia Alitalia Racing Team Aprilia RSV4 Factory 1'37.360
6 86 A. BADOVINI ITA BMW Motorrad Italia SBK Team BMW S1000 RR 1'37.522
7 84 M. FABRIZIO ITA Team Suzuki Alstare Suzuki GSX-R1000 1'37.534
8 50 S. GUINTOLI FRA Team Effenbert-Liberty Racing Ducati 1098R 1'37.587
9 96 J. SMRZ CZE Team Effenbert-Liberty Racing Ducati 1098R 1'37.624
10 33 M. MELANDRI ITA Yamaha World Superbike Team Yamaha YZF R1 1'37.719
11 121 M. BERGER FRA Supersonic Racing Team Ducati 1098R 1'37.729
12 4 J. REA GBR Castrol Honda Honda CBR1000RR 1'37.916
13 66 T. SYKES GBR Kawasaki Racing Team Superbike Kawasaki ZX-10R 1'37.953
14 17 J. LASCORZ ESP Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 1'38.095
15 41 N. HAGA JPN PATA Racing Team Aprilia Aprilia RSV4 Factory 1'38.116
16 44 R. ROLFO ITA Team Pedercini Kawasaki ZX-10R 1'38.165
17 58 E. LAVERTY IRL Yamaha World Superbike Team Yamaha YZF R1 1'38.180
18 111 R. XAUS ESP Castrol Honda Honda CBR1000RR 1'38.283
19 77 C. VERMEULEN AUS Kawasaki Racing Team Kawasaki ZX-10R 1'38.427
20 53 A. POLITA ITA Barni Racing Team S.N.C. Ducati 1098R 1'38.693
21 15 M. BAIOCCO ITA Barni Racing Team S.N.C. Ducati 1098R 1'38.767
22 57 L. LANZI ITA BMW Motorrad Italia SBK Team BMW S1000 RR 1'39.106
23 8 M. AITCHISON AUS Team Pedercini Kawasaki ZX-10R 1'39.191
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Misano Adriatico   Ven 10 Giu 2011 - 19:51

La costola incrinata di Biaggi va meglio del previsto
Max non ha sentito troppo dolore nella prima giornata di prove a Misano

Partito col piede giusto sin dalle libere del mattino col secondo tempo, praticamente incollato al capofila Checa (11 millesimi il gap), Max Biaggi ha ripetuto la bella prestazione nelle prime crono del sesto appuntamento iridato. Secondo tempo dietro al leader della classifica e buone sensazioni per il lavoro sin qui svolto.
- "E' stata la solita giornata di lavoro del venerdì - ha commentato Max - Misano è una pista che conosciamo bene essendo il nostro circuito di test e ricerca. Così, più o meno, siamo esattamente dove pensavamo di essere. C'erano molte aspettative sulle nuove coperture annunciate per questo weekend ma alla prova dei fatti non hanno cambiato granché. Non mi sono parse così tanto migliorative, almeno non quanto ci si aspettava".
- Nella prima giornata di prova ha risposto meglio del previsto la costola di Max, ancora dolorante dopo l'incidente della gara americana: "Temevo peggio. Forse mi ha aiutato l'aver indossato oggi, per la prima volta, una tuta con sistema airbag di ultima generazione. Mi ha aiutato a sentirmi più protetto e quindi più tranquillo. E' una bella mano ".
- Oggi il Paddock di Misano è stato teatro di una iniziativa di beneficenza che ha visto Max Biaggi protagonista: il casco APEX Edizione Limitata è stato battuto all'asta su e-Bay e il ricavato devoluto all'Associazione benefica Andrea Tudisco (www.assandreatudisco.org) che assiste bambini con patologie da lungodegenza e della quale il cinque volte campione mondiale è fondatore e sostenitore. Il casco, prodotto da Suomy e disegnato da Bargy Design, è stato creato appositamente per celebrare la vittoria di Max nel Mondiale Superbike 2010; oggi è stato autografato e consegnato dallo stesso Biaggi a Pasquale Talia, che se l'è aggiudicato nell'asta benefica.
- Leon Camier, dopo un incoraggiante quinto crono nelle libere del mattino si è un po' perso nel pomeriggio, complice anche una innocua scivolata, non riuscendo a far meglio del tredicesimo tempo, a quasi un secondo dal primo. Il circuito di Misano non è certo il tracciato preferito dall'inglese del team Aprilia che però, avendo molto lavorato al mattino provando assetti e soluzioni diverse sulla sua RSV4, confida di migliorarsi nella decisiva giornata di domani.
- "Stamani avevo iniziato proprio bene - è stato il commento di Leon Camier - soprattutto considerando che questo non è certo il mio tracciato preferito. Poi però, con un setting leggermente diverso ho perso il feeling con la moto, l'anteriore è diventato più instabile. Ora è tutto un po' difficile, devo concentrarmi per individuare il problema e risolverlo. Naturalmente, e come sempre, ce la metteremo tutta".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Misano Adriatico   Sab 11 Giu 2011 - 10:14

Q1: Checa ha ancora la meglio su Biaggi
I due veterani stanno infiammando il weekend, bene anche Melandri e Fabrizio

Il duello a distanza tra Carlos Checa e Max Biaggi continua anche nella prima sessione di prove ufficiali del round di Misano del Mondiale Superbike e, proprio come questa mattina, a spuntarla è ancora una volta lo spagnolo della Ducati, che ha quindi conquistato la pole position provvisoria.
Il leader della classifica iridata ha completato il suo miglior giro dell'autodromo romagnolo in 1'36"024, limando circa quattro decimi alla sua prestazione di questa mattina ed aumentando il suo vantaggio nei confronti del rivale dell'Aprilia a poco più di un decimo. Un margine comunque minimo che ci può far sperare di vivere una domenica ricca di battaglia e spettacolo.
Rispetto a stamani migliorano decisamente Marco Melandri e Michel Fabrizio, bravi a scalare la classifica fino al terzo ed al quarto posto, pur pagando entrambi circa mezzo secondo nei confronti del portacolori della Ducati Althea. Leggermente in calo invece le quotazioni della BMW, con Troy Corser che questa volta non è andato oltre al quinto tempo, scivolando probabilmente anche sull'olio lasciato dalla Ducati di Maxime Berger alla curva 8. Un incidente che ha portato anche all'esposizione della bandiera rossa.
Precipita addirittura all'uncidesimo posto Leon Haslam e si complica anche la vita di Ayrton Badovini, finito nuovamente ruote all'aria e sedicesimo a fine sessione. Continuano poi anche le difficoltà delle Honda, con Jonathan Rea che si è confermato in 12esima piazza, mentre mostra segnali di risveglio Eugene Laverty, sesto davanti a Jakub Smrz e Noriyuki Haga. Il dato interessante però è che tutto il gruppo è racchiuso nello spazio di appena 1"9: una conferma importante del grande livellamento delle prestazioni della serie.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Misano Adriatico   Sab 11 Giu 2011 - 15:21

Ad un fantastico Tom Sykes la Superpole di Misano
Inizia a piovere subito prima del turno, tante cadute e colpi di scena

Torna in pole position Tom Sykes dopo quella di Imola dell'anno scorso, e regala alla Kawasaki la propria ventunesima nella categoria. Ci è voluta la pioggia per ottenere questo risultato, che ha scombussolato le idee di tutti ed ha regalato una Superpole appassionante e piena di colpi di scena.
- Dietro al britannico si piazzano le due Ducati di Carlos Checaz e Jakub Smrz e la Yamaha di "Macio" Melandri. Indietro Max Biaggi, solo settimo dopo aver rotto anche il motore nella prima fase della sessione.
- Superpole 1 Inizia a piovere subito prima di scendere in pista e così tutti a cambiare gomme ed assetti, andando però "alla cieca" in quanto ancora non si era mai scesi in pista questo weekend in queste condizioni. Quando si accende il verde nella pit lane comincia un balletto di scivoloni da antologia: già solo nel giro di lancio assaggiano l'asfalto romagnolo Leon Camier, Ruben Xaus e Carlos Checa. Ma non mancano di aggiungersi al conto poco dopo Jakub Smrz e Eugene Laverty, mentre Camier decide di replicare.
Oltre a questo c'è pure l'Aprila che decide di aiutare, con il motore della RSV4
di Max Biaggi che cede e rilascia olio alla staccata della Quercia.
A fine sessione restano fuori Michel Fabrizio, Maxime Berger, Ruben Xaus e Leon Camier.
- Superpole 2 I piloti cominciano a prendere mano con le condizioni e la battaglia diventa col tempo e non più con la gravità. All'ultimo giro è Carlos Checa a saltare in testa, ma la lotta per superare la tagliola è tiratissima, con Corser (settimo) e Laverty (decimo) staccati tra loro da nemmeno due decimi.
Laverty tra l'altro è stato autore di un'altra caduta, mentre Johnny Rea ci è andato davvero vicino.
Lasciano quindi la battaglia per la pole Ayrton badovini (in crisi per la mancanza di grip), Laverty, Rea e Joan Lascorz.
- Superpole 3 Finisce di cadere la pioggia, ma la pista resta ovviamente bagnata. E' il momento di Tom Sykes e a nulla valgono i tentativi del capoclassifica Checa di sopravanzare la verdona del britannico. I due sono nettametne i più veloci in pista e Smrz si guadagna la terza posizione benché staccato di mezzo secondo da Sykes. Dietro a lui l'eroe di casa melandri occupa l'ultima piazzola della prima fila. In seconda fila si allineeranno domani le due BMW di Leon Haslam, tra l'altro scivolato nel finale della sessione, e Troy Corser, l'Aprilia del campione del mondo in carica Max Biaggi e la Ducati di Sylvain Guintoli.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Misano Adriatico   Dom 12 Giu 2011 - 15:17

Leggera frattura alla caviglia per Max Biaggi
Il pilota romano si è rotto la cartilagine dell'astragalo nella caduta avvenuta nelle libere

Si fa in salita il weekend di Max Biaggi: ieri il centauro romano è caduto nel corso delle prove libere di Misano del Mondiale Superbike, accusando immediatamente un forte dolore alla caviglia sinistra. Il portacolori dell'Aprilia però non ha voluto rinunciare alla Superpole, nella quale è riuscito ad arrivare fino al terzo segmento, piazzandosi al terzo posto, nonostante il dolore cominciasse ad essere piuttosto lancinante.
Successivamente il campione del mondo è stato sottoposto a tutti gli accertamenti del caso, che purtroppo hanno evidenziato una frattura della cartilagine dell'astragalo. Un infortunio fastidioso, con cui non sarà facile convivere nella giornata di oggi. In ogni caso Max è già sceso in pista anche nel warm up, chiudendo però solamente in settima posizione.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Misano Adriatico   Dom 12 Giu 2011 - 15:18

Checa la spunta su Biaggi in gara 1 a Misano
Bella fuga solitaria per i due veterani, che alla fine precedono Marco Melandri

12 giugno 2011
Ci si aspettava un grande duello tra Carlos Checa e Max Biaggi e neanche la fratturina alla caviglia rimediata da quest'ultimo è riuscita a privarcene a Misano, almeno per quanto riguarda gara 1 del Mondiale Superbike. Lo spagnolo ed il campione del mondo in carica sono stati i più lesti a liberarsi del poleman Tom Sykes nelle prime fasi di gara ed hanno quindi dato vita ad una bella fuga solitaria.
Il portacolori dell'Aprilia è riuscito a dettare il passo per i primi dieci giri, poi però, complice un piccolo errore, ha dovuto cedere ad un attacco grintoso di Checa, che una volta preso il comando è riuscito subito a costruire un margine di sicurezza tra la sua Ducati 1198 e la RSV4 del "Corsaro". Nonostante il dolore alla caviglia, Max le ha provate tutte per rifarsi sotto al leader della classifica iridata, ma alla fine si è dovuto inchinare al pilota iberico, che quindi ha centrato il settimo successo della sua stagione.
Sul terzo gradino del podio è salito invece Marco Melandri, che però ha chiuso decisamente più staccato dai primi due. Il portacolori della Yamaha ha pagato una partenza non troppo brillante, ma anche il tempo perso per provare a superare un coriaceo Tom Sykes. Proprio quest'ultimo ha portato a casa in volata il quarto posto, riuscendo a scavalcare Eugene Laverty all'ultima dell'ultima curva, sfruttando la miglior accelerazione della sua Kawasaki, favorita anche dalla traiettoria difensiva dell'irlandese.
In sesta piazza si è reso protagonista di una bella rimonta anche Leon Camier con la seconda Aprilia RSV4 ufficiale, precedendo Sylvain Guintoli ed Ayrton Badovini, che ancora una volta è risultato il migliore dei piloti della BMW. A rendergli più facile il compito ci hanno pensato però i due piloti ufficiali, entrambi costretti al ritiro. In particolare Leon Haslam si è reso protagonista di una brutta caduta nel corso del nono giro.
Attimi di paura li ha regalati anche Jakub Smrz, con una caduta che purtroppo ha ricordato molto quella fatale di Shoya Tomizawa, anche se avvenuta in un altro punto del tracciato: il pilota ceco ha perso il controllo della sua Ducati sull'erba sintetica, scivolando in mezzo alla pista e venendo fortunatamente evitato da tutti i piloti che sopraggiungevano dietro di lui.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Misano Adriatico   Dom 12 Giu 2011 - 15:19

Checa incontenibile anche nella seconda manche
Biaggi non può fare nulla per fermare il ducatista. Bella volata per il terzo posto tra Haga e Badovini

12 giugno 2011
Carlos Checa è sempre più incontenibile e sempre più solitario in testa alla classifcia del Mondiale Superbike. Dopo essersi imposto in gara 1, a Misano il pilota della Ducati ha concesso il bis anche nella seconda frazione, portando addirittura ad 8 il conteggio dei suoi trionfi in questa stagione.
Neppure l'esposizione della bandiera rossa dopo 10 giri, causata dalla doppia scivolata di Marco Melandri e Leon Camier e arrivata proprio quando stava provando a prendere il largo, è riuscita a turbare il pilota spagnolo. Al restart, quando ad attenderlo c'era una seconda manche da appena 14 giri, ha riabbassato il casco ed è subito andato in fuga insieme a Max Biaggi.
Il campione del mondo in carica le ha provate veramente tutte per contrastarlo, restando davanti per i primi 7 giri del secondo segmento. Poi, con un errore al curva del Tramonto, ha favorito il sorpasso di Checa, che ha potuto prendere anche un leggero margine, gestendolo con grande maestria fino alla bandiera a scacchi.
Alle spalle dei primi due è stata bellissima la battaglia per la terza posizione, che ha avuto per protagonisti Noriyuki Haga ed Ayrton Badovini. A spuntarla in volata è stato il giapponese, che ha purtroppo privato il portacolori della BMW Motorrad Italia del primo podio in carriera nel Mondiale Superbike.
Il pilota italiano comunque si può consolare perchè per la quarta gara consecutiva è il migliore tra quelli in sella ad una S1000RR, visto che Leon Haslam alla fine si è dovuto accontentare del quinto posto, riuscendo comunque a regolare il ritorno di un arrembante Michel Fabrizio, sesto con la sua Suzuki nonostante un polso dolorante a causa della caduta di gara 1.
Da segnalare anche la caduta di Eugene Laverty, solamente 13esimo al traguardo, ma anche il decimo posto di Chris Vermeulen, che finalmente sembra vedere la luce in fondo al tunnel dopo quasi un anno passato a tribolare per un grave infortunio ad un ginocchio.
La classifica del campionato ora sorride decisamente a Checa, che lascia Misano con la bellezza di 72 punti di vantaggio nei confronti di Biaggi ed oltre cento su tutto il resto del gruppo. Un bel gruzzoletto in vista della gara della settimana prossima a Motorland Aragon...
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Misano Adriatico   

Tornare in alto Andare in basso
 
Misano Adriatico
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Colore rosso Misano Perla, quale cera consigliata
» primo lavoro su A3 8V Rosso Misano
» Time Attack Italia - 4th Round Misano - Lotus Honda Exige - 1.53.79

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: SBK-
Andare verso: