Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Mar 23 Ago 2011 - 10:08

Orari TV

Venerdi 26-08-2011:
ore 15.15-15.55, Prove libere 1, 125
ore 16.10-16.55, Prove libere 1, Moto GP
ore 17.10-17.55, Prove libere 1, Moto 2
ore 19.15-19.55, Prove libere 2, 125
ore 20.10-20.55, Prove libere 2, Moto GP
ore 21.10-21.55, Prove libere 2, Moto 2

Sabato 27-08-2011:
ore 1.15, Prove libere, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), sintesi
ore 15.15-15.55, Prove libere 3, 125
ore 16.10-16.55, Prove libere 3, Moto GP
ore 17.10-17.55, Prove libere 3, Moto 2
ore 19.00-19.40, Qualifiche, 125, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 19.55-20.55, Qualifiche, Moto GP, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 21.10-21.55, Qualifica 2, Moto 2, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta

Domenica 28-08-2011:
ore 14.40-15.00, Warm Up, 125
ore 15.10-15.30, Warm Up, Moto 2
ore 15.40-16.00, Warm Up, Moto GP
ore 17.00, Gara, 125, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 18.15, Gara, Moto 2, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 20.00, Gara, Moto GP, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Mar 23 Ago 2011 - 10:12

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Mar 23 Ago 2011 - 10:20

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Mar 23 Ago 2011 - 16:16

Rossi: "Indy: non una delle mie piste preferite"
Valentino spera di vedere altri progressi sulla GP11.1 che sarà a disposizione anche di Hayden

Il secondo appuntamento negli States del Campionato del Mondo della MotoGp prenderà il via domenica prossima sul circuito di Indianapolis che Nicky Hayden, nato a poche centinaia di chilometri di distanza, considera la sua pista di casa. Durante la pausa estiva il pilota americano ha potuto percorrere qualche giro in sella ad una 1198 SP, trovando molto migliorato l’asfalto dell’”Infield”, la sezione all’interno dell’ovale, che è stato recentemente rifatto dalla curva 5 alla 16.

Hayden, che qui nel 2009 ha conquistato il suo primo podio con la Ducati, venerdì mattina tornerà in azione in sella alla GP11.1, come il compagno di squadra Valentino Rossi. Il pilota italiano a Indianapolis ha vinto al debutto, nel 2008, e anche se la pista non è tra le sue favorite in assoluto vuole confermare, insieme alla sua squadra, i recenti progressi compiuti con il set up della Desmosedici.

Rossi inoltre ama particolarmente correre negli Stati Uniti dove, come Hayden, può contare su tanti tifosi che si uniranno ai numerosi Ducatisti americani che ogni anno si danno appuntamento per il fine settimana di gara all’”Isola Ducati”.

Valentino Rossi: “Indy, una pista impegnativa, non esattamente una delle mie preferite ma aspettiamo di vedere come ci troveremo con la Ducati. Hanno riasfaltato parte del tracciato quindi le condizioni dovrebbero essere sicuramente migliorate da quel punto di vista. Durante il GP di Brno abbiamo fatto dei piccoli progressi con il set up della GP11.1 e vedremo se li confermeremo nella prossima gara. In ogni caso correre in America per me è sempre bello, mi piacciono molto sia l’atmosfera sia i tifosi che sono sempre molto calorosi. Mi spiace invece moltissimo che mancherà qualcuno che sicuramente ci seguiva sempre, anche se non in pista: Claudio Castiglioni, un vero appassionato, una persona che ha fatto tanto per il mondo delle moto e che a me in particolare aveva dato la possibilità di iniziare a correre in Sport Production 125 quando avevo 14 anni”.

Nicky Hayden: “Andiamo a Indy e vedremo come si troverà la MotoGP sul nuovo asfalto dell’infield. Io ci ho guidato e posso confermare che non ci sono più buche anche se penso che ci vorrà un po’, venerdì mattina, per pulire e gommare l’asfalto. Aspetto davvero con grande piacere questo appuntamento: mi è sempre piaciuto correre a casa e avere vicino tanti amici e la mia famiglia, anche se quando sei lì, bisogna solo concentrarsi e pensare al lavoro da fare. mi piacerebbe molto ottenere un buon risultato e in generale divertirmi e godermi tutto il fine settimana. Il team ha lavorato molto per darmi l’opportunità di guidare la GP11.1 e sta a me adesso ripagarli cercando di fare bene”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Ven 26 Ago 2011 - 17:20

Libere 1: Spies parte a razzo
L'americano conferma il feeling con la pista di casa e precede Stoner ed Edwards

Lo scorso anno ad Indianapolis ha conquistato la sua prima pole position in MotoGp, oggi Ben Spies ha dimostrato ancora una volta di avere un feeling particolare con questo tracciato facendo segnare il miglior tempo nella prima sessione di prove libere.

"Texas Terror" sembra aver risolto anche i problemi al collo che lo avevano tormentato a Brno ed ha sfoderato un giro in 1'43"260 che gli ha consentito di tenere a distanza di sicurezza il leader del mondiale Casey Stoner.

A differenza dell'americano della Yamaha, il portacolori della Honda non ha mai nascosto di non amare particolarmente questa pista, ma oggi è riuscito a distinguersi come migliore delle RC212V, scavalcando nel finale la M1 satellite di un sorprendente Colin Edwards.

La top five è poi completata da Marco Simoncelli e da Nicky Hayden, che invece è il primo dei piloti Ducati, anche se si ritrova a pagare quasi 1" da Spies. L'aria di casa comunque sembra aver fatto bene anche a "Kentucky Kid", che è tornato a mettersi dietro Valentino Rossi, che ha chiuso proprio alle sue spalle con un tempo leggermente più alto.

Per ora bisogna mettere alla voce "non pervenuto" gli spagnoli Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa: il campione del mondo in carica ed il vincitore dell'edizione 2010 della gara di Indianapolis sicuramente avranno lavorato principalmente in ottica gara, altrimenti il loro ritardo di quasi 2" in nona e decima posizione sarebbe veramente inspiegabile.

Leggermente meglio rispetto a loro ha fatto Andrea Dovizioso, settimo, ma con un ritardo di circa 1"2 dai primi. L'essere alle spalle delle due Ducati poi è sicuramente una prospettiva

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Ven 26 Ago 2011 - 17:21

Libere 1
1 SPIES B. Yamaha 1'43''260
2 STONER C. Honda 1'43''552
3 EDWARDS C. Yamaha 1'43''574
4 SIMONCELLI M. Honda 1'43''582
5 HAYDEN N. Ducati 1'44''236
6 ROSSI V. Ducati 1'44''362
7 DOVIZIOSO A. Honda 1'44''551
8 BARBERA H. Ducati 1'45''026
9 LORENZO J. Yamaha 1'45''065
10 PEDROSA D. Honda 1'45''192
11 BAUTISTA A. Suzuki 1'45''249
12 CRUTCHLOW C. Yamaha 1'45''368
13 DE PUNIET R. Ducati 1'45''577
14 AOYAMA H. Honda 1'46''159
15 CAPIROSSI L. Ducati 1'46''484
16 ABRAHAM K. Ducati 1'46''643
17 ELIAS T. Honda 1'47''507
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Ven 26 Ago 2011 - 19:21

Stoner piega Spies nel finale
Gran giro del leader del mondiale, ma l'americano sembra avere un ritmo importante

Come per la 125 Gp, anche nella MotoGp i tempi si sono abbassati tantissimo nella seconda sessione di prove libere. Per buona parte del turno Ben Spies era parso imprendibile, confermando un grande feeling con la pista di Indianapolis.

Nel finale però Casey Stoner ha fatto capire nuovamente che quest'anno nulla è impossibile per lui, balzando in testa al gruppo quando mancava meno di cinque minuti alla bandiera a scacchi. Successivamente l'australiano della Honda ha anche provato un brivido, rischiando di cadere, ma questo non lo ha spaventato e all'ultimo giro ha limato ancora il suo limite, portandolo a 1'40"724.

Dunque, alla fine ha chiuso con un vantaggio di quasi due decimi nei confronti di Spies, che però forse sembra avere ancora qualcosina in più per quanto riguarda il ritmo di gara, vista la costanza con cui ha martellato sui suoi tempi. L'americano della Yamaha è stato l'unico oltre a Stoner capace di scendere sotto all'1'41", mentre tutti gli altri sono decisamente più staccati.

Dani Pedrosa, che è terzo, paga poco meno di mezzo secondo, mentre Jorge Lorenzo è addirittura a quasi otto decimi e non sembra aver trovato lo stesso feeling del compagno con la sua M1. Rispetto a questa mattina però entrambi i piloti spagnoli sono migliorati davvero tanto.

Un discorso che vale anche per Andrea Dovizioso, autore del quinto tempo davanti ad un Colin Edwards cui l'aria di casa sembra fare veramente bene. In calo invece le quotazioni di Marco Simoncelli, che non è riuscito a fare meglio del settimo tempo, staccato di poco più di un secondo.

Discorso simile per le Ducati, con Nicky Hayden che è scivolata all'ottavo posto e che ancora una volta ha saputo fare meglio di Valentino Rossi, undicesimo. Del resto, non è una novità il fatto che il "Dottore" non digerisce particolarmente questa pista, ma da qui a prendere sei decimi dal compagno di squadra ne passa di acqua sotto ai ponti.

Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Ven 26 Ago 2011 - 19:23

Libere 2
1 27 Casey STONER AUS Repsol Honda Team HONDA 1'40.724
2 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing YAMAHA 1'40.918
3 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team HONDA 1'41.205
4 1 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing YAMAHA 1'41.461
5 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team HONDA 1'41.536
6 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 YAMAHA 1'41.699
7 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini HONDA 1'41.742
8 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team DUCATI 1'41.789
9 19 Alvaro BAUTISTA SPA Rizla Suzuki MotoGP SUZUKI 1'42.231
10 14 Randy DE PUNIET FRA Pramac Racing Team DUCATI 1'42.339
11 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team DUCATI 1'42.405
12 7 Hiroshi AOYAMA JPN San Carlo Honda Gresini HONDA 1'42.673
13 8 Hector BARBERA SPA Mapfre Aspar Team MotoGP DUCATI 1'42.920
14 65 Loris CAPIROSSI ITA Pramac Racing Team DUCATI 1'43.034
15 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 YAMAHA 1'43.085
16 24 Toni ELIAS SPA LCR Honda MotoGP HONDA 1'43.230
17 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing DUCATI 1'43.528
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Sab 27 Ago 2011 - 6:54

Rossi: "Non sento l'anteriore"
"Sono in difficoltà, rischio di cadere"

Valentino Rossi è scuro in volto dopo l'undicesimo tempo nelle libere di Indy: "Due turni molto diversi, ma è un bene perché alla fine stamattina non c'era grip, mentre nel pomeriggio l'asfalto è migliorato e poi ci sono meno buche. Peccato che noi abbiamo sbagliato completamente la distribuzione dei pesi e non sento il davanti. Sono in grande difficoltà e rischio sempre di cadere. Per sabato proveremo a rivoluzionare la situazione".

Rossi fotografa bene la situzione, dichiarando che le prove fatte nel suo box non hanno portato sulla buona strada, anzi: "Per la qualifica faremo una moto 'normale' come quella di Hayden".

Segno che nel box del numero 46 qualcosa ancora non gira come deve. Valentino però non cerca scuse: "La pista non mi piace, ma bisogna farsela piacere come le altre. Senza buche è meglio, ma alla mattina era come guidare sul bagnato, con una condizione al limite, forse l'asfalto era troppo sporco perché non ci aveva giratao ancora nessuno. Nel pomeriggio l'aderenza è migliorata e abbiamo dovuto inseguire il grip. Non ci aspettavamo migliorasse così tanto. Avevamo una messa a punto strana, sabato proveremo con un setting più simile a quello di Nicky che non è andato male. Anche noi possiamo fare meglio, ma oggi proprio non riuscivo a guidare.

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Sab 27 Ago 2011 - 19:14

Qualifiche: mostruosa pole di Stoner
Neanche Spies riesce a reggere il suo ritmo. Terzo Lorenzo. Valentino cade ed è 14esimo

Ancora bene che la pista di Indianapolis non gli piace, perchè altrimenti gli avversari potrebbero anche evitarsi la briga di andare a schierarsi per la gara di domani. Stiamo ovviamente parlando di Casey Stoner, che ha conquistato una pole position meritatissima sul catino dell'Indiana, senza che nessuno potesse mai mettere in dubbio la sua presenza al palo.

Dopo le libere si pensava che Ben Spies potesse provare ad insidiare il leader del mondiale, ma una volta entrati in qualifica è stato subito chiaro che oggi il portacolori della Honda sarebbe stato imprendibile. Non appena "Texas Terror" accennava ad avvicinarsi, infatti, Casey rientrava in pista e sfoderava una serie di giri impressionanti.

Il tutto certificato da un mostruoso 1'38"850, che gli ha consentito di tenere ad oltre mezzo secondo di distanza il rivale della Yamaha, ancora alle prese anche con i dolori al collo e al braccio. Dopo aver faticato tantissimo nelle libere, Jorge Lorenzo ha reagito con orgoglio in qualifica, riuscendo a conquistare un posto in prima fila, anche se il suo ritardo di oltre sette decimi non lascia presagire nulla di buono per domani.

Tutti ad oltre un secondo dal quarto posto in giù, con una seconda fila occupata dalle altre due Honda della HRC affidate a Dani Pedrosa ed Andrea Dovizioso, che almeno è riuscito ad avvicinare i tempi del compagno spagnolo. Molto buono poi il sesto tempo ottenuto da Colin Edwards con la Yamaha satellite del team Tech 3.

Delude un po' Marco Simoncelli, che non riesce ad andare oltre al settimo tempo. Delude, e tanto, invece Valentino Rossi: il "Dottore" è scivolato nei primi minuti della sessione, danneggiando la sua GP11.1 preferita. Con la seconda moto non è riuscito a trovare il feeling ottimale e alla fine si è dovuto accontentare del 14esimo tempo.

Meglio di lui ha fatto il compagno di squadra Nicky Hayden, migliore tra i ducatisti, ma solamente ottavo in griglia e con un distacco decisamente superiore al secondo.

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Sab 27 Ago 2011 - 19:17

Qualifiche
1 27 Casey STONER AUS Repsol Honda Team HONDA 1'38.850
2 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing YAMAHA 1'39.373
3 1 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing YAMAHA 1'39.629
4 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team HONDA 1'39.947
5 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team HONDA 1'40.024
6 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 YAMAHA 1'40.098
7 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini HONDA 1'40.204
8 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team DUCATI 1'40.244
9 19 Alvaro BAUTISTA SPA Rizla Suzuki MotoGP SUZUKI 1'40.333
10 8 Hector BARBERA SPA Mapfre Aspar Team MotoGP DUCATI 1'40.360
11 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 YAMAHA 1'40.620
12 14 Randy DE PUNIET FRA Pramac Racing Team DUCATI 1'40.815
13 7 Hiroshi AOYAMA JPN San Carlo Honda Gresini HONDA 1'40.925
14 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team DUCATI 1'40.975
15 24 Toni ELIAS SPA LCR Honda MotoGP HONDA 1'41.030
16 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing DUCATI 1'41.085
17 65 Loris CAPIROSSI ITA Pramac Racing Team DUCATI 1'41.092
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Dom 28 Ago 2011 - 7:04

Due Yamaha in prima fila ad Indianapolis
Soprattutto Spies sembra decisamente ottimista pensando alla gara

Sulla griglia di partenza del Red Bull Indianapolis Grand Prix, Ben Spies e Jorge Lorenzo regalano un doppio posto in prima fila a Yamaha Factory.

L'idolo del pubblico di casa, Ben Spies, ha chiuso questa seconda giornata con lo stesso ottimo stato di forma già mostrato nei primi turni del fine settimana americano. Nel pomeriggio di qualifiche, il numero 11 della scuderia giapponese ha continuato a far registrare progressi e risultati positivi, mancando di soli 523 millesimi la pole position.

Anche per il Campione del Mondo in carica Jorge Lorenzo arriva il giusto riconoscimento per la fatica fatta nelle prime tre sessioni di libere dell'appuntamento americano. Apportato un grosso cambiamento al set-up della M1, il maiorchino ha finalmente cominciato a far segnare tempi sempre più rapidi prima del 1'39"629 finale. Lorenzo sfrutterà il turno di rifinitura di domani per accertarsi dell'efficacia della messa a punto sviluppata.

Ben Spies: “Buona giornata quella di oggi. Non sono stato il più rapido, ma siamo comunque riusciti a chiudere in prima fila. Abbiamo completato più di 30 giri con lo stesso set di gomme, rimanendo sempre abbastanza veloci. Nelle ultime tornate l’idea era quella di superare Casey, però, a cinque minuti dalla conclusione, ho danneggiato il serbatoio e ho perso l’attimo. Nonostante tutto, non sono deluso perché siamo comunque davanti. Abbiamo le nostre colpe e a questo c’è da aggiungere l’incredibile velocità di Casey. Sono convinto che in gara sarà diverso: le gomme dopo dieci giri cominciano ad usurarsi, ma la mia M1 si sta comportando bene con le gomme consumate, quindi non ci resta che aspettare e vedere”.

Jorge Lorenzo: “Le qualifiche sono andate decisamente meglio degli altri tre turni di libere disputati precedentemente. Sono cresciuto parecchio, e con me anche il feeling con l’anteriore: abbiamo provato a cambiare totalmente una delle moto, e la cosa ha funzionato. Adesso mi sento molto più sicuro in vista di domani. Vorrei essere più vicino al tempo di Casey, ma non mi lamento perché sette decimi sono sicuramente meglio di un secondo e mezzo. Quella di domani sarà una gara molto difficile per tutti. La gomma anteriore, soprattutto sul lato sinistro, produce molto graining (la gomma si stacca letteralmente dallo pneumatico e si appallottola sulla sua superficie) all’incirca dal quarto giro in poi, quindi non sarà facile. Vedremo cosa succederà”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Lun 29 Ago 2011 - 9:34

Così all'arrivo
1 STONER C. Honda 46'52''786 1
2 PEDROSA D. Honda +4''828 4
3 SPIES B. Yamaha +10''603 2
4 LORENZO J. Yamaha +16''576 3
5 DOVIZIOSO A. Honda +17''202 5
6 BAUTISTA A. Suzuki +30''447 9
7 EDWARDS C. Yamaha +39''660 6
8 DE PUNIET R. Ducati +53''416 12
9 AOYAMA H. Honda +53''790 13
10 ROSSI V. Ducati +55''354 14
11 CRUTCHLOW C. Yamaha +57''184 11
12 SIMONCELLI M. Honda +1'02''141 7
13 ELIAS T. Honda +1'01''269 15
14 HAYDEN N. Ducati +2 giri 8
BARBERA H. Ducati rit. al giro 1 10
ABRAHAM K. Ducati rit. al giro 8 16
CAPIROSSI L. Ducati rit. al giro 12 17
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   Lun 29 Ago 2011 - 9:38

Le Pagelle

Stoner 10 e lode - Un altro pezzo del numero uno va ad incollarsi sulla moto del canguro mannaro che a Indy (pista che odia) non fa prigionieri. Una calamità per i rivali.

Pedrosa 8,5 - L'unico a impensierire Stoner. Vero, ha una Honda, va bene fare i miracoli, ma non esageriamo. Dani resta un pilota completo e in grado di progredire dal venerdì alla domenica. Impresa meno facile del previsto.

Spies 8 - La sua gara è rovinata da un contatto con Dovizioso in avvio che fa perdere il treno giusto a Ben. Poi una bella rimonta e il sorpasso a Lorenzo. Buonissima gara, prove comprese.

Lorenzo 5,5 - Si vede che non è in palla e le prova tutte, anche copiando assetti prima a Edwards poi a Spies. Il risultato finale è positivo, nulla di più.

Dovizioso 6 - Non fa la gara che voleva perché non aggredisce Lorenzo, ma porta a casa altri punti e continua la sua marcia verso il terzo posto finale.

Bautista 7,5 - Se la tira pochissimo, ma arriva davanti a piloti e a moto molto più quotati. Convince sempre di più anche perché non ha nessuno che lo supporta nella messa a punto. Solitario ma tosto.

Edwards, De Puniet, Aoyama 6 - Buone prove, oneste e a tratti positive. Edwards è il primo dei privati, De Puniet fa il suo miglior risultato di stagione, Aoyama un buon finale.

Rossi 6 - Sei, come il numero delle folli prese dal suo cambio in staccata. Oppure 55 come i (troppi) secondi di distacco da Stoner? Mah, una garaccia fatta di una caduta in prova e di qualche giro da onesto mestierante. Rossi non è questo e merita una moto vincente.

Simoncelli 5 - Tre giri e poi la gomma anteriore lo molla. Dico una malignità: visto che la moto di Sic era l'unica Honda messa così male, penso che l'HRC gli abbia fatto capire quanto conti il supporto tecnico dato dalla Casa alla squadra. Qualche volta a pensare male ci si prende…

Hayden 4 - Sceglie una soft davanti e arriva remando. Pessima scelta.

Barbera 6 - Cade a pochi metri dal traguardo, ma fa una bella gara. Sfigatissimo
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011   

Tornare in alto Andare in basso
 
GP Stati Uniti - Indianapolis 28 Agosto 2011
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Dreams Road 2010
» Funzionamento motori endotermici (a combustione interna) [TECNICA]
» trasporto auto dagli usa
» Agosto 2011 - Cupitt
» Acquisto pneumatici online

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: MotoGp-
Andare verso: