Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....
Benvenuto nel forum dei motori


Per usufruire dei servizi offerti dal nostro forum, effettua il login se sei già parte del forum, in caso contrario, iscriviti alla nostra comunità, è totalmente gratuito.

Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP.....

Discussioni su sport motoristici, in particolare approfondimenti su Formula1 e MotoGP
 
IndiceIndice  PortalePortale  CalendarioCalendario  GalleriaGalleria  FAQFAQ  CercaCerca  GruppiGruppi  RegistratiRegistrati  AccediAccedi  

Condividere | 
 

 News..... test.... e

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
AutoreMessaggio
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 7 Apr 2011 - 15:57

Oggi Crutchlow verrà operato al braccio destro Il pilota inglese deve risolvere un problema di irrigidimento dell'avambraccio

Sembra non avere fine la sequenza di interventi chirurgici che hanno per protagonisti i piloti della MotoGp. Oggi toccherà a Cal Crutchlow finire sopra al tavolo operatorio del chirurgo per risolvere un problema di irrigidimento all'avambraccio destro.
Il pilota della Yamaha Tech 3 ha accusato questo problema per tutta la durata dei test invernali, ma anche nelle due gare di apertura della stagione, a Losail e Jerez. Alla base dell'indurimento, che comunque è tipico dei motociclisti, ci sarebbe il maggior sforzo che Cal ha chiesto al braccio destro per compensare la mancaza di forza in quello sinistro, dovuta all'intervento alla spalla a cui si è sottoposto prima di Natale.
Per questo, approfittando della pausa di un mese che ci separa dal Gp del Portogallo, dovuta allo spostamento della gara di Motegi, ha deciso di recarsi a Modena per porre rimedio una volta per tutte al suo fastidio. Si tratterà comunque di un'operazione piuttosto di routine, che sicuramente gli permetterà di essere presente ad Estoril.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 8 Apr 2011 - 12:29

Valentino pronto al debutto sulla Desmosedici GP12
Il pesarese proverà la Ducati 1000 a Jerez, prima di cederla ad Hayden nella giornata di sabato

Dopo avere effettuato il primo “shake-down” a Jerez de la Frontera con esiti positivi, Franco Battaini e Vittoriano Guareschi venerdì lasceranno la Ducati Desmosedici GP12 al pilota ufficiale del Ducati Marlboro Team Valentino Rossi, che tornerà appositamente sul circuito andaluso cinque giorni dopo il Gran Premio. Sabato sarà la volta del compagno di squadra, Nicky Hayden, in arrivo dalla Germania dove era impegnato in attività promozionali.
Mentre lo sviluppo della GP11 procederà a pieno ritmo come da programma con il Test Team e Battaini, una struttura apposita con una selezione di ingegneri e meccanici del team ufficiale si occuperà di seguire Rossi e Hayden, con il Direttore Tecnico Filippo Preziosi a dirigere come sempre le operazioni.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 8 Apr 2011 - 15:29

ROSSI PROVA LA GP12 A Jerez c'è anche Hayden
Valentino Rossi ha raggiunto Jerez ieri sera, dopo che Vittoriano Guareschi gli ha telefonato per dargli l'ok. La giornata infatti era stata impiegata da Franco Battaini per effettuare lo shakedown della Gp12, alcuni test di affidabilità ed alcuni aggiustamenti della posizione di guida. Chilometri a ritmo blando insomma per essere sicuri insomma che tutto funzionasse.

Arrivato Rossi, stamattina il suo lavoro sulla Gp12 è iniziato introno alle 11.00. A Jerez è una bella gionata, c'è il sole, ma anche il vento che dà un po' di fastidio. Rossi ha effettuato una ventina di giri in due ore prima della pausa pranzo. La Gp12 si presenta esteticamente in tutto e per tutto uguale alla attuale Gp11. La carena è quella rossa con gli sponsor e la moto si distingue esteriomente dalla 800 solo per i leveraggi della sospensione posteriore, oltre ad alcuni particolari di più difficile individuazione.
Inutile lanciarsi in valutazioni sui tempi. Gli 1.40 e gli 1.41 sono stati alla portata di Rossi al quale però interessa capire insieme ai tecnici Ducati soprattutto il comportamento prestazionale del nuovo motore in relazione ai consumi. "E' stato bello - ci ha detto Vittoriano Guareschi - Girare ieri con la Gp12 mi ha riportato un po' indietro nel tempo. Nel motore nuovo si sente una bella schiena, ha più coppia, un rombo più cupo. La configurazione degli scoppi continua a seguire lo schema big-bang".

Il problema sono però i consumi. Con l'alesaggio massimo ad 81mm da regolamento per i 4 cilindri (tutti) i motori del 2012 avvicineranno la cilindrata piena (1000 cc), ma non è detto che la raggiungano, proprio perchè i progettisti si sono dovuti confrontare con l'ideazione di motori che in teoria sono più assetati essendo più grossi, ma che hanno l'obbligo regolamentare di consumare la stessa benzina che consumano ora. Non un decilitro in più.
Va detto che la Gp12 in pista oggi e domani a Jerez è sostanzialmente il progetto attuale adattato per l'inserimento del motore più grande, ma si prevede che la ciclistica sia destinata ad una lavoro che è ancora quasi tutto da fare sulla base delle indicazioni che arriveranno dai piloti nel corso della stagione. Mentre Rossi gira con la Gp12 in attesa che sia collaudata anche da Nicky HJayden domani, Vittoriano Guareschi porta avanti il lavoro sulla Gp11 che i piloti ufficiali non possono provare. Ad Jerez sono state testate alcune piccole modifiche di elettronica, in attesa che ai test IRTA che seguiranno il Gp del Portogallo arrivino i primi nuovi componenti elaborati sulle sensazioni di Rossi, ch erano poi coincidenti con quelle manifestate anche dagli altri ducatisti. Nel pomeriggio e in serata vi terremo aggiornati sugli sviluppi del test.
GUIDO MEDA


Ultima modifica di alfa il Sab 9 Apr 2011 - 8:10, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 8 Apr 2011 - 16:25

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 8 Apr 2011 - 19:21

Rossi, primo contatto con la GP12 "Questa Ducati è più gustosa della 800"

E' soddisfatto Valentino Rossi dopo il primo contatto con la GP12, la Ducati che poterà in pista l'anno prossimo. "Sono contento, mi piace, è una moto secondo me più gustosa, più bella da guidare. Era la prima volta che la portavamo in pista e abbiamo avuto un po' di lavoro da fare, però il motore è più bello, si gode di più ed è più divertente, si fanno dei bei traversi. Era importante esserci la prima volta che è andata in pista", ha detto.
"Abbiamo scelto di far guidare la moto sin dalla prima uscita ai nostri piloti ufficiali, prima Vale e poi Nicky, perché pensiamo che il loro feedback sia essenziale per imboccare la strada giusta per lo sviluppo fin dall'inizio - ha commentato l'ingegner Filippo Preziosi - . Poter lavorare con Vale per una giornata intera è quanto di meglio un tecnico possa chiedere. Abbiamo raccolto molte indicazioni che tradurremo in attività di ulteriore progettazione e sviluppo della moto del prossimo anno. La cosa positiva è che le scelte tecniche fatte per la GP12 nella fase iniziale di progettazione, nel 2010, e mi riferisco soprattutto al motore, sempre big bang, e al retrotreno, sono state avallate da Valentino. Questo è motivo di grande soddisfazione e ci rende ottimisti per il lavoro che ci rimane da fare. Sappiamo che anche i nostri concorrenti stanno lavorando molto e sviluppando le loro moto 2012 ma questo ci spinge ad impegnarci ancora di più e rende la sfida più bella".

sportmediaset
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Dom 10 Apr 2011 - 7:27

Crutchlow operato con successo a Modena
I muscoli schiacciavano i nervi del braccio destro, ma il problema ora è risolto

E' perfettamente riuscito l'intervento a cui è stato sottoposto ieri Cal Crutchlow per risolvere il problema di indurimento dell'avambraccio destro patito nelle prime gare della stagione della MotoGp. Il pilota della Yamaha Tech 3 è stato operato dal dottor Landi presso il Policlinico di Modena, una struttura specializzata nella cura delle braccia.
A causare il problema dell'ex campione del mondo della Supersport, tipico comunque dei motociclisti di alto livello, era lo schiacciamento dei nervi da parte dei muscoli, che gli provocava una perdita di forza ed un senso di intorpidimento al braccio quando si trovava alla guida della sua M1.
Nella giornata di oggi resterà ancora in osservazione, poi tra 12 giorni gli verranno rimossi i punti di sutura. Dunque, la tempistica della guarigione sembra combaciare perfettamente con il suo ritorno in pista, previsto per le prove libere del Gp del Portogallo, il 29 aprile. Del resto, Cal ha scelto questo momento dell'anno per operarsi, proprio per approfittare del buco nel calendario causato dallo slittamento del Gp del Giappone.
"Al momento non riesco a sentire due delle mie dita, ma i dottori mi dicono che è normale e che ricomincerò a sentirle al più presto. Mi hanno dovuto spostare i muscoli, perchè intrappolavano i nervi. Era questo il motivo per cui il braccio si induriva" ha spiegato Crutchlow.
"I dottori comunque hanno detto che tra 12 giorni mi toglieranno i punti e che poi potrò andare regolarmente in Portogallo. Dunque, non vedo l'ora di poter cominciare a guidare la moto senza pensare a questo problema" ha concluso.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Lun 11 Apr 2011 - 15:42

Il maltempo rallenta il test di Hayden con la GP12

Sabato è toccato all'americano salire in sella alla nuova 1.000 della Ducati
- L’ultimo giorno di test Ducati a Jerez de La Frontera è iniziato molto tardi, alle 13:00, a causa delle condizioni meteo poco favorevoli che hanno accolto il Ducati Marlboro Team all’arrivo in circuito. L’umidità altissima, quasi una pioggerella, ha infatti reso impraticabile la pista fino all’ora di pranzo di ieri quando un bel sole ha risolto tutto asciugando perfettamente l’asfalto.
- Nicky Hayden ha così potuto provare la GP12 come venerdì aveva fatto il compagno di squadra e ha recuperato velocemente le ore perse, girando con grande continuità fino a completare 61 giri.
- “Questa mattina al risveglio ho visto un cielo grigissimo e la pista completamente umida e mi sono cadute le braccia” ha commentato Nicky Hayden. “Ho pensato che non se ne sarebbe fatto niente perché non avrebbe avuto senso sprecare una giornata per provare in condizioni così sfavorevoli. Invece la situazione è progressivamente migliorata e dopo pranzo ho potuto infilare la tuta. Non vedevo l’ora di poterlo fare e ne è valsa la pena. Considero un onore aver potuto partecipare al primo test della GP12, perché non capita spesso guidare una moto che vede la pista per la prima volta: è una sensazione speciale. E’ andato tutto bene non abbiamo avuto il minimo intoppo: il motore è molto piacevole da gestire e mi sono divertito a guidare. Spero di aver trasmesso un “feedback” utile a Filippo e ai ragazzi che continueranno a lavorare su questa moto mentre noi torneremo a concentraci sulla prossima gara perché questo campionato è appena agli inizi”.
- “Vorrei innanzi tutti ringraziare tutti i ragazzi che lavorano in Ducati”, ha detto Filippo Preziosi. “Perché grazie al loro impegno e competenza è stato possibile svolgere tre giorni di test senza inconvenienti e completare quasi mille km con la GP12 al suo debutto in pista. Aver avuto un giudizio omogeneo sulla moto da quattro piloti diversi ci mette nelle condizioni di continuare con efficacia lo sviluppo attribuendo più facilmente le prossime priorità al lavoro che andremo a fare”.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Lun 11 Apr 2011 - 15:46

Valentino non vince più? Ci pensa il fratellino Luca!

Marini, il fratello 13enne di Rossi, si è imposto nella prima stagionale della MiniGp
- Tra gli infortuni della passata stagione e le difficoltà di adattamento alla Ducati, Valentino Rossi sta senza dubbio vivendo il momento più difficile della sua carriera da quando corre nel Motomondiale. C'è comunque qualcuno che sta pensando a tenere alto l'onore della famiglia: il fratellino Luca.
- Di cognome fa Marini, perchè lui e Vale hanno solo la stessa mamma, ma il 13enne domenica ha dimostrato di avere della stoffa, andando ad imporsi nella prima gara stagionale della MiniGp 80, una categoria propedeutica all'ingresso nel mondo delle due ruote, a Castelletto di Branduzzo.
- Scattato bene dalla pole position, si è mantenuto davanti a tutto il resto del gruppo fino alla bandiera a scacchi, sfoderando una vittoria alla...Valentino. Certamente è ancora presto per capire se dentro di lui scorre il sangue del campione, ma sicuramente ha un grande maestro che non gli farà mancare il suo appoggio...

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Lun 11 Apr 2011 - 16:15

Anche De Puniet si opera approfittando della pausa

Il francese si è fatto rimuovere l'ultima vite rimasta dall'infortunio dello scorso anno
- Dopo Dani Pedrosa e Cal Crutchlow, anche Randy De Puniet ha deciso di approfittare della pausa creata dallo slittamento del Gp del Giappone per tornare in sala operatoria e farsi togliere l'ultima vite rimasta come traccia dell'operazione a cui si è sottoposto dopo l'infortunio rimediato ad una gamba lo scorso anno al Sachsenring.
- Si trattava dunque di un intervento abbastanza di routine, ma tutto è andato per il verso giusto. Ora quindi il francese della Ducati Pramac si prenderà qualche giorno di riposo, prima di cominciare a preparare la gara di Estoril, cui dovrebbe partecipare regolarmente.
- "Sto bene" ha dichiarato De Puniet. "Anche se, ora che l’anestesia ha perso il suo effetto, sento un po’ di dolore. Si chiude un capitolo e ora che la vite non c’è più, spero di vederne i vantaggi in pista. Cercherò in questi giorni di recuperare al massimo la mia condizione fisica in vista del Gran Premio di Portogallo".

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 12 Apr 2011 - 16:08

A rischio il futuro della gara al Sachsenring

La Dorna ha raddoppiato le richieste economiche nei confronti degli organizzatori tedeschi
- Si aggiunge un nuovo tracciato alla lista di quelli che rischiano di sparire dal calendario della MotoGp. Stando a quanto riporta la Bild, infatti, anche il Sachsenring avrebbe delle difficoltà di natura economica per garantire il futuro del Gp di Germania.
- La cosa curiosa, però, è che in questo caso sarebbe stata la Dorna stessa a creare delle difficoltà all'organizzatore teutonico, il cui contratto scade quest'anno, raddoppiando la quota da versare per mantenere il Gp da 2 a 4 milioni di euro. Cifra che al momento è stata ritenuta troppo alta dall'ADAC sassone.
- Klaus Klötzner, un rappresentante dell'impianto, ha spiegato alla Bild che chiaramente sarà fatto tutto il possibile per non perdere la MotoGp, ma che alle condizioni attuali risulta difficile portare avanti la trattiva.
- Quello che bisogna capire, nel caso non venga raggiunta un intesa, è se la Dorna sposterà la sua attenzioni su altri tracciati come Hockenheim, il Nurburgring ed il Sachsenring, o se invece preferirà guardare verso altri lidi...

di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 12 Apr 2011 - 16:10

Doohan vede Rossi nella fase calante della carriera

"Non dico che la sua carriera sia finita, ma ora non sarà più tutto facile come prima" ha detto
- Comincia ad esserci sempre più scetticismo riguardo alle possibilità di Valentino Rossi di portare al top la Ducati in questa stagione. Dopo appena due gare, il pluricampione paga già la bellezza di 25 punti di ritardo nei confronti del leader Jorge Lorenzo e la Desmosedici GP11 non sembra ancora in grado di reggere il passo dei primi.
- C'è però anche chi comincia a pensare che questo avvio negativo non sia dovuto solo alle difficoltà della Rossa, ma anche ad un inevitabile calo fisiologico del campione di Tavullia. E il parere è di quelli autorevoli, perchè si tratta di quello di Mick Doohan, un altro che sa bene cosa vuol dire rimanere sulla cresta dell'onda per tanti anni.
- Secondo il cinque volte campione del mondo della classe regina, infatti, per Valentino potrebbe essere cominciata la fase di scollinamento della sua carriera...
- "Penso che sarà dura per Valentino, anche se certamente non è l'ultimo arrivato" ha detto l'australiano alla Reuters. "In ogni sport i cicli vincenti possono durare al massimo una decina d'anni. Per lui però questa è la 12esima stagione nella classe regina, quindi non sarà facile ripetersi, specialmente dopo che ha accumulato tutti quei successi".
- "Con questo non voglio dire che la sua carriera ormai è finita, ma che non sarà più tutto semplice come in passato e che forse sta entrando nella fase discendente della sua avventura" ha concluso.

omnicorse
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 12 Apr 2011 - 16:12

Oggi Pedrosa comincia la riabilitazione

Dani ha superato i controlli post-operatori e la prossima settimana gli saranno rimossi i punti
- Dani Pedrosa inizia il suo percorso di avvicinamento al Gp del Portogallo della MotoGp. Ieri il pilota spagnolo è stato sottoposto alla prima visita di controllo successiva all'intervento chirurgico della settimana scorsa ed ha ottenuto l'ok dei medici per cominciare la fisioterapia a partire da oggi.
- Approfittando della pausa creata dallo slittamento del Gp del Giappone, mercoledì scorso il portacolori della Honda HRC è tornato in sala operatoria per farsi rimuovere la placca e le viti che gli erano stati inseriti nella spalla in seguito alla frattura della clavicola sinistra, che purtroppo gli provocavano una compressione dell'arteria succlavia. Una situazione che gli faceva perdere forza nel braccio quando si trovava in sella alla sua RC212V.
- I controlli di ieri hanno evidenziato una buona guarigione della ferita, che non presenta segni di infezione, ma anche un buon flusso circolatorio nell'arteria. La rimozione dei punti è stata fissata per la settimana prossima, ma intanto "Camomillo" potrà iniziare la fase statica della riabilitazione.
- Il suo lavoro ha preso il via questa mattina con una serie di esercizi passivi per la spalla sinistra, svolti con l'aiuto del fisioterapista di fiducia di Dani.

di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mer 13 Apr 2011 - 8:22

Accordo decennale tra la MotoGp e la pista di Austin
Il Motomondiale correrà in Texas con tutte le classi a partire dal 2013

I lavori di costruzione sono ancora in pieno svolgimento, ma per quanto riguarda il futuro bisogna dire che ad Austin, in Texas, hanno già realizzato delle basi veramente solide. Dopo essersi assicurati l'arrivo della Formula 1, i dirigenti dell'impianto statunitense sono riusciti infatti a raggiungere anche un accordo decennale con la Dorna.
A partire dal 2013 il Motomondiale farà dunque tappa in Texas, portando tutte e tre le sue classi. Del resto, già da un pò Carmelo Ezpeleta parlava della volontà della Dorna di stringere ulteriormente il rapporto tra la MotoGp e gli Usa e l'obiettivo è stato centrato in pieno.
"Siamo molto felici di poter aggiungere il Circuit of the Americas al calendario MotoGp. È un onore poter ampliare il nostro Campionato con il circuito del Texas, paese che ha una storia ricca di grandi piloti. Abbiamo mantenuto un rapporto meraviglioso e speciale con Kevin (Schwantz) per 20 anni, discutendo spesso del sogno comune di aumentare la popolarità della MotoGP negli Stati Uniti elevando così ancora di più il nostro profilo, già per altro affermato in tutto il mondo. Ora, con quello che Tavo Hellmund (Managing Partner di Full ThrottleProductions) sta facendo ad Austin, ci siamo resi conto della possibilità di cominciare questa nuova avventura insieme. L'accordo decennale è un segno della nostra fiducia e dell'impegno per il futuro successo della MotoGp ad Austin" ha commentato il manager spagnolo.
"Per me questo è un sogno che diventa realtà: il Campionato del Mondo MotoGp si correrà nel mio stato natale. Io sono un fedele credente di questo sport e conosco bene il livello di popolarità del motociclismo in Texas. Sono sicuro che tutto questo porterà ad un clamoroso successo destinato a durare nel tempo" ha dichiarato Kevin Schwantz, Manager di 3FourTexas MGP e LLC, e Campione del Mondo MotoGP nel 1993.
Hellmund, che ha lavorato duramente per portare la MotoGp in Texas, ha dichiarato: "Siamo particolarmente lieti di aggiungere il miglior Campionato del Mondo motociclistico al nostro calendario. Questa è un’opportunità fantastica per lo stato del Texas e credo che sia la prima volta nella storia americana dei motori che il Campionato del Mondo motociclistico e quello automobilistico si corrano presso lo stesso impianto. Siamo molto orgogliosi di diventare il luogo di riferimento americano per gli sport motoristici".
"Kevin e io siamo amici da molto tempo e ho un ottimo rapporto con Carmelo. Rispetto molto quello che la Dorna e la FIM hanno fatto per la MotoGp a livello mondiale. È una cosa stupenda per il Texas: il prodotto è fantastico e chissà, magari per il nostro primo evento avremo un Ben Spies Campione del Mondo in carica..sarebbe la ciliegina sulla torta" ha concluso Hellmund.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mer 13 Apr 2011 - 16:16

Bautista potrebbe rientrare ad Estoril!

Il recupero fisico del pilota della Suzuki sta decisamente bruciando le tappe
- I piloti della MotoGp non la smetteranno mai di stupirci per la loro capacità di recuperare dagli infortuni in anticipo rispetto ad ogni previsione. L'ultimo dell'elenco è Alvaro Bautista, che a sorpresa potrebbe fare ritorno in sella alla Suzuki già nella gara di Estoril.
- Gli ultimi controlli a cui è stato sottoposto il pilota spagnolo, vittima della frattura del femore sinistro durante le prove libere del Gp del Qatar, hanno evidenziato un netto miglioramento delle sue condizioni, che ha permesso ai medici di dargli l'ok per ricominciare a lavorare sulla forza della gamba.
- "Abbiamo superato la prima fase e questo significa che, a poco a poco, posso cominciare a muovere la gamba. Questo è importante perchè ho perso davvero tanta forza in queste settimane. Entro breve però potrò cominciare ad allenarmi con l'obiettivo di ridurre il più possibile i tempi di recupero" ha detto Alvaro.
- "Mancano ancora 17 giorni alla gara di Estoril. I medici hanno detto che sarebbe un tempo ragionevole per recuperare e questo è il mio obiettivo. Nelle prossime due settimane lavorerò duramente per rimettere forza nella gamba, poi farò una nuova visita di controllo prima di Estoril e a quel punto avremo un quadro chiaro della situazione" ha aggiunto.
- "Chiaramente non sarei ancora al 100%, ma il mio obiettivo è di tornare ad Estoril. Purtroppo però la decisione spetterà ai medici e non a me. Se continuo a migliorare con questo ritmo penso di potercela fare, ma prima di risalire in moto voglio essere sicuro di avere la forza necessaria" ha concluso.

di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 14 Apr 2011 - 16:57

Yamaha: nei test dopo Jerez arriva un nuovo motore
Lo ha rivelato Lorenzo in occasione della presentazione del suo nuovo libro

"Jorge Lorenzo, il nuovo re della MotoGp". Si intitola così il libro che il campione del mondo in carica ha presentato oggi a Barcellona, insieme al giornalista Ernesto Riveras. Un volume arricchito dalla presenza di ben 400 bellissimi scatti fotografici di Mirco Lazzari, commentati dal pilota della Yamaha con la collaborazione di Matthew Roberts, conduttore della BBC.
"Credo che ai miei fans faccia piacere scoprire nuove cose sul mio conto e questo libro offre loro molte immagini di ciò che ancora non hanno avuto modo di vedere coi loro occhi" ha sottolineato lo spagnolo, che non ha escluso la possibilità di altro materiale biografico in futuro: "Vedremo cosa succederà e se ci saranno nuove cose da raccontare, ma vista la lunga strada che ancora abbiamo davanti, sicuramente avremo materiale interessante".
La conferenza stampa è stata anche una buona occasione per rispondere alle domande dei suoi tifosi. Inevitabili quelle sul rapporto con Valentino Rossi: "Valentino è stato un rivale importante nella mia carriera in MotoGP, un difficile avversario, ma io rispetto tutti allo stesso modo, senza esaltare nessuno perchè uno qualunque dei piloti sulla griglia di partenza potrebbe batterti un giorno. A Valentino riservo la stessa importanza che riservo agli altri".
Il leader del mondiale ha detto la sua anche sull'incidente che ha avuto per protagonisti Stoner e Rossi a Jerez: "Quando sei in sella alla moto senti l'adrenalina salire al massimo. Per Stoner era un momento magico con la vittoria in Qatar, la pole di Jerez e la gara condotta in modo perfetto fino alla caduta causata da un altro pilota. Se poi quel pilota è Valentino, e la simpatia nei suoi confronti non è molta, come nel caso di Stoner, ti infastidisci ancora di più. Normalmente una cosa del genere non dovrebbe creare grossi problemi visto la natura casuale e sfortunata dell’accaduto. Nel caso di Valentino è stato un errore umano. Probabilmente vedendo una possibilità di sorpasso, qualcosa in lui si dev’essere acceso spingendolo ad osare più del dovuto e finendo con lo scivolare fuori pista".
Jorge ha anche dato qualche notizia di prima mano, annunciando l'arrivo di un nuovo motore nei test dopo Estoril: "È un motore nuovo, differente. Vedremo se darà risultati positivi o meno". Infine, ha parlato anche della nuova 1.000, che proverà per la prima dopo il Gp del Mugello: "Sarà una moto leggermente più grande, e spero mantenga le caratteristiche che da sempre sono tipiche di Yamaha: un'ottima frenata e un buon passo in curva. Speriamo ci sia qualche miglioria anche per quel che riguarda il motore e che abbia più potenza di quella che in genere hanno le moto di questa casa, anche se si sa, la moto perfetta non esiste".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 14 Apr 2011 - 16:58

Pedrosa contrario alle zavorre per i piloti leggeri
Il pilota della Honda ci tiene a chiarire che anche lui deve affrontare dei problemi legati al peso

Nel weekend di Jerez della MotoGp si era parlato di una proposta che ha fatto discutere e che sicuramente continuerà a farlo. Visti gli evidentei problemi di peso di Marco Simoncelli, costretto ad utilizzare in gara mappe più conservative rispetto alla concorrenza, nell'ambito della Gran Prix Commission era stata ipotizzata la possibilità di istituire un peso minimo che tenga conto sia della moto che del pilota, con l'obiettivo di pareggiare un pò la situazione per tutti.
Inevitabilmente si sono subito creati due schieramenti opposti tra coloro che erano favorevoli e coloro che erano contrari. Come era facilmente ipotizzabile, Dani Pedrosa ovviamente non è d'accordo con questa idea, visto che con i suoi appena 51 kg ne paga la bellezza di 21 nei confronti di Simoncelli.
"Questa storia mi segue fin dall'inizio della carriera. Quando arrivai in 250 dicevano che non sarei stato in grado di guidare perchè sono troppo piccolo, poi quando ho iniziato a vincere hanno detto che il mio pesa mi dava un vantaggio" ha spiegato lo spagnolo.
"Ora dicono le stesse cose in MotoGp e mi sono veramente stancato di sentire questa storia perchè mi sembra che ci siano troppe persone che non vogliono vedermi vincere. E' incredibile. Da un lato può essere vero che in rettilineo posso avere dei vantaggi di accelerazione, ma forse si dimenticano che in curva ho meno grip e non riesco a frenare come vorrei perchè sono meno resistente al vento. Inoltre ho le braccia e le gambe corte, quindi non posso distribuire il peso come gli altri" ha aggiunto.
"In passato ho sognato di poter essere più alto di 10 cm. Questo mi avrebbe permesso di migliorare la mia posizione di guida. Con qualche centimetro in più potrei bilanciare il mio peso tra l'anteriore e il posteriore, cosa che invece ora non posso fare" ha concluso.
Dunque, il concetto espresso da "Camomillo" è chiaro: la sua paura è che questa nuova imposizione potrebbe dare un beneficio ai piloti più pesanti, dando ulteriori grattacapi a chi è più leggero come lui, che comunque ha già i suoi problemi...
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 19 Apr 2011 - 12:32

Pedrosa non vede l'ora di tornare in moto
Lo spagnolo vuole capire se effettivamente ha finalmente superato i suoi problemi fisici

Dopo diversi giorni di silenzio, Dani Pedrosa è tornato a parlare dell'evolversi delle sue condizioni fisiche in seguito all'intervento chirurgico cui si è sottoposto un paio di settimane fa per risolvere un problema di compressione all'arteria succlavia.
Tramite il suo blog, lo spagnolo ha dato buone notizie ai suoi tifosi, spiegando che gli ultimi controlli hanno evidenziato che tutto sta andando per il verso giusto, quindi la sua presenza in pista ad Estoril va data per certa, anche se poi bisognerà vedere come se la caverà una volta in sella alla sua Honda RC212V.
"La verità è che l'intervento è andato bene e nei giorni successivi ho dovuto solo un pò adattare la mia routine alle indicazioni che mi hanno dato i dottori, quindi il recupero sta andando nella miglior maniera possibile. Nei giorni scorsi ho fatto un controllo di routine che ha evidenziato come tutto stia andando per il meglio, anche se comunque bisogna rimanere prudenti fino a quando non salirò in moto ad Estoril" ha detto "Camomillo".
"Sono entusiasta e motivato all'idea di tornare in sella per valutare le mie condizioni e per vedere se finalmente possiamo dimenticare questo problema. Ultimamente sono stato molto in casa, in relax, come mi era stato consigliato dai medici, anche perchè ho avuto la fortuna di poter sfruttare questa pausa per recuperare con calma. Ora però non vedo l'ora di ritrovare la forma e cominciare a lavorare al massimo con il mio team" ha aggiunto.
Infine, Dani traccia anche un piccolo bilancio sull'andamento di queste prime gare, che non può che essere positivo se si pensa alle difficoltà che ha dovuto incontrare: "Guardando a quello che è successo nelle prime gare, arriviamo in Portogallo con 36 punti e solo 9 da recuperare sul primo. Dati importanti se si pensa che ho corso da infortunato. Il bilancio quindi è sicuramente positivo, anche se il campionato è solo all'inizio".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mar 19 Apr 2011 - 15:59

Biaggi, è pace fatta con Valentino: “Con Rossi c’e’ sempre stima”

- È una delle rivalità storiche dello sport italiano quella tra Max Biaggi e Valentino Rossi, una rivalità che ha accesso la passione di tanti sportivi italiani, sempre inclini a schierarsi da una parte o dall’ altra.
- È storia abbastanza risaputa che tra il centauro romano ed il fuoriclasse di tavullia non è mai corso buon sangue sin dai primi tempi, quando Biaggi approdò in 500 e Vale dominava in 250 con Aprilia che lo aveva designato erede naturale del romano dopo i 3 mondiali vinti. Rivalità e toni che scoppiarono con l’ approdo di Rossi in 500, diventata negli anni a seguire, MotoGp.
- Adesso che le strade dei due si sono divise per sempre con Biaggi in superbike e fresco campione del mondo e Rossi, nuovo simbolo dell’ Italia motoristica con la Ducati nella Motogp, l’ ascia di guerra è definitivamente soppressa ed è proprio il pilota romano a tendere la mano.
- “Valentino Rossi? Lo stimo e lui non ha nascosto la stima nei miei confronti. Non posso dire che non è un grande”. Queste le parole del 39enne Max Biaggi, ospite di “Radio2 SuperMax”, ed ancora: “nel bene e nel male la nostra rivalità ha portato tanto nelle moto, si sono avvicinate a noi, al nostro sport anche persone totalmente fuori dal mondo delle moto, incuriosite da questa rivalità alla ‘Coppi-Bartali’ che andava oltre lo sport stesso e che è stata un fenomeno prima italiano e poi Mondiale”.
- Certo, rivederli uno contro l’ altro sarebbe un sogno per qualsiasi tifoso ma purtroppo questo rimarrà tale, ma resterà un ricordo indelebile di una sfida bellissima tra due campioni assoluti dello sport italiano.


trovato nella rete Scritto da Yuri

Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mer 20 Apr 2011 - 15:53

Yamaha avanti con quattro moto anche nel 2012
I giapponesi non aumenteranno il loro impegno. La nuova 1.000 debutterà nei test al Mugello

L'anno prossimo la MotoGp vivrà il suo ritorno ai motori da 1.000cc di cilindrata, una scelta dettata non solo dalla ricerca di uno spettacolo maggiore, ma anche dalla voglia della Dorna e della FIM di arricchire la griglia di partenza della classe regina.
- Per ora però ad aver recepito il messaggio sembrano essere solo le piccole squadre, come la Marc VDS o la Norton, attirate soprattutto dalla possibilità di montare dei motori derivati dalla serie sulle proprie moto. Le Case impegnate ufficialmente invece per ora non semprano interessate ad incrementare i loro sforzi.
- Un'ennesima riprova arriva dalle dichiarazioni fatte dall'ex grande capo della Yamaha, Masao Furusawa, che ha spiegato che ad Iwata l'intenzione è di andare avanti anche nel 2012 con la squadra ufficiale e con il team Tech 3, senza aumentare il numero di moto in pista: "Due moto non sono abbastanza per portare avanti uno sviluppo adeguato, ma penso che sei siano troppe. Quattro è il numero perfetto per me" ha detto a MotorCycleNews.
- Kouichi Tsuji, capo progetto della nuova 1.000 ha invece confermato che il debutto in pista avverrà nei test collettivi del Mugello, ma che lo sviluppo nel frattempo sta andando avanti: "Abbiamo già iniziato lo sviluppo e sono lieto di poter dire che siamo in linea con le tabelle di marcia. Cominceremo i test al Mugello, subito dopo il Gp. Ovviamente il nuovo motore avrà più potenza, quindi abbiamo bisogno di capire quali sono le sue esigenze nei riguardi del telaio: il test del Mugello sarà fondamentale per questo".

di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Mer 20 Apr 2011 - 16:26

Stoner esalta la Honda e lancia frecciate alla Ducati
L'australiano: "In Ducati ti dicono una cosa e poi ne fanno un'altra..."

E' un Casey Stoner frizzante quello che si prepara alla terza prova del Mondiale il 1° maggio a Estoril (saltata la data di Pasqua in Giappone in seguito al drammatico terremoto). I 20 punti di distacco da Jorge Lorenzo, conseguenza della caduta "indotta" dall'errore di Valentino Rossi a Jerez non lo preoccupano, Casey sa di disporre della migliore moto sulla piazza e tanto gli basta.
- "HONDA, UN SOGNO" - La Honda curva così bene, così megliop della Ducati, che ora le mie traiettorie sono completamente diverse rispetto a prima. Ci sono un paio di aree in cui la Ducati è superiore, ma sono molti di più quelli in cui è decisamente superiore la Honda. Qui non si vince da qualche tempo, lo stesso vale per me, e credo sia la condizione migliore per dare il meglio. E poi la Honda Repsol era nei miei sogni fin da bambino, quando seguivo le imprese di Mick Doohan. Ho sempre voluto seguire le orme di Mick, ora finalmente posso farlo".
- FRECCIATA ALLA DUCATI - Non è solo esaltando la Honda che Stoner mette in ombra la Ducati: le sue accuse sono decisamente più circostanziate: "Ho cambiato aria non perchè guidassi una Ducati o per i loro contatti con Valentino, iniziati peraltro quando avevo già deciso di andarmene. E' stata la questione Lorenzo, nel 2009, a darmi molto fastidio. A Borgo Panigale era un continuo lamentarsi che non avevano abbastanza soldi, eppure sono andati ad offrire a Jorge più del doppio di quanto davano a me. In Ducati hanno due facce: Preziosi e i ragazzi che lavoravano con me erano perfetti, mentre i capi ti dicevano una cosa e poi ne facevano un'altra. Per me i soldi non sono tutto, ma era anche inaccettabile una differenza così netta fra me e Rossi, Lorenzo e Pedrosa. La Ducati non ha budget per sviluppare nuovi progetti, la Honda sì".
virgiliomotori
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 21 Apr 2011 - 19:19

Nei test di Estoril debutta una Ducati GP11 evoluta
Nuovi sia il telaio che il motore per rendere più fluida l'erogazione ed evitare che si chiuda l'anteriore

La rincorsa alle posizioni di vertice di Valentino Rossi potrebbe finalmente trovare una svolta ad Estoril. Non tanto in gara, quanto nei test collettivi che si svolgeranno al lunedì, quando debutterà una sorta di versione B della Ducati Desmosedici GP11.
- Grazie alla grande mole di dati raccolti da Vittoriano Guareschi e Franco Battaini, i tecnici di Borgo Panigale sono riusciti a rivedere radicalmente la moto, sperando che questa nuova versione possa adattarsi maggiormente alle caratteristiche del campione di Tavullia.
- Si parla infatti di un nuovo telaio, ma anche di un motore più potente e dotato di un albero motore più pesante, che secondo l'ingegner Filippo Preziosi dovrebbe permettere ai piloti di poter sfruttare la potenza in maniera più fluida, eliminando quella sorta di sottosterzo che spesso poi porta alla chiusura dell'anteriore.
- Valentino ha spiegato a MotorCycleNews che l'obiettivo di questo nuovo motore è di rendere più graduale l'arrivo della potenza nel primo 20% di apertura del gas: "Stiamo lavorando molto sotto questo punto di vista. Il mio problema è che in Ducati hanno sempre lavorato cercando di massimizzare tutte le componenti, ma questo non funziona se si va a guardare i dettagli, che per me sono molto importanti".
- Rossi ha poi aggiunto che anche lui dovrà continuare ad adattare la sua guida alla Ducati, che rimane una moto diversissima dalla Yamaha M1: "Bisogna fare delle traiettorie completamente diverse rispetto alla Yamaha, perchè questa moto tende a chiudere lo sterzo, quindi in accelerazione la devi tirare su il prima possibile. La M1 invece era molto agile e ti permetteva di arrotondare di più le curve. Penso che in curva rimanga la moto migliore, anche se ora le manca un pò di potenza rispetto alla Honda".

di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Gio 21 Apr 2011 - 19:21

Ezpeleta: "Niente sostituzioni se salta il Giappone"
Il boss della Dorna smentisce le voci di un possibile ritorno in Turchia, ad Istanbul Park

Qualche settimana fa erano circolate delle voci riguardo alla possibilità che, qualora fosse saltato definitivamente il Gp del Giappone, posticipato a causa del terremoto e dello tsunami, la MotoGp avrebbe potuto fare ritorno in Turchia. Oggi però Carmelo Ezpeleta, grande capo della Dorna, ha rivelato alla Gazzetta dello Sport che se la gara di Motegi dovesse saltare definitivamente, l'appuntamento giapponese non verrà rimpiazzato nel calendario 2011.
- "Stiamo aspettando la decisione dei promoter locali. In ogni caso, se per quest'anno decidessero di rinunciare alla gara, non ci sarebbero sostituzioni. Hanno fissato una gara nazionale per il mese di luglio, questo significa che in quel momento la pista tornerà ad essere utilizzabile. Per allora dovremmo essere certi di quello che faremo" ha spiegato il manager spagnolo.
- Ezpeleta, appunto, ha deciso di lasciare la decisione agli organizzatori giapponesi, spiegando di essere convinto che decideranno in maniera responsabile.
- "I giapponesi hanno la mia piena fiducia e se ci diranno che si può andare avanti con la gara, sono sicuro che sarà perchè c'è un livello di sicurezza del 1.000%. Se la situazione non dovesse essere chiara, sono sicuro che sarebbero i primi in grado di valutarla nella maniera appropriata" ha concluso.

di Matteo Nugnes
Tornare in alto Andare in basso
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 22 Apr 2011 - 13:29

Stoner si schiera con Pedrosa sul tema peso minimo
Secondo l'australiano i piloti pesanti non riconoscono le difficoltà di quelli più leggeri

La settimana scorsa Dani Pedrosa ha dichiarato di essere decisamente contrario all'introduzione in MotoGp di un peso base che tenga conto sia della moto che del pilota. Il portacolori della Honda ha chiarito la sua posizione, ammettendo i vantaggi a livello di accelerazione e di consumi per i piloti della sua taglia, spiegando però che esistono anche problemi di trazione e di bilanciamento dei pesi che non sono facili da risolvere.
Ora però lo spagnolo ha trovato un importante alleato in questa battaglia, cioè il compagno di squadra Casey Stoner. Pur non essendo piccolo come "Camomillo", l'ex campione del mondo rientra sicuramente nella catogoria dei "pesi leggeri" della classe regina e anche lui ha supportato le argomentazioni portate avanti da Pedrosa.
"Penso che sia un argomento di discussione molto interessante, ma ad essere onesti entrambe le fazioni hanno le loro valide argomentazioni. Però mi dispiace soprattutto per Dani, perchè è vero che tutte le cose hanno i loro pro ed i loro contro" ha detto a MotorCycleNews.
"In molte situazioni la taglia di Dani è chiaramente uno svantaggio ed i piloti più grandi possono avere dei vantaggi. Ora abbiamo molti più cavalli rispetto all'epoca delle due tempi, eppure a quei tempi non sentivi nessuno che si lamentava".
"Tra quelli che si lamentano, nessuno sembra tener conto del fatto che per loro è molto più facile trovare la trazione, cosa piuttosto complicata per un pilota leggero, a prescindere da tutti gli aiuti che ti può dare il traction control".
"La situazione di Dani è difficile soprattutto per quanto riguarda i cambi di direzione ed il bilanciamento dei pesi, mentre per i più pesanti ci possono essere problemi di velocità massima sui rettilinei e di accelerazione in uscita dalle curve. Le loro moto però continuano ad essere più stabili delle nostre" ha concluso.
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
Alex
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1650
Punti : 1952
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 28
Località : Firenze

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Ven 22 Apr 2011 - 13:30

Stoner e Pedrosa sulla Honda 1.000 a metà maggio
La nuova moto dovrebbe avere un regime di rotazione più basso ed una coppia maggiore

Un paio di settimane fa la Ducati ha portato al debutto la Desmosedici GP12, la moto dotata del motore da 1.000 cc con cui l'anno prossimo scenderà in pista nella MotoGp. Assoldato anche il fatto che per vedere la Yamaha bisognerà aspettare i test collettivi del Mugello, c'era curiosità per capire quando sarebbe avvenuto il debutto della Honda.
A sciogliere i dubbi ci ha pensato Shuei Nakamoto, vice-presidente della HRC, che ha spiegato che la nuova moto ha già fatto qualche giro a Motegi e Suzuka con dei collaudatori giapponesi, ma che la prova del fuoco sarà a metà maggio, subito dopo il Gp di Francia, quando toccherà a Casey Stoner e Dani Pedrosa dare le prime indicazioni sullo sviluppo.
Nakamoto ha anche detto che la sede del test sarà in Europa e, ragionando sul fatto che il regolamento permette di effettuare questo gemere di prove solo su piste dove si è già corso, le alternative non sono troppe e si limitano a Jerez de la Frontera, Estoril e Le Mans, con la prima che sembra la grande favorita.
Il responsabile del team HRC si è poi fatto scappare anche qualche dettaglio della nuova creatura: "Avremo cilindrata piena, ma abbasseremo il regime di rotazione per rispettare i limiti di consumo. Avremo più coppia, ma speriamo anche più potenza: è questo il nostro obiettivo principale".
(omnicorse.it)
Tornare in alto Andare in basso
http://losportdeimotori.forumattivo.it
alfa
Admin
Admin
avatar

Messaggi : 1955
Punti : 2520
Data d'iscrizione : 17.02.11
Età : 62
Località : Barberino di Mugello (FI)

MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    Sab 23 Apr 2011 - 10:16

anche la Honda mette in pista la 1000 per il 2012
Dopo il 15 maggio a Le Mans o Jerez il test con Stoner e Pedrosa.

- Dopo la Ducati è pronta a scendere in pista anche la Honda 1000 in vista del 2012. Mai come quest'anno i team devono per forza di cose lavorare su due tavoli: lo sviluppo dell'ultima cilindrata 800 per la stagione in corso e quello della 1000 che la sostituirà nella prossima stagione. La Dorna, la società organizzatrice del motomondiale, ha concesso in tutto 8 giornate di test coi piloti ufficiali, e dopo i due utilizzati a Jerez dalla Ducati ai primi di aprile arriva l'annuncio che la prossima moto a provare sarà la Honda ufficiale.
- A guidarla saranno Casey Stoner e Dani Pedrosa, che hanno già il contratto in tasca per il 2012, ed il test è previsto subito dopo la gara del 15 maggio a Le Mans. Possibile che si svolga sulla stessa pista francese (per regolamente va fatto su un tracciato su cui si è già corso nella stagione corrente) o all'Estoril, ma è più probabile che abbia luogo a Jerez, tracciato che per caratteristiche tecniche permette di raccogliere dati decisamente più attendibili.
- La nuova Honda sarà piuttosto simile a quella attuale, nel solco della direzione presa da tutti i team di una evoluzione della moto attuale verso quella per l'anno prossimo piuttosto che di una rivoluzione tecnica. "Avremo cilindrata piena - anticipa il responsabile del team Shuhei Nakamoto - ma abbasseremo il regime di rotazione per rispettare il limite del consumo (che resta di 21 litri a dispetto della maggiore cilindrata ndr). Ci sarà più coppia e, speriamo, anche più potenza. Questo è il nostro obviettivo".

virgiliosport
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: News..... test.... e    

Tornare in alto Andare in basso
 
News..... test.... e
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 3 di 6Vai alla pagina : Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente
 Argomenti simili
-
» Autovelox News
» Norton NRV 588 Test a Donington
» test per misurare l'eta' biologica reale
» Test sospensioni
» primo scambio con le nuove PK ki15 300 (test su terra)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Lo Sport dei Motori Formula1 MotoGP..... :: Archivo :: MotoGp-
Andare verso: