Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 Tutti ì Test di F1 2012

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Mer 22 Feb 2012 - 16:00

La Lotus interrompe le prove e torna a casa!
I tecnici preferiscono effettuare le modifiche ad entrambi i telai dopo il cedimento di oggi

E' più grave del previsto il problema emerso sulla Lotus - Renault di Romain Grosjean questa mattina. La squadra di Enstone, dopo le prime analisi effettuate sulla E20 -02, ha deciso di non far partire dalla Gran Bretagna il telaio che brillantemente aveva sostenuto i quattro giorni di collaudo nella prima sessione collettiva di Jerez.

I tecnici, infatti, preferiscono intervenire sulla causa del cedimento che ha fermato dopo solo sette tornare il pilota francese, nel dubbio che l'intervento debba essere fatto su entrambe le monoposto.

La Lotus, pertanto, ha deciso di annullare i test di Barcellona per tornare a casa e analizzare con tutti i dati gli interventi che sono necessari.

James Allison, direttore tecnico della squadra, è quanto mai chiaro: "Avevamo programmato di spedire per via aerea la E20-01 in sostituzione del telaio che si è fermato oggi, ma gli uomini dell'ufficio tecnico hanno determinato la causa del cedimento e gli interventi che sono necessari e da quanto è emerso bisogna lavorarci sopra. Riteniamo quindi più produttivo effettuare le modifiche del caso su entrambe le macchine, rinunciando ai test di questa settimana per essere pronto a tornare in pista in vista dell'ultima sessione di collaudi".

Per la Lotus si tratta di una vera mazzata, dopo le eccellenti prestazioni mostrate a Jerez: si interrompe lo sviluppo di una monoposto con grandi potenzialità nella sua semplicità progettuale, ma bene hanno fatto i tecnici a scegliere la via di casa se non possono garantire gli indipensabili crismi di sicurezza.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Mer 22 Feb 2012 - 16:32

Barcellona, Day 2: Hulkenberg e la Force India al top
La VJM05 vola con le gomme super soft. Seguono Perez, Vettel e la Ferrari di Alonso

La seconda giornata dei test collettivi di Barcellona si è chiusa con una gradita sorpresa. Davanti a tutti, infatti, non c'è una Red Bull o una McLaren, ma la Force India di Nico Hulkenberg. Il pilota tedesco ha girato in 1'22"608, montando le gomme super soft sulla sua VJM05 pochi minuti prima della pausa pranzo.

Va detto però che i tempi sono ancora molto lontani dalla pole position dello scorso anno: in occasione del Gp di Spagna, infatti, Mark Webber girò in 1'20"981. Evidentemente su questa pista l'assenza dei soffiaggi nei diffusori si sta facendo sentire maggiormente rispetto a Jerez.

Alle spalle di Hulkenberg, staccato di appena 40 millesimi, troviamo Sergio Perez. Anche il pilota della Sauber però ha ottenuto la sua miglior prestazione con gomme super soft. Nella sessione pomeridiana poi il messicano ha dovuto fare i conti con un problema agli scarichi della sua C31.

Terzo tempo per Sebastian Vettel, anche lui sceso sotto al muro dell'1'23", ma con gomme soft. Per il tedesco della Red Bull quella di oggi è stata una giornata particolarmente produttiva, perchè nel pomeriggio è riuscito anche a portare a termine una simulazione di gara senza troppi problemi: ha messo in fila ben 67 tornate intervallate solo da diversi pit stop, con i quali è saltato da una mescola all'altra

In quarta posizione segue la Ferrari di Fernando Alonso, con lo spagnolo che è risalito in classifica proprio nei minuti che hanno preceduto il calare della bandiera a scacchi, aprendo la schiera dei piloti rimasti al di sopra dell'1'23", di cui fa parte anche Daniel Ricciardo. L'australiano della Toro Rosso però ha perso quasi tutta la sessione pomeridiana a causa di un problema tecnico, riuscendo a rientrare in pista solo nei minuti finali, nei quali comunque ha girato su tempi piuttosto alti.

Tanto lavoro anche in casa McLaren: con i suoi 120 giri Lewis Hamilton è stato il pilota più attivo della giornata. Per quanto riguarda la prestazione pura il britannico non ha brillato particolarmente, chiudendo solo sesto, ma sui long run è parso in buona forma, mostrando un passo molto simile a quello di Vettel.

Settimo tempo per Nico Rosberg, anche lui non troppo attivo dopo la pausa pranzo. Il pilota della Mercedes è l'ultimo ad essere rimasto al di sotto dei due secondi di distacco nei confronti di Hulkenberg, chiudendo con un tempo leggermente più alto rispetto a quello messo a referto ieri da Michael Schumacher.

Chiudono il gruppo Valtteri Bottas, Vitaly Petrov e Charles Pic. Il finlandese ha fatto oggi il suo esordio sulla Williams FW34, mettendo insieme la bellezza di 117 giri e realizzando un tempo molto simile a quello di ieri del titolare Bruno Senna. Simile il discorso per il russo, che ha iniziato il suo apprendistato con la Caterham, non avvicinando troppo però le prestazioni di Kovalainen.

Il francese invece ha portato avanti il suo affiatamento con la Formula 1. Del resto, essendo ancora sulla vettura del 2011 della Marussia non può chiedere di più a questi test. Da segnalare, infine, l'assenza forzata della Lotus, costretta a rientrare ad Enstone al termine della giornata di ieri a causa di un cedimento strutturale della seconda scocca.

Seconda giornata di test collettivi (classifica finale)
1. Nico Hulkenberg - Force India-Mercedes - 1'22"608 - 112 giri
2. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - 1'22"648 - 85
3. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'22"891 - 104
4. Fernando Alonso - Ferrari - 1'23"180 - 87
5. Daniel Ricciardo - Toro Rosso-Ferrari - 1'23"639 - 48
6. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'23"806 - 120
7. Nico Rosberg - Mercedes - 1'24"555 - 82
8. Valtteri Bottas - Williams-Renault - 1'25"738 - 117
9. Vitaly Petrov - Caterham-Renault - 1'26"605 - 69
10. Charles Pic - Marussia-Cosworth - 1'28"092 - 108

* Vettura 2011
** I tempi sono ufficiosi

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Gio 23 Feb 2012 - 14:22

Barcellona, Day 3: Schumacher va al comando
La Mercedes del tedesco davanti a Vergne (Toro Rosso) e Maldonado (Williams)

La terza giornata di prove a Barcellona è iniziata all'insegna della Mercedes F1 W03: Michael Schumacher si è messo in testa alla lista dei tempi, iniziando la sua secona giornata di lavoro in alternanza con Rosberg.

Il tedesco porta avanti lo sviluppo della freccia d'argeto che ieri ha accusato dei problemi al cambio portandosi a 1'24"176. Bene Vergne con la Toro Rosso e Maldonado con la Williams alle prese con gomme morbide.

Jenson Button al debutto con la McLaren Mp4-27 sta prendendo le misure della monoposto che gli ha lasciato Hamilton, mentre Massa prosegue il lavoro di raccolta dati sulla Ferrari 2012 e Webber sta assaggiando le diverse mescole prime di iniziare il programma di lavoro che la squadra di Milton Keynes sta sviluppando per lui sulla RB8.

1. Michael Schumacher - Mercedes F1 W03 – 1'24”176 - 35
2. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso STR7 – 1'24”433 + 0”257 - 32
3. Pastor Maldonado - Williams FW34 - 1'24”537+ 0”361- 37
4. Jenson Button – McLaren MP4-27 - 1'24”756 + 0”580 - 22
5. Felipe Massa - Ferrari F2012 - 1'24”771 + 0”595 - 33
6. Mark Webber - Red Bull Racing RB8 - 1'24”835+ 0”659 - 26
7. Kamui Kobayashi - SauberC3 - 1'25”125+ 0”949 - 37
8. Timo Glock - Marussia F1 Team MVR-02 - 1'28”245 + 4”069 - 30
9. Paul Di Resta - Force India VJM05-Mercedes - 1'29"180 - 20
10. Vitaly Petrov - Caterham CT01 - 1'28”749 + 4”573 - 8


omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Gio 23 Feb 2012 - 14:24

Barcellona, Day 3: Maldonado migliora ancora
Con le supersoft la Williams FW34 risulta per ora la monoposto più veloce dei tre giorni

Pastor Maldonado non vuole passare alla storia per essere il pilota che quest'anno ha portato il budget più ricco in dote alla squadra squadra (35 milioni di euro), ma vuole dimostrare di meritare l'abitacolo della Williams FW34-Renault.

Il venezuelano chiude la mattina della terza sessione di prova a Barcellona con un eccellente 1'22"338 dopo aver montato un treno di gomme supersoft: Pastor, infatti, ha fissato finora il miglior tempo assoluto, facendo meglio di Hulkenberg che oero si era fermato a 1'22"608.

La Williams sta attirando grandi attenzione per le prese dei freni molto particolari e che dovrebbero garantire un grande vantaggio aerodinamico senza penalizzare il sistema di raffreffamento di pinze e dischi in carbonio.

Al secondo posto torna Michael Schmacher con la Mercedes F1 W03: il tedesco ha usufruito di gomme soft, ma il tedesco è quasi ad un secondo da Maldonado.

Resta terzo Kamui Kobayashi con la Sauber C31 che ha fatto una prova di consumo ed è anche rimasto senza carburante, mentre comincia a risalire la china Jenson Button che porta la McLaren Mp4-27 al quarto posto a 1"5 dalla vetta: l'inglese ha continuato ad alternate medie e soft.

La Ferrari non si preoccupa dei tempi: Massa si è dedicato a raccogliere dati. Con la F2012 ha percorso il lungo rettilineo del Montmelò a velocità costante. Non è normale che si continui ad acquisire informazioni al settimo giorno di test: nel team Ferrari evidentemente c'è agitazione perché i dati di galleria e simulazione non quadrano con la pista...

Non ha più girato Di Resta con la Force India: i tecnici stanno cercando di capire cosa sta fermando lo scozzese. Noie elettriche anche per Webber che ha coperto solo pochi giri.


1. Pastor Maldonado - Williams FW34 – 1'22”338 – 52
2. Michael Schumacher - Mercedes GP W03 – 1'23”384 + 0”993 - 54
3. Kamui Kobayashi - SauberC3 – 1'23”582 + 1”191 - 59
4. Jenson Button – McLaren MP4-27 - 1'23”918 + 1”527 - 39
5. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso STR7 – 1'24”433 + 2”042 - 42
6. Felipe Massa - Ferrari F2012 - 1'24”771 + 2”380 - 48
7. Mark Webber - Red Bull Racing RB8 – 1'24”835 + 2”444 - 26
8. Timo Glock - Marussia F1 Team MVR-02 - 1'28”824 + 3”782 – 51
9. Vitaly Petrov - Caterham CT01 - 1'28”749 + 4”538– 23
9. Paul Di Resta - Force India VJM05-Mercedes – 1'27"180 + 4”789 - 20


omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Gio 23 Feb 2012 - 14:26

Mercedes: ecco il mini doppio diffusore della F1 W03!
Ecco perché la squadra tedesca ha ritardato il debutto della nuova freccia d'argento

Giorgio Piola, l'esperto di tecnica di F.1, ne ha parlato ieri sulla Gazzetta dello Sport: un accenno di cronaca e poco più. La Mercedes F1 W03 ha un doppio diffusore nel canale centrale largo 15 cm!

Ecco l'immagine che è apparsa nel forum F1Community e che ci permette di capire l'arcano: Bob Bell, il direttore tecnico della squadra di Brackley, ha introdotto sulla freccia d'argento un serie di soluzioni molto interessanti che faranno discutere.

L'imbeccata del piccolo doppio diffusore è certamente partita da Ross Brawn, il team principal che ai tempi della Brawn Gp nel 2009 aveva capito meglio di altri (Williams e Toyota) i vantaggi di un fondo doppio stadio.

La FIA ha vietato i doppi diffusori nel 2011, ma ha lasciato alle squadre la facoltà di aprire un buco nell'estrattore per far passare la leva della messa in moto del motore e la libertà di agire nei 15 cm centrali.

La Red Bull Racing il foro ce l'ha rettangolare nella zona centrale e più bassa del fondo profilato, mentre alla Mercedes molto probabilmente hanno deciso di sfruttare questa opportunità per creare il secondo mini-stadio del diffusore inclinando proprio la messa in moto.

Un... buco nell'interpretazione del regolamento dovrebbe permettere al capo progettista Aldo Costa di sviluppare un concetto che sembrava definitivamente abolito dalla FIA.

La F1 W03, quindi, nello spazio centrale di 15 cm (tanto per chiarirci è la larghezza della struttura deformabile posteriore e della luce) ha la capacità di generare un carico aggiuntivo.

L'idea è molto interessante e ora si capisce perché la squadra tedesca abbia volutamente deciso di ritardare la presentazione della monoposto alla seconda sessione di prove collettive.

Si tratta di un concetto copiabile, ma che richiederà tempo: non è pensabile, quindi, che possa essere adottato dagli altri team già a Melbourne.

Ma la FIA come la prenderà? Nello spirito del regolamento questa trovata farà certamente discutere il paddock. Non ci saranno solo gli scarichi soffianti a scatenare le polemiche.

A tal proposito si noti nel cerchio rosso più in alto come i tecnici tedeschi abbiano cercato di indirizzare lo sfogo di aria calda dei radiatori (cambio e KERS) con l'adozione di tubi...

di Franco Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Gio 23 Feb 2012 - 16:41

Barcellona, Day 3: Maldonado si conferma in vetta
Il tempo ottenuto con le super soft regge fino a fine giornata. Seguono Schumi e Kobayashi

Il tempo ottenuto nella sessione mattutina con le gomme super soft è bastato a Pastor Maldonado per chiudere la terza giornata dei test collettivi di Barcellona davanti a tutti. Con il suo 1'22"391, il portacolori della Williams ha messo a segno il miglior tempo assoluto della tre giorni, abbassando di un paio di decimi la prestazione ottenuta ieri da Nico Hulkenberg con la .

E' evidente che il venezuelano stesse facendo un lavoro differente, ma pare evidente che questa zampata vuole essere un chiaro segnale agli uomini della Williams su chi deve essere l'uomo su cui puntare nel 2012, visto che ha tenuto ad una distanza di circa 3" il tempo realizzato martedì da Bruno Senna.

Alle sue spalle, staccato di circa un secondo, si è piazzato Michael Schumacher. Va detto però che il 7 volte campione tedesco ha ottenuto il suo tempo con gomme soft. Dopo il problema alla trasmissione patito ieri, per gli uomini della Mercedes comunque il dato più importante deve essere rappresentato dai 127 giri messi insieme dal tedesco senza sbavature. Nel pomeriggio poi ha completato anche un long run di ben 59 tornate.

Terzo tempo poi per la Sauber di Kamui Kobayashi, oggi rimasto anche a piedi a causa di una prova di consumo carburante. Dietro di lui si conferma in quarta piazza Jenson Button: il vice-campione del mondo è stato l'ultimo pilota capace di scendere sotto al muro dell'1'24", ma anche lui nel pomeriggio si è concentrato sui long run, chiudendo la giornata con 114 giri all'attivo.

Chiude la top five la Toro Rosso di Jean-Eric Vergne: il francese è stato bravo a piazzare la sua STR7 davanti alla "cugina maggiore" della Red Bull. Questa mattina Mark Webber ha accusato anche qualche problemino di natura elettrica e alla fine si è dovuto accontentare del sesto posto, accreditato dello stesso tempo al millesimo di Felipe Massa.

Il brasiliano ha proseguito il lavoro di acquisizione dati sulla Ferrari F2012, mettendo insieme 84 passaggi e chiudendo con un non troppo esaltante 1'24"771. A due minuti dal termine poi ha provocato anche l'esposizione della bandiera rossa, rimanendo fermo al fondo della pit lane mentre provava a completare una prova di pescaggio.

L'unico miglioramento significativo del pomeriggio è stato quello di Paul di Resta, che però non sembra aver risolto tutti i problemi della sua Force India, visto che il tempo archiviato a fine giornata è decisamente più alto rispetto a quelli messi a segno nei giorni scorsi da Hulkenberg.

Chiudono il gruppo la Marussia 2011 di Timo Glock e la Caterham di Vitaly Petrov. Quest'ultimo è stato anche protagonista suo malgrado di una vicenda curiosa: intorno alle 15:30 era balzato in testa alla classifica, ma la sua illusione è durata appena un paio di minuti perchè a regalargli la vetta virtuale era stato un banale errore di cronometraggio.

Terza giornata di test collettivi (classifica finale)
1. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'22"391 - 106 giri
2. Michael Schumacher - Mercedes - 1'23"384 - 127
3. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'23"582 - 99
4. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'23"918 - 114
5. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'24"433 - 78
6. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'24"771 - 97
7. Felipe Massa - Ferrari - 1'24"771 - 84
8. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'25"646 - 83
9. Timo Glock - Marussia-Cosworth - 1'26"173 - 108*
10. Vitaly Petrov - Caterham-Renault - 1'26"448 - 70

* Vettura 2011
** I tempi sono ufficiosi

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Ven 24 Feb 2012 - 10:34

Barcellona, Day 4, Ore 10: tempi alti, comanda Massa
Al momento Red Bull, McLaren e Mercedes sono ancora senza tempi

La quarta ed ultima giornata dei test collettivi di Barcellona sembra essere partita decisamente a rilento: al termine della prima ora, infatti, Red Bull, McLaren e Mercedes non sono ancora accreditate di tempi significativi, avendo effettuato solamente alcuni giri di installazione e per ora non si sono registrate prestazioni degne di nota.

Al momento al comando del gruppo c'è la Ferrari di Felipe Massa, ma l'1'25"176 messo a referto dal brasiliano è più alto di circa 3" rispetto alle migliori prestazioni di ieri. Segno evidente che la giornata di oggi deve ancora entrare nel vivo.

Alle sue spalle, staccata di oltre un secondo, troviamo la Toro Rosso di Jean-Eric Vergne, seguita dalla Sauber di Kamui Kobayashi. Chiudono il gruppo dei piloti accreditati di un crono Heikki Kovalainen, Paul di Resta e Pastor Maldonado. Questi tre sono stati piloti più attivi, essendo già tutti vicini allo soglia dei 20 giri, ma i loro tempi sono piuttosto alti.

Quarta giornata di test collettivi (Ore 10)
1. Felipe Massa - Ferrari - 1'25"176 - 13 giri
2. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'26"551 - 9
3. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'26"955 - 11
4. Heikki Kovalainen - Caterham-Renault - 1'27"047 - 16
5. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'27"684 - 18
6. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'30"407 - 16

* I tempi sono ufficiosi

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Ven 24 Feb 2012 - 10:35

Barcellona, Day 4, Ore 11: Button balza in testa
I tempi per ora rimangono alti, ma il pilota della McLaren ha staccato di 0"7 Kobayashi

I tempi rimangono ancora piuttosto alti rispetto a ieri, ma la classifica della quarta ed ultima giornata dei test collettivi di Barcellona continua ad evolversi. Proprio intorno allo scattare delle ore 11, davanti a tutti si è portato Jenson Button. Il pilota della McLaren ha realizzato un crono di 1'23"200, con il quale si è portato davanti a Kamui Kobayashi di ben sette decimi.

Pochi millesimi più indietro troviamo la Toro Rosso di Jean-Eric Vergne, con il francese che per ora è stato l'ultimo pilota capace di scendere sotto al muro dell'1'24" stamani. Segue la Force India di Paul di Resta: anche lo scozzese si è migliorato poco prima delle 11, portando il suo nuovo limite a 1'24"327.

Scivola al quinto posto invece Felipe Massa, la cui Ferrari F2012 è ancora accreditata del tempo che aveva in precedenza. Addirittura oltre all'1'26" la prestazione di Mark Webber: con appena 13 giri, la Red Bull è la squadra che ha completato meno giri per ora. Fatta eccezione per la Marussia, che invece non ha ancora preso la via della pista a causa di un problema alle sospensioni.

In settima piazza c'è poi la Williams di Pastor Maldonado. Dopo aver cercato la prestazione pura nella giornata di ieri, oggi il venezuelano sta lavorando con le mescole più dure ed ha già messo insieme 50 tornate. Chiudono la classifica la Caterham di Heikki Kovalainen e la Mercedes di Nico Rosberg.

Quarta giornata di test collettivi (Ore 11)
1. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'23"200 - 17 giri
2. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'23"921 - 28
3. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'23"998 - 25
4. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'24"327 - 31
5. Felipe Massa - Ferrari - 1'25"176 - 29
6. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'26"209 - 13
7. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'26"959 - 50
8. Heikki Kovalainen - Caterham-Renault - 1'27"047 - 16
9. Nico Rosberg - Mercedes - 1'27"880 - 34

* I tempi sono ufficiosi

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Ven 24 Feb 2012 - 10:37

La FIA aggiorna la centralina unica contro i furbi!
Peccato che chi fa le modifiche sia McLaren Electronic System! E perché il V8 Renault suona diverso?

Il suono del motore Renault nella chicane di Barcellona è diverso da qualsiasi altro V8: e siccome i propulsori sono “congelati” nello sviluppo, quando qualcosa cambia nel paddock si scatenano subito le voci. La Red Bull RB8 ha una intonazione strana, ma non.. stecca.

Si dice che i motoristi di Viry-Chatillon siano riusciti a trovare il modo di far soffiare gli scarichi in fase di rilascio del motore, nonostante i vincoli che la FIA ha imposto nelle mappature della centralina unica Mes.

Le squadre hanno continuato la ricerca sugli scarichi, cercando di ritrovare almeno parzialmente i risultati di carico che si erano ottenuti soffiando i gas roventi al piede dei diffusori posteriori.

Charlie Whiting e i suoi collaboratori sarebbero stati messi sull'avviso che Renault e anche Mercedes si starebbero spingendo a sperimentare soluzioni di motore che potrebbero aggirare almeno in parte i vincoli della FIA: l'organo Federale vuole scongiurare che qualsiasi forma o posizione dello scarico possa produrre un vantaggio aerodinamico.

Ogni costruttore nella centralina può inserire cinque mappature: la FIA ha intenzione di aggiornare il software della centralina MES (McLaren Electronic System) prima del Gp di apertura della stagione a Melbourne per fare in modo di controllare gli eventuali “furbi”.

Il dubbio legittimo, però, è che i tecnici elettronici McLaren (e di conseguenza i motoristi Mercedes) possano studiare un software specifico perché sono loro stessi a sviluppare i sistemi della ECU FIA.

Il timore è che qualche squadra riesca a tenere aperte le farfalle in fase di rilascio più di quanto sia consentito dai regolamenti, per contribuire ad aumentare il flusso dei gas di scarico con una mancata accensione di una o più candele.

Oltre a generare carico aerodinamico, infatti, il sistema consentirebbe di disporre di una sorta di controllo di trazione nella fase di uscita dalle curve, nella prima fase di accelerazione. Insomma: fatta la regola, trovato l'inganno?

di Franco Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Ven 24 Feb 2012 - 11:22

Barcellona, Day 4, Ore 12: Kobayashi veloce con le soft
Stupisce però l'ottimo tempo realizzato da Button con le hard. Massa sale al quarto posto

Kamui Kobayashi è andato a prendersi la vetta della classifica della quarta giornata dei test collettivi di Barcellona. Pochi minuti prima delle 12, il pilota giapponese ha montato le gomme soft sulla sua Sauber ed ha stampato un 1'22"520, che lo piazza a meno di due decimi dal tempo ottenuto ieri da Pastor Maldonado, quando però la sua Williams calzava gomme super soft.

In seconda posizione si conferma Jenson Button, ancora fermo a 1'23"200, ma il dato interessante è che pochi minuti fa il pilota della McLaren ha girato appena due decimi più lentamente con delle gomme hard. Segue poi la Force India di Paul di Resta, salita al terzo posto con le gomme soft, così come la Ferrari di Felipe Massa, che ora è quarto in 1'23"563.

Proprio lo scozzese ha causato l'esposizione della bandiera rossa intorno alle 11:40, finendo in testacoda ed insabbiando la sua VJM05 nei pressi della curva Campsa. Dietro a Massa scivola al quinto posto Jean-Eric Vergne, ancora fermo al tempo realizzato in precedenza, mentre si migliora leggermente Mark Webber, anche se il tempo della sua Red Bull rimane alto.

Chiudono il gruppo Pastor Maldonado, Nico Rosberg ed Heikki Kovalainen. I primi due stanno lavorando con le mescole più dure, completando degli stint piuttosto lunghi ed è per questo che non hanno messo a segno tempi interessanti. Il finlandese invece è rimasto a lungo fermo ai box con la sua Caterham che ha accusato un problema tecnico.

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Ven 24 Feb 2012 - 14:23

Barcellona, Day 4, Ore 13: Kobayashi migliora ancora
La Sauber scende a 1'22"312 con le super soft. Maldonado sale secondo, Button regge terzo con le hard

La sessione mattutina dell'ultimo giorno dei test collettivi di Barcellona si è chiusa con la Sauber di Kamui Kobayashi a dettare il ritmo. Poco prima di mezzogiorno, il pilota giapponese ha montato le gomme soft ed è riuscito a fermare i cronometri su un tempo di 1'22"520, che successivamente ha migliorato con le super soft in 1'22"312, chiudendo davanti a tutti.

Dopo aver lavorato a lungo con le mescole più dure, nel finale della mattinata Pastor Maldonado è tornato a montare le super soft sulla sua Williams ed ha piazzato una bella zampata, portandosi in seconda posizione in 1'22"561, prestazione non troppo lontana da quella messa a segno da lui stesso ieri.

ll tempo più interessante di stamani però è senza dubbio quello di Jenson Button, bravissimo a scendere sull'1'23" basso con le gomme dure. Alle spalle del pilota della McLaren troviamo la Force India di Paul di Resta: lo scozzese ha causato l'unica bandiera rossa odierna, finendo in testacoda ed insabbiandosi alla curva Campsa.

Completa la top five Felipe Massa, che ha ottenuto il suo miglior tempo con le gomme soft, così come Mark Webber che lo segue in sesta piazza. Il pilota della Red Bull però ha lavorato per la maggior parte della mattinata con le medie. Gomme super soft invece per Jean-Eric Vergne, che chiude settimo ad appena 18 millesimi dall'australiano.

Staccato Nico Rosberg, che però ha messo insieme la bellezza di 92 giri, lavorando soprattutto sui long run e con le mescole di gomme più dure. A fine sessione la sua Mercedes paga però 1"7 nei confronti di Kobayashi.

Appena 16 giri all'attivo per Heikki Kovalainen: la Caterham del finlandese è stata colpita da dei problemi di natura elettrica che hanno costretto il team a sostituire il propulsore. Addirittura meno per la Marussia, fermata da problemi con le sospesioni.

Quarta giornata di test collettivi (Ore 13)
1. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'22"312 - 63 giri
2. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'22"561 - 86
3. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'23"200 - 50
4. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'23"304 - 45
5. Felipe Massa - Ferrari - 1'23"563 - 56
6. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'23"774 - 40
7. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'23"792 - 45
8. Nico Rosberg - Mercedes - 1'24"092 - 92
9. Heikki Kovalainen - Caterham-Renault - 1'27"047 - 17

* I tempi sono ufficiosi

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Ven 24 Feb 2012 - 17:05

Barcellona, Day 4: miglior tempo per Kobayashi
Con le super soft piazza il record della quattro giorni, davanti a Maldonado e di Resta. Bene Button con le hard

Non è cambiato praticamente nulla nell'ultima ora e mezza della quarta giornata dei test collettivi di Barcellona, che quindi si conclude con la Sauber di Kamui Kobayashi davanti a tutti. Il giapponese ha ottenuto la sua miglior prestazione poco prima della pausa pranzo in 1'22"312, quando la sua C31 montava le gomme super soft.

Quella messa a segno da Kamui è la miglior prestazione assoluta dell'intera quattro giorni: il pilota nipponico, infatti, ha abbassato di una manciata di millesimi il riferimento messo a segno ieri da Pastor Maldonado sempre con gomme super soft. Il venezuelano della Williams comunque si è confermato anche oggi, chiudendo con il secondo tempo in 1'22"561. La FW34 inoltre si è dimostrata ancora una volta una vettura molto affidabile con ben 134 giri all'attivo.

Terza piazza per la Force India di Paul di Resta, che ha ottenuto il suo 1'23"119 con gomme soft. Il pilota scozzese ha causato anche la prima bandiera rossa della giornata, quando si è insabbiato nei pressi della curva Campsa in seguito ad un testacoda. A pochi minuti dalla fine ne è poi arrivata una seconda, provocata invece dalla Sauber di Kobayashi, rimasta ferma lungo il tracciato, probabilmente rimasta a secco durante una prova di consumo.

Come già detto anche in mattinata, probabilmente il tempo più interessante della giornata però è quello messo a segno da Jenson Button, perchè il portacolori della McLaren è stato capace di stampare un 1'23"200 con le gomme dure. Davvero una prestazione degna di nota se si pensa che si è tenuto dietro la Ferrari e la Red Bull che invece hanno utilizzato anche quelle morbide.

Sia Felipe Massa che Mark Webber, che hanno chiuso rispettivamente in quinta e sesta posizione, hanno iniziato la sessione pomeridiana con oltre un'ora di ritardo rispetto al resto del gruppo, poi si sono concentrati sui long run. Quelli del ferrarista hanno avuto una lunghezza media di circa 13 tornate.

In settima posizione troviamo poi la Toro Rosso di Jean-Eric Vergne, che a sua volta è sceso sotto all'1'24" con le gomme super soft. Ottavo tempo per la Mercedes di Nico Rosberg, pilota più attivo in pista con i suoi 139 giri. Il tedesco ha completato una simulazione di gara in mattinata, poi nel pomeriggio ha effettuato degli stint più brevi, senza realizzare però dei tempi troppo brillanti.

Chiude la classifica la Caterham di Heikki Kovalainen, rimasta decisamente lontana dal resto del gruppo. Il finlandese ha perso quasi tutta la mattinata, in quanto un problema elettrico ha costretto la sua squadra a sostituire il motore. Nel pomeriggio però si è rifatto con ben 54 passaggi all'attivo.

Senza tempi la Marussia, che è stata costretta a rinunciare a quest'ultima giornata di test per motivi di sicurezza: un problema con le sospensioni ha indotto alla prudenza e ad evitare di far correre dei rischi inutili a Charles Pic.

Quarta giornata di test collettivi (classifica finale)
1. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'22"312 - 131 giri
2. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'22"561 - 134
3. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'23"119 - 101
4. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'23"200 - 115
5. Felipe Massa - Ferrari - 1'23"563 - 103
6. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'23"774 - 85
7. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'23"792 - 92
8. Nico Rosberg - Mercedes - 1'23"843 - 139
9. Heikki Kovalainen - Caterham-Renault - 1'26"968 - 70

* I tempi sono ufficiosi

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Ven 24 Feb 2012 - 17:08


Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Ven 24 Feb 2012 - 17:13


Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Sab 25 Feb 2012 - 11:04

La Mercedes soffia anche nell'ala posteriore!
A Barcellona è apparso un misterioso condotto in carbonio che è stato oggetto di tante attenzioni

La Mercedes F1 W03 continua a riservare delle sorprese: la monoposto con cui Michael Schumacher e Nico Rosberg inseguiranno il primo successo della Stella a tre punte nel mondiale di Formula 1, quasi ogni giorno mostra qualcosa di nuovo che incuriosisce i tecnici delle altre squadre.

PIU' SPIATA Non c'è dubbio che la freccia d'argento sia stata la vettura più spiata nei quattro giorni di test di Barcellona, facendo distogliere una volta tanto gli sguardi dalla Red Bull Racing RB8. La macchina di Bob Bell, infatti, merita attenzione ovunque la si guardi, alla faccia di chi l'ha battezzata una F.1 senza innovazioni!

MINI DOPPIO DIFFUSORE Abbiamo già parlato dei mini doppio diffusore che ha fatto discutere nei giorni scorsi il paddock, adesso aggiungiamo anche un soffiaggio nell'ala posteriore inferiore. L'immagine che vi proponiamo è quanto mai eloquente: si nota come dallo sfogo d'aria calda che si apre alla fine del cofano motore si prolunghi una sorta di periscopio in carbonio che si infila proprio al centro del profilo dell'ala inferiore.

W DUCT Si capisce chiaramente da dove arriva l'aria, ma ancora non si intuisce dove possa andare a finire... La Mercedes F1 W03 adotta nell'anteriore quel sistema che è stato soprannominato W-Duct, vale a dire che in funzione dell'angolo di imbardata della vettura, riesce a far affluire dal buco posto nel muso, dei flussi nei vari soffiaggi che si trovano nell'ala anteriore.

UTILE ALL'INSERIMENTO Non è un F-Duct passivo: il marchingegno non servirebbe a stallare l'ala, quanto a creare una sorta di “freno aerodinamico” in una certa area dei flap per aumentare la resistenza e favorire così l'inserimento e l'uscita dalle curve.

ANCHE DIETRO? Secondo alcuni osservatori Aldo Costa e compagni potrebbero proporre qualcosa di analogo anche nel posteriore. I critici più attenti sostengono che l'aria che viene utilizzata non è molto energizzata, per cui è difficile pensare che si possa far far ai flussi un giro troppo complicato.

EFFETTO COMBINATO Cresce, quindi, il convincimento che i tecnici di Ross Brawn abbiano lavorato in un'altra direzione: alimentare il doppio diffusore. E non lo farebbero solo con l'aria calda raccolta dai radiatori, ma anche indirizzando in adeguato modo i gas roventi degli scarichi soffianti.

WORKING PROGRESS Insomma c'è chi crede che ci sia un'azione combinata di due aspetti diversi per ottenere un solo risultato: avere più carico nel posteriore senza penalizzare l'efficienza della F1 W03. Ed è interessante sottolineare che la Mercedes è stata modificata un po' alla volta giorno dopo giorno, aggiungendo un pezzo nuovo su un sistema che era parso piuttosto grezzo al debutto della monoposto.

SCARICHI A CAMINO Non è escluso che la soluzione non sia ancora completa e che l'assemblaggio definitivo lo si veda nella prossima sessione di prove. Avrete notato il cofano spesso bruciacchiato nella parte terminale delle pance: gli scarichi, infatti, hanno un andamento verso l'anteriore della monoposto, in modo da poter sbucare dalla carrozzeria più avanti che sulle altre F.1.

SOFFIO MAGGIORATO L'intenzione è di far uscire dal foro dei terminali anche parte dell'aria calda dei radiatori, creando una sorta di camino che permette di orientare i flussi caldi insieme ai gas roventi, aumentando la portata d'aria verso il secondo mini-diffusore.

RITARDO VOLUTO Ora si capirà come mai Ross Brawn abbia deciso di ritardare il debutto della freccia d'argento: i ritardi organizzativi palesati da qualcuno non c'entravano niente, a Brackley hanno fatto il possibile per nascondere alcune idee che potrebbero essere copiate in fretta (come ha sostenuto lucidamente Adrian Newey della Red Bull Racing).

AMBIZIONI I tedeschi hanno scelto di andare in pista con una macchina già definita, anche se ancora tutta da capire e da mettere a punto. I sorrisi di Rosberg e Schumacher la dicono lunga: forse quest'anno Sebastian Vettel dovrà fare i conti anche con loro, almeno per quanto concerne qualche successo di tappa...

di Franco Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Gio 1 Mar 2012 - 10:07

A chi giova il divieto FIA ai test di Red Bull e Ferrari?
I due top team si sono visti annullare il posticipo a lunedì. C'è stato un suggeritore?

L'hanno presa con fair-play, anche se hanno subito un calcio a gamba tesa. Red Bull Racing e Ferrari hanno dovuto rinunciare alla giornata di test che era stata programmata a Barcellona per lunedì 5 marzo.

La FIA aveva permesso ai due top team di differire di un giorno l'inizio dell'ultima sessione di collaudi in preparazione del Gp d'Australia che aprirà la stagione 2012 il 19 marzo a Melbourne.

Lunedì pomeriggio, invece, la Federazione Internazionale ha spedito alle squadre un chiarimento normativo nel quale si spiegava l'interpretazione dell'articolo 22.4 del regolamento sportivo secondo il quale è vietato fare dei test tra la settimana che precede il primo Gp stagionale e il 31 dicembre.

Fino a qualche tempo fa il divieto riguardava la settimana stessa del Gp, tant'è che proprio la Ferrari era solita deliberare le monoposto per la gara al sabato precedente la corsa: chi non si ricorda Badoer o Bertolini impegnati nei 50 km allora concessi come collaudo finale?

Ora la lettura è cambiata, sebbene in un passato revente ci sia stata la disponibilità della FIA a effettuare una sessione straordinaria di test in Bahrein prima del Gp. Chi ha spinto la FIA a mettere i puntini sulle i dopo che era stato dato l'ok allo sforamento di lunedì?

Nel paddock sono diversi a indicare la Mercedes. Un sussurro che fa discutere perché la squadra di Brackley è quella che ha già beneficiato di un giorno di prova in più nella precedente sessione di Barcellona.

Sarebbe veramente anacronistico che proprio dal team che più ha avuto dei vantaggi dalle maglie larghe delle regole, sia venuta l'imbeccata che ha costretto la FIA a “rileggere” la norma vigente in modo più restrittivo.

La squadra diretta da Ross Brawn inizia un campionato con molta pressione addosso: i vertici della Casa della Stella a tre punte si augurano di festeggiare almeno qualche vittoria dopo due annate di vacche magre con Michael Schumacher e Nico Rosberg.

La F1 W03 sembra un bel passo avanti rispetto alla monoposto dello scorso anno, per cui c'è chi maliziosamente scommetterebbe sull'esistenza di qualcuno che avrebbe suggerito alla FIA la nuova interpretazione della regola, sperando magari di rallentare lo sviluppo di Red Bull Racing e Ferrari.

Tutti sanno che se i due top team avevano chiesto un posticipo di data era solo perché avevano bisogno di un giorno in più per produrre certi pezzi in carbonio. Con il volta faccia della FIA è probabile che non tutte le modifiche programmate sulla RB8 e sulla F2012 vadano in macchina, riservando il debutto di certe soluzioni solo al Gp che aprirà ufficialmente la stagione 2012.

Se queste sono le premesse, aspettiamoci un'altra annata turbolenta in Formula 1...

di Franco Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Gio 1 Mar 2012 - 10:09

Barcellona, Day 1, Ore 10: Massa prende la testa
Temperature primaverili e squadre subito molto attive in questa prima giornata

La quattro giorni di test a Barcellona si è aperta con temperature primaverili e le squadre ne hanno approfittato subito, iniziando a lavorare in maniera piuttosto intensa fin dalla prima ora.

I tempi sono ancora decisamente alti rispetto alla scorsa settimana, ma davanti a tutti per ora c'è la Ferrari di Felipe Massa. La F2012 del brasiliano monta ancora il periscopio ed è scesa in pista con gomme medie, fermando il cronometro sull'1'24"828.

Alle sue spalle, staccata di appena poco più di un decimo, troviamo la Mercedes di Nico Rosberg, tallonata a sua volta dalla Red Bull di Mark Webber. Per ora invece è ancora senza tempi la McLaren di Jenson Button, con il vice-campione del mondo in carica che ha messo insieme solamente qualche giro di installazione, così come la Williams di Pastor Maldonado.

Sembrano risolti i problemi della Lotus: Romain Grosjean per ora ha completato sette tornate e, anche se i suoi tempi sono piuttosto alti, per ora è andato tutto per il verso giusto. Molto attivo invece Vitaly Petrov, che ha già messo insieme 17 giri con la sua Caterham.

Prima giornata di test colletivi (Ore 10)
1. Felipe Massa - Ferrari - 1'24"828 - 14 giri
2. Nico Rosberg - Mercedes - 1'24"951 - 9
3. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'25"081 - 13
4. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'25"598 - 15
5. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - 1'26"930 - 9
6. Romain Grosjean - Lotus-Renault - 1'29"548 - 7
7. Vitaly Petrov - Caterham-Renault - 1'29"613 - 17
8. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'36"076 - 5

* I tempi sono ufficiosi

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Gio 1 Mar 2012 - 11:13

Barcellona, Day 1, Ore 11: la Red Bull alza la testa
Webber precede la McLaren di Button. Massa gira con regolarità sulla Ferrari

La seconda ora di prove a Barcellona porta alla ribalta la Red Bull Racing con Mark Webber. L'australiano con gomme Pirelli medium ha bucato il muro dell'1'24” con una RB8 che macina chilometri con grande facilità, visto che Mark ha già collezionato 31 tornate.

Alle spalle della monoposto di riferimento spunta la McLaren Mp4-27 di Jenson Button. L'inglese non ha ancora inanellato una serie di giri, ma frequenti run molto brevi: Jenson vanta 14 tornate con un migliore crono di 1'24”132.

In terza piazza si distingue Jean-Eric Vergne con la Toro Rosso-Ferrari: il francesino ha già messo nel carniere 29 giri con un buon 1'24”132. Le temperatura cominciano a salire e stanno diventando utili a capire il comportamento delle gomme e le regolazioni di assetto.

Felipe Massa con la Ferrari F2012 in quest'ora è stato il pilota che ha effettuato lo stint più lungo con nove tornate consecutive con un passo fra 1'24” e 1'25”. Romain Grosjean con la Lotus ha ripreso a girare: il fatto che il suo numero di giri si fosse fermato a sette ha fatto venire il sudore alla schiena ai tifosi della squadra di Milton Keynes, visto che quella è la distanza nella quale era emerso al precedente test il problema alle sospensioni della E20. Tutto a posto: solo c'è bisogno di qualche regolazione sul telaio irrobustisto.

Modifiche all'all'incidenza delle ali per la Caterham di Vitaly Petrov...

Prima giornata di test colletivi (Ore 11)
1. Mark Webber - Red Bull-Renault - 1'23"993 – 31 giri
2. Jenson Button – McLaren-Mercedes – 1'24”132 – 14
3. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'24"216 - 29
4. Felipe Massa - Ferrari - 1'24"318 - 26
5. Sergio Perez - Sauber-Ferrari - 1'24"906 - 25
6. Nico Rosberg - Mercedes - 1'24"951 - 29
7. Paul di Resta - Force India-Mercedes - 1'25"292 - 14
8. Vitaly Petrov - Caterham-Renault - 1'26"926 - 30
9. Romain Grosjean - Lotus-Renault - 1'29"548 – 7
10. Pastor Maldonado – Williams-Renault – 1'30”947 - 13

* I tempi sono ufficiosi

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Sab 3 Mar 2012 - 10:51

Barcellona, Day 2: Grosjean ci ha preso gusto
Proprio nel finale il pilota della Lotus è saltato davanti a Vergne. Seguono Vettel ed Alonso

La mezzora di ritardo accumulata questa mattina a causa della nebbia ha fatto sì che la seconda giornata dei test collettivi di Barcellona durasse fino alle 17:30 e non fino alle 17 come previsto. La direzione gara dell'autodromo catalano ha infatti deciso di far recuperare il tempo perso in mattinata alle squadre.

Romain Grosjean ha confermato il grande stato di forma suo e della Lotus, risultando il primo pilota capace di scendere sotto il muro dell'1'23" in questa nuova settimana di test. Il francese era stato primo anche nella giornata di ieri, ma oggi si è migliorato di circa sei decimi, girando in 1'22"614. Un riscontro ottenuto proprio negli istanti conclusivi della sessione pomeridiana, quando sulla sua E20 erano montate delle gomme soft.

Il francese però ha completato anche una simulazione di gara di circa 60 giri, utilizzando gomme soft e hard. La Marsigliese però risuona molto forte nella giornata di oggi, perchè al secondo posto troviamo la Toro Rosso del connazionale Jean-Eric Vergne. Il rookie ha girato in 1'23"126 con gomme soft, ma ha perso circa metà giornata, bloccato da un problema di motore arrivato proprio pochi istanti prima della pausa pranzo.

In terza posizione troviamo invece il campione del mondo in carica Sebastian Vettel, anche lui autore di un discreto miglioramento nel pomeriggio. Dietro al portacolori della Red Bull c'è la Ferrari di Fernando Alonso: lo spagnolo non ha più migliorato il tempo ottenuto poco prima delle 11 con gomme hard e nel pomeriggio ha effettuato anche una simulazione di gara utilizzando gomme medie e soft.

La vera sorpresa di giornata è il quinto tempo messo a segno da Heikki Kovalainen, anche se va detto che il finlandese della Caterham è l'unico ad aver ottenuto la sua prestazione con le super soft. Interessante anche il tempo realizzato da Kamui Kobayashi dopo la pausa pranzo. Il giapponese però poi ha perso parecchio tempo ai box per noie di natura idraulica sulla sua Sauber.

Situazione simile a quella capitata a Nico Hulkenberg, vittima di un problema tecnico nella prima tornata della sessione pomeridiana (provocando anche l'esposizione della bandiera rossa) e poi rimasto ai box per il resto della giornata.

Sotto tono le prestazioni di Michael Schumacher e Lewis Hamilton: il tedesco ha anche provocato due interruzioni nel corso della mattinata, una per problemi tecnici e l'altra per un'uscita di pista. Il britannico della McLaren invece è uno dei pochi ad essere rimasto sopra alla soglia dell'1'24" insieme alla Williams, che oggi ha ha alternato Bruno Senna e Pastor Maldonado al volante.

Seconda giornata di test collettivi (classifica finale)
1. Romain Grosjean - Lotus-Renault - 1'22"614 - 123 giri
2. Jean-Eric Vergne - Toro Rosso-Ferrari - 1'23"126 - 31
3. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'23"361 - 85
4. Fernando Alonso - Ferrari - 1'23"447 - 124
5. Heikki Kovalainen - Caterham-Renault - 1'23"828 - 104
6. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'23"836 - 77
7. Nico Hulkenberg - Force India-Mercedes - 1'23"893 - 33
8. Michael Schumacher - Mercedes - 1'23"978 - 79
9. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'24"111 - 65
10. Bruno Senna - Williams-Renault - 1'24"925 - 48
11. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'25"801 - 20

* I tempi sono ufficiosi

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   Dom 4 Mar 2012 - 17:33

Barcellona, Day 4: Raikkonen chiude i test invernali
La Lotus E20 è la più veloce. In crescita la Ferrari con Alonso. Allarme Red Bull

Kimi Raikkonen chiude in vetta alla tabella dei tempi l'ultima sessione di prove collettice che chiude i test invernali: il finlandese al volante della Lotus E20 ha conquistato questa mattina il miglior tempo assoluto in 1'22"030 che è il migliore anche rispetto alla sessione della scorsa settimana.

La squadra di Enstone ha dimostrato di aver superato in modo brillante il guaio che ha costretto nel turno precedente a rinunciare a tre giornate di lavoro per il cedimento dell'attacco della sospensione anteriore alla scocca.

Anche se ora il telaio pesa un chilo in più, la E20 non sembra aver perso molto in competitività, visto che Iceman è parso in gran forma e ha ottenuto dei tempi eccellenti in gran facilità.

Non è dato sapere quale sia la consistenza economica della Lotus e quale sarà la capacità del team di sviluppare la monoposto, però almeno all'avvio del campionato potrebbe essere una interessante sorpresa delle prime gare.

Distaccato di 220 millesimi da Raikkonen emerge dall'anonimato Fernando Alonso con la Ferrari. La F2012 ha mostrato degli sprazzi prestazionali e una buona durata (115 giri coperti senza problemi), anche se a preccupare è il degrado delle gomme troppo repentino rispetto alle vetture degli altri top team (e non solo).

Quando si trovano nove piloti in meno di un secondo e la Caterham di Vitaly Petrov è solo a mezzo secondo dalla Rossa, diventa difficile interpretare i reali valori in campo, perché non è possibile "leggere" in quali condizioni di carburante sono stati ottenuti i tempi.

Se ci dobbiamo basare sui rilievi cronometrici bisogna spendere parole positive anche per la Williams-Renault che con Bruno Senna si piazza in terza posizione con 1'22"296 davanti alla Force India di Nico Hulkenberg e alla Sauber di Kamui Kobayashi.

La McLaren Mp4-27 non ha cercato i tempi, ma la sequenza di giri con Lewis Hamilton: l'inglese ha messo insieme 115 tornate con un buon passo nei long run più lunghi.

Si è coperta la Mercedes F1 W03 con Michael Schumacher, mentre ha deluso le aspettative la Red Bull Racing. Sebastian Vettel ha messo insieme solo 23 giri e risulta l'ultimo pilota nella lista di oggi (hanno girato in undici visto che Maldonado ha rilevato Senna nel pomeriggio).

Sebastian ha rotto un'ala anteriore in un'escursione di pista e poi ha dovuto fare i conti con un problema al cambio che non è stato risolto se non negli ultimi minuti della giornata.

La RB8 evoluta lascia intendere di possedere un gran potenziale, ma i guai di gioventù che si sono alternati non possono lasciare tranquillo Adrian Newey. La Red Bull Racing con quale configurazione andrà a correre a Melbourne? E' la domanda che si fanno in molti..

Quarta giornata di test collettivi (Ore 17)
1. Kimi Raikkonen - Lotus-Renault - 1'22"030 - 121 giri
2. Fernando Alonso - Ferrari - 1'22"250 - 115
3. Bruno Senna - Williams-Renault - 1'22"296 - 53
4. Nico Hulkenberg - Force India-Mercedes - 1'22"312 - 101
5. Kamui Kobayashi - Sauber-Ferrari - 1'22"386 - 72
6. Lewis Hamilton - McLaren-Mercedes - 1'22"430 - 115
7. Vitaly Petrov - Caterham-Renault - 1'22"795 - 88
8. Michael Schumacher - Mercedes - 1'22"939 - 101
9. Pastor Maldonado - Williams-Renault - 1'23"347 - 48
10. Daniel Ricciardo - Toro Rosso-Ferrari - 1'23"393 - 100
11. Sebastian Vettel - Red Bull-Renault - 1'23"608 - 23

* I tempi sono ufficiosi

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Tutti ì Test di F1 2012   

Tornare in alto Andare in basso
 
Tutti ì Test di F1 2012
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 3Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3
 Argomenti simili
-
» Test Honda GoldWing 2012 su Motociclismo di agosto.
» T flash 315 speedflex 2012
» primo scambio con le nuove PK ki15 300 (test su terra)
» AMS 130 SLT 2012 Vs AMS 150 SL
» Ho ordinato una Pure Drive 2012...

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: F1 2011 :: F1 2012-
Andare verso: