Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Mar 22 Feb 2011 - 19:12

LA STORIA DEL CIRCUITO
Già nel 1950 si svolgeva la gara nel circuito di strada all Albert Park in Melbourne. Australia continuava a a ospitare levento chiamato Il Gran Premio d`Australia anche se non faceva parte del Campionato mondiale.
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Mer 2 Mar 2011 - 18:13

MELBOURNE. G.P. Australia
Circuito: Albert Park (Melbourne)

Giri: 58

Lunghezza giro: 5,303 km
Prima gara disputata: 1996

- 25 Marzo 2011 prove ufficiali - ore 02:30 - 04:00 e 06:30 - 08:00
- 26 Marzo 2011 qualifiche - RaiDue ore 07:00
- 27 Marzo 2011 gara - RaiUno ore 08:00
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Dom 13 Mar 2011 - 10:48


Venerdi' 25 Marzo 2011
Prove Libere 1 02:30 - 04:00
Prove Libere 2 06:30 - 08:00

Sabato 26 Marzo 2011
Prove Libere 3 04:00 - 05:00

Qualifiche 07:00

Domenica 27 Marzo 2011
Gara 08:00
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Mer 23 Mar 2011 - 17:06

F1, MELBOURNE: DIARIO DEL DAY ONE
Piloti pronti per iniziare la stagione

L’eroe torna a casa. Suonano così i manifesti appesi per Melbourne, dedicati all'australianissimo Mark Webber. I connazionali carichi evidentemente sanno bene che la Red Bull vola anche quest’anno, fingono invece di ignorare che il primo nome del team è l'altro, ma fa niente. Melbourne, dicevamo, non si chiamerebbe la città delle 4 stagioni in un giorno se non si passasse, come oggi, dai 25 gradi assolati di pranzo ai 15 piovigginosi di cena. Che c'entra il meteo, direte: c'entra eccome quando già il capitolo gomme è complesso di suo, con le nuove Pirelli che fanno dannare gli strateghi, figurarsi con le 4 stagioni in pista.
La strategia sarà fondamentale, più della posizione in griglia, sono infatti le parole di Domenicali, mentre Massa gira per il paddock già in tuta e guanti per delle foto ufficiali, mentre Alonso gira per il paddock con una croce blu sul ginocchio sinistro (il classico cerotto anti infiammatorio, niente di che) chiedendo insospettito chi stia mai girando in pista oggi che non si può: risposta una vecchia McLaren per motivi promozionali, mentre gira anche Hamilton ma a piedi per una sgambata in città. Insomma, il primo giorno di scuola c’è stato, l’ala posteriore mobile (che regala 14 km/h in più) fa discutere e sempre il padrone di casa Webber si dichiara contrario per motivi di sicurezza alla possibilità di utilizzarla senza limiti durante le qualifiche. Vedremo se cambierà qualcosa. Inutile sottolineare infine quanto sia strano non vedere in giro il faccione di Kubica.
sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Mer 23 Mar 2011 - 17:11

"DOPO ABU DHABI SIAMO PIÙ FORTI"
Alonso non vede l'ora di iniziare

"La Ferrari è sinonimo di passione e abbiamo una gran voglia di reagire lottare per la vittoria. Dopo Abu Dhabi non c'è stato tempo per dispiacersi di com'era finito il campionato 2010. C'era da rimboccarsi le maniche e lavorare". Alonso non vede l'ora di scendere in pista, deve essere la stagione del riscatto, "ora siamo più forti". E' contento di iniziare a Melbourne, "Ho vinto nel 2006 e ottenuto altri tre podi: speriamo di ripeterci".
"Finalmente ci siamo! Non vedevo l'ora di arrivare alla prima gara: il rinvio del Gran Premio del Bahrain ha reso questa attesa piu' lunga del previsto". Sono le prime parole del diario di Fernando Alonso, pubblicato sul sito di Maranello, nella settimana che porta alla prima gara della stagione a melbourne. "Certo, i tecnici hanno avuto più tempo per prepararsi e c'è stata la possibilità di lavorare con più calma ma per noi piloti - continua - credo che lo stesso discorso valga anche per tutti i miei colleghi, il desiderio di ritornare a gareggiare era fortissimo. La sconfitta di Abu Dhabi ci ha dato ancora più motivazione e, ne sono sicuro, ora siamo più forti. Abbiamo fatto tantissimi chilometri nei test e abbiamo dimostrato di aver raggiunto un buon livello di affidabilità, il che è sempre importante. C'è ottimismo, anche se non possiamo sapere dove realmente siamo rispetto agli altri. A Barcellona nell'ultimo test abbiamo portato un bel pacchetto di novità e qui a Melbourne c'è ancora un ulteriore aggiornamento sull'ala anteriore. Vedremo se darà i frutti attesi, anche se penso che ci vorranno tre o quattro gare per avere un quadro preciso della situazione".
"Ci sono tante novità quest'anno - spiega Alonso - dall'ala posteriore mobile al ritorno del KERS e, soprattutto, ci sono delle nuove gomme, le Pirelli. Per quanto abbiamo potuto vedere nei test, il degrado è molto più elevato rispetto alle Bridgestone: ci saranno quindi più pit-stop e la strategia sarà il punto chiave per il risultato finale. La qualifica sarà meno decisiva, visto che le tante soste renderanno più incerto lo svolgimento della gara: sicuramente i nostri ragazzi al pit-stop avranno molto più lavoro da fare. Si è parlato tanto in queste settimane di possibili difficoltà nella gestione di tutti i comandi che abbiamo in macchina, in particolare sul volante. Francamente non credo che ci saranno dei problemi, tantomeno legati alla sicurezza. In fondo siamo dei piloti professionisti e dobbiamo saperci adattare alle diverse situazioni. Anche per quanto riguarda la gestione dell'ala posteriore mobile non penso che avremo dei problemi. Mi sembra una buona idea ma è ovviamente troppo presto per dire se servirà davvero a rendere i sorpassi più agevoli e, quindi, ad aumentare lo spettacolo. Cominceremo a vederlo domenica pomeriggio".
"Qui (a Melbourne ndr), dieci anni fa, è iniziata la mia avventura in Formula 1 - conclude Alonso nel suo diario - Dei miei ventinove anni, ventisei li ho passati dietro ad un volante e su quattro ruote, dieci nella categoria regina, i più belli. Non avrei mai pensato di arrivare fino qui e ho ottenuto molto più di quanto sperassi da piccolo. Ora voglio continuare ancora a lungo e cercare di rendere quelli a venire gli anni piu' belli".
sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Ven 25 Mar 2011 - 13:20

VETTEL: "NON SIAMO MESSI MALE"
"La pioggia ha condizionato il lavoro"

"Possiamo essere soddisfatti, non siamo male". E' il commento di Sebastian Vettel, che vede il bicchiere della Red Bull mezzo pieno, dopo le prime prove libere del Gp d'Australia. Il tedesco, campione del mondo in carica è alle spalle di Alonso: "L'avvio di stagione è sempre emozionante. Abbiamo completato molti giri oggi. Il meteo ha creato qualche difficoltà con pista umida poi asciutta. Condizioni non facilitano il lavoro di messa a punto".
Vettel non si sbilancia in vista dellequalifiche: "Al di là del quarto posto, penso che abbiamo un quadro abbastanza chiaro. Sappiamo a che punto siamo rispetto ai nostri rivali e tutto sommato possiamo essere soddisfatti. Sembra che non siamo male, ma dobbiamo comunque aspettare e vedere", spiega il tedesco prima di cedere il testimone al suo compagno di squadra.
L'australiano Mark Webber ha archiviato le due sessioni con il quinto crono complessivo: "Alla fine delle seconde libere è caduta un po' di pioggia, che qui può creare sempre qualche difficoltà. In generale è stata una giornata positiva, abbiamo ancora del lavoro da fare e lì fuori ci sono piloti veloci. Le McLaren sembrano forti, mentre sulla Ferrari non si può mai essere certi, visto che il venerdì in genere scendono in pista con un po' più di benzina".
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Ven 25 Mar 2011 - 13:21

ALONSO: "MEGLIO DEL PREVISTO"
"La Ferrari è incollata all'asfalto"

"La macchina è stata una bella sorpresa, oggi c'era solo un po' di sottosterzo, ma in generale si è comportata molto meglio di quello che mi aspettavo". Spiega Fernando Alonso, apparso soddisfatto del comportamento della Ferrari al termine della prima giornata di prove libere del GP d'Australia, che aggiunge: "Rispetto all'anno scorso sento la macchina molto attaccata all'asfalto. Non mi sembra una brutta partenza, tutt'altro".
E' un Alonso rilassato quello che si presenta in conferenza stampa, dopo le prove, nel paddock dell'Albert Park di Melbourne: "Tutto è andato bene non ho avuto problemi nè con le gomme nè con il bilanciamento. Nei test, non è un mistero, c'è stato un alto degrado delle gomme, ma durante la stagione il loro consumo dipenderà da circuito a circuito. Oggi abbiamo ottenuto delle buone informazioni".
Per lo spagnolo i migliori tempi della McLaren non sono una novità: "La McLaren non è una sorpresa, non abbiamo ancora un ordine esatto dei rapporti di forza dei team e un idea di quanto siamo competitivi. E' solo venerdì, è la prima gara e non sappiamo niente. Giovedì dicevamo che almeno 4-5 squadre possono lottare per il Mondiale e oggi non possiamo dire che c'è qualche cosa di nuovo. Non possiamo sapere cosa accadrà in qualifica, dobbiamo fare un bel sabato e usare tutto il nostro potenziale disponibile. I tempi saranno vicini".
Infine Alonso parla anche della strategia di gara: "Prima della gara sarà difficile sapere il numero di pit-stop. La strategia sarà flessibile. Quanto usiamo l'ala posteriore mobile? Usiamo l'ala in tutti i rettilinei, qui otto volte al giro. A Monza la useremo molto, mentre a Monaco molto meno".
Decisamente più preoccupato Felipe Massa. "Mi aspettavo di ottenere un tempo più veloce, anche perché con le gomme morbide la prestazione migliore è arrivata soltanto al quarto giro - ha ammesso il brasiliano - . Abbiamo provato tante cose in queste due sessioni di prove libere, diversificando il lavoro con il mio compagno di squadra in modo da esplorare strade diverse per prepararci per il prosieguo del weekend".
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Ven 25 Mar 2011 - 13:23

BUTTON FIRMA LE PRIME LIBERE
McLaren vola a Melbourne, Alonso è 3°

Jenson Button firma la prima giornata di prove libere del GP d'Australia, gara d'apertura del Mondiale F1 2011. L'inglese della McLaren chiude la seconda sessione con il miglior giro in 1:25.854, precedendo il compagno di box Hamilton (+0.132) e la Ferrari di Alonso (+0.147). Seguono le Red Bull di Vettel (+0.160) e Webber (+0.429), che era stato il più veloce nel primo turno. Sesto Schumacher (Mercedes, +0.736) davanti a Massa (Ferrari, 0.935).

La McLaren-Mercedes a sorpresa davanti a tutti, la Red Bull non si espone e la Ferrari appare competitiva. Sono le prime considerazioni emerse nella prima giornata di prove libere del GP d'Australia, che apre il Mondiale 2011 di Formula 1.
Sul tracciato di Albert Park, a Melbourne, il venerdì si chiude nel segno delle McLaren che nel pomeriggio, quando tutti spingono di più, ottengono il primo e il secondo tempo con Jenson Button (1'25"854) e Lewis Hamilton (1'25"986). Il team di Woking, dopo aver denunciato ritardi e difficoltà nei test pre-stagionali, scopre le carte e appare pienamente competitivo sull'asfalto australiano. I piloti inglesi sfruttanno le gomme morbide Pirelli prima che la pioggia condizioni l'ultima mezz'ora din pista e congeli i tempi.
La Ferrari tiene il passo, grazie alla costanza di Fernando Alonso: terzo in mattinata (1'27"749) e terzo anche nelle seconde libere (1'26"001). Seguono le Red Bull del tedesco, nonché campione del mondo in carica, Sebastian Vettel (1'26"014) e l'australiano Mark Webber (1'26"283). Due che in realtà sembrano un po' risparmiare il gas, facendo pre-tattica e non usando quasi mai l'ala mobile posteriore. Non è azzardato pensare che le RB7 abbiano a disposizione un discreto margine da esplorare.
In scia la Mercedes GP di Michael Schumacher è sesto (1'26"590) mentre è più staccata l'altra Ferrari, la 150° Italia di Felipe Massa che è settima (1'26"789), dopo un'escursione fuori pista nelle libere del mattino. Ottava la Sauber del positivo esordiente messicano Sergio Perez (1'27"101).
Invece comincia in salita il weekend dei piloti italiani, con Jarno Trulli, al volante di una Lotus Renault che gira in 1'30"912, a oltre 5 secondi dai migliori, mentre Vitantonio Liuzzi, con la Hispania mai collaudata durante l'inverno, scende in pista per pochi secondi e non fa segnare nessun tempo.
Il GP d'Australia verrà ricordato anche per il debutto del nuovo e chiaccherato sistema dell'ala posteriore mobile, che però sarà vietata nelle prove libere e nelle qualifiche nel caso di condizioni di pista bagnata. Come sottolinea la nota firmata da Charlie Whiting, delegato tecnico della Federazione internazionale (Fia), che ha ufficializzato le limitazioni prima delle prove libere. Un'aggiunta tempestica e doverosa per motivi di sicurezza, visto che il regolamento prevedeva già il divieto di utilizzare l'ala mobile in gara su pista bagnata.
Infine c'è da segnalare anche l'iniziativa della scuderia Ferrari che su entrambe le monoposto ha esposto un particolare simbolo dedicato al Giappone: un adesivo applicato sul supporto dell'ala anteriore delle due 150 Italia di Fernando Alonso e Felipe Massa, raffigurante la bandiera nipponica sormontata dalla una scritta "Forza Giappone". In questo modo la Ferrari ha voluto dare un segno di solidarietaà al paese colpito dal tragico terremoto dell'11 marzo scorso.
(sportmediaset.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Sab 26 Mar 2011 - 10:34

Griglia di Partenza
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Sab 26 Mar 2011 - 10:42

Alonso: "Preoccupato dal distacco"
"Ma la posizione in griglia non è male"
E' un Fernando Alonso visibilmente deluso quello che commenta il quinto posto ottenuto nelle qualifiche del GP d'Australia di F1. "La posizione di partenza non è male, il problema è il gap rispetto ai migliori. Ci ha sorpreso negativamente. Il distacco rispetto ai primi è aumentato un bel po' rispetto alle prove libere, abbiamo perso competitività. Dobbiamo capire come e dove è successo", ha detto il ferrarista.
Davanti alla rossa con targa spagnola ci sono entrambe le Red Bull ed entrambe le McLaren-Mercedes, che sono cresciute notevolmente dopo i problemi manifestati nei test pre-stagionali. "Le McLaren sono sempre lì, come la Mercedes. I top team lottano per le vittorie e per il campionato, questo è solo l'inizio della stagione. Sappiamo che dobbiamo migliorare la competitività sul giro singolo, ma in gara andremo meglio. Possiamo salire sul podio", ha aggiunto.
"Il quinto posto - ha proseguito analizzando ancora le qualifiche - era il massimo che potevamo ottenere. Chi ci è davanti si è dimostrato troppo forte per noi. Ripeto, la quinta posizione in griglia non è male. Ma non sono contento per il modo in cui è arrivata: vorrei essere più veloce, non mi sono sentito perfettamente a mio agio nell'abitacolo".
Nonostante tutto, la prima gara dell'anno può regalare sorprese e anche la Ferrari, quindi, può puntare ad un risultato di prestigio. "Qui in Australia si corrono sempre gare emozionanti. Lo scorso anno Robert Kubica è partito dalla sesta posizione ed è arrivato secondo", ha ricordato il due volte campione del mondo. Sembra difficile impensierire le Red Bull, meglio concentrarsi sulle McLaren: "Nelle prove non hanno fatto più di 12 giri consecutivi, mentre la gara è di 58 tornate".
"Siamo stati meno competitivi di quello che ci potessimo aspettare, su questo non ci sono dubbi - gli ha fatto eco Felipe Massa - . Sicuramente non pensavo di lottare per la pole, anche alla luce del velocissimo tempo che ha fatto Vettel, ma speravo di essere in grado di piazzarmi più avanti. Abbiamo avuto problemi di aderenza sia con le dure che con le morbide su un asfalto su cui gli pneumatici si usurano in maniera molto minore rispetto a quello che si era visto nei test invernali e danno meno grip al primo giro, almeno con la nostra macchina". Archiviate le qualifiche, meglio pensare alla gara dove la Ferrari può ancora dire la sua: "Ora dobbiamo prepararci nella maniera migliore per la gara, quando non conterà soltanto la velocità pura, ma soprattutto l'affidabilità e il lavoro della squadra. Il testacoda in Q3? Quando sono uscito dalla pit-lane ho accelerato e le gomme erano evidentemente ancora troppo fredde: il treno non si è danneggiato per la gara, ma certamente non è stato un aiuto per il mio unico giro cronometrato".
Deluso anche Stefano Domenicali. "Non possiamo certo essere contenti di come sono andate le cose in questa prima qualifica della stagione, inutile nasconderlo, però non è il caso di fasciarsi subito la testa. Dobbiamo capire perché non siamo riusciti a tirare fuori il potenziale della nostra macchina su questo tracciato, almeno sul piano della prestazione assoluta. Per quello che abbiamo visto nei test invernali e nelle libere il nostro passo di gara non è male e cercheremo di sfruttarlo nella maniera migliore nella gara. Mai come quest'anno, almeno in tempi recenti, la strategia avrà un ruolo decisivo così come l'affidabilità, che resta sempre la priorità numero uno", ha spiegato il team principal di Maranello.

sportmediaset

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Sab 26 Mar 2011 - 10:52

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Sab 26 Mar 2011 - 10:56

Gp d'Australia dominio Red Bull Vettel in pole, male la Ferrari
MELBOURNE (Australia) - Niente da fare: come si era già capito da ieri la F1 sembra essere una questione privata fra Red Bull e McLaren. La pole infatti è stata conquistata con autorità da Sebastian Vettel, sempre velocissimo, che è riuscito a mettere in fila rispettivamente Hamilton, Webber, Button, Alonso, Petrov, Rosberg, Massa, Kobayashi e Buemi.
Per capire quando la Red Bull sia su un altro pianeta, basti dire che Vettel ha polverizzato il record della pista già all'inizio della Q3, lasciando di stucco tutti. E che fino alla fine ha migliorato costantemente i suoi stessi tempi. Solo all'ultimo giro poi Hamilton è riuscito a beffare Webber.
I tempi parlano chiaro: Vettel ha fatto un giro capolavoro in 1'23"529, mentre Lewis Hamilton, il secondo, ha girato in 1'24"307... Alonso? Uno sconforto: 1'24"974.
La Ferrari quindi è dietro. Ma se Alonso è quinto Massa ha combinato un mezzo disastro: per un pelo non è stato eliminato al Q1 e alla Q2 si è qualificato in penultima posizione. Poi alla Q3 appena uscito dai box è andato in testa coda. Insomma alla fine di questo tormento l'ottavo posto è più che soddisfacente...
Sorpresa invece per le Toro Rosso che sono andate fotissimo, mentre per Michael Schumacher il mondiale comincia subito male: fuori alla Q2 e, per l'ennesima volta, alle spalle quindi del suo compagno di squadra Rosberg.
Per il resto abbiamo assistito al primo grave problema con l'ala posteriore mobile: Sutil l'ha aperta quache attimo prima del rettilineo e la macchina, a 230 orari, è andata in testa coda, per fortuna senza conseguenze. Una cosa molto pericolosa se fosse successa in gara quando le macchine, soprattutto nei primi giri, sono vicinissime.


repubblicasport
Tornare in alto Andare in basso
Roberto



Messaggi : 19
Punti : 21
Data d'iscrizione : 19.02.11
Età : 33

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Sab 26 Mar 2011 - 11:13

cavolo però.. ci siamo beccati 1'5 sec con alonso e 2'sec con massa??? Mad Mad Mad Mad

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Sab 26 Mar 2011 - 11:16

e meno male che nei test andavamo bene Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Roberto



Messaggi : 19
Punti : 21
Data d'iscrizione : 19.02.11
Età : 33

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Sab 26 Mar 2011 - 11:18

alfa ha scritto:
e meno male che nei test andavamo bene Very Happy

infatti e anche nei test la McLaren era abbastanza indietro alla ferrari.. e ora le abbiamo tutte e 2 davanti No No No
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Dom 27 Mar 2011 - 7:56

Vettel fa il vuoto, Alonso quarto

Il Mondiale di Formula 1 2011 si apre esattamente come si era chiuso quello 2010, cioè con Sebastian Vettel sul gradino più alto del podio. Il campione del Mondo, partito dalla pole position, vince infatti il Gp d'Australia sul circuito cittadino dell'Albert Park di Melbourne, controllando agilmente lo svolgimento della gara per tutti i 58 giri davanti a Lewis Hamilton su McLaren. Il russo Petrov su Renault chiude 3° e sale sul podio grazie all'ottima partenza, 4° posto per la Ferrari di Fernando Alonso davanti a Webber. Solo 9° Massa con l'altra Ferrari. Subito fuori Schumacher.

ALONSO PARTENZA SHOCK
Al semaforo verde la Ferrari di Alonso si ritrova all'esterno alla prima curva, e lo spagnolo perde tre posizioni dopo il 5° posto ottenuto in qualifica. Partono invece benissimo Petrov e Massa, che si presentano alla prima cirva rispettivamente 4° e 5°. Davanti Vettel, Hamilton e Webber controllano la situazione, Schumacher viene speronato nelle prime curve e deve abbandonare. Lo spagnolo della Ferrari riesce a sbarazzarsi subito di Kobayashi e Rosberg, ed approfitta poi della manovra forzata di Button su Massa (l'inglese viene penalizzato con un drive through per taglio di chicane) per saltare entrambi. Webber si autoelimina dalla lotta per il vertice montando troppo presto gomme dure.

VETTEL E HAMILTON IN FUGA
I primi due fanno gara a sè con un ritmo insostenibile per tutti gli altri, e chiudono la gara con due sole soste all'attivo, così come il terzo classificato Petrov (il primo russo sul podio nella storia del circus). Fernando Alonso ha fatto segnare tempi in linea e a tratti migliori rispetto a Vettel e Hamilton, specie nelle prime tornate dopo aver montato gomme morbide, e le Ferrari hanno avuto bisogno di una sosta in più (3) rispetto a Red Bull e McLaren: una situazione tecnica in più da analizzare per gli uomini di Maranello per capire cosa non ha funzionato rispetto alle attese. Alla fine il 4° posto finale è più merito della gara volitiva dello spagnolo che non di prestazioni particolarmente entusiasmanti, e Webber gli è finito diettro solo per un chiaro errore di strategia. Da segnalare, a proposito delle troppe soste ferrariste, il 7° posto finale del messicano Perez su Sauber con una sola sosta.

BILANCIO
Detto che le gomme Pirelli hanno sorpreso in positivo durando più di quanto si temesse e che Kers e ala mobile sembrano in grado di movimentare le gare sul piano dei sorpassi, dal punto di vista tecnico risulta evidente che la Red Bull ha ancora un grosso vantaggio su tutti in termini di efficienza aerodinamica (tanto da aver fatto a meno del Kers), che la McLaren è stata protagonista di un recupero clamoroso mettendo in pista modifiche che non erano nemmeno passate dalla galleria del vento e che la Ferrari è andata meglio sul passo in gara che non in qualifica, anche se hanno pesato non poco la brutta partenza di Alonso e le tre soste ai box dettate dal traffico. Bene la Renault, ingiudicabile la Mercedes.
(sport.virgilio.it)

Classifica finale
1. Vettel (Red Bull-Renault), 58 giri in 1h29'30"259
2. Hamilton (McLaren-Mercedes) a 22"297
3. Petrov (Lotus Renault) a 30"560
4. Alonso (Ferrari) a 31"772
5. Webber (Red Bull-Renault) a 38"171
6. Button (McLaren-Mercedes ) a 54"300
7. Perez (Sauber-Ferrari) a 1'05"800
8. Kobayashi (Sauber-Ferrari) a 1'16"800
9. Massa (Ferrari) a 1'25"100
10. Buemi (Toro Rosso-Ferrari) a 1 giro
11. Sutil (Force India-Mercedes) a 1 giro
12. Di Resta (Force India-Mercedes) a 1 giro
13. Alguersuari (Toro Rosso-Ferrari) a 1 giro
14. Heidfeld (Lotus Renault) a 1 giro
15. Trulli (Team Lotus-Renault) a 2 giri
16. D'Ambrosio (Virgin-Cosworth) a 3 giri
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Dom 27 Mar 2011 - 9:30

F1: Red Bull avanti col "mini" Kers L'ennesimo colpo di genio del genio Newey
Le voci che giravano nella tarda serata di sabato, dopo la pettinata Red Bull (o, meglio, Vettel) rifilata a tutti è sul benedetto Kers. Gli inglesi, sempre molto intimi della squadra campione del mondo, giurano infatti sull'ennesimo colpo di genio del genio Newey. Un cosiddetto "Start only-Kers", un accumulatore di energia molto ridotto nelle dimensioni e soprattutto nel peso delle batterie, da utilizzare appunto solo al via (dopo aver raggiunto i 100 km orari, come da regolamento) e poi più.
Che significa? Significa che i blu avrebbero contato su un progetto d'insieme della macchina talmente avanti da potersi permettere di non aver la spinta aggiuntiva, quantificabile in sette metri e mezzo decimo di secondo, con il vantaggio però totalmente strutturale. Via cioè kg e centimetri (che tutti gli altri invece hanno) per potersi sbizzarrire in un disegno del retrotreno estremamente rastremato e in una distribuzione dei pesi giocata con le zavorre.
In pratica potrebbero limitarsi a un mini marchingegno (e super mini batterie) da caricare semplicemente in griglia prima della partenza. Senza correre il rischio della prima curva, dove concedere un tale vantaggio agli avversari sarebbe da pazzi, ma con la strategia di non utilizzarlo più una volta scappati.
E' così? non è così. La gara lo dirà, perchè lì materialmente vedremo se lo utilizzano o meno. Ma solo l'ipotesi dà l'idea di quanto mentalmente sia avanti Newey, capace di progettare soluzioni che poi sono quelle tanto augurate in casa Ferrari.
Ricordate quando Domenicali diceva l'anno scorso "Dobbiamo trovare idee azzardate, tornare a essere quelli che dettano la direzione come qualche tempo fa"? Ecco. Da aggiungere infine che, fosse così, la stessa Red Bull dovrebbe però difendersi più avanti nel mondiale quando in piste come Montreal o Monza un kers "normale" diventa necessario e i rivali, in teoria, saranno più vicini in fatto di carico. Ma se la mentalità è quella di bruciare tutti all'inizio, a quel che sarà ci penserebbero più avanti.

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Dom 27 Mar 2011 - 9:42

Alonso: "La strategia era giusta" Massa non è d'accordo: "Potevo fare 6°"

Con il quarto tempo nel primo GP stagionale, Fernando Alonso limita i danni: "In partenza c'è stato un po' di casino, ma non penso che abbia condizionato troppo la gara. Al massimo potevo fare un terzo posto. La sosta in più? Una scelta strategica per evitare il traffico. Le Red Bull hanno il potenziale per doppiarci, invece non è successo. Significa che siamo andati bene". Massa non concorda: "La strategia mi ha penalizzato, potevo fare 6°".
Due chiavi di lettura diverse per i due piloti del Cavallino. Con Alonso che difende la strategia delle tre soste, analizzando così la sua corsa: "La partenza è andata bene, ma poi ho frenato all'esterno, dove ho dovuto controllare la monoposto al limite del cordolo, visto che Button e Petrov hanno allargato molto. Così ho perso posizioni, ma alla fine sarebbe cambiato poco visto il passo dei due davanti (Vettel e Hamilton). La strategia era giusta, con tre pit-stop abbiamo fatto tanti sorpassi ai box. Poi eravamo obbligati a rientrare per evitare il traffico".
Lo spagnolo della Ferrari commenta anche le novità tecniche: "L'ala posteriore ha funzionato bene. Ho usato il sistema in alcuni sorpassi, ma non sempre. Con Rosberg è stata efficace e ho fatto un sorpasso pulito. Poi dipende molto dal circuito capire dove e come usarla", spiega Ferando che rilancia la sfida al prossimo GP in Malesia: "Sulla strategia e la gestione delle gomme comunque c'è tanto da migliorare da parte nostra. In gara per ora abbiamo limitato il distacco, ma sul giro secco bisogna migliorare subito, per stare piu avanti possibile. Dalla malesia dobbiamo esser piu forti e ricominciare da capo".
Scuro in volto e amareggiato, Massa non concorda col compagno di box: "Siamo partiti bene, ma la strategia non ha aiutato. Ho provato a mettere le dure, ma non ha funzionato e si consumavano troppo. La strategia mi ha distrutto la gara, visto che con la buona partenza potevo fare sesto".
Anche il brasiliano è soddisfatto delle novità tecniche: "L'ala funziona sicuramente, io ho fatto dei sorpassi usandola e ne ho subito uno, da Button mi ha passato usando il nuovo sistema. A fine gara rende anche di più. Funzionava bene anche il Kers, ma è la strategia che doveva essere migliore. In malesia dovrà essere una gara diversa".
Stefano Domenicali, responsabile gestione corse della Ferrari, non sorride e rilancia gli sforzi del team per migliorare il rendimento in gara: "Adesso dobbiamo analizzare questa gara, ci sono tante cose da mettere in fila. Comunque portiamo a casa punti in classifica e per come era partito il week and è un bel risultato. Ora dobbiamo capire perché non siamo andati come ci aspettavamo è questo il lavoro che ci aspetta a casa".

sportmediaset

Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Dom 27 Mar 2011 - 12:03

Escluse entrambe le Sauber per l'ala posteriore
Perez e Kobayashi perdono il settimo e ottavo posto:

27 marzo 2011
E' ufficiale: entrambe le Sauber C30-Ferrari sono state escluse dalla classifica del Gp d'Australia con una decisione dei commissari sportivi che hanno ratificato la segnalazione giunta dai tecnici in sede di verifiche post-gara.
Le due monoposto svizzere sono state tolte di classifca per la violazione del regolamento tecnico FIA nei punti 3.10.1 e 3.10.2. che riguardano la misura dell'ala posteriore.
Sergio Perez, settimo, e Kamui Kobayashi, ottavo, perdono i punti che avevano messo nel carniere a vantaggio di Felipe Massa che sale al settimo posto, davanti alla Toro Rosso di Sebastien Buemi. In virtù dei cambiamenti entrano in zona punti anche le due Force India di Adrian Sutil e Paul di Resta, classificate nona e decima.

Ecco come cambia l'ordine d'arrivo:
Classifica finale
1. Vettel (Red Bull-Renault), 58 giri in 1h29'30"259
2. Hamilton (McLaren-Mercedes) a 22"297
3. Petrov (Lotus Renault) a 30"560
4. Alonso (Ferrari) a 31"772
5. Webber (Red Bull-Renault) a 38"171
6. Button (McLaren-Mercedes ) a 54"300
7. Massa (Ferrari) a 1'25"100
8. Buemi (Toro Rosso-Ferrari) a 1 giro
9. Sutil (Force India-Mercedes) a 1 giro
10. Di Resta (Force India-Mercedes) a 1 giro
11. Alguersuari (Toro Rosso-Ferrari) a 1 giro
12. Heidfeld (Lotus Renault) a 1 giro
13. Trulli (Team Lotus-Renault) a 2 giri
14. D'Ambrosio (Virgin-Cosworth) a 3 giri
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 63
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Dom 27 Mar 2011 - 17:04

F1: le pagelle del GP d’Australia. Vettel mostruoso

Diamo i voti ai protagonisti del Gran Premio d’Australia

Vettel 10 e lode: gara perfetta, senza sbavature. E’ consapevole di avere l’auto più forte tra le mani e non spreca l’occasione per vincere il suo primo GP d’Australia. E’ soltanto la prima gara, ma se il trend durante il corso della stagione dovesse essere questo, non ce n’è per nessuno.
Hamilton 9: come sempre trae il meglio della sua McLaren in gara. E’ l’unico che rimane vicino a Vettel prima del pit-stop, poi un problema al fondo della vettura lo rallenta. Lo abbiamo visto stranamente nelle vesti di calcolatore, ruolo che regolarmente appartiene al suo compagno di squadra Button (voto 6: aggressivo come non mai, ma poco lucido in alcune situazioni, vedi sorpasso irregolare su massa). Se la macchina dovesse crescere come ci ha abituati negli anni scorsi allora potrebbe dare davvero fastidio alla Red Bull.
Petrov 9: beffa in partenza la McLaren di Button e la Ferrari di Alonso. Dopo il primo pit-stop fa fuori anche Webber, dopodichè amministra senza problemi e negli ultimi giri rintuzza gli attacchi di Alonso (che da Abu Dhabi è diventato il suo incubo). Niente male per uno che era stato ingaggiato solo per portare gli sponsor.
Perez 9: Sarà che voglia impressionare la Ferrari (sua prossima squadra nel 2012), sta di fatto che il messicano al suo esordio in un gara di F1 ha davvero sbalordito. Settimo al traguardo con una strategia di un solo pit-stop, il ragazzo spera di seguire le orme del suo ex collega Kimi Raikkonen, che era andato a punti nella sua prima gara in Sauber. La sua gioia però dura poco, il tempo di aver appreso la squalifica della sua Sauber da parte dei commissari per una irregolarità dell’alettone posteriore. In attesa di ricorsi, facciamo lo stesso i complimenti a questa giovane promessa.
McLaren 8: nessuno prima del venerdi si aspettava un risultato simile. Il team di Woking d’altronde ci ha abituato a delle crescite di prestazioni improvvise quanto a cali altrettanto inspiegabili. Questa volta, però, la balena d’ argento (come è stata rinominata nel paddock) è ritornata ad assere squalo.
Red Bull 8: è la media tra il 10 dell’auto di Vettel e il 6 di quella di Webber. Perfetta quella del tedesco, nervosa e poco veloce quella dell’australiano. Tuttavia pensaimo che il vero potenziale della vettura sia quello dimostrato da Vettel.
Alonso 7.5: Parte male ed è costretto a rincorrere. L’auto non lo aiuta ed è penalizzato dalla strategia di tre pit-stop. Rimedia nel finale, quando con una rimonta risale fino ai piedi del podio insidiando Petrov per il terzo posto. Lui sembra esserci. La Ferrari deve crescere o anche quest’anno sarà costretto a rimontare. E le rimonte non sempre riescono.
Webber 5: Avete presente la gara di Vettel? Bene, lui fa tutto il contrario. E’ nervoso, non riesce a guidare come vorrebbe, e quando uno dei suoi punti di forza dello scorso anno (il poco consumo degli pneumatici) diventa il principale problema del suo weekend sfortunato allora capisci che c’è qualcosa che non va. La Red Bull dell’idolo di casa non sembra essere neanche lontana parente della lattina volante del compagno di squadra, da cui le prende scusanti. A fine gara, subito dopo tagliato il traguardo, parcheggia la sua Red Bull nella corsia di uscita dei box: problemi tecnici, o segno di protesta contro la sua squadra?
Ferrari 5: meglio in gara che in qualifica, dove beccava oltre 1″ e mezzo dalla Red Bull. Lo testimonia il fatto che i due migliori giri della gara sono “rossi”. Ma questo non basta per contrastare lo strapotere del binomio Vettel-Red Bull. Devono darsi da fare.
Massa 4: ottimo spunto alla partenza dove guadagna 3 posizioni ma per il resto della gara è impalpabile.
Mercedes sv: è stato un peccato non poter giudicare la scuderia tedesca che tanto bene aveva fatto durante i test. A fronte di una qualifica deludente con Rosberg partito dalla settima piazza e Schumacher dall’11esima, in gara entrambi i piloti sono stati messi ko da altrettanti incidenti: il primo tamponato da Barrichello, il sette volte campione del mondo per un contatto nelle prime fasi di gara con Alguersuari.

fonte ilpallonaro
Scritto da Fabio Naccarato
Tornare in alto Andare in basso
Andrea 96

avatar

Messaggi : 31
Punti : 51
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 21
Località : Genova Prà

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Mar 29 Mar 2011 - 20:12

O vince sempre vettel comunque buon posto per Alonso però per massa non va bene... 9 posizione...
Tornare in alto Andare in basso
Roberto



Messaggi : 19
Punti : 21
Data d'iscrizione : 19.02.11
Età : 33

MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   Gio 31 Mar 2011 - 20:23

Andrea 96 ha scritto:
O vince sempre vettel comunque buon posto per Alonso però per massa non va bene... 9 posizione...

ciao andrea si niente male considerando che nella partenza era rimasto un pò indietro
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park   

Tornare in alto Andare in basso
 
F1 Grand Prix d'Australia (25-27 marzo 2011) Circuito di Albert Park
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» 20 Marzo XC Gemona
» 40th AvD OldTimer Grand Prix - Nürburgring
» Campagna richiamo (R30179 marzo 2011) 2.0 DI-D
» 27 Marzo 2011 Memorial “Spadino”
» Tagliando 120000 e cinghia distribuzione

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: F1 2011-
Andare verso: