Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Mar 30 Ago 2011 - 7:33

Orari TV GP San Marino - Misano Adriatico

Venerdi 02-09-2011:
ore 9.15-9.55, Prove libere 1, 125
ore 10.10-10.55, Prove libere 1, Moto GP
ore 11.10-11.55, Prove libere 1, Moto 2
ore 13.15-13.55, Prove libere 2, 125
ore 14.10-14.55, Prove libere 2, Moto GP
ore 15.10-15.55, Prove libere 2, Moto 2

Sabato 03-09-2011:
ore 1.05, Prove libere, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), sintesi
ore 9.15-9.55, Prove libere 3, 125
ore 10.10-10.55, Prove libere 3, Moto GP
ore 11.10-11.55, Prove libere 3, Moto 2
ore 13.00-13.40, Qualifiche, 125
ore 13.55-14.55, Qualifiche, Moto GP, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 15.00, Qualifiche, 125, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), sintesi
ore 15.10-15.55, Qualifiche, Moto 2, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta

Domenica 04-09-2011:
ore 8.40-9.00, Warm Up, 125
ore 9.10-9.30, Warm Up, Moto 2
ore 9.40-10.00, Warm Up, Moto GP
ore 11.00, Gara, 125, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 12.15, Gara, Moto 2, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 14.00, Gara, Moto GP, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Mar 30 Ago 2011 - 7:38

Adesso un giro di pista ....ma anche due
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Ven 2 Set 2011 - 10:16

Il weekend di Misano si apre con la conferenza stampa
Il momento più importante è stato l'annuncio del ritiro da parte di Capirossi

Valentino Rossi, Dani Pedrosa, Casey Stoner, Ben Spies e Loris Capirossi hanno presenziato alla conferenza stampa ufficiale che apre il fine settimana del Gran Premio Aperol di San Marino e della Riviera di Rimini.

Con ancora sei appuntamenti da disputare in questo 2011, Casey Stoner giunge sul circuito di San Marino come leader della classifica generale, forte di un vantaggio di 44 punti.

Dopo le vittorie di Laguna Seca, Brno e Indianapolis il pilota Repsol Honda proverà a far sua la quarta vittoria consecutiva, anche se è consapevole del fatto che ad impedirglielo ci sarà una schiera di agguerriti avversari.

"Per ora le cose vanno bene, ma usciamo da un periodo non facile, quindi non è il caso di abbassare l'attenzione e la concentrazione", ha dichiarato Stoner. "Mancano ancora una manciata di gare alla fine e dobbiamo cercare di rimanere competitivi il più possibile".

Ha poi continuato: "Spero di potermela giocare per la vittoria qui, ma in caso contrario, voglio per lo meno chiudere senza mettere troppo a rischio il vantaggio in classifica. Credo che il caldo ci accompagnerà per tutto il weekend, quindi dovremo preoccuparci delle condizioni della pista e delle gomme".

Il compagno di squadra di Stoner, Dani Pedrosa, ha condiviso proprio con l'australiano il podio di Indianapolis. Lo spagnolo, vincitore del round di Misano dello scorso anno, vuole per prima cosa portare a termine una buona sessione di qualifiche essendo rimasto poco soddisfatto della seconda fila della griglia americana.

"Cercheremo di ottenere una posizione di partenza migliore", ha affermato Pedrosa. "Chiaramente se farà caldo la situazione si complicherà, e a questo bisognerà aggiungere il problema del jetlag, ma siamo tutti nelle stesse condizioni. Speriamo solo di essere abili a trovare in fretta la forma fisica migliore".

Pedrosa vuole ben figurare in questa ultima parte di Campionato: "In classifica sono lontano dalle zone che contano, ma voglio comunque concludere la stagione con belle gare. L'obiettivo sarà vincere o salire comunque sul podio".

Per questo fine settimana occhi tutti puntati su un pilota che vive a pochi chilometri da Misano: il nove volte Campione del Mondo Valentino Rossi arriva sulla pista di San Marino per la prima volta in sella alla sua Ducati.

"Sarà un weekend importante per me, per Ducati e per tutti i tifosi", ha dichiarato. "In pista ce la dovremo vedere con avversari tosti, anche se quest'anno ci sono altri tipi di problemi che ci impediscono di fare il risultato. Comunque ci proveremo, non solo per noi ma anche per tutte quelle persone sugli spalti. È una stagione complicata e arriviamo da una gara difficile, ma sono sicuro che il supporto dei fan ci sarà di grande aiuto".

Spies si prepara al 13º appuntamento della stagione forte del podio nel GP di casa di settimana scorsa, conquistato nonostante una partenza poco convincente che lo ha visto scivolare fino alla nona posizione.

"Mi piace questa pista e l'atmosfera che la circonda è speciale", ha affermato il pilota Yamaha Factory Racing. "La gara di Indy è andata bene; ok, non siamo partiti bene, ma siamo poi stati abili a ritrovare il ritmo e la confidenza persa. Ora si tratta di mantenere questo ritmo da domani fino a domenica".

L'ultimo a parlare è stato Loris Capirossi, che ha annunciato il proprio ritiro al termine della stagione in corso, dopo una lunga ed illustre carriera nel Campionato del Mondo che lo ha visto conquistare tre titoli, salire sul gradino più alto in 29 GP e presenziare 99 volte sul podio.

"Per me non è stata affatto una decisione facile, ma dopo 22 stagioni ho scelto di fermarmi, quindi questa sarà la mia ultima gara in Italia", ha rivelato Capirossi. "Ci ho pensato a lungo e credo questa sia la decisione giusta".

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Ven 2 Set 2011 - 10:17

Libere 1 il circuito cambia ma lui no
1 STONER C. Honda 1'34''180
2 SPIES B. Yamaha 1'34''466
3 PEDROSA D. Honda 1'34''529
4 DOVIZIOSO A. Honda 1'35''011
5 SIMONCELLI M. Honda 1'35''088
6 LORENZO J. Yamaha 1'35''142
7 BARBERA H. Ducati 1'35''480
8 BAUTISTA A. Suzuki 1'35''579
9 EDWARDS C. Yamaha 1'35''589
10 ABRAHAM K. Ducati 1'35''688
11 ROSSI V. Ducati 1'35''745
12 CRUTCHLOW C. Yamaha 1'35''950
13 HAYDEN N. Ducati 1'35''960
14 AOYAMA H. Honda 1'36''067
15 CAPIROSSI L. Ducati 1'36''513
16 DE PUNIET R. Ducati 1'36''646
17 ELIAS T. Honda 1'37''308
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Ven 2 Set 2011 - 13:41

Libere 2
1 LORENZO J. Yamaha 1'33''929
2 STONER C. Honda 1'34''005
3 PEDROSA D. Honda 1'34''205
4 SIMONCELLI M. Honda 1'34''444
5 SPIES B. Yamaha 1'34''469
6 DOVIZIOSO A. Honda 1'34''989
7 BAUTISTA A. Suzuki 1'35''023
8 BARBERA H. Ducati 1'35''111
9 AOYAMA H. Honda 1'35''282
10 EDWARDS C. Yamaha 1'35''301
11 ROSSI V. Ducati 1'35''331
12 DE PUNIET R. Ducati 1'35''418
13 HAYDEN N. Ducati 1'35''419
14 ABRAHAM K. Ducati 1'35''423
15 CRUTCHLOW C. Yamaha 1'35''622
16 CAPIROSSI L. Ducati 1'35''826
17 ELIAS T. Honda 1'36''196
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Ven 2 Set 2011 - 13:44

ecco la zampata di Lorenzo
Lo spagnolo scende sotto all'1'34" e si mette dietro Stoner di pochi millesimi

Il campione del mondo sembra aver finalmente ritrovato il feeling con la sua Yamaha M1 ed è stato l'unico pilota capace di scendere sotto al muro dell'1'34", anche se Casey Stoner è rimasto al di sopra di questa soglia per appena 5 millesimi. Nei minuti conclusivi il leader del mondiale ha infatti sfoderato una grande sequenza di giri, fermandosi ad un soffio dalla prestazione del suo principale antagonista.

Proprio come questa mattina, Dani Pedrosa si è confermato in terza posizione, a poco meno di tre decimi. Dal quarto in giù invece pagano tutti oltre mezzo secondo, con Marco Simoncelli e Ben Spies che hanno terminato il turno separati da pochi millesimi. L'americano della Yamaha però non è riuscito neanche a ripetere la sua performance di stamattina.

Decisamente attardato Andrea Dovizioso: solo ieri il pilota della Honda ci aveva confidato di puntare alla vittoria qui a Misano, ma oggi non è riuscito ad esprimersi al meglio, vedendosi rifilare oltre un secondo da Lorenzo.

Interessante poi il settimo tempo di Alvaro Bautista, con una Suzuki che ormai pare costantemente in grado di stare davanti alle Ducati. E tutto questo nonostante il pilota spagnolo sia stato costretto ad abbandonare una delle sue due moto in pista per un problema tecnico.

La prima delle Desmosedici è nuovamente quella di Hector Barbera, che quindi si conferma particolarmente a suo agio sul tracciato romagnolo e fissa l'ottavo tempo. Undicesimo invece Valentino Rossi, risalito proprio sotto alla bandiera a scacchi dopo essere rimasto a lungo addirittura in 15esima piazza.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Sab 3 Set 2011 - 7:25

Rossi, frecciata alla Ducati
"La D16 a Stoner? Io proverei la Honda"

Valentino Rossi non è soddisfatto della prima giornata di prove libere a Misano. "Abbiamo fatto modifiche di setting che davanti mi andava larga, e con le gomme dure siamo lenti. Dobbiamo migliorare sul feeling all'anteriore", ha detto. Il Dottore replica poi col sorriso all'ingegner Preziosi, che ha dichiarato che vorrebbe fare provare questa Ducati a Stoner: "Anche io sarei contento se Stoner la provasse, poi però vorrei provare la Honda".


Ad onor del vero, nel secondo turno del GP di San Marino, Rossi non è sembrato particolarmente efficace tra le curve del "Santamonica". L'ingresso, apparentemente più lento degli avversari, sembra confermare le difficoltà del numero 46. Valentino spiega: "Siamo abbastanza a posto alla fine. Uno-due giri, prima della bandiera, andavamo un po' meglio, ma con la gomma dura siamo lenti. Dobbiamo provare con la morbida e risolvere i problemi di feeling sul davanti. Dobbiamo fare meglio.

Rossi non è particolarmente fiduciso per il weekend: "Abbiamo anche modificato qualcos'altro, proprio sul setting davanti, perché la moto mi andava larga. Però non è solo un problema di gomma... Fortunatamente alla fine del turno sono riuscito a fare due o tre buoni giri e a recuperare qualche posizione. Sabato dovremo levare almeno mezzo secondo, cercando anche di migliorare il feeling con l'anteriore in frenata. Manterremo il setting di base di Brno e Laguna su una moto e, sulla seconda, verificheremo una configurazione diversa".


MATTEO CAPPELLA


Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Sab 3 Set 2011 - 10:58

Libere 3
1 STONER C. Honda 1'33''567
2 PEDROSA D. Honda 1'33''666
3 LORENZO J. Yamaha 1'33''890
4 SPIES B. Yamaha 1'34''285
5 EDWARDS C. Yamaha 1'34''321
6 DOVIZIOSO A. Honda 1'34''420
7 SIMONCELLI M. Honda 1'34''606
8 BARBERA H. Ducati 1'34''659
9 CRUTCHLOW C. Yamaha 1'34''797
10 HAYDEN N. Ducati 1'34''919
11 BAUTISTA A. Suzuki 1'34''924
12 ROSSI V. Ducati 1'34''933
13 DE PUNIET R. Ducati 1'35''063
14 ABRAHAM K. Ducati 1'35''321
15 AOYAMA H. Honda 1'35''357
16 CAPIROSSI L. Ducati 1'35''580
17 ELIAS T. Honda 1'36''347
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Sab 3 Set 2011 - 13:14

Risultati Qualifiche
1 27 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 274,0 1'33.138
2 1 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 271,7 1'33.258
3 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 276,6 1'33.318
4 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 269,6 1'33.947
5 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 267,9 1'33.990
6 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 273,8 1'34.026
7 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 266,4 1'34.054
8 19 Alvaro BAUTISTA SPA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 274,6 1'34.360
9 8 Hector BARBERA SPA Mapfre Aspar Team MotoGP Ducati 274,7 1'34.592
10 7 Hiroshi AOYAMA JPN San Carlo Honda Gresini Honda 274,8 1'34.637
11 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 271,2 1'34.676
12 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati 273,3 1'34.727
13 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 267,7 1'34.791
14 14 Randy DE PUNIET FRA Pramac Racing Team Ducati 268,9 1'34.870
15 69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 271,8 1'34.955 5
16 65 Loris CAPIROSSI ITA Pramac Racing Team Ducati 270,7 1'35.502
17 24 Toni ELIAS SPA LCR Honda MotoGP Honda 272,6 1'36.167
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Sab 3 Set 2011 - 13:40

Stoner beffa Lorenzo
Completa la prima fila Pedrosa davanti a Spies, Simoncelli e Dovizioso. Rossi è soltanto 11.

Casey Stoner conquista l'ottava pole stagionale con la Honda HRC a Misano ed è la trentesima in carriera. L'australiano con la RC212 V sigla un tempone di 1'33"138 che è ben sotto al record della pista.

Stoner però non è riuscito a fare la grande differenza al Santa Monica: Jorge Lorenzo, infatti, con la Yamaha M1 è solo a 0"120 dal poleman che mantiene un certo margine nel terzo settore della pista. Il maiorchino, comunque, è soddidfatto della prestazione della sua moto e promette di dare battaglia domani in gara.

La prima fila è completata da Dani Pedrosa con la seconda Honda HRC e anche "Camomillo" è appena a 0"180 dalla posizione di vertice. Il Gp di San Marino, stando ai tempi di oggi, sembra una questione riservata a questi tre, dal momento che il quarto, Ben Spies con la seconda Yamaha ufficiale si piazza a oltre 8 decimi da Stoner.

Bellissimo il colpo di reni finale con cui Marco Simoncelli sulla Honda del team Gresini è riuscito a scavalcare Andrea Dovizioso nella lotta per la quinta posizione. Dovi resta più indietro di appena 36 millesimi, un'inezia, ma dal romagnolo, che si candidava per il successo in casa, ci si aspettava una qualifica più aggressiva.

Colin Edwards sulla Yamaha del team Tech contiene sotto il secondo il distacco da Stoner e si guadagna una buona settima posizione, mentre Alvaro Bautista conferma la crescita della Suzuki con l'ottavo tempo che lo conferma in terza fila.

La prima Ducati è quella di Hector Barbera, ma è una Gp11 privata che sta davanti a quella ufficiale di Valentino Rossi costretto all'undicesima posizione e solo nel finale il Dottore è riuscito ad avere la meglio sull'altra Rossa di Karel Abraham.

Cal Crutchlow ha rimediato l'ennesima scivolata con la seconda Yamaha del Tech3 ed è 13. in griglia. Poche soddisfazioni per Loris Capirossi sedicesimo e penultimo con la Ducati Pramac, nella gara in cui Capirex ha annunciato il suo ritiro dalla Moto Gp che avverrà a fine stagione

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Dom 4 Set 2011 - 13:29

Capolavoro di Lorenzo che precede quattro Honda
Un calo fisico di Stoner gli costa il secondo posto che va a Pedrosa. Valentino entusiasma nei primi giri

Jorge Lorenzo non si arrende e tiene aperto il camponato. Lo spagnolo con la Yamaha M1 vince dominando il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini. E' andato in testa al via e non ha mai ceduto il comando della gara, portando a casa la 17. vittoria nella serie regina del Motomondiale.

"Sono molto contento di aver vinto la seconda gara in Italia - ha detto Lorenzo - dopo il Mugello questo successo di Misano dà alla stagione un nuovo pepe. Ringrazio la squadra per averni rimesso in corsa per il titolo...".

Il maiorchino ha dato un chiaro segnale a Casey Stoner che la partita iridata non è affatto conclusa quando mancano ancora cinque appuntamenti alla conclusione. L'australiano, che è scattato dalla pole, non è mai parso in grado di sfidare la Yamaha M1 di Jorge: il leader del mondiale ci ha provato a tenere il passo del capofila all'inizio della corsa quando c'erano alcune gocce di pioggia (che poi non si è mai vista), ma poco oltre metà gara è stato costretto a ridurre il passo, lasciando lo spazio a Dani Pedrosa per portare un attacco spettacoloso al capo squadra della HRC.

Dani Pedrosa è arrivato a 7"299 dal maiorchino: tanti, troppi per sperare di metterlo in crisi, tanto più che Stoner ha mollato proprio nel finale, chiudendo a 11"967. Ci si aspettava che il "canguro" avesse avuto qualche problema tecnico e, invece, Casey ha freddato l'uditorio...

"Sono contento di essere arrivato sul podio per come è andata la seconda parte della gara - ammette Stoner - la moto andava bene, mentre sono io che mi sono sentito stanco e non ero in grado di reagire. Forse ho risentito dello sforzo delle ultime gare molto ravvicinate".

Questa ammissione dell'australiano apre uno squarcio importante sul futuro del campionato e fa bene Lorenzo ad alimentare delle ambizioni ora che ha guadagnato 9 punti dei 44 che aveva di distacco da Stoner.

Il bello di Misano è che una sola Yamaha M1 è riuscita a mettere in fila le quattro Honda ufficiali. Marco Simoncelli si è dovuto accontentare del quarto posto, ma è stato autore di uno splendido duello con Andrea Dovizioso che ha animato lo show degli ultimi giri con una serie di sorpassi da brivido.

Ci ha provato Ben Spies ad inserirsi nella contesa, ma l'americano con un lungo di troppo ha dovuto arrendersi alla sesta piazza. Ben con la seconda M1 ha un po' deluso le aspettative se si considera che il compagno di squadra ha vinto alla grande.

Valentino Rossi con la Ducati si è classifcato settimo: il risultato non è granché, ma la gara ci ha confermato che la motivazione del Dottore è intatta. Nei primi giri, con una Ducati tecnicamente inferiore, ha saputo tenere il passo dei big, sfruttando una partenza magistrale e le condizioni atipiche della pista visto che stava scendendo qualche goccia di pioggia.

Quando le condizioni meteo si sono normalizzate, Rossi non ha potuto che arrendersi all'oggettività della situazione e alla fine si è preso 23" da Lorenzo. La Ducati, comunque, ha avuto la conferma che dispone di un campione integro nella voglia e nella motivazione.

Il pilota di Tavullia è stato bravo ad evitare un contatto con Simoncelli, dopo la dura entrata con cui Marco con la Honda Gresini lo ha infilato con un sorpasso da brivido: Rossi ha rialzato in fretta la sua Gp11.1, altrimenti i due avrebbero potuto finire stesi sull'asfalto.

Alvaro Bautista non è certo passato inosservato con la sua Suzuki tutta cromata: la moto giapponese, infatti, ha cambiato colore apposta per la gara, rinunciando al più tradizionale blu: lo spagnolo si è accontentato dell'ottavo posto ma non poteva pretendere di più.

Mesto il ritiro di Loris Capirossi con la Ducati Pramac: Capirex si è arreso, quasi fosse un anticipo di fine carriera...

di Franco Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Dom 4 Set 2011 - 13:32

Ordine d'Arrivo
1 1 Jorge LORENZO SPA Yamaha Factory Racing Yamaha 160,6 44'11.877
2 26 Dani PEDROSA SPA Repsol Honda Team Honda 160,2 +7.299
3 27 Casey STONER AUS Repsol Honda Team Honda 159,9 +11.967
4 58 Marco SIMONCELLI ITA San Carlo Honda Gresini Honda 159,6 +17.353
5 4 Andrea DOVIZIOSO ITA Repsol Honda Team Honda 159,6 +17.390
6 11 Ben SPIES USA Yamaha Factory Racing Yamaha 159,5 +18.092
7 46 Valentino ROSSI ITA Ducati Team Ducati 159,2 +23.703
8 19 Alvaro BAUTISTA SPA Rizla Suzuki MotoGP Suzuki 158,8 +30.678
9 8 Hector BARBERA SPA Mapfre Aspar Team MotoGP Ducati 158,4 +37.502
10 35 Cal CRUTCHLOW GBR Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 158,4 +37.720
11 7 Hiroshi AOYAMA JPN San Carlo Honda Gresini Honda 158,3 +39.548
12 17 Karel ABRAHAM CZE Cardion AB Motoracing Ducati 158,2 +40.506
13 5 Colin EDWARDS USA Monster Yamaha Tech 3 Yamaha 157,5 +53.349
14 14 Randy DE PUNIET FRA Pramac Racing Team Ducati 156,9 +1'02.366
15 24 Toni ELIAS SPA LCR Honda MotoGP Honda 155,9 +1'20.156
Non classificato
65 Loris CAPIROSSI ITA Pramac Racing Team Ducati 132,0 20 Giri
69 Nicky HAYDEN USA Ducati Team Ducati 151,4 26 Giri
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Lun 5 Set 2011 - 6:19

Dovizioso lento per un problema di consumo
Andrea ha dovuto ridurre la potenza del motore: non è soddisfatto del quinto posto

Andrea Dovizioso è deluso: era arrivato a Misano con la voglia di lottare per vincere e se ne torna a casa (abita poco lontano dal circuito di Santa Monica) con un quinto posto che gli lascia l'amaro in bocca. Il pilota romagnolo non è certo il tipo di nascondere le sue responsabilità: “Questa mattina abbiamo scoperto nel warm up che eravamo fuori con i consumi – ammette Dovi – per completare la distanza del Gp siamo stati costretti a ridurre sensibilemente la potenza del motore. E si è visto: di solito Simoncelli fa fatica a starmi attaccato in accelerazione, mentre questa volta era più veloce di me nonostante la sua stazza lo penalizzi”.

La Honda HRC n.4 non è mai stato in lizza per le posizioni importanti della classifica: “Ho sofferto dal primo giorno di prove libere. La differenza nei consumi emerge a seconda di come si fa la messa a punto di alcune soluzioni elettroniche come il freno motore o il traction control. E' la prima volta nella stagione che vado in crisi con i consumi, per cui non eravamo preparati ad affrontare questo problema”.

Avete dovuto rinunciare a molti cavalli?
“Si, questa volta erano davvero troppi!”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Lun 5 Set 2011 - 6:21

Stoner: solo un episodio o l'inizio di una crisi?
L'australiano accusa la stanchezza di Indy e Lorenzo ne approfitta, mentre Valentino dimostra che c'è

Cosa succede a Casey Stoner? L'australiano con una calma olimpica ha ammesso di essere molto stanco. Non aveva le forze fisiche e mentali per lottare alla pari con Jorge Lorenzo e la sua Yamaha M1 che è parsa essere imprendibile a Misano. Il Gp di San Marino e della Riviera di Rimini doveva essere la gara che “consacrava” il mondiale dell'australiano e, invece, Casey si è sciolto a sorpresa come la neve al sole.

La pole position del sabato è stato uno specchietto per le allodole, una illusione per gli uomini della Honda e, forse, in cuor suo Stoner deve anche aver sperato che le goccioline di pioggia che hanno reso imprevedibile la partenza, diventassero uno scroscio vero e proprio per rimescolare le carte del mazzo. A Misano Casey non ha pescato il jolly, ma anzi ha beccato la sua prima giornata storta di una stagione da incorniciare: se si esclude il filotto causato da Rossi a Jerez, il ruolino è di sette vittorie, un secondo posto e quattro terzi, compreso quello odierno.

E mentre Jorge Lorenzo se ne andava solitario verso una splendida vittoria numero 17, Dani Pedrosa ha affondato la lama, piazzando la sua Honda RC212 V davanti a quella del leader del campionato. Lo spagnolo, per quanto poco soddisfatto della sua moto per le modifiche apportate nel warm up, ha messo le ruote davanti al capitano. In HRC non potevano sperare in un gioco di squadra perché il passo di Casey era troppo inferiore a quello dello spagnolo.

E allora torniamo alla domanda di partenza? Cosa accade a Stoner? Si tratta solo della fatica accumulata con la disputa di due Gran Premi in sette giorni? L'australiano si è lamentato di non aver smaltito le fatiche di Indianapolis e l'accumulo di tossine l'ha pagato in gara, mentre si era “nascosto” molto bene in qualifica, centrando addirittura l'ottava pole del 2011.

Casey non ne ha fatto mistero, poteva accampare qualsiasi scusa tecnica e tutti gli avrebbero creduto, ma lui è un istintivo e ai microfoni della televisione ha voluto essere sincero. Ha ammesso una debolezza. Era stanco, scarico per lottare alla pari con Lorenzo. Per qualcuno è stato un segno di forza, ma altri hanno visto in Stoner lo sguardo del pilota che due anni fa alla Ducati aveva perso la... bussola ed era entrato in una profonda crisi prima fisica e poi anche psicologica.

I tifosi dell'australiano temevano l'arrivo dell'estate e del caldo e, invece, Casey ha dato il meglio di sé proprio nella fase più torrida dell'estate infilando una tripletta di successi che aveva annichilito le speranze di Jorge Lorenzo: Laguna Seca, Brno e Indianapolis. Sembrava avesse tolto il fiato al campione del mondo in carica e da Misano poteva arrivare il colpo del ko (ovviamente non la matematica) per spingere il maiorchino a lavorare di più in funzione del 2012 e lasciando da parte le residue speranze di puntare al titolo.

Ora è Jorge Lorenzo che si sente forte, fortissimo e i 35 punti che lo separano da Stoner non lo spaventano. Nel prossimo appuntamento in Aragona l'iberico potrà giocare il fattore campo per cercare di intimidire il leader della Moto Gp e solo lì capiremo se Misano è stato un episodio isolato per Casey o se la sua granitica superiorità rischia di sfarinarsi all'inizio della fase decisiva della stagione.

Nel giorno della fragilità di Stoner è riemersa la prepotente personalità di Valentino Rossi. Il suo settimo posto è l'espressione finale del valore attuale della Ducati Desmosedici che gli viene messa a disposizione, ma il Dottore, una volta tanto, ha fatto valere quel valore aggiunto che i tifosi si aspettano dalle sue prestazioni.

Se i colleghi hanno affrontato i primi giri di gara in modo guardingo, quando non si capiva se le poche gocce d'acqua sarebbero diventate uno scroscio di pioggia, Valentino ha cercato di spremere subito la Ducati per stare attaccato al gruppetto dei migliori, dopo una partenza perfetta. Ha ripetuto tempi di valore assoluto, ha lottato gomito a gomito con Simoncelli, Dovizioso e Spies e solo poi, quando le condizioni dell'asfalto sono tornate ad essere asciutte, si è arreso alla “normalità”. Misano ci restituisce il campione di Tavullia con la voglia di lottare: sarà che la Ducati è pronta a sfornare il telaio in alluminio nei test al Mugello, sta di fatto che anche gli uomini di Borgo Panigale hanno avuto la conferma che l'asso marchigiano non ha riposto le sue ambizioni.

Il Gp di San Marino, insomma, potrebbe essere stato un nodo cruciale nel futuro della Moto Gp che è ancora tutto da scrivere e gli effetti di questa domenica potrebbero riverberarsi non solo nella classifica di campionato 2011, ma avere delle ripercussioni importanti anche sul 2012...

di Franco Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Lun 5 Set 2011 - 6:23

Valentino: "Una delle gare più belle dell'anno"
Rossi va oltre le sue aspettative, ma non riesce a fare meglio del settimo posto

Il Gran Premio di San Marino e della Riviera di Rimini, a Misano, è stato positivo sotto diversi aspetti per Valentino Rossi che, dopo una modifica alla moto durante il warm-up, in gara è scattato benissimo al semaforo e ha poi mantenuto un ritmo veloce per buona parte dei 28 giri, divertendosi a lottare con Spies, Dovizioso e Simoncelli davanti al pubblico di casa.

Nel finale il suo ritmo è un po’ calato ma il lavoro fatto con la sua squadra e gli assetti base trovati per la gara sono promettenti per il prossimo appuntamento di Aragon tra due domeniche.

Nicky Hayden invece, dopo un ottimo warm-up e un’altrettanto valida partenza, è scivolato all’uscita della curva 15 nel corso del terzo giro, e non ha potuto riprendere la pista.

Valentino Rossi: “Sono piuttosto contento perché non ci aspettavamo di andare così bene. Non credevo di riuscire a stare con il secondo gruppetto, che al momento è il nostro obiettivo, e invece per metà gara ce l’abbiamo fatta. Senza poter attaccare come vorremmo, ma comunque lì. Dalla quarta fila sono partito fortissimo, ho fatto le prime tre curve un po’ “da matto” perché c’era qualche goccia di pioggia, ma era una cosa da fare. Poi è stato bello, sono stato lì un po’ con “Sic” e “Dovi” e poi arrivato anche Spies e abbiamo mantenuto un bel passo. Questa mattina abbiamo fatto una modifica valida sul davanti, che se avessimo fatto ieri probabilmente ci avrebbe permesso di partire da una posizione migliore, ma comunque ne è venuta fuori una delle gare più belle per quest’anno, anche se non dimentichiamo che parliamo sempre di un settimo posto. Comunque, ho guidato bene e in generale siamo abbastanza soddisfatti mentre aspettiamo di fare i passi in avanti che servono”.

Nicky Hayden: “E’ stata ovviamente una gara deludente. La squadra ha lavorato molto bene facendo un paio di modifiche dopo le qualifiche che mi hanno permesso, questa mattina, di girare due decimi più forte di ieri, con costanza. Ho pensato che in gara avrei avuto delle buone chance considerando anche che all’inizio è caduta qualche goccia di pioggia, una condizione in cui solitamente ci troviamo bene. Tutto ok anche in partenza, ho recuperato diverse posizioni, mi sentivo bene. Poi, all’uscita della curva 15, “bam”, mi sono trovato in terra. Guardando i dati non abbiamo capito bene perché sono caduto. Non stavamo tirando al massimo, a causa di quelle due gocce di pioggia, e può essere che la parte sinistra della gomma fosse fredda. Oppure è stato un mio errore. Questa pista sotto il profilo della sfortuna è la peggiore del calendario per me. Speriamo che ad Aragon le cose vadano in maniera opposta”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Lun 5 Set 2011 - 6:25

Simoncelli ha sbagliato mappatura alla partenza
Un peccato per "SuperSic" che ha decisamente animato il finale di gara

Marco Simoncelli è uscito oggi vincitore da un emozionante duello con il connazionale Andrea Dovizioso e l’americano Ben Spies a Misano. Nonostante lo spettacolo offerto al suo pubblico, l’italiano non nasconde l’insoddisfazione per una partenza incerta e un possibile podio mancato.

Qualche errore di troppo per Hiroshi Aoyama, che non riesce ad andare oltre l’11° posto. Per il giapponese c’è comunque la parziale soddisfazione di aver ritrovato fiducia in se stesso e nella moto.

Marco Simoncelli: “Arrivare sul podio chiaramente da più soddisfazione, però questo quarto posto è stato ugualmente bello perché la gara è stata dura con un avvincente finale. Purtroppo al via ho commesso l’errore di non aver predisposto la mappa giusta per la partenza ed ho perso il treno dei primi tre altrimenti, forse, potevo stare un po’ con loro. Ho dovuto recuperare terreno e sono risalito al quarto posto che ho difeso con i denti fino alla fine ingaggiando una bellissima battaglia con Dovizioso e Spies nell’ultimo giro. Avevo mantenuto la quarta posizione per 23 giri e non potevo farmi superare da entrambi proprio nel finale. È stato bello, mi sono divertito e credo di aver regalato emozioni ai miei tifosi, se lo meritano perché mi sono sempre stati vicini anche nei momenti difficili”.

Hiroshi Aoyama: “È stata una gara molto dura e sembrava di essere in Malesia per il gran caldo. Non sono felicissimo ma sono contento di aver fatto segnare costantemente dei buoni tempi durante la gara che mi danno fiducia per il futuro. Purtroppo all’undicesimo giro ho fatto un errore che mi ha fatto perdere terreno. Penso di aver fatto un altro positivo fine settimana che mi aiuterà ad affrontare al meglio il finale di stagione”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Lun 5 Set 2011 - 6:27

Lorenzo applaude una vittoria fondamentale
Lo spagnolo pensa che quella di oggi sia stata una delle gare più belle della sua carriera

Oggi, sul circuito di Misano, Jorge Lorenzo è tornato alla vittoria dopo aver disputato una gara da manuale.

Il Campione del Mondo in carica è partito subito al massimo, ponendosi al comando della classe dopo solo una curva. Stoner ha provato a mettergli pressione, ma lo spagnolo di tutta risposta ha aumentato il proprio passo gara facendo segnare tempi sempre più bassi ed abbattendo il record del circuito fatto segnare lo scorso anno da Pedrosa. Lorenzo ha quindi superato il traguardo di Misano con un distacco sul secondo classificato, che è proprio lo spagnolo, di 7"299.

Ben Spies si è dovuto confrontare con il caldo torrido e l'elevato tasso di umidità. Partito in maniera poco brillante, il texano è scivolato in settima posizione per poi riprendersi superando l'italiano Valentino Rossi. L'attenzione si è poi spostata su altri due piloti italiani, Dovizioso e Simoncelli, ma nonostante i tempi rapidi e i decimi guadagnati, i due non gli hanno lasciato altra possibilità all'americano che quella di concludere con la sesta posizione.

Jorge Lorenzo: "Oggi è stata una giornata incredibile. Sono soddisfatto della gara, e la cosa fondamentale è l'aver ridotto il distacco da Casey. Voglio dedicare la vittoria a Wayne e alla mia squadra, sempre pronta ad ascoltarmi e a lavorare sodo. Ora ci sono due settimane prima dell'appuntamento di Aragon, dove spero di far bene davanti al mio pubblico. Domani salirò di nuovo in sella alla 1000: sono contento di aver l’opportunità di aumentare la confidenza con la mia prossima moto. Quella di oggi è sicuramente una delle più belle giornate della mia carriera!".

Ben Spies: “Siamo partiti con il set-up giusto, ma non ci sono stati poi grossi cambiamenti lungo il weekend. Mancava il feeling adatto con l’anteriore, e così abbiamo provato qualcosa di nuovo nel warm up di questa mattina: un disastro. Abbiamo quindi cambiato drasticamente l’anteriore della M1 poco prima della gara, ma per entrare in sintonia con la novità mi sono serviti un paio di giri. Una volta raggiunto Rossi, mi sono lanciato su Dovi e Simoncelli ma avevo ancora problemi con il grip e non sono riuscito ad avvicinarmi abbastanza per tentare un sorpasso. Voglio ringraziare la squadra per il duro lavoro svolto lungo tutto il weekend”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Lun 5 Set 2011 - 6:29

Rossi, c'è uno spiraglio di luce
"Finalmente una buona gara, non è male"

Valentino Rossi è stanco, ma soddisfatto per quanto ottenuto a Misano. "Una buona gara finalmente. Sono piuttosto contento perché non pensavo di andare così bene, con quel gruppetto che è il nostro obiettivo. Sono partito fortissimo e ho fatto le prime curve da matto, con qualche gocciolina, ma se non sfruttiamo questi momenti... Questa è la nostra posizione e fregare Bautista che è stato veloce nelle ultime gare, non è male", ha ammesso.



"Abbiamo fatto una modifica che se fatta sabato potevo partire anche più avanti. Sinceramente non me l'aspettavo", ha aggiunto. Il Dottore ha dovuto piegarsi all'amico Simoncelli, autore di un sorpasso molto deciso. Rossi ride e non le manda a dire: "Il Sic è un bastardo e deve ringraziare che adessso vado piu piano, perché se torno ad andare veloce, puntini, puntini, puntini... come sul casco. Il sorpasso comunque ci sta, perché Sic le gare le fa così con tutti. E' un peccato perché devo solo prenderle, per ora, senza poterle dare. Certo lui è aggressivo e se non ti alzi tu, si cade in due...".

Anche il main sponsor della Ducati si è detto contento del lavoro del team e del pilota, nell'ottica di auspicabili successi futuri. Tanto da definire Rossi come una Ferrari in garage, pronta a scatenarsi all'occasione giusta. Valentino ringrazia: "Mi ha fatto molto piacere, anche perché qui siamo in Italia e davanti ai miei fans. Ovviamente volevamo fare bene. E' chiaro che abbiamo dei problemi, ma sappiamo dove lavorare. La prox settimana proviamo qualcosa, ho detto a Ducati abbastanza chiaramente cosa devono fare". Intanto la gara della Riviera ha suscitato comunque tante emozioni, come l'inaspettato giro veloce di Rossi al secondo giro. Il numero 46 spiega divertito: "Nelle nostre condizioni è un gran risultato. Nel box mi hanno detto che c'è stato un boato".

I complimenti a Valentino arrivano anche dall'ingegner Filippo Preziosi, progettista Ducati: "La nostra moto è molto fisica e con questo caldo Rossi ha dovuto fare davvero un grande sforzo. Dobbiamo ringraziarlo per questo risultato. Valentino da indicazioni, molto precise, ma non ha mai indicato una soluzione. Per quello ci sono gli ingegneri che devono elaborare le sue informazioni". Quindi in merito al test di mercoledì al Mugello, Preziosi non si sbilancia: "Proveremo una moto rossa con le Bridgestone - ride, poi seriamente spiega - Sono felice di lavorare per un'azienda che lascia al progettista la libertà delle scelte tecniche. Inoltre abbiamo un grande pilota che può darci tutte le indicazioni utili. Quello che andremo a fare per il prossimo campionato non lo sappiamo neanche noi. Abbiamo diverse soluzioni ciclistiche e le metteremo a confronto. Io per primo sono ducatista, ma credo che seguire nuove strade sia importante per trasferire poi l'esperienza delle corse sulle moto stradali. Facendo crescere la tradizione, ma guardando al futuro".

Quindi sulla Ducati del 2012 bisognerà fare qualcosa di rivoluzionario? "Quando bisogna disegnare qualcosa di nuovo bisogna darsi dei targhet e fare degli esperimenti. Intanto guardiamo al presente. In gara non abbiamo avuto i problemi di cambio di Indianapoli. E' imporante e stiamo lavorando in modo che ogni pilota, con il suo stile, non abbia problemi in sella alle Ducati. Prima di tutto garantendo l'affidabilità con la cambiata. La sfida della nuova moto è molto difficile, ma prima dobbiamo provare i nuovi pezzi e solo allora capiremo la strada da intraprendere. Valentino è un animale in gabbia. Quando apriremo la gabbia non consiglio a nessuno di stargli vicino".

MATTEO CAPPELLA
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   Lun 5 Set 2011 - 6:31

Stoner: "Frenato dalla fatica"
"Contento di aver finito sul podio"

Ha dovuto accontentarsi del terzo posto, Casey Stoner, che prova a vedere il bicchiere mezzo pieno. "Devo dire che sono contento di essere arrivato sul podio. Nella prima parte non volevo spingere, perché non ero sicuro del grip, ma poi ho cominciato a fare dei giri veloci e ho visto che teneva. Purtroppo però ho iniziato a faticare molto, per il caldo, ma anche perché dopo queste tre corse di fila, Brno-Indy-Misano", ha detto l'australiano.

"In questi giorni ho dormito male e la stanchezza si è fatta sentire per tutto il weekend. Siamo contenti di come stiamo lavorando e ringrazio il team. Lorenzo non ha fatto errori, ma non penso al campionato. Guardiamo come va gara per gara, e da Aragon dovremo continuare a fare bene. Comunque faccio i complimenti a Jorge, che ha fatto una gran gara e si è meritato la vittoria", ha aggiunto.

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011   

Tornare in alto Andare in basso
 
GP San Marino - Misano Adriatico MotoGP 04 Settembre 2011
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» sett.2011 - Croazia
» Turchino Faiallo Sassello e Varazze (10/4/10)
» due anni di galera per Byron Moreno
» storia consumi Iron 883 da settembre 2011 a oggi.
» faaker see 6-11 settembre 2011

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: MotoGp-
Andare verso: