Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Mer 12 Ott 2011 - 6:46

Orari TV

Venerdi 14-10-2011:
ore 1.15-1.55, Prove libere 1, 125
ore 2.10-2.55, Prove libere 1, Moto GP
ore 3.10-3.55, Prove libere 1, Moto 2
ore 5.15-5.55, Prove libere 2, 125
ore 6.10-6.55, Prove libere 2, Moto GP
ore 7.10-7.55, Prove libere 2, Moto 2

Sabato 15-10-2011:
ore 0.30, Prove libere, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), sintesi
ore 1.15-1.55, Prove libere 3, 125
ore 2.10-2.55, Prove libere 3, Moto GP
ore 3.10-3.55, Prove libere 3, Moto 2
ore 5.00-5.40, Qualifiche, 125, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 5.55-6.55, Qualifiche, Moto GP, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 7.10-7.55, Qualifica 2, Moto 2, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta


Domenica 16-10-2011:
ore 1.40-2.00, Warm Up, 125
ore 2.10-2.30, Warm Up, Moto 2
ore 2.40-3.00, Warm Up, Moto GP
ore 4.00, Gara, 125, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 5.15, Gara, Moto 2, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 7.00, Gara, Moto GP, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), diretta
ore 10.20, Gara, 125, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), replica
ore 11.20, Gara, Moto 2, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), replica
ore 14.00, Gara, Moto GP, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY), replica
ore 15.00, Fuori giri, Italia 1 (Tivù Sat e DTT, criptato su SKY)


Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Mer 12 Ott 2011 - 6:50

___
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Mer 12 Ott 2011 - 11:45

Stoner campione a Phillip Island se...
Ecco tutte le combinazioni con cui il pilota della Honda può chiudere i conti in Australia

Forte di un vantaggio salito a 40 punti dopo il terzo posto ottenuto in Giappone, Casey Stoner domina la classifica generale e si presenta a Phillip Island con la possibilità di mettere mano sul secondo titolo MotoGp della sua carriera. Due i fattori in gioco: un buon risultato dell'australiano e la posizione finale del rivale Jorge Lorenzo.

Solo Lorenzo può impedire a Stoner di conquistare il titolo davanti al proprio pubblico, e con soli 75 punti ancora disponibili, il pilota Repsol Honda verrebbe automaticamente proclamato Campione del Mondo con le seguenti combinazioni:

- Se Stoner vince la gara e Lorenzo non chiude sul podio

- Se Stoner finisce secondo e Lorenzo non va oltre la sesta posizione

- Se Stoner termina terzo e Lorenzo non va oltre la decima piazza

- Se Stoner conclude quarto e Lorenzo non va oltre il 13esimo posto

- Se Stoner arriva quinto sul traguardo e Lorenzo non va oltre la 15esima posizione

- Se Stoner si piazza sesto e Lorenzo non termina la gara

Il Campione del Mondo 2007 può vantare un record impressionante sul circuito di casa, avendo fatto registrare 4 vittorie nelle ultime 4 apparizioni australiane. Lorenzo deve ancora mettere piede sul gradino più alto di Phillip Island da quando corre nella massima categoria: il suo miglior risultato corrisponde al secondo posto del 2010, proprio alle spalle di Stoner. Il pilota Repsol Honda potrebbe mettere mano sul suo secondo titolo mondiale ancor prima di aver raggiunto le 100 partenze nella classe regina (l'Iveco Australian Grand Prix è il numero 98).

Se Stoner concluderà il weekend australiano con un vantaggio di almeno 50 punti sul rivale Lorenzo, potrà festeggiare i suoi 26 anni con la seconda corona della sua carriera.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Gio 13 Ott 2011 - 12:52

La Ducati a Phillip Island punta a fare risultato
Guareschi: "Dobbiamo capire il nostro potenziale su una pista favorevole a moto e pilota"

Alla vigilia del weekend di Philipp Island sembra essere cambiato qualcosa in casa Ducati: le quattro vittorie consecutive conquistate in Australia sono un "fantasma" difficile da scacciare, quindi la sensazione è che almeno per questa volta gli uomini di Borgo Panigale vogliano provare a mettere da parte gli esperimenti per provare a fare risultato.

Soprattutto in virtù dei passi avanti mostrati a Motegi, principalmente a livello di feeling con l'anteriore: "Partiamo da una base che a Valentino ha dato almeno la sensibilità della gomma anteriore. Magari sono subentrati altri problemi, per esempio di grip, ma almeno adesso sente il davanti" ha spiegato il team manager Vittoriano Guareschi alla Gazzetta dello Sport.

Tornando indietro di una settimana, "Vitto" ha parlato anche dei test svolti a Jerez da Nicky Hayden con la 1000, che non sembrano aver mandato segnali troppo incoraggianti: "Ha provato la moto che sta usando adesso Valentino, ma non ha avuto sensazioni incoraggianti".

Sull'esistenza o meno del telaio tutto in alluminio, probabilmente perimetrale, Guareschi però non si è sbilanciato: "Bah...Esiste questo telaio? Chi lo sa? Voi lo avete visto? Diciamo che per il test collettivo di Valencia, dopo l'ultima gara, avremo per entrambi il telaio che usa qui Valentino (con motore portante, ndr) ovviamente col propulsore 1000. Nella prima fase il forcellone rimarrà quello in carbonio".

Ed ecco però che escono le ambizioni per Phillip Island: "Questa gara è molto importante: dobbiamo capire il potenziale del telaio attuale su una pista favorevole alla nostra moto e che a Valentino piace molto. Lo stesso potrà essere fatto anche a Sepang, dove si ripete questa situazione. Poi tireremo le conclusioni".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Gio 13 Ott 2011 - 12:54

Aria di grande sfida tra Stoner e Lorenzo
I due contendenti al titolo sono stati gli attori principali della conferenza di Phillip Island

Questo weekend rappresenterà per Casey Stoner la prima occasione per conquistare il secondo titolo mondiale della sua carriera: all'australiano basterebbero almeno 10 punti in più dell'attuale Campione del Mondo Jorge Lorenzo per laurearsi Campione.

È la prima opportunità che si presenta al pilota Repsol Honda in questa stagione, e il destino vuole che sia la sua terra d'origine a fare da sfondo con l'Iveco Australian Grand Prix. Questo non è però l'unico obiettivo che anima Stoner, intenzionato anche a far registrare la quinta vittoria consecutiva sull'asfalto di Phillip Island.

"Le mie chance di vincere il titolo già durante questo weekend sono molto sottili, quasi nulle. Jorge dovrebbe chiudere quarto o peggio, e io dovrei vincere la gara..." ha dichiarato Stoner, che compirà 26 anni proprio nella domenica di gara. "Per me la cosa più importante è conseguire ciò che inseguo in ogni gara: la vittoria. Volevo salire sul gradino più alto di Motegi e alla fine non ci sono riuscito, quindi spero di potermi riscattare qui".

Stoner ha poi continuato: "Questo è un GP che aspetto sempre con impazienza. Per noi sarà la prima volta qui con Honda, vedremo quindi cosa succederà. Negli ultimi 4 anni siamo sempre andati benissimo (con Ducati)... Sono convinto che la RC212V si comporterà bene su questa pista, quindi cercheremo di trovare il miglior set up possibile e ottenere un buon risultato".

Lorenzo (Yamaha Factory Racing), due volte vincitore in 250cc a Phillip Island ma ancora a secco con la classe regina, rimane concentrato nel difficile tentativo di difendere il titolo.

"Naturalmente ci batteremo fino alla fine per cercare di impedire a Casey di conquistare il titolo!", ha affermato. "Questo significa che dovremo lottare per la vittoria in ogni fine settimana di gara: sarà dura, come lo è stata praticamente tutta la stagione, ma ci proveremo".

Lo spagnolo ha messo piede per la prima volta sul podio australiano lo scorso anno, chiudendo con il secondo posto, ed è sempre positivo all'idea di entrare in azione su un tracciato così interessante.

"È davvero una gran bella pista. Quando arrivai qui la prima volta nel 2002 mi sembrò molto particolare... È difficile ma allo stesso tempo speciale", ha commentato. "Ha caratteristiche completamente differenti da quelle degli altri circuiti, e col passare del tempo ho imparato ad apprezzarla sempre più".

Presente anche un altro pilota Repsol Honda, Dani Pedrosa, solo un punto sotto il compagno di squadra Andrea Dovizioso nella lotta per la conquista del terzo posto della classifica generale.

"Con i risultati delle ultime gare abbiamo ridotto il gap, ma mancano ancora tre appuntamenti prima della conclusione. Andrea sta facendo davvero bene, quindi non sarà facile. Daremo tutto il possibile nelle ultime tre prove che ci aspettano", ha dichiarato Pedrosa, altro pilota sostenitore della bellezza del circuito di Phillip Island.

"È un tracciato spettacolare dove in gara si possono raggiungere velocità molto elevate. Sono davvero contento di essere qui e spero di concludere il fine settimana con una bella gara".

Nicky Hayden (Ducati Team) e Marco Simoncelli (San Carlo Honda Gresini) sono separati da solo quattro punti in classifica, con rispettivamente la settima e l'ottava posizione.

"Phillip Island si è sempre rivelata una buona pista per la nostra moto, e mi sembra che qualcuno abbia detto che non ha mai mancato un podio... Una cosa del genere non sarà facilmente alla nostra portata quest'anno, ma vedremo un po' cosa succederà", ha dichiarato Hayden, per un soffio fuori dalla top 3 nella gara dello scorso anno.

"Questo è un circuito dove se ti senti a tuo agio, puoi davvero andare forte. Bisogna rimanere concentrati e avventati quanto basta, soprattutto quando si avvicina la curva numero 3. Il vento potrebbe rivelarsi un problema non da poco, visto che qui si fa sentire spesso e volentieri. Speriamo che il tempo non ci riservi sorprese".

L'americano ha poi speso due parole anche sul lavoro che lui e la sua squadra stanno portando avanti sulla Desmosedici: "Ovviamente abbiamo testato diverse opzioni, probabilmente troppe e ciò potrebbe aver generato un po' di confusione. Tutto ciò solo perchè vogliamo fare bene e tornare nelle zone che contano. Ritengo che Ducati ancora non sia stata giustamente ripagata per il duro lavoro finora fatto. Ora ci restano altre tre occasioni prima dell'introduzione delle 1000cc l'anno prossimo".

Simoncelli, due volte primo in 250cc e sesto con la classe regina nel 2010, vuole assolutamente salire per la seconda volta sul podio in questa stagione.

"Ho un sacco di bei ricordi legati a Phillip Island: ho vinto due volte in 250cc e l'anno scorso ho chiuso un weekend niente male. Spero di fare meglio quest'anno, magari lottando per un podio nella gara di domenica" ha commentato.

Subito dopo il Gp di Motegi l'italiano ha avuto inoltre modo di testare per la prima volta il prototipo 1000cc Honda attualmente in fase di sviluppo in vista del prossimo anno.

"È stata davvero un'esperienza interessante, non avevo mai avuto opportunità di provarla prima", è stata la sua reazione. "È dotata di una potenza incredibile. Si impennava in continuazione e non era così facile gestirla. Ho dato le mie impressioni e le mie opinioni ai tecnici HRC e spero di aver contribuito in qualche modo al prosieguo dello sviluppo".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Ven 14 Ott 2011 - 6:09

Libere 1
1 STONER C. Honda 1'47''289
2 DOVIZIOSO A. Honda 1'47''566
3 HAYDEN N. Ducati 1'47''732
4 PEDROSA D. Honda 1'47''836
5 LORENZO J. Yamaha 1'47''912
6 SIMONCELLI M. Honda 1'47''942
7 EDWARDS C. Yamaha 1'48''169
8 SPIES B. Yamaha 1'48''197
9 BARBERA H. Ducati 1'48''406
10 ROSSI V. Ducati 1'48''667
11 AOYAMA H. Honda 1'48''776
12 BAUTISTA A. Suzuki 1'48''880
13 DE PUNIET R. Ducati 1'48''892
14 CRUTCHLOW C. Yamaha 1'49''385
15 ELIAS T. Honda 1'49''415
16 ABRAHAM K. Ducati 1'49''813
17 AKIYOSHI K. Honda 1'50''688
18 ITOH S. Honda 1'51''461
19 CUDLIN D. Ducati 1'53''218
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Ven 14 Ott 2011 - 6:11

Stoner cade ma comanda
L'australiano è subito velocissimo e tiene a distanza Lorenzo. Buon terzo tempo per Simoncelli

Casey Stoner è stato protagonista in tutti i sensi nella prima sessione di prove libere del Gp d'Australia: al leader del mondiale sono bastati infatti appena tre giri per siglare un 1'30"475, crono molto vicino al record del tracciato di Phillip Island. Un giro più tardi però si è anche reso protagonista di una scivolata senza conseguenze al tornantino.

Niente di importante, visto che pochi minuti dopo ha ripreso la via della pista, ma pur sempre un contrattempo fastidioso quando si deve cominciare a trovare la messa a punto del mezzo. Va detto comunque che nel finale è riuscito ad inanellare una sequenza di giri veloci che ha sicuramente spaventato la concorrenza: del resto, la voglia di sfruttare il primo match point iridato è davvero tanta.

Alle sue spalle, staccato di poco più di due decimi, troviamo proprio il rivale Jorge Lorenzo: lo spagnolo sembra aver già un buon feeling con la sua M1 ed è riuscito a mettere insieme un paio di run interessanti. Tuttavia, per il momento Stoner pare avere ancora una marcia in più.

Terzo tempo per Marco Simoncelli, anche lui scivolato nello stesso punto di Stoner. L'italiano comunque è stato l'ultimo pilota capace di chiudere con un ritardo inferiore al secondo nei confronti del pilota di casa, rifilando la bellezza di oltre sei decimi alle altre due RC212V ufficiali di Andrea Dovizioso e Dani Pedrosa, rispettivamente quinto e sesto alle spalle di un sorprendente Colin Edwards.

Inizia in salita il weekend delle Ducati: la miglior Desmosedici è la GP11.1 "base" di Nicky Hayden, che ha chiuso con il settimo tempo. Su una pista che gli è sempre piaciuta, si è visto un buon Loris Capirossi, autore del decimo tempo, mentre Valentino Rossi (ancora sulla moto con semitelaio in alluminio) non è riuscito ad andare oltre al 12esimo tempo: è vero che il pesarese è alle prese con una mano infortunata, ma dopo i proclami ducatisti dei giorni scorsi, probabilmente da lui ci si aspettava qualcosa in più.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Ven 14 Ott 2011 - 6:12

Libere 2
1 PEDROSA D. Honda 1'46''790
2 STONER C. Honda 1'46''844
3 DOVIZIOSO A. Honda 1'46''952
4 SIMONCELLI M. Honda 1'47''188
5 LORENZO J. Yamaha 1'47''310
6 HAYDEN N. Ducati 1'47''381
7 AOYAMA H. Honda 1'47''785
8 ROSSI V. Ducati 1'47''975
9 BARBERA H. Ducati 1'48''055
10 EDWARDS C. Yamaha 1'48''076
11 BAUTISTA A. Suzuki 1'48''097
12 DE PUNIET R. Ducati 1'48''374
13 CRUTCHLOW C. Yamaha 1'48''379
14 SPIES B. Yamaha 1'48''567
15 ELIAS T. Honda 1'48''743
16 ABRAHAM K. Ducati 1'49''305
17 AKIYOSHI K. Honda 1'49''464
18 ITOH S. Honda 1'49''673
19 CUDLIN D. Ducati 1'51''349
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Ven 14 Ott 2011 - 6:14

Stoner ancora imprendibile
Ad impressionare è il passo dell'australiano, che precede Simoncelli (caduto) e Lorenzo

Phillip Island è senza dubbio la sua pista e Casey Stoner lo ha ribadito nuovamente anche nella seconda sessione di prove libere del Gp d'Australia. Non si vince per quattro anni di fila su un tracciato per caso, ma per il leader del mondiale tra le pieghe di casa non sembra fare troppa differenza l'essese in sella ad una Ducati o ad una Honda.

Anche con la RC212V "divora" i curvoni veloci, impressionando non tanto per la prestazione pura, ottenuta con un tempo di 1'30"535 e di poco più alta rispetto a quella della mattinata, ma per la costanza con cui riesce a scendere sotto al muro dell'1'31". Lo ha fatto per ben sette volte: non male se si pensa che solo lui e Marco Simoncelli ci sono riusciti oggi pomeriggio.

"SuperSic" sembra aver immediatamente trovato un grande feeling con la sua Honda e nel secondo turno è salito addirittura al secondo posto. Va detto però che si è anche reso protagonista di un'altra caduta, fortunatamente ancora senza conseguenze perchè avvenuta in uno dei punti più lenti del tracciato.

Resta il fatto che è riuscito a superare Jorge Lorenzo, che comunque si è confermato terzo a circa mezzo secondo da Stoner. Solo lo spagnolo può rovinare la festa all'australiano, ma al momento il terzo posto che rinvierebbe la conquista del titolo da parte del rivale sembra decisamente alla portata della sua M1.

Anche perchè le Yamaha sono parse particolarmente a loro agio su questo tracciato, come testimonia anche il quarto tempo di Ben Spies davanti a Dani Pedrosa. Tornando in casa Honda invece stupisce il sesto tempo di Hiroshi Aoyama, così come il pomeriggio no di Andrea Dovizioso, solamente decimo.

Ennesima sessione difficile per le Ducati: l'unica Desmosedici nella top ten è quella "clienti" di Randy De Puniet, autore del settimo crono. Nicky Hayden è 11esimo con la GP11.1 "base", mentre Valentino Rossi è addirittura 13esimo con quella dotata del semitelaio in alluminio. I progressi mostrati a Motegi, dunque, sembrano già solo un bel ricordo.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Sab 15 Ott 2011 - 6:09

Libere 3
1 STONER C. Honda 1'30''550
2 LORENZO J. Yamaha 1'31''190
3 PEDROSA D. Honda 1'31''465
4 SIMONCELLI M. Honda 1'31''687
5 SPIES B. Yamaha 1'31''753
6 DOVIZIOSO A. Honda 1'31''791
7 DE PUNIET R. Ducati 1'32''162
8 BAUTISTA A. Suzuki 1'32''317
9 HAYDEN N. Ducati 1'32''334
10 EDWARDS C. Yamaha 1'32''474
11 AOYAMA H. Honda 1'32''488
12 ROSSI V. Ducati 1'32''780
13 CAPIROSSI L. Ducati 1'32''883
14 CRUTCHLOW C. Yamaha 1'32''898
15 ABRAHAM K. Ducati 1'33''199
16 ELIAS T. Honda 1'33''406
17 CUDLIN D. Ducati 1'39''777
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Sab 15 Ott 2011 - 6:11

Stoner sempre protagonista
Il leader del mondiale stacca di sei decimi Lorenzo, ancora a terra Simoncelli

Neanche l'asfalto reso più viscido rispetto a ieri dalla presenza di olio ha impedito a Casey Stoner di sfondare il muro dell'1'31". Nella terza sessione di prove libere di Phillip Island il pilota australiano ci ha messo di più a trovare il ritmo, ma quando lo ha trovato è stato ancora una volta imprendibile per il resto del gruppo.

Con una progressione incredibile, ad una ventina di minuti dalla bandiera a scacchi ha sfoderato un run concluso con un 1'30"550 con cui ha tenuto a distanza di oltre sei decimi Jorge Lorenzo. Lo spagnolo sembra deciso a rinviare la festa del portacolori della Honda (per riuscirci deve arrivare almeno terzo), ma l'idea di recuperare qualcosa dei 40 punti che li dividono per ora sembra davvero "pazza".

Risale un po' Dani Pedrosa, terzo e finalmente al di sotto del secondo di ritardo, dove però per lui sembra veramente impossibile tenere il ritmo della RC212V gemella. Scivola al quarto posto invece Marco Simoncelli, che purtroppo continua a scivolare anche in pista: l'italiano è caduto per la terza volta in questo weekend al tornantino in discesa.

Dietro di lui, distanziati di pochi millesimi, completano il gruppetto di testa Ben Spies ed Andrea Dovizioso. Per quanto riguarda le Ducati, ancora una volta la migliore è stata quella clienti di Randy De Puniet, con Nicky Hayden nono e Valentino Rossi 12esimo: il pesasere però ha chiuso con un ritardo di addirittura 2"2.

Da segnalare, infine, la brutta caduta di cui si è reso protagonista Damian Cudlin con la Desmosedici del team Aspar. Un violento highside lo ha sparato altissimo, ma la ricaduta è stata molto pesante e gli ha provocato delle brutte abrasioni alla schiena.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Sab 15 Ott 2011 - 6:12

Griglia di Partenza
1 STONER C. Honda 1'29''975
2 LORENZO J. Yamaha 1'30''448
3 SIMONCELLI M. Honda 1'30''599
4 BAUTISTA A. Suzuki 1'30''714
5 DOVIZIOSO A. Honda 1'30''780
6 HAYDEN N. Ducati 1'30''792
7 SPIES B. Yamaha 1'30''835
8 PEDROSA D. Honda 1'30''871
9 EDWARDS C. Yamaha 1'31''237
10 CAPIROSSI L. Ducati 1'31''583
11 DE PUNIET R. Ducati 1'31''635
12 AOYAMA H. Honda 1'31''889
13 ROSSI V. Ducati 1'31''980
14 CRUTCHLOW C. Yamaha 1'32''023
15 ABRAHAM K. Ducati 1'32''054
16 ELIAS T. Honda 1'32''503
CUDLIN D. Ducati 1'36''666
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Sab 15 Ott 2011 - 6:13

Stoner prenota la vittoria con la pole
Domani sarà difficilissimo battere l'australiano, che ha staccato di quattro decimi Lorenzo

Guardando alla prestazione che è riuscito a sfoderare nelle prove ufficiali di oggi, la sensazione è che solo Casey Stoner può perdere il Gp d'Australia, ma che nessuno sia in grado di batterlo ad armi pari nella gara di domani a Phillip Island.

Sul tracciato di casa, il leader del mondiale ha comandato tutte le sessioni andate in scena fino ad oggi ed ha meritatamente portato a casa l'undicesima pole position di questa stagione trionfale. La cosa clamorosa è che nella parte centrale delle qualifiche gli altri "big" sembravano aver raggiunto il suo passo. Appunto, sembravano...

Quando ha visto che anche i suoi avversari erano in grado di scendere sotto all'1'31", infatti, il portacolori della Honda è sceso nuovamente in pista ed ha polverizzato anche il muro dell'1'30" in 1'29"975, un tempo che gli ha consentito di tenere ad una distanza di oltre quattro decimi Jorge Lorenzo.

Lo spagnolo rimane determinato a ritardare almeno fino a domenica prossima la festa di Stoner, ma non sarà facile perchè alle sue spalle sono diversi i piloti che sembrano in grado di infastidirlo (se vince Casey, deve arrivare almeno terzo per tenere il campionato aperto). A partire da un Marco Simoncelli che ha conquistato la prima fila, riuscendo finalmente a terminare una sessione di questo weekend senza cadere.

La grande sorpresa di giornata è senza dubbio il quarto tempo messo a segno da Alvaro Bautista: è vero che lo spagnolo è stato abilissimo a sfruttare la scia di Andrea Dovizioso, quinto in griglia, ma in questa stagione una Suzuki così competitiva non si era mai vista. Completa la seconda fila Nicky Hayden, che proprio nel finale è riuscito a piazzare una bella zampata con la sua Ducati.

Zampata che non è riuscita al compagno di squadra Valentino Rossi: il pesarese ancora una volta non è riuscito ad andare oltre al 13esimo crono, chiudendo con un ritardo di circa 2" dalla pole position. La sensazione è che sul velocissimo tracciato australiano al momento la "vecchia" GP11.1 sia decisamente più veloce rispetto alla sua dotata di semitelaio in alluminio.

Da segnalare, infine, le cadute di cui si sono resi protagonisti Ben Spies, Hiroshi Aoyama e Karel Abraham. In un primo momento aveva preoccupato quella dell'americano, che è rimasto a terra per diversi secondi. Successivamente però è stato trasportato alla Clinica Mobile, dove sono state escluse fratture. Dunque, ha deciso di tornare in pista, chiudendo con il settimo tempo, davanti ad un Dani Pedrosa decisamente in ombra.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Dom 16 Ott 2011 - 8:24

Lorenzo finisce in ospedale
Brutta caduta nel warm-up e niente GP

Jorge Lorenzo è stato vittima di una brutta caduta al termine del warm-up del GP d'Australia. Un highside che gli ha procurato la perdita parziale della falange del quarto dito della mano sinistra e la lussazione del dito medio. Jorge è stato subito trasportato in elicottero all'ospedale di Melbourne per essere operato, dicendo addio alla difesa del titolo. Senza di lui a Stoner bastava un 6° posto nel GP di casa per vincere il mondiale.

In attesa di novità sulle condizioni dello spagnolo, il team Yamaha ha perso anche il secondo pilota, Ben Spies. L'americano, che nelle qualifiche era caduto a forte velocità, rimendiando un notevole trauma cranico, ha provato ad effettuare alcuni giri durante il warm-up. Spies, però, ha evidenziato dei problemi e cali di concentrazione che renderebbe troppo pericolosa la sua partecipazione alla corsa. Quindi, di comune accordo con il team, anche l'americano ha dato forfait.
Prima del trasferimento di Lorenzo in ospedale, Stoner è andato al centro medico per sincerarsi delle condizioni del collega ferito.

sportmediaset


Ultima modifica di alfa il Dom 16 Ott 2011 - 8:33, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Dom 16 Ott 2011 - 8:26

Così all'Arrivo
1 STONER C. Honda 42'02''425 1
2 SIMONCELLI M. Honda +2''210 3
3 DOVIZIOSO A. Honda +2''454 5
4 PEDROSA D. Honda +13''160 8
5 EDWARDS C. Yamaha +30''886 9
6 DE PUNIET R. Ducati +48''800 11
7 HAYDEN N. Ducati +1'16''314 6
8 ELIAS T. Honda +1 giro 16
9 CAPIROSSI L. Ducati +1 giro 10
10 ABRAHAM K. Ducati +2 giri 15
AOYAMA H. Honda rit. al giro 4 12
BAUTISTA A. Suzuki rit. al giro 4 4
CRUTCHLOW C. Yamaha rit. al giro 4 14
ROSSI V. Ducati rit. al giro 14 13

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Dom 16 Ott 2011 - 8:28

Stoner festeggia il Mondiale nella gara di casa!
Lorenzo non corre, ma Casey non si risparmia e vince per il quinto anno di fila a Phillip Island

Poteva essere la giornata perfetta di Casey Stoner e così è stato: sulla pista di casa, nel giorno del suo 26esimo compleanno, il pilota della Honda ha conquistato il secondo titolo iridato della sua carriera nella classe MotoGp ottenendo la sua quinta vittoria consecutiva sul tracciato di Phillip Island (la nona stagionale).

L'unico neo nella domenica trionfale del neo-campione del mondo lo si può trovare nell'assenza in pista del rivale Jorge Lorenzo, costretto al forfait da un caduta avvenuta nel warm up, nella quale si è praticamente asportato parte della terza falange dell'anulare della mano sinistra.

Va detto comunque che uno Stoner così non sarebbe stato facile da battere neanche per il pilota della Yamaha, visto che l'australiano è andato in fuga solitaria fin dal primo giro e non ha perso la testa neppure quando nel finale uno scroscio di pioggia si è abbattuto sulla pista, conducendo la sua RC212V al traguardo davanti a tutti.

Approfittando dell'assenza di entrambe le Yamaha ufficiali, con anche Ben Spies che ha preferito non prendere il via, essendo ancora un po' rintronato dopo la caduta avvenuta nelle libere di ieri, la Honda è riuscita piazzare uno spettacolare poker, con Marco Simoncelli ed Andrea Dovizioso a completare il podio accanto a Stoner.

Molto bello il duello tra i due piloti italiani che ha animato le ultime tornate della corsa, quando l'asfalto era viscido: ancora una volta "SuperSic" ha dimostrato di avere un pizzico di grinta in più rispetto al connazionale, che comunque ha portato a casa un terzo posto prezioso per la corsa al podio iridato, riuscendo a guadagnare qualche punticino nei confronti di Dani Pedrosa, quarto al traguardo.

Valentino Rossi invece non è riuscito ad approfittare dell'assenza delle M1 ufficiali, essendo costretto al ritiro da una caduta proprio quando era riuscito a risalire fino alla quinta posizione con la sua Ducati. Stesso discorso che vale anche per Alvaro Bautista, che è stato costantemente nelle prime posizioni prima che la sua Suzuki finisse ruote all'aria.

Approfittando anche della scelta di Nicky Hayden di fermarsi a sostituire la sua moto quando ha cominciato a piovere, al quinto posto si è quindi piazzato Colin Edwards, che quindi regala un'ultima soddisfazione al team Tech 3 prima di lasciarlo a fine stagione. Va sottolineato però che appena nove moto hanno visto la bandiera a scacchi.

di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Dom 16 Ott 2011 - 8:37

Rossi: "Lei non vuole sorpassare"
"Non mi fido e si vede che ho ragione"

In Australia, seconda caduta di fila in gara per Valentino Rossi: "E' una situazione molto difficile. Senza le Yamaha potevamo fare un risultato onorevole. Ho passato senza fretta Hayden e Bautista, non era una staccatona. Invece si è chiuso davanti e nemmeno dalla telemetria abbiamo capito cosa è successo. La moto non vuole fare sorpassi. Alla TV si è visto bene che non ero impiccato. Non mi fido dell'anteriore e ho ragione. Se lo faccio cado".


Rossi ride per sdrammatizzare l'ennesima caduta, anche se è evidente che la situazione in Ducati non è buona: "E' stato un weekend molto duro. Nel warm-up sembrava andare meglio e avevo trovato un feeling un po' meno peggio degli altri turni. Pensavo di fare bene, vista l'assenza della Yamaha. Quando con gomme di tutti che scivolavano, io avevo un passo migliore ho messo Hayden e Bautista nel mirino. Li ho sorpassati con calma e senza fretta, tanto Pedrosa aveva già preso il largo. Peccato che quando ho superato Bautista, ed ero già passato, non sappiamo perché ma si è chiuso il davanti. Non essendo stata una staccata al limite è un bel problema. Arrivati dalla curva a sinistra, nel tornante a destra sono entrato tranquillo. Diciamo che è Lei non vuole fare i sorpassi...".

Una situazione che quindi decreta un gran lavoro da fare nel finale di stagione, e un necessario cambio radicale nella prossima. Un progetto nuovo, come si augura anche Valentino: "Non mi sono nemmeno accorto che cadevo. Per fortuna è andata bene che non Bautista non mi ha centrato, visto che mi ha sfiorato. Ci si poteva fare male. Era un sorpassino e anche alla televisione si è visto che non ero impiccato. Non ha senso e anche noi non abbiamo capito cosa è successo. La telemetria non ci dice nulla in merito. Adesso speriamo che in Malesia il mio dito mignolo malconcio vada meglio. Anche se la Malesia era una pista buona su altre moto. Con questa nei test abbiamo avuto tanti problemi. Adesso bisogna vedere se con le ultime evoluzioni possiamo fare meglio".

Rispetto ad Hayden, Rossi è forse troppo impegnato a fare i test in gara? "No. Hayden questo weekend ha guidato bene e qualche giro veloce è riuscito a farlo. Però se non cadevo gli arrivavo davanti. Stiamo provando tante cose, ma il problema è che guido al 70-80%, perché sul davanti non riesco a fidarmi. E ho ragione, perché quando mi fido cado. Così è frustrante. Anche se magari è il mio stile di guida non si adatta a questa moto".

Infine Valentino risponde con una battuta al commento di Mick Doohan che lo indica come 'finito': "Doohan è un grande, ma il suo problema è che non ha mai superato questa cosa che ho vinto più mondiali di lui. Spera sempre nel mio ritiro, così non posso vincere più mondiali e altre gare. Dovrà aspettare ancora".

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Dom 16 Ott 2011 - 9:05

Stoner: "Una stagione da sogno!"
Casey non si dimenticherà di oggi: festeggia vittoria, Mondiale e compleanno nella gara di casa

Neanche nel più bello dei sogni Casey Stoner avrebbe sperato di poter vivere una giornata trionfale come quella di oggi, che gli ha permesso di conquistare il suo secondo titolo iridato nella MotoGp proprio nella sua gara di casa a Phillip Island, dove negli ultimi cinque anni è salito solo lui sul gradino più alto del podio.

Ecco le sue prime parole da Campione del Mondo: "Credo che oggi non avrei potuto chiedere veramente niente di più: ho vinto il mio secondo titolo, ho centrato la mia quinta vittoria di fila a Phillip Island, è il mio 26esimo compleanno...E tutto nella mia gara di casa! Pianificare un insieme di coincidenze di questo tipo sarebbe stato veramente impossibile".

"Devo dire che questa è stata una stagione da sogno. Abbiamo avuto qualche alto e basso, ma è normale nell'arco di un anno. Inoltre i momenti negativi sono stati decisamente meno rispetto a quelli positivi. Quindi voglio ringraziare la mia squadra, ma più in generale tutte le persone che mi hanno seguito, perchè hanno fatto veramente un lavoro straordinario. Le parole non possono descrivere come mi sento in questo momento" ha aggiunto.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   Dom 16 Ott 2011 - 19:53

Jorge Lorenzo operato con successo a Melbourne
Lo spagnolo della Yamaha salterà sicuramente la gara di Sepang

Jorge Lorenzo è già stato operato alla mano sinistra, infortunata nella caduta di cui si è reso protagonista nel corso del warm up del Gp d'Australia. Infortunio che ha impedito al pilota spagnolo di prendere parte alla gara di oggi a Phillip Island e quindi di provare ad impedire a Casey Stoner di laurearsi campione del mondo della MotoGp.

Il portacolori della Yamaha è andato sotto ai ferri a Melbourne e l'intervento è riuscito perfettamente. Il chirurgo è stato in grado di salvare i nervi e tendini del dito infortunato (l'anulare), quindi Jorge non avrà alcun tipo di problema di funzionalità sia per quanto riguarda il dito che per quanto riguarda la mano.

Purtroppo però il tempo di recupero stimato per un'operazione di questo tipo è piuttosto lungo, quindi Lorenzo la settimana prossima non potrà presentarsi al via della gara di Sepang. Per quanto riguarda l'appuntamento conclusivo della stagione, previsto tra tre settimane a Valencia, verrà presa una decisione in base all'andamento del decorso post-operatorio.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011   

Tornare in alto Andare in basso
 
GP Australia - Phillip Island 16 Ottobre 2011
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» offerta fiat ottobre 2011
» Listino Kuga Ottobre 2011
» COSTABIKE 2011 - 9 Ottobre 2011
» Fiat 126
» Germania + Raduno Guzzi (12 agosto e succ.)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: MotoGp-
Andare verso: