Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 News test e...

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
AutoreMessaggio
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mer 16 Mar 2011 - 13:17

Chris Horner su Hamilton: "E' fortissimo, ma non siamo interessati a lui!"
La situazione non semplice della McLaren, alle prese con una MP4-26 da molti già bollata come flop, e la scelta del nuovo manager da parte di Hamilton, potrebbero far pensare ad una possibile partenza. La Red Bull ha però prontamente smentito le voci che vedevano il campione del mondo 2008 apprestarsi ad un futuro con il team austriaco.
Christian Horner ha sottolineato che la Red Bull non ha individuato in Lewis Hamilton un possibile obiettivo e ha ribadito piena fiducia a Sebastian Vettel, fresco di rinnovo, e Mark Webber, alla ricerca di riscatto dopo un deludente finale di stagione.
“Lewis è un grandissimo pilota” – ha attaccato il team principal della squadra bicampione del mondo – “ed è facile pensare che non sarà molto appagato se dovesse vivere un altro anno sterile di successi in McLaren. Questo però non significa che noi siamo interessati a lui. Attualmente siamo molto soddisfatti della nostra coppia di piloti”.

La Pirelli Vuole Ancora Pedro De La Rosa venire tester
La Pirelli ha Reso noto di Voler Ancora Pedro De La Rosa per i test in Programma ad aprile per osare UNA Certa Continuità al Progetto.
Lo Spagnolo, chiamato NEL 2010 a continuare Il Lavoro intrapreso da Nick Heidfeld, ha Annunciato di essersi nuovamente legato Alla McLaren viene Terzo pilota, ma il Direttore Sportivo della Pirelli Paolo Hembrey ha dichiarato di Aver Ancora Bisogno di Lui.
"I nostri test Prossimi SONO nel Programma ad aprile" - Detto ha - "E Vorrei Che Fosse Ancora Pedro con Noi. Abbiamo Fatto alcune modifiche Alla Toyota Che utilizziamo, aumentandone il Carico, e Vorrei Che Fosse Proprio Lui una tariffa I Giusti Confronti ".

Iniezione di fiducia per Schumy: "Lotteremo per la vittoria, ma non subito"
Michael Schumacher ha elogiato la squadra per l’enorme lavoro svolto in vista di Melbourne. Dopo un inizio non esaltante la W02 sembra essersi ripresa negli ultimi test, colmando parte del gap con le grandi.
Il tedesco, però, vuole attendere almeno un paio di gare per verificare se realmente la sua Mercedes sarà in grado di lottare con Red Bull, Ferrari, McLaren e Lotus Renault.
“Stiamo andando nella giusta direzione” – ha detto il sette volte campione del mondo – “dovremmo essere in una buona posizione per tutta la stagione, ma dire se abbiamo una macchina vincente da subito è difficile. Per questa valutazione vorrei aspettare almeno due o tre gare. Comunque dovremmo essere in grado di lottare per la vittoria nell’arco della stagione, il che è una buona notizia”.
Kaiser Schumacher ha parlato anche dell’argomento relativo al difficile e clamoroso ritorno alle corse, che lo ha visto impelagato in una stagione alquanto deludente e sotto le aspettative. “Non ho mai pensato che tutto sarebbe stato facile dopo 3 anni di assenza, sono sempre stato molto realista” – ha dichiarato – “certo riacclimatarmi ha
richiesto più tempo del dovuto, ma la Mercedes sta migliorando molto…”
(stopandgo.tv)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mer 16 Mar 2011 - 13:18

Per Lewis Hamilton la McLaren è indietro di un secondo

Non c'è probabilmente parere più autorevole di quello di Lewis Hamilton per esprimere un giudizio sulle prestazioni della nuova McLaren. Nei test della scorsa settimana a Barcellona, l'inglese è stato appena il 14esimo pilota più veloce nella classifica combinata di tutti i giorni: a suo dire, la MP4-26 è in ritardo di circa un secondo rispetto alla concorrenza, meno comunque di quanto si era mormorato.
"Non siamo a 2 secondi dalla vetta, anche se non sono mai sceso sotto al minuto e 22. Avrei potuto fare 1'22 basso in assetto da qualifica", ha dichiarato ad Auto Motor und Sport.
Un risultato che, se confermato, sul giro secco metterebbe la scuderia di Woking non solo alle spalle dei top-team Red Bull, Ferrari e Mercedes, manche anche di Renault, Sauber e forse, addirittura, Williams e Toro Rosso.
"Sui long-run, invece, la situazione è ok".
La monoposto argentata, ritenuta fra le più interessanti dal punto di vista tecnico, ha sofferto di problemi agli scarichi (diversi sono stati gli inconvenienti in merito), tanto che per il momento è stata abbandonata l'ardita disposizione "rovesciata". Qualche difficoltà ci sarebbe anche con la deformazione dell'ala anteriore. "Teniamo le dita incrociate e speriamo che i ragazzi possano trovare una soluzione", ha ammesso l'iridato 2008.
A non tagliare fuori la McLaren c'è in ogni caso Fernando Alonso, secondo cui la compagine britannica "è più competitiva di quanto sembri".
"I test invernali non dicono nulla, al massimo ci si poteva aspettare qualcosa di più. Quando saremo in Australia si vedrà, ma lotteranno per il podio, non per il decimo posto", ha sottolineato lo spagnolo della Ferrari, alfiere McLaren nel 2007.
(stopandgo.tv)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Sab 19 Mar 2011 - 8:39

PIRELLI svela Colori Pneumatici

Ecco i sei colori scelti dal fornitore italiano:
Bagnato – Arancio
Intermedie – Azzurro
Supersoft – Rosso
Soft – Giallo
Medium – Bianco
Hard – Argento
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Sab 19 Mar 2011 - 11:07

MASSA: "CAMBIERANNO LE STRATEGIE"
"Più lavoro per noi, ma F1 più bella"

Felipe Massa ha già in mente come saranno le gare della prossima stagione di F1. "Quest'anno abbiamo gomme diverse, nel senso che c'è un degrado maggiore: con le gomme molto dure dell'anno scorso c'erano meno pit stop, ora ci sono più pit stop e questo si traduce anche in cambiamenti della strategia di gara", spiega il pilota Ferrari. Sul kers dice: "Guadagni fino ad 80 cavalli e significa più lavoro per il pilota, ma F1 più bella".
Il pilota della Ferrari si confessa in un'intervista esclusiva per la prima puntata di 'Grand Prix', la rubrica storica di Italia 1 dedicata al mondo delle due e delle quattro ruote, in onda domenica alle ore 11.50.
Massa spiega le novità della "rossa" del 2011: "Una novità importante è l'ala posteriore mobile, che il pilota può muovere schiacciando un bottone. In qualifica la puoi utilizzare senza limitazioni, in gara solo per sorpassare un auto che ti sta davanti a meno di un secondo di vantaggio: prima dell'ultima curva un gps segna il distacco e se è inferiore al secondo si accende una spia -spiega- che permette all'inseguitore di muovere l'ala e guadagnare velocità. Chi è inseguito non può usarla e l'idea è quella di rendere più spettacolare la gara, con più sorpassi".
Il pilota brasiliano parla anche del kers: "L'avevamo usato nel 2009 e no nel 2010: ci permette di guadagnare più potenza non dal motore, ma da una batteria che si carica sfruttando l'energia della macchina".
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Lun 21 Mar 2011 - 18:19

Massa lancia la Ferrari: "Pronti a vincere da subito"

Felipe Massa non vede "l'ora di iniziare" la stagione di Formula 1, è "pronto per correre" e si dice convinto che la Ferrari "sia preparata a puntino dopo tutti i chilometri percorsi durante i test invernali, persino più di quelli che avevamo programmato". Il pilota brasiliano della rossa ha lasciato oggi San Paolo ed è volato a Melbourne, dove nel weekend scatterà con il Gran Premio d'Australia il Mondiale 2011.
"La vettura sembra affidabile ma non è abbastanza: c'è bisogno che sia anche veloce", dice Massa sul suo diario postato dal sito della Ferrari. "Per quello che abbiamo visto finora, non dobbiamo lamentarci della prestazione ma avremo un'idea più chiara soltanto quando saremo tutti insieme a Melbourne. Sono contento di iniziare la stagione in Australia, anche se è rimasta un po' di delusione per non essere andati a correre in Bahrain, almeno dal punto di vista agonistico. Mi piaceva molto quella pista, cui sembro adattarmi molto bene ed è lo stesso anche per la squadra, che ha vinto a Sakhir tante volte. Però quando si costruisce una macchina di Formula 1 si fa in modo che sia buona su tutte le piste quindi, qualsiasi sia il luogo in cui comincia il campionato, bisogna andarci con l'obiettivo di vincere".
La stagione si presenta al via con tante novità. "Anche se il Kers è qualcosa che conosciamo bene avendolo già usato nel 2009", sottolinea Massa. "Anche per quanto riguarda l'ala posteriore mobile sappiamo bene come usarla, visto che abbiamo fatto centinaia di giri: si preme un bottone, l'ala si muove e la resistenza si riduce, per un guadagno di velocità fra i 12 e i 15 km/h. Nelle libere e in qualifica si può usare l'ala dove e quanto si vuole, anche nei rettilinei più corti e su questo ci siamo concentrati molto durante i test, tanto che è diventato un riflesso automatico quando si guida. Sappiamo quindi come utilizzarla per migliorare la prestazione e il tempo sul giro ma per quanto riguarda l'impiego in gara, dove rappresenta solamente un aiuto per i sorpassi, non sappiamo ancora quale sarà la situazione. Sono certo che l'aiuto ci sarà per cercare i sorpassi ma dobbiamo aspettare e vedere quale sarà la situazione".
E poi: "Il cambiamento più grande di tutti, che influirà su tutto il weekend di gara, è sicuramente l'arrivo della Pirelli come fornitore unico degli pneumatici. Comprenderne il comportamento - spiega Massa - è stato uno degli aspetti più interessanti dei test invernali e, per quanto mi riguarda, è vero che non ho nessuna difficoltà nel portare in temperatura, uno dei miei maggiori problemi l'anno scorso. Con il significativo degrado che abbiamo visto finora, le corse saranno molto diverse: ci saranno molti pit-stop mentre l'anno scorso quasi tutte le corse hanno richiesto solamente una sosta".
(sport.virgilio.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Lun 21 Mar 2011 - 21:12

guardate 1 pò qua, cosa devon fare i piloti mentre viaggiano a 300 Km/h
http://www.repubblica.it/sport/formulauno/2011/03/08/news/volante_ferrari_2011-13341592/


Ultima modifica di alfa il Ven 15 Apr 2011 - 17:24, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mar 22 Mar 2011 - 11:33

Domenicali è fiducioso: "Finalmente si corre!"

Fra pochi giorni prenderà finalmente il via il Campionato del Mondo di Formula 1 2011. Che si recuperi o meno la gara di Sakhir, questa è la stagione comunque più lunga, visto che il sipario calerà il 27 novembre in Brasile.
Anche se il 2010 ha ricordato l’epoca d’oro, la FIA, insieme ai “cervelli” dei team, ha introdotto alcune nuove regole con l’obiettivo di aumentare i sorpassi. La prima prevede il ritorno del KERS (Sistema di Recupero dell’Energia Cinetica), già utilizzato nel 2009, con un certo effetto dalla Scuderia Ferrari Marlboro. La seconda novità è rappresentata dall’ala posteriore mobile (DRS, Sistema di Riduzione del Drag), che consente al pilota di cambiare l’incidenza del flap dell’alettone posteriore per ridurre la resistenza e, conseguentemente aumentare la velocità, aumentando la possibilità di effettuare sorpassi. Sia il KERS che il DRS sono soggetti a specifiche limitazioni nel loro utilizzo durante il weekend di gara.
“Quando si comincia una nuova avventura ci sono sempre eccitazione ed entusiasmo a Maranello” – ha detto Stefano – “in fondo, le corse sono parte del nostro DNA e siamo qui per questo. L’atmosfera nella squadra è buona e ognuno di noi non vede l’ora di essere a Melbourne per capire dove siamo rispetto ai nostri avversari. Finora abbiamo fatto tante prove in quattro sessioni svoltesi tutte in Spagna fra febbraio e l’inizio di marzo ma solo in Australia avremo la possibilità di valutare davvero il nostro livello di competitività. Sono molto prudente per natura: noi abbiamo fatto tutto il lavoro che avevamo messo in programma ma, alla luce del fatto che non sappiamo esattamente come hanno girato gli altri, non posso che rimanere tale nel giudicare la nostra prestazione”.
Secondo il Team Principal della Scuderia, c’è un altro cambiamento che avrà un’influenza ancor più decisiva sull’andamento dei Gran Premi di quest’anno, vale a dire il passaggio dalla Bridgestone alla Pirelli.
“Da un punto di vista tecnico, l’arrivo della Pirelli come fornitore unico degli pneumatici è molto importante e sarà fondamentale continuare a progredire nella comprensione di come lavorano le gomme in modo da usarle nel miglior modo possibile” – ha spiegato Domenicali – “per quello che abbiamo visto nei test, sono pneumatici molto diversi da quelli cui eravamo abituati. Bisogna quindi adottare un approccio totalmente diverso. E’ ovvio che sembra che ci saranno molti più pit-stop in gara, il che ha un impatto significativo sul lavoro della squadra: più soste vuol dire che il ruolo di ognuno aumenta d’importanza nel determinare ili risultato finale. Un’ulteriore conseguenza sarà la possibilità che la griglia di partenza risulti alla fine meno decisiva rispetto al 2010: una vettura che magari non è stata la più veloce in qualifica avrà ancora la possibilità di vincere la corsa. Per riuscirci sarà vitale avere la strategia giusta”.
(stopandgo.tv)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Gio 24 Mar 2011 - 17:05

Alonso: "Per il circus nuova era Per me unico obiettivo: il titolo"

Lo spagnolo alla vigilia delle prime prove a Melbourne: "Se corri per la Ferrari pensi solo a vincere il mondiale. Con le nuove gomme cambia tutto, dovremo imparare in questo weekend". Massa: "Voglio lottare anch'io". Schumacher: "Mercedes più vicina alle prime"

"La Ferrari ha fame di vittorie"
MELBOURNE - "Una nuova Formula 1 prende il via da Melbourne". Alonso e la Ferrari sono pronti per la nuova sfida, al via domenica a Melbourne con nuove regole in particolare per quanto riguarda l'utilizzo dei nuovi pneumatici della Pirelli, che quest'anno ha sostituito la Bridgestone come fornitore unico. Per lo spagnolo comincia una nuova era per il circus: "La cosa principale è imparare questo fine settimana - ha detto Alonso ad Albert Park - Sicuramente ci sarà un nuovo modo di fare la gara in termini di strategia. Una nuova Formula uno inizia qui a Melbourne. Dovremo rimanere molto concentrati sulla strategia, perché giocherà un ruolo importante sul risultato finale, mentre le qualifiche saranno leggermente meno rilevanti rispetto allo scorso anno".

FERRARI, OBIETTIVO MONDIALE - Vincere, per un pilota Ferrari, è quasi un obbligo: "Se corri per la Ferrari, hai sempre come obiettivo di lottare per il campionato del mondo, perché questa è la storia della Ferrari - spiega lo spagnolo -: in questa squadra tutto è passione, competere e vincere ancora è il nostro obiettivo per il 2011. Se vinceremo o perderemo dipenderà da molti fattori". All'Albert Park Alonso ha vinto nel 2006, ma su un totale di nove presenze a Melbourne, ha sempre visto il traguardo finale, il che è già un risultato di tutto rispetto su questa difficile pista, dove non mancano di certo gli incidenti: "Adoro Melbourne e tutto ciò che le sta attorno - ha spiegato Alonso -. Essendo la prima gara della stagione, mi aspetto che sia molto emozionante, considerando che abbiamo visto strane corse in passato, molte con l'intervento della Safety Car. Faremo del nostro meglio, e spero di mettere a segno dei punti per poter iniziare la stagione nel migliore dei modi".

MASSA: "POSSO LOTTARE PER IL VERTICE" - Di stagione del riscatto parla l'altro ferrarista, Felipe Massa: "L'obiettivo è disputare un campionato completamente diverso dal mio 2010, in tutti i sensi, così da poter tornare a lottare per le posizioni di testa in ogni sessione di qualifica e in ogni Gran Premio. Sono davvero fiducioso". Anche il brasiliano si dice pronto a lottare per il titolo 2011: "In questo fine settimana - afferma Massa - capiremo realmente dove ci troviamo rispetto alle altre squadre. Nei test ci sono infatti troppe variabili per poter fare un confronto, anche se chiaramente non siamo stati lenti. Capiremo realmente quanto è valida la nostra monoposto e quanto lo sono le altre squadre". Massa ha comunque già avuto buone sensazioni sul suo stile di guida, che sembra bene adattarsi ai nuovi pneumatici Pirelli: "Sono più a mio agio nel far lavorare la vettura al meglio, specialmente in quelle condizioni da qualifica con le quali avevo avuto delle difficoltà l'anno scorso. Questo mi ha permesso di essere più fiducioso".

VETTEL: "QUEST'ANNO PIU' DIFFICILE" - Sebastian Vettel è prudente: "Quest'anno la situazione è un po' complicata, perché non si sa davvero quanto si è competitivi - dice il campione del mondo della Red Bull - Sono però molto contento di quanto abbiamo fatto. Fin dalle prime prove la macchina è stata affidabile, ma non sappiamo ancora se è abbastanza". Il pilota tedesco è curioso per le novità della stagione, ma intanto ha chiari gli obiettivi: "Sicuramente vogliamo continuare così come abbiamo finito l'anno scorso".

SCHUMACHER: "RED BULL ANCORA DA BATTERE" - Michael Schumacher ottimista alla vigilia del via. Il sette volte campione mondiale è convinto: anche quest'anno la Red Bull è superiore alle altre scuderie, ma la Mercedes ha fatto "un enorme passo in avanti" e può considerarsi al livello della Ferrari e degli altri team migliori: "Credo che quest'anno il nostro obiettivo e la nostra realistica possibilità è di lottare per il podio - ha detto Schumi - E se le cose dovessero andare molto bene forse potremmo vincere anche una gara". Questo non vuol dire però che la Mercedes possa essere davvero in grado di lottare per il titolo. "Non credo ma se dovesse avvenire, e un'occasione capiterà, allora cercheremo di coglierla. La Mercedes - ha concluso il 42enne ex ferrarista - ha ottenuto un enorme passo in avanti rispetto allo scorso anno, ma la Red Bull resta la scuderia da battere e noi giocheremo un ruolo importante appena dietro, insieme con la Ferrari, la Renault e la Williams, senza dimenticare la McLaren".

BUTTON: "SAREMO AGGRESSIVI" - Abituati a partire tra i favoriti, stavolta dovranno "accontentarsi" di un ruolo da outsider. Ma Jenson Button e Lewis Hamilton non sono tipi da fare comprimari, anche se i pronostici sono sfavorevoli alla McLaren. Button: "Se sia abbastanza per sfidare i top team dobbiamo aspettare e vedere ma mi piace questo approccio aggressivo". Anche Hamilton ha apprezzato gli sforzi del team di Woking di lavorare fino all'ultimo momento utile per mettere in pista una vettura competitiva: "Abbiamo sempre avuto a che fare con delle difficoltà ma le abbiamo sempre affrontate come una sfida in senso positivo. Quello che mi piace vedere è che i nostri ragazzi non hanno mollato e si sono detti 'ok, questo è tutto quello che abbiamo e dobbiamo provarci'. Hanno fatto tutto il possibile per migliorare la vettura". E chissà che già in Australia non si vedano i primi risultati. "Speriamo di non essere troppo lontani dagli altri - aggiunge Hamilton - Ho vinto almeno una gara ogni stagione, magari non saremo in prima fila in questo weekend ma questo non significa che nel giro di una, due o tre gare non potremo competere per vincere".
larepubblica sport
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Gio 24 Mar 2011 - 17:45

L’ANNO DI SCHUMI

Che Schumi possa tornare a vincere (una gara o più gare) quest’anno è un’idea che svolazza nella mente di parecchie persone. Nella nostra, in quella di Alonso, in quelle dell’intero staff Mercedes. Non esistono particolari elementi a sostegno della testi: certo, la Mercedes sembra una macchina di prim’ordine, certo il vecchio campione sembra in sintonia con una vettura pensata per lui. In compenso la scorsa stagione ha segnalato qualche limite del pilota, soprattutto rispetto a Nico Rosberg, è passato un altro anno e Schumi di anni ne ha ormai 42. Eppure, proprio dentro questi dati sta l’ipotesi che torni a vincere.
Perché se non vince quest’anno, quando mai potrà farlo? Si tratta quindi di una ipotesi che funziona per esclusione. Intanto, il recordman della F.1 non potrà sopportare una stagione come quella passata. Se il suo bilancio alla fine del 2011 fosse simile a quello del 2010, caratterizzato da confronti perduti e da rarissimi lampi, beh, significherebbe un segnale di tramonto difficilmente confutabile. In aggiunta, Schumi ha completato il rodaggio che serve persino ad un fenomeno come lui, assente a lungo da una Formula 1 in rapida evoluzione.
La differenza tra un pilota vincente e un pilota perdente, spesso sta in pochissimi decimi. E Schumi, alla faccia dell’età, ha mostrato di non essere troppo lontano dalla vetta: è probabile che il suo gap si riduca quest’anno, magari grazie ad una macchina buona per saltare davanti. Di certo non scade la ferocia di Michael, l’abbiamo visto. Di certo non scade la fame. E teniamo tuttinel cassetto un pezzo pronto per celebrare il ritorno sul podio alto di questo ragazzo che non sa crescere ma che, proprio per questo, continua a sguazzare in una elite sportiva. Quindi, all’alba del Mondiale 2011, non pare strano trovare Schumacher, di nuovo, forse più dello scorso anno, nei titoli di testa. Si tratta, per molti versi, di un’ultima occasione e Schumi non conosce il significato della bandiera bianca. Farà l’iradiddio. C’è da scommetterci, almeno ora, in attesa di saperne di più.

di Giorgio Terruzzi
SPORTMEDIASET
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Lun 28 Mar 2011 - 12:16

Per le gomme Pirelli un inizio molto positivo
Le coperture italiane hanno convinto anche gli scettici dopo le critiche invernali

Promosse a pieni voti le gomme Pirelli. Il debutto nel Circus delle coperture italiane è stato accompagnato dai complimenti del vincitore Sebastian Vettel. Paul Hembery può andare fiero del lavoro svolto dai suoi uomini perché tutti i dubbi della vigilia sulla durata degli pneumatici sono stati fugati dai fatti.
Le Pirelli, infatti, hanno permesso alle squadre di costruire tattiche di gara molto diverse fra di loro e per niente prevedibili, passando dall'unica sosta di Sergio Perez con la Sauber alle tre fermate delle Ferrari di Alonso e Massa.
Non ci sono stati i crolli prestazionali temuti, ma anzi le coperture italiane hanno dimostrato una durata che è andata ben oltre le previsioni. Paul Hembery, Direttore Pirelli Motorsport, commenta:
“Che gara fantastica! In Australia c’è stato di tutto: il giro più veloce mai visto in qualifica a Melbourne, molti duelli in pista, competizione serrata e alcuni sorpassi da brivido. Alla fine sul podio sono saliti tre piloti di team diversi, tutti autori di prestazioni convincenti.
Penso che lo stesso si possa dire anche dei nostri pneumatici: non abbiamo avuto alcun problema e il degrado è stato inferiore alle aspettative, per cui la maggior parte dei piloti – inclusi i primi tre – ha optato per una strategia su due soste, come avevamo previsto.
Abbiamo anche visto un’ampia gamma di strategie, da uno a tre pitstop, cosa che ha offerto ai team l’opportunità di pensare in modo creativo alla gestione della gara. Voglio ringraziare tutte le squadre e i piloti per il loro supporto nel nostro debutto in gara e speriamo che l’azione di oggi abbia ricambiato la fiducia che hanno riposto in noi.
Voglio anche ringraziare tutto il team Pirelli: questo emozionante avvio di stagione è stato possibile solo grazie all’incessante lavoro di tutti, iniziato dalla firma del nostro accordo di soli nove mesi fa, nel giugno scorso e proseguito con ritmi incessanti fino ad oggi. Ma non dormiremo sugli allori: siamo già concentrati sulla prossima gara in Malesia, che rappresenterà una sfida nuova e ancora diversa”.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Lun 28 Mar 2011 - 12:17

La Sauber presenterà appello contro la squalifica
Il direttore tecnico James Kay ha spiegato che i pezzi incriminati non modificano le performance

In casa Sauber non hanno digerito bene la squalifica delle proprie vetture della classifica finale del Gp d'Australia. L'esordiente Sergio Perez e Kamui Kobayashi erano riusciti a portare a casa la bellezza di 7 punti, frutto del settimo e dell'ottavo posto, ma tutto è stato vanificato da un'irregolarità riscontrata sull'ala posteriore delle C30.
La motivazione della squalifica parlava di violazione del regolamento tecnico FIA nei punti 3.10.1 e 3.10.2, che riguardano le misure dell'appendice aerodinamica, anche se all'interno della squadra di Hinwil sono rimasti un pò perplessi per questo, non riuscendo a spiegarsi come possa essere uscito dalla fabbrica un componente palesemente irregolare senza che nessuno se ne accorgesse.
In ogni modo, il direttore tecnico James Kay ha spiegato che si ttratta di una parte che non va ad influire minimamente sulla prestazione della vettura, per questo ieri sera la Sauber ha notificato la sua intenzione di presentare appello contro la doppia squalifica
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Lun 28 Mar 2011 - 15:35

La Red Bull conferma di aver corso senza KERS
Horner però spera di risolvere i problemi incontrati nelle libere per utilizzarlo in Malesia

28 marzo 2011
Nel dopo gara di ieri si è vociferato molto sul KERS della Red Bull e sulla sua presenza sulle RB7 durante il Gp d'Australia. Questa mattina Christian Horner ha confermato che il recupero di energia era stato smontato dalle vetture della squadra di Milton Keynes in seguito ad alcuni problemi incontrati nelle prove libere.
I tecnici della Red Bull hanno infatti preferito non correre rischi, visto che quello di Albert Park è un tracciato con delle caratteristiche che non richiedevano assolutamente l'utilizzo. Tuttavia, è stato scelto di farlo in grande segreto per non dare un vantaggio, anche se solo psicologico, alla concorrenza. In realtà nessuno si è accorto dei problemi, vista l'autorevolezza con cui Sebastian Vettel è andato a vincere il Gp...
"Lo avevamo testato durante l'inverno e l'abbiamo provato all'inizio del weekend, ma poi abbiamo capito che c'era una piccola possibilità che ci potesse creare dei problemi di affidabilità: per questo abbiamo deciso di non utilizzarlo" ha rivelato ad Autosport. "Ovviamente però abbiamo preferito non farne parola per non avvantaggiare gli altri. In ogni caso, vista la partenza dei ragazzi, forse qui non ne avevamo proprio bisogno".
Dopo aver smentito le voci riguardanti l'esistenza di un mini-KERS, sprovvisto di batterie ed utilizzato solo per le procedure di partenza, Horner ha però spiegato che sarà fondamentale risolvere questi problemi in vista della Malesia, perchè sui lunghi rettilinei di Sepang l'assenza del dispositivo potrebbe essere pagata a caro prezzo.
"Abbiamo in programma di rimontarlo in Malesia. L'effetto del KERS qui non era importante perchè i rettilinei sono brevi. Non averlo era solo un rischio per la partenza ed è per questo che non ne abbiamo voluto parlare. In Malesia invece il tratto tra la griglia e la partenza è molto lungo, quindi dobbiamo risolvere i problemi al più presto possibile" ha concluso.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Lun 28 Mar 2011 - 15:36

Alonso: "Partenza in salita, ma niente drammi!"
Lo spagnolo sembra vedere il bicchiere mezzo pieno dopo il Gp d'Australia

Il giorno dopo il Gp d'Australia, il quarto posto sembra un risultato un pò meno amaro per Fernando Alonso. Il vice-campione del mondo ha aggiunto un nuovo capitolo al suo blog personale sul sito ufficiale della Ferrari, guardando alla gara di ieri con la prospettiva del bicchiere mezzo pieno.
I tecnici di Maranello infatti hanno scoperto che, al momento, è la prestazione sul giro che manca alla 150° Italia, ma in gara le cose sono andate decisamente meglio e, senza una brutta partenza, il podio sarebbe stato probabilmente alla portata dello spagnolo.
"Non è stata la partenza che avremmo tutti voluto ma non è nemmeno il caso di farne un dramma. L’ho già detto ieri sera in circuito: dodici punti sono poco sotto la media tenuta dal campione del mondo dello scorso anno e due candidati al titolo sono finiti alle mie spalle, quindi il bilancio del Gran Premio d’Australia non può essere definito catastrofico. Certo, in qualifica siamo stati lontanissimi dalla Red Bull di Vettel e lontani dalla McLaren di Hamilton ma in gara la situazione è migliorata, magari non rispetto a Sebastian ma per quanto riguarda gli altri sì. Peccato per la partenza: se non mi fossi ritrovato nono al termine del primo giro avrei potuto giocarmela fino in fondo per i due gradini del podio" ha spiegato Fernando.
Il due volte campione del mondo non sembra pensare che le temperature possano aver inciso sul rendimento della sua monoposto: "Non sono uno di quelli che ritiene che qualche grado di temperatura in più o in meno possano determinare chissà quali cambiamenti nella prestazione delle vetture in pista quindi non mi sento di dire che il fatto che ieri facesse più caldo rispetto a sabato abbia necessariamente giocato in nostro favore. Venerdì, quando le temperature erano simili a quelle delle qualifiche, la macchina andava molto bene: il giorno dopo, sin dal mattino, non era altrettanto buona e dobbiamo capire perché sia accaduto, analizzando i dati con grande attenzione".
Tra gli aspetti positivi del weekend secondo lui va citato però l'ottimo comportamento delle gomme Pirelli, che però a Sepang saranno sottoposte ad un test decisamente più duro: "Per me non ci sono state grosse sorprese in questo weekend, soprattutto perché non ero arrivato a Melbourne con un’idea precisa di quali sarebbero stati i rapporti di forze in campo. Dai test, soprattutto quest’anno, era difficile farsi un quadro realistico della situazione. L’unica sorpresa, in positivo, è stata il comportamento delle gomme Pirelli che, almeno all’Albert Park, hanno mostrato un degrado minore di quello che si era visto ai test. Vedremo come andranno le cose in Malesia, a Sepang, su un circuito molto diverso da quello semicittadino dell’Albert Park".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mar 29 Mar 2011 - 9:35

Hamilton: "Alonso è il mio Prost"
Lewis non sembra avere troppa stima di Vettel: "Al momento non lo giudico come Mansell"

In un'intervista rilasciata al Guardian, Lewis Hamilton si è lasciato andare ad un gioco fantasioso, ma divertente, facendo dei paragoni tra i suoi rivali attuali ed i piloti del passato. Inevitabilmente, visti i trascorsi, nei pensieri del pilota della McLaren c'è sempre Fernando Alonso, che Lewis ha definito "il mio Prost" a causa del rapporto burrascoso che ebbero a Woking.
"Io penso che la mia nemesi ed il mio rivale numero 1 sarà sempre Fernando" ha detto l'ex campione del mondo. "Riguardando al mio esordio, diciamo che se fossimo Senna e Prost, lo vedrei un pò come il mio Prost. Se avessi la possibilità di essere un pilota del passato, senza dubbio direi Senna, e sicuramente sceglierei lui per il ruolo di Prost".
Curiosi però anche i commenti che Hamilton riserva a Sebastian Vettel. Il pilota britannico sembra infatti dare i meriti dei successi del tedesco quasi esclusivamente alla velocità della Red Bull, spiegando che gli piacerebbe confrontarsi con lui con delle vetture alla pari.
"Non vedo Vettel come il mio rivale principale. Chiaramente se continuerà ad avere una vettura veloce come ora, probabilmente lo diventerà, ma mi piacerebbe valutarlo avendo delle macchine alla pari. Potrebbe essere il nuovo Mansell? Onestamente non gli darei la stessa valutazione che do a Mansell...".
Dopo questa dichiarazione viene da quasi da pensare che ci sia un fondo di verità nei gossip che vorrebbero un futuro un Red Bull per Hamilton...
(omnicorse.it)

Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mar 29 Mar 2011 - 9:38

Un ultimo test con la Pirelli per de la Rosa
Lo spagnolo proverà ad Istanbul nel prossimo weekend

Stando a quanto riporta Autosport, il prossimo weekend Pedro de la Rosa effettuerà un ultimo test al volante della Toyota TF109 della Pirelli. Paul Hembery, direttore motorsport del gommista milanese, aveva già anticipato di aver chiesto alla McLaren di "prestargli" il pilota spagnolo e ora pare che da Woking sia arrivato l'ok.
L'obiettivo del test è di valutare il comportamento delle gomme su un tracciato impegnativo come quello di Instabul, che nella Curva 8 ha uno dei punti più caratteristici di tutto il mondiale. Inoltre lo spagnolo dovrà valutare gli aggiornamenti tecnici che sono stati effettuati sulla Toyota per renderla più simile alle vetture attuali a livello di downforce.
La Pirelli, dunque, ha deciso di puntare su De la Rosa proprio per avere la possibilità di fare una comparazione, ma Hembery ha assicurato che non ci sono state lamentele, nonostante lo spagnolo sia fresco di ingaggio da parte della McLaren: "Ho scritto al gruppo di lavoro avvisandoli che sarà Pedro ad effettuare il test e non ho ricevuto neanche un feedback negativo da loro".
"La priorità del test è di lavorare in ottica 2012, perchè stiamo già pensando anche ai nuovi prodotti. Inoltre ci servità per valutare il comportamento delle gomme nelle curve 8 e 9 che sono sempre una bella sfida. Non parlo a livello di mescole, ma di struttura. Dunque, questo doppio test ci sarà molto utile" ha aggiunto parlando del test.
(omnicorse.it)

Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mar 29 Mar 2011 - 14:05

Pirelli potrebbe modificare i colori di riconoscimento
In particolare sono le gomme hard (argento) ad essere poco riconoscibili al momento

La gara di Melbourne è stata solo il primo banco di prova, ma sembra che la Pirelli stia già valutando la possibilità di intervenire sul sistema di riconoscimento delle mescole degli pneumatici. Il gommista italiano ha introdotto un nuovo metodo, applicando un colore diverso alle scritte Pirelli e PZero a seconda delle tipologie.
In Australia però le squadre si sono un pò lamentate per aver faticato a capire il tipo di pneumatici con cui stavano girando le monoposto, anche perchè ad Albert Park sono state usate le soft (gialle) e le hard (argento), i cui colori sono piuttosto simili.
"Stiamo valutando la situazione dei marchi, in particolare quello giallo e quello argento" ha spiegato Paul Hembery ad Autosport. "Penso che il giallo sia molto chiaro. Guardando le immagini televisive credo che non ci siano dubbi quando le vetture montano le gomme marchiate di giallo. La situazione è diversa con quelle argento, perchè il colore si confonde un pò con il nero della gomma. Comunque se il problema più grosso è questo, non posso che essere contento".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mar 29 Mar 2011 - 15:44

Ross Brawn è già sulla graticola della Mercedes?
Il tecnico inglese è accusato dai tedeschi di non aver allestito una squadra al top

Tira aria pesante in casa Mercedes. Il doppio ritiro di Melbourne non è affatto piaciuto ai vertici della Casa tedesca. A Stoccarda e dintorni si parla di un clima da caccia alle streghe perché tutti si erano illusi che la MGP W02 fosse davvero una monoposto competitiva, se non per lottare con la Red Bull Racing per la vittoria, almeno per salire su un gradino del podio.
Nico Rosberg è riuscito ad entrare nella Q3 conquistando il settimo posto in griglia di partenza, mentre Michael Schumacher non è riuscito a superare la "tagliola". I fatti della gara australiana hanno in fretta messo le frecce d'argento in un angolo, lasciando gli appassionati con il gusto amaro di chi si sente tradito, dopo le aspettative che erano state pompate proprio da Michael Schumacher.
In Germania si domandano se i temponi negli ultimi test di Barcellona fossero solo uno specchietto per le allodole, un bluff a serbatoio vuoti per tenere calmi i vertici della Casa, oppure se a Melbourne la Mercedes Grand Prix sia naufragata in un weekend in cui è andato tutto storto.
Sembra che non ci sia molta voglia di aspettare la Malesia: stando alle indiscrezioni che filtrano da Stoccarda la posizione di Ross Brawn è già vacillante. Il tecnico inglese, infatti, è accusato di non aver potenziato gli organici della squadra secondo le esigenze di un top team che ha l'ambizione di voler vincere.
In particolare lascia perplessi i tedeschi che sia stato confermato Loic Bigois nel ruolo di responsabile aerodinamico dopo che il francese aveva clamorosamente sbagliato la monoposto dell'anno scorso.
I bene informati sono pronti a scommettere che, se nel vertice che ci sarà nelle prossime ore non verrà confermata la piena stima a Brawn, potrebbe concretizzarsi il primo ribaltone della stagione. Il clima è rovente e stupisce che il pragmatismo tedesco possa saltare dopo un solo appuntamento della stagione 2011.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mar 29 Mar 2011 - 15:45

Sauber ci ripensa: niente appello contro la squalifica
"Nessun vantaggio prestazionale, ma prendiamo atto della decisione dei commissari"

La Sauber ha fatto dietrofront: la squadra di Hinwil ha deciso di non presentare appello contro la squalifica delle monoposto di Sergio Perez e Kamui Kobayashi dalla classifica del Gp d'Australia. In fase di verifica, infatti, uno dei componenti superiori dell'ala posteriore è stato trovato non conforme al regolamento tecnico.
Un duro colpo per il team elvetico, che quindi si è visto portare via i 7 punti conquistati a Melbourne grazie al settimo posto del messicano e all'ottavo del giapponese. In un primo momento la squadra aveva annunciato la sua intenzione di presentare appello, spiegando che il componente irregolare non garantiva alcun vantaggio prestazionale.
Oggi però è tornata sui suoi passi, ammettendo l'errore e rinunciando a prolungare la vicenda. "Il componente non ha determinato alcun vantaggio a livello prestazionale, ma il fatto è che comunque si è trattato di una violazione delle regole e per questo prendiamo atto della decisione dei commissari" ha spiegato il direttore tecnico James Kay.
"Dopo la squalifica abbiamo scoperto un errore nel processo di verifica delle dimensioni di questo componente e abbiamo già messo in atto tutte le misure necessarie a garantire che in futuro non si verifichi più una situazione di questo tipo" ha aggiunto.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mar 29 Mar 2011 - 18:26

Clamoroso: l'ala della Red Bull flette di nuovo!
Le immagini televisive del Gp d'Australia testimoniano che Newey ha trovato qualcosa

Guardate questa immagine: è ripresa dalla televisione durante la diretta del Gp d'Australia. La Ferrari di Fernando Alonso precede la Red Bull Racing di Mark Webber. Siamo nell'ultima parte della corsa di apertura della stagione. A prima vista può sembrare una banale fase di gara con lo spagnolo che tiene a bada l'australiano, apparso piuttosto spento rispetto alla stagione 2010, quando ha lottato fino all'ultimo per il titolo mondiale.
Se però analizzate meglio il fotogramma potrete notare, come abbiamo fatto noi, che l'ala anteriore della 150 Italia è giustamente alta rispetto all'asfalto, mentre non si può dire altrettanto per la RB7 di Webber. Anzi, le due paratie laterali della Red Bull Racing tendono a strisciare per terra.
I tecnici del Circus si stanno scervellando per capire come mai Sebastian Vettel abbia potuto dominare il Gran Premio di Australia con una facilità disarmante: l'attenzione di molti si è concentrata sul KERS.
Per stessa ammissione di Christian Horner, team principal della Red Bull Racing, le due RB7 hanno disputato qualifiche e gara senza il recupero di energia, dopo che hanno riscontrato dei problemi nelle prove libere.
Qualcuno ha sostenuto che la monoposto del campione del mondo disponesse di un mini-KERS, da utilizzare solo in partenza e quindi privo delle batterie per la ricarica dell'energia. L'eventualità è stata smentita dagli interessati, ma è chiaro che bisogna andare a guardare altrove per trovare le chiavi di una superiorità che, almeno oggi, sembra schiacciante.
E allora la nostra immagine può diventare un interessante argomento di discussione: l'ala anteriore della Red Bull Racing flette visibilmente per poi tornare alle misure regolamentari quando ritorna ai box, nonostante l'inasprimento delle regole che Charlie Whiting, responsabile tecnico FIA, aveva deciso a metà dello scorso anno proprio per scongiurare questo fenomeno.
Cosa ha escogitato Adrian Newey questa volta? Non c'è dubbio che il geniale tecnico inglese sia il più scaltro nella "lettura" delle regole e ogni volta riesce a stupirci con soluzioni che lasciano a bocca aperta anche gli avversari.
Noi abbiamo lanciato il sasso: vediamo quali saranno le reazioni che arriveranno dal Circus. Non è possibile che un fatto così eclatante sia passato inosservato agli occhi dei commissari tecnici della FIA e, soprattutto, a quelli degli avversari della Red Bull Racing.
Come si diceva un tempo? Fatta la regola, trovato l'inganno. Chapeau Adrian...
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mer 30 Mar 2011 - 9:39

Ferrari nei guai, si lavora su gomme e qualifiche
In vista della Malesia i tecnici di Maranello lavorano su carico anteriore e scarichi

Che si sia trattato di assetti sbagliati, di difficile adattamento ad un tracciato molto particolare per conformazione e asfalto come quello di Melbourne o piuttosto di temperature, poco importa: il primo obiettivo della Ferrari, cioè quello di essere fin da subito competitiva per la vittoria, è tristemente sfumato nella gara d'esordio in Australia, ed ora bisogna correre ai ripari in vista della Malesia. Perchè se è vero che il passo in gara induce giustamente a non essere catastrofisti, come dichiarato ufficialmente da Maranello sul proprio sito, è anche vero che il ruolo di inseguitore costringe a serrare ranghi e tempi. La Red Bull ha più di mezzo secondo di vantaggio, la McLaren poco meno, ed ora bisogna lavorare sodo per recuperare.

ANALISI
Detto che prima del rientro in Europa, che avverrà dopo la terza gara in Cina, sarà ben difficile intervenire in maniera sensibile sulle monoposto, e che in ogni caso un primo bilancio andrà fatto proprio dopo Shanghai per valutare le prestazioni su circuiti e condizioni differenti, i tecnici di Maranello sono impegnatissimi nell'analisi dei dati emersi a Melbourne. Bisogna capire velocemente cosa non ha funzionato, perchè i dati emersi in inverno in galleria del vento non sono stati replicati in pista, perchè una macchina "gentile" con le gomme non ha reso possibile una strategia più lunga e perchè, dal venerdì alla domenica, le rosse abbianio avuto prestazioni così palesemente altalenanti. L'impressione è che il potenziale esista (i tempi sul giro in gara con gomme fresche lo confermano), ma che vada trovata la giusta direzione per sfruttarlo al meglio. Anche perchè a Melbourne la 150 è stata più lenta non solo rispetto alla concorrenza, ma anche rispetto a sè stessa nei test.

SVILUPPO E INTERVENTI
Già nelle ore successive alla gara il d.t. Aldo Costa ammetteva che occorre un'analisi approfondita delle novità messe in pista dalla Ferrari, per capire innanzitutto quali abbiano portato benefici rispetto ad altre: "Dobbiamo studiare bene tutti i dati raccolti per capire quali degli sviluppi hanno funzionato e quali no". Per esempio sugli scarichi, visto che la "strozzatura" introdotta negli ultimi test a Montmelò ha fatto perdere, si è scoperto, circa 5 cavalli di potenza. Ma l'intervento prioritario, come indicato da Stefano Domenicali, riguarderà la necessità di recuperare carico aerodinamico sull'anteriore: "Dobbiamo capire da dove nasca questa lacuna che in gara ha fatto surriscaldare le gomme poteriori" - ha detto il capo della Ges, anche perchè è stato quel problema a rendere impensabile per le rosse una strategia diversa, tipo le due soste di tutti gli altri top team se non addirittura l'unica sosta della Sauber di Perez.

PROBLEMA QUALIFICHE
Se i nuovi regolamenti avevano fatto ipotizzare che la prestazione in qualifica sarebbe stata meno importante rispetto al passato, il primo posto di Vettel ed il secondo di Hamilton sia in qualifica che in gara hanno fatto capire a Maranello che non è esattamente così. Lo stesso Fernando Alonso sottolinea questo aspetto: "Dobbiamo migliorare la prestazione sul giro secco, perchè già in inverno avevamo intuito di essere indietro e Melbourne ha dimostrato che per puntare stabilmente al podio occorre partire più avanti".

ALA MOBILE LIBERA?
Sul piano regolamentare sta facendo molto discutere l'utilizzo dell'ala mobile, reso cervellotico dal regolamento (solo negli ultimi 600 metri del rettilineo principale previo via libera della direzione gara quando la macchina che precede ha un secondo o meno di vantaggio). Gira voce che si voglia liberalizzarne l'uso, rendendolo libero in ogni parte del circuito ed in ogni condizione. Qualcosa si farà, nel solco della scarsa serietà di cambiare le regole in corsa. Ma del resto, così com'è ora, ha davvero poco senso.
(sport.virgilio.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Mer 30 Mar 2011 - 15:13

Karthikeyan: "A Sepang riusciremo a qualificarci"
Il pilota della HRT è ottimista in vista del secondo appuntamento del mondiale

Il weekend di Melbourne è durato decisamente poco per le HRT, che sono state le prime vittime della reintroduzione della vecchia regola del 107%: se una vettura non riesce a stare entro questa percentuale del miglior tempo della Q1, non sarà ammesso alla Gp.
All'interno della squadra di Josè Carabante però sembra esserci grande fiducia nei mezzi della nuova F111. Il più ottimista di tutti è senza dubbio Narain Karthikeyan, che parlando con la Reuters si è detto certo di potersi qualificare se arriverà la nuova ala anteriore.
"Se disporremo della nuova ala anteriore, non ci sono dubbi, ci riusciremo a qualificare" ha detto il pilota indiano. "Siamo ragionevolmente ottimisti perchè se tutte le cose andranno per il verso giusto, non c'è assolutamente un motivo per cui non dovremmo qualificarci in Malesia".
"Noi rispettiamo la regola del 107% perchè siamo un team serio. Inoltre, quando tutto sarà al suo posto, sono sicuro che sorprenderemo tante persone. Ora dobbiamo adattarci velocemente a Sepang, una pista che conosco molto bene e che mi piace" ha aggiunto.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Gio 31 Mar 2011 - 10:26

Marko: "Se Webber smette, Hamilton ci interessa"
La priorità della Red Bull resta la conferma dell'australiano, ma Lewis stuzzica la fantasia

Per quanto per ora siano arrivate praticamente solo delle smentite, le voci riguardanti l'interesse della Red Bull per un futuro ingaggio di Lewis Hamilton per il momento continuano a non placarsi.
Esprimendosi sull'argomento, il team principal Christian Horner aveva detto che, al momento, la priorità della squadra è di capire le intenzioni future di Mark Webber, facendo capire che di base il piano per il 2012 sarebbe quello di confermare per un'altra stagione il pilota australiano.
E' anche vero però che questi gossip si erano scatenati prima della gara di Melbourne, con la McLaren che stava vivendo un inverno molto difficile. L'assunto di base era semplice, cioè che non era pensabile che Hamilton continuasse a perdere tempo con una squadra che non gli permettesse di lottare per la vittoria del mondiale. Per questo era stato accostato alla Red Bull.
Nonostante l'ottimo secondo posto di Melbourne, è stata proprio una fonte interna alla squadra di Milton Keynes a tornare sull'argomento e si tratta anche di una fonte autorevole. Helmut Marko, braccio destro di Dietrich Mateschitz, ha infatti spiegato alla Sport Bild che, qualora Webber decidesse di smettere, il campione del mondo 2008 sarebbe sicuramente uno degli obiettivi della Red Bull.
"Per prima cosa dobbiamo vedere come andrà la stagione di Mark e cosa deciderà per il suo futuro. Dovesse smettere, con la sua aggressività e la sua velocità, Hamilton deve essere sicuramente tenuto in considerazione da parte nostra. La nostra filosofia è quella di avere i due piloti più veloci insieme nel nostro team" ha spiegato.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Gio 31 Mar 2011 - 10:27

La HRT ammette di avere problemi finanziari
Carabante però rimane ottimista: "Con la nuova aerodinamica staremo davanti a Virgin e Lotus"

Non che fosse un grande segreto, ma ieri Josè Carabante ha finalmente ammesso che la HRT sta attraversando un periodo di gravi difficoltà finanziarie, non essendo ancora riuscita a trovare il budget necessario a completare l'intera stagione 2011 del Mondiale di Formula 1.
"Se avessimo a disposizione i budget delle altre squadre, ci saremmo presentati alla prima gara avendo completato almeno 3.000 km di test" ha esordito, parlando della mancata qualificazione delle sue vetture nel Gp d'Australia, rimaste entrambe al di fuori della regola del 107%.
"Come un anno fa, abbiamo iniziato lo sviluppo della vettura in ritardo a causa della scarsità del nostro budget" ha detto alla radio Caderna Ser. "Siamo stati vicini a chiudere diversi accordi di sponsorizzazione, che però poi sono sfumati".
Carabante ha poi aggiunto che il budget per questa stagione sarà di circa 45 milioni di euro e che in Malesia debutterà una nuova ala anteriore, che sarà solo l'antipasto per l'arrivo di un pacchetto aerodinamico innovativo che però arriverà solo in Spagna.
Questi nuovi aggiornamenti lo rendono tuttavia molto ottimista: "Ci basteranno per stare davanti alla Virgin e alla Lotus. Lo scorso anno eravamo in condizioni peggiori rispetto ad oggi, ma abbiamo finito il mondiale davanti alla Virgin, che aveva il doppio del nostro budget, e non siamo stati davanti alla Lotus per un paio di incidenti banali" ha concluso.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Gio 31 Mar 2011 - 10:40

ALONSO: "MALE, MA NON TROPPO"
"Messo dietro due candidati al titolo"

Fernando Alonso vede mezzo pieno il bicchiere del GP d'Australia, nonostante non nasconda le difficoltà. "Non è stata la partenza che avremmo tutti voluto ma non è nemmeno il caso di farne un dramma. Dodici punti sono poco sotto la media tenuta dal campione del mondo dello scorso anno e due candidati al titolo (Webber e Button, ndr) sono finiti alle mie spalle, quindi il bilancio non può essere definito catastrofico", ha detto il ferrarista.
"Certo, in qualifica siamo stati lontanissimi dalla Red Bull di Vettel e lontani dalla McLaren di Hamilton, ma in gara la situazione è migliorata, magari non rispetto a Sebastian, ma per quanto riguarda gli altri sì. Peccato per la partenza: se non mi fossi ritrovato nono al termine del primo giro avrei potuto giocarmela fino in fondo per i due gradini del podio - è tornato sul weekend australiano - . Non sono uno di quelli che ritiene che qualche grado di temperatura in più o in meno possano determinare chissà quali cambiamenti nella prestazione delle vetture in pista quindi non mi sento di dire che il fatto che in gara facesse più caldo rispetto a sabato abbia necessariamente giocato in nostro favore. Venerdì, quando le temperature erano simili a quelle delle qualifiche, la macchina andava molto bene: il giorno dopo, sin dal mattino, non era altrettanto buona e dobbiamo capire perché sia accaduto, analizzando i dati con grande attenzione".
Anche Alonso è soddisfatto delle prestazioni delle gomme Pirelli: "L'unica sorpresa, in positivo, è stata il comportamento delle gomme Pirelli che hanno mostrato un degrado minore di quello che si era visto ai test. Vedremo come andranno le cose in Malesia, a Sepang, su un circuito molto diverso da quello semicittadino dell'Albert Park".
Adesso l'asturiano si concederà qualche giorno di riposo, prima di affrotnare il clima torrido di Sepang. "Sono in Australia e ci resterò fino all'inizio della prossima settimana, quando partirò per la Malesia. E' importante prepararsi al meglio per i prossimi due appuntamenti, che saranno consecutivi ed entrambi molto impegnativi dal punto di vista fisico, in particolare quello di Sepang, dove si gira con temperature elevatissime", ha concluso.
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News test e...   Gio 31 Mar 2011 - 10:42

"VETTEL? IO TEMO SOLO ALONSO"
Hamilton: "Siamo come Senna e Prost"

Altro che Vettel e il suo primo posto nel Mondiale dopo il successo all'esordio in Australia. Lewis Hamilton, parole sue, teme solo Fernando Alonso. In un'intervista al "Guardian", il pilota inglese della McLaren spiega: "Penserò sempre che la mia nemesi e il mio rivale diretto è Fernando - dice -. E' per via della mia storia in Formula 1 quando ho cominciato. Lo vedo come il mio Prost. Come se io e Fernando fossimo (Ayrton) Senna e (Alain) Prost".
E ancora: "Se devo scegliere un pilota, ovviamente vorrei essere Ayrton. E forse farei diventare Alonso il mio Prost".
Il grande rispetto reciproco non ha però fatto mancare momenti di forte tensione tra i due, come durante la stagione 2007, quando sia Hamilton sia Alonso correvano per la McLaren. Più diluita la rivalità con Vettel, che Hamilton - pur senza dirlo esplicitamente - ritiene ancora un gradino sotto. "Non penso che Sebastian sia un vero avversario. Forse se continuerà ad avere una macchina così veloce lo diventerà, ma sono convinto che quando avremo a disposizione una vettura della stessa potenza, solo allora assisteremo a vere gare. Lui il nuovo (Nigel) Mansell? No, no, assolutamente non lo ritengo all'altezza di Mansell".
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: News test e...   

Tornare in alto Andare in basso
 
News test e...
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 7Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Seguente
 Argomenti simili
-
» Autovelox News
» Norton NRV 588 Test a Donington
» test per misurare l'eta' biologica reale
» Test sospensioni
» primo scambio con le nuove PK ki15 300 (test su terra)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: F1 2011-
Andare verso: