Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Si comincia a far sul serio.........

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Si comincia a far sul serio.........   Lun 30 Gen 2012 - 11:23

Ecco la prima foto della nuova Ducati GP12!
A svelarne le forme è stato Valentino Rossi tramite il suo account di Twitter

Dopo tanti misteri, basta un "tweet" ed ecco svelate le forme della Ducati Desmosedici GP12. A postare la prima immagine della nuova creatura del reparto corse di Borgo Panigale è stato Valentino Rossi tramite il suo account di Twitter, sul quale ha aggiunto: "Eccola, è pronta, ladies and gentleman, new bike is ready!".

La "Rossa" 2012 si caratterizza per un nuovo telaio perimetrale e tutti, a cominciare dal "Dottore", sperano che possa essere quella della riscossa dopo un 2011 passato ad ingoiare bocconi amari.

I primi riscontri arrivati dai test di Jerez de la Frontera sono sembrati essere positivi, anche se le fonti ufficiali non hanno voluto dare riferimenti in merito. Ora, dunque, non resta che aspettare domani con l'inizio dei test collettivi di Sepang per capire quanto del gap che separava la Ducati da Honda e Yamaha sia stato effettivamente limato.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Lun 30 Gen 2012 - 11:25

A Sepang si discute anche il futuro della MotoGp
La MSMA si riunirà in Malesia per gettare le basi del regolamento 2013

La tre giorni di Sepang non sarà utile solamente per capire quelli che potranno essere i valori in campo nella stagione 2012 della MotoGp, ma anche per la definizione del futuro della classe regina. In un certo senso, infatti, si potrebbe anche dire che nei prossimi giorni in Malesia prenderà il via anche la stagione 2013.

I membri della MSMA, ovvero l'associazione dei costruttori, si riuniranno per cercare di trovare dei punti d'accordo su come modificare le regole nell'ottica di contenere i costi. Non a caso, a Sepang ci sarà anche il boss della Dorna Carmelo Ezpeleta, che più di tutti auspica il raggiungimento di un'intesa in tempi brevi.

Il manager spagnolo ha più volte ribadito che la sua intenzione sarebbe quella di unificare il regolamento CRT a partire dal 2013, cioè di vedere al via dei prototipi dotati però di motori di derivazione stradale. Una strada che però non pare trovare pareri positivi tra i costruttori: in particolare, la Ducati ha fatto sapere senza mezzi termini che se il futuro sarà quello, allora sarà costretta a lasciare la MotoGp.

Le prossime ore, quindi, rischiano di essere fondamentali, anche perchè in ogni caso bisogna trovare una soluzione in tempi rapidi per evitare che poi i progettisti siano poi costretti a forzare i tempi di sviluppo delle moto basate sui nuovi regolamenti. Regolamenti che Ezpeleta vorrebbe vedere stesi ufficialmente almeno entro maggio.

Da segnalare, infine, anche la presenza di Loris Capirossi. Per l'ex pilota imolese quella di Sepang sarà la prima uscita ufficiale nelle vesti di consulente per la sicurezza e il suo compito sarà quello di analizzare insieme ai piloti il comportamento delle nuove gomme realizzate dalla Bridgestone, che dovrebbero essere più morbide e più semplici da mandare in temperatura.

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Lun 30 Gen 2012 - 14:28

Alvaro Bautista mostra la sua Honda su Twitter
Lo spagnolo del team Gresini sembra impaziente di fare il suo esordio sulla nuova 1000

A quanto pare Valentino Rossi non è l'unico pilota impaziente di salire sulla sua nuova moto nei test collettivi di Sepang. Pochi minuti fa anche Alvaro Bautista ha postato su Twitter un'immagine della sua Honda RC213V nei box del tracciato malese.

Anche per il pilota spagnolo è normale che ci sia la grande attesa delle prime volte importanti: per Alvaro, infatti, quella di domani sarà la primissima uscita in sella alla 1000 del team Gresini, visto che nei test di Valencia aveva potuto usufruire solo della vecchia 800 per cominciare a prendere contatto con la Honda.

Anche nel suo caso le carene sono tutte color carbonio, proprio come per la Ducati del "Dottore". Questo deve essere inteso anche come un segno evidente del fatto che tutte le case stanno lavorando molto duramente per portare a termine lo sviluppo delle loro nuove creature.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Lun 30 Gen 2012 - 14:30

Ecco Stoner con la Honda RC213V con il Numero 1
L'australiano posa per la foto ufficiale con la Honda RC213V che verrà presentata oggi

Ecco la prima immagine di Casey Stoner accanto alla sua Honda RC213V che verrà presentata ufficialmente oggi a Sepang, prima che inizi la stagione 2012 con la prima giornata di test in programma domani. La notizia, per il momento, è vedere il campione del mondo accanto alla Honda dotata del numero 1.

L'australiano, infatti, come avevamo anticipato su OmniCorse.it, ha deciso di correre con le insegne che spettano a chi ha vinto il titolo, rinunciando al 27 che è il suo tradizionale numero di gara.

Casey è arrivato direttamente dalla Svizzera dove la moglie Adriana sta per partorire la primogenita. Stando alle indiscrezioni la Honda dovrebbe mettere in pista cinque moto uguali sia per i piloti ufficiali (Stoner e Pedrosa) sia per quelli dei team satelliti (Bautista e Bradl).

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Lun 30 Gen 2012 - 14:32

Anche Honda dice no alle CRT per la MotoGp futura
"Non avremmo più alcun interesse per questa categoria" ha spiegato Nakamoto

A Madonna di Campiglio era toccato alla Ducati mandare un messaggio forte chiaro a Dorna e FIM, ma questa mattina anche la Honda non si è tirata indietro e il senso del discorso è sempre il solito: i grandi costruttori non sono interessati a partecipare ad un Mondiale MotoGp basato sull'attuale regolamento CRT.

Come detto più volte, Carmelo Ezpeleta vuole imporre un'importante riduzione dei costi alla classe regina ed avrebbe individuato la soluzione nell'utilizzo di prototipi dotati però di motori derivati di serie. Una soluzione che però ancora una volta ha dimostrato di non andare assolutamente giù ai costruttori, che sono disposti a rivedere le regole per il 2013, ma non in maniera così drastica.

Come ormai consuetudine, la Honda ha presentato a Kuala Lumpur la squadra HRC alla vigilia dei primi test della stagione, che si terranno a Sepang a partire da domani, e Shuei Nakamoto ha mandato un messaggio piuttosto chiaro: "Se il futuro della MotoGp saranno le CRT, la Honda non avrà più alcun interesse per questa categoria".

Insomma, la riunione della MSMA per discutere dei regolamenti futuri si preannuncia davvero calda...

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Lun 30 Gen 2012 - 14:34

La Honda HRC si presenta a Kuala Lumpur
Stoner e Pedrosa sembrano molto motivati in vista della prima stagione con le 1000

Il team Repsol Honda, incoronato campione nel 2011, ha ricevuto i media di tutto il mondo presso il Pan Pacific Hotel di Kuala Lampur per presentare in una conferenza stampa la nuova squadra.

Dopo la pausa invernale, Casey Stoner e Dani Pedrosa tornano sotto i riflettori dei media riposati e carichi per l'inizio della nuova stagione. Ad affiancarli c'erano anche i massimi rappresentanti del team HRC, Shuhei Nakamoto (Vice Presidente Esecutivo HRC), Hideki Iwano (Direttore, Assistente del Team Principal), Shinichi Kokubu (Direttore tecnico) e Livio Suppo (Direttore Comunicazione e Marketing). Questa è stata inoltre la prima occasione per gli addetti della stampa di vedere la nuova RC213V del campione Casey Stoner, con il numero 1 in bella vista sulla parte frontale.

Sabato la squadra è giunta in Malesia, e il giorno successivo ha fatto per la prima volta ritorno sulla pista dopo il tragico incidente che ha coinvolto il pilota italiano Marco Simoncelli lo scorso 23 ottobre. In segno di rispetto, tutto il team ha fatto visita al tratto di pista in cui Marco ha perso la sua vita, deponendo una corona di fiori ed osservando un minuto di silenzio.

Casey Stoner: “Ho trascorso questi mesi di vacanze invernali in Australia, e mi ha fatto molto piacere passare il Natale con famiglia ed amici. Siamo rientrati poi in Svizzera per ultimare i preparativi per l’arrivo di nostro figlio, dato che le previsioni parlano di poche settimane. Abbiamo cercato di sistemare tutto nella maniera migliore possibile! Dopo un anno difficile ed impegnativo come il 2011, rimaniamo concentrati e non ci aspettiamo di arrivare sin da subito al top della forma. Sono sicuro che Honda ha fatto un lavoro fantastico con la nuova 1000 durante i mesi invernali, e non vedo l’ora di tornare in sella alla moto per capire e valutare a che punto siamo e cosa possiamo fare. Siamo ben consapevoli della determinatezza dei nostri avversari, con Ducati e Yamaha molto impegnate nello sviluppo: sarà interessante confrontarci in pista. Comunque dovremmo aspettare la prima gara in Qatar per vedere sul campo come stanno veramente le cose e capire la situazione reale dei nostri rivali. Siamo pronti e carichi per questa nuova sfida”.

Dani Pedrosa: “È bello ritrovarsi con la squadra per i primi test di Sepang. Non vedo l’ora di tornare in sella alla moto dopo i test di Valencia dello scorso novembre. Sepang è un ottimo tracciato per le prove, e ci sono molte cose nuove da scoprire della RC213V. È passato molto tempo dall’ultima volta in cui siamo saliti in moto, e proprio per questo queste giornate di prove sono sempre molto importanti per ritrovare il feeling e raccogliere le prime sensazioni. Da domani iniziano tre giorni molto impegnativi per lavorare con la squadra e HRC, quindi sarà fondamentale restare molto concentrati per raccogliere tutte le informazioni necessarie per fare un ulteriore passo in avanti e crescere ancora. Immagino che l’obiettivo principale di questi test sia conoscere più a fondo la moto e le nuove Bridgestone”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Lun 30 Gen 2012 - 17:06

Test Sepang: occhi puntati soprattutto sulla Ducati
Da domani, per i prossimi tre giorni, ci si potrà iniziare a fare un'idea dei valori in campo nel 2012

La giornata di domani aprirà ufficialmente la stagione 2012 della MotoGp, con i primi test collettivi sul tracciato di Sepang. Con Honda e Yamaha che hanno già scoperto in parte le loro carte per quanto riguarda le loro 1000, l'attesa è quasi tutta rivolta alla Ducati e a Valentino Rossi.

La nuova GP12 è stata rivista in modo davvero importante e quello che bisogna capire è se l'arrivo del famigerato telaio perimetrale voluto dal "Dottore" e dalla sua squadra permetterà alla Rossa di avvicinarsi sensibilmente al resto della concorrenza. Per completare lo "svezzamento", accanto a Rossi nella tre giorni malese ci saranno anche Nicky Hayden ed il collaudatore Franco Battaini.

Passando ai giapponese, la Honda sarà presente con le moto ufficiali di Casey Stoner e Dani Pedrosa e con quelle satellite di Alvaro Bautista e Stefan Bradl. Anche queste ultime due RC213V dovrebbero essere identiche alle due della HRC, anche se si vocifera che il campione del mondo in carica proverà già qualche novità a livello di ciclistica.

Grande dispiegamento di forze in casa Yamaha. In sella alla nuova M1, infatti, non saliranno solamente Jorge Lorenzo e Ben Spies, ma anche i collaudatori Waturu Yoshikawa e Katsuyuki Nakasuga. L'unica cosa certa è che sicuramente lo spagnolo avrà grande voglia di confrontarsi con la sua 1000, dopo essere stato costretto a saltare i test di fine anno a Valencia a causa dell'infortunio rimediato a Phillip Island.

Completano lo schieramento delle moto satellite le due Yamaha Tech 3 di Andrea Dovizioso e Cal Crutchlow, e le due Ducati di Karel Abraham ed Hector Barbera. Ma non è tutto qui perchè, contrariamente alle aspettative, anche qualcuno dei team che utilizza le CRT si è spinto fino a Sepang.

Ad aprire questa pattuglia ci sarà il veterano Colin Edwards con la Suter-BMW della Forward Racing. In pista anche la Avintia Racing, che ad Ivan Silva ha deciso di affiancare Roberto Petri e Jordi Torres, non potendo ancora contare su Yonny Hernandez: il colombiano è ancora alle prese con la convalescenza legata ad un intervento al polso cui è stato sottoposto in dicembre.

Il programma della tre giorni di test prevede attività in pista dalle 9 alle 13 e di nuovo dalle 14 alle 18.

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mar 31 Gen 2012 - 13:49

Day 1: Lorenzo vola, bene Rossi e la GP12
La Yamaha piazza quattro moto ai primi sei posti, Valentino è quinto a 0"7. Solo quattro giri per Stoner

Yamaha padrone nella prima delle tre giornate dei test collettivi della MotoGp a Sepang: le M1 hanno infatti occupato la bellezza di quattro delle prime sei posizioni, mostrandosi subito in un ottimo stato di forma. A brillare più di tutti però è stato senza ombra di dubbio Jorge Lorenzo: l'ex campione del mondo sembra aver messo alle spalle il difficile finale dell'annata 2011 ed è stato l'unico in grado di abbattere il muro del 2'02".

Con il suo 2'01"657 lo spagnolo si è fermato non troppo distante dalla pole position dello scorso anno, ma va detto che probabilmente avrebbe potuto fare anche meglio se i lavori non fossero stati rallentati sensibilmente in mattinata, a causa della pioggia caduta nel corso della notte sull'asfalto dell'autodromo malese.

Alle sue spalle, staccato di poco più di tre decimi, troviamo Dani Pedrosa che oggi è stato chiamato a difendere i colori della HRC in solitaria. Il compagno di squadra Casey Stoner si è procurato un sospetto stiramento alla parte bassa della schiena mentre si riscaldava, quindi ha completato appena 4 giri prima di riportare la sua Honda RC213V all'interno del box e rimandare a domani l'attacco alla prestazione.

La vera sorpresa di giornata è senza dubbio il terzo tempo messo a segno da Cal Crutchlow. Con un anno di esperienza alle spalle e soprattutto con una 1000 che sembra assecondare maggiormente il suo stile di guida, il portacolori del team Tech 3 è riuscito addiritura a mettersi dietro la M1 factory di Ben Spies, anche se per appena 13 millesimi, risultando il migliore tra i piloti in sella alle moto satellite.

Quinto tempo per Valentino Rossi, con una Ducati GP12 parsa decisamente in crescita rispetto allo scorso anno. Il "Dottore" ha migliorato costantemente le sue prestazioni nel corso della giornata, fino ad arrivare a stampare un 2'02"392, che è già di qualche millesimo migliore rispetto al tempo ottenuto in qualifica a Sepang nel 2011, ma soprattutto lo colloca a sette decimi da Lorenzo e ad appena quattro dal secondo tempo di Pedrosa.

Dietro di lui, a completare la schiera delle Yamaha (solo per quanto riguarda i piloti titolari, in pista c'erano anche due collaudatori), troviamo Andrea Dovizioso. Il romagnolo è il primo oltre la soglia del secondo di distacco dalla vetta, ma la sua prestazione è senza dubbio incoraggiante se si pensa che è ancora alle prese con i postumi di un intervento chirurgico alla clavicola.

Inoltre ha sicuramente fatto meglio dell'altro collega infortunato, ovvero Nicky Hayden, il cui debutto sulla GP12 è stato sicuramente rallentato dai suoi problemi fisici. In ogni caso va detto che "Kentucky Kid" è riuscito a mettere insieme la bellezza di 33 tornate, chiudendo decimo alle spalle anche di Hector Barbera, Katsuyuki Nakasuga ed Alvaro Bautista.

Nella parte conclusiva della giornata è riuscito a migliorare sensibilmente le sue prestazioni anche Colin Edwards, limando fino ad 6"5 il gap che separa la sua Suter-BMW dal battistrada. Un ritardo però ancora decisamente pesante quello delle CRT, che arriva addirittura a superare i 9" nel caso delle due moto della Avintia Racing.


di Matteo Nugnes


Ultima modifica di alfa il Mar 31 Gen 2012 - 13:52, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mar 31 Gen 2012 - 13:51

Prima giornata di test collettivi
1. Jorge Lorenzo - Yamaha - 2'01"657 - 30 giri
2. Dani Pedrosa - Honda - 2'02"003 - 48
3. Cal Crutchlow - Yamaha - 2'02"221- 32
4. Ben Spies - Yamaha - 2'02"234 - 28
5. Valentino Rossi - Ducati - 2'02"392 - 43
6. Andrea Dovizioso - Yamaha - 2'02"751 - 20
7. Hector Barbera - Ducati - 2'02"773 - 41
8. Katsuyuki Nakasuga - Yamaha - 2'02"829 - 32
9. Alvaro Bautista - Honda - 2'02"869 - 45
10. Nicky Hayden - Ducati - 2'03"151 - 33
11. Stefan Bradl - Honda - 2'03"668 - 44
12. Karel Abraham - Ducati - 2'03"781 - 45
13. Franco Battaini - Ducati - 2'04"986 - 35
14. Casey Stoner - Honda - 2'07"163 - 4
15. Colin Edwards - Suter-BMW - 2'08"240 - 21
16. Jordi Torres - BQR-Kawasaki - 2'10"671 - 42
17. Ivan Silva - BQR-Kawasaki - 2'11"267 - 12

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mar 31 Gen 2012 - 13:54

Lorenzo: "Vedo un grande potenziale nella M1"
Oggi lo spagnolo e Spies hanno lavorato sul set-up di base, da domani si concentreranno sulle novità

La coppia di piloti Yamaha Factory non ha impiegato troppo tempo a riprendere il ritmo nella prima giornata dei test collettivi della MotoGp a Sepang, imponendo da subito un buon passo gara con Jorge Lorenzo capace di chiudere davanti all'intera classe questo primo turno, e con il compagno di squadra Ben Spies sempre poco dietro.

Oggi l'attenzione si è focalizzata sulla riconquista della giusta confidenza al comando della moto e sulla ricerca di un buon set-up dal quale partire. Domani e dopodomani, Lorenzo e Spies proveranno ed analizzeranno nuove modifiche per fornire dati utili in vista della seconda trance di test malesi in programma fra un mese.

Jorge Lorenzo: "Sono molto contento di questa giornata. Per essere la prima uscita dopo diversi mesi, posso ritenerla decisamente positiva. Yamaha ha lavorato davvero sodo durante la pausa invernale per questa M1. Riesco a vedere facilmente in che maniera adattare il mio stile di guida alla moto e vedo un grande potenziale. Ci sono diverse aree nelle quali possiamo ancora migliorare, quindi non vedo l'ora di tornare al lavoro domani. Mi fa inoltre piacere constatare che il dito va bene e non influenza minimamente la mia guida!".

Ben Spies: "Sono soddisfatto. Mi ha fatto piacere tornare in sella alla moto oggi, considerando anche che non guidavo da Valencia. Non ho impiegato molto tempo a togliere la ruggine: abbiamo provato un paio di cose sul set up e ad ogni passo notavamo piccoli miglioramenti. Abbiamo molto da fare nelle due prossime giornate e ancora di più in vista dei test del prossimo mese. Questo inizio ha fatto bene al morale, è stato come una scarica di fiducia. Yamaha ha faticato parecchio per presentarsi al meglio a questa nuova campagna, quindi lavoreremo giorno dopo giorno per crescere".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mar 31 Gen 2012 - 13:56

Una contrattura muscolare ha bloccato Stoner
L'australiano spera di tornare in sella domani, intanto Pedrosa ha lavorato sulla RC213V

A causa della pioggia caduta nelle primissime ore della mattinata, le condizioni della pista non hanno regalato molta azione prima delle 12 nella prima giornata dei test collettivi di Sepang. Il primo a scendere in pista è stato il collaudatore HRC Kousuke Akiyoshi, che ha completato prima 9 tornate con la moto di Dani Pedrosa, e poi 4 con quella di Casey Stoner, accertandosi il corretto funzionamento di entrambi i prototipi.

Pedrosa è stato l'unico pilota Repsol Honda a scendere in pista con la nuova RC213V, dato che il compagno di squadra Casey Stoner, Campione del Mondo in carica, ha subito una contrattura muscolare durante la fase di riscaldamento mattutina, poco prima dell'ipotetico inizio delle attività. L'australiano è stato affidato alle cure di un fisioterapista e, dopo una notte di riposo, si spera in un miglioramento delle sue condizioni fisiche e in un successivo via libera per gli altri due giorni di test.

Dani Pedrosa: "Oggi è andata abbastanza bene. Abbiamo completato un buon numero di giri e sinceramente non vedevo davvero l'ora di tornare di nuovo in moto. Ovviamente, il primo giorno è sempre un po' strano, non si è completamente sciolti in sella, ma tutto sommato abbiamo registrato buoni risultati. Il test di oggi era fondamentalmente indirizzato a me, per riabituarmi alla moto, recuperare feeling e sensazioni, tornare a sentire il gas e la frenata dopo tanto tempo lontano dalle due ruote. Ho guidato tutto il giorno mantenendo lo stesso telaio che avevo a Valencia lo scorso novembre, e sarà quindi domani che avrà inizio il vero test. Lavoreremo sulla configurazione della moto e probabilmente proveremo un telaio modificato che Honda ha portato qui seguendo le indicazioni che abbiamo raccolto a Valencia".

Casey Stoner: "Mi stavo stirando i muscoli per prepararmi ad uscire in pista. Sono andato avanti per una ventina di minuti e poi all'improvviso mi si è bloccata la schiena e nn riuscivo più a muovermi. Ho dovuto chiedere aiuto per spostarmi ed assumere una posizione meno dolorosa. Subito dopo mi hanno messo nelle mani di un fisioterapista per vedere se si poteva fare qualcosa per il pomeriggio, ma purtroppo non ci sono stati miglioramenti. Dopo pranzo ho fatto un altro massaggio e l'idea era quella di uscire in pista per completare almeno qualche giro, però abbiamo pensato al possibile rischio in vista di domani. Abbiamo altri due giorni di test qui a Sepang, conosciamo il circuito e cominciamo a conoscere anche la moto, quindi abbiamo solo bisogno di altro tempo per provare le nuove parti e raccogliere informazioni per HRC".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mar 31 Gen 2012 - 14:07

ROSSI E LA DUCATI

Ha del miracoloso, almeno per il momento, il lavoro che ha fatto la Ducati con la sua Desmosedici Gp12. Rossi conclude il primo giorno con il quinto tempo in 2.02.392, staccato al 37esimo dei 43 giri fatti. La strada scelta da Valentino è stata quella di fare molti chilometri e poche soste. Una radicale a metà turno alla quale è seguito il miglior tempo con altri buoni passaggi che gli consegnano un passo di circa due decimi più lento di quello di Ben Spies. Calcolando che Honda e Yamaha sono già pressoché perfette e che Rossi utilizzava per la primissima volta una moto pensata e costruita a tempo di record, diciasmo che vederlo a 7 decimi da Lorenzo invece che ad un secondo e mezzo è parecchio confortante. Dal puntodi vista tecnico la Ducati oltre ad aver modificato la posizione di guida che pone ora i piloti più avanti verso l’avantreno, ha agguinto anche una serie di regolazioni che lo scorso anno non erano possibili, nemmeno col modello Gp0 del test di Valencia che, per quanto disponesse già del telaio perimetrale, non era ancora la moto adatta alle caratteristiche di Rossi. Mentre bisogna fare la tara al tempo di Hayden, che non riesce a fare meglio di un 2.03.1 ad otto decimi da Rossi, ma è ancora alle prese con una spalla messa davvero male, non è niente male di tempo dello spagnolo Barberà con la Ducati Pramac. A lui e ad Abraham la Ducati ha affidato la Gp0 col telaio perimetrale di Valencia e quella resterà la loro moto anche ad inizio stagione fino al momento in cui a Borgo Panigale non saranno riusciti a produrre nuove Gp12 magari ulteriormente modificate compatibilmente con il tempo a disposizione.



Ultima modifica di alfa il Mar 31 Gen 2012 - 17:07, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mar 31 Gen 2012 - 16:55

Valentino: prime indicazioni positive sulla GP12
"La moto mi piace e reagisce bene alle modifiche" ha detto dopo la prima uscita a Sepang

Con il primo di tre giorni di prove, oggi sono iniziati i test 2012 della MotoGp sulla pista malese di Sepang. Il Ducati Team ha portato in pista la Desmosedici GP12 e, dopo lo shakedown effettuato dal collaudatore ufficiale Franco Battaini, Valentino Rossi e Nicky Hayden hanno cominciato un importante lavoro di ricerca della messa a punto di base.

Il Direttore Tecnico di Ducati Corse, Filippo Preziosi, ha seguito dai box il lavoro della squadra, iniziato verso mezzogiorno a causa dell’asfalto umido per la pioggia caduta per gran parte della notte. Valentino Rossi e la sua squadra hanno fatto progressi passo dopo passo, migliorando il tempo sul giro ad ogni uscita fino a concludere 5 a 0"735 da Jorge Lorenzo. Nicky Hayden ha cominciato a sua volta a lavorare sulla messa a punto della GP12 anche se le sue condizioni fisiche risentono delle conseguenze di un infortunio alla scapola sinistra. Il pilota americano, che in serata si è sottoposto ad un trattamento all’articolazione interessata, ha concluso con il decimo tempo dopo aver completato 33 giri.

Valentino Rossi: “Sono contento perché il buongiorno si vede dal mattino e fin dai primi tre, quattro giri ho capito che la moto mi piaceva. In Ducati hanno fatto un ottimo lavoro in pochissimo tempo. La moto è bella e, soprattutto, si guida bene. E’ migliorata la posizione di guida, la frenata, l’entrata in curva. Posso frenare come piace a me, fare le traiettorie che voglio e in generale mi sento più a mio agio. Ho potuto guidare bene, senza errori e non è un caso, vuol dire che la moto si fa guidare. E’ più agile nei cambi di direzione, si impenna molto meno. Certo, per vincere c’è ancora molto da lavorare, oggi siamo a 7 decimi e dobbiamo migliorare in diverse aree: accelerazione, elettronica, erogazione del motore e set up. Direi che una valutazione più precisa si potrà fare alla fine dei tre giorni perché ricordiamoci che la moto ad oggi ha 40 giri di vita. Andare via di qui con un secondo di distacco sarebbe ok perché comunque siamo consapevoli che c’è ancora tanto da fare. Però una delle cose migliori che sono accadute oggi è che la moto reagisce alle modifiche: questo ci ha permesso di abbassare uno due decimi ad ogni uscita e ci fa capire che possiamo progredire”.

Nicky Hayden: “E’ fantastico essere di nuovo in pista con il team e con la mia moto. Questa mattina abbiamo perso un paio d’ore ma avevamo comunque già deciso che non avrei girato tutto il tempo. Chiaramente avrei preferito essere più in forma fisicamente perché, se da un lato sono felice di essere qui e di non aver perso un altro test oltre a quello di Valencia, dall’altro non ho potuto girare molto e soprattutto non ho fatto uscite molto lunghe. Sappiamo quanto siano importanti le spalle con queste moto e io oggi non avevo la forza necessaria per guidare come avrei voluto. L’osso della scapola in se è a posto ma l’articolazione interessata mi fa soffrire. Il polso mi da qualche fastidio mentre le costole sono guarite. in ogni caso è stato fantastico provare la moto nuova e raccogliere le prime sensazioni. Abbiamo sicuramente fatto un passo in avanti per quanto riguarda il feeling con l’anteriore e con il comportamento della moto in frenata e in curva. Dobbiamo invece lavorare per ottenere più grip in piega e sul posteriore in entrata di curva. Infine dobbiamo mettere a punto l’elettronica. Per quanto riguarda la spalla faremo qualche trattamento e staremo a vedere come mi sentirò domani”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mar 31 Gen 2012 - 16:57

Esordio incoraggiante per Bautista sulla RC213V
Lo spagnolo ha adattato la moto alle sue esigenze senza andare a caccia del tempo

Poco prima di mezzogiorno, Alvaro Bautista ha fatto il suo ingresso in pista alla guida della Honda RC213V, che ha guidato per la prima volta oggi a Sepang. Una prima presa di contatto che è risultata positiva giro dopo giro.

A fine giornata i giri percorsi sono stati 45 ed il riscontro cronometrico è stato decisamente incoraggiante: Bautista ha chiuso con il nono crono (2'02"869 per lui), a 1"212 dalla testa. Favorevoli anche le impressioni di guida del pilota spagnolo che ha subito trovato un buon feeling con la Honda RC213V.

Alvaro Bautista: “È stata la prima giornata alla guida della RC213V e sono molto contento perché già dal primo giro mi sono sentito bene in sella alla 1000. Chiaramente dopo quasi tre mesi di assenza dalle piste non è facile risalire in moto perchè corpo e mente devono risettarsi e ritrovare il ritmo. Abbiamo lavorato con l’obiettivo di adattare questa nuova moto al mio stile di guida ed ho cercato di trovare la giusta confidenza senza fissarmi come traguardo del primo giorno il tempo sul giro. Sono soddisfatto perché con la squadra mi sto trovando molto bene e tutti si impegnano moltissimo. Nei due prossimi giorni lavoreremo sulla ciclistica e l’elettronica e sono decisamente fiducioso perché senza forzare non sono lontano dai tempi dei primi”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mar 31 Gen 2012 - 17:00

Bradl: "Soddisfatto di questa prima uscita"
Il campione della Moto2 ha vissuto una giornata produttiva in sella alla Honda del team LCR

Quella di oggi, nei test collettivi di Sepang, è stata la prima uscita ufficiale in sella alla Honda RC213V del team LCR per il Campione del Mondo Moto2 Stefan Bradl, che ha segnato l’11esimo crono di giornata (2'03"668 per lui) iniziando così il suo processo di adattamento alla nuova categoria.

Stefan Bradl: "Sono abbastanza soddisfatto di questa prima uscita in sella alla moto nuova. Dopo pochi giri ero veramente impressionato dalla potenza di questa moto, ma non è stato particolarmente stancante per me visto che nella pausa invernale mi sono allenato molto. Ci siamo concentrati maggiormente sulla mia posizione di guida sistemando la sella, le pedane, il manubrio e così via.. Più tardi, dalle 13:00 alle 16:45, abbiamo lavorato intensamente includendo anche un po’ di elettronica, il telaio, e il cambio gomme e con quella dura ho segnato il mio tempo migliore. Posso dire che è stato una giornata produttiva per tutti: adesso devo controllare i dati e stabilire le modifiche per la giornata di domani".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mar 31 Gen 2012 - 17:02

Barbera: "Oggi guido una moto, non un motore"
Lo spagnolo pare piuttosto compiaciuto dopo questa prima giornata di prove

Si è chiuso positivamente per il team Pramac il primo giorno di test ufficiali MotoGp tenutosi sul circuito di Sepang, con Hector Barbera ad occupare il settimo posto della classifica finale.

l risultato di questa prima giornata rappresenta sicuramente per la squadra un'ottima prestazione, considerato che per lo spagnolo Hector Barbera si trattava della prima volta in sella alla Ducati con telaio in alluminio.

Oggi il team ha potuto iniziare il lavoro di messa a punto della nuova Desmosedici, che continuerà anche nei giorni seguenti per cercare di limare l'ottimo tempo fatto registrare oggi (2'02"773, a 1"116 dalla testa). Rispetto alla precedente versione, la nuova Desmosedici ha trasmesso buone impressioni nella guida ad Hector, che si è subito trovato a suo agio in sella alla moto.

Hector Barbera: “Sono molto soddisfatto di quanto fatto oggi. Già a Valencia, quando provai la nuova moto, avevo capito che le sensazioni che stavo avendo erano molto positive. Oggi ho avuto immediatamente conferma di questo, anche perchè il feeling è arrivato subito, cosa che non accadeva la scorsa stagione alla prima uscita. Posso affermare che oggi sto guidando finalmente una moto, e non un motore come la scorsa stagione. Domani proveremo a fare qualche mossa di set up per aumentare ancora le sensazioni positive di oggi”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mer 1 Feb 2012 - 11:15

Day 2: Stoner mette in fila le Yamaha
Solo l'australiano scende sotto al 2'01". Valentino invece è settimo a poco meno di 1"

Passato il dolore alla schiena Casey Stoner è tornato ad essere la solita furia: il campione del mondo in carica, forte anche del numero 1 sul cupolino della sua Honda RC213V, ha messo tutti in fila nella seconda giornata dei test collettivi della MotoGp a Sepang, risultando l'unico pilota capace di scendere sotto al muro del 2'01".

L'australiano ha piazzato la sua zampata a poco più di un'ora dalla bandiera a scacchi in 2'00"895. Un tempo che Ben Spies aveva avuto l'illusione di battere proprio in extremis, salvo poi accorgersi che il trasponder della sua Yamaha M1 aveva fatto le bizze, tornando poi ad accreditarlo del crono di 2'01"052 con cui era rimasto al comando fino al momento del sorpasso di Stoner.

Anche l'americano comunque ha dato segnali importanti nella giornata di oggi, riuscendo addirittura ad essere più veloce del compagno di squadra Jorge Lorenzo, anche se per appena una manciata di millesimi. Lo spagnolo comunque ha saputo conservare un vantaggio di circa mezzo secondo nel confronto con Dani Pedrosa, che al momento non sembra riuscire a sfruttare al massimo la Honda RC213V.

Dietro alle due Honda e alle due Yamaha ufficiali si sono inseriti poi i primi due tra i piloti satellite, ovvero Cal Crutchlow ed Hector Barbera, che sono riusciti a dare seguito a quanto di buono fatto vedere anche ieri. Valentino Rossi invece si è dovuto accontentare della settima prestazione, chiudendo comunque con meno di un secondo di distacco dalla vetta: oggi il pesarese ha fatto molti esperimenti con la GP12, ma dai box della Rossa filtra ancora buon umore.

Buon umore che purtroppo non potrà aver contagiato Nicky Hayden: ad un paio d'ore dal calare della bandiera a scacchi l'americano è stato costretto ad alzare bandiera bianca a causa del riacutizzarsi del dolore alla spalla infortunata durante l'inverno, ma ha comunque chiuso decimo. Interessante invece il lavoro svolto da Franco Battaini, che si è concentrato sui long run per valutare anche i consumi e per questo è rimasto fermo lungo la pista con la sua Desmosedici a secco.

Tra le due Ducati ufficiali, nella top ten poi c'è spazio per Alvaro Bautista ed Andrea Dovizioso. Quest'ultimo è ancora alle prese con i postumi dell'infortunio rimediato mentre faceva motocross, che gli impedisce di guidare come vorrebbe la sua Yamaha M1. A proposito di cadute, bisogna poi segnalare quella avvenuta fortunatamente senza conseguenze per Stefan Bradl: il tedesco oggi si è piazzato 11esimo.

Veniamo quindi alle CRT: Colin Edwards è parso in costante crescita ed è riuscito a chiudere la giornata con meno di 5" a separare la sua Suter-BMW da Stoner. Un segnale sicuramente incoraggiante per "Texas Tornado". Non sono altrettanto incoraggianti invece le prestazioni delle moto della Avintia Racing, staccate di oltre 10".


di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mer 1 Feb 2012 - 11:16

Seconda giornata di test collettivi
1. Casey Stoner - Honda - 2'00"895 - 29 giri
2. Ben Spies - Yamaha - 2'01"052 - 37
3. Jorge Lorenzo - Yamaha - 2'01"068 - 40
4. Dani Pedrosa - Honda - 2'01"508 - 35
5. Cal Crutchlow - Yamaha - 2'01"565 - 42
6. Hector Barbera - Ducati - 2'01"788 - 50
7. Valentino Rossi - Ducati - 2'01"886 - 44
8. Alvaro Bautista - Honda - 2'01"933 - 46
9. Andrea Dovizioso - Yamaha - 2'02"106 - 42
10. Nicky Hayden - Ducati - 2'02"354 - 41
11. Stefan Bradl - Honda - 2'02"414 - 41
12. Karel Abraham - Ducati - 2'02"598 - 66
13. Katsuyuki Nakasuga - Yamaha - 2'02"941 - 40
14. Franco Battaini - Ducati - 2'04"311 - 38
15. Colin Edwards - Suter-BMW - 2'05"603 - 37
16. Ivan Silva - BQR-Kawasaki - 2'10"297 - 16
17. Jordi Torres - BQR-Kawasaki - 2'11"893 - 2
18. Robertino Pietri - BQR-Kawasaki - 2'12"546 - 5

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mer 1 Feb 2012 - 14:08

Valentino: "Contento se finiremo a meno di 1 secondo"
L'anteriore della GP12 è migliorato, ma vanno affinate accelerazione ed elettronica

Un serratissimo programma di test dedicati alla ricerca della messa punto di base della GP12, ha caratterizzato la seconda giornata di test a Sepang del Ducati Team. Valentino Rossi si è immerso nel lavoro pianificato per la squadra da Filippo Preziosi sfruttando al massimo tutte le ore di apertura della pista mentre Nicky Hayden ha dovuto arrendersi al dolore alla spalla sinistra dopo sedici giri. Il collaudatore Franco Battaini ha preso quindi il suo posto in sella per completare il lavoro in programma per oggi.

Valentino Rossi: “E’ stata un’altra giornata positiva sia perché abbiamo raggiunto l’obiettivo prefisso, arrivare a girare in 2’01", sia perché siamo riusciti a fare altri progressi nel lavoro di set-up della moto. D’altro canto, come è normale essendo la GP12 una moto nuovissima, mano a mano che facciamo le nostre prove, capiamo anche quali dettagli non dipendono solo dalla messa a punto e saranno da perfezionare ulteriormente durante le prossime settimane. Le aree le avevamo individuate già ieri, accelerazione ed elettronica, mentre abbiamo avuto la conferma dei progressi fatti con l’anteriore. Honda e Yamaha stanno lavorando sulle rispettive moto da un anno, noi da due giorni, quindi il nostro lavoro è particolarmente impegnativo, ma anche questa era una cosa che ci aspettavamo. Domani sarà un altro momento importante perché potremo fare una valutazione complessiva delle tre giornate e avremo un’idea più nitida di dove siamo rispetto agli altri. Se riusciremo a rimanere a meno di un secondo dal top, sarò contento”.

Nicky Hayden: “Quando sono uscito per il primo “run” questa mattina mi sentivo bene e al secondo giro ho abbassato molto il mio miglior tempo di ieri. Poco dopo però ho cominciato a perdere forza nella spalla e non sono più stato in grado di spingere forte. In frenata non ho grossi problemi ma quando la moto si scuote non riesco a tenerla con la forza necessaria. Non volevo rischiare una caduta e peggiorare le cose ed ho preferito fermarmi. Non ne sono contento ma a volte bisogna adattarsi alle circostanze. Ducati ha fatto un gran lavoro con la moto nuova, puoi capirlo anche solo guardandola. Vorrei davvero poter provare a guidarla al limite e vedere come reagisce alle modifiche. Domani forse proverò a fare qualche altra uscita”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mer 1 Feb 2012 - 14:12

Stoner: "Abbiamo capito la strada da percorrere"
L'australiano e Pedrosa sono soddisfatti di come procede lo sviluppo della Honda RC213V

Dopo esser stato costretto a saltare la prima giornata di test per un problema muscolare alla schiena, in mattinata l’attuale Campione del Mondo Casey Stoner è sceso per la prima volta in pista in questo 2012.

Grazie anche alle buone condizioni dell’asfalto, Stoner ha avuto modo di raccogliere dati ed informazioni utili allo sviluppo, concentrandosi principalmente sul confronto tra due diversi telai della sua RC213V. Il pilota australiano ha completato 29 tornate, firmando il miglior crono del gruppo, 2'00"895.

Dani Pedrosa ha invece dedicato la seconda giornata di prove alla messa a punto della sua moto, focalizzando la propria attenzione sulla frenata. Lo spagnolo ha provato inoltre diverse soluzioni per migliorare la stabilità della nuova 1000 in entrata di curva e per ridurre il chattering, chiudendo con il quarto tempo, in 2'01"508.

Casey Stoner: “È stato bello poter tornare a guidare, oggi è andato tutto abbastanza bene, anche se avrei voluto fare qualche giro in più. Abbiamo usato principalmente il nuovo telaio, procedendo con un lavoro di comparazione con quello che avevamo a Valencia, abbiamo trovato una buona direzione e capito la strada da percorrere. Come sempre, sarebbe bello poter prendere alcuni aspetti di un telaio e altri dal secondo. Questo pomeriggio abbiamo utilizzato la gomma anteriore dura, riscontrando però un aumento del chattering. Dovremo lavorare su questo aspetto perché ci sono margini di miglioramento. Non abbiamo avuto modo di testare le gomme con le nuove specifiche che Bridgestone ha portato qui, le proveremo domani e da queste partiremo a lavorare”.

Dani Pedrosa: “Oggi abbiamo iniziato a lavorare bene fin dalla prima uscita, le condizioni della pista erano migliori rispetto a ieri e faceva anche più caldo. Abbiamo lavorato sul setting della moto, concentrandoci sulla frenata, abbiamo provato varie soluzioni per ridurre il chattering e migliorare la stabilità in ingresso di curva. Questa al momento è la nostra priorità. Abbiamo comparato inoltre due telai leggermente diversi, ma dobbiamo ancora lavorare sulla moto prima di prendere una decisione. Ci aspetta un altro giorno di test, e ne approfitteremo per provare altre cose con gli ammortizzatori. Lavoreremo anche sulla pressione delle gomme. Non ho completato molti giri, ma qualche volta è necessario trascorrere buona parte del tempo ai box, è normale. Le nuove Bridgestone funzionano abbastanza bene: ne ho provata solo una dura posteriore, ma non aveva molto grip, mentre le morbide funzionano meglio e sembrano avere anche una durata maggiore".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Mer 1 Feb 2012 - 14:14

Nuovi progressi per Lorenzo e Spies a Sepang
I due piloti ufficiali Yamaha sono stati gli unici capaci di reggere il passo di Stoner

Dopo aver speso la prima giornata dei test collettivi di Sepang concentrati nella ripresa del giusto feeling e del ritmo di gara, la coppia dei piloti ufficiali Yamaha ha proseguito il programma di sviluppo effettuando differenti prove comparative riguardanti diverse aree dei prototipi.

La squadra ha lavorato per raccogliere dati utili all'ottimizzazione del bilanciamento del telaio della YZR-M1 2012, e all'affinamento dell'erogazione di potenza della nuova cilindrata attraverso l'elettronica. Ben Spies si è imposto sul resto della classe regina per buona parte della giornata, con il compagno di squadra Jorge Lorenzo poco dietro. Il texano ha chiuso in seconda posizione con un 2'01"052, a 0"157 da Casey Stoner, mentre per il maiorchino Campione del Mondo 2010, terzo crono a 173 millesimi dalla testa (2'01"068 per lui).

Ben Spies: "Abbiamo girato abbastanza bene in mattinata, mantenendo un buon ritmo anche per la restante parte della giornata. Oggi abbiamo iniziato a giocare un po' con il bilanciamento della moto e con l'elettronica per ricercare un buon punto di partenza pensando allo sviluppo futuro. A Valencia abbiamo fatto paragoni e confrontato certi aspetti fra loro, ottenendo così la giusta direzione da seguire. Ora siamo qui per fare il passo successivo, provare cose nuove e vedere come influiscono sul set up. C'è sicuramente un margine di miglioramento e in alcune aree non stiamo ancora dando tutto quello che abbiamo".

Jorge Lorenzo: "Oggi ho cominciato ad accusare la stanchezza accumulata ieri, quindi ho faticato non poco a chiudere la giornata mantenendo sempre il ritmo alto. Non abbiamo registrato grossi miglioramenti ma solo alcuni piccoli progressi. Speriamo domani di fare un passo in avanti importante. Abbiamo abbassato il tempo sul giro in mattinata e nel pomeriggio, nonostante il caldo, siamo anche riusciti ad andare più veloci, il che è molto positivo".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Gio 2 Feb 2012 - 13:15

Day 3, Stoner fa il vuoto dietro di lui
Casey stacca tutti scendendo sotto ai 2'. Valentino toglie 1" al tempo di ieri ed è quinto

Il mal di schiena ormai sembra essere solo un brutto ricordo per Casey Stoner: all'australiano oggi sono bastati appena un paio di giri per stampare un ottimo 1'59"607 e, quando mancano appena due ore al calare della bandiera a scacchi sulla terza ed ultima giornata dei test collettivi di Sepang, è stato l'unico in grado di scendere sotto al muro dei 2'.

Alle sue spalle c'è il suo principale antagonista nella caccia al titolo 2011, ovvero lo spagnolo Jorge Lorenzo. Il portacolori della Yamaha però oggi ha visto salire ad oltre mezzo secondo il gap che lo separa dalla Honda RC213 del "canguro", inoltre Dani Pedrosa si è avvicinato sensibilmente a lui, portandosi ad appena una manciata di millesimi dalla sua Yamaha M1.

Quarto tempo poi per l'altra Yamaha di Ben Spies, che confema ancora una volta che al momento questo poker di piloti sembra avere qualcosa in più rispetto alla concorrenza. "Texas Terror" si è anche reso protagonista di una scivolata intorno alle 14, nella quale se l' cavata solamente con qualche graffio.

Dopo il settimo tempo di ieri, risale al quinto posto Valentino Rossi: con i suoi 29 giri il "Dottore" è stato uno tra i piloti più attivi in pista, ma soprattutto è riuscito a scendere sotto al muro dell'2'01", limando di ben un secondo la sua prestazione di ieri. Il distacco da Stoner però è di 1"2, leggermente superiore rispetto alle aspettative fissate ieri dal pesarese per la sua GP12.

Da almeno un paio d'ore ha alzato bandiera bianca il suo compagno di squadra Nicky Hayden: troppo il dolore alla spalla infortunata durante gli allenamenti invernali. Per "Kentucky Kid" la speranza è di riuscire a rimettersi in forma per i test di fine mese. Diverso il discorso per Andrea Dovizioso che, in barba alla clavicola in convalescenza, con i suoi 36 giri è stato uno dei piloti che hanno messo più chilometri in cascina: al momento il romagnolo è ottavo, ma ad un solo decimo dalla moto gemella di Cal Crutchlow.

Lo scettro di migliore tra i piloti che guidano moto satellite è quindi passato nelle mani di Hector Barbera, sesto con la sua Ducati, a poco più di un decimo da Valentino. Per quanto riguarda invece le CRT, continua a dettare legge Colin Edwards, che con la Suter-BMW è riuscito a scendere sotto al muro del 2'05", mantenendosi a circa 5" da Stoner.


di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Gio 2 Feb 2012 - 13:15

Terza giornata di test collettivi (ore 16)
1. Casey Stoner - Honda - 1'59"607
2. Jorge Lorenzo - Yamaha - 2'00"198
3. Dani Pedrosa - Honda - 2'00"256
4. Ben Spies - Yamaha - 2'00"4
5. Valentino Rossi - Ducati - 2'00"824
6. Hector Barbera - Ducati - 2'00"929
7. Cal Crutchlow - Yamaha - 2'01"108
8. Andrea Dovizioso - Yamaha - 2'01"257
9. Alvaro Bautista - Honda - 2'01"384
10. Nicky Hayden - Ducati - 2'01"729
11. Stefan Bradl - Honda - 2'01"894
12. Karel Abraham - Ducati - 2'02"218
13. Katsuyuki Nakasuga - Yamaha - 2'02"334
14. Franco Battaini - Ducati - 2'03"033
15. Colin Edwards - Suter-BMW - 2'04"772
16. Ivan Silva - BQR-Kawasaki - 2'08"225
17. Robertino Pietri - BQR-Kawasaki - 2'09"640
18. Jordi Torres - BQR-Kawasaki - 2'10"184



Ultima modifica di alfa il Gio 2 Feb 2012 - 13:18, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Gio 2 Feb 2012 - 13:18

Day 3: Stoner subito da record, Rossi quinto
La pioggia impedisce di abbassare i tempi nel finale. Lorenzo è a 0"5, Valentino a 1"2

La pioggia è stata la protagonista degli ultimi minuti della terza ed ultima giornata dei test collettivi della MotoGp a Sepang. Poco dopo le 17 locali, infatti, un temporale si è abbattuto sul tracciato malese, mettendo fine in anticipo al lavoro di team e piloti, che comunque avevano ormai terminato i loro programmi per quanto riguarda la prima tre giorni della stagione 2012.

La classifica, dunque, è rimasta identica a quella delle ore 16, con Casey Stoner a dettare il passo con un 1'59"607 da record. L'australiano ha dunque mantenuto l'oltre mezzo secondo di margine che era stato capace di accumulare nei confronti di Jorge Lorenzo e Dani Pedrosa, dimostrando ancora una volta di poter trovare molto rapidamente il feeling con la sua Honda RC213V.

L'ultimo pilota capace di rimanere al di sotto del secondo di distacco è stato Ben Spies. L'americano si è reso anche protagonista di una scivolata senza conseguenze, ma comunque è riuscito a limitare ad un paio di decimi il gap che lo separa dalla Yamaha M1 gemella di Lorenzo. Il passaggio alla 1000 quindi sembra aver favorito "Texas Terror", che pare in grado di reggere meglio il confronto con il compagno di squadra.

Veniamo ora alla Ducati: Valentino Rossi ha messo insieme 42 giri in sella alla GP12, risultando il pilota più attivo della giornata. Con il suo 2'00"824 ha chiuso a circa 1"2 da Stoner, ma se si va a guardare il passo, il gap sembra circa dimezzato. Inoltre bisogna segnalare che rispetto a ieri il "Dottore" ha tolto un secondo. Il taglio con il passato parrebbe netto, anche se pure Hector Barbera è arrivato a realizzare un tempo non troppo lontato dal pesarese, pur disponendo ancora del vecchio telaio della Desmosedici.

Seguono poi le due Yamaha del team Tech 3, con Andrea Dovizioso che oggi è riuscito a limare a solo un decimo il ritardo su Cal Crutchlow nonostante il dolore alla spalla operata in gennaio. Dietro di loro la prima delle Honda satellite è quella di Alvaro Bautista, che si è inserita davanti a Nicky Hayden, anche lui alle prese con i postimi del suo infortunio e quindi costretto a dare forfait subito dopo la pausa pranzo.

Chiudono la schiera delle MotoGp Stefan Bradl e Karel Abraham, seguiti dai due collaudatori di Yamaha e Ducati, ovvero Katsuyuki Nakasuga e Franco Battaini. Guardando alle CRT, l'unica che merita una valutazione è la Suter-BMW di Colin Edwards: il texano si è migliorato costantemente nel corso dei tre giorni di test, arrivando a chiudere a circa 5" da Stoner. Non male se si pensa che a Sepang ci sono due rettilinei lunghissimi sui quali sicuramente la differenza di motore si fa sentire. Le BQR-Kawasaki della Avintia Racing invece sono ancora alle prese con molti problemi di gioventù.


di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   Gio 2 Feb 2012 - 13:19

Terza giornata di test collettivi (classifica finale)
1. Casey Stoner - Honda - 1'59"607
2. Jorge Lorenzo - Yamaha - 2'00"198
3. Dani Pedrosa - Honda - 2'00"256
4. Ben Spies - Yamaha - 2'00"495
5. Valentino Rossi - Ducati - 2'00"824
6. Hector Barbera - Ducati - 2'00"929
7. Cal Crutchlow - Yamaha - 2'01"108
8. Andrea Dovizioso - Yamaha - 2'01"257
9. Alvaro Bautista - Honda - 2'01"384
10. Nicky Hayden - Ducati - 2'01"729
11. Stefan Bradl - Honda - 2'01"894
12. Karel Abraham - Ducati - 2'02"218
13. Katsuyuki Nakasuga - Yamaha - 2'02"334
14. Franco Battaini - Ducati - 2'03"033
15. Colin Edwards - Suter-BMW - 2'04"772
16. Ivan Silva - BQR-Kawasaki - 2'08"225
17. Robertino Pietri - BQR-Kawasaki - 2'09"640
18. Jordi Torres - BQR-Kawasaki - 2'10"184

Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Si comincia a far sul serio.........   

Tornare in alto Andare in basso
 
Si comincia a far sul serio.........
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Andare alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Mio primo lavoro serio!
» come impostare il lavoro (serio) in palestra?
» non puoi dire sul serio, biografia di mcenroe
» primo acquisto "serio"
» *****GUAIO SERIO :((( ******

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: MotoGP-
Andare verso: