Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 News test e...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7
AutoreMessaggio
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Dom 1 Mag 2011 - 18:54

40.000 spettatori per il Red Bull Show Run a Torino!
Webber ed Alguersuari hanno sfilato per le strade del capoluogo piemontese con le F1

E' stato un sabato pomeriggio indimenticabile per i 40.000 torinesi che hanno assistito alla Red Bull F1 Show Run.
I 2.2 km del tracciato cittadino, da Piazza Vittorio a Corso Cairoli, hanno regalato uno scenario suggestivo alle performance di Mark Webber, pilota del team Red Bull Racing e di Jaime Alguersuari, pilota della Scuderia Toro Rosso.
Entrambi, dopo la parata a bordo di due auto Infiniti “G Cabrio”, hanno guidato la monoposto del team Red Bull Racing sulle strade della capitale italiana dell'automobile, nell'anno del 150esimo anniversario dell'Unità d'Italia. Anche Chris Pfeiffer, il quattro volte campione del mondo di Stunt Riding, con le sue spettacolari evoluzioni su due ruote, ha emozionato il pubblico presente.
La Red Bull Racing ha attraversato Piazza Vittorio, con la Mole Antonelliana e la Gran Madre sullo sfondo per poi lanciarsi sul Lungo Po, fino ad arrivare all'ingresso del Parco del Valentino. Un omaggio alla storia, a quel 27 marzo 1955, quando proprio a Torino si disputò la quinta ed ultima edizione del Gran Premio del Valentino.
L'intramontabile fascino di un'epoca passata è stata anche rivissuta grazie all’esibizione della Lancia Marino del 1959, scesa in pista durante la 'prima' run, guidata da Gigi, figlio del progettista e pilota Marino Brandoli. Spazio in pista anche per “Gloria” il team italiano che ha sviluppato l’auto da corsa al bio-etanolo “C8F 1400” e al prototipo “SCX” realizzato dagli studenti del Politecnico iscritto al campionato europeo “student”.
Chris Pfeiffer, visibilmente soddisfatto per la scarica d'adrenalina offerta al pubblico con le sue incredibili acrobazie su due ruote, ha dichiarato: “Conosco il Piemonte e Torino, correvo tra queste montagne”. A chi gli ha chiesto se non si sentisse un po' 'pazzo' ha risposto: “La vita è pazza. Solo dopo anni di durissimo allenamento sono arrivato a compiere questi numeri”.
Jaime Alguersuari, dopo la lezione di ieri al Politecnico di Torino, si è divertito guidando la Red Bull Racing: “E’ stato fantastico venire a Torino. Mi ha ricordato Barcellona per la bellezza del centro storico. Stamattina ho visitato il Museo Nazionale dell'Automobile, mi sono emozionato davanti a tanta storia motoristica”.
E' stato poi il turno di Webber, che dopo l'esibizione di Napoli dello scorso anno, ha nuovamente mostrato ai tantissimi presenti cosa significhi sentire dal vivo il rombo del motore di una macchina da Formula 1. Il pilota australiano, ha chiuso la sua esibizione con una grande accelerazione sulla Piazza Vittorio e con una serie di spettacolari 'burn-out'.
Alla fine Webber, raggiante, ha salutato così il pubblico: “A beautiful day in Torino! Girare in questa città mi ha ricordato Monte-Carlo. Passare dal pavè all’asfalto è stato veramente divertente e spero di tornare in Italia anche l’anno prossimo”.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Lun 2 Mag 2011 - 18:15

Bahrein: ancora incertezza sulla decisione della FIA
La deadline era fissata per ieri, ma non dovrebbe sapersi nulla fino a domani

Rimangono ancora parecchi dubbi riguardo al futuro del Gp del Bahrein ed al suo possibile recupero. La deadline per la decisione finale della FIA era stata fissata per la giornata di ieri, ma le indiscrezioni circolate nella giornata di oggi parlano di uno slittamento alla data di domani.
Secondo quanto riporta Sky Sports, nelle prossime ore dovrebbe essere presa una decisione definitiva, ma quello che non è ancora chiaro è da che parte pende l'ago della bilancia in questi frangenti. Anche perchè lo stesso comunicato divulgato dall'autodromo di Sakhir nella giornata di sabato era stato tutt'altro che chiaro.
Da un certo punto di vista sembrava infatti che la FIA e Bernie Ecclestone fossero completamente in disaccordo, con Mister E che insisteva sul concedere ancora tempo agli organizzatori dell'evento per valutare l'evolversi della situazione politica interna al Bahrein e la Federazione che invece voleva una decisione precisa e in tempi rapidi, anche per mettere le squadre in condizione di organizzarsi.
Ora questa fase di stallo lascia decisamente perplessi, anche perchè, come se non bastasse, oggi si vociferava di un nuovo possibile cambio per quanto riguarda la data del potenziale recupero. Fino alla scorsa settimana si diceva che la corsa poteva essere inserita tra India ed Abu Dhabi, oggi invece si parlava del weekend che separa quest'ultima dal Brasile.
Insomma, ormai chi ci capisce qualcosa è veramente bravo. Possiamo solo sperare che la situazione venga chiarita al più presto...
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mer 4 Mag 2011 - 19:30

"La Formula 1 non è in vendita"
Cvc conferma interesse di Murdoch-Exor
Vendere il circus? No, grazie. La proprietà dei diritti commerciali della Formula 1, a cominciare da Bernie Ecclestone, chiude la porta a un'ipotesi di cessione, dopo le avances del magnate australiano dei media Rupert Murdoch e del fondo d'investimenti italiano Exor. La CVC Capital Partners, di cui Ecclestone è il direttore generale, in un comunicato ha fatto sapere che "la F1 - di proprietà privata della CVC - non è per il momento in vendita".
- "James Murdoch ci ha informato che l'approccio è amichevole, in una fase molto preliminare e che riconosce che la Formula 1 è di proprietà della CVC e non è attualmente in vendita. CVC riconosce la qualità di Exor e News Corporation come potenziali investitori, ma ogni investimento in Formula 1 richiederà un accordo con CVC e dovrà dimostrare di essere nell'interesse dello sport", si legge nella nota.
- In passato Ecclestone aveva già respinto l'interessamento di Rupert Murdoch per la Formula 1. Nonostante questo, aveva ammesso che se l'offerta fosse stata superiore ad 1,6 miliardi di sterline (1,77 miliardi di euro), il prezzo pagato nel 2006 da CVC per i diritti della F1, sarebbe stata presa in considerazione.

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Ven 6 Mag 2011 - 13:46

Hamilton prudente: "Difficilmente saremo i più veloci"
Lewis argomenta: "Dobbiamo lavorare tanto, in Cina abbiamo vinto grazie alla strategia"

La vittoria di Shanghai non sembra aver elevato più di tanto le aspettative di Lewis Hamilton. Anzi, il pilota della McLaren sembra essere arrivato ad Istanbul con i piedi ben piantati per terra, conscio del fatto che nonostante la vittoria in Cina il gap con la Red Bull rimane.
"Pensando all'ultima gara dovrei essere emozionato e fiducioso per il prossimo weekend, ma non credo che le nostre speranze di vittoria siano così alte" ha detto oggi Lewis quando ha incontrato i reporter. "In genere comunque non voglio mai fissare le aspettative troppo in alto, anche per evitare delusioni troppo brucianti".
"Preferisco essere prudente, anche perchè penso che difficilmente saremo i più veloci in pista, quindi è meglio cominciare a lavorare e cercare di fare del nostro meglio. Del resto, in Cina non abbiamo vinto perchè eravamo i più veloci, ma perchè abbiamo scelto la strategia giusta. Ovviamente c'è la speranza di aver chiuso il gap, ma solo domani scopriremo se i nostri aggiornamenti funzionano" ha concluso.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Ven 6 Mag 2011 - 13:47

Vettel: "Dobbiamo imparare dagli errori della Cina"
Il campione del mondo mette sull'attenti gli uomini della sua squadra in vista della gara di Istanbul

Tre pole position, due vittorie ed un secondo posto. E' questo l'ottimo bilancio di Sebastian Vettel dopo le prime tre gare della stagione 2011. Nonostante tutto, però, il campione del mondo in carica non è completamente soddisfatto: la vittoria sfumata in Cina per un errore strategico sembra pesargli ancora un pò, per questo appena arrivato in Turchia ha subito messo sull'attenti gli uomini della Red Bull.
"In questi casi non bisogna parlare di fortuna. La McLaren non ha vinto perchè è stata fortunata. Hanno fatto un ottimo lavoro, ci hanno dato fastidio per tutta la gara e si sono meritati la vittoria, perchè hanno fatto un lavoro migliore del nostro" ha detto quando ha incontrato i giornalisti ad Istanbul.
"Queste situazioni fanno parte delle gare ed è importante imparare da questi errori, per evitare di commetterli due volte. In questo modo abbiamo capito di non essere imbattibili. Anzi, che ad ogni minimo errore c'è sempre qualcuno pronto a starci davanti" ha aggiunto.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Ven 6 Mag 2011 - 13:48

Il rischio pioggia non preoccupa la Pirelli
Durante i test svolti ad Istanbul le gomme intermedie si erano comportate molto bene

Gara asciutta o bagnata? E’ il quesito che percorre il paddock dell’Istanbul Park dove domenica si correrà il quarto Gran Premio della stagione. Pirelli, che in Turchia si sente in casa poiché qui ha sede la più grande fabbrica del Gruppo e soprattutto il dipartimento per la produzione della gomme di Formula 1, è pronta ad ogni situazione.
Mescola dura e morbida nel caso di gara asciutta, wet e intermedie - mai usate durante un Gran Premio in questa stagione- nel caso di quella bagnata. Con una novità: una più marcata colorazione del fianco per rendere più evidente gli pneumatici option (che a Istanbul saranno quelli a mescola morbida).

Paul Hembery: “Al momento il tempo è umido e piove, non quello che ci si aspetta in Turchia! Detto questo, in aprile siamo venuti qui per provare con Pedro de la Rosa e la Toyota TF109 e abbiamo trovato esattamente le stesse condizioni. Circa 15 gradi e pioggia, quindi abbiamo un’idea di quello che ci aspetta. Durante i nostri test abbiamo visto che le intermedie si sono comportate in maniera particolarmente impressionante e, se le condizioni dovessero rimanere così, domani potrebbe essere utilizzato proprio questo pneumatico. Speriamo ci sia anche tempo asciutto, dato che abbiamo portato una nuova evoluzione dello pneumatico hard, che i Team proveranno durante le sessioni di libere del venerdì e sarebbe interessante avere il loro feedback. Qualunque cosa accada, sono certo che sarà un weekend affascinante”.
(omnicorse.it)


Ultima modifica di Alex il Ven 6 Mag 2011 - 13:49, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Ven 6 Mag 2011 - 13:49

Interbrand è il nuovo partner della Williams
Si occuperà degli aspetti di marketing legati alla squadra di Grove

Continua ad essere una settimana ricca di novità quella che sta vivendo la Williams. Dopo tutte le modifiche apportate allo staff tecnico, nella serata la squadra di Grove ha annunciato anche una nuova partnership con la Interbrand, società dedicata al settore della consulenza strategica e all'implementazione delle strategie del marchio.
Questo nuovo rapporto di collaborazione permetterà alla Interbrand di organizzare eventi sfruttando il marchio della Williams, ma in cambio dovrà realizzare un piano di marketing e programmi di ricerca atti alla ricerca di nuovi sponsor.
"Essendo uno team più importanti in Formula 1, in passato abbiamo dovuto avere grande cura per alcuni dei marchi più famosi al mondo, che venivano posti sulle nostre monoposto" ha detto Frank Williams. "Allo stesso modo, ora ci affidiamo a qualcuno che abbia cura del nostro marchio e per questo ci siamo affidati alla Interbrand, che siamo sicuri ci possa migliorare a livello di marketing".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Ven 6 Mag 2011 - 17:27

La Pirelli promuove le gomme hard sperimentali
Non sono state veloci come quelle "standard", ma sembrano più durevoli alla distanza

Buon esordio per Pirelli nel GP di Turchia dove oggi, alla presenza del Presidente del Gruppo, Marco Tronchetti Provera, gli pneumatici PZero hanno stabilito durante le libere un tempo di soli due decimi superiore a quello della pole dello scorso anno. Il miglior tempo è stato ottenuto con le mescole soft, ma i piloti hanno anche avuto l’opportunità di provare la nuova evoluzione del pneumatico hard.
In mattinata, il Presidente Marco Tronchetti Provera ha visitato il paddock dell’Istanbul Park e ha inaugurato il nuovo motorhome Pirelli, dove ha incontrato i Team principal con i quali ha avuto un cordiale scambio di opinioni e dove ritornerà domani per un incontro con i piloti.
Nelle prime prove libere, gli pneumatici PZero intermedi e wet hanno fatto la loro prima apparizione durante un weekend di gara. Le soluzioni Pirelli per il bagnato sono state provate nella prima sessione contrassegnata dalla pioggia.
Condizioni asciutte invece nel pomeriggio, con temperature salite a 14 gradi d’ambiente e a 22 gradi in pista. Il pilota della McLaren Jenson Button ha stabilito il miglior tempo di 1'26"456 sugli pneumatici soft, ora con più evidenti marcature gialle per aumentarne la riconoscibilità. Il tempo è stato di due decimi di secondo superiore all’1'26"295 della pole position dello scorso anno, e mancano ancora una sessione di prove libere e una qualifica.
In mattinata, la maggior parte dei Team ha avuto il primo contatto con gli pneumatici Pirelli sul bagnato. Sono stati usati sia le gomme wet – identificate da marcature arancio – sia le intermedie, con loghi blu, con il miglior tempo di 1'38"670 stabilito dal pilota della Ferrari Fernando Alonso sulle intermedie.

Il commento del Direttore Motorsport Pirelli, Paul Hembery: “Ci ha fatto piacere dare il benvenuto a Istanbul al Presidente Marco Tronchetti Provera in quella che è stata una giornata storica per Pirelli. Per la prima volta abbiamo infatti visto in azione i nostri pneumatici intermedi e wet e, come confermato lo scorso mese quando abbiamo provato sul bagnato all’Istanbul Park, questi pneumatici sono estremamente efficaci anche nelle condizioni di pioggia intensa che abbiamo visto oggi. Il meteo per il resto del weekend dovrebbe migliorare ma, anche se continuasse a piovere, non ci sarebbe alcun problema per quanto riguarda le forniture poiché i nostri pneumatici wet sono progettati per durare almeno 30 giri o più mentre gli intermedi per circa 20 giri. I Team hanno anche avuto la possibilità di provare l’ultima evoluzione del nostro pneumatico hard che stiamo valutando per Barcellona. Non è veloce quanto il nostro hard originale, ma dura un po’ di più e offre stabilità supplementare, quindi siamo molto interessati a sentire il feedback dei Team”.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Dom 8 Mag 2011 - 10:41

Todt propone un ritorno limitato dei test in stagione
Il presidente FIA disponibile per tre sessioni di due giorni nel corso del campionato
- Jean Todt proporrà alla riunione della F.1 Commission in programma a Valencia in 23 giugno l'idea di ripristinare alcune sessioni di test nel corso della stagione. La proposta del presidente FIA è di concedere tre blocchi di due giorni da gestire liberamente dalle squadre, quindi senza la necessità di organizzare dei collaudi collettivi.
- Todt mette bene in chiaro che non è fevorevole ad una liberalizzazione delle prove come in passato, ma non ha nemmeno senso destinare tutto il lavoro di sviluppo ai sistemi di simulazione più avanzati che solo i team più ricchi possono disporre.
- Si tratterebbe di un'apertura alle richieste che i team stanno facendo da tempo alla Federazione Internazionale: in particolare Luca di Montezemolo ha sempre messo il risalto l'assurdo della F.1 che è l'unico sport in cui è vietata ogni forma di allenamento.
- Questa apertura evidenzia il timore della FIA che l'azione di John Elkann e James Murdoch che potrebbe portare anche alla nascita di un campionato di F.1 alternativo possa creare qualche agitazione a Place de la Concorde, per cui si giustifica un certo ammorbidimento delle posizioni dirigenziali.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Lun 9 Mag 2011 - 16:23

Avanti con l'ala mobile anche a Montecarlo
La FIA non ha ottenuto l'ok delle squadre per vietarla per motivi di sicurezza

Sembrava una soluzione piuttosto logica, ma non sempre in Formula 1 è questa a triofare. Nonostante in un primo momento sembrava che la FIA fosse intenzionata a mettere al bando l'ala posteriore mobile per il Gp di Monaco, alla fine la Federazione Internazionale si è dovuta rimangiare questa idea per la protesta di alcuni team.
- La cosa curiosa è che a sollevare il problema erano stati i piloti, in occasione del briefing del Gp della Cina. In molti infatti sostenevano che su un tracciato cittadino con le caratteristiche di quello del Principato l'uso del DRS potesse essere potenzialmente molto pericoloso.
- La paura non era tanto per la gara, dove appare scontato che la zona di sorpasso sarà quella del tunnel, quanto per la qualifica: il timore era infatti che alcuni potessero prendere dei rischi eccessivi, aprendo l'ala in punti non adatti per andare alla ricerca del tempone, su una pista dove partire davanti è fondamentale.
- Tuttavia, la FIA non è riuscita ad ottenere l'approvazione unanime delle squadre per questa mozione, quindi ieri mattina Charlie Whiting ha informato i piloti che anche a Montecarlo il DRS potrà essere utilizzato regolarmente.
- Pare, infatti, che alcuni team si siano lamentati del fatto che senza il DRS avrebbero dovuto modificare sensibilmente la veste aerodinamica delle loro monoposto e che era un investimento particolarmente ingente per una sola corsa. Fa pensare però il fatto che aspetti di questo tipo alla fine abbiano avuto la meglio sulla sicurezza dei piloti...

di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Lun 9 Mag 2011 - 21:07

Paradosso F1, da Formula noia a orgia di sorpassi. Meglio così?
Nell'ambiente si sollevano i primi dubbi: "Troppo facile superare, così niente duelli".

Per anni la Formula 1 ha dovuto fare i conti con la progressiva perdita di spettacolarità dovuta all'assenza di sorpassi. La definizione "Formula noia" accompagna da una decina di stagioni le gare della massima competizione motoristica, gravata dalla sofisticazione degli impianti frenanti e dall'esasperazione aerodinamica, che hanno reso via via sempre più difficile la manovra più classica nonchè il vero sale delle corse: il sorpasso. Ora, con le nuove regole 2011 (gomme che si degradano velocemente, kers e soprattutto ala posteriore mobile) la situazione si è ribaltata, ed i sorpassi sono tornati in abbondanza. Forse persino troppo, come qualcuno comincia a far notare all'interno del Circus.

PRIMI DUBBI - Il Gp di Turchia di domenica ha fatto registrare il record assoluto di pit stop (poco meno di ottanta) ed un numero simile di sorpassi. Il tutto ovviamente ha reso la corsa spettacolare, ma a fine gara tutta questa orgia di sorpassi non è stata salutata con troppa enfasi. "Si sono visti tantissimi sorpassi - ha detto il capo della Ges Ferrari Stefano Domenicali -, forse anche troppi". Stessa impressione per il suo collega della McLaren Martin Whitmarsh: "Difficile vedere tutti i sorpassi in tv quando ce ne sono una media di 2 al giro". I primi dubbi, del resto, li avevano sollevati proprio i piloti, a partire da Mark Webber: "Per chi vede il Gp in tv è tutto molto divertente, ma per noi in pista lo è meno. E' un vero caos, non si capisce mai dove si è veramente, un tempo superare era una manovra da studiare a lungo e da rischiare al momento giusto, ora basta aprire l'ala in rettilineo e chi sta davanti non ha possibilità alcuna di difendersi".

ADDIO DUELLI? - Il punto sta esattamente nelle parole di Webber: la possibilità di difesa. Troppi sorpassi sono ovviamente meglio che troppo pochi, ma proprio in quanto manovra che simboleggia lo spirito più genuino e ancestrale delle corse, il sorpasso deve mantenere la propria importanza e la propria difficoltà. Il sorpasso dev'essere una manovra che può risultare decisiva, altrimenti finisce fatalmente per svalutarsi. Certo non dà fastidio a nessuno vedere due piloti che si superano e risuperano come è accaduto, per fare un esempio, ai due della McLaren a Istanbul. Tuttavia un classico duello, in Formula 1, è un'altra cosa: un duello prevede un pilota che attacca e uno che si difende, mentre se si guadagnano 20 o 30 kmh sul dritto aprendo l'ala posteriore non è più un duello, ma un'esecuzione. In questo senso il punto di vista di Webber è a nostro avviso più che condivisibile.

EQUILIBRIO - L'impressione è che quest'anno, fra cambio del fornitore di gomme e introduzione di Kers e ala mobile, si sia esagerato nel senso opposto a ciò cui la F1 ci aveva abituato. Con Bridgestone si era giunti ad un livello in cui era possibile finire una gara senza soste (per quanto almeno una fosse obbligatoria), e si è quindi chiesto a Pirelli di creare una mescola molto più soggetta al degrado, e se prima l'aerodinamica di chi seguiva era pesantemente "disturbata" dalla macchina davanti ora, con l'apertura del flap posteriore, è possibile passare di gran carriera. Probabilmente in vista del 2012 occorrerà trovare il giusto equilibrio, avendo magari gomme che permettano di limitarsi ad un paio di pist stop (contro i quattro necessari in Turchia) e rivedendo la gestione dell'ala mobile. E chissà che il nuovo consorzio Murdoch-Elkann, che punta a sfilare il Circus a Bernie Ecclestone dopo il 2012, non stia pensando anche a questo.
(sport.virgilio.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mer 11 Mag 2011 - 11:29

Kubica ha iniziato la "fase 2" della riabilitazione
In vista ci sono diversi interventi di routine ad avambraccio e gomito per favorire la funzionalità

Una volta terminato il Gp della Turchia, Eric Boullier ha fatto rotta verso l'Italia per andare ad assincerarsi delle condizioni di Robert Kubica. Da un paio di settimane il pilota polacco ha lasciato l'Ospedale Santa Corona ed ora ha cominciato il percorso riabilitativo che, si spera, lo potrà far tornare a correre.
Oggi Boullier ha fatto ritorno ad Enstone e nel tardo pomeriggio ha dato degli aggiornamenti incoraggianti sulle condizioni di Robert tramite il sito ufficiale della Lotus Renault.
"Robert ha fatto un altro passo in avanti nel suo processo di riabilitazione e medici sono piacevolmente sorpresi dal modo in cui sta migliorando la sua condizione" ha spiegato Boullier. "Ora, è una questione di tempo e pazienza, anche se questa non è una delle migliori qualità di Robert, che comunque è pienamente consapevole che la riabilitazione potrebbe essere un processo piuttosto lungo".
Anche se fisicamente deve stare ancora lontano dalle piste, Kubica continua a sentirsi parte integrante della squadra: "Abbiamo parlato degli ultimi sviluppi della vettura e della squadra, ed era anche interessato a saperne di più sui dettagli della R31, degli pneumatici e delle strategie. Robert è ancora molto coinvolto, si tiene in contatto con i suoi ingegneri, e lo abbiamo tenuto informato di ogni importante decisione che ha preso la squadra. Purtroppo non può stare con noi a tempo pieno quest'anno, ma lui è una parte molto importante della famiglia Lotus Renault GP" ha concluso Boullier.
Conclusa con successo la prima fase, ora Robert entrerà nella seconda fase della riabilitazione, che è quella più pesante perchè mira a ripristinare la funzionalità. Il pilota polacco sarà anche atteso da alcuni piccoli interventi mirati ad aiutare il recupero della funzionalità e che riguarderanno l'avambraccio ed i muscoli del gomito. Si tratta comunque di piccole operazioni di routine, la prima delle quali è già stata eseguita con successo nella giornata di oggi.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mer 11 Mag 2011 - 11:31

La Ferrari ha provato soluzioni per il 2012!
Nelle libere del venerdì in Turchia ha girato un telaio con la linea di cintura più alta

La Ferrari pensa già al futuro: nelle prove libere del Gp di Turchia per qualche giro si è vista in pista una 150° Italia con una linea di cintura più alta del telaio nella zona adiacente la testa del pilota.
Chiaramente a Maranello non hanno modificato una scocca della Rossa per questo esperimento, ma hanno aggiunto una carrozzeria posticcia facilmente riconoscibile nella zona indicata dalla freccia.
Va detto subito che questo test non è finalizzato alla monoposto che corre il mondiale (in stagione c'è il divieto di modificare il telaio che deve essere omologato prima del via del campionato), ma è una prova che guarda già al prossimo anno.
I tecnici del Cavallino, infatti, hanno voluto scoprire di quanto si riduce la visibilità laterale dei piloti se Nikolas Tombazis, capo progettista, decidesse di realizzare una monoscocca più alta.
La domanda che si fanno gli appassionati è: a cosa può servire? Trovare una risposta certa non è facile, ma gli osservatori lasciano intendere che mettere in macchina il pilota in una posizione meno sdraiata, può essere utile a ridurre il passo della monoposto.
A Maranello, quindi, si sta studiando qualcosa di diverso, per dare un segno di discontinuità con il progetto attuale. Alla Ferrari sono partiti in grande anticipo: di solito questi esperimenti si vedono a settembre. Meglio non perdere tempo...
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Gio 12 Mag 2011 - 9:39

Alonso continua a credere nel mondiale
I numeri sembrano dargli ragione: lo scorso anno, di questi tempi, la situazione era simile

Il podio di Istanbul ha senza dubbio ridato il sorriso a Fernando Alonso. Per carattere, però, lo spagnolo non è un tipo che si accontenta facilmente, infatti la sua attenzione è già focalizzata al futuro. E' questo quello che emerge dall'ultimo aggiornamento che il vice-campione del mondo in carica ha fatto sul suo blog sul sito ufficiale della Ferrari.
In Turchia la 150° Italia ha evidenziato un netto passo avanti dal punto di vista del passo gara, ma è parsa ancora molto deficitaria per quanto riguarda il giro secco. Fernando quindi spiega che è questo il settore su cui bisogna concentrarsi maggiormente a Maranello.
"Il terzo posto è stato importante anche per il morale della squadra. Tutti siamo rimasti dispiaciuti per un inizio di stagione non all’altezza delle aspettative e sappiamo quanto faccia bene vedere che gli sforzi che si fanno ogni giorno danno dei frutti. Certo però non possiamo accontentarci di un terzo posto e, soprattutto, dobbiamo essere molto più competitivi in qualifica. Se partiamo sempre dalla terza fila in giù si fa fatica a lottare per le prime posizioni. C’è tanta carne al fuoco e speriamo di portare già la prossima settimana a Barcellona delle novità che ci possano consentire di fare un passo avanti importante anche in qualifica".
Come sempre, Alonso dimostra poi di essere anche molto pragmatico quando parla della corsa al titolo. Nel confronto con le prime gare della passata stagione, in cui comunque ha lottato fino all'ultima gara, i numeri per ora non sembrano essere troppo impietosi...
"Lo sapete che mi piace giocare con i numeri e facendo avanti e indietro fra casa, Maranello e la Turchia, ho provato a mettere a confronto le mie prime quattro gare dello scorso anno con quelle di quest’anno e i Gran Premi corrispondenti. Ciò che viene fuori da questo giochino è che rispetto al 2010 mi mancano otto punti (49 contro 41) ma nelle stesse quattro gare quest’anno ho portato a casa 13 punti in più rispetto alla scorsa stagione (41 contro 28). Vero, oggi il mio distacco dalla vetta nella classifica Piloti è ben più ampio (-52) rispetto a quello che avevo dopo Shanghai 2010 (-11) ma mi ricordo bene che dopo Silverstone il ritardo era di 47 punti e di gare ne mancavano soltanto nove mentre oggi ci restano ancora da disputare 15 Gran Premi. Questo significa che la stessa cosa la puoi vedere in due modi diversi, talvolta opposti. Quello che conta sono i risultati e noi abbiamo cominciato a salire sul podio: dovremo farlo con regolarità e sono convinto che, in tal caso, potremo dire ancora la nostra nella lotta per il titolo".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Gio 12 Mag 2011 - 9:40

Tutto vero: rissa in Cina tra Adrian Sutil ed Eric Lux!
Il tedesco parla di fatto accidentale, ma il numero 2 della Lotus Renault chiede 10 milioni di danni

Dopo il Gp della Cina si è vociferato molto riguardo ad una rissa che ha avuto per protagonista Adrian Sutil. Il pilota della Force India si era recato ad una festa insieme all'amico Lewis Hamilton, ma la serata è degenerata piuttosto rapidamente. A farne le spese è stato Eric Lux, braccio destro di Gerard Lopez all'interno della Genii Capital, la società che detiene il 75% delle quote della Lotus Renault.
Ancora non è chiaro quale sia stato il motivo della contesa, ma la cosa certa è che Lux è stato visto allontanarsi dal locale con il collo sanguinante, dopo essere stato colpito con un bicchiere da Sutil. La cosa è stata confermata tramite un comunicato stampa dallo stesso pilota tedesco, che però ha spiegato, almeno a parer suo, di non aver colpito intenzionalmente Lux.
"In risposta alle voci apparse sulla stampa riguardo un incidente in un club di Shanghai, vorrei fare la seguente dichiarazione. Dopo il Gran Premio di Shanghai ho partecipato a un party domenica sera, lontano dalla pista, nel quale ho ferito un altro ospite senza volerlo. Mi sono scusato senza riserve per questo. Poichè si tratta di una faccenda privata, che non ha nulla a che fare con la Formula 1, non farò ulteriori commenti pubblici su questo argomento. Vi ringrazio per la vostra comprensione" ha detto Sutil nel suo comunicato.
Per sua fortuna, Lux ha spiegato di non essere intenzionato a sporgere denuncia nei suoi confronti. Tuttavia, non ha alcuna intenzione di farla passare liscia ad Adrian, e pare abbia avanzato una richiesta danni di 10 milioni di euro!...La FIA invece al momento non sembra intenzionata a chiedere chiarimenti sulla vicenda, essendo successo tutto al di fuori dei contesti ufficiali.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Gio 12 Mag 2011 - 16:16

La Mercedes sposta gli scarichi davanti alle pance!
I tedeschi copiano la soluzione lanciata dalla Lotus-Renault e modificano le fiancate

La Mercedes al Gp di Spagna porterà una monoposto profondamente rivista per Nico Rosberg e Michael Schumacher. A Barcellona, infatti, farà il suo debutto una MGP W02 che James Allison (direttore tecnico) e Tim Densham (capo progettista) hanno deciso di modificare in modo sostanziale, al punto che sarà necessario sostenere un nuovo crash-test laterale.
- Il team diretto da Ross Brawn sta spingendo molto forte nello sviluppo della monoposto perché vuole inserirsi nelle posizione di vertice della classifica Costruttori, perché i piazzamenti ottenuti fino ad oggi da Rosberg e Schumi sono certamente inferiori alle attese.
- In Spagna vedremo la freccia d'argento con una soluzione degli scarichi simile a quella che ha creato scalpore sulla Lotus-Renault R31. I terminali, infatti, soffieranno davanti alle pance per indirizzare i gas roventi sotto il fondo della vettura e “alimentare” il profilo estrattore.
- Fino ad oggi, invece, sulla Mercedes gli scarichi sbucavano a metà pancia, subito dietro al pacco dei doppi radiatori. Pur mantenendo la stessa scocca (deve restare tale per tutto il campionato, essendo omologata) i tecnici di Brackley hanno completamente ridisegnato la pancia dopo un lungo lavoro in galleria del vento.
- Gli interventi non si limitano ad un riposizionamento degli scarichi, ma hanno imposto uno spostamento dei radiatori e delle stutture anti-intrusione ad assorbimento graduale degli urti, per cui si è reso indispensabile il nuovo crash-test.
- James Allisono ha preferito seguire la linea di sviluppo tracciata dalla Lotus-Renault, anziché quella seguita dalla Red Bull Racing con gli scarichi che soffiano nel diffusore posteriore nella zona tangente la ruota posteriore, pur sapendo che si tratta di una soluzione difficile da mettere a punto (specie con il divieto dei test in stagione).
- La R31 nelle prime uscite si era rivelata molto veloce, ma anche poco affidabile perché il calore degli scarichi bruciava alcune parti aerodinamiche (pance e deviatori di flusso), finché non hanno trovato le adeguate schermature termiche. Ora la Mercedes si troverà a risolvere gli stessi problemi: i tecnici sono molto ottimisti perché dalle simulazioni emergerebbe che il pacchetto può valere circa mezzo secondo nel tempo sul giro!
- L'obiettivo, quindi, è di arrivare a insidiare le Red Bull Racing più da vicino: la Mercedes, quindi, nutre l'ambizione di dare una svolta importante alla sua stagione finora deficitaria: la squadra della Stella a tre punte è solo quinta nel mondiale Costruttori con 26 punti. Davanti, per altro molto distanziati, ci sono Red Bull, McLaren, Ferrari e Renault.
- Ancora peggio le cose vanno nella classifica piloti: Nico Rosberg è solo nono con 20 punti, mentre Michael Schumacher è undicesimo con 6 punti. Serve una scossa immediata, altrimenti ci saranno forti ripercussioni all'interno della squadra di Brackley...

di Franco Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Ven 13 Mag 2011 - 9:48

Nico Hulkenberg si separa da Willi Weber
Il pilota tedesco ha deciso di gestire in proprio la sua attività futura

Nico Hulkenberg e Willi Weber hanno deciso di separare le loro strade: d'ora in avanti il pilota tedesco ha scelto di curare in proprio i suoi interessi, preferendo prendere una strada diversa da quella del manager famoso soprattutto per essere legato a Michael Schumacher, ma che comunque gli aveva spalancato le porte della Formula 1.
Alla base di questa rottura potrebbe esserci proprio il proseguimento della carriera del tester della Force India nel Circus. Dopo una buona stagione di esordio con la Williams, probabilmente Hulkenberg si aspettava che Weber riuscisse a trovargli un volante da pilota titolare per il 2011, invece si è dovuto accontentare di quello di riserva nella squadra di Vijey Mallya.
In ogni caso, stando almeno a quanto riferito nel comunicato stampa, le due parti si separano in buoni rapporti e di comune accordo. Ora ad aiutare Nico ci penserà il suo ex consulente PR, Timo Gans.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Ven 13 Mag 2011 - 11:35

Diversi team contrari al ritorno dei test in stagione
La paura è che i costi possano tornare a lievitare vertiginosamente

L'idea di Jean Todt di reintrodurre alcune sessioni di test nel corso della stagione non sembra aver riscosso troppo successo tra i team di Formula 1. In occasione del Gp della Turchia, il presidente della FIA aveva parlato della possibilità di effettuare tre sessioni da due giorni nel corso della stagione, a partire dal 2012, valutando la possibilità di decidere il da farsi insieme alle squadre entro il Gp d'Europa di quest'anno.
Stando però a quanto riporta questa mattina Autosport, i responsabili dei team sembrano tutt'altro che d'accordo con questo possibile scenario. Il primo a parlare degli eventuali problemi che si potrebbero venire a creare è stato Christian Horner.
"Penso che l'equilibrio che abbiamo trovato ora sia ottimale. Forse potremmo sfruttare di più il venerdì, o magari avere più treni di gomme a disposizione, potendo dare maggior spazio ai giovani. Il problema è che se reintroduciamo i test, porteremo una nuova escalation nei costi. Uno degli aspetti che ci ha permesso di ridurli è stato proprio il contenimento dei test, una soluzione che ha fatto felici sia le grandi che le piccole squadre" ha spiegato Horner.
Anche Otmar Szafnauer della Force India sembra vederla alla stessa maniera: "Non avere test nel corso della stagione ci permette di risparmiare tanti soldi. Ora possiamo fare a meno dei test team, ma cosa succederebbe se dovessimo aumentare gli impegni. Con 19-20 gare in calendario i nostri dipendenti arrivano stremati a fine stagione e sarebbe impensabile chidergli di lavorare anche per 2-3 sessioni di test. Saremmo quindi costretti a sdoppiare nuovamente le squadre, aumentando inevitabilmente i costi. Il rapporto costi/chilometri sarebbe improponibile".
Pure Martin Whitmarsh ha trattato il tema in qualità di presidente della FOTA, spiegando alla Reuters che bisogna avere rispetto anche per le squadre più piccole: "Molte squadre vorrebbero fare più test, ma dobbiamo avere rispetto anche delle realtà più piccole. Riducendo i test abbiamo contenuto anche i costi. Se le squadre più grandi dovessero ricominciare a fare prove che magari quelle più piccole non si possono permettere, si rischia di fare un grosso danno al nostro sport a livello di immagine".
Insomma, pare evidente che sembra difficile che le squadre possano trovare un accordo con Todt su questo punto. Sarà il caso quindi che a Maranello, dove invece spingevano parecchio su questo punto, comincino a mettersi l'anima in pace...
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Dom 12 Giu 2011 - 15:47

Ken Block tester Pirelli a Monza in agosto
L'americano subenterà a Lucas Di Grassi nel lavoro di sviluppo delle nuove P Zero per il futuro

Ken Block, il pilota americano che partecipa al WRC, avrà modo di provare la Toyota di Formula 1 che la Pirelli utilizza nel test di sviluppo delle gomme. Block guiderà la Tf109 a Monza nell'ultimo dei tre giorni di test che la Casa milanese ha programmato a Monza nel mese di agosto.
L'americano subentrerà il 5 agosto a Lucas Di Grassi, il pilota brasiliano che l'anno scorso correva per la Virgin, e che la Pirelli ha incaricato di effettuare il lavoro di sviluppo delle coperture P Zero future destinate alla Formula 1.
"Sono molto eccitato all'idea - ammette Ken Block - per me è una grande opportunità poter salire su una monoposto di F.1 che rappresenta la massima espressione tecnologica a livello automobilsitico".
Block prima del debutto avrà modo di prendere confidenza con la tecnologia del Circus andando a guidare il simulatore della Toyota: il rallista avrà modo di prendere confidenza con la potenza di una monoposto della massima serie senza prendere rischi inutili.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: News test e...   

Tornare in alto Andare in basso
 
News test e...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 7 di 7Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7
 Argomenti simili
-
» Autovelox News
» Norton NRV 588 Test a Donington
» test per misurare l'eta' biologica reale
» Test sospensioni
» primo scambio con le nuove PK ki15 300 (test su terra)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: F1 2011-
Andare verso: