Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 News..... test.... e

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: News..... test.... e    Mar 22 Feb 2011 - 17:15

tutto quello che riguarda test motogp
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 22 Feb 2011 - 17:20

Nel primo giorno di test della MotoGP a Sepang, Casey Stoner e la sua Honda si portano subito davanti a tutti. L'australiano stampa il miglior tempo in 2:00.987, precedendo il collega Pedrosa (Honda, +0.373) e il campione del mondo 2010, Lorenzo (Yamaha, +0.481). Seguono Edwards (Yamaha, +0.667) e Dovizioso (Honda, +0.760), mentre è 6° Spies (Yamaha, +0.821) davanti al duo Gresini: Aoyama (+0.952) e Simoncelli (+1.009). Solo 9° Rossi (Ducati, +1.012).

Poco grip e asfalto troppo caldo. Condizioni di aderenza non certo ideali, che i big del Motomondiale hanno trovato nella prima giornata di prove sul tracciato di Sepang. Una tre-giorni replica, di quella vista sul tracciato malese ad inizio febbraio. Ma soprattutto un déjà vu delle prestazioni maiuscole del pattuglione Honda. Con Stoner che come al solito non si è fatto pregare, spremendo a fondo corsa il gas della sua RC212V dall'inizio alla fine del turno (guarda i cronologici). Risultato: miglior tempo in 2:00.987, con ben 3.7 decimi comodi rifilati al compagno di marca Pedrosa. Segno che la moto c'è, già molto a posto, e i suoi piloti pure.

Attenzione però a sottovalutare la miglior concorrenza diretta, perché la Yamaha M1 di Lorenzo si piazza al terzo posto con meno di mezzo secondo di distacco. Non male, visto che lo spagnolo con il numero 1 sulla carena si è concentrato nella messa a punto di un un telaio modificato, dopo che quello utilizzato nel primo test, pur regalando maggior trazione, aveva provocato parecchi problemi di "chattering". Invece con il quarto tempo, Edwards si conferma un onesto lavoratore del manubrio, sempre pronto ad infilarsi tra i migliori. Tanto che con la Yamaha "clienti" precede di un decimo la Honda ufficiale di Dovizioso. Mentre Spies è sesto e impegnato con geometrie e ciclistica della sua nuova M1. Seguono poi le Honda del team Gresini con Aoyama, al lavoro su sospensioni e manovrabilità della moto, e Marco Simoncelli in pista con un nuovo cambio. Sic è alla ricerca di un maggior grip e più sicurezza in frenata.

Sotto i riflettori Valentino Rossi, miglior Ducati in pista, ma lontana oltre 1 secondo dalla vetta. In nona posizione, dopo aver fatto un buon quinto tempo a metà mattina. Buono anche rispetto alla precedente sessione di test (2'03.365, 12°), dove il passo avanti è netto, visto il tempo di 2:01.999. Il Dottore è fisicamente più in forma e firma il miglior giro al 18° passaggio, lavorando poi sul piano tecnico col suo team. Tra le ultime scelte fatte, quella di usare la carena "senza ali" (scartate definitivamente), mentre procede la ricerca di un maggior grip generale.

Intanto Alvaro Bautista, unico suzukista in pista, chiude la top ten dopo un gran lavoro sull'elettronica fatto insieme al collaudatore Aoki. Lo spagnolo precede le due Ducati di Barberá e Hayden. E risale Elias fino alla tredicesima posizione, dopo una mattinata da "ultimo", sempre alle prese con il settaggio della moto e le modifiche al telaio della sua RC212V. Chiudono la classifica De Puniet (Ducati), Crutchlow (Yamaha), Capirossi (Ducati) e Abraham (Ducati). Da segnalare le cadute, tutte senza conseguenze, di Barberá, Crutchlow e De Puniet.


(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 22 Feb 2011 - 19:16

bravino Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mer 23 Feb 2011 - 10:17

Da Twitter arriva la notizia che Valentino Rossi ha chiamato il suo team nel primo pomeriggio della Malesia, avvisando che non tornerà in pista per il secondo giorno di test della MotoGP a Sepang. Il campione di Tavullia è tornato in hotel dopo un controllo in Clinica Mobile, per iniziare a curare la febbre alta che lo preso di mira dopo le prove "torride" di lunedì. Una giornata di riposo forzato, prima di provare a scendere in pista giovedì.

Un'influenza che non ci voleva per Valentino Rossi, soprattutto nell'ottica del nuovo materiale da provare portato dalla Ducati dopo il primo giro di test di febbraio sempre in Malesia. Quindi tra la spalla non ancora al 100% e la febbre odierna, restano in stand-by gli sviluppi per il nuovo telaio più flessibile da collaudare in accoppiata con la forcella da 42mm.

Intanto però il clima caldo-umido di Sepang, ha tradito anche il pilota-unico della Suzuki, Alvaro Bautista. Lo spagnolo ha fatto solo pochi giri prima di lasciare la sua moto nelle mani del collaudatore, Nobuatsu Aoki. Infine da segnalare che anche il pilota inglese Cal Crutchlow, in forza alla Yamaha Tech 3, non è al massimo della forma visto che è rimasto vittima di un'intossicazione alimentare. Come dire che in questo periodo la Malesia non è esattamente un posto molto salubre.
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mer 23 Feb 2011 - 15:08

Nel secondo giorno di test della MotoGP in Malesia la musica non cambia: Casey Stoner è ancora il più veloce con il tempo di 2:00.171. L'australiano della Honda si piazza davanti ai due compagni di box, Pedrosa (+0.058) e Dovizioso (+0.360). Seguono le Yamaha di Spies (+0.653) e Lorenzo (+0.760) che precedono la Honda Gresini di Simoncelli (+.0862). La prima Ducati è quella di Barabera (+1.738), visto che Rossi non ha girato a causa dell'influenza.

Stoner dunque ancora davanti a tutti nel secondo round di questi test della Malesia. Con caparbietà, visto che l'australiano ha firmato il miglior tempo al 42esimo giro (guarda il cronologico), nonché l'ultimo della giornata. Mentre i colleghi hanno approfittato della pista più "fresca" in mattinata, per lavorare giocando d'anticipo sul giro veloce. E, in ordine di classifica, fatti rispettivamente al 4° e 8° giro da Pedrosa e Dovizioso. Un dominio indiscutibile, quello di casa Honda Repsol, dove i tre alfieri ufficiali dell'HRC sono raccolti in soli 3,6 decimi.

Spies ha atteso invece atteso fino al 10° pasaggio per fare il best lap, mentre Lorenzo ha sbrigato la pratica cronometrica già al 3° giro. Mentre Simoncelli si è fatto vedere alla tornata numero 34, autografando l'ultimo miglior tempo sotto il secondo di distacco da Stoner.

Assente giustificato Valentino Rossi, tornato in hotel con la febbre, che ha lasciato a Barbera l'onore di essere il miglior ducatista di giornata, oltre che il più attivo in pista con 64 giri percorsi, a pari merito con il giapponese Aoyama (7°). Lo spagnolo, decimo, ha preceduto il connazionale Bautista (anche lui ammalato) e l'americano Hayden, primo a prendere oltre 2 secondi di distacco dalla vetta. Che diventano 2 e mezzo, per le Ducati di De Puniet, Capirossi e Abraham, rispettivamente 14°, 15° e 16° a fine turno. Ma comunque davanti alla Honda di Elias, alla Yamaha di Crutchlow e alla Suzuki del collaudatore Aoki, ultimo a +4.411.


(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 24 Feb 2011 - 9:49

Al secondo giro della terza giornata di test MotoGP a Sepang, Casey Stoner firma il nuovo record della pista in 1:59.665, davanti alle altre Honda ufficiali di Pedrosa (+0.138) e Simoncelli a (+0.498) e Dovizioso (+0.876). Seguono le Yamaha, con Spies (+1.013) ancora davanti ad Edwards (+1.301) e Lorenzo (+1.338). 8° Bautista (Suzuki, +1.529) davanti ad Aoyama (Honda) e Barbera (Ducati). Rossi (Ducati) lavora sullo svilluppo, ma è 11° a +1.804.

La Honda ha quindi dominato anche questa tre giorni di test malesi. Un risultato figlio del gran lavoro di sviluppo fatto sulla RC212V, sintetizzato così dal vicepresidente dell'HRC, Shuei Nakamoto: "Tutti i piloti ufficiali vanno forte, ma per vincere il mondiale dobbiamo fare di più. Sul piano tecnico abbiamo introdotto una nuova trasmissione che permette cambiate più veloci. E' già sulle nostre quattro moto e lo stiamo sviluppando da tre anni".

E che Stoner stia andando forte non ci sono davvero dubbi. Un tempone record al secondo giro e una simulazione di gara al galoppo, tanto da far apparire il passo 2010 quasi una scampagnata. Ci pensa quindi Pedrosa a tenere il fiato sul collo dell'australiano, guardandosi però da uno scatenato Simoncelli, in netto miglioramento, cosa non da poco visto che aveva già primeggiato nella sessione di test di tre settimane fa, limando ancora quasi 6 decimi. Peccato che Sic non sia ancora efficace come i colleghi sui long run. Lo stesso vale per Dovizioso, 4° ma ultimo del dream team Honda. Andrea vede in quei 876 millesimi un campanello d'allarme per non perdere la scia dei suoi compagni di colori.

Insegue la Yamaha, con Spies. L'americano si è caricato con la presentazione del team avvenuta proprio a Sepang prima dei test, e si prende il lusso di essere ancora una volta il migliore in pista con la M1. Staccato però di 1 secondo da Stoner. Un margine che per l'ex-rookie significa comunque un passo avanti, ma preoccupa la Yamaha. Infatti dietro alla giovane promessa, i suoi due alfieri "senior": Edwards (Tech3) e Lorenzo (Team Factory). Con il campione del mondo in carica che ha effettuato una simulazione di gara non troppo convincente.

Sorpresa di giornata la Suzuki di Bautista, ottavo, dopo l'influenza del secondo giorno di prove. Segno che lo spagnolo guida sopra i problemi, anche se incappa in una scivolatina, ma crede nel suo ruolo di portacolori del team giapponese. Nono Aoyama (Honda Gresini), anche lui in terra senza conseguenze, che chiude la top ten insieme a Barbera, primo ducatista in classifica.

Primo della seconda metà della griglia,Valentino Rossi. Undicesimo e impegnato a lavorare senza guardare troppo il cronometro, cercando di recuperare la giornata di stop causa febbre. Ma che la Ducati sia in una fase di stallo tecnico apparente lo dimostra il tempo identico a quello di Valentino fatto registrare da Hayden. Rispettivamente con i migliori crono fatti al 7° e 26° passaggio, quindi con assetti e temperature nettamente diverse. E con Capirossi che li segue, ma pagando un distacco di +2.369 dalla vetta. Completano la classifica Crutchlow (Yamaha), De Puniet (Ducati), Elias (Honda) e Abraham (Ducati).


(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 24 Feb 2011 - 17:20



Valentino Rossi lancia l'allarme rosso. "Non possiamo essere soddisfatti di queste prove perché non abbiamo raggiunto gli obiettivi che volevamo, ovvero chiudere intorno alla sesta posizione e soprattutto con un distacco più ridotto. Invece siamo a un secondo e otto e anche come passo siamo indietro", questo l'amaro bilancio del pesarese della Ducati dopo la tre giorni di test in Malesia. "Pensavo si potesse fare meglio", conclude amareggiato.

"Il primo giorno pensavamo che si potesse fare, siamo partiti bene e siamo riusciti a far lavorare la moto anche con le gomme dure, una cosa positiva. Poi però non abbiamo fatto passi in avanti. Se per quanto riguarda la parte elettronica della moto abbiamo delle buone idee e possiamo risolvere i problemi in poco tempo, per quanto riguarda la parte meccanica, gli assetti, non sono altrettanto sicuro. Ci abbiamo provato ma non ce l'abbiamo fatta", commenta un Valentino Rossi, anche sfortunato dato la febbre del secondo giorno che non gli ha permesso di girare.

"Anche se posso frenare forte poi faccio fatica a curvare, non riesco ad essere veloce in centro curva e a sfruttare bene la pista. Sicuramente aver fatto solo due giorni invece di tre è stato uno svantaggio perché alla fine oggi abbiamo dovuto rincorrere e nelle ultime due ore abbiamo provato tante cose per cercare di capire il più possibile - aggiunge il ducatista -. Qualche cosa andava bene ma si è messo a piovigginare e non ci sono piu' state le condizioni per spingere. Potrebbero essere delle buone idee per il futuro ma non ce l'abbiamo fatta a verificarle.

Rossi, però, è già concentrato sul futuro: "I prossimi test sono in Qatar, una pista diversa da Sepang che non è storicamente molto favorevole alla Ducati, quindi vedremo se riusciremo ad essere più veloci".
(sportmediaset.it)

da un tuo tifoso:
Dai dottore che ce la fai a metterla a punto, la ducati è una moto eccezionale e in mano tua farà cose incredibili, Forza Vale e forza ducati...
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 25 Feb 2011 - 20:38

PREZIOSI: "NESSUN ALLARME DUCATI"

Mentre la squadra ufficiale girava a Sepang, la Ducati ha mandato il test-team a Jerez, dove il collaudatore Franco Battaini ha portato avanti lo sviluppo. "Valentino, Nicky e tutti i ragazzi stanno lavorando senza risparmiarsi e noi da casa facciamo altrettanto. Siamo fiduciosi che continuando con un simile impegno e rimanendo concentrati sull'obiettivo riusciremo a mettere a frutto il nostro potenziale", ha detto l'ingegner Filippo Preziosi.
"In Malesia non abbiamo finito nelle posizioni che erano il nostro target e in questo siamo anche stati un po' sfortunati perché dopo un inizio promettente Valentino si è ammalato e ha perso una giornata, trovandosi poi costretto a concentrare tutta in una volta la gran mole di lavoro che rimaneva da fare", ha aggiunto.
Poi Preziosi è entrato nel dettaglio del lavoro svolto in Spagna: "Abbiamo lavorato molto intensamente con Franco, completando una serie di prove software mantenendoci sempre in stretto contatto con il team ufficiale a Sepang: in base alle indicazioni che abbiamo ricevuto da Vale e Nicky abbiamo portato avanti il lavoro in parallelo in modo da poter dare delle risposte concrete già nei prossimi test del Qatar. Abbiamo anche continuato a lavorare sulla ciclistica facendo prove di assetto e raccogliendo informazioni e dati che in Ducati andremo a confrontare con quelli raccolti a Sepang".
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Lun 28 Feb 2011 - 15:25

TUTTI A CACCIA DEL SEGRETO HONDA
Forse svelato il cambio ultrarapido Hrc

Dopo che Shuhei Nakamoto, vicepresidente di HRC e direttore del team Honda Repsol, ha ammesso che la RC 212V versione 2011 dispone di una trasmissione innovativa, si è scatenata la ricerca di informazioni sul funzionamento di tale dispositivo. Bocche cucite in casa Honda, come logico visto il desiderio e anche la necessità di conservare almeno per una stagione di gare un vantaggio tecnologico. Ma siccome il mondo è sufficientemente popolato di ingegneri con la passione per le due ruote, ecco che ci è arrivata una segnalazione molto interessante.
Tanto per capirci, NON E' la spiegazione di come funziona il nuovo campio ultrarapido della MotoGP giapponese, ma è una supposizione basata su un principio già sperimentato, brevettato e quant'altro. Ancora, ripetiamo, NON C'E' la doppia frizione, ma il meccanismo ne incamera i benefici senza patirne i difetti, soprattutto pesi e ingombri e, per come è fatto il regolamento tecnico, SE FOSSE questa la soluzione, sarebbe ampiamente nella norma. Si tratta di due anelli che lavorando congiuntamente tengono già pronta la marcia successiva, detto in soldoni perchè non siamo ingegneri. Questo è il frutto degli studi di Bill Martin, neozelandese, il cui lavoro pare sia stato sfruttato, già da qualche anno da alcuni team di Formula Uno. Per saperne di più, si può fare un giro nella rete e consultare il sito di un'azienda britannica, la Zeroshift.
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 1 Mar 2011 - 11:17

E' LORENZO LO SPAGNOLO DELL'ANNO
Premiato dal re per il titolo del 2010

E' Jorge Lorenzo lo sportivo del 2010 in Spagna. Il campione del mondo della MotoGP, infatti, è stato insignito da re Juan Carlos del premio "Don Felipe de Borbòn" nel corso di una cerimonia ufficiale tenuta a Madrid alla presenza di tutta la famiglia reale. Oltre al pilota della Yamaha, ha ricevuto un riconoscimento, il premio "Principessa delle Asturie donna Letizia", anche l'iridato della 125, Marc Marquez, come miglior Under 18.
Con Lorenzo e Marquez è stata premiata anche la nazionale di calcio campione del mondo, rappresentata dal ct Vicente del Bosque e dal capitano Iker Casillas. Nessun premio, invece, per Toni Elias, numero uno della Moto2.
Lorenzo, intanto, ha fatto il punto a meno di tre settimane dall'inizio della stagione, il 20 marzo in Qatar, tirando un'altra stoccata a Valentino Rossi. "Avrà bisogno di tempo per far bene alla Ducati. La verità è che solo Casey Stoner l'ha fatta girare veloce e questo vorrà pur dire qualcosa. Adesso, comunque, la moto da battere è la Honda, è la più veloce", ha detto a "Max".
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 1 Mar 2011 - 16:49

LA HONDA SPAVENTA LA MOTOGP
Il nuovo cambio vale 2/3 decimi al giro

Due-tre decimi di secondo, un'inezia, un nulla, che al termine di un giro sono qualcosa, che al termine di una gara sono una vita. Questo sembra il vantaggio che la Honda ha sugli avversari grazie ad un nuovo tipo di trasmissione, un cambio ultrarapido. Dopo l'ammissione da parte dei vertici Honda a margine degli ultimi test di Sepang, si è scatenata la caccia all'informazione. Come funziona questa diavoleria? Non è dato di sapere a livello ufficiale, ma si pensa di andare molto vicini alla verità parlando di SSG, seamless shift gear, ovvero letteralmente cambio senza cuciture, da intendersi queste come interruzioni.
Mentre una marcia è innestata, in soldoni, un anello, una ghiera, come si vede nell'animazione, prepara il rapporto successivo, che al comando del pilota entra senza perdite di giri e coppia motrice. Per non andare troppo su cose da ingegneri, si può dire che vengono riprodotti tutti i vantaggi del cambio a doppia frizione, senza avere la medesima. Si tratta di un dispositivo introdotto già da qualche anno in Formula Uno, e viene da pensare che, una volta ritirata la Honda, alcuni ingegneri del reparto corse siano stati dirottati sulle due ruote.
Intanto la cosa ha spaventato i concorrenti. Jorge Lorenzo, premiato da Re Juan Carlos come sportivo spagnolo dell'anno 2010, pur con concorrenza vasta e ultraqualificata, ha spinto la Yamaha ad intervenire. Ma è facile intuire che questo vantaggio tecnico, di cui si potrà valutare la consistenza reale solo nelle prime gare, la Honda se lo terrà per un bel po'.
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 3 Mar 2011 - 14:48

SIMONCELLI: "HO SOGNATO DI VINCERE"
"Ho le carte in regola per giocarmela"



Marco Simoncelli ci crede. Il pilota del team San Carlo Honda Gresini è convinto di disputare un ottimo Mondiale: "Abbiamo imparato molto, la moto ha fatto un gran miglioramento e quest'anno abbiamo tutte le carte in regola per giocarcela". Sic sogna il podio, ma "ho sognato anche di vincere", prima di ridimensionarsi e dire: "Tra i sogni ela realtà c'è differenza". "Battere Rossi? Lo spero, ma spero non solo lui", aggiunge.
"Sono molto contento di essere qui a Monza per la presentazione del Team San Carlo Honda Gresini 2011. Mi fa piacere che sia stata organizzata a Monza perché quando correvo in 250 la presentazione della nuova stagione era stata fatta su questo circuito e mi aveva portato fortuna quindi, a livello scaramantico, mi rende felice. A questo punto non vedo l'ora di andare in Qatar per gli ultimi test e soprattutto per la gara", ha detto Marco Simoncelli nel corso della presentazione del team nell'autodromo di Monza.
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 3 Mar 2011 - 17:29

Parla Lorenzo: "Honda davanti, a Rossi serve tempo"
Il campione del Mondo in carica valuta gli avversari a 20 giorni dall'inizio del Mondiale.

In una lunga intervista al settimanale Max, Jorge Lorenzo parla del Mondiale 2011 che inizia fra poco meno di tre settimane a Losail, in notturna, e prevede un inizio in salita per Valentino Rossi, alle prese coi problemi della sua nuova Ducati Desmosedici, ed in discesa per la Honda, dimostratasi la moto da battere nei test pre stagionali.

HONDA DA BATTERE - Detto che è soddisfatto del lavoro del team Yamaha, anche se la M1 ha bisogno di crescere, Lorenzo individua senza difficoltà la Honda come leopre, almeno nella prima parte della stagione. Del resto i test sono stati più che indicativi in questo senso: "La Honda va forte, molto forte. Fin qui si è dimostrata decisamente la moto più veloce, occorrerà un grande lavoro per raggiungerla e batterla".

ROSSI IN DIFFICOLTA' - Sarà invece dura per il suo ex compagno in Yamaha Valentino Rossi: "Valentino avrà bisogno di tempo per far bene alla Ducati. La verità è che solo Casey Stoner l'ha fatta girare veloce, e questo vorrà pur dire qualcosa". Un accenno anche ai turbolenti rapporti di quand'erano compagni: "Quando il tuo compagno di squadra è forte, diventare suo amico è molto più difficile".

"FORMULA 1? NO GRAZIE" - Sempre a proposito di Rossi e della ventilata ipotesi di un passaggio in Formula 1 al volante della Ferrari, Jorge è categorico nel dire no alle quattro ruote: "Per essere grandi nello sport occorre specializzarsi. In auto potrei diventare un buon pilota, ma non potrei mai essere il migliore. Ed io corro con l'obiettivo di essere il migliore".
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Sab 5 Mar 2011 - 13:31

NEI PRIMI GP GIOCHERÒ IN DIFESA"
Rossi protagonista alla "Ducati Night"

Bandiere, entusiasmo, folla. La "Ducati Night" di Bologna è stata un trionfo, soprattutto perché sul palco in piazza Maggiore è salito lui, Valentino Rossi. Nonostante i test invernali siano stati sotto le aspettative. "I rivali adesso sono forti perché è un momento delicato, ma ci proveremo. Sono curioso e pronto ad iniziare. Nelle prime gare dovrò giocare in difesa. Fare il massimo e sfruttare l'esperienza", ha ammesso.
"Il mio passaggio in Ducati? Era il momento giusto per farlo, l'ultima occasione. Se avessi continuato con la Yamaha, avrei chiuso la mia carriera lì. Mi sono sempre piaciute le sfide, perché danno hanno grandi motivazioni. Certamente lo rifarei. Non penso sia il momento più importante della mia carriera, è solo uno dei... perché ce ne sono stati tanti", ha aggiunto Rossi.
Questo binomio si forma proprio nell'anno del 150° anniversario dell'Unità d'Italia: "Avremo più responsabilità. Siamo stati fortunati a firmare proprio quest'anno. Abbiamo anche l'adesivino (sul serbatoio, ndr). E' importante. Cercheremo di essere una cosa positiva per l'Italia in questo anno. C'è più responsabilità e più pressione da tanta gente. Ho sempre corso per vincere, cercando di dare il massimo. Ma ho più peso sulle spalle perché ai miei tifosi si aggiungono quelli della Ducati. Cercheremo di trasformare questa responsabilità in energia positiva".
Certo, lo aspetta un'avventura non facile. ''Abbiamo tanto da fare - ha fatto il punto il "Dottore" - . Le cose da migliorare sono più di una. Intanto devo migliorarmi io, che non sono ancora in forma. La spalla sta andando bene, ma mi manca un po' di forza. La moto ha dei punti dove migliorare e non la sto guidando come va guidata. Abbiamo altri due giorni di test in Qatar e là la Desmosedici si è sempre comportata bene. E' molto veloce, va forte in accelerazione e rettilineo. Ma facciamo ancora fatica a curvare. In Qatar non saremo pronti al 100%, speriamo di esserlo presto''.
Prima dedicarsi al bagno di folla, Rossi e Hayden hanno fatto sosta a Borgo Panigale per incontrare tutta la fabbrica e condividere con loro l'emozionante inizio della stagione MotoGP 2011. Il primo segnale di benvenuto, che l'azienda ha riservato ai due piloti è stato il grande poster che ricopre il muro della fabbrica, sostituito da con una spettacolare immagine che vede Nicky e Vale in azione. Ma la gigantografia non è stata l'unica sorpresa e, prima di incontrare i mille dipendenti Ducati, ai due piloti sono stati mostrati le "Monster GP replica" personalizzate con le grafiche racing caratterizzate dal numero "46" e i colori di "The Doctor" ed il numero "69" e i colori di "Kentucky Kid".
Per Valentino è stata la prima visita ufficiale, la prima volta, il primo grande abbraccio da parte di un'azienda che ha sempre fatto della passione e dell'italianità la sua forza distintiva. Riuniti in tre diversi punti dello stabilimento, al termine del turno lavorativo tutti i dipendenti hanno voluto salutare Valentino e Nicky, riservando loro un'accoglienza caldissima ed entusiasta. Poi il viaggio che ha portato Rossi e Hayden nel cuore di Bologna, dove hanno ricevuto l'abbraccio di migliaia di tifosi.
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 8 Mar 2011 - 17:01

"ROSSI VUOLE CORRERE IN SUPERBIKE"
L'amico "Uccio": "E' un'idea concreta"


Prima c'è la MotoGP con la Ducati, poi Valentino Rossi potrebbe davvero impegnarsi in Sbk. Lo ha confermato colui che è la sua "ombra" sulle piste, l'amico Alessio "Uccio" Salucci, oggi impegnato nel team che schiera Iannone in Moto2. "Nella testa di Vale c'è l'idea a fine carriera di correre per due anni in Superbike. Un'idea concreta, più di quella di passare in F1 con la Ferrari. Anche perché andare in moto è quello che sa fare meglio", ha detto.
A meno di due settimane dal via della stagione, i tifosi sono però preoccupati perché i test invernali sono stati al di sotto delle aspettative. "Valentino sta bene, è in forma e la sua spalla migliora - ha aggiunto Salucci - . Ora deve lavorare sulla parte tecnica, un aspetto su cui la Ducati è leggermente più indietro rispetto alla Yamaha e soprattutto alla Honda, che ha impressionato nei test in Malesia. Ma sono sicuro che in questo Preziosi (ingegnere della Ducati, ndr) ci darà una mano e Rossi ci metterà il resto".
Considerando che la Ducati presenterà alla fine dell'anno la nuova Superbike con telaio perimetrale, è facile intuire che potrebbe essere proprio quella la moto con cui Rossi tenterebbe la nuova avventura.
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 8 Mar 2011 - 22:25

Ducati, Rossi ci crede ma avverte: "Non sono ancora al massimo"
Il pilota è ancora dolorante: "Devo migliorare, ho fatto un intervento piuttosto pesante alla spalla".


Di Valentino (Rossi) non siamo mai sazi. Diverte, lotta, vince. Figuriamoci su una Ducati. L'abbinamento entusiama, impone voli pindarici e esalta essendo ormai prossimo il suo debutto: il 20 marzo prossimo si girerà sul circuito di Losail e allora sarà MotoGp. Il Dottore avverte il peso di questo cambiamento, eppure sente che il momento è quello giusto: "Avremo più responsabilità. E' importante. Cercheremo di essere una cosa positiva per l'Italia in questo anno. Ho sempre corso per vincere, cercando di dare il massimo. Ma ho più peso sulle spalle perché ai miei tifosi si aggiungono quelli della Ducati. Cercheremo di trasformare questa responsabilità in energia positiva". Parole dirette, davanti a una Bologna in ascolto in questa 'Ducati Night'.
"Il mio passaggio alla Ducati? Era il momento giusto per farlo, l'ultima occasione - ha detto - . Se avessi continuato con la Yamaha avrei chiuso la carriera li". Non accenna i presunti screzi con la casa giapponese, preferisce mantenersi molto cauto: "Mi sono sempre piaciute le sfide, perché danno hanno grandi motivazioni. Certamente lo rifarei. Non penso sia il momento più importante della mia carriera è solo uno dei... Perché ce ne sono stati tanti. I rivali adesso sono forti, è un momento delicato, ma ci proveremo. Nelle prime gare dovrò giocare in difesa. Fare il massimo e sfruttare l'esperienza". "E' stato un po' come tornare a casa", ha aggiunto in merito a questo suo rientro dal palco allestito in Piazza Maggiore.
L'ultima stagione è stata condizionata dagli infortuni che il pluricampione ha subito: la doppia frattura di tibia e perone e soprattutto il problema alla spalla che ha compromesso la stagione. Vale non è ancora al massimo: "Devo migliorare, ho fatto un intervento piuttosto pesante alla spalla, non sono ancora al massimo, ma spero di tornare al top prima possibile".
Rossi passa ad aspetti tecnici e analizza la sua moto: "La Desmosedici è molto veloce, va molto forte nel rettilineo, ma sappiamo che dobbiamo migliorare l'elettronica della moto. Penso che ci vorrà poco tempo perché in Ducati sono molto bravi, dobbiamo lavorare anche sulla distribuzione del peso e del telaio. Abbiamo bisogno di un pò di chilometri per capire cosa dobbiamo fare e come risolvere i problemi, sicuramente in Qatar non saremo ancora pronti al 100%, ma speriamo di esserlo presto".
(sport.virgilio.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
davchi

avatar

Messaggi : 21
Punti : 26
Data d'iscrizione : 18.02.11

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mer 9 Mar 2011 - 17:17

speriamo che si riprenda al 100% 100
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 10 Mar 2011 - 17:58

ROSSI: DA TEMPO PENSAVO ALLA DUCATI
Il Dottore a 360 gradi da Chiambretti
Brillante, sorridente come sempre, disponibile a parlare di passato, presente, futuro. Valentino Rossi è stato un gran "numero uno" nello show di Piero Chiambretti, che andrà in onda venerdì sera su Canale 5. "Erano anni che pensavo alla Ducati - ha confessato il Dottore - non è stato un colpo di fulmine. Pentito? No, non abbiamo ancora cominciato". Sulla maledetta spalla: "Mi fa ancora male, ci vorrà tempo. Io so cadere bene? No, è culo"
Ecco, punto per punto, i passaggi principali della chiacchierata tra Rossi e Chiambretti

DUCATI, ERA IL MOMENTO GIUSTO
"Ci ho pensato se restare in Yamaha o andare alla Ducati, era da anni che ci pensavo, ma questo era il momento giusto. Pentito? No, non abbiamo neppure iniziato". Questa la risposta di Valentino sul suo passaggio in Ducati. E sui primi test che hanno evidenziato la superiorita' della Honda: "Come la prenderanno i giapponesi? Bisogna vedere come andra' a finire, se saro' davanti a loro l'avranno presa male, altrimenti la prenderanno bene".

SPALLA, CI VORRA' TEMPO
''La spalla mi fa ancora male - ha spiegato Rossi - oggi ho fatto un consulto con il medico che mi ha operato ed e' venuto fuori che il tendine del bicipite non e' sceso dove doveva andare''. Lo scorso anno il pilota di Tavullia si è infortunato anche a tibia e perone. ''Ma le ossa piu' simpatiche, in poco tempo si sistemano, invece la spalla...''

CADO BENE? NO, E' CULO
''La paura e' importante per cercare di non esagerare: il nostro limite e' un po' piu' alto, ma ogni volta che si cade si sente paura'. Dicono che so cadere bene, ma secondo me non e' vero, e' una questione di culo''

STONER IL FAVORITO
"Stoner è il favorito per questo mondiale che sta per iniziare, ma lo dico anche per portargli un po' sfiga". Questo il pronostico di Valentino per il 2011: "A Stoner do 10 in velocità e talento, un po' meno in tattica e furbizia. È un matto che spesso ripete gli stessi errori".

LORENZO INTELLIGENTE? DICIAMO FURBO
Partendo da Stoner, Valentino ha poi assegnato le pagelle ai suoi grandi rivali: "Lorenzo? E' un grande perche' riesce a mettere d'accordo tutti, nel senso che sta antipatico a tutti. E' forte, merita 9.5. Non dico sia intelligente perche' intelligente e' una parola grossa, diciamo che e' furbo Hayden e' forte, merita 8, e' veloce, e' il mio compagno e quindi sara' il mio primo avversario. Il muro? Con Hayden non ci sara', mentre con Lorenzo speravo di non insegnargli tutti i miei trucchi, e' una cosa che ha portato tante polemiche, ma le cose comunque passavano dall'altra parte". Infine un giudizio su Marco Simoncelli:"Merita 8.5, deve ancora dimostrare tanto, ha una Honda molto veloce e ci dara' certamente del filo da torcere".

"RIVEDO LE LOTTE CON BIAGGI"
"Rivedo le nostre lotte con simpatia, fuori dalla pista usava vari trucchetti per cercare di dare fastidio. Saper perdere e' una delle cose piu' difficili e Biaggi in questo non e' stato molto bravo".

QUEL VIDEO SUL FISCO...
Valentino Rossi è tornato a parlare della storia che lo ha visto protagonista con il fisco italiano alcuni anni fa e recita ancora una volta il mea culpa. "All'epoca ho sbagliato - ha detto - quando ho capito come stavano le cose non mi sono tirato indietro, ho cambiato coloro che mi avevano messo in questa situazione difficile, ma ho capito tante cose. Il famoso video? Fu un errore farlo", ha riconosciuto Rossi.

"INVIDIOSI DI BERLUSCONI"
"In generale lui e' uno che va forte, dopo quello che si e' sentito negli ultimi tempi siamo tutti un po' invidiosi, l'ho incontrato una sola volta e mi ha detto che sono il campione del mondo di simpatia".

LA SUPERBIKE E' LA SERIE B DI MOTOGP
''Spero di restare ancora qualche anno in MotoGP, poi spendero' la pensione in Superbike, che è 'un po' la Serie B della MotoGp, però è divertente'. E poi?' 'A 17 anni sognavo di aprire un chiosco, e forse lo faro' quando smettero' di correre''. Per quanto riguarda la Formula 1, il sogno rimarrà chiuso nel cassetto, ''perche' ci sono state due occasioni per passare alla Ferrari, ma ora e' troppo tardi''.

LA TELEFONATA DI VASCO
"Per me è la libidine vivente, è il migliore". Vasco Rossi, intervenuto telefonicamente nel corso della registrazione, ha salutato così il suo omonimo. Il cantante di Zocca ha poi chiesto a Valentino come andasse con la nuova moto:"Non siamo ancora pronti ma ci stiamo lavorando -ha detto Valentino-. Domenica e lunedi' avremo gli ultimi test, vedremo di risolvere gli ultimi problemi".

VITTIMA DELLO STALKING
Rossi ha ricordato che nei mesi scorsi e' stato oggetto delle attenzioni di un mitomane di Casale Monferrato. "Mi mandava delle mail con insulti vari, forse era un amico di Lorenzo - ha scherzato - Capitava pochi giorni prima della gara del Mugello, dove mi sono fatto male, quindi avevo altro a cui pensare. Ma so che poi lo hanno preso''.

LA CANALIS? NON ME L'HA MAI DATA
"Posso confermare che la Canalis non me l'ha mai data": risposta chiara e intelleggibile a Chiambretti, che lo incalzava su un presunto flirt tra i due, riferendosi in particolare a una foto che li ritraeva insieme nel 2007. ''Non e' vero che sono cosi' tante le mie donne, e poi sto attento'
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 11 Mar 2011 - 21:11

ROSSI SUPER CONSULENTE BRIDGESTONE
Dalla MotoGP allo sviluppo stradale


Il 9 volte campione del mondo ha concluso un accordo di consulenza con Bridgestone Europe per lo sviluppo dei pneumatici stradali. In base all'accordo, Valentino Rossi e Bridgestone lavoreranno insieme per promuovere la passione per il motociclismo agli appassionati di tutta Europa. La collaborazione riguarda Rossi in qualità di pilota professionista, mentre il suo team MotoGP e gli altri sponsor non sono coinvolti nell'iniziativa.
Bridgestone si avvarrà della consulenza di Valentino Rossi per valutare le performance dei pneumatici, in particolare quelli dei settori hypersport, racing e sport touring. Oltre allo sviluppo di pneumatici per moto stradali, con l'obiettivo di migliorare la performance, l'affidabilitàe la sicurezza dei centauri di tutto il mondo.
"Valentino Rossi è un grande ambasciatore per il nostro Gruppo", ha dichiarato Takashi Tomioka, Senior Vice President Sales & Marketing, Bridgestone Europe. "Grazie ai suggerimenti del più grande pilota di motociclismo di tutti i tempi, garantiremo i migliori nuovi pneumatici Battlax per le moto stradali".
Un bel colpo per il gommista giapponese che si aggiudica uno dei migliori consulenti in attività. Visto che Valentino Rossi è uno dei più titolati piloti di motociclismo di tutti i tempi, con ben nove titoli mondiali conquistati in quattro classi differenti: uno in 125, uno in 250, uno in 500 e sei nella classe MotoGP. Il campione italiano detiene anche il record di 79 vittorie nella classe MotoGP alla vigilia della stagione 2011.
(stopandgo.tv)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Lun 14 Mar 2011 - 8:04


Rossi cade e finisce sulla sabbia
La Honda domina sul tracciato di Losail, seguita dalla Yamaha.

Valentino non aveva nascosto il fastidio alla spalla. E i fatti confermano l'incertezza di Rossi. In Qatar a dominare è Dani Pedrosa che si aggiudica la prima sessione di test in notturna della MotoGp, sul tracciato di Losail. Lo spagnolo della Honda firma il miglior giro in 1:56.271, precedendo i compagni di marca Stoner (+0.143) e Aoyama (+0.173). Seguono le Yamaha di Spies (+0.292), Lorenzo (+0.411) e Edwards (+0.471). Settimo Dovizioso (Honda, +0.509) davanti alle Ducati di Rossi (+0.767), protagonista di una scivolata ad inizio turno, che aveva fatto temere.
Dalla temporanea classifica emerge la superiorità dellla Honda, ufficiali e clienti, seguita dalla Yamaha. Sulla Ducati poco da aggiungere perché in questa fase le discriminanti si sono rivelate talmente esigue che i margini di miglioramento sono enormi. Per tutte le monoposto.
La Ducati del Dottore GP11, quella col 46, è lontana quasi 8 decimi dallo spagnolo. L'anteriore leggero della moto non è forse ancora dominato dal pilota che dopo la perdita di equilibrio a inizio prova, riesce a evitare danni peggiori finendo nella sabbia senza compromettere meccanica e salute.
Molta paura per nulla? Non esattamente: la spalla non rende sicuro Vale nella guida di una Ducati nuova, che va perfezionata il cui feeling con il pilota è 'migliorato' come ha spiegato Rossi.
virgiliosport
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 15 Mar 2011 - 9:28

Stoner top, Rossi 13esimo, Valentino: "Sono esausto"
LOSAIL (Qatar) - L'approccio alla Ducati per Valentino continua ad essere difficile. Nella seconda giornata di test precampionato (in notturna) di MotoGp a Losail, in Qatar, continua il dominio Honda. Il più veloce è stato l'australiano della Honda, Casey Stoner, in 1'55"681, seguito dal compagno di squadra, lo spagnolo Dani Pedrosa, e dall'americano Ben Spies (Yamaha), terzo a 0"613. Bene Marco Simoncelli (Honda), che ha chiuso in quarta posizione, a 0"752s da Stoner.
Non è andata meglio di ieri (anzi) a Valentino Rossi su Ducati che ha chiuso questa sessione con il 13/o tempo (a 1"307 da Stoner). Davanti al nove volte campione del mondo ci sono le Ducati del privato Randy de Puniet in sesta posizione e quella del compagno di squadra di Vale, l'americano Nicky Hayden (che è anche caduto durante le prove) con il nono tempo.
Le condizioni di oggi in pista non erano ottimali. All'inizio del turno, infatti, il tracciato di Losail era sporco di sabbia a causa del vento che stava anche mettendo in forse l'inizio delle prove. Con il passare del tempo, le cose sono andate migliorando. Anche per questi motivi, Rossi ha aspettato qualche tempo prima di entrare in pista, conscio dell'inutilità di rischiare per l'asfalto reso viscido dalla sabbia.
Non va tanto bene neanche al campione del mondo in carica, Jorge Lorenzo con la Yamaha, che ha finito stasera con il settimo tempo. Lo spagnolo, in questo inizio d'anno, sta un po' soffrendo il suo compagno di squadra, l'americano Spies, che più volte si è dimostrato più veloce di lui.
Tornando in 'casa Ducati', da segnalare, alle spalle di Valentino Rossi, la presenza di Loris Capirossi sulla moto privata del team Pramac, con il 14/o tempo.
ROSSI: "SONO ESAUSTO" - "Non sono ancora pronto a fare 100 giri in due giorni": così ha esordito Valentino Rossi, al termine del secondo giorno di prove sul circuito di Losail, in Qatar, prima dell'inizio del Mondiale, domenica prossima. "Oggi la forza mi è finita mentre stavamo provando a fare un long run, ho cercato di andare più forte ma proprio non ce la facevo", ha ammesso. Come ieri, Vale è anche caduto. "Sono stati due errori stupidi, cadutine, fortunatamente. Oggi ho toccato la linea bianca con la ruota e sono caduto, poi sono tornato in pista e ho fatto il mio giro veloce, quindi tutto ok. Poi non ho montato le gomme morbide alla fine - spiega - e quando gli altri hanno iniziato a spingere io non ce la facevo più".
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mer 16 Mar 2011 - 13:21

IL TERREMOTO SCUOTE ANCHE LA HONDA
Possibile problema ricambi dopo Jerez

Il terremoto che ha colpito il Giappone ha lasciato conseguenze anche sui costruttori che partecipano al Motomondiale. Honda in testa. "Alcuni dei nostri fornitori non possono lavorare per i danni subiti e se le cose non torneranno alla normalità, dovremo gestire al meglio i ricambi. Comunque abbiamo tutto il necessario per il GP del Qatar e per quello di Jerez. E' presto per preoccuparsi", ha detto il vicepresidente della Hrc, Shuhei Nakamoto.
"Gli uffici sono aperti solo cinque ore al giorno per le restrizioni all'erogazione dell'energia elettrica. Anche raggiungere gli uffici è problematico. Il treno non può raggiungere la stazione di Asakadai che è quella più vicina alla nostra sede ed è molto difficile spostarsi visto che circa il 50% dei treni è operativo. Per questo motivo molte persone si spostano con le proprie automobili e questo aumenta molto il traffico per cui si possono impiegare tre ore anziché una per arrivare in ufficio. Inoltre sta diventando difficile fare rifornimento perché molte stazioni di servizio sono chiuse. In ogni caso, tutti in Giappone stanno facendo del loro meglio per risolvere la situazione e confido che tutti insieme riusciremo a risollevarci al più presto", ha poi raccontato Nakamoto.
Parlando della pista, la Honda ha fatto la voce grossa durante i test invernali e i suoi piloti sono i grandi favoriti per il titolo della MotoGP. "Non ci sono segreti - ha messo le mani avanti - . Abbiamo tenuto come base la moto dello scorso anno e abbiamo cercato di migliorarla in tutte le aree senza stravolgerla. Diciamo che al momento abbiamo un buon mix di ottimi piloti con una buona moto. Anche la nuova trasmissione è un miglioramento, ma è la RC212V nel suo complesso che è cresciuta, come dimostrano le buone prestazioni di Aoyama che non usa la nuova trasmissione".
Yamaha e Ducati sono gli avversari da temere: "I due piloti ufficiali Yamaha sono molto veloci e costanti. Lorenzo ha fatto ottimi long-run sia a Sepang che qui in Qatar e Spies sembra cresciuto molto rispetto allo scorso anno. Mi aspetto che siano sempre molto competitivi. A Sepang la Ducati non è riuscita ad essere particolarmente veloce, ma qui sono migliorati e sono sicuro che presto saranno competitivi".
(stopandgo.tv)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mer 16 Mar 2011 - 19:23

ROSSI: "SARÀ UN GP EMOZIONANTE"

Per Valentino Rossi è arrivata l'ora del debutto in un GP con la Ducati, e quindi si prepara la strategia: "Per il primo turno di prove in Qatar partiremo con i 'setting' che abbiamo provato l'ultimo giorno di test. Visto che, nonostante il nostro tempo finale, non erano male. Poi nlle sessioni di 45 minuti, la spalla dovrebbe dare meno fastidio. In ogni caso l'esordio con la Ducati mi motiva e la gara sarà un'emozione grandissima".
Nel primo turno di prove by night a Losail, Rossi dovrà quindi trovare il modo di ridurre il gap evidenziato dalla concorrenza durante i test. Ma il Dottore si dice fiducioso di essere sulla strada giusta: "Nei test avrei potuto girare più forte se la forza nella spalla non mi avesse mollato quasi all'improvviso, ancora prima di provare le gomme morbide. Quindi con turni di 45 minuti e un'ora di prove e qualifiche, spingere e trovare un buon passo dovrebbe essere più facile. Naturalmente non à solo una questione di spalla: se vogliamo fare una bella gara sappiamo che dobbiamo cercare di essere in forma, ma anche trovare delle soluzioni per essere più veloci".
Per Valentino l'occasione del debutto con la Ducati, coincide con i festeggiamenti per i 150 anni dell'unità d'Italia: "L'esordio con la Ducati porterà tante motivazioni extra e domenica sarà una grande emozione. Quindi un saluto anche a tutti gli italiani che giovedì festeggeranno il 150° anniversario dell'Unità! Sappiamo che siete in tanti a fare il tifo per noi e anche se forse domenica non saremo ancora al massimo, comunque, daremo tutto. Un pensiero particolare anche al Giappone che sta vivendo un momento molto difficile. Quello che è successo è spaventoso, ma è un popolo molto forte e capace di reagire, siamo tutti con loro".
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 17 Mar 2011 - 17:49

GIAPPONE, GARA A RISCHIO
Nuovamente a rischio il GP del Giappone del Motomondiale 2011 a causa della catastrofe ambientale che si è abbattuta in questi giorni sul territorio nipponico. In particolare alla luce dell'esplosione nella centrale nucleare di Fukushima, con il sospetto di fuga di materiale radioattivo, sembra improbabile che la MotoGP possa correre tra poco più di un mese (il 24 aprile) sulla pista di Motegi, situata a meno di 200 km dal luogo dell'incidente.
Sarebbe quindi il secondo anno consecutivo in cui il GP del Giappone verrebbe spostato, visto che nel 2010 era stata la volta dell'eruzione del vulcano islandese Eyjafjallajokull, che aveva impedito al circus del Motomondiale di recarsi a Motegi in aprile. Gara che sempre nel 2010 era stata recuperata nei primi giorni di ottobre, periodo che però nel 2011 dovrebbe ospitare a Suzuka anche il GP di Formula 1 (9 ottobre).
In occasione dei test del Qatar della MotoGP, previsti per domenica 13 e lunedì 14 marzo, è atteso un commento della Dorna. Ma per il momento si resta ovviamente in attesa dell'evoluzione della situazione. Un'assoluta emergenza che sta vivendo in queste drammatiche ore il Giappone.
Intanto, la Honda ha fatto sapere che "tutti i suoi dipendenti non hanno sono usciti illesi dal terribile terremoto che ha colpito il Giappone. Il quartiere generale dell'Hrc ad Asaka, nella Prefettura di Saitama a nord di Tokyo, non ha subito danni".

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 17 Mar 2011 - 17:50

RINVIATO GP GIAPPONE Gara di Motegi si correrà il 2 ottobre.
Come previsto il GP del Giappone del Motomondiale è stato rinviato. La gara, in programma il 24 aprile sul circuito di Motegi come terza prova stagionale, verrà recuperata il 2 ottobre. La decisione è stata presa da Fim e Dorna, la società organizzatrice del campionato, dopo il terremoto che ha sconvolto il Paese del Sole Levante. Come lo scorso anno, la corsa nipponica aprirà un trittico di gare che comprende anche Australia e Malesia.
Dodici mesi fa era stato il vulcano islandese Eyjafjallajkull a paralizzare i trasporti aerei, costringendo gli organizzatori a rimandare tutto all'autunno.
Non è escluso, comunque, che la decisione possa essere rivista considerando la situazione delle centrali nucleari non lontano dal circuito di Motegi. In particolare quella di Fukushima che si trova a 171 chilometri di distanza dall'autodromo dove si dovrà correre il Gran Premio.

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    

Tornare in alto Andare in basso
 
News..... test.... e
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 6Vai alla pagina : 1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Autovelox News
» Norton NRV 588 Test a Donington
» test per misurare l'eta' biologica reale
» Test sospensioni
» primo scambio con le nuove PK ki15 300 (test su terra)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: MotoGp-
Andare verso: