Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

  GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Gio 6 Ott 2011 - 6:28

Orari e diretta TV

Venerdi 07-10-2011:
ore 3.00-4.30, F1, Prove libere 1
ore 7.00-8.30, F1, Prove libere 2

Sabato 08-10-2011:
ore 4.00-5.00, F1, Prove libere 3
ore 7.00, F1, Qualifiche, Rai Due (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta

Domenica 09-10-2011:
ore 8.00, F1, Gara, Rai Uno (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta


Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Gio 6 Ott 2011 - 6:31

___
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Ven 7 Ott 2011 - 6:03

Libere 1
1. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'33"634 20
2. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'33"725 +0"091 18
3. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'34"090 +0"456 22
4. Fernando Alonso - Ferrari - 1'34"372 +0"738 24
5. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'34"426 +0"792 25
6. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'34"937 +1"303 23
7. Felipe Massa - Ferrari - 1'35"585 +1"951 27
8. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'35"590 +1"956 25
9. Michael Schumacher - Mercedes - 1'36"033 +2"399 22
10. Vitaly Petrov - Lotus Renault - 1'36"370 +2"736 18
11. Bruno Senna - Lotus Renault - 1'36"487 +2"853 18
12. Nico Hulkenberg - Force India-Mercedes - 1'36"700 +3"066 21
13. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'36"948 +3"314 24
14. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'36"949 +3"315 22
15. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - 1'37"103 +3"469 29
16. Nico Rosberg - Mercedes - 1'38"197 +4"563 18
17. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'38"331 +4"697 11
18. Pastor Maldonado - Williams-Cosworth - 1'38"446 +4"812 8
19. Jarno Trulli - Team Lotus-Renault - 1'39"168 +5"534 10
20. Karun Chandhok - Team Lotus-Renault - 1'39"946 +6"312 22
21. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'40"872 +7"238 13
22. Jerome D'Ambrosio - Virgin-Cosworth - 1'41"019 +7"385 24
23. Daniel Ricciardo - HRT-Cosworth - 1'41"106 +7"472 25
24. Narain Karthikeyan - HRT-Cosworth - 1'41"775 +8"141 25

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Ven 7 Ott 2011 - 6:04

Vettel sbatte, le McLaren volano
Doppietta per le MP4-26 con Button davanti ad Hamilton, seguono il tedesco e Alonso

Sebastian Vettel ha iniziato con un errore il weekend che molto probabilmente gli consegnerà il suo secondo titolo di campione del mondo di Formula 1 consecutivo: quando mancavano pochi minuti al termine della prima sessione di prove libere, il pilota della Red Bull è infatti finito contro le protezioni della curva 9 di Suzuka.

Il tedesco è stato vittima del "classico" incidente a cui si assiste al Gp del Giappone, andando largo nell'uscita della curva 8, perdendo quindi il controllo della sua RB7 e non potendo fare nulla per evitare l'impatto con le protezioni. Nonostante questo errore comunque il leader iridato ha chiuso il turno con il terzo tempo.

Ad approfittarne sono state le due McLaren, con il fresco di rinnovo Jenson Button che ha fatto segnare il miglior tempo in 1'33"634, tenendo dietro di soli 91 millesimi la MP4-26 gemella di Lewis Hamilton. Segue poi appunto Vettel, ma a quasi mezzo secondo, con tutti gli altri più staccati.

Fernando Alonso ha spinto la sua Ferrari 150° Italia fino al quarto tempo, riuscendo a tenersi dietro l'altra Red Bull di Mark Webber, ma alla fine ha accusato un ritardo di oltre sette decimi nei confronti di Button. Con la seconda rossa invece Felipe Massa si è dovuto accontentare della settima piazza, beccando però oltre un secondo nel confronto con il compagno di squadra.

La vera rivelazione della sessione però è rappresentata senza dubbio dalle due Toro Rosso: le monoposto di Faenza hanno sfoderato una grande prestazione, andando ad occupare rispettivamente la sesta e l'ottava posizione con Jaime Alguersuari e Sebastien Buemi. Completano la top ten Michael Schumacher e Vitaly Petrov.


Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Ven 7 Ott 2011 - 7:12

Libere 2
1 BUTTON J. McLaren 1'31''901
2 ALONSO F. Ferrari 1'32''075
3 VETTEL S. Red Bull 1'32''095
4 WEBBER M. Red Bull 1'32''147
5 MASSA F. Ferrari 1'32''448
6 SCHUMACHER M. Mercedes GP 1'32''710
7 ROSBERG N. Mercedes GP 1'32''982
8 HAMILTON L. McLaren 1'33''245
9 PETROV V. Renault 1'33''446
10 BUEMI S. Toro Rosso 1'33''681
11 ALGUERSUARI J. Toro Rosso 1'33''705
12 SUTIL A. Force India 1'33''790
13 PEREZ S. Sauber 1'34''393
14 SENNA B. Renault 1'34''557
15 DI RESTA P. Force India 1'34''601
16 KOBAYASHI K. Sauber 1'36''038
17 KOVALAINEN H. Lotus F1 1'36''225
18 BARRICHELLO R. Williams 1'37''123
19 GLOCK T. Marussia Virgin 1'37''440
20 D'AMBROSIO J. Marussia Virgin 1'38''093
21 MALDONADO P. Williams 1'38''387
22 RICCIARDO D. HRT 1'38''763
23 TRULLI J. Lotus F1 1'39''800
24 LIUZZI V. HRT 1'42''480
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Ven 7 Ott 2011 - 7:14

Button si conferma al top
Bene anche Alonso secondo. Seguono le due Red Bull, che volano nei long run

Jenson Button si è confermato al top anche nella seconda sessione di prove libere del Gp del Giappone di Formula 1, a Suzuka. Il pilota della McLaren ha girato in 1'31"901, abbassando di circa 1"7 la prestazione realizzata nella sessione mattutina e mostrando di aver immediatamente trovato un grande feeling con la sua MP4-26.

Questa volta alle sue spalle non c'è più il compagno di squadra Lewis Hamilton, che si è dovuto accontentare dell'ottava piazza ad oltre 1"3, ma Fernando Alonso. Lo spagnolo della Ferrari ha chiuso con un ritardo di meno di due decimi, evidenziando una crescita importante delle sue prestazioni rispetto alla mattinata.

Alle sue spalle ci sono le due Red Bull con Sebastian Vettel terzo e Mark Webber quarto. Bisogna dire però che quando hanno lavorato sui long run le due RB7 sono sembrate veramente di un altro pianeta, riuscendo ad inanellare delle sequenze di giri molto importanti.

La top five è poi completata da un Felipe Massa in ascesa: il brasiliano si è avvicinato molto ai piloti che lo precedono rispetto alla prima sessione, riuscendo a chiudere con "solo" mezzo secondo di ritardo rispetto a Button. Oltre a lui solamente le due Mercedes poi sono riuscite a rimanere al di sotto del secondo di distacco in sesta e settima posizione con Michael Schumacher e Nico Rosberg.

Da segnalare la numerosa presenza di bandiere gialle che ha tormentato l'intera sessione, soprattutto nella parte finale. Un paio di uscite di strada, entrambe senza conseguenze, hanno avuto per protagonista Kamui Kobayashi. Fuori pista anche per Bruno Senna, Jarno Trulli e Pastor Maldonado.

Ad avere la peggio è stato però Rubens Barrichello, che si è reso protagonista di un brutto incidente nei pressi della curva 8, uscendo fortunatamente illeso dalla sua Williams.


Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Sab 8 Ott 2011 - 6:17

Libere 3
1 BUTTON J. McLaren 1'31''255
2 HAMILTON L. McLaren 1'31''762
3 VETTEL S. Red Bull 1'32''122
4 ALONSO F. Ferrari 1'32''279
5 WEBBER M. Red Bull 1'32''401
6 MASSA F. Ferrari 1'32''429
7 SCHUMACHER M. Mercedes GP 1'32''725
8 ROSBERG N. Mercedes GP 1'32''878
9 PETROV V. Renault 1'33''058
10 SUTIL A. Force India 1'33''424
11 BUEMI S. Toro Rosso 1'33''469
12 ALGUERSUARI J. Toro Rosso 1'33''545
13 KOBAYASHI K. Sauber 1'33''818
14 PEREZ S. Sauber 1'33''836
15 DI RESTA P. Force India 1'33''990
16 MALDONADO P. Williams 1'34''321
17 SENNA B. Renault 1'35''389
18 BARRICHELLO R. Williams 1'35''651
19 TRULLI J. Lotus F1 1'36''327
20 KOVALAINEN H. Lotus F1 1'36''912
21 D'AMBROSIO J. Marussia Virgin 1'37''938
22 GLOCK T. Marussia Virgin 1'38''011
23 RICCIARDO D. HRT 1'38''355
24 LIUZZI V. HRT 1'41''097
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Sab 8 Ott 2011 - 6:19

Prove ufficiali
1. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'30"466
2. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'30"475
3. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'30"617
4. Felipe Massa - Ferrari - 1'30"804
5. Fernando Alonso - Ferrari - 1'30"886
6. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'31"156
7. Michael Schumacher - Mercedes - senza tempo
8. Bruno Senna - Lotus Renault - senza tempo
9. Vitaly Petrov - Lotus Renault - senza tempo
10. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - senza tempo
Eliminati al termine della Q2:
11. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - 1'32"463
12. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'32"746
13. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - 1'33"079
14. Pastor Maldonado - Williams-Cosworth - 1'33"224
15. Sebastien Buemi - Toro Rosso-Ferrari - 1'33"227
16. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'33"427
17. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - senza tempo
Eliminati al termine della Q1:
18. Heikki Kovalainen - Team Lotus-Renault - 1'35"454
19. Jarno Trulli - Team Lotus-Renault - 1'35"514
20. Jerome d'Ambrosio - Virgin-Cosworth - 1'36"439
21. Timo Glock - Virgin-Cosworth - 1'36"507
22. Daniel Ricciardo - HRT-Cosworth - 1'37"846
23. Nico Rosberg - Mercedes - senza tempo
24. Vitantonio Liuzzi - HRT-Cosworth - senza tempo

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Sab 8 Ott 2011 - 6:21

Vettel firma la dodicesima pole!
Il tedesco precede di nove millesimi la coppia McLaren, Button e Hamilton. Male la Ferrari

Sempre e solo Sebastian Vettel: anche a Suzuka si è confermata la superiorità della Red Bull Racing. Il campione del mondo ha siglato il miglior tempo in 1'30"466 conquistando la dodicesima pole position della stagione (la terza di seguito a Suzuka) e la ventisettesima in carriera. Il tedesco è riuscito a sorprendere di soli 9 millesimi di secondo Jenson Button togliendo alla McLaren-Mercedes una supremazia che è stata piuttosto netta nelle prove libere. La RB7 è stata l'unica monopost con cui riusciva ad affrontare la curva 130R con l'ala mobile aperta!

Al terzo posto si inserisce Lewis Hamilton con la seconda Mp4-26: l'inglese ha dovuto abortire il secondo tentativo, rinunciando così alla lotta per il primato, per cui risulta staccato dal compagno di squadra di un paio di decimi.

La Ferrari delude le aspettative e porta Felipe Massa davanti a Fernando Alonso: il brasiliano è accreditato di un 1'30"804, mentre Alonso è arrivato lungo alla Spoon Curve nel primo tentativo ed è rientrato ai box senza tempo. Ne secondo tentativo si è dovuto accontentare del miglior tempo nel terzo settore della pista (dimostrando ancora una volta che la Rossa fa fatica a portare in temperatura le gomme).

Micheal Schumacher (Mercedes), Bruno Senna e Vitaly Petrov (Lotus-Renault) e Kamui Kobayashi (Sauber-Ferrari) non hanno chiuso un giro cronometrato per avere la libertà di scegliere le gomme con cui partire, risparmiando un treno di coperture nuove (hanno fatto solo un giro senza passare dal traguardo).

Un vizio che toglie spattacolo alle qualifiche e che va rivisto da un punto di vista regolamentare per il prossimo anno.

Q2.I piloti decidono di entrare in pista nella seconda manche con le gomme soft: il più veloce della sessione risulta Lewis Hamilton con il tempo di 1'31"139 realizzato con un eccellente prima parte di pista. Nel secondo taglio restano fuori a sorpresa le due Force India di Adrian Sutil e Paul Di resta, seguite dalle due Williams con Rubens Barrichello davanti a Maldonado e alle due Toro Rosso con Sebastien Buemi e Jaime Alguersuari. Sfortunato Sergio Perez con la Sauber-Ferrari che non è riuscito a completare nemmeno una tornata per noie all'impianto idraulico.

Q1.Colpo di scena nella prima sessione di qualifica con Nico Rosberg che non riesce a effettuare nemmeno un giro cronometrato con la Mercedes per un problema all'impianto idraulico: il tedesco sta vivendo un week end difficile sempre dietro al compagno di squadra Michael Schumacher ed è la prima volta che non entra nei top ten. Anche Vitantonio Liuzzi ha dovuto rinunciare a girare con la HRT per un problema di motore: in due giri ha fatto solo quattro giri, per cui è da vedere che i commissari sportivi gli concedano di partire in gara visto che non ha mai ottenuto un tempo migliore della tagliola del 107%. Spicca il miglior tempo di Kamui Kobayashi (Sauber-Ferrari) con 1'32"624 che è stato ottenuto con un treno di gomme morbide, mentre gli altri top driver hanno preferito girare con pneumatici medi.


omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Sab 8 Ott 2011 - 9:09

Alonso: "Ci giocheremo tutto alla partenza"
Per lo spagnolo la McLaren si è avvicinata alla Red Bull, ma domani conta la strategia con le gomme

Quarto e quinto posto sulla griglia di partenza del Gran Premio del Giappone per le due 150° Italia della Scuderia Ferrari, rispettivamente con Felipe Massa e Fernando Alonso: questo il verdetto delle qualifiche che hanno visto i primi cinque piloti racchiusi in poco più di quattro decimi. I due ferraristi hanno seguito un programma identico durante lo svolgimento della sessione: un tentativo ciascuno con le Medium in Q1, uno ciascuno con le Soft in Q2 e due, entrambi con le Soft in Q3.

Stefano Domenicali: “Prima di parlare della nostra prestazione odierna, credo sia opportuna una riflessione più generale. Ancora una volta in questa stagione abbiamo visto delle macchine – ben quattro in Q3 – rinunciare a fare un giro cronometrato. Lungi da me criticare chi ha fatto questa scelta, che è assolutamente rispettabile dal punto di vista tecnico, credo che ci sia qualcosa che non funziona nella modalità di svolgimento della qualifica e dovremmo pensarci bene per il futuro perché non penso che sia una cosa buona per gli spettatori che sono in tribuna – a proposito, qui c’è un pubblico straordinario, che ti fa sentire tantissimo la sua passione per la Formula 1 – sia per quelli che seguono la sessione davanti alla televisione. Passando al commento del nostro risultato, devo dire che è più o meno in linea con le aspettative. Sappiamo quale sia la nostra attuale situazione tecnica e dobbiamo cercare di approfittare di ogni opportunità per lottare per un piazzamento sul podio. Lo faremo con il consueto impegno, che deve sempre contraddistinguerci”.

Fernando Alonso: “Non sono molto sorpreso da questo risultato: in fondo McLaren e Red Bull sono sempre state più veloci di noi tutto il fine settimana e, almeno, siamo entrambi riusciti a piazzarci davanti a Webber. Ho fatto l’abbonamento al quinto posto quest’anno e, almeno, partirò dal lato pulito della pista. Domani mi aspetto una gara caratterizzata da un degrado importante degli pneumatici quindi, con la possibilità di avere numerosi pit-stop, la strategia giocherà un ruolo importantissimo. Speriamo di non avere gli stessi problemi avuti due settimane fa a Singapore. Cercheremo di fare le scelte migliori e di lottare per il podio, il nostro realistico obiettivo. La vittoria è certamente più lontana: come si è visto dalle qualifiche qui la McLaren sembra essere molto vicina alla Red Bull. Anche la partenza sarà un momento significativo: sia io che Felipe proveremo a mettere pressione sui nostri avversari più vicini e poi, se dovessimo guadagnare delle posizioni, proveremo a giocarci le nostre carte. Il mio primo tentativo in Q3? Stavo spingendo al massimo ma, dopo aver guardato l’analisi dei tempi, non credo che avrei potuto fare molto meglio del mio secondo tentativo”.

Felipe Massa: “E’ stata una qualifica difficile ma, almeno, siamo riusciti a metterci alle spalle una delle quattro macchine migliori. Qui non è mai semplice fare il giro perfetto e il mio ultimo tentativo è stato molto buono, anche se ho perso qualcosa nell’ultimo settore. Domani sarà importante fare una buona partenza. Ci sarà Hamilton accanto a me in griglia? Per me non fa alcuna differenza che ci sia lui o chiunque altro. La corsa si preannuncia complicata, con tante soste per cambiare gli pneumatici che qui hanno un degrado molto importante cosicché la strategia sarà fondamentale. Sarà cruciale trovare il passo giusto, in modo da essere veloci ma, nello stesso tempo, salvaguardare le gomme. I sorpassi non saranno facili, nonostante KERS e DRS: forse conterà di più l’usura degli pneumatici visto che si entra sul rettilineo principale uscendo da una chicane molto lenta. Il nostro obiettivo è il podio: partiamo dalla posizione immediatamente successiva ed è realistico sperare di raggiungerlo”.

Pat Fry: “Tutto sommato, è il risultato che ci potevamo aspettare. Sapevamo che, riuscendo a mettere insieme il miglior pacchetto possibile e spremendone fuori il massimo potevamo pensare di ridurre il distacco dalla pole position rispetto alle ultime gare: così è stato, anche se ciò non cambia certo i rapporti di forze in campo. Felipe ha fatto una bella qualifica, soprattutto in Q3: speriamo davvero che ora possa avere una gara per una volta normale, dopo tutti i problemi che gli sono capitati in quest’ultimo periodo. Domani sarà una gara molto impegnativa, soprattutto per gli pneumatici che, tradizionalmente su questo circuito, sono messi a dura prova. Diventerà quindi cruciale scegliere la strategia migliore, azzeccare il momento giusto per il cambio gomme e, soprattutto, non commettere errori. Abbiamo il dovere di lottare fino all’ultimo per gli obiettivi che sono rimasti in questo campionato e non lasceremo nulla d’intentato. Nello stesso tempo, dobbiamo usare queste giornate in pista che ci mancano fino alla fine della stagione per apprendere quante più cose possibili che possano esserci utili per il prossimo anno”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Sab 8 Ott 2011 - 9:10

Liuzzi e Rosberg ammessi al via del Gp
I due piloti non hanno conseguito alcun tempo cronometrato nella sessione delle qualifiche

Nico Rosberg e Vitantonio Liuzzi sono stati ammessi al via del Gp del Giappone su autorizzazione del collegio dei commissari sportivi della FIA. I due piloti, infatti, nella Q1 delle qualifiche non sono riusciti a completare nemmeno un giro cronometrato, per cui a norma della regola che impone a tutti i piloti di girare in un tempo inferiore al 107% del più veloce nella prima manche, avrebbero dovuto saltare la gara di Suzuka.

Il pilota della Mercedes ha fatto solo un giro di installazione per un problema idraulico: il tedesco sarà in griglia al 23. posto dello schieramento di partenza, mentre Liuzzi sarà 24. e ultimo: l'italiano ha accusato il cedimento del motore Cosworth sulla sua HRT, proseguendo

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Dom 9 Ott 2011 - 8:22

Ordine d'Arrivo
1. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 53 giri
2. Fernando Alonso - Ferrari - +1"1
3. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - +2"0
4. Mark Webber - Red Bull-Renault - +8"0
5. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - +24"2
6. Michael Schumacher - Mercedes - +27"1
7. Felipe Massa - Ferrari - +28"2
8. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - +39"3
9. Vitaly Petrov - Lotus Renault - +42"6
10. Nico Rosberg - Mercedes - +44"3
11. Adrian Sutil - Force India-Mercedes - +54"4
12. Paul di Resta - Force India-Mercedes - +1'02"3
13. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - +1'03"7
14. Pastor Maldonado - Williams-Cosworth - +1'04"1
15. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - +1'06"6
16. Bruno Senna - Lotus Renault - +1'12"6
17. Rubens Barrichello - Williams-Cosworth - +1'14"1
18. Heikki Kovalainen - Team Lotus-Renault - +1'27"8
19. Jarno Trulli - Team Lotus-Renault - +1'36"1
20. Timo Glock - Virgin-Cosworth - +2 giri
21. Jerome d'Ambrosio - Virgin-Cosworth - +2 giri
22. Daniel Ricciardo - HRT-Cosworth - +2 giri
23. Vitantonio Liuzzi - HRT-Cosworth - +2 giri
Giro più veloce: il 52. di Button in 1'36"568

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Dom 9 Ott 2011 - 8:40

Hamilton: "Non ho visto Massa negli specchietti"
L'inglese giustifica la toccata con la Ferrari per le vibrazioni ai retrovisori, ma la saga fra i due continua

Lewis Hamilton ha il muso lungo: vince la gara il compagno di squadra e per l'ennesima volta l'inglese è coinvolto in un contatto. Al 22. giro il pilota della McLaren stringe prima della chicane la Ferrari di Felipe Massa che era all'esterno in un tentativo di sorpasso e la tocca rompendogli la paratia laterale dell'ala anteriore.
"Mi scuso con Felipe - ammette Hamilton - proprio non l'ho visto perché avevo delle forti vibrazioni agli specchietti retrovisori. Sapevo che non era lontano, ma non mi aspettavo che fosse dove l'ho trovato. Il contatto, quindi, è stato assolutamente involontario".

Non è dello stesso parere Stefano Domenicali che difende il suo pilota: "Avete visto tutti quello che è successo - ammette il responsabile della Gestione Sportiva - ancora una volta c'è stato un contatto causato da Lewis e anche nella ripartenza dalla safety car è stato fin troppo aggressivo...".

Hamilton non sta vivendo un periodo troppo positivo della sua carriera: Jenson Button sta prendendo in mano le redini della squadra, vincendo una sfida che rischia di emarginarlo all'interno della stessa squadra di Woking che lo ha sempre supportato. Sarebbe un grande peccato se si disperdesse il grande talento di un pilota che è stato campione del mondo e che è stimato fra i più veloci del Circus. Tocca alla squadra, tocca a Martin Whitmarsh ridargli quella serenità che è venuta meno...


omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Dom 9 Ott 2011 - 8:47

Vettel: "La cosa più difficile era confermarsi"
Il pilota tedesco si gode il suo secondo titolo dedicandolo a tutta la sua squadra

Il terzo posto sarebbe quasi un risultato deludente per Sebastian Vettel se si guarda alla media di quelli ottenuti in questa stagione. Quello conquistato a Suzuka però gli ha permesso di conquistare il suo secondo titolo iridiato consecutivo (è il più giovane della storia che riesce in questa impresa).

Ecco i commenti a caldo che ha rilasciato subito dopo il suo trionfo:

"E' difficile decidere da dove cominciare. Ovviamente è stato un anno lungo, ma è stato pure fantastico. E la cosa più bella è che non è ancora finito. Vincere il campionato qui è un grande risultato. Ci sono tante cose da dire in questo momento ma è difficile ricordare tutti loro, quindi sono proprio grato a tutto il team" ha esordito il due volte iridato più giovane della storia.

"Siamo tanti qui in pista, ma anche a Milton Keynes ci sono molte persone che lavorano non solo venerdì, sabato e domenica per permetterci di portare a casa i punti e le vittorie che ci sono valse il titolo. E' fantastico comunque aver già raggiunto l'obiettivo che ci siamo prefissati ad inizio anno" ha aggiunto.

"La cosa più difficile era confermarsi dopo la vittoria dell'anno scorso. L'anno scorso abbiamo vinto un campionato combattuto ed eccitante, ma siamo riusciti comunque a rimanere concentrati, non dimenticando tutti i passi che ci avevano condotto alla vittoria. Il concetto è che ovviamente non ho fatto tutto da solo, ma in questo momento non riesco a trovare le parole giuste per ringraziare tutti" ha concluso.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Dom 9 Ott 2011 - 8:49

Il tedesco diventa il più giovane vincitore di due titoli iridati

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   Lun 10 Ott 2011 - 15:17

Questo Articolo che riguarda Vettel l'ho voluto postare qua nella gara che lo ha visto Campione del mondo per la 2° volta, anche se magari stava meglio nelle notizie ma l'ho messo qua per maggiore visibilità.

Vettel è un predestinato, dove vuole arrivare?
Seb dopo due titoli mondiali non convince tutti: per Fiorio domina solo perché è sulla F.1 migliore...

Cesare Fiorio non lo considera un campionissimo. Per il commentatore della RAI che è stato direttore sportivo della Ferrari dal 1989 al 1991, Sebastian Vettel non è un fuoriclasse, ma un buon pilota che sa sfruttare la migliore monoposto del Circus. Cesare, apprezzato talent scount di giovani piloti nei rally come nelle velocità, è uno dei tanti a sostenere che il tedesco non vale Fernando Alonso, il campione spagnolo che proprio Fiorio aveva avuto modo di far debuttare sulla Minardi di Formula 1 quando era il responsabile della squadra faentina.

Il manager torinese, dunque, attribuisce ad Adrian Newey, il progettista della Red Bull Racing, gran parte del merito che ora viene attribuito a Sebastian. Secondo Fiorio, insomma, sarebbero diversi i piloti del Circus che avrebbero potuto dominare il mondiale 2011 se avessero avuto per le mani la micidiale RB7. Il tema è destinato a far discutere tutto l'inverno. Spesso condividiamo l'arguzia dei suoi commenti e la lucidità delle sue analisi, ma questa volta crediamo che possa aver preso un granchio.

Basta scorrere la progressione del pivello di Heppenheim per capire che si tratta di un campione che lascerà un profondo solco nella storia dell'automobilismo. Sta demolendo un record dietro l'altro con la freddezza di un pilota maturo e la semplicità di chi non si è ancora montato la testa. Eppure la sua crescita è stata davvero impressionante e non sembra affatto essersi completata.

Chi si ricorda che al debutto in F.1 nelle prove libere del Gp di Turchia del 2007 con una BMW Sauber F1.06 certo non irresistibile era stato subito il più veloce? All'epoca era solo il test driver che si doveva accontentare di un turno e poi togliere il disturbo, lasciando il volante a Nick Heidfeld.

È stato il più giovane conduttore a conquistare un punto (19 anni e 350 giorni) nel Gp degli Stati Uniti 2007 quando aveva sostituito sulla BMW Sauber F1.07 Robert Kubica, ancora convalescente dopo il terribile botto di Montreal.

Inoltra risulta il più giovane vincitore di un Gran Premio (21 anni, 73 giorni): nel 2008 non guidava una Red Bull, ma la Toro Rosso, la monoposto “fotocopia” spinta dal motore Ferrari che era stata sviluppata dall'ingegner Giorgio Ascanelli. Aveva conquistato la pole e la vittoria in un memorabile Gp d'Italia a Monza su una pista fradicia d'acqua, portando la squadra faentina ad un risultato che non aveva mai raggiunto.

Poi è arrivata la consacrazione in Red Bull Racing, ma la squadra di Milton Keynes non aveva mai vinto un Gp fino all'arrivo di Sebastian nel team (primo successo Gp di Cina del 2009). E la folgorante ascesa è stata a dir poco sensazionale: un successo nel 2008, quattro nel 2009, cinque nel 2010 e siamo già arrivati a dodici nel 2011, con due mondiali piloti nel carniere.

Le nude statistiche evidenziano la qualità delle sue cifre che sono semplicemente disarmanti (è già a 12 pole nel 2011 e può raggiungere il primato di Nigel Mansell che è arrivato a 14 nel 1992). Questo non è il pedigree di un pilota qualunque, ma il palmares di un campione che sta ancora studiando da fuoriclasse.

Adrian Newey, che di campioni in carriera ne ha visti molti, è stupito dalla capacità di Vettel di non ripetere mai lo stesso errore: “Ha una dote di apprendimento che mi ha sorpreso ed è attento su tutto quello che si evolve sulla macchina: non si limita a guidare il materiale che gli mettiamo a disposizione, ma cerca di capire a cosa serve e come funziona”. In effetti Seb è stato uno dei pochi piloti che è andato a visitare lo stabilimento Pirelli che c'è in Turchia dove vengono prodotte tutte le gomme di F.1: il tedesco aveva voluto vedere dove nascevano le coperture che avrebbe usato quest'anno. Una curiosità ben riposta visto che è stato certamente il pilota che ha capito meglio di tutti gli altri come usare gli pneumatici.

Bernie Ecclestone è pronto a scommettere che Vettel migliorerà ancora: “La sua forza è che non si lascia intaccare minimamente dai successi, ma resta sempre con i piedi per terra. Uno così non può che crescere ancora perché non si accontenterà certo di due mondiali”.

Mister B se la ride, anche se forse il manovratore del Circus dovrebbe preoccuparsi perché il dominio incontrastato di Vettel, il ragazzino con la faccia pulita, rischia di togliere curiosità ed attenzione alla F.1. Dove vorrà arrivare? È difficile dirlo, tanto più che sembra piuttosto sensibile al fascino della Rossa...

di Franco Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011   

Tornare in alto Andare in basso
 
GP Giappone - Suzuka 09 Ottobre 2011
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» offerta fiat ottobre 2011
» Listino Kuga Ottobre 2011
» COSTABIKE 2011 - 9 Ottobre 2011
» Fiat 126
» Germania + Raduno Guzzi (12 agosto e succ.)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: F1 2011-
Andare verso: