Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 24 Ore di Le Mans

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 7:18

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 7:27

Dopo 6 ore comanda l'Audi numero 2
Le tre Peugeot però sono ancora nello stesso giro, quindi la gara è apertissima

Con lo scoccare della sesta ora è andato il archivio il primo quarto di gara della 24 Ore di Le Mans. A comandare al momento è l'Audi R18 TDI numero 2 affidata all'equipaggio composto da Marcel Fassler, Benoit Treluyer ed Andre Lotterer.
- La vettura della Casa di Ingolstadt comanda sulle tre Peugeot 908 HDI ufficiali, che comunque rimangono sempre all'interno dello stesso giro, quando tutti i primi cinque hanno effettuato 7 soste ai box. La più vicina è quella di Anthony Davidson, Marc Gene ed Alex Wurz, che viaggia a circa un minuto dai battistrada.
- Per quanto riguarda le altre due Audi, quella dei vincitori 2010 (Rockenfeller/Bernhard/Dumas) al momento si trova in quinta posizione, mentre quella dei veterani è stata costretta al ritiro dal terribile incidente di Allan McNish, avvenuto dopo neanche un'ora di gara.
- Tra le vetture LMP1 a benzina a spuntarla è la Lola della Rebellion (Prost, Jani, Bleekemolen), settima assoluta, ma già staccata di tre giri dai diesel. Bisogna segnalare poi il doppio ritiro delle Aston Martin AMR-One, la cui corsa è durata appena una manciata di minuti.
- Per quanto riguarda le altre classi, la Oreca-Nissan del team Oreca Matmut (Premat/Hallyday/Kraihamer) comanda in LMP2 con il decimo posto assoluto. Nella GT-Pro è la Corvette a fare da padrona in 21esima piazza con Gavin/Magnussen/Westbrook, approfittando anche di un dritto della Ferrari di Toni Vilander a Mulsanne e di una foratura della BMW. Infine, anche nella GT-Am c'è una Corvette al top, quella della Larbre Competition
(Gardel/Bornhauser/Canal).omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 7:28

Terribile schianto per l'Audi di Mike Rockenfeller
E' finito frontalmente contro le protezioni ad altissima velocità, ma sembra stia bene
L'ottava ora della 24 Ore di Le Mans ha regalato attimi di vero e proprio terrore: l'Audi numero 1 di Mike Rockenfeller è stata infatti vittima di un incidente terrificante, finendo frontalmente contro le protezioni in un tratto da oltre 300 km/h di velocità.
- Nel tratto di accelerazione compreso tra Mulsanne ed Arnage il pilota tedesco si apprestava a doppiare una Ferrari di classe GT. La vettura che lo precedeva non si è accorta del suo arrivo e lo ha stretto verso l'erba. Non appena messe le ruote fuori dall'asfalto poi Rockenfeller non ha più potuto fare nulla ed ha perso il controllo della sua R18 TDI, finendo frontalmente contro le protezioni.
- A rendere più inquietante il tutto sono state poi le immagini successive, dalle quali non si riusciva neppure a capire che fine avesse fatto la monoposto. L'accorrere affannato dei soccorritori ha poi fatto crescere la tensione.
- Una tensione che fortunatamente è stata già smorzata da Wolfgang Ullrich: il responsabile dell'Audi ha infatti spiegato che Rockenfeller ha lasciato l'abitacolo sulle sue gambe, anche se poi ha avuto bisogno dei soccorsi. Infatti, pochi minuti dopo è stato portato via dal luogo dell'incidente in ambulanza per accertamenti.
- Ovviamente la gara è stata neutralizzata dall'ingresso della safety car, anche perchè è evidente che in quel tratto ci sarà molto da lavorare anche sulle barrieri. Al comando dunque c'è sempre l'Audi numero 2, quella di Fassler/Treluyer/Dumas, che ha un giro di vantaggio sulle tre Peugeot.


omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 7:29

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 7:31

Rockenfeller sta bene ma è stato trasferito in ospedale
Il pilota dell'Audi è sceso da solo dalla vettura distrutta e ha parlato con il team
Mike Rockenfeller è uscito da solo dal relitto dell'Audi R18 TDI con cui si è schiantato a circa 300 km/h per evitare una Ferrari più lenta che si era spostata di traiettoria nel tratto veloce fra Mulsanne e Arnage. L'impatto è stato devastante perché non c'era molto spazio di fuga e la biposto si è letteralmente sbriciolata contro le barriere, ma la cellula di sicurezza ha fatto appieno il suo dovere, assicurando al pilota l'adeguata protezione in un crash orribile.
- Wolfgang Ullrich, responsabile delle attività sportive dell'Audi, ho potuto tirare un sospiro di sollievo quando ha sentito la voce del suo pilota che lo rassicurava sulle sue condizioni fisiche.
- Rockenfeller è stato trasportato nell'Ospedale di Le Mans per sottoporlo a tutti i controlli del caso per verificare che non ci siano delle conseguenze interne dopo un incidente che ha fatto rabbrividire tutti quelli che hanno visto le immagini televisive.


omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 7:32

La gara riparte con l'Audi superstite al comando
Dopo due ore di safety car, la pista è stata perfettamente ripristinata nella sicurezza

La 24 Ore di Le Mans riparte dopo una lunga fase di safety car che si è resa necessaria per ripulire la pista e ripristinare le condizioni di sicurezza delle barriere che si sono disintegrate con il botto raccappricciante dell'Audi R18 TDI di Mike Rockenfeller che si è schiantata a quasi 300 km/h per evitare una Ferrari della classe GT che ha cambiato all'improvviso traiettoria, dopo che il pilota tedesco aveva sfanalato con i fari al led per anticipare il suo arrivo.
- I commissari hanno lavorato sodo per sostituire le barriere, le reti e i pali di contenimento: ci sono volute quasi due ore di safety car per completare l'opera: la corsa riparte quando mancano 14 ore al traguardo...

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 7:34

Audi ancora al vertice dopo 11 ore
Ci avviciniamo a metà gara, ma la situazione è ancora apertissima, con le Peugeot a 2'

I grandi lavori necessari a ripristanare la pista dopo il brutto incidente di Mike Rockenfeller sono terminati poco più di un'ora fa e, con lo scattare dell'undicesima ora di gara, la 24 Ore di Le Mans 2011 si appresta a raggiungere la metà della sua distanza.
- A dettare il passo è ancora l'unica Audi R18 TDI superstite, cioè quella di Fassler/Lotterer/Trelouyer, con quest'ultimo che ha impresso un ritmo importante nelle ultime tornate, subito dopo il 12esimo pit stop. Nonostante abbia effettuato una sosta in più, infatti, la vettura numero 2 conduce con circa 2' di vantaggio sulla Peugeot 908 HDI di Bourdeais/Lamy/Pagenaud, seguita a circa 30" dalla vettura gemella di Wurz/Davidson/Gene.

Per quanto riguarda le LPM1 alimentate a benzina, grazie alla sesta piazza assoluta svetta la Pescarolo-Judd dell'equipaggio Collard/Tinseau/Jousse, che viaggia staccata di cinque tornate rispetto ai battistrada. In LMP2, dove bisogna segnalare il ritiro della Pecom Racing, comanda la Zytek-Nissan della Greaves Motorsport, decima assoluta con Kimber-Smith/Lombard/Ojjeh.

Tra le GTE-Pro continua a comandare la Corvette con l'equipaggio Gavin/Magnussen/Westbrook, con un vantaggio di circa 2'30" nei confronti della Ferrari 458 della AF Corse, che paga ancora per un lungo di Toni Vilander avvenuto nella prima fase di gara. Con ancora 13 ore a disposizione comunque si tratta di un ritardo minimo.

Infine, nella GTE-Am c'è grande battaglia tra le Porsche al vertice, con le 911 RSR della Flying Lizard (Nieman/Law/Pumpelly) e della Larbre (Bourret/Belloc/Gibon) che sono separate tra loro da appena 25". Attenzione però a non sottovalutare anche la Corvette della Larbre (Gardel/Canal/Bornhauser), che paga meno di 1'.

di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 7:36

Uscita di pista per la Peugeot della Oreca
Duval ha danneggiato l'anteriore della 908: si prospetta una lunga sosta ai box

Brutte notizie per la Oreca: poco dopo lo scoccare dell'undicesima ora di gara, infatti, Loic Duval ha perso il controllo della sua Peugeot 908 HDI di vecchia generazione nei pressi della prima chicane, danneggiando la parte anteriore della vettura nell'impatto con le protezioni.
- Un duro colpo per la squadra francese che, nonostante un passo decisamente inferiore rispetto alle vetture diesel di nuova generazione, stava comunque viaggiando in quinta piazza, ad un paio di giri dall'Audi di testa. Ora bisognerà vedere quanto tempo servirà agli uomini di Hugues De Chaunac per rimandare in campo la vettura...
- Nel frattempo bisogna anche registrare i ritiri definitivi della Ferrari F430 della Krohn Racing (Krohn/Jonsson/Rugolo) e quello della Pescarolo-Judd della OAK Racing (Moreau/Ragues/Monteiro), entrambe bloccate da problemi di natura tecnica.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 9:42

A 6 ore dalla fine solo 15" tra Audi e Peugeot
Quella di quest'anno rischia di diventare una delle Le Mans più combattute di sempre

Dopo una nottata abbastanza tranquilla, le prime luci del giorno hanno decisamente ravvivato l'edizione 2011 della 24 Ore di Le Mans. Basta pensare che quando mancano circa 6 ore alla bandiera a scacchi, ci sono appena circa 15" a separare l'Audi R18 TDI dei battistrada dalla prima delle Peugeot 908 HDI ufficiali. Un distacco praticamente inesistente dopo oltre 18 ore di gara!

A girare le cose a favore delle vetture della Casa del Leone è stato un nuovo ingresso della safety car, avvenuto nel corso della 17esima ora e dovuto ad un brutto incidente che ha avuto per protagonista Jan Magnussen. Il pilota della Corvette, che insieme a Oliver Gavin e Richard Westbrook comandava la classifica della GTE-Pro, è finito in testacoda nei pressi della Virage Porsche ed è finito addosso alla Porsche della Proton Competition.

L'intervento della safety car è stato inevitabile perchè i commissari non riuscivano ad estrarre il pilota di quest'ultima, che era stata colpita proprio dal lato di guida. Fortunatamente però anche in questo caso non ci sono state conseguenze di tipo fisico, ma solamente un grande spavento.

Come detto, ad approfittare di questa situazione sono state le Peugeot, che hanno potuto sfruttare la sosta extra a cui è stata obbligata l'Audi per rifarsi sotto. Anzi, posticipando il loro pit-stop, Marc Gene, Alex Wurz ed Anthony Davidson avevano portato al comando la loro 908 HDI.

Una volta che anche loro si sono fermati, però, l'equipaggio Treluyer/Fassler/Lotterer ha ripreso il comando, con il francese che ha ripreso a martellare su tempi importante per provare a costruirsi un margine sulla Peugeot di Pagenaud/Bourdeais/Lamy, anche perchè ormai è chiaro che la R18 ha bisogno di qualche sosta in più (al momento il conto è 23 a 20).

Da segnalare poi lo stop and go che è stato inflitto alla Peugeot "francese", cioè quella di Sarrazin/Montagny/Minassian: per loro c'è stato uno stop forzato di un minuto a causa di un'infrazione commessa nelle fasi di pit stop, che li ha fatto precipitare al quarto posto a 2 giri.

Dietro di loro è risalita al quinto posto l'altra Peugeot della Oreca (Panis/Duval/Lapierre), che dopo l'incidente avvenuto intorno alle 2 ha dovuto sudare sette camicie per riportarsi davanti alla Pescarolo-Judd di Jousse/Collard/Tinseau, ora sesta e sempre prima tra le LMP1 a benzina.

Tra le LMP2 continua a comandare invece la Zytek-Nissan della Greaves Competition, che con Ojjeh, Kimber-Smith e Lombard è riuscita a mettere la bellezza di 4 giri tra sé e gli inseguitori. L'incidente di Magnussen ha invece regalato su un piatto d'argento la leadership della GTE-Pro alla Ferrari 458 dell'AF Corse. Ora Giancarlo Fisichella, Gianmaria Bruni e Toni Vilander comandano con un giro di vantaggio sull'altra Corvette ufficiale (Beretta/Milner/Garcia).

Battaglia interna in casa Larbre Competition, infine, nella GTE-Am. Al momento la sta spuntando la Corvette (Bornhauser/Canal/Gardel), che ha un giro di vantaggio sulla "sorella" della Porsche (Bourret/Gibon/Belloc). Più staccati invece tutti gli altri.

di Matteo Nugnes

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 9:44

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 9:54

l'Audi di Mike Rockenfeller dopo l'incidente
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 13:17

L'Audi R18 TDI fa discutere per la carrozzeria adattiva
In velocità questo sfogo d'aria si apre: è da considerarsi un'appendice aerodinamica mobile?

L'Audi R18 TDI che è in lotta con la Peugeot per il successo nella 24 Ore di Le Mans nelle immagini che Eurosport sta trasmettendo in diretta ha mostrato un aspetto tecnico molto curioso che è destinato ad alimentare molte discussioni.
- La biposto tedesca, infatti, nelle inquadrature dalla camera car ci ha mostrato uno sfogo d'aria che sul cofano anteriore si allarga vistosamente al crescere della velocità. Siccome nel mondo delle corse niente accade per caso, è ipotizzabile pensare che la Casa degli anelli abbia studiato una carrozzeria in carbonio adattiva che modifica l'estrazione d'aria calda.
- Se così fosse ci troveremmo di fronte ad una parte aerodinamica mobile che nello spirito del regolamento le vieta: la fotografia evidenzia quanto sia esasperata la ricerca aerodinamica di queste sofisticatissime biposto.
- Riuscire ad evacuare l'aria all'intero della vettura man mano che la velocità cresce significa migliorare l'effetto di estrazione togliendo calore dalla parte anteriore e migliorando la fluidodinamica interna della vettura che può permettere di raggiungere una maggiore velocità di punta.
- C'è chi sostiene che il movimento sia dovuto solo ad un piccolo cedimento, ma se così fosse i meccanici dell'Audi sarebbero intervenuti con dello scotch per evitare che il cofano si potesse gonfiare inutilmente a rischio che si strappi ad alta velocità.
- La nostra sensazione, invece, è che sia un movimento studiato con grande attenzione in sede di progetto e che tiene conto anche della deformazione dei materiali in funzione di come si intrecciano le fibre di carbonio. La discussione è aperta...

di Franco Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   Dom 12 Giu 2011 - 13:43

L'Audi vince la 24 Ore più combattuta della storia!
La R18 TDI di Treluyer-Lotterer-Fassler batte di soli 13 secondi la tripletta della Peugeot

L'Audi vince la più bella 24 Ore di Le Mans della storia, incalzata fino all'ultimo giro dalla migliore Peugeot. Il successo è andato alla R18 TDI superstite, dopo che quelle di McNish e Rockenfeller sono uscite di scena in drammatici incidenti.
- L'equipaggio formato da Treluyer-Lotterer-Fassler ha meritato il successo nella maratona della Sarthe, che si è corsa al ritmo di un Gran Premio nell'arco delle 24 Ore e che ha coperto la distanza percorrendo 355 giri con un margine finale di soli 13 secondi! Una sfida fantastica che ha tenuto i quasi 250 mila spettatori ai bordi della pista francese in un susseguirsi di colpi di scena.
- L'Audi ha schierato una vettura totalmente nuova certamente più prestazionale della 908 HDI, ma anche più assetata di carburante: in pista si sono un po' ribaltati i ruoli rispetto allo scorso anno, quando erano le biposto francesi a dettare il passo di gara, mentre quelle tedesche badavano alla regolarità delle prestazioni e ad allungare i pit stop.
- Alla Peugeot di Bourdais-Lamy-Pagenaud non sono bastate tre soste in meno (28 contro 31) per mettere in crisi la supremazia della R18 TDI. È stata una sfida appassionante che ha messo in risalto la maturità di Benoit Treluyer, il giovane francese che corre con la licenza giapponese e che nella notte ha costruito una parte importante della vittoria allungando i suoi stint di gara consecutivi per quasi quattro ore.
- È una 24 Ore di Le Mans che si è completata solo sotto la bandiera a scacchi e si è evitata la tradizionale parata che da sempre contraddistingue l'ultimo giro d'onore con due vetture racchiuse in pochi secondi. L'Audi, guidata dall'abile condottiero Wolfgang Ullrich, ha messo in scacco tre Peugeot 908 HDI. Al terzo posto si è classificata la vettura di Sarrazin-Montagny-Minassian, staccata di due giri davanti alla vettura gemella di Davidson-Wurz-Gené piazzata a quattro giri.
- L'Audi ha vinto perché ha avuto il coraggio di osare, tenendo le gomme slick quando piovigginava, mentre i francesi hanno sempre scelto tattiche più conservative che alla fine non hanno pagato. La Casa transalpina potendo disporre di un attacco a tre punte forse poteva osare qualcosa di più, nel tentativo di mettere i bastoni fra le ruote ai tedeschi, rinunciando magari all'ostruzionismo piuttosto sfacciato che si è visto più volte nei doppiaggi.
- Spaventosi gli incidenti che hanno visto protagonisti Rockenfeller e McNish: vetture distrutte, ma piloti praticamente incolumi. Mike ha voluto essere al podio per festeggiare il successo dei colleghi e ha chiesto di essere dimesso dall'ospedale di Le Mans dove era ricoverato solo per precauzione.
- Da segnalare il sesto posto assoluto della Lola-Toyota della Rebellion Racing che si è aggiudicata il ruolo di migliore LMP1 a benzina ed ha sfruttato il ritiro a due ore dalla fine della Pescarolo: l'affermazione è andata all'equipaggio di Prost jr-Jani-Bleekemolen.
- In LMP2 successo della Zytek Nissan della Greaves Motorsport di Ojjeh-Kimber-Smith-Lombard davanti alla Oreca-Nissan della Signatech con Ayari-Mailleux-Ordonez e alla Lola-Honda della Level 5 Motorsport di Bouchut-Tucker-Barbosa.
- Appassionante anche la sfida nella classe GTE-Pro dove la Chevrolet Corvette C6 Z ufficiale di Garcia-Beretta-Milner ha avuto la meglio della Ferrari 458 dell'AF Corse di Fisichella-Bruni-Vilander. L'equipaggio italiano ha cercato di recuperare nel finale dopo aver accusato problemi alla frizione e ad un calo di motore . Al terzo posto si è inserita la BMW M3 di Priaulx-Muller-Hand, mentre ha deluso le aspettative la Porsche che non è mai stata in gara.
- Nella classe GTE-Am doppietta della Larbre Competition che ha portato al successo la Chevrolet Corvette C6 ZR1 di Gardel-Bornhauser-Canal davanti alla Porsche 911 RSR di Belloc-Bourret-Gibon.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: 24 Ore di Le Mans   

Tornare in alto Andare in basso
 
24 Ore di Le Mans
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» Shampoo Ma-Fra Le-Mans qualcuno lo conosce?
» Trattamento Extreme Plus sul 335 E92 Blue Le Mans!
» 1993 - 24 ore Moto a LE MANS

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Altri Sport Motoristici-
Andare verso: