Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Inizia la stagione 2012

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Inizia la stagione 2012   Ven 20 Gen 2012 - 16:40

Stoner: "Questa stagione la vedo più difficile"
Il campione parla del passaggio alle 1000 e vede ancora Lorenzo come suo primo antagonista

Casey Stoner, campione del mondo in carica della MotoGp, ha dedicato parte del suo tempo per condividere con MotoGp.com i suoi pensieri circa la prossima paternità, gli avversari, il passaggio alle 1000cc e la maniera con cui proverà a difendere il titolo mondiale nell'imminente stagione 2012.

Di seguito ecco parte dell'intervista che ha concesso ai microfoni del sito ufficiale del Motomondiale:

Cosa provi ora che la nuova stagione è alle porte e cosa ne pensi di questo cambio di numero, dal 27 all'1?
"Non vedo l'ora di scendere in pista con il nuovo numero. La vedo come una nuova sfida, e la cosa mi piace. La stagione sarà sicuramente complicata: stiamo per debuttare in una nuova categoria, quindi ci aspetta un duro lavoro nella fase di testing per portare la moto ad un livello che ci soddisfi in pieno. Abbiamo chiuso gli ultimi test con buoni risultati, anche se non proprio quelli desiderati, quindi sarà nostro dovere andare avanti con lo sviluppo. Le prossime sessioni saranno di fondamentale importanza e speriamo di poter raccogliere più informazioni possibili".

Sulla base dei feedback che hai lasciato alla squadra negli ultimi test di Valencia, che cambiamenti ti aspetti di vedere sulla moto?
"Ci saranno piccole modifiche al telaio. Con le nuove gomme, il chattering è aumentato, quindi abbiamo dovuto sistemare il telaio tenendo conto di questo aspetto. Dobbiamo fare in modo che la moto lavori meglio, soprattutto in uscita dalla fase di frenata quando il chattering tende a farsi notare maggiormente. A Valencia abbiamo registrato progressi, ma vogliamo migliorare ancora, fare passi significativi in avanti. Dobbiamo inoltre lavorare anche sul freno motore. L'accelerazione del motore è buona, c'è parecchio feeling con la 1000, e il renderla più manovrabile in curva dovrebbe darci un ulteriore piccolo vantaggio".

Il passaggio alle 1000 di quest'anno non sarà come quello fatto nell'epoca 990, come fai quindi a farti un'idea sui cambiamenti che le 1000 porteranno quest'anno?
"Sinceramente non penso ci saranno troppe differenze dalle 800. Con l'elettronica che noi tutti abbiamo a disposizione le derapate non saranno molte, certo, non mancheranno, ma l'elettronica interverrà nella maggior parte dei casi. Gireremo con gomme differenti rispetto a quelle usate con le 990, perché ai tempi i due fornitori erano in competizione, ora non più. Non vedo grosse differenze rispetto alle 800 quindi, ma vedremo. Preferisco le 1000, hanno più carattere e potenza, saranno più difficili da gestire sulle piste più piccole e sicuramente non mancheranno i problemi con le impennate delle moto. Sarà interessante risolvere questi aspetti, ma tutto sommato sono contento di questo ritorno".

Questo non sarà l'unico cambiamento dell'anno, avremo le CRT e 21 moto schierate sulla griglia. Ti sei già espresso circa il futuro delle CRT, ma cosa ne pensi in ottica Campionato 2012?
"Dobbiamo aspettare ed osservare. I tempi sul giro non sono nulla di impressionante. Sono sicuro che alcune di queste squadre faranno un gran lavoro appoggiate da piloti capaci, e quindi potrebbero raggiungere un livello competitivo non indifferente, anche se dall'altra parte, penso non sarà così per tutte. Chiaramente questi team si presentano con la voglia di fare bene, ma quando ti trovi a disposizione moto poco performanti e piloti con pochi chilometri sulle spalle, è difficile fare pronostici. Rimaniamo comunque in attesa, il tempo chiarirà tutto".

Quali saranno secondo te gli avversari più pericolosi nella prossima stagione?
"Il mio rivale principale sarà Jorge (Lorenzo, ndr), che ha chiuso da Campione il 2010 e da vice Campione il 2011. Come lui, anche tutti i ragazzi delle squadre ufficiali così come Andrea (Dovizioso, ndr). Purtroppo mancherà Marco (Simoncelli, ndr), che sono sicuro sarebbe stato uno dei protagonisti del Campionato".

Cosa ne pensi di Ducati, come andranno secondo te quest'anno?
"Dicono di aver rinnovato il 90% della moto, ma l'hanno fatto a metà della scorsa stagione. Hanno cambiato sia la parte posteriore che quella anteriore della moto, dall'alto in basso, ma la differenza è stata nulla. Spero, per il legame che ho con Ducati, che riescano a mettere assieme una moto competitiva perché il Campionato ne ha bisogno. Indipendentemente da ciò che i piloti vogliono, tutti sperano di vedere più costruttori possibili in lotta per la testa della classifica. Yamaha e Honda vogliono confrontarsi con altre squadre, e sfortunatamente Kawasaki e Suzuki hanno lasciato il Campionato".

Chi pensi siano i talenti del paddock che in futuro entreranno a far parte del gruppo dei piloti più capaci?
"Senza scavare troppo nel passato, basta fermarsi su Marc Marquez. È appena uscito da due stagioni incredibili, impressionando tutti per le sue capacità. Sarà interessante vedere cosa combinerà ora che ha risolto i problemi all'occhio. Un altro pilota che ritengo stia facendo un grande lavoro è Viñales, anche se rimane difficile fare un pronostico sui più competitivi finché non li vedremo in azione in MotoGp".

Le voci dicono che Marquez è già stato segnato come tuo futuro compagno di squadra. Qual è la tua opinione a riguardo?
"Mi piace un sacco Marc, ha carattere. Ha fatto qualche errore in passato, ma ha sempre reagito nella maniera giusta. Sta ancora crescendo ma la cosa che impressiona di Marc è che continua a migliorare senza fermarsi mai, anche dopo aver raggiunto un certo traguardo. Non importa chi sarà il mio compagno di squadra, perché anche se vestiremo gli stessi colori, alla fine rimarrà sempre un avversario. Spero che Marc possa diventarlo presto".

Molte persone sono sicure che il 2012 sarà il tuo anno. Provando a paragonare quest'anno con lo scorso, quali sono le tue opinioni?
"Questa stagione la vedo più difficile sotto differenti punti di vista, anche se sono convinto che se riusciremo a mettere assieme una buona moto sin dall'inizio, le cose gireranno a nostro favore. Come abbiamo visto nelle ultime due stagioni, è di fondamentale importanza farsi trovare sempre pronti perché è capitato spesso di essere fra quelli che inseguono. Nella maniera in cui vanno i campionati di oggi, bisogna prepararsi al meglio già dall'inizio dell'anno - e non commettere errori - perché diventa sempre più difficile cercare di rimediare. Siamo fiduciosi per la prossima stagione, ma dovremo aspettare la metà del calendario per vedere dove siamo e quanto forte dovremo spingere".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Inizia la stagione 2012   Sab 21 Gen 2012 - 8:10

La Ducati GP12 è stata promossa da Checa!
Lo spagnolo non parla, ma sorride dopo Jerez. Non c'è solo il telaio perimetrale, ma anche tanta elettronica

Carlos Checa non parla. Ha la consegna del silenzio dopo aver svezzato la Ducati Desmosedici GP12 per tre giorni a Jerez. Insieme al collaudatore Franco Battaini, il campione del mondo in carica della Superbike ha saggiato le doti dell'attesa moto dotata del telaio perimetrale in alluminio, vale a dire l'arma con cui la Casa di Borgo Panigale conta di tornare ad essere competitiva in MotoGp.

Lo spagnolo, che aveva espresso giudizi poco lusingheri sulla versione precedente, avrebbe lasciato intendere che la GP12 adesso non si fa portare, ma si guida. E il sorriso con cui ha accompagnato la chiusura dell'importante sessione è stata emblematica sull'inversione di tendenza.

Troppe volte nel 2011 c'era stata in casa Ducati la sensazione che si fosse trovato il bandolo della matassa. Ora la Casa bolognese ha preferito mettere la sordina, lasciando che a esprimere un giudizio siano solo i pareri di Valentino Rossi e Nicky Hayden dopo le prove di Sepang, ma è innegabile che nell'ambiente regna un certo ottimismo.

L'attenzione non si sarebbe rivolta solo alla ciclistica, ma anche alla rinnovata elettronica che accompagna lo sviluppo del nuovo motore mille. Le indicazioni sono positive: la guidabilità della moto è migliorata e non palesa comportamenti imprevedibili.

Insomma si sarebbe trovata una base di lavoro sana, sulla quale iniziare il lavoro di sviluppo. Questo non vuole dire che in un colpo sia stato annullato il gap dalla Honda. Si scoprirà in Malesia lo stato dell'arte, ma è indiscutibile che il duro lavoro invernale dell'ingegner Preziosi finalizzato a mettere Valentino Rossi nella condizione di dare il suo meglio, comincia a dare i suoi frutti...

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Inizia la stagione 2012   Ven 27 Gen 2012 - 10:48

In forte dubbio la presenza di Hayden a Sepang
Lo ha dichiarato lo stesso statunitense tramite il suo Twitter

Attualmente in fase di recupero dopo la caduta avvenuta in allenamento nell'ultima settimana di dicembre ( frattura della spalla sinistra e di due costole), Hayden sta lavorando sul suo stato fisico nella casa californiana in vista del debutto in sella alla Ducati GP12 della prossima settimana a Sepang.

L'americano non ha ancora avuto modo di provare ne la GP12, né la versione utilizzata da Rossi, vista l'assenza forzata ai test valenciani dello scorso novembre causata dalla frattura del polso in un incidente della gara finale del 2011. Mentre porta avanti la fase di recupero, con terapia fisica e allenandosi quotidianamente, Hayden ha dichiarato tramite Twitter di sentirsi sempre meglio, ma che la sua presenza in Malesia è una questione difficilmente realizzabile.

I mesi invernali vengono normalmente spesi per l'allenamento intensivo, anche perché un programma che prevede 18 gare, sessioni di test ed eventi pubblici, non lascia molto tempo libero per lavorare sulla forma fisica, e la California offre un'ampia scelta circa il tipo di pratica da seguire, come per esempio il ciclismo di strada, o le escursioni in mountain bike o in motocross.

"Adoro il motociclismo, fuori strada, su strada...in ogni sua forma. Sono cresciuto con la flat track, e la seguo ancora oggi ed la utilizzo per allenamento", ha recentemente affermato in un'intervista con la rivista online On Track Off Road. Nel difendere la scelta della flat track come forma di allenamento principale, nonostante il costante rischio di infortunio, Hayden ha poi aggiunto: "Sono convinto che salire in sella ad ogni tipo di moto possa essere considerato un allenamento. Puoi fare quello che vuoi in palestra, ma non c'è nulla come l'utilizzare il cervello e i muscoli quando si è al comando di una due ruote".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Inizia la stagione 2012   Dom 29 Gen 2012 - 11:25

La Hondra Hrc rende omaggio a Sic
A Sepang team sul luogo dell'incidente

La MotoGP è tornata a Sepang a poco più di tre mesi dalla drammatica domenica che ha visto la scomparsa di Marco Simoncelli. E sulla pista malese, dove da martedì si svolgerà la prima sessione di test ufficiali, la squadra della Honda Hrc ha reso omgaggio al pilota italiano, radunandosi nel punto del tragico incidente, posando un mazzo di fiori e rimanendo in silenzio per alcuni istanti. Un modo sincero per ricordare il "Sic".

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Inizia la stagione 2012   

Tornare in alto Andare in basso
 
Inizia la stagione 2012
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» nalbandian
» Info punti classifica stagione 2012
» Pronti per la stagione 2012!!!!!!
» BMW R 1270 GS 2012
» Da che livello con il tennis ci si inizia a mangiare?

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: MotoGP-
Andare verso: