Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Silverstone

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Silverstone   Ven 29 Lug 2011 - 19:13


Silverstone nasce come aeroporto militare, RAF Silverstone, nel 1943. La configurazione era quella standard con la quale venivano realizzati tutti gli aeroporti britannici della seconda guerra mondiale: tre piste disposte a triangolo.
Nel dopoguerra le prime gare utilizzarono proprio le tre piste di decollo come tracciato. Queste venivano collegate con tre curve secche realizzate con balle di paglia. Si generò un circuito velocissimo.
Dal 1950 si cominciarono ad utilizzare per le competizioni le vie perimetrali dando così origine al circuito vero e proprio, il cui schema rimase quasi invariato per 37 anni.
Nel 1951, il 14 luglio, Josè-Froilan Gonzalez si aggiudica il IV Gran Premio di Gran Bretagna, prova valida per il mondiale di Formula 1: è la prima vittoria della Ferrari nella Formula 1, e segna anche il declino irreversibile, per questo tipo di gare, dei motori con compressore volumetrico.
Nel 1975 venne realizzata una chicane nel tentativo di limitare la velocità di percorrenza della curva Woodcote.
Nel 1987 venne modificata la curva Bridge.
Nel 1990 e nel 1991 si sono svolti più importanti lavori di trasformazione del circuito, lavori che hanno portato alla configurazione attuale un circuito medio-lento e privato delle sue storiche curve Stowe, Club e Woodcote. È la sede principale per i test dei team britannici. Attualmente non è molto apprezzato dai piloti. Nel Gran Premio del 1985 Keke Rosberg su Williams-Honda ha realizzato la pole position ad una media di poco inferiore ai 260 km/h (259,005 km/h): si è trattato della pole position con la media più alta nella storia della F.1, record che è durato per quasi 20 anni, fino al 2002, quando Juan Pablo Montoya ha fatto segnare, nel corso delle prove del Gran Premio d'Italia, 259,828 km/h (due anni dopo Rubens Barrichello porterà il nuovo limite a 260,395 km/h).
Nel 2004 è stato raggiunto un accordo tra la società che gestisce l'impianto e Bernie Ecclestone che ha garantito la presenza della Formula 1 a Silverstone fino al 2009. Sul finire dell'edizione 2008 infatti Bernie Ecclestone ha reso noto che il Gran Premio d'Inghilterra dal 2010 si sarebbe spostato sul tracciato del Donington Park già utilizzato da molti anni per il Motomondiale e Superbike e per il Gran Premio d'Europa. A seguito delle difficoltà degli organizzatori di Donington il 7 dicembre 2009 viene firmato un accordo tra Ecclestone e gli organizzatori di Silverstone per mantenere per 17 anni la gara sul circuito.[2]
Nella stagione 2010 il circuito viene allungato di 760 metri, la F1 utilizzerà il percorso inizialmente previsto per la MotoGP.[3] Nella stagione 2011 la griglia di partenza è stata spostata dalla posizione originale tra la curva Woodcote e la Copse e inserita tra la curva Club e la Abbey, dove è sorta anche la nuova pit lane e il nuovo paddock. Il tratto di circuito tra la curva Woodcote e la Copse, cui era presente la vecchia pit lane, è stato chiamato rettilineo internazionale

Adesso vediamo i segrati del circuito con un pilota di eccezione ANDREA DOVIZIOSO
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Silverstone   Ven 29 Lug 2011 - 19:14

Libere 1: la wild card Hopkins al top
Classifica piuttosto anomala, con Melandri e Biaggi che sono solo 14esimo e 16esimo

29 luglio 2011
La prima sessione di prove libere del Mondiale Superbike a Silverstone ha regalato una grande sorpresa con la wild card John Hopkins davanti a tutti. L'ex pilota della MotoGp, in sella alla Suzuki della Crescent Racing ha messo tutti in fila in 2'06"667.
Leon Camier ha confermato il suo feeling con il tracciato di casa, realizzando il secondo tempo con un distacco di un paio di decimi. Segue poi la Ducati di Jakub Smrz, con alle spalle un'altra delle note positive della mattinata: James Toseland ha infatti strappato un inatteso quarto tempo al rientro sulla BMW del team Motorrad Italia.
Quinto tempo, staccato di circa tre decimi per la Ducati del leader della classifica iridata Carlos Checa, che si è inserito davanti alle due BMW ufficiali del rientrante Troy Corser e di Leon Haslam. La top ten poi è completata da Michel Fabrizio, Tom Sykes e Sylvain Guintoli.
Stupisce invece vedere nelle posizioni di rincalzo sia Marco Melandri che Max Biaggi: nella tana dei piloti britannici i due piloti italiani per ora non sono riusciti a fare meglio rispettivamente del 14esimo e del 16esimo tempo, staccati di oltre un secondo.
Da segnalare le cadute, fortunatamente senza conseguenze gravi, di cui si sono resi protagonisti Alex Lowes ed Ayrton Badovini. Inizia in salita, infine, il weekend di Fabrizio Lai, ultimo a quasi 3" con la Honda ufficiale del team Ten Kate.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Silverstone   Ven 29 Lug 2011 - 19:15

Libere 2: Checa mette tutti in fila
Grande exploit di Maxime Berger, secondo. Biaggi e Melandri sono ancora attardati

29 luglio 2011
Se l'esito della prima sessione di prove libere del Mondiale Superbike a Silverstone aveva sorpreso, si può senza dubbio dire altrettanto della prima di prove ufficiali. Davanti a tutti, infatti, non ci sono i piloti britannici, che tradizionalmente qui fanno la differenza, ma la Ducati di Carlos Checa, alla faccia di chi diceva che la 1198 avrebbe patito i lunghi rettilinei del tracciato britannico.
Anzi, a riprova dell'ottimo feeling delle bicilindriche di Borgo Panigale con questa pista è arrivato il clamoroso secondo tempo di Maxime Berger: per il pilota del team Supersonic si tratta infatti del primo exploit importante da quando ha fatto il grande salto nella classe regina delle derivate di serie.
Il leader della classifica iridata però è riuscito decisamente a fare la differenza con un tempo di 2'05"477 con cui ha staccato di quasi quattro decimi Berger. Dietro ai due ducatisti comincia poi la schiera dei piloti di casa, aperta da Tom Sykes e Leon Camier. E dopo il miglior tempo di stamani si conferma in palla anche John Hopkins, quinto con la Suzuki della Crescent Racing.
Buono anche il sesto tempo messo a segno da Michel Fabrizio, che non si è fatto spaventare dalla frattura di un alluce che gli è stata diagnosticata prima di recarsi in Inghilterra. Continua a faticare invece Max Biaggi, che è solo nono con la sua Aprilia, anche se con un distacco tutto sommato contenuto di mezzo secondo.
In calo rispetto a questa mattina c'è James Toseland, che comunque con il dodicesimo crono è risultato il secondo tra i piloti in pista con le BMW, chiudendo dietro a Leon Haslam, ma davanti al compagno di squadra Ayrton Badovini.
Chi per ora sta facendo fatica, e non poca, a digerire le pieghe di Silverstone invece è senza dubbio Marco Melandri: il pilota della Yamaha non è riuscito a schiodarsi dalla 14esima posizione che aveva occupato anche in mattinata, chiudendo con un passivo di oltre 1"2.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Silverstone   Sab 30 Lug 2011 - 12:20

Q2: Hopkins di un soffio su Checa
Pole provvisoria a sorpresa per la wild card. Melandri risale quinto, mentre Biaggi è solo 15esimo

30 luglio 2011
Il weekend di Silverstone del Mondiale Superbike prosegue all'insegna delle sorprese: sarà John Hopkins infatti a presentarsi in Superpole con i galloni di poleman provvisorio. La wild card portata in pista dalla Crescent Racing aveva già spinto la sua Suzuki davanti a tutti nelle prime libere di ieri, ma oggi si è superato, abbassando di quattro decimi il tempo ottenuto ieri da Carlos Checa.
Il nuovo limite, dunque, è di 2'05"058. Un limite cui si è avvicinato molto lo stesso Checa, che alla fine ha chiuso staccato di appena una manciata di millesimi dall'americano ex MotoGp con la sua Ducati. Il terzo ed il quarto tempo di Sylvain Guintoli e Maxime Berger non fa altro che confermare il grande feeling che si è instaurato tra il tracciato britannico e le bicilindriche di Borgo Panigale.
In netta crescita Marco Melandri, autore del quinto tempo, ma soprattutto capace di limare oltre un secondo al suo crono di ieri. Solo sesto invece il primo dei piloti britannici, solitamente molto veloci qui, che è Leon Camier: il portacolori dell'Aprilia ha beccato mezzo secondo, ma per ora se la passa decisamente meglio rispetto al suo capo squadra Max Biaggi, quindicesimo ed incapace di migliorarsi nella sessione odierna.
Nella top ten c'è poi spazio anche per il quartetto composto da Michel Fabrizio, Leon Haslam (primo dei piloti BMW), Noriyuki Haga ed Eugene Laverty, con i primi otto che comunque sono racchiusi nello spazio di poco più di mezzo secondo.
Per quanto riguarda le esclusioni dalla Superpole, le più eclatanti sono quelle della BMW di Troy Corser e delle due Honda ufficiali di Fabrizio Lai ed Alex Lowes. Quest'ultimo si è anche reso protagonista dell'unica caduta della sessione.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Silverstone   Sab 30 Lug 2011 - 14:59

Checa in evidenza anche nelle ultime libere
Lo spagnolo si candida al ruolo di favorito per la Superpole

Carlos Checa ha confermato il suo grande stato di forma anche nell'ultima sessione di prove libere del round di Silverstone del Mondiale Superbike. Nella rifinitura che precede di pochi minuti la Superpole, il leader della classifica iridata ha messo tutti in fila girando in 2'05"455.
Alle sue spalle una classifica decisamente inattesa, con i piloti di casa Eugene Laverty e Leon Camier a seguirlo, tallonati poi da vicino da un Ayrton Badovini parso decisamente più in forma rispetto a tutte le altre sessioni andate in scena finora sul tracciato britannico.
Si conferma tra i primi Marco Melandri, autore del sesto tempo, mentre Max Biaggi continua a faticare e si deve accontentare della nona piazza. Da segnalare, infine, la brutta caduta di cui si è reso protagonista Tom Sykes alla Copse. Il pilota della Kawasaki è stato anche portato al centro medico per accertamenti.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Silverstone   Sab 30 Lug 2011 - 15:09

Strepitosa Superpole per la wild card Hopkins!
"Hopper" ha messo in fila Laverty, Camier e Checa. Biaggi cade ed è solo 11esimo

30 luglio 2011
John Hopkins non poteva sperare di meglio per il suo ritorno nel Mondiale Superbike: arrivato come wild card per il round di Silverstone, il pilota della Suzuki Crescent ha infatti portato a casa la Superpole, sfoderando un crono di 2'04"041, con cui ha beffato per appena una manciata di millesimi il pilota di casa Eugene Laverty, risalito decisamente nella Superpole 3 dopo aver faticato un po' nella prima fase del weekend.
La prima fila è poi completata da Leon Camier, che per una volta si è tolto la soddisfazione di essere il miglior pilota in sella ad una Aprilia, e dalla Ducati del leader del mondiale Carlos Checa. Lo spagnolo del team Althea forse non è riuscito a sfruttare al meglio il suo potenziale, ma per domani sembra messo veramente bene sul passo di gara.
La seconda fila è aperta dall'altra 1198 del francese Sylvain Guintoli, seguito a ruota da Marco Melandri: la quinta-sesta posizione sembra essere un po' il limite del pilota ravennate della Yamaha su questa pista. Gli ultimi due ad avere accesso alla Superpole 3, infine, sono stati Michel Fabrizio e Noriyuki Haga.
Non si può non notare, dunque, che nell'ultimo segmento non è sceso in pista Max Biaggi, eliminato al termine della Superpole 2. Il campione del mondo in carica non riesce a trovare il giusto feeling con la sua Aprilia ed ha pagato anche una caduta avvenuta nella Superpole 1, quindi prenderà il via solamente dall'undicesima posizione.
Davanti a lui troviamo anche le due BMW di Leon Haslam ed Ayrton Badovini, con l'italiano che forse avrebbe potuto dire la sua per entrare in Superpole 3 se non si fosse reso protagonista di una caduta nella prima mini sessione. La terza fila è poi completata da uno straordinario Mark Aitchinson, miglior pilota Kawasaki con la moto del team Pedercini.
Dopo la Superpole 1 hanno invece alzato bandiera bianca Jakub Smrz, James Toseland, Maxime Berger e Tom Sykes. Quest'ultimo non è neppure sceso in pista a causa di una microfrattura rimediata nella caduta dell'ultima sessione di prove libere. Domani comunque farà il possibile per presentarsi al via.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Silverstone   Dom 31 Lug 2011 - 15:29

Gara 1 a Checa
Lo spagnolo precede Laverty e Melandri. Biaggi 11°

SILVERSTONE – Carlos Checa ha vinto Gara 1 del Campionato Mondiale Superbike a Silverstone. In Gran Bretagna, il pilota del team Althea, ha regalato la vittoria numero 300 alla Ducati in Superbike e soprattutto ha guadagnato tanti punti su Max Biaggi, in grave difficoltà in questa manche e solo 11° al traguardo. 50 sono infatti punti di vantaggio dello spagnolo sul romano, che adesso ha solo 12 punti di vantaggio su Marco Melandri, ottimo terzo in questa manche, subito dietro al compagno di squadra Laverty, secondo.
Al via Laverty è il più veloce, seguito da Hopkins, Checa, Haga e Melandri. Biaggi è 8°. Cade subito Michel Fabrizio (settimo in quel momento), mentre Haga passa Checa e si porta in terza posizione. Al terzo giro Checa si riporta in terza posizione mentre Melandri, quinto, commette un errore e perde qualche metro dai primi, con Haslam e Camier sempre alle spalle. Il giro successivo Haga sorpassa nuovamente Haga e poi anche Hopkins, portandosi in seconda piazza.
Al quarto passaggio Smrz torna ai box per un problema tecnico, mentre Checa passa haga e si porta in seconda posizione, con Laverty sempre primo. Al termine del quinto giro Melandri sorpassa Hopkins e si porta in quinta piazza, ma poi l’americano risponde all’italiano. Intanto davanti Laverty e Checa sono in fuga.
Al settimo giro Checa passa Laverty e va al comando mentre dietro Hopkins riesce a portarsi in terza posizione, davanti a Camier, Melandri, Haslam e Haga. Dietro, invece, Biaggi è in crisi e perde posizioni su posizioni e a 9 giri dalla fine è 13°, mentre scivola Haga, sesto in quel momento.
A 8 giri dalla fine Camier si porta in terza posizione passando Hopkins. A 7 giri dalla fine cade anche Aitchison, 11° in quel momento e autore di una buona gara fino a quel momento. Sul finale del settimo passaggio Melandri passa Hopkins e si porta in quarta posizione, mentre Haslam è sempre sesto.
A 3 giri dalla fine Camier, mentre era in lotta con Laverty per il secondo posto, ha un problema alla sua Aprilia e molla di colpo. Checa va a vincere Gara 1 a Silverstone, davanti a Laverty, secondo e Melandri, terzo. Tagliano poi l traguardo Haslam, quarto, Hopkins, quinto e Guintoli, sesto. 11° Max Biaggi, dubito dietro a Badovini, 10°

Silverstone – Superbike – Gara 1
1. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 38’06.477
2. Eugene Laverty (Yamaha World Superbike Team) Yamaha YZF R1 38’09.781
3. Marco Melandri (Yamaha World Superbike Team) Yamaha YZF R1 38’11.259
4. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 38’13.593
5. John Hopkins (Samsung Crescent Racing) Suzuki GSX-R1000 38’17.534
6. Sylvain Guintoli (Team Effenbert-Liberty Racing) Ducati 1098R 38’28.376
7. Joan Lascorz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 38’28.785
8. Maxime Berger (Supersonic Racing Team) Ducati 1098R 38’29.211
9. Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 38’31.968
10. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia SBK Team) BMW S1000 RR 38’32.202
11. Max Biaggi (Aprilia Alitalia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38’32.321
12. James Toseland (BMW Motorrad Italia SBK Team) BMW S1000 RR 38’52.055
13. Roberto Rolfo (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 38’58.127
14. Jon Kirkham (Samsung Crescent Racing) Suzuki GSX-R1000 39’03.787
15. Leon Camier (Aprilia Alitalia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 39’42.934
RT. Fabrizio Lai (Castrol Honda) Honda CBR1000RR 25’55.384
RT. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 21’23.662
RT. Noriyuki Haga (PATA Racing Team Aprilia) Aprilia RSV4 Factory 19’05.488
RT. Jakub Smrz (Team Effenbert-Liberty Racing) Ducati 1098R 13’49.436
RT. Alexander Lowes (Castrol Honda) Honda CBR1000RR 10’46.507
RT. Michel Fabrizio (Team Suzuki Alstare) Suzuki GSX-R1000 2’06.045
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: Silverstone   Dom 31 Lug 2011 - 15:32

Gara 2: Doppietta per Checa, Melandri ancora a podio

Carlos Checa ha vinto anche Gara 2 del mondiale Superbike a Silverstone, teatro del nono round del mondiale Superbike. Il leader del mondiale con questa doppietta mette quindi una seria ipoteca sul titolo 2011 e regala alla Rossa di Borgo Panigale la 301esima vittoria nelle derivate di serie. Sul podio così come in gara 1 le Yamaha di Eugene Laverty e Marco Melandri, con quest’ultimo autore di una bellissima battaglia con Max Biaggi e Leon Camier che hanno concluso nell’ordine.
Alla partenza era scattato molto bene così come in gara 1 Eugene Laverty che si era portato al comando davanti all’Aprilia di Leon Camier, alla Ducati di Carlos Checa, alla Yamaha di Marco Melandri, alla Suzuki di John Hopkins, alle Aprilia di Haga e Biaggi e alla Suzuki di Michel Fabrizio. A differenza di gara 1 Max Biaggi è stato subito molto combattente e si è trovato a lottare per il podio con il compagno di squadra Camier e con Marco Melandri, questo dopo aver ricucito lo svantaggio dai primi.
Alla fine come detto l’iridato 2010 dell’Aprilia si è dovuto arrendere a Marco Melandri nella lotta per il podio ma ha avuto la meglio sul compagno Camier. Sesto ha chiuso il francese Guintoli che ha avuto la meglio sul poleman John Hopkins, sempre molto combattente in sella alla sua Suzuki. Il pilota del Team Samsung Crescent ha preceduto la BMW di Leon Haslam, la Suzuki di Michel Fabrizio e la BMW di Ayrton Badovini che chiude la top ten.
Undicesimo all’arrivo Smrz, alle sue spalle Berger, Toseland, Aitchison, Kirkham e Fabrizio Lai, in sella una-tantum alla Honda del Team Castrol. Non hanno concluso la gara Rolfo, Corser, Lowes, Lascorz ed Haga. Prossimo appuntamento con il mondiale Superbike il 4 settembre al Nurburgring.

Silverstone – Superbike – Gara 2
1. Carlos Checa (Althea Racing) Ducati 1098R 38’03.361
2. Eugene Laverty (Yamaha World Superbike Team) Yamaha YZF R1 38’05.635
3. Marco Melandri (Yamaha World Superbike Team) Yamaha YZF R1 38’07.036
4. Max Biaggi (Aprilia Alitalia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38’07.321
5. Leon Camier (Aprilia Alitalia Racing Team) Aprilia RSV4 Factory 38’07.766
6. Sylvain Guintoli (Team Effenbert-Liberty Racing) Ducati 1098R 38’14.319
7. John Hopkins (Samsung Crescent Racing) Suzuki GSX-R1000 38’14.748
8. Leon Haslam (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 38’14.857
9. Michel Fabrizio (Team Suzuki Alstare) Suzuki GSX-R1000 38’15.608
10. Ayrton Badovini (BMW Motorrad Italia SBK Team) BMW S1000 RR 38’23.066
11. Jakub Smrz (Team Effenbert-Liberty Racing) Ducati 1098R 38’23.114
12. Maxime Berger (Supersonic Racing Team) Ducati 1098R 38’24.943
13. James Toseland (BMW Motorrad Italia SBK Team) BMW S1000 RR 38’30.596
14. Mark Aitchison (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 38’34.063
15. Jon Kirkham (Samsung Crescent Racing) Suzuki GSX-R1000 38’45.940
16. Fabrizio Lai (Castrol Honda) Honda CBR1000RR 38’46.781
RT. Roberto Rolfo (Team Pedercini) Kawasaki ZX-10R 36’54.601
RT. Troy Corser (BMW Motorrad Motorsport) BMW S1000 RR 26’05.082
RT. Alexander Lowes (Castrol Honda) Honda CBR1000RR 15’16.934
RT. Joan Lascorz (Kawasaki Racing Team) Kawasaki ZX-10R 12’48.104
RT. Noriyuki Haga (PATA Racing Team Aprilia) Aprilia RSV4 Factory 15’28.127
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Silverstone   

Tornare in alto Andare in basso
 
Silverstone
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» vendo(trieste) sedili omp silverstone nuovi 350 euro
» SILVERSTONE EXTREME 35 10.50 16
» Ziarelli extreme o silverstone extreme
» silverstone extreme 33x10,50r15
» Silverstone da 31 o Bf Goodrich 33.10,50.15

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: SBK-
Andare verso: