Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 News..... test.... e

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Sab 23 Apr 2011 - 10:20

GUERRE E PACE

Siamo d’accordo che in assenza di una guerra non abbia senso invocare la pace. Eppure Max Biaggi, rispondendo alle domande di un conduttore radiofonico sulla sua storica rivalità con Rossi è proprio di pace che ci induce a parlare. Ha belle parole per il vecchio rivale. Lo definisce “un grande” fa uno sforzo persino nel riconoscergli meriti che un tempo non si sarebbe sognato nemmeno di citare, abituato com’era a fornire spiegazioni personalizzate. Si dice certo di essere corrisposto nella stima e dice il vero quando parla della loro rivalità come di “qualcosa che ha portato tante persone alle moto incuriosite e attratte da questa rivalità”. E’ stravero.
- Non crediamo che avrà risposte spontaneee da Rossi, che con Biaggi si è divertito in tutti i sensi e non l’ha mai nascosto. Al massimo Rossi ripeterà ciò che è già noto. Eppure non crediamo di sbagliare se in questi complimenti che storicizzano qualcosa che è ormai molto lontano nel tempo scorgiamo qualcosa che ha invece a che fare con il presente. Perchè in questo momento Biaggi è accerchiato dalle incompatibilità con i suoi attuali compagni di viaggio. Con Melandri ha litigato nel disastroso weekend di Donington e non basta certo una piccola stretta di mano a favor di telecamera -che da molti è stata eletta a simbolo – per sanare un dissidio insanabile. Haga non simpatizza per lui, Fabrizio gli chiede in diretta tv se mai un giorno dopo una bella gara si sognerà di dargli la mano. Camier, suo compagno di squadra, si lamenta rabbiosamente per essere stato rallentato da Max in un buon giro ad Assen e vive senza nessuna serenità le attenzioni che il team rivolge al romano.
- In parole povere, non c’è pace tra gli ulivi di casa Biaggi. La casa sportiva, intendiamoci, perchè se c’è una dimensione in cui Max ha invece tutto quel che serve è la sua famiglia dove è padre realizzato e compagno amatissimo. Questa sembra una nuova temporanea condanna che gli fa preferire i vecchi tempi. Quando “uno era Coppi, l’altro era Bartali“, se ne conoscevano gli indirizzi con precisione e la rivalità si fondava sui due poli opposti; sul giorno e sulla notte, il sole e la luna. Biaggi e Rossi insomma. Quando essere rivali era, volenti o nolenti, la loro ragione esistenziale. Che ora non è più.
- Nel mondiale Superbike è diventato numero 1 e ora, ora che è arrivato Melandri a sdoganare l’assalto alla monarchia, Max si misura con l’emersione di rivalità e nervosisimi frammentati. A quasi 40anni continua a difendersi con talento e smalto, mentre dopo una carriera così sarebbe logoro anche Batman. Naturale che, avendo un desiderio legittimo di pace, cominci riconoscendo i poteri a Superman. Perchè tra supereroi ci si intende meglio.

di Guido Meda

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Sab 23 Apr 2011 - 10:23

LA MOTOGP SBARCA IN TEXAS NEL 2013
Dorna ha firmato un contratto decennale

La MotoGP nel 2013 andrà in scena anche nel Texas. La Dorna ha annunciato la firma del contratto decennale che porterà il circus sul nuovo "Circuit of the Americas" di Austin. L'accordo comprende le tre categorie del Campionato del Mondo, la classe MotoGP, Moto2 e Moto3. "Siamo molto felici di poter aggiungere il Circuit of the Americas al calendario MotoGP - spiega Carmelo Ezpeleta, amministratore delegato di Dorna - E' un onore".

"È un onore poter ampliare il nostro Campionato con il circuito del Texas, paese che ha una storia ricca di grandi piloti. Abbiamo mantenuto un rapporto meraviglioso e speciale con Kevin (Schwantz) per 20 anni, discutendo spesso del sogno comune di aumentare la popolarità della MotoGP negli Stati Uniti elevando così ancora di più il nostro profilo, gia' per altro affermato in tutto il mondo. Ora, con quello che Tavo Hellmund (Managing Partner di Full ThrottleProductions) sta facendo ad Austin, ci siamo resi conto della possibilità di cominciare questa nuova avventura insieme. L'accordo decennale è un segno della nostra fiducia e dell'impegno per il futuro successo della MotoGP ad Austin", ha commentato la firma un felice Ezpeleta.

La costruzione del nuovo impianto procede bene e la conclusione dei lavori è prevista per la metà del 2012, in tempo per il primo Grand Prix americano di Formula 1.
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Sab 23 Apr 2011 - 10:31

Continua il recupero per Pedrosa

Il pilota Repsol Honda, che si è sottoposto ad un'altra visita medica lunedì, ha parlato nel suo blog dei progressi fatti durante il processo di guarigione del braccio.
- Nella giornata di lunedì, Dani Pedrosa è stato visitato dai medici per verificare la progressiva guarigione del suo braccio sinistro dopo l'intervento chirurgico avuto ad inizio aprile.
Il catalano ha lasciato oggi intendere, attraverso il suo blog, le sue sensazioni positive dopo i giorni di riposo post operazione. "Sto bene e ho seguito attentamente tutte le istruzioni e le raccomandazioni datemi dai medici per un recupero il più efficace possibile. Oggi ho avuto un controllo di routine e sembra che tutto stia andando nella giusta direzione, anche se dobbiamo essere cauti prima di poterci concedere i primi contatti con la moto in Portogallo".
Pedrosa è finito sotto i ferri subito dopo il GP bwin de España, per decomprimere l'arteria succlavia sinistra, ovvero per cercare di risolvere definitivamente l'infortunio causa delle continue perdite di sensibilità e di forza nel braccio. Passate ormai due settimane dal giorno dell’operazione, il pilota Honda ha sottolineato il desiderio di tornare a guidare la propria moto nelle condizioni migliori possibili:
"Sono fiducioso e desideroso di scendere di nuovo in pista per sentire quali sensazioni mi trasmette il ritorno in sella alla moto e per cercare di dimenticare tutti questi problemi al più presto. In questi giorni sono stato tranquillo a casa, seguendo tutti i consigli medici del caso, e anche se tutto il processo pre e post intervento è stato possibile solo grazie alla lunga pausa nel calendario ufficiale, ora non vedo l’ora di riprendere il ritmo imposto dalle gare, lavorare con la squadra e soprattutto salire sulla mia moto".
"Guardando il tutto da un altro punto di vista, arriviamo in Portogallo con 36 punti, a soli 9 dal leader, nonostante i miei problemi fisici. Questo è sicuramente un modo positivo per affrontare un Campionato che è solo agli inizi," ha poi concluso il pilota.

motogp.com
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Sab 23 Apr 2011 - 10:33

Dani Pedrosa festeggia i suoi 10 anni nel Campionato del Mondo

L'8 aprile 2001, un Dani Pedrosa quindicenne debuttava nel Campionato del Mondo MotoGP. Oggi si celebra il 10º anniversario di quella storica data.
Sono passati dieci anni da quando per un giovanissimo Dani Pedrosa ha avuto inizio il sogno: il pilota spagnolo si trovava per la prima volta sulla griglia di partenza di un Gran Premio. Pedrosa, amante delle 2 ruote sin da bambino, è da sempre stato un accanito fan di Mick Doohan - l'australiano dominava il Campionato del Mondo con la sua Repsol quando il catalano ancora si dilettava nei primi giri su pocket bike – e ha fatto il suo debutto sul circuito giapponese di Suzuka.
Ormai da parecchie stagioni, Pedrosa, ora venticinquenne, rappresenta uno dei piloti più prestigiosi della classe MotoGP. Recentemente operato per un problema alla clavicola sinistra, il pilota di Castellar del Vallès (Barcelona) è ora concentrato sul prossimo Gran Premio di Portogallo che avrà luogo a Estoril il 1º maggio.
Nell’arco di questi dieci anni, Pedrosa ha partecipato a 164 gare finendo sul podio più della metà delle volte e conquistando 35 vittorie (una ogni cinque gare). È stato Campione del Mondo tre volte, una in 125 e due in 250, ed ha chiuso secondo nella classe regina per due volte. Tra i concorrenti più veloci di sempre, Dani Pedrosa si è guadagnato durante questi anni il rispetto del mondo delle due ruote grazie al suo talento, alla sua passione e alla sua determinazione.

motogp.com
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Sab 23 Apr 2011 - 16:48

Cologno Monzese, 8 marzo 2011
Oggetto: Moto GP stagione 2011 – Comunicazione modalità e condizioni di accesso al segnale per la trasmissione di brevi estratti di cronaca ai sensi della Delibera AGCom n. 667/10/CONS del 17 dicembre 2010
Reti Televisive Italiane S.p.A. comunica, ai sensi dell’art. 4 del Regolamento concernente la trasmissione di brevi estratti di cronaca di eventi di grande interesse pubblico (di cui alla delibera AGCom n. 667/10/CONS del 17 dicembre 2010, di seguito “Regolamento”), le condizioni di accesso al segnale di trasmissione Mediaset Premium, ai fini dell’esercizio del diritto di cui al citato Regolamento riguardante i Gran Premi motociclistici di Moto GP della stagione 2011.
Si precisa che ai sensi del Regolamento per ogni giornata di gara:
1. potranno usufruire del segnale solo le emittenti nazionali;
2. il relativo estratto non potrà essere di durata superiore ai 3 (tre) minuti complessivi e per la sola categoria Moto GP;
3. saranno consentiti utilizzi solo ed esclusivamente nei notiziari, intendendosi per tali le trasmissioni informative a carattere generale, con esclusione di quelle a scopo di intrattenimento, e con programmazione regolare all’interno di fasce orarie prestabilite;
4. l’utilizzo sarà consentito non prima di un’ora dalla conclusione della giornata di gara e solo ed esclusivamente fino a 48 ore dalla conclusione della stessa.
5. dovrà essere indicata la fonte MEDIASET PREMIUM da cui l’estratto proviene, mediante apposita scritta in sovrimpressione per tutta la durata dell’estratto stesso (in conformità e ai sensi dell’art. 4 comma 1);
6. il segnale sarà disponibile per il prelievo presso il centro di produzione di Cologno Monzese;
7. il corrispettivo forfetario ed omnicomprensivo di tutti i costi tecnici e di accesso è pari a Euro 500,00 (cinquecento) oltre IVA.
In caso di interesse, si richiede di contattare la Direzione Sport al seguente recapito mail: info.sportmediaset@mediaset.it
Reti Televisive Italiane S.p.A.

comunicato mediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 26 Apr 2011 - 18:57

Ducati al lavoro al Mugello con la GP11 Evo
I collaudatori proveranno le novità in vista dei test di Estoril

Chi pensava che il debutto della GP12 arrivato con grande anticipo fosse un segnale di resa, da intendere come la volontà di cominciare a pensare alla prossima stagione, non ha assolutamente capito i piani della Ducati. A partire da oggi, per i prossimi tre giorni, la squadra di Borgo Panigale sarà al lavoro al Mugello con i suoi collaudatori per provare le novità che verranno introdotte nei test collettivi successivi al Gp del Portogallo.
Il nuovo arrivo più importante è il nuovo telaio, sempre in carbonio, ma dotato di una diversa rigità rispetto a quello utilizzato fino ad oggi. Ci sarà però anche un nuovo motore, con un albero motore più pesante, che servirà a rendere più fluida l'erogazione della potenza, soprattutto nel primo 20% di apertura del gas. Senza dimenticare una nuova elettronica che invece dovrebbe esordire in gara.
“Abbiamo una nuova elettronica da usare già all'Estoril” ha detto il manager-collaudatore Vittoriano Guareschi alla Gazzetta dello Sport. “E poi c'è il telaio (uno solo, ndr): ma anche se dovesse andare molto bene al Mugello non credo che lo useremo nel weekend, ci vorrebbero tre turni per metterlo a posto e rischieremmo qualifica e gara”.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 26 Apr 2011 - 18:58

Al Mugello si rivede anche la Ducati GP12
Guareschi e Battaini lavoreranno soprattutto su motore ed elettronica

Nei test che la Ducati svolgerà questa settimana al Mugello non ci sarà solamente la Desmosedici GP11 Evo, ma anche la GP12 che qualche settimana fa ha fatto il suo debutto a Jerez de la Frontera, sulla quale continueranno lo sviluppo i collaudatori. Il team manager Vittoriano Guareschi si è comunque detto molto soddisfatto dei primi chilometri coperti in Spagna dalla nuova creatura di Borgo Panigale.
“Non dirò con che tempi abbiamo girato, ma siamo tornati a casa contenti. La cosa fondamentale da verificare era il motore, la ciclistica è molto più veloce da modificare e, tempi a parte, Vale, Nicky, Battaini ed io abbiamo fatto oltre 1.000 chilometri senza problemi” ha detto “Vitto” alla Gazzetta dello Sport.
I riscontri sono stati molto positivi anche dal punto di vista dell'elettronica, che rimarrà fondamentale soprattutto per quanto riguarda la gestione dei consumi: “Anche se l'elettronica c'è ed è pure evoluta rispetto alla 800, è meno invasiva: c'è tanta coppia e puoi usarla meno. La vera scommessa sarà gestire i 21 litri di benzina”.
In ogni caso nella base Rossa sembra esserci grande fiducia intorno a questo progetto: “Ma per questo progetto siamo in grande anticipo: occorrerà fare 8-9mila chilometri per essere pronti per il prossimo mondiale, ma credo che gli otto giorni di test a disposizione con i piloti titolari saranno sufficienti per fare lo sviluppo al meglio”.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 26 Apr 2011 - 18:59

Pedrosa non ha dubbi: “Rossi tonerà competitivo”
Secondo lo spagnolo migliorerà la Ducati e tornerà a lottare al vertice

Tra i top rider della MotoGp, quello con cui Valentino Rossi sembra avere il rapporto migliore è senza dubbio Dani Pedrosa. Non a caso, mentre Jorge Lorenzo e Casey Stoner sembrano snobbare il ducatista per quanto riguarda la lotta al vertice di quest'anno, lo spagnolo gli ha “teso la mano”, spiegando che si aspetta di vederlo competitivo al più presto.
Nonostante l'epilogo non sia stato dei migliori, con l'ormai celebre incidente con Stoner, a Jerez, con la pista bagnata, Valentino ha infatti dimostrato che quando la competitività della moto conta meno, lui è ancora in grado di fare la differenza. Questo almeno è il pensiero di “Camomillo”.
“Ha qualche difficoltà, ma abbiamo visto sul bagnato a Jerez cosa può fare. Rossi sa migliorare la moto e lo farà presto. Forse tarderà un po' più del solito, ma tornerà molto competitivo” ha detto alla stampa spagnola.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 26 Apr 2011 - 19:00

Nuovo asfalto in arrivo ad Indianapolis
I lavori cominceranno a giugno e comprenderanno l'area tra la curva 5 e la curva 16

Negli Stati Uniti sembra esserci sempre più attenzione nei confronti della MotoGp. Dopo l'annuncio dell'accordo raggiunto tra la Dorna e la proprietà del nuovo autodromo di Austin per ospitare il Motomondiale a partire dal 2013, anche ad Indianapolis hanno ufficializzato l'intenzione di effettuare dei lavori per migliorare il circuito.
Nel mese di giugno verrà infatti ripavimentata un'area di ben 2,4 chilometri dell'infield del catino dell'Indiana, cioè tutta quella parte compresa tra la curva 5 e la 16. Del resto, quest'area non era mai stata riasfaltata dal momento della sua creazione, avvenuta nel 2000 per l'arrivo della Formula 1.Non a caso, i lavori, che termineranno con ampio anticipo rispetto alla gara di fine agosto, non toccheranno invece le curve comprese tra la 1 e la 4, realizzate appena tre anni fa, proprio per venire incontro alle esigenze della MotoGp.
"Questo lavoro è un esempio di come l'Indianapolis Motor Speedway voglia presentarsi ai piloti come uno dei migliori al mondo" ha dichiarato Mel Harder, vice presidente senior dell'impianto. "Abbiamo avuto un lungo e duro inverno quest’anno, e ciò non ha fatto altro che aumentare le buche e le crepe in questa sezione ormai datata della pista".
"Abbiamo deciso di intraprendere questo progetto grazie anche ai feedback rilasciati direttamente dai piloti subito dopo il Gp dello scorso anno. La nuova superficie offrirà gare sicuramente più emozionanti sia per i piloti che per i nostri fedeli fan" ha concluso.
(omnicorse.it)

Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 26 Apr 2011 - 19:01

Bautista riceve il via libera per Estoril!
Gli specialisti gli hanno dato l'ok, ora deve solo superare i controlli della FIM

Fino a qualche giorno fa sembrava solo una speranza, ma ora è praticamente certo: questo fine settimana Alvaro Bautista potrà tornare in sella alla sua Suzuki. Questa mattina, a Madrid, il pilota spagnolo ha ricevuto l'ok dal dottor Angel Villamor, che ha seguito tutto il decorso della sua frattura al femore sinistro, quindi resta da superare solo lo scoglio della visita di controllo della FIM, che avverrà giovedì ad Estoril.
Chiaramente la Casa di Hamamatsu ha già messo in preallarme il collaudatore Nobuatsu Aoki, ma la realtà è che in questi casi difficilmente i medici della Federazione danno parere contrario rispetto a quello degli specialisti, quindi pare difficile che Alvaro non possa salire sulla sua GSV-R1000 in Portogallo.
"Ce la metterò tutta per riuscire a tornare in pista ad Estoril e penso che sarò in grado di partecipare alla gara. So che sarà difficile, ma penso che prima monterò in sella alla moto, più riuscirò a tornare in piena forma. Ho fatto più di 4.500 km e molte sedute in camera iperbarica a Madrid per accelerare la mia guarigione, ci sono stato talmente tante volte che potrei andarci a occhi chiusi! Ho finito la riabilitazione e ho iniziato il programma di preparazione fisica: molto nuoto, bicicletta e altri programmi di fitness per riacquistare le forze per tornare a correre" ha detto lo spagnolo.
"Sarà davvero dura, ma sono totalmente concentrato, il mio obiettivo è quello di tornare sulla GSV-R in Portogallo, al momento riesco a pensare solo a quello, è il mio primo obiettivo. Dopo vedremo che succederà, facciamo un passo alla volta" ha aggiunto.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 29 Apr 2011 - 9:55

Yasukawa nominato consigliere di Dorna Sports
L'ex direttore motorsport della Bridgestone potrebbe dare consigli importanti per il futuro

La Dorna Sports, società che da anni organizza il Motomondiale, si è assicurata i servigi di una figura importante nel mondo del motorsport: Hiroshi Yasukawa, ex direttore motorsport di Bridgestone, è stato infatti nominato consulente direttamente da Carmelo Ezpeleta.
"È un grande onore poter continuare la mia carriera in questo fantastico mondo grazie a Dorna. Il nostro rapporto è stato ottimo per tutto il tempo in cui ho lavorato con Bridgestone, e penso di poter contribuire nello sviluppo del campionato" ha dichiarato Yasukawa al sito ufficiale della MotoGp. "La MotoGp ha un grande potenziale, e nei prossimi anni dovremo affrontare nuove sfide effettuando le opportune modifiche per rendere il campionato ancora più emozionante e spettacolare".
Carmelo Ezpeleta, CEO di Dorna Sports, ha aggiunto: "Sono molto contento di poter contare sull’esperienza di Hiroshi Yasukawa, uomo legato allo sport per molti anni. È una persona importante e rispettata che può fare molto per il Campionato del Mondo MotoGp, aiutandoci a migliorare sempre più. Siamo felici che la MotoGp, possa continuare a trarre beneficio dalla sua conoscenza".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 29 Apr 2011 - 12:05

Ancora scintille tra Casey Stoner e Valentino Rossi!
Casey attacca: "Non capisce la Ducati, tenga la bocca chiusa". Vale: "Anche lui non ha brillato"

Quello tra Casey Stoner e Valentino Rossi è un duello che rischia di farsi sempre più infuocato da qui a fine stagione. All'australiano non sembra essere ancora andato giù l'incidente di Jerez e in un'intervista rilasciata a Marca ha sganciato un vero e proprio siluro in direzione del rivale.
- Il pilota della Honda si toglie infatti qualche sassolino dalla scarpa, pensando a chi pensava che nella scorsa stagione non fosse riuscito a sfruttare al massimo il potenziale della Ducati.
- "Mi hanno criticato alla fine del 2010, dicendo che non avevo sfruttato al massimo il potenziale della GP10. Burgess ha detto che gli servivano solo 18 secondi per sistemarla. Ora lui e Valentino ci lavorano da mesi e non la riescono a migliorare. Devono tenere la bocca chiusa perché non hanno capito come si guida la Ducati. Adesso forse mi rispettano di più" ha tuonato Casey.
- La risposta di Valentino comunque non ha tardato ad arrivare, anche se il campione di Tavullia ha anche smentito di aver parlato male del modo di guidare la Ducati di Stoner. Ecco poi però che arriva la stoccata: "Non mi pare che Stoner abbia fatto una stagione incredibile, tanto che poi alla fine nel mondiale mi è arrivato dietro, anche se io mi ero rotto una gamba. Io ho delle esigenze certamente diverse da Stoner, ma non ci trovo niente di male".

di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 29 Apr 2011 - 16:28

Crash Rossi-Stoner: la FIM assolve i commissari In ogni caso è stato anche proposto di rendere più chiare le norme relati ve ai soccorsi

A distanza di quasi un mese oggi si è tornati a parlare nuovamente dell'incidente che ha avuto per protagonisti Valentino Rossi e Casey Stoner a Jerez de la Frontera. Oggi, infatti, è andata in scena l'udienza che la FIM aveva organizzato per fare chiarezza sull'operato dei commissari, rei secondo il pilota della Honda, poi costretto al ritiro, di averlo abbandonato per dedicarsi completamente a far ripartire il ducatista.
- Alla fine però la Federazione ha dato ragione ai commissari ed al direttore di gara, ritenendo che non ci sia stato nulla di scorretto nei soccorsi portati ai due piloti subito dopo l'incidente. Tuttavia, è stato anche proposto di riscrivere meglio le regole, per evitare che in futuro si possano venire a creare altre controverse come queste. L'annuncio è stato dato tramite un comunicato divulgato nel tardo pomeriggio di oggi.
- Ecco il testo del comunicato:

Dopo aver esaminato diversi video dell'incidente tra Valentino Rossi e Casey Stoner durante la gara del Gran Premio di Spagna, avvenuto il 3 aprile 2011, e sentite le spiegazioni date da Juan Alvarez, direttore del Circuito di Jerez, la Direzione di Gara ha deciso che il comportamento dei commissari di pista è stato sicuro ed adeguato alla situazione. La Direzione di Gara raccomanda alla Grand Prix Commision di riesaminare le regole attuali, al fine di studiare possibili soluzioni che possano portare a risultati ancora migliori.

di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 29 Apr 2011 - 17:19

STONER: "ROSSI ADESSO MI RISPETTA" "Non ha capito come si guida la Ducati"

Casey Stoner non le manda a dire, e in un'intervista a 'Marca' torna a parlare di Ducati e Valentino Rossi: "Mi hanno criticato a fine del 2010, dicendo che non avevo sfruttato il potenziale della GP10. Burgess ha detto che gli servivano solo 18 secondi per sistemarla. Ora lui e Valentino ci lavorano da mesi e non migliorano. Devono tenere la bocca chiusa perché non hanno capito come si guida la Ducati. Adesso forse mi rispettano di più".
- Stoner vede quindi uno scenario diverso da quello che Rossi e Burgess si augurano: "Valentino ha scelto di andare in Ducati perché in Yamaha non poteva restare, visto che Lorenzo avrebbe vinto il Mondiale e il suo ingaggio non sarebbe stato più giustificato. In Honda non poteva tornare. Quindi ha parlato con Jeremy che gli ha dato garanzie tecniche che ora però sono meno facili da raggiungere del previsto".
- L'australiano, che ora è passato in forze alla Honda trovando subito il passo vincente, ringrazia comunque il team di Borgo Panigale: "Il team repsol Honda era da sempre il mio sogno. Ci correvano Doohan e Gardner... Ducati mi ha dato una grande occasione, perché nessuno credeva nel mio potenziale. Addirittura mi avevano fatto firmare come secondo pilota, non per vincere il titolo. Invece nel team ufficiale ho dimostrato il mio valore e gli ho dato il primo Mondiale. Oraho l'occasione di vincere un campionato con l'HRC. Sono motivatissimo".
- Casey spiega il suo metodo di lavoro: "Con la Honda ho iniziato senza fare modifiche, mi sono adattato alla guida della moto, prendendo fiducia. In questo modo capisco cosa sbaglio e miglioro, poi quando lavoro sull'assetto le cose vanno ancora meglio, anche se le variabili da mettere a punto sono tantissime".
- Stoner è anche in ottima condizione fisica, mentre i suoi avversari non sono al 100%. Ma anche su questo punto, l'australiano non risparmia una stoccata al collega italiano: "Il problema del braccio di Pedrosa, che interessa i nervi, è sicuramente peggiore di quello muscolare di Valentino. Comunque se entrambi guariscono saranno più competitivi. In ogni caso io vado per la mia strada e tutti gli avversari sono ugualmente pericolosi, come le cadute... Voglio vincere il titolo, e non importa chi dovrò battere".

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 29 Apr 2011 - 17:21

ROSSI: "HO LA FORZA PER GUIDARE" Migliorano anche i tempi sul giro

Valentino Rossi è soddisfatto del quarto tempo ottenuto nelle libere del GP del Portogallo: "Sono piuttosto contento. La condizione fisica della spalla è migliorata molto e questo mese di sosta mi ha aiutato anche se non sono ancora al 100%. Andiamo nettamente meglio rispetto al Qatar e a Jerez. Sono molto felice perché è la prima volta che tra le due sessioni miglioriamo di una posizione ed anche per quanto riguarda il tempo sul giro".
- E' quindi un sorridente Valentino Rossi quello che dichiara ai microfoni di Premium MotoGP: "Lunedì prossimo, nei test, proveremo le modifiche, mentre oggi abbiamo lavorato sul setting, sulla distribuzione dei pesi per aver un miglior grip sull'anteriore, ma sono contento perché per la prima volta posso pensare a guidare e non a tenermi perché non ho la forza!"
- L'italiano della Ducati è ottimista: "Siamo quarti e non siamo lontani dai primi tre. Questo fa ben sperare per le qualifiche", ma poi coglie l'occasione per rispondere alle nuove accuse di Casey Stoner di stargli in scia per copiare le traiettorie ed ottenere un miglior tempo sul giro: "In questo periodo continua a fare polemica su tutto... Se lui non vuole che lo segua nessuno meglio che vada a correre da solo", scherza e conclude il numero 46.

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 29 Apr 2011 - 17:24

STONER ATTACCABRIGHE

Secondo turno di prove libere, fase finale: Rossi percorre 6 giri sull’ottimo passo dell’1’38″, rallenta al penultimo passaggio di una decina di secondi, lo passa Stoner e Valentino si rimette a tirare. I due sono vicini, ma gli stati d’animo sono lontanissimi: Vale oggi è felice, si è migliorato in progressione tra il primo e il secondo turno di libere, gli è parso di rinascere; Casey, per la prima volta quest’anno, ha disputato sessioni di prove difficoltose, smontando mezza moto per trovare più stabilità. Passata la bandiera a scacchi, l’australiano ha sbottato contro Rossi, si è girato verso di lui, indicandogli con la mano il codone della sua Honda, come dire, “Bravo, sfrutta pure la scia…”.
- Mi pare che ogni pretesto sia buono per attaccar briga con Valentino Rossi, specie nei momenti di minor serenità. Stoner non sembra aver perso la sua tendenza ad irritarsi quando le cose non girano per il verso giusto, e le difficoltà di Rossi in questa fase sembrano dargli forza per sfogare tutto quello che ha in pancia da tempo, forse da anni, probabilmente da Laguna Seca 2008.
- Rossi ha un problema enorme al T4, il tratto che comprende la variante più stretta del mondo e la curva velocissima e lunga che immette sul dritto dei box. Il suo miglior intertempo è peggio di quello di Abraham, di Hayden, di Barbera e di De Puniet che è penultimo in classifica.
- Se trovi un pilota buono sulla strada provi a stargli dietro, no ?! E tant’è: il giro veloce ed il miglior T4, Rossi l’ha ottenuto proprio in scia a Stoner !

di Max Temporali
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 29 Apr 2011 - 17:51

CIV 2011, Monza: anche "Ago" al compleanno FMI
Il pluricampione del mondo a Monza per i "Cento anni di FMI"

Presso la Sala Stampa dell’Autodromo di Monza si è tenuto oggi un convegno-incontro con il Presidente FMI, Paolo Sesti e con i piloti, le aziende e le personalità del CIV pronti a ripercorrere insieme un secolo di storia della Federazione: tra i relatori Monica Rizzi (Assessore allo Sport Regione Lombardia), Pier Francesco Caliari (Direttore Generale Ancma), Gabriele Morosini (BU Moto Marketing Manager Pirelli Pneumatici), Marco Nazzari (AD Immagine & Sport), Andrea Ferrari (Product Manager BMW Italia), Andrea Dell’Orto (Vice Presidente e Responsabile Commerciale Dellorto S.p.A.) e Bruno Bogarelli (Interactive/Sportitalia).
- In occasione dell’incontro è stato consegnato al pluricampione del mondo Giacomo Agostini l’attestato d’ingresso nella Hall Of Fame del CIV. Il pilota lombardo, che nella sua carriera oltre a quindici titoli iridati ha fatto suoi anche sedici corone nazionali in varie categorie, sarà il grande ospite della giornata di domani, aperta gratuitamente al pubblico.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Sab 30 Apr 2011 - 7:39

ROSSI: STONER NON SA QUEL CHE DICE
"Non ha digerito Laguna. Vede fantasmi che non ci sono"

Fine turno: Rossi incontra Stoner sulla pista e lo segue per un giro. Poi Stoner si lascia affiancare e indica con energia il codone della propria Honda. La sensazione è che gli voglia comunicare la propria scocciatura per averlo avuto in scia un giro. Sensazione confermata. Un'altra volta, mentre Simoncelli va fortissimo, Rossi e Stoner sono protagonisti di un diverbio di quelli che nascono e finiscono lì, ma solo in apparenza. Stoner da un po'di tempo a questa parte, anzi da quando Rossi ha preso la sua ex moto, sembra libero di sfogare sentimenti che prima aveva tenuto per sè. Son lontani i tempi in cui per festeggiare il mondiale del 2007 Stoner metteva il nome di Rossi nell'elenco degli idoli stampati sulla maglietta celebrativa del mondiale. Richiesto da tutti i giornalisti radunati nell'hospitality Ducati di un commento sul gesto dell'australiano Rossi risponde che pare un fiume in piena.
- "Onestamente di tutte le cose che dice Stoner ultimamente ci capisco poco. Non lo so, a parte che è stato casuale incontrarmi con lui in pista, mentre rallentavo, per prendere fiato e non gli sono nemmeno stato tanto vicino, sono cose che succedono sempre, solo che lui reagisce sempre in maniera visibile".
- Gli astri congiurano contro te e Stoner e a favore nostro, a favore di noi giornalisti! Come vivi questi siparietti?
"Mah, leggo da un po' le cose che dice Stoner e vedo che parla spesso di me citando questioni che nemmeno conosce. Giovedì ad esempio ha detto che non potevo stare in Yamaha perchè non mi avrebbero dato abbastanza soldi...Insomma, parla di cose che davvero non sa e che sono sbagliate. Parla della mia spalla e lo fa come fosse un primario dell'articolazione. Forse gli sto abbastanza antipatico. Però sulla cosa di questa volta, dai, sono fatti che succedono sempre. Se Stoner vuole che nessuno gli stia vicino in pista allora che vada a correre da solo. Quante volte han preso, ma per davvero, la scia a me... Il fatto è che a lui non è sembrato vero. Appena mi ha visto in difficoltà in un paio di test ha cominciato a spararmi addosso. Si vede che era un po' che ci pensava, però secondo me poteva aspettare un po' di più. Capisco che vede un avversario alle corde, però l'avversario bisogna anche stenderlo in pista...".
- Come hai fatto tu a Jerez!!
"No, non in quel senso! Io su quella questione lì devo solo chiedergli scusa".
- Ti vede un po' come un fantasma, uno da esorcizzare, un'ossessione?
"Non lo so, ma temo di sì a questo punto. Già prima dell'incidente di Jerez, sul quale io devo stare zitto, aveva detto che io sono un pilota scorretto e che lui ha paura di stare in pista con me, solo perchcè nella grande battaglia di Laguna Seca lui ha perso e non ha mai accettato questa sconfitta. Da lì ha cominciato a piangere, ad accampare scuse, a dire che non sono pulito. Se te gli chiedi dove Valentino è stato scorretto non lo sa neanche lui. Dopo una gara così bella...ma dai, è come se Rayney avesse detto a Schwantz che era stato scorretto dopo Suzuka del 91. Cioè, purtroppo uno vince e l'altro perde. Questa è la verità".
- Ma tu avevi capito cosa ti diceva nel box a Jerez?
"Io un po' l'avevo capito per la verità, ma non ero lì per finire ad insulti. Ho fatto quello che mi sentivo di fare. Non faccio le cose perchè c'è una telecamera. Volevo scusarmi in quel momento perchè sapevo che fino a qui non l'avrei più visto. Io al casco in testa non ci ho neanche pensato. Come fosse un dresscode. Boh? E poi finchè hai casco e guanti addosso in una collutazione sei più protetto. Lui poi ha spiegato che la storia sull'ambizione e il talento si riferiva a quella precisa manovra. Va bene, ma io mi aspettavo che lui mi dicesse vaffan, testa di c., sei un co...! Invece mi ha parlato della mia spalla come fosse una scusa. Lui però non può pensare che uno dica una cosa ancora prima che l'abbia detta".
- Per te ce ne sono molti che pensano alla spalla come ad una scusa?
"Immagino che i miei detrattori lo possano pensare, ma non so che farci. Io dico come stanno le cose. Se fa male lo dico. Poi cosa possano pensare i critici per me non è importante".
- Ma in moto?
"Ecco,al di là di questo, io son contento perchè per la prima volta sono in crescendo, mentre prima da un turno all'altro peggioravo o rimanevo lì. Son più vicino ai primi, sto bene, la mia spalla è migliorata tanto ed era ora. E pensare che la frattura del gamba sembrava peggio! La spalla è un casino, non ti fa vedere i risultati. È lunghissima, ti mette paura. Ora vedo la luce".


GUIDO MEDA
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Sab 30 Apr 2011 - 8:32

STAI SERENO!

Sgomberiamo subito il campo da equivoci che potrebbero inquinare i giudizi. Stoner è un bravo ragazzo? Assolutamente sì. È diretto e onesto. Talentuoso? Ci pare persin stupido stare a ricordarlo. È talentuosissimo, facilmente il pilota più veloce del mondo con qualsiasi mezzo a due ruote. Ma Stoner è nemico di se stesso? Ecco, il punto è qui, perchè pare proprio che lo sia stato e possa rischiare di continuare ad esserlo. Un fatterello dopo l’altro, le occasioni che sta trovando per parlare di Rossi e possibilmente in modo fortemente critico, cominciano a non contarsi più. Ci sta.
- Finora Valentino ha abbozzato, incassando come un pugile esperto e un po’ sottotono per le cause che conoscete. Finora. Perchè poi il sabato di Estoril ci ha fornito una nuova espressione dell’ira australiana alla quale Rossi ha deciso di rispondere per le rime, come se fosse pronto a raccogliere la sfida tornando al centro del ring.
- Non era la prima e non sarà l’ultima volta in cui Stoner reagisce stizzito per un pilota che lo segue, lo precede, lo ostacola. Gesti dell’ombrello, dita al cielo, calcetti nell’aria sono consuetudini, mentre capita spesso anche ad altri suoi illustri colleghi (Rossi è storicamente uno dei più “seguìti”), senza che per questo venga giù il mondo. In questa fase insomma Stoner tende all’intolleranza e all’esternazione che prima soffocava. Forse perchè è costituzionalmente rigido con gli altri come pretende di esserlo con se stesso. Che di norma è un pregio. Ma sembra non darsi e non trovare pace, rimugina ossessionato; il che non va bene, non va bene per lui. Certo ha le sue ragioni: casca, anzi vien steso, e vede i marshall correre ad aiutare Rossi. Sembra un simbolo: lui se lo filano sempre e a me no. Nervi.
- Invece che approfittare dell’avversario all’angolo con flemma e colpi precisi al fegato fino al ko, Casey smanaccia iracondo col rischio di pigliar mosche. Rossi è l’ossessione, almeno da Laguna Seca 2008. Esorcizzarla ora costa energie che sarebbero da gestir bene, con flemma chirugica e ironia british, che farebbero anche più male. Sarebbe vietato mostrarsi nervosi e istintivi, perchè è in quelle pieghe che Rossi sa entrare come nessuno; soprattutto quando è la storia a dimostrare che certe atmosfere pesanti del paddock all’australiano rischiano di fare male.
- Rossi ha un carisma e una popolarità naturali ed affermati. Se vince Stoner si parla di Rossi. Rossi prende la sua moto, chiede e in linea di massima ottiene pazienza, mentre a lui toccava smoccolare. Ma che vita d’inferno! È che mentre Rossi e la Ducati cominciano a dare segnali di risveglio e vitalità, Stoner è alle prese con turni di prova convulsi, nei quali non è il più veloce, non si sente a posto, fa innalzare un paravento (inedito) davanti al proprio box. E allora, perdonateci, non è possibile non leggere uno strascico troppo lungo della sacrosanta incazzatura di Jerez. Non è possibile non pensare che lo Stoner che corre con la fantastica Honda possa essere rimasto lo stesso Stoner fumino che correva in Ducati. Che per togliersi i sassolini dalle scarpe rischia di togliersi anche quelle e di andare avanti scalzo. Corre forte uguale, intendiamoci, magari da vincere, ma con le scarpe si fa meglio.

di Guido Meda
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Lun 2 Mag 2011 - 18:18

Pedrosa sente dolore e abbandona i test in anticipo
Gli sforzi del weekend si sono fatti sentire oggi sulla clavicola e Dani non ha voluto rischiare

A giudicare dal passo mostrato ieri in gara non sembrava che avesse troppo bisogno dei test di oggi, ma Dani Pedrosa è stato costretto suo malgrado ad alzare bandiera bianca anzitempo, non riuscendo a completare il lavoro di sviluppo che era stato pianificato per la sua Honda RC212V.
Dopo lo sforzo accumulato nella gara di ieri, "Camomillo" ha sentito un riacutizzarsi del dolore alla clavicola sinistra e quindi ha preferito dire basta e non correre rischi inutili, anche perchè tra due settimane si torna a correre a Le Mans.
Lo spagnolo ha anche provato a prendere dei medicinali per placare il dolore, ma il suo tentativo è andato a vuoto, quindi ha preferito dire basta. Ora ad attenderlo ci sono alcuni giorni di riposo assoluto per permettere alla clavicola di riassestarsi e al braccio di ritrovare la forza. Il lavoro fisico dovrebbe ricominciare intorno al weekend.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Lun 2 Mag 2011 - 18:20

Simoncelli svetta nei test collettivi di Estoril
Tante novità in pista su tutte le moto, con i tempi che scendono sensibilmente

Cambia poco nell'ultima ora dei test collettivi della MotoGp ad Estoril. Anzi, nelle prime cinque posizioni non cambia davvero nulla, con Marco Simoncelli che rimane davanti a tutti con il crono di 1'36"211. Al pilota del team Gresini la Honda aveva dato il compito di provare un nuovo forcellone per la RC212V.
A giudicare dai risultati, si direbbe che l'effetto è stato positivo, perchè "SuperSic" ha abbassato di quasi un secondo la pole position realizzata da Jorge Lorenzo nella giornata di sabato. Proprio lo spagnolo ha chiuso in seconda piazza, staccato di poco più di un decimo dal battistrada, con il tanto atteso motore "evo" sulla sua M1.
Terzo tempo per Casey Stoner, che invece ha provato una nuova frizione ed una nuova forcella: l'australiano della Honda HRC ha concluso la giornata a poco meno di quattro decimi da Simoncelli, riuscendo anche lui a scendere sotto all'1'37", così come il sorprendente Cal Crutchlow, accreditato del quarto tempo.
Chiude quinto invece Valentino Rossi che, insieme a Nicky Hayden, ha avuto la prima occasione per salire in sella alla Ducati Desmosedici GP11 dotata del nuovo telaio. I tempi in effetti sono migliorati rispetto al resto del weekend, ma è anche vero che il ritardo del pesarese dai primi si attesta ancora sul secondo. Resta il dubbio quindi che ci sia la necessità di una nuova verifica, anche se Vale ha messo insieme ben 82 tornate.
Solo decimo invece Dani Pedrosa, che però ha preferito fermarsi dopo meno di 20 passaggi. Il dolore alla clavicola sinistra è tornato a farsi sentire, quindi "Camomillo" ha preferito non correre rischi in vista del Gp di Francia, che andrà a Le Mans tra appena due settimane.
Da segnalare anche l'assenza di Randy De Puniet, Hector Barbera ed Alvaro Bautista. Il francese ha accusato un forte dolore al ginocchio nel corso della gara di ieri, quindi si è recato in Francia per un consulto. I due spagnoli invece sono stati fermati precauzionalmente: il primo per i dolori alla schiena causati dalla caduta di ieri, il secondo essendo ancora alla prese con la convalescenza dalla frattura al femore sinistro.

MOTO GP, Estoril, 2/05/2011
Test collettivi
1. Marco Simoncelli - San Carlo Honda Gresini - 1'36"211 - 70 giri
2. Jorge Lorenzo - Yamaha Factory Racing - 1'36"316 - 91
3. Casey Stoner - Repsol Honda Team - 1'36"602 - 49
4. Cal Crutchlow - Monster Yamaha Tech 3 - 1'36"850 - 71
5. Valentino Rossi - Ducati Marlboro Team - 1'37"382 - 82
6. Colin Edwards - Monster Yamaha Tech 3 - 1'37"410 - 51
7. Ben Spies - Yamaha Factory Racing - 1'37"421 - 69
8. Andrea Dovizioso - Repsol Honda Team - 1'37"460 - 63
9. Nicky Hayden - Ducati Marlboro Team - 1'37"463 - 89
10. Dani Pedrosa - Repsol Honda Team - 1'37"679 - 17
11. Hiroshi Aoyama - San Carlo Honda Gresini - 1'38"032 - 73
12. Karel Abraham - Cardion AB Motoracing - 1'38"087 - 85
13. Toni Elias - LCR Honda MotoGP - 1'38"412 - 108
14. Loris Capirossi - Pramac Racing Team - 1'38"633 - 97
15. Nobuatsu Aoki - Rizla Suzuki MotoGP - 1'38"850 - 68
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 6 Mag 2011 - 13:31

Lorenzo ancora in attesa del nuovo motore Yamaha
Nei test di ieri però ha trovato delle regolazioni che hanno migliorato il comportamento della M1

A dispetto di quanto era trapelato in un primo momento nella giornata di ieri, nei test collettivi di Estoril Jorge Lorenzo non ha provato il tanto atteso motore evoluto che doveva permettere alla Yamaha di provare a chiudere la forbice di potenza rispetto alle Honda.
Tuttavia, lo spagnolo ieri sera era molto soddisfatto del lavoro svolto sul tracciato alle porte di Lisbona, perchè ha trovato delle regolazioni di assetto molto valide, che gli hanno consentito di tornare a sentire il vecchio feeling con la M1, che era un pò mancato nelle prime gare del 2011.
"Sono davvero molto felice dei test che abbiamo completato oggi" ha detto il campione del mondo a fine giornata. "Prima di oggi non mi ero mai sentito così sicuro e a mio agio nella percorrenza di curva. Sembrava di essere tornati all'anno scorso o al 2009".
"Ora abbiamo trovato un qualcosa con le regolazioni del telaio che funziona molto meglio, così mi sento di nuovo tranquillo. Penso che ora possiamo essere più veloci in curva, quindi non vedo l'ora di andare in Francia per continuare a lottare per le posizioni di vertice" ha concluso.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 6 Mag 2011 - 13:32

La Ducati studia un cambio in stile Honda
Lo ha rivelato Burgess, spiegando che però ci vorrà tempo per introdurlo sulla Desmosedici

Rispetto ad Honda e Yamaha, la Ducati ha anticipato molto il debutto dei suoi piloti titolari sulle moto 2012. Sia chiaro, quella che hanno provato Valentino Rossi e Nicky Hayden a Jerez era solo una GP11 ibrida, dotata del propulsore da 1.000 cc, ma questo esordio molto prematuro aveva quasi fatto pensare che a Borgo Panigale si stessero già concentrando sulla prossima stagione, visto che il 2011 è cominciato piuttosto male.
I test di Estoril invece sono stati senza dubbio una prova del contrario, perchè dalla factory bolognese sono arrivati un telaio ed un motore completamente nuovi, studiati per assecondare le esigenze di Valentino Rossi e rendere meno nervosa la GP11.
Ma non è tutto perchè Jeremy Burgess ha spiegato a MotorCycleNews che è in fase di studio anche un nuovo cambio, con l'intento di seguire la strada già aperta dalla Honda con l'introduzione del cambio seamless.
"Si tratta di un lavoro lungo, perchè l'interno della scatola del cambio va modificato in maniera radicale. Però è una cosa che si può fare. Chiunque può mettere insieme i materiali per realizzare una soluzione di quel tipo, perchè non parliamo di scienza missilistica. Ma tra la fase di pensiero, quella progettuale e quella di realizzazione il processo è veramente lungo" ha spiegato Burgess.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 6 Mag 2011 - 13:33

Due giorni di lavoro ad Estoril per la Suter-BMW
Morales e Cudlin si sono detti soddisfatti dei miglioramenti del prototipo

In mezzo ai protagonisti della Moto2, negli ultimi due giorni ad Estoril si è rivista in azione la Suter-BMW della Marc VDS, moto destinata a debuttare in MotoGp nella prossima stagione, con l'avvento dei motori da 1.000 cc e l'apertura al ritorno di quelli derivati dalla serie.
A portarla in pista sono stati lo spagnolo Carmelo Morales e Damian Cudlin. Il pilota più attivo però è stato il primo, che nella giornata di martedì è riuscito anche a mettere insieme tre run piuttosto lunghi, della durata di circa 10 giri.
A guidicare dalle indicazioni date dallo stesso Morales a fine giornata, la moto avrebbe fatto un evidente passo avanti rispetto alle uscite precedenti, nelle quali comunque si era sempre vista rifilare distacchi importanti dalle MotoGp attuali.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 6 Mag 2011 - 13:34

Tech 3 tratta il rinnovo biennale con la Yamaha
Manca solo l'accordo economico per prolungare l'intesa tra le due parti

E' iniziata ufficialmente la trattativa per il rinnovo contrattuale tra il team Tech 3 e la Yamaha. L'accordo di fornitura delle Yamaha M1 alla squadra di Hervè Poncharal scade al termine della stagione, dunque, secondo quanto riporta MotorCycleNews, ad Estoril il manager francese ha incontrato i vertici della Casa di Iwata con l'obiettivo di prolungare di altri due anni il rapporto cominciato nel 1999.
La sensazione comunque è che non ci saranno grossi problemi a trovare un'intesa. I giapponesi non hanno mai fatto un mistero della loro volontà di proseguire la collaborazione con Poncharal. Anzi, Masao Furusawa aveva già rivelato che i piani per il 2012 prevedono quattro moto, due per il team ufficiale e due per il team Tech 3.
Questa sensazione comunque sembra condivisa dallo stesso Poncharal: "La buona notizia è che noi vogliamo restare con la Yamaha e che loro vogliono continuare a lavorare con noi. Dunque, ora dobbiamo trovare un accordo economico, ma sono molto ottimista riguardo alla possibilità di disporre delle Yamaha anche nel 2012 e 2013".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    

Tornare in alto Andare in basso
 
News..... test.... e
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 4 di 6Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Autovelox News
» Norton NRV 588 Test a Donington
» test per misurare l'eta' biologica reale
» Test sospensioni
» primo scambio con le nuove PK ki15 300 (test su terra)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: MotoGp-
Andare verso: